Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


GLI ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI :


- EUCALIPTO: PROPRIETA', BENEFICI, INDICAZIONI E PRECAUZIONI ...

- Mal di testa da vino, la colpa non e' dei solfiti ...

- PRESSIONE ALTA : si combatte con i cibi ricchi di potassio ...

- Dai fermenti lattici alle intolleranze: 8 verita' sui probiotici ...

- PRESSIONE ALTA : ABBASSARLA SENZA FARMACI ...

- Puoi guarire corpo e mente con i Campi Magnetici…questo dimostra che Tesla aveva ...

- GASTRITE CRONICA: COSA MANGIARE ...

- AFTE IN BOCCA: SINTOMI, CAUSE E POSSIBILI RIMEDI ...

- DERMATITE ATOPICA: SINTOMI, CAUSE E RIMEDI EFFICACI ...

- MUSICA : scienziati dimostrano che la musica stimola gli oppioidi naturali del c ...

UNA LEGGE PER LE MEDICINE NON CONVENZIONALI : FIRMA ANCHE TU
INDICE GENERALE ARTICOLI :



Per vedere INDICE CON TUTTI GLI ARTICOLI [ click qui ]

Vuoi inserire nel tuo sito gratuitamente
il preview dei nostri ultimi 15 articoli

PREMI QUI
per scaricare il box interattivo !
CORSI ED EVENTI SPAZIOSACRO.IT
 
NOME DEL CORSO
Vai
 
NOME DEL CORSO
Vai
aromaterapia
AROMATERAPIA
Armonia nella vita quotidiana
massaggio do-in
MASSAGGIO DEL BAMBINO
MASSAGGIO NEONATALE
aurasoma
AURASOMA
massaggio do-in
MASSAGGIO DO-IN
MERIDIANI CINESI E MOXA
breathwork
BREATHWORK - Il Potere del Respiro
massaggio messaggio
MASSAGGIO-MESSAGGIO
camminata sul fuoco
CAMMINATA SUL FUOCO
linguaggio aura
MASSAGGIO AYURVEDICO
costellazioni familiari
COSTELLAZIONI FAMILIARI
linguaggio aura
MASSAGGIO SONORO E BAGNI DI SUONO
credenze gemelle
CREDENZE GEMELLE
Trasmutare le paure e vivere in equilibrio
meditazione
MEDITAZIONE
cristalloterapia auyrvedica
CRISTALLOTERAPIA AYURVEDICA
Gli Individui Cristallo
morfopsicologia
MORFOPSICOLOGIA
cromoterapia
CROMOTERAPIA
musicoterapia
MUSICOTERAPIA
dendroterapia
DENDROTERAPIA ENERGETICA
Energie degli Alberi
numerolgia tantrica
NUMEROLOGIA TANTRICA
Il Divino attraverso i numeri
enneagramma
ENNEAGRAMMA
oligoelementi
OLIGOELEMENTI
giardini terapeutici e antenna di lecher
GIARDINI TERAPEUTICI E ANTENNA DI LECHER
pnl umanistica
PNL UMANISTICA
giardini terapeutici e antenna di lecher
GUARIGIONE DELLA CELLULA MADRE
qi gong
QI GONG
fiori di bach
FIORI DEL CAMBIAMENTO
FIORI DI BACH
radiestesia scientifica
RADIESTESIA SCIENTIFICA
(Antenna di Lecher)
fiori di bach
FIORI DEL CAMBIAMENTO
FIORI AUSTRALIANI
reiki e scuola di reiki gratuita
REIKI 1° e 2° livello
SCUOLA DI REIKI
Potente arte di cura con le mani
ching
I CHING
riflessologia plantare
RIFLESSOLOGIA PLANTARE
il dono della terza lingua
IL DONO DELLA
TERZA LINGUA

La comunicazione
nel linguaggio dello Spirito
riflessologia plantare
SUONI TAOISTI DI GUARIGIONE
linguaggio aura
IL LINGUAGGIO DELL'AURA - Foto dell'Aura e Digitoscopia Kirlian
tamburi sacri
TAMBURI SACRI (ritmi per corpo e spirito)
casa come nido anima
LA CASA COME NIDO DELL'ANIMA
tai chi
TAI-CHI
iridologia
IRIDOLOGIA
visualizzazioni creative
VISUALIZZAZIONI CREATIVE e YOGA NIDRA
mandala e mantra
MANDALA E MANTRA
visualizzazioni creative
YOGA SHARIRA
MUDRA e ARTE MUDRA
scuola di naturopatia sciamanica

SCUOLA DI NATUROPATIA
[ visita la scuola con un click qui ]
Abbiamo pubblicato il nuovo programma !

cura con le preghiere
LA CURA CON LE PREGHIERE :
"Quando preghiamo per gli altri, l'universo prega per noi." - Amma - 
Leggi ed invia le preghiere con un [ click qui ]
IL LINGUAGGIO DELLA CURA : LE SEGNATURE
IL LINGUAGGIO DELLA CURA : LE SEGNATURE
Iniziazioni della Notte di Natale
e lista di persone che segnano
il Fuoco Sacro in Italia [ click qui ]

EUCALIPTO: PROPRIETA', BENEFICI, INDICAZIONI E PRECAUZIONI

L'Eucalipto è un rimedio naturale che dovremmo tenere sempre in casa dato che è particolarmente utile nel trattamento di raffreddore e tosse ma si presta anche ad altri utilizzi, ad esempio la disinfezione dell'aria e degli ambienti.

Scopriamo allora tutte le proprietà e gli usi del profumatissimo albero originario dell'Australia ma che si puo’ travare anche in Madagascar

L'Eucalipto è un albero sempre verde di cui, a livello fitoterapico, si utilizzano in particolare le foglie ricche di principi attivi. Con esse si ricava un olio essenziale molto potente, caro all'aromaterapia e inserito spesso in tanti prodotti di uso comune: saponi intimi o per le mani, creme, unguenti, dentifrici, detersivi, caramelle per la gola, spray per il naso, ecc.

PROPRIETA’ E BENEFICI DELL’EUCALIPTO
L’eucalipto è ricco di proprietà e benefici dovuti in particolare ad alcuni principi attivi contenuti nelle sue foglie verdi. Si tratta di una pianta dal potere antibatterico utilizzata ad esempio per trattare le infezioni della pelle ma anche per la cura della casa e quindi per disinfettare gli ambienti.

L’eucalipto ha proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche e un elevato potere rinfrescante quando viene applicato sulla pelle. Rilassa i muscoli e migliora il flusso sanguigno verso l'area dove sono presenti dolore e infiammazione.

Certamente i benefici dell’eucalipto più noti e apprezzati sono però il suo potere balsamico e decongestionante che lo rendono rimedio naturale d’eccezione in caso di raffreddore, sinusite o tosse. Gli oli essenziali presenti nell’eucalipto, infatti, aiutano non solo a liberare il naso favorendo la respirazione ma anche a fluidificare ed espellere meglio il catarro.

 

Il forte odore dell'eucalipto è molto sgradito agli insetti, pidocchi compresi, si presta quindi non solo alla disinfezione degli ambienti ma può essere utilizzato anche come rimedio naturale per allontanare insetti di vario genere dalla propria casa.

Ricapitolando l’eucalipto ha doti:

• Antibatteriche

• Antinfiammatorie

• Antidolorifiche

• Rinfrescanti

• Balsamiche

• Espettoranti

INDICAZIONI E UTILIZZI
L’Eucalipto può essere utilizzato in foglie per realizzare un infuso, sotto forma di tintura madre o olio essenziale.

Infuso di eucalipto

L’infuso di eucalipto è consigliato per sciogliere il catarro e liberare il naso. Occorre procurarsi in erboristeria le foglie secche della pianta da lasciare in infusione (1 cucchiaino) in una tazza d’acqua bollente per circa 10 minuti. Dopo si può filtrare, aggiungere un cucchiaino di miele (se gradito) e bere un paio di volte al giorno.

Tintura madre di eucalipto

La tintura madre di eucalipto si utilizza soprattutto per trattare infiammazioni delle vie respiratorie. Generalmente si consiglia di assumere circa 30 gocce un paio di volte al giorno, fate però sempre riferimento ad un esperto per avere il dosaggio più adatto alle vostre esigenze.

Olio essenziale di eucalipto

L'olio essenziale di eucalipto è un rimedio naturale davvero prezioso. Ne esistono diverse tipologie il più utilizzato è l'olio essenziale di eucalipto ottenuto dalle foglie di Eucalyptus globolus, che è considerato particolarmente efficace per il raffreddore e per i disturbi respiratori che interessano i bronchi.  Vi e’ anche il citrodora….

Si può sfruttare il suo potere davvero in tanti modi: fare suffumigi per liberare il naso e fluidificare il catarro, diffonderlo nell’ambiente per disinfettare l’aria e respirare meglio in caso di raffreddore. Oppure potrete versarne una goccia su un fazzolettino e respirare per ottenere un effetto rinfrescante. È considerato un olio essenziale dal potente potere balsamico e decongestionante, da applicare tramite frizioni sul petto.

Un impacco anti tosse può essere realizzato ad esempio diluendo qualche goccia di olio essenziale di eucalipto in un cucchiaio di olio di

BAOBAB massaggiando poi il tutto sul petto, coprendolo con un panno caldo. Questo procedimento si può ripetere 2 o 3 volte al giorno in caso di necessità.

Un'altra variante particolarmente potente di eucalipto ma poco conosciuta è l'olio essenziale che si ricava dall'Eucalipto Radiata molto efficace contro il raffreddore.

 

L’olio essenziale di eucalipto si presta a tantissimi altri usi: viene consigliato ad esempio per effettuare massaggi in caso di dolori muscolari, affaticamento e accumulo di acido lattico. Potrete applicare poche gocce di olio essenziale di eucalipto - meglio se diluito in olio vegetale di BAOBAB - sulle zone interessate da dolori muscolari praticando un massaggio delicato,

Il forte aroma dell'olio essenziale di eucalipto lo rende un repellente perfetto per gli insetti soprattutto per tenere lontane le zanzare. A questo scopo si può diffondere olio essenziale in casa oppure utilizzare qualche goccia diluita in olio vettore da spargere sulle parti più in vista del corpo quando si esce.

Diffuso nell’aria infonde invece energia ed ottimismo, aumenta la concentrazione e rinfresca l'aria.

Tenete dunque a portata di mano l'eucalipto da utilizzare per:

• Raffreddore

• Sinusite

• Tosse

• Dolori muscolari

• Disinfettare l’aria

• Tenere lontani gli insetti

• Aumentare energia e ottimismo

• Rinfrescare l'aria

Utilizzatelo:

• Diffuso nell’aria

• Diluito in un olio vegetale BAOBAB  per fare massaggi o frizioni sul petto

• Sparso su un fazzoletto per sfruttarne l’aroma quando siete fuori casa

ALTRI UTILIZZI DELL'EUCALIPTO
L'eucalipto sotto forma di olio essenziale è un alleato prezioso anche in casa, per utilizzarlo nelle pulizie domestiche o per tenere lontani gli insetti

MIELE DI EUCALIPTO
Esiste anche il miele di eucalipto, prodotto dalle api a partire dal nettare dei fiori di eucalipto in cui sono racchiuse molte sostanze benefiche. E' un miele consigliato soprattutto in caso di mal di gola, tosse e catarro. Ha un sapore un po' più forte del miele ricavato da altri fiori (ad esempio l'acacia) e cristallizza abbastanza in fretta.

PRECAUZIONI
In particolari le precauzioni dell’eucalipto si riferiscono all’uso dell’olio essenziale che se adoperato in dosi elevate può provocare effetti collaterali come nausea, vomito e diarrea ma anche dermatiti o irritazioni. L'olio essenziale di eucalipto non è indicato per i bambini e non andrebbe utilizzato in gravidanza o allattamento.

UN EUCALIPTO MOLTO PARTICOLARE
C’è una particolare varietà di eucalipto in grado di stupire coloro che hanno la fortuna di imbattervisi per puro caso o di osservare una delle immagini che lo ritraggono. L'albero, soprannominato "Rainbow Eucalipto", il cui nome latino è Eucalyptus deglupta, è parte dell'unica specie di eucalipto la cui presenza sia riscontrabile nell'emisfero settentrionale. Il motivo fondamentale per cui i magnifici esemplari dell'insolito albero vengono utilizzati da coloro che li coltivano è la produzione di legno che verrà utilizzato a propria volta per la fabbricazione di carta. Un vero e proprio scempio per alberi che rappresentano una delle più spettacolari forme d'arte spontanea che la Natura è in grado di offrirci.

 

 

RAINBOW EUCALIPTO: L'ALBERO COI COLORI DELL'ARCOBALENO 

Osservandone le immagini, a prima vista, non si direbbe che possa trattarsi di un albero dal tronco completamente naturale. Invece è così, i suoi colori arcobaleno sono infatti completamente frutto dell'opera di Madre Natura. Alcune persone nel mondo hanno la fortuna di ospitarlo nel proprio giardino per scopi puramente decorativi. Si tratta infatti di un albero certamente in grado di rallegrare la vista con i propri colori vivaci.

Non tutti hanno la fortuna di avere un eucalipto in giardino ma anche la vostra casa può essere rallegrata e rinfrescata dalla presenza di qualche ramo di eucalipto in fiore, ottimo tra l'altro come deodorante naturale per ambienti.

Francesca Biagioli

Greenme.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Mal di testa da vino, la colpa non e' dei solfiti

Mal di testa da vino, la colpa non è dei solfiti
I veri responsabili sono i composti azotati prodotti dalle ammine biogene

Il mal di testa che alcune persone sperimentano dopo aver bevuto qualche bicchiere di vino non sarebbe dovuto ai solfiti, ma alle “ammine biogene”. Queste sostanze, che si creano durante la fase di vinificazione, sono infatti responsabili della produzione di composti azotati, che esercitano effetti negativi sulla salute di alcune persone. Lo spiega Sabina Rubini, biologa esperta in sicurezza degli alimenti dello Studio Abr, che afferma: “A molti sarà capitato di bere buon vino, risentendo dopo un po', se non il giorno dopo, di malesseri fisici solitamente correlati al consumo di un prodotto ricco di solfiti. Ma non sono solo i solfiti a creare reazioni negative nel nostro organismo”.

 

L'emicrania e gli altri malesseri associati al consumo di vino non sarebbero quindi dovuti all'azione dei solfiti, sostanze chimiche impiegate come conservanti nell’industria agroalimentare. La vera causa, secondo l'esperta, sarebbe un'altra: “Le ammine biogene si creano nella fase di vinificazione, sono ottenute da cicli/processi biologici a opera di batteri lattici presenti nel mosto e nel vino, e sono in grado di produrre, appunto, composti che esercitano effetti negativi sulla salute – precisa la dottoressa Rubini -. Si tratta di composti azotati derivanti da specifici amminoacidi che possono trovarsi in molteplici alimenti quali pesce, vegetali, formaggi e prodotti carnei, con concentrazioni anche superiori alle quantità riscontrate nel vino. Essendo sostanze biologicamente attive nell'organismo umano e indispensabili oltretutto per svolgere importanti funzioni fisiologiche, nella maggior parte dei casi tendono a non causare effetti negativi”. Tuttavia, ci sono casi in cui possono provocare dei disturbi: “Se ingerite in concentrazione troppo elevate - avverte l'esperta -, o nel caso in cui l'azione detossificante dell'organismo venga inibita per la presenza di etanolo o farmaci, possono manifestarsi vari effetti tossici e reazioni allergiche”.

 

Nel vino sono presenti diverse ammine biogene dotate di tossicità. Innanzitutto l'istamina, che è capace d'indurre nell'uomo mal di testa, eruzione cutanee, nausea, vomito, crampi addominali e crisi respiratorie. C'è anche la tiramina, che può causare mal di testa, salivazione, problemi respiratori, crisi ipertensive. La bevanda contiene anche la putrescina, la β-feniletilamina e la cadaverina, che hanno la capacità di potenziare gli effetti delle prime due. Il livello di queste sostanze nel vino può variare a causa di diversi fattori, ma per un soggetto suscettibile il rischio di andare incontro a emicrania e altri disturbi aumenta se oltre alla bevanda, consuma anche altri cibi che contengono le ammine.

 

La biologa osserva, infine, che nonostante ci sia un limite alla presenza dei solfiti, non ne è stato fissato uno per il contenuto di ammine biogene negli alimenti. “Effettivamente, nonostante la presenza delle ammine biogene sia un fenomeno ormai diffuso, non esiste tuttora una legislazione che fissi dei valori limite per queste sostanze - conclude l'esperta -, anche se alcuni Paesi europei hanno deciso di raccomandare, ad esempio per l'istamina nei vini, dei valori massimi compresi tra i 2 ed i 10 mg/l”.

 

 

http://salute24.ilsole24ore.com/articles/19238

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

PRESSIONE ALTA : si combatte con i cibi ricchi di potassio

L’assunzione quotidiana di almeno 3,51 grammi di potassio riduce la pressione sanguigna. Ad affermarlo, in uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Hypertension, sono i ricercatori del Nestlé Research Center di Losanna (Svizzera). Gli esperti hanno analizzato i risultati di 15 studi sugli effetti del sale minerale nelle persone che non assumono farmaci per l’ipertensione. Al termine dell’indagine, hanno scoperto che assumere pochi grammi di potassio al giorno  attraverso l’alimentazione, aiuta a prevenire la comparsa dell’ipertensione o ne attenua la gravità.

 

 “I livelli di potassio possono essere incrementati attraverso il consumo di diversi alimenti: frutta, verdura, legumi, noci, carni bianche e alcuni tipi di pesce - spiega il dott. Giuseppe Fatati, Presidente della Fondazione ADI (Associazione di dietetica Italiana) -. Ottima fonte di potassio sono anche i fagiolini, con buone quantità di proteine e poche calorie e un valore del minerale presente nella quantità di ben 900 mg. Essendo ricchi di fibre sono un ottimo alimento così come gli spinaci, ricchi di potassio e vitamina. Più inattesa in questa breve lista la zucchina: contiene  vitamine A e C oltre al potassio”.

Ecco, nello specifico, gli alimenti ricchi di potassio che è possibile trovare durante la stagione estiva.

 

Avocado – Composto principalmente da acqua e, quindi, altamente idratante, questo frutto è ricco di vitamine del gruppo A, D, E e K. Contiene anche molti sali minerali: fornisce 485 mg di potassio ogni 100 grammi, oltre a fosforo, magnesio e calcio.

 

Banane – Una banana di medie dimensioni fornisce circa 422 milligrammi di potassio. Questi frutti sono anche una grande fonte di energia naturale, sono ricche di vitamina C e contengono un raro minerale, il triptofano, capace di migliorare l’umore.

 

Pesca – È un frutto ipocalorico, costituito da circa il 90% d’acqua. Ricco di vitamine del gruppo A, è una rispettabile fonte di potassio, oltre che di calcio e fosforo.

 

Pomodoro – Ogni 100 grammi di prodotto circa 94 sono rappresentati da acqua, nei quali sono disciolti tutte le vitamine idrosolubili, in particolare la vitamina C. Contiene anche sali minerali, soprattutto il potassio, con una concentrazione di circa 237 milligrammi ogni 100 g di prodotto.

 

Rucola –È ricca di fibre e delle vitamine A e C. È un’altissima fonte di potassio: 100 grammi ne contengono ben 369 milligrammi.

 

Pesce – In generale, il pesce contiene alte concentrazioni di acqua e potassio. Il salmone, in particolare, contiene circa 490 milligrammi di potassio ogni 100 grammi. Ma contengono simili livelli di potassio anche altri pesci: pompano, lingcod, halibut, tonno pinna gialla, acciughe, sgombri e aringhe.

 

Pollo – Un petto di pollo da 100 grammi contiene 390 milligrammi di potassio.  

di Nadia Comerci s.p.

 

-------------

 

Pressione alta? con lo stile di vita la massima giù di 10 punti

Cambiare stile di vita può far scendere la pressione sanguigna di 10 millimetri di mercurio (mmHg) in un anno. Lo evidenzia uno studio presentato durante il 66° Congresso annuale dell'American College of Cardiology, che si è tenuto dal 17 al 19 marzo a Washington (Usa), da un team di ricercatori canadesi diretto da Robert P. Nolan, della University Health Network di Toronto, che afferma: “Pensiamo che un intervento di consulenza sullo stile di vita possa integrare e ottimizzare l'efficacia della terapia farmacologica diretta ad abbassare la pressione alta”.

 

Nel corso della ricerca, gli autori hanno coinvolto 264 persone dell'età media di 57,5 anni, iscritte al sito web della Heart and Stroke Association del Canada, che soffrivano d'ipertensione. Nello specifico, la pressione sanguigna della maggior parte dei partecipanti era circa di 140/90 mmHg, anche se nel 15% dei casi raggiungeva 160/100 mmHg. L'80% dei soggetti assumeva almeno un farmaco antipertensivo e durante la sperimentazione tutti i volontari hanno ricevuto regolare assistenza medica.

 

Gli studiosi hanno suddiviso i partecipanti in due gruppi: i primi fungevano da gruppo di controllo, mentre i secondi hanno seguito un trattamento di “e-consulenza”, ossia di assistenza via internet. In particolare, tutti hanno ricevuto un'e-mail alla settimana per quattro mesi, una ogni due settimane per i successivi quattro mesi e un'e-mail mensile durante gli ultimi quattro mesi. I messaggi di posta elettronica diretti al gruppo di controllo contenevano informazioni generiche, riguardanti gli stili di vita più adatti per mantenere il cuore in salute e per tenere sotto controllo la pressione sanguigna. 

 

Le e-mail inviate ai membri del gruppo di e-consulenza, invece, presentavano link a strumenti multimediali e interattivi, diretti ad aumentare la motivazione e le competenze necessarie per iniziare a condurre uno stile di vita sano. In particolare, includevano filmati in cui alcuni personaggi descrivevano gli sforzi compiuti per abbassare la pressione alta, strumenti per monitorare la dieta e il livello di attività fisica. Al termine dell'esperimento, durato un anno, i ricercatori hanno osservato che l'assistenza via web aveva stimolato i volontari a cambiare stile di vita, aiutandoli a contrastare l'ipertensione. L'indagine ha, infatti, evidenziato che i soggetti che facevano parte del gruppo di e-consulenza avevano una pressione più bassa di 10 mmHg rispetto all'inizio dello studio. I soggetti del gruppo di controllo, invece, in un anno erano riusciti ad abbassarla soltanto di 6 mmHg.

 

“Nell'intervento di e-consulenza abbiamo cercato di replicare l'esperienza che si prova nel seguire, per un anno, i consigli di un consulente in un rapporto faccia a faccia – spiega il dottor Nolan -. Abbiamo utilizzato le conoscenze apprese durante 60 anni di ricerca sulle tecniche motivazionali e sulla terapia cognitivo-comportamentale, usando le tecnologie a nostra disposizione. Crediamo che questo modo dinamico di coinvolgere i pazienti possa rappresentare uno strumento molto potente per promuovere il cambiamento del comportamento”.

 

http://salute24.ilsole24ore.com/articles/19807 di Nadia Comerci

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Dai fermenti lattici alle intolleranze: 8 verita' sui probiotici

Che cosa sono esattamente i fermenti lattici? I probiotici sono tutti uguali o ci sono delle differenze? È vero che fanno bene non solo all`intestino, ma anche a tutto l`organismo? Tra verità e smentite, ecco 8 verità sui probiotici.


1) I probiotici sono i fermenti lattici dello yogurt.
FALSO. I fermenti lattici dello yogurt sono il Lactobacillus bulgaricus e lo Streptococcus thermophilus. Generalmente questi due fermenti non svolgono alcun ruolo attivo all’interno dell’organismo perché non riescono a superare la barriera gastrica dell’intestino.

I probiotici sono microrganismi vivi che, se assunti in quantità adeguate, conferiscono benefici alla salute dell`organismo ospite (definizione dell’Organizzazione mondiale della sanità).<br /> I fermenti probiotici, a differenza del Lactobacillus bulgaricus e dello Streptococcus thermophilus, riescono a sopportare indenni l`acidità dei succhi gastrici, sopravvivendo e a riproducendosi nel tratto gastrointestinale. Alcuni yogurt presenti in commercio sono arricchiti di fermenti probiotici.


2) I probiotici sono tutti uguali.
FALSO. Le proprietà probiotiche sono "ceppo-specifiche": questo significa che ogni ceppo ha le proprie caratteristiche. Per questo sui prodotti probiotici non basta che sia menzionato il nome della specie ma deve essere indicato il nome completo del probiotico in esso contenuto.


3) I probiotici aiutano la salute dell’intestino perché favoriscono il mantenimento di una flora intestinale equilibrata.
VERO. Alcuni probiotici sono capaci di colonizzare temporaneamente l’intestino e contribuiscono a mantenere il corretto equilibrio della flora intestinale. La flora intestinale gioca un ruolo molto importante per il nostro organismo perché è coinvolta nello svolgimento delle funzioni dell’intestino (digestione, assorbimento, stimolazione del sistema immunitario, eliminazione delle sostanze nocive o inutili). Mantenendo in equilibrio la flora intestinale si possono prevenire molti disturbi intestinali come gonfiore, difficoltà di digestione, stitichezza. 


4) La microflora intestinale è composta da batteri benefici e da batteri nocivi.
VERO. Quando la microflora intestinale è nelle sue condizioni di normalità (o in equilibrio) significa che i batteri benefici prevalgono, in termini numerici e con le loro attività metaboliche, tenendo sotto controllo i batteri nocivi. 


5) I latti fermentati probiotici vanno presi al bisogno, per periodi di tempo limitati.
FALSO. I latti fermentati probiotici non essendo farmaci ma alimenti si affiancano all’alimentazione quotidiana aiutando a mantenere in salute l’intestino. Inoltre studi scientifici dimostrano che i fermenti probiotici rimangono nell’intestino per un periodo di tempo breve quando se ne sospende l’assunzione. Aggiungendo tutti i giorni i probiotici alla propria alimentazione si contribuisce a mantenere nell`intestino un buon livello di batteri benefici.


6) I probiotici favoriscono anche le funzioni di difesa dell’intestino.
VERO. L’intestino rappresenta un’importante barriera di difesa per l’organismo. Ricevendo gli alimenti dall’esterno deve essere in grado di riconoscere ed eliminare le sostanze potenzialmente dannose: ecco perché i meccanismi che regolano il sistema immunitario sono in larga parte attivi nell’intestino dove l’equilibrio tra batteri benefici e nocivi (flora intestinale) gioca un ruolo essenziale. Alcuni probiotici aiutano a mantenere bilanciata la microflora intestinale. In questo modo favoriscono le funzioni di difesa del nostro intestino.


7) Sono intollerante al latte quindi non posso prendere i latti fermentati.
VERO e FALSO. Bisogna distinguere tra intolleranza e allergia alimentare e, in caso di intolleranza, capire qual è il grado di sensibilità. L’allergia è una reazione del sistema immunitario, che si scatena al contatto con una sostanza, generalmente innocua (come lattosio e/o le proteine del latte). L’intolleranza, invece, è una reazione soggettiva che può variare da persona a persona, in seguito all’ingestione di una determinata quantità di una sostanza. Questa reazione è dovuta essenzialmente a un deficit enzimatico (es.: l’intolleranza al lattosio è dovuta alla mancanza di lattasi).
I latti fermentati contengono meno lattosio rispetto al latte di partenza, per questo sono più facilmente tollerati anche da chi è intollerante al latte. Generalmente una porzione di yogurt (100 g) contiene 3 g di lattosio. 


8) L’azione dei probiotici è localizzata solamente nell’intestino.
FALSO. L’intestino e la flora intestinale sono fondamentali per la salute dell’intero organismo. Un intestino sano e una flora intestinale bilanciata sono responsabili della corretta digestione dei cibi, dell’assorbimento dei nutrienti, della sintesi di alcune vitamine, sono caratterizzati da un transito regolare e supportano le difese immunitarie, in larga parte presenti nell’intestino.


(fonte: dipartimento scientifico Science for Health-Yakult)

 

Intestino sano: probiotici più efficaci con la colazione
È meglio assumerli durante i pasti, e comunque a stomaco pieno. Esattamente al contrario di ciò che comunemente si crede, i probiotici funzionano meglio se consumati insieme ad altri alimenti.

Così, se risulta quantomeno strano aggiungere un flaconcino di yogurt da bere al menu del pranzo, consumarlo a colazione, spiegano gli esperti, dovrebbe invece diventare un`abitudine: "Il cibo fa da veicolo per attraversare alcune zone dell`apparato digerente che risulterebbero troppo acide e quindi aggressive per la sopravvivenza dei loro principi attivi", spiega Lucio Capurso, gastroenterologo dell`ospedale San Filippo Neri di Roma.

E forse in pochi sanno anche che "se assunti a stomaco vuoto possono addirittura risultare dannosi, aumentando i livelli di acidità gastrica".

Prebiotici e probiotici, stato della ricerca, effetti sulla salute, interazione con obesità, sindrome metabolica, stress: delle più recenti novità nel campo del benessere intestinale e sul futuro di questo settore della ricerca medica si è parlato ad Amsterdam nel corso del simposio internazionele ``The gut and more. Probiotic influences beyond the gut``.


La quantità giusta - Una boccetta di yogurt probiotici al giorno dovrebbe essere sufficiente per garantire la salute dell`intestino. Come spiega Lorenzo Morelli, ordinario di Biologia dei microrganismi presso l`Università Cattolica S. Cuore di Piacenza, "dipende sempre dal tipo di bacillo e dalla preparazione del probiotico. La quantità giusta da assumere affinché abbia effetto, comunque, non dovrebbe essere inferiore a un miliardo di bacilli al giorno".

Probiotici e prebiotici: no alla confusione. Nonostante il nome sia molto simile, "probiotici e prebiotici sono due cose diverse - spiega Capurso -. I probiotici sono batteri di diversi tipi che agiscono rinforzando la flora batterica, e di conseguenza migliorando la salute della parete dell`intestino. I prebiotici, invece, sono il nutrimento della flora batterica: sono delle sostanze glucidiche a catena più o meno lunga, come le fibre, che non vengono scisse dagli enzimi dell`intestino e non vengono assorbite, costituendo così nutrimento costante per i probiotici".


Probiotici: gli effetti - Intestino più sano. Niente più problemi con stipsi o diarrea. Ma non solo: diversi studi condotti negli ultimi anni hanno messo in evidenza che l`uso dei probiotici potrebbe prevenire allergie, obesità e sindrome metabolica, anche se - precisano gli esperti - il loro ruolo è da approfondire. A guadagnarci, inoltre, sembra essere anche l`umore: secondo Jan Brummer, gastroenterologo dell`University of Orebro, in Svezia, i probiotici sembrano ricoprire un ruolo interessante - ma da analizzare ulteriormente - nel combattere la depressione.

E poi c`è il capitolo "sistema immunitario": equilibrando il microbiota intestinale, i probiotici contribuiscono a mantenere attive le difese naturali e a ridurre i processi infiammatori.

di Miriam Cesta

 

http://salute24.ilsole24ore.com/articles/4082

Stitichezza e gonfiore: aprile è il mese dell’intestino sano
Scarsa attività fisica, stress, alimentazione irregolare: tante possono essere le cause dell`irregolarità intestinale, disturbo di cui in Italia soffrono circa 13 milioni di persone, soprattutto donne. Stitichezza e intestino pigro, da un lato, fino ad arrivare, dall`altro lato, alla diarrea. Sono diverse le problematiche legate alla funzionalità dell`intestino, così come diverse sono le cause che ne stanno alla base. Ed è per informare meglio sui problemi legati alla funzionalità intestinale, per sensibilizzare al riconoscimento dei sintomi e per avvicinare alle cure più adatte chi soffre di questi disturbi che ad aprile si torna a parlare di salute dell’intestino grazie alla seconda edizione della campagna educazionale “Il mese dell’intestino sano” promossa da Yakult con il patrocinio di ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica). <br /> Il tour itinerante - Come lo scorso anno, anche per questa edizione il cuore dell`iniziativa sarà rappresentato da un tour itinerante su tutto il territorio nazionale. Nei vari stand organizzati per “Il mese dell’intestino sano” sarà possibile ricevere materiali informativi redatti in collaborazione con l`ADI, e grazie alla presenza sul posto di diversi dietisti sarà possibile inoltre partecipare all’indagine conoscitiva sulla salute dell’intestino e ricevere alcuni consigli generali per migliorare le proprie abitudini e per mantenere l’intestino più sano: in tutte le tappe del tour verrà infatti proposto al pubblico un questionario di valutazione del benessere intestinale con l’obiettivo di ottenere una mappatura dello stato di salute dell’intestino degli italiani sensibili al problema.<br /> La seconda edizione - "L’Associazione Italiana di Dietetica - afferma Giuseppe Fatati, Presidente ADI - è molto soddisfatta del rinnovato coinvolgimento nella campagna educazionale `Il mese dell’intestino sano`. Per ADI è molto importante sostenere progetti come questi che, tramite la corretta collaborazione fra enti pubblici, industria alimentare e società scientifiche possano realizzare campagne educazionali di grande visibilità e utilità per il pubblico". <br /> Il calendario del tour - Ecco il calendario del tour:<br /> dal 9 all`11 aprile: Milano, Padova e Firenze
dal 16 al 18 aprile: Torino e Pescara
dal 17 al 19 aprile: Roma
dal 23 al 26 aprile: Napoli e Bari
Grazie alla collaborazione con L`ADI, Yakult attiverà il servizio “l’esperto risponde” per fornire un ulteriore supporto alle richieste del pubblico. Ogni martedì e giovedì del mese dalle 14.30 alle 18.30 un esperto risponderà alle domande dei cittadini attraverso il numero verde 800 037 624 e attraverso il sito dedicato www.intestinosano.net.<br /> (aggiornato l`8-04-2009)

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

PRESSIONE ALTA : ABBASSARLA SENZA FARMACI

Quali sono i modi per abbassare la pressione sanguigna in modo naturale (non per questo diciamo di non ascoltare i consigli del vostro medico)? 

Camminare un po ogni giorno, abbandonare il caffè, qualche bicchiere di vino. Le piccole cose quotidiane per stare bene. In una parola vivere in modo più sano.

Pressione alta: uno dei problemi di salute più diffusi in Italia. Quando è alta?

Pressione normale – 120/80 e inferiore

Pre ipertensione – 120-139/80-89

Primo stadio di ipertensione -140-159/90-99

Secondo stadio di ipertensione- 160/100 e oltre.

La pressione alta come si cura? Di solito con i farmaci. Pressione sanguigna sempre sotto controllo perché può aumentare sensibilmente il rischio di infarti, ictus, aneurismi e insufficienza renale. La medicina ha fatto passi da gigante, tuttavia gli effetti collaterali sono spesso molto fastidiosi (crampi, nausea, vertigini). I medici consigliano di tenere sotto controllo la pressione sanguigna ed il proprio peso corporeo, ma potrebbe non bastare… Alcuni consigli.

 

Camminata veloce

La pressione alta si combatte camminando. Delle sane camminate veloci aiutano il cuore a pompare meglio il sangue. L’esercizio fisico aiuta il cuore ad “usare” l’ossigeno in modo più efficiente e così il sangue viene pompato in modo più vigoroso. Un consiglio? Una camminata di 30 minuti al giorno a passo rapido. Per tenere sotto controllo la renina, l’enzima proteolitico secreto dai reni che aumenta la pressione sanguigna, ci si può rivolgere a pratiche meditative come il qigong, lo yoga e il tai chi. 5 minuti al mattino e 5 alla sera.

Potassio

 

Il potassio può essere un alleato determinante per il vostro benessere e dunque, non lesinate con frutta e verdura per riuscire ad ingerire fra i 2,000 e i 4,000 mg al giorno. Cosa mangiare? Patate dolci, pomodoro, banane, fagioli, piselli, prugne e uva secca.

OLIGOELEMENTO POTASSIO DELLA OLIGOSOL LABCATAL si ordina in farmacia

 

Attenzione al sodio

Il sodio provoca ritenzione idrica e pressione alta. Considera non solo il sale che usi per cucinare, ma anche quello già contenuto nei cibi che porti a tavola. Gli esperti consigliano di non ingerire più di 1,500 mg al giorno; per esempio mezzo cucchiaino di sale contiene 1,200 mg di sodio! Dunque, occhio alle etichette dei prodotti saporiti. Meglio evitare cibi preconfezionati, in scatola e bottiglia (carne, sottaceti zuppe e cose del genere), bacon, prosciutto, salsiccia, prodotti dolciari e glutammato di sodio (dado), carni con “acqua aggiunta”, hanno un alto contenuto di sodio, come la senape, la maionese, il ketchup e altre salse.

 

Sale finto

Per la pressione spesso il dottore prescrive diete “a basso contenuto di sodio”, con consumo di 1100-1500 milligrammi al giorno. Il corpo umano può funzionare anche con soli 200 mg di sodio al giorno. Ci sono poi parecchie marche di condimenti con spezie o “finto” sale sul mercato.  Sostituti del sale, prodotti a base di potassio o cloruro di potassio, per esempio.

 

Aumenta le fibre.

Cerca di mangiare più verdura possibile, invece di carne, uova e formaggi. Le fibre depurano il tuo sistema e aiutano a controllare la pressione sanguigna favorendo la regolarità digestiva. Quasi tutte le verdure contengono molte fibre, specialmente quelle a foglia verde. ASSUMERE CLOROFILLA  in gocce 30 gg. 2 volte mattino e sera della ditta SIMUL ordinare in farmacia Anche molti frutti, frutta secca e legumi (fagioli e piselli) sono ricchi di fibre, così come i cereali integrali.

 

Cioccolato fondente

Il cioccolato fondente potrà lenire la mancanza di sale per gli ipertesi, visto che questa saporita pietanza contiene i flavonoli, capaci di rendere i vasi sanguigni più elastici. 15 grammi di cioccolato fondente al giorno contenenti cacao al 70%.

 

Un bicchiere di vino

 

Un po di vino rosso ogni giorno non solo aiuta a prevenire malattie cardiache, ma potrebbe aiutare la vostra pressione sanguigna a diminuire. Si parla di minime quantità: da un quarto a metà di 0,34 litri di birra (o 0,14 litri di vino) al giorno.

 

No caffè

La caffeina fa male alla pressione. Questa sostanza sarebbe da evitare semplicemente perché si tratta di un vasocostrittore. E la situazione peggiora sotto stress: il cuore pompa più velocemente e la pressione inevitabilmente, sale. Meglio passare al tè all’ibisco ( in erboristeria o da naturasi’). Con tre tazzè di tè all’ibisco, si può ottenere una diminuzione della pressione arteriosa sistolica di ben 7 punti in 6 settimane. Molte tisane ne sono ricche.

 

Lavoro meno stressante

Pressione alta e lavoro sono correlati. Con la crisi economica è difficile avere una vita rilassata in ufficio, ma è certo che lavorare troppo fa salire la pressione e lo stress: far tardi in ufficio, comporta spesso pasti frugali ed errati ed impedisce di andare in palestra o di fare sport. Mollate tutto ed andate al cinema.

 

Relax musicale ( esistono i suoni di guarigione)

Secondo i ricercatori dell’università di Firenze, se gli ipertesi sono liberi di scegliere quale musica ascoltare ogni giorno, in totale relax, per 30 minuti al giorno, gli effetti sono assicurati. 28 adulti già in cura con farmaci, hanno riscontrato 3,2 punti in meno di pressione sistolica media in una settimana e 4,4 punti in meno dopo un mese.

 

MEDITARE ALMENO 20 MINUTI AL DI’

 

Russare aumenta la pressione

La maggior parte dei soggetti che soffre di apnee notturne, ha alti livelli di aldosterone, un ormone che può far aumentare la pressione del sangue. Dunque curare le apnee notturne non solo vi farà riposare meglio, ma AIUTERA’ a diminuire l’aldosterone,cosi’ dovrebbe diminuire anche la pressione.

 

Latte di Soia anziche’ quello di mucca

Sostituendo alcuni carboidrati raffinati con alimenti ricchi di soia o delle proteine del latte, si può migliorare nettamente la circolazione e dunque, abbattere l’ipertensione. Questo il risultato di alcune recenti ricerche.

 

Integratori e cibo

I migliori integratori per abbassare la pressione alta sono il coenzima Q 10 gli omega 3, olio di pesce, aglio( 2 spicchi biologici al di’), curcuma, zenzero, pepe di cayenne, olio di oliva extravergine, frutta secca, cimicifuga rubifolia, magnesio e potassio da prendere a giorni alterni e non insieme

 

Mangia cibi ricchi di Omega 3 e minerali come il potassio: pomodori, patate, fagioli, cipolle, arance, frutta e frutta secca.

Consuma pesce fresco e il migliore possibile e che non sia grasso, 2 volte alla settimana o più. Il pesce è altamente proteico, e molti tipi come lo sgombro e l’aringa hanno alti livelli di grassi acido omega 3, che abbassano i trigliceridi e favoriscono la salute del cuore.

 

http://curiosity2015.altervista.org/abbassare-la-pressione-alta-senza-farmaci/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli