Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


GLI ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI :


- Tosse - rimedi naturali ...

- TESLA E IL SEGRETO DEI NUMERI ...

- ATTENTI AL LINGUAGGIO CHE USATE CON VOI STESSI - L'INCONSCIO ASCOLTA ...

- Il tuo corpo e la tua mente cambiano ogni 7 anni - Ecco i cicli della vita ...

- Artrite reumatoide - nuovo farmaco contro l'infiammazione ...

- Quando il corpo parla - ecco che i disturbi svaniscono cambiando la mente ...

- I RIMEDI NATURALI DELLE TRIBU' INDIANE PER TRATTARE TOSSE, RAFFREDDORE E MAL DI ...

- LE PAROLE TOSSICHE CHE TI IMPEDISCONO DI ESSERE FELICE ...

- GLI INASPETTATI BENEFICI DI DORMIRE CON UN LIMONE TAGLIATO SUL COMODINO TUTTE LE ...

- CUMINO NERO - LE STRAORDINARIE PROPRIETA' E COME USARE IL 'SEME BENEDETTO ...

UNA LEGGE PER LE MEDICINE NON CONVENZIONALI : FIRMA ANCHE TU
INDICE GENERALE ARTICOLI :



Per vedere INDICE CON TUTTI GLI ARTICOLI [ click qui ]

Vuoi inserire nel tuo sito gratuitamente
il preview dei nostri ultimi 15 articoli

PREMI QUI
per scaricare il box interattivo !
CORSI ED EVENTI SPAZIOSACRO.IT
 
NOME DEL CORSO
Vai
 
NOME DEL CORSO
Vai
aromaterapia
AROMATERAPIA
Armonia nella vita quotidiana
massaggio do-in
MASSAGGIO DEL BAMBINO
MASSAGGIO NEONATALE
aurasoma
AURASOMA
massaggio do-in
MASSAGGIO DO-IN
MERIDIANI CINESI E MOXA
breathwork
BREATHWORK - Il Potere del Respiro
massaggio messaggio
MASSAGGIO-MESSAGGIO
camminata sul fuoco
CAMMINATA SUL FUOCO
linguaggio aura
MASSAGGIO AYURVEDICO
costellazioni familiari
COSTELLAZIONI FAMILIARI
linguaggio aura
MASSAGGIO SONORO E BAGNI DI SUONO
credenze gemelle
CREDENZE GEMELLE
Trasmutare le paure e vivere in equilibrio
meditazione
MEDITAZIONE
cristalloterapia auyrvedica
CRISTALLOTERAPIA AYURVEDICA
Gli Individui Cristallo
morfopsicologia
MORFOPSICOLOGIA
cromoterapia
CROMOTERAPIA
musicoterapia
MUSICOTERAPIA
dendroterapia
DENDROTERAPIA ENERGETICA
Energie degli Alberi
numerolgia tantrica
NUMEROLOGIA TANTRICA
Il Divino attraverso i numeri
enneagramma
ENNEAGRAMMA
oligoelementi
OLIGOELEMENTI
giardini terapeutici e antenna di lecher
GIARDINI TERAPEUTICI E ANTENNA DI LECHER
pnl umanistica
PNL UMANISTICA
giardini terapeutici e antenna di lecher
GUARIGIONE DELLA CELLULA MADRE
qi gong
QI GONG
fiori di bach
FIORI DEL CAMBIAMENTO
FIORI DI BACH
radiestesia scientifica
RADIESTESIA SCIENTIFICA
(Antenna di Lecher)
fiori di bach
FIORI DEL CAMBIAMENTO
FIORI AUSTRALIANI
reiki e scuola di reiki gratuita
REIKI 1° e 2° livello
SCUOLA DI REIKI
Potente arte di cura con le mani
ching
I CHING
riflessologia plantare
RIFLESSOLOGIA PLANTARE
il dono della terza lingua
IL DONO DELLA
TERZA LINGUA

La comunicazione
nel linguaggio dello Spirito
riflessologia plantare
SUONI TAOISTI DI GUARIGIONE
linguaggio aura
IL LINGUAGGIO DELL'AURA - Foto dell'Aura e Digitoscopia Kirlian
tamburi sacri
TAMBURI SACRI (ritmi per corpo e spirito)
casa come nido anima
LA CASA COME NIDO DELL'ANIMA
tai chi
TAI-CHI
iridologia
IRIDOLOGIA
visualizzazioni creative
VISUALIZZAZIONI CREATIVE e YOGA NIDRA
mandala e mantra
MANDALA E MANTRA
visualizzazioni creative
YOGA SHARIRA
MUDRA e ARTE MUDRA
scuola di naturopatia sciamanica

SCUOLA DI NATUROPATIA
[ visita la scuola con un click qui ]
Abbiamo pubblicato il nuovo programma !

cura con le preghiere
LA CURA CON LE PREGHIERE :
"Quando preghiamo per gli altri, l'universo prega per noi." - Amma - 
Leggi ed invia le preghiere con un [ click qui ]
IL LINGUAGGIO DELLA CURA : LE SEGNATURE
IL LINGUAGGIO DELLA CURA : LE SEGNATURE
Iniziazioni della Notte di Natale
e lista di persone che segnano
il Fuoco Sacro in Italia [ click qui ]

Tosse - rimedi naturali

Durante la stagione fredda, i disturbi alle vie respiratorie sono tra le patologie più frequenti. La tosse, in particolare, grassa o secca che sia, costituisce uno dei principali sintomi di tali affezioni. Si tratta infatti di un meccanismo di difesa e pulizia che il nostro organismo mette in atto allo scopo di eliminare le sostanze irritanti o il muco in eccesso dalle vie aeree. Quando diviene insistente, la tosse comporta tuttavia grossi fastidi, specialmente di notte, quando impedisce di riposare a dovere.

Per tenere a bada questo fastidioso sintomo, esistono fortunatamente numerosi rimedi naturali cui è possibile ricorrere senza bisogno di assumere farmaci specifici. Essi sono mirati in particolare a rinforzare il sistema immunitario (soprattutto in un’ottica di prevenzione), a ridurre la produzione di muco, facilitarne l’espulsione e ad agire come sedativi in caso di tosse insistente. Tra le soluzioni più efficaci contro la tosse ricordiamo:

 
MIELE: può essere assunto puro, o miscelato ad olio di cocco e succo di limone. Per preparare un ottimo sciroppo contro la tosse è altresì possibile scaldare del succo di un limone in un pentolino ed aggiungervi mezzo bicchiere di miele. Una volta mescolato il tutto, lo sciroppo può essere conservato in frigorifero all’interno di barattoli di vetro sterilizzati ed assunto all’occorrenza (uno o due cucchiaini al bisogno) per calmare sia la tosse secca che quella grassa.

TIMO: le sue foglie leniscono la tosse, contribuiscono a rilassare i muscoli tracheali e a ridurre l’infiammazione. Per un preparare un ottimo infuso al timo, sminuzzate due cucchiaini di foglie e immergetele in una tazza di acqua bollente. Lasciate riposare per 10 minuti, quindi filtrate il tutto. Aggiungete infine miele e limone per migliorarne il sapore e aumentare l’efficacia lenitiva.

ERBE OFFICINALI: utili nel prevenire e curare la tosse, rinforzando il sistema immunitario. Tra queste ricordiamo l’uncaria, la spirea olmaria, l’altea, il papavero, il salice e il tiglio, tutte disponibili in commercio sotto forma di compresse, capsule e succhi.

MALVA: mettete un cucchiaino di malva essiccata in una tazza di acqua bollente e lasciate riposare per 15 minuti per ottenere un infuso dal potere calmante e lenitivo.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
Notte di natale
24 DICEMBRE (a bOLOGNA)
LE SEGNATURE : L'ARTE DEL BENEDIRE

LA NOTTE DI NATALE DI OGNI ANNO LA NOSTRA ASSOCIAZIONE ORGANIZZA UNA SERATA CON FINI UMANITARI PER TRAMANDARE GLI INSEGNAMENTI DELLA NOSTRA TERRA CHE DESIDERIAMO NON VADANO PERDUTI ! Per imparare a segnare il fuoco sacro-herpes zoster- l'herpes labiale, le bruciature, le lombalgie, per togliere gli ossiuri, per la segnatura del "sangue" ed altre segnature ...'. [ Continua la lettura e/o iscriviti ... ]

ZENZERO: noto sin dall’antichità per le sue proprietà medicinali, agisce come antistaminico e decongestionante naturale.

LIQUIRIZIA: la sua radice aiuta a calmare le infiammazioni della gola, contribuendo ad alleviare la tosse. Una tisana a base di liquirizia contribuisce inoltre a fluidificare il muco, liberando i polmoni dal catarro. Lasciate la radice in infusione in acqua bollente per qualche minuto, quindi assumete la tisana ben calda (il rimedio non è adatto a chi soffre di pressione alta).

TINTURA MADRE DI ECHINACEA: potente immunostimolante, l’echinacea è ottima per prevenire la tosse e altre infezioni virali. Assumetene 25 gocce al giorno diluite in mezzo bicchiere d’acqua, a scopo preventivo, o 50 gocce due volte al giorno se la tosse è già presente e particolarmente fastidiosa.

BERE MOLTI LIQUIDI: i liquidi aiutano a mantenere fluido il muco, facilitandone l’espulsione. Mantengono inoltre le membrane umide, riducendone l’irritazione e diminuendo così lo stimolo della tosse.

ALIMENTAZIONE: seguire un’alimentazione sana e bilanciata migliora infine le difese immunitarie e fortifica il sistema respiratorio. Quando la tosse è già in atto, meglio poi evitare alimenti che intensificano la produzione di muco e catarro, come il latte vaccino, i suoi derivati e le farine bianche, che subiscono intensi processi di raffinazione. Meglio invece preferire cereali integrali, riso, farro, miglio, verdure crude o cotte (in particolare quelle a foglia verde, rape e sedano rapa), legumi, semi oleosi e frutta fresca o secca. In caso di tosse, da evitare sono infine gli alcolici, le fritture, il caffè e le uova.

http://salute.leonardo.it/rimedi-naturali-tosse-tutte-le-soluzioni/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

TESLA E IL SEGRETO DEI NUMERI

Nikola Tesla nel corso della sua vita ha svolto innumerevoli esperimenti misteriosi. Quasi tutte le menti geniali hanno una certa ossessione verso i numeri. Nikola Tesla
era notevolmente fissato sui numeri. Ad esempio ha vissuto solo in camere d’albergo con un numero che fosse divisibile per 3. Alcuni dicono che Tesla era ossessivo compulsivo, altri dicono che era solo molto superstizioso. Tuttavia la verità è molto più profonda.

“Se tu conoscessi la magnificenza del tre, del sei e del nove, potresti avere la chiave per l’universo” – Nikola Tesla
La sua ossessione non era semplicemente con i numeri in generale, ma soprattutto con questi numeri: 3, 6, 9.
Tesla ha affermato che questi numeri sono estremamente importanti ma nessuno l’ha ascoltato seriamente. Ha anche calcolato i punti nodali attorno al pianeta legato ai numeri tre, sei e nove.

Ma perché proprio questi numeri?

In primo luogo, dobbiamo capire che non abbiamo creato la matematica, l’abbiamo solo scoperta. La matematica rappresenta il linguaggio e la legge universale. Non importa dove ci si trova nell’Universo, tutto nell’universo obbedisce a questa legge..
Ci sono modelli standard che si trovano naturalmente in tutto l’Universo. I modelli che abbiamo scoperto nella vita biologica, le galassie, le formazioni di stelle, l’evoluzione, e quasi tutti i sistemi naturali. Alcuni di questi modelli fondamentali sono la sezione aurea e la geometria sacra.
Sono sistemi veramente importanti a cui la natura sembra obbedire. Un altro modello è quello che parte dal numero uno e continua raddoppiando progressivamente. Cellule ed embrioni sembrano svilupparsi seguendo questo modello sacro: 1, 2, 4, 8, 16, 32, 64, 128, 256…

Alcuni scienziati chiamano questi schemi “Il progetto di Dio”.
In questo modello matematico c’è una sequenza che si ripete: 1, 2, 4, 8, 7, e 5, e così via 1, 2, 4, 8, 7, 5, 1, 2, 4, 8, 7, 5, 1, 2, 4…
Come potete vedere 3, 6 e 9 non sono presenti in questo schema. Lo scienziato Marko Rodin ritiene che questi numeri rappresentano un vettore dalla terza alla quarta dimensione che chiama “campo di flusso.” Questo campo dovrebbe essere un’energia di dimensione superiore che influenza il circuito energetico degli altri sei punti.
Randy Powell, uno studente di Marko Rodin dice che questa è la chiave segreta per l’energia libera, cosa che Tesla ha teorizzato.

Partiamo da 1, raddoppiato è 2; 2 raddoppiato è 4; 4 raddoppiato è 8; 8 raddoppiato è 16, che significa 1 + 6 che è uguale a 7; 16 raddoppiato è 32 con conseguente 3 + 2 che è uguale a 5; 32 raddoppiato è 64 (6 + 4 uguale a 10), con conseguente totale di 1; Se continuiamo seguendo lo stesso schema manterremo la sequenza: 1, 2, 4, 8, 7, 5, 1, 2…
Se si parte da 1 a rovescio otterremo comunque lo stesso modello solo al contrario: Metà di 1 è 0,5 (0 + 5) pari 5. Metà di 5 è 2,5 (2 + 5) pari a 7, e così via.
Come si può vedere non v’è alcuna menzione di 3, 6 e 9. E ‘come se fossero al di là di questo modello, liberi da esso.
Tuttavia, c’è qualcosa di strano una volta che si avvia il raddoppio di questi numeri. 3 raddoppiato è 6; 6 raddoppiato è 12 che porterebbe a 3 (1 + 2); in questo schema non si fa menzione di 9. E’ come 9 è al di là di tutto, completamente libero da entrambi i modelli.
Ma se si avvia il raddoppio 9 darà sempre come risultato 9: 18, 36, 72, 144, 288, 576…
Questo è anche chiamato “simbolo di illuminazione”.
Troviamo un sacco di prove che la natura usa una triplice simmetria di multipli di sei, tra cui la forma delle mattonelle esagonali dei nidi d’ape.
Queste forme esistono in natura e gli antichi emulavano queste geometrie nella costruzione della loro architettura sacra.
E’ possibile che ci sia qualcosa di speciale e misterioso nel numero 3. E’ possibile che Tesla ha scoperto questo segreto ed ha usato questa conoscenza per andare oltre i confini della scienza e della tecnologia nei suoi vari esperimenti.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
Notte di natale
24 DICEMBRE (a bOLOGNA)
LE SEGNATURE : L'ARTE DEL BENEDIRE

LA NOTTE DI NATALE DI OGNI ANNO LA NOSTRA ASSOCIAZIONE ORGANIZZA UNA SERATA CON FINI UMANITARI PER TRAMANDARE GLI INSEGNAMENTI DELLA NOSTRA TERRA CHE DESIDERIAMO NON VADANO PERDUTI ! Per imparare a segnare il fuoco sacro-herpes zoster- l'herpes labiale, le bruciature, le lombalgie, per togliere gli ossiuri, per la segnatura del "sangue" ed altre segnature ...'. [ Continua la lettura e/o iscriviti ... ]

La magnificenza del numero 9

Ipotizziamo che ci siano 2 opposti, li chiamiamo luce e buio, se vogliamo. Sono come i poli opposti, positivo e negativo, di un magnete.
Un lato è rappresentato dai numeri 1, 2 e 4; l’altro lato dai numeri 8, 7 e 5; Proprio come l’elettricità, tutto nell’universo è un flusso tra questi due opposti polari, come un pendolo oscillante: 1, 2, 4, 8, 7, 5, 1, 2… (e se si immagina il movimento è qualcosa di simile al simbolo dell’infinito).
Tuttavia, questi due lati sono governati da 3 e 6; 3 governa 1, 2, e 4, mentre 6 governa 8, 7, e 5; e se si guarda da vicino il modello diventa ancora più complicato: 1 e 2 è uguale a 3; 2 e 4 uguale 6; 4 e 8 è uguale a 3 (4 + 8 = 12; 1 + 2 = 3); 8 e 7 uguale 6; 7 e 5 è uguale a 3; 5 e 1 è uguale a 6; 1 e 2 è uguale a 3…
Lo stesso modello su una scala più elevata è in realtà 3, 6, 3, 6, 3, 6…
Ma anche questi due lati, 3 e 6 sono governati da 9 che mostra qualcosa di spettacolare.
Guardando da vicino il modello 3 e 6 ci si rende conto che 3 e 6 è uguale a 9, 6 e 3 è uguale a 9, tutti i numeri insieme equivalgono 9, in entrambe le direzioni.
Ciò significa che 9 è l’unità di entrambi i lati, 9 è l’universo stesso.

La vibrazione, l’energia e la frequenza

“Se si vogliono trovare i segreti dell’universo, è necessario pensare in termini di energia, di frequenza e vibrazione” – Nikola Tesla
C’è una verità più profonda filosofica in questo. Provate a immaginare che cosa possiamo realizzare se applichiamo questa conoscenza sacra nella scienza di tutti i giorni.

“La scienza il giorno che comincerà a studiare i fenomeni non-fisici, farà più progressi in un decennio che in tutte i precedenti secoli della sua esistenza” – Nikola Tesla

Fonte: http://lachiavedellapercezione.blogspot.it/2017/04/tesla-e-il-segreto-dei-numeri.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

ATTENTI AL LINGUAGGIO CHE USATE CON VOI STESSI - L'INCONSCIO ASCOLTA

Ogni nostra decisione, ogni stato d’animo, ogni malattia, ogni comportamento, ogni cambiamento fisiologico ecc. ha origine grazie alla comunicazione
che abbiamo continuamente con noi stessi. Se ci rivolgiamo a noi stessi con un linguaggio debilitante, il risultato sarà un comportamento debilitante e se ci rivolgiamo a noi stessi con un messaggio di potere e di possibilità il nostro comportamento ci darà un risultato di potere e di successo.

Rivolgersi a se stessi con parole tipo: io sono un fallito, che sbadato che sono, io sono una persona negativa, io sono sfortunato, io sono stressato, capitano tutte a me, non ce la farò mai, sono un incapace, che stupido che sono ecc. significa gettare il seme di un malessere inconscio.

IL POTERE DEL LINGUAGGIO

Le parole, dette o pensate, hanno un immenso potere: possono esprimere fiducia, orgoglio, passione, gioia.. ma possono anche ferire, giudicare, bloccare, scoraggiare. Quando parole con queste connotazioni arrivano dagli altri, è più semplice comprenderne l’impatto negativo sul nostro umore. Siamo invece meno propensi ad analizzare le parole che rivolgiamo a noi stessi, che hanno un impatto ancor maggiore.

LE PAROLE CHE FANNO MALE ALL’INCONSCIO E CI COMPLICANO LA VITA
1) Parole forti

Ci sono situazioni che prevedono l’impiego di termini forti quali “devastante”, “terribile”, “raccapricciante”, “spaventoso”…. il problema è che queste parole estreme vengono impiegate comunemente nel linguaggio di alcune persone per dare valore aggiunto a un’emozione o un’esperienza che nella realtà dei fatti potrebbe essere stata solo fastidiosa. Prestate attenzione a non abusare di questi termini perché, anche in questo caso, l’inconscio ascolta.

Cosa fare: pesate bene le parole prima di aprir bocca. Sembra scontato ma non lo è, imparate a usare una certa oggettività, anche se la cosa vi riguarda e vi ha scottato. Attenzione a non amplificare le emozioni enfatizzandone fino all’estremo nella descrizione verbale.

2) Parole “tutto o niente”

“La vita non è solo bianco e nero, è anche Oro”. Recitava così un vecchia pubblicità (J’Adore, della casa di moda Christian Dior), probabilmente è stata l’unica volta in cui uno spot televisivo ha detto la verità; infatti, la vita è fatta di tante sfumature e colori… purtroppo le parole “tutto o niente” ignorano questo concetto e lanciano segnali sbagliati al nostro inconscio. L’inconscio che fa? Incamera e diventa estremo.

Cosa fare: sostituire le parole quali “sempre”, “mai”, “assoluto”, “completo”, “eterno”, “zero”, “niente”, “tutto”… Alcuni esempi: “è tutto sbagliato” oppure “va a finire sempre così..”. Queste parole vanno sostituite sì nel linguaggio quotidiano ma soprattutto nei processi di pensiero.

3) Parole giudicanti

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
Notte di natale
24 DICEMBRE (a bOLOGNA)
LE SEGNATURE : L'ARTE DEL BENEDIRE

LA NOTTE DI NATALE DI OGNI ANNO LA NOSTRA ASSOCIAZIONE ORGANIZZA UNA SERATA CON FINI UMANITARI PER TRAMANDARE GLI INSEGNAMENTI DELLA NOSTRA TERRA CHE DESIDERIAMO NON VADANO PERDUTI ! Per imparare a segnare il fuoco sacro-herpes zoster- l'herpes labiale, le bruciature, le lombalgie, per togliere gli ossiuri, per la segnatura del "sangue" ed altre segnature ...'. [ Continua la lettura e/o iscriviti ... ]

Non parlo di pregiudizi sociali ma delle etichette che tendiamo ad affibbiarci ogni giorno. “Sono uno stupido” o ancora “fallito”, “incapace”, “sbagliato”, “mostro”…. Queste parole esprimono un giudizio assolutistico sulla persona e spesso vanno proiettati all’esterno nel peggiore dei modi. Possono addirittura causare ansia.

Cosa fare: evitate di indossare abiti così pesanti. Se proprio non potete fare a meno di offendervi non fatelo in modo assolutistico. Riflettete e, al posto del classico “sono stupida” usate formule tipo “in questa circostanza non sono stata scaltra, avrei potuto agire in modo diverso…”. Analizzate il vostro atteggiamento senza escludere il contesto in cui si è svolto il tutto.

3) Parole “Ordini e imposizioni”

Quotidianamente ci bombardiamo di ordini e imposizioni: devo dimagrire, devo studiare, devo, devo, devo…. tutte le parole che denotano un ordine come “devo” “bisogna” “è obbligatorio”…. innescano ansia, stress e senso di colpa. Qualora il “devo” dovesse risultare incompiuto, potrebbero insorgere forti frustrazioni.

Cosa fare: sostituire il “devo” con “posso”. Anche nel routine di pensiero quotidiano, ripetersi “posso studiare” al posto di “devo studiare”, può fare una grossa differenza.

4) Parole che sottosimano

Altra spina nel fianco del linguaggio quotidiano sono le parole che ci sottostimano, o meglio, che ci vittimizzano. Sono demoralizzanti e hanno l’abilità di minare sensibilmente l’autostima. Chi abusa di queste parole può entrare in un meccanismo di apatia fino a sentirsi sollevato dalle responsabilità o perdere il coraggio di affrontare le difficoltà.

Cosa fare: sostituire le espressioni come debole, impossibile, esausto, inutile, non posso, vulnerabile, incapace. Si tratta di vocaboli demotivanti, valgono gli stessi consigli visti per le “Parole giudicanti”.

IL LINGUAGGIO DELLE PERSONE DI SUCCESSO
Curare il proprio linguaggio è un requisito fondamentale per condurre una vita migliore. Gli uomini di successo hanno un linguaggio diverso, non usano affermazioni fallimentari perché sono consapevoli del potere che le parole hanno su di loro. Una parola ripetuta continuamente forgia il nostro carattere e di conseguenza la nostra personalità. Le parole possono creare la salute e la malattia.

Siate gentili con voi stessi, nessuno può esserlo meglio di voi. Rivolgendovi a voi stessi continuamente con espressioni di potere quali: sono meraviglioso, tutti mi vogliono bene, sono bravissimo nel mio lavoro, sono una persona amorevole, sono pieno di risorse e capacità, sto benissimo ecc. vi renderete conto che, pian piano, il malessere viene rimosso per lasciare il posto a un benessere senza precedenti e a un potere senza limiti.

Fonte http://psicoadvisor.com/attenti-al-linguaggio-che-usate-con-voi-stessi-linconscio-ascolta-405.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Il tuo corpo e la tua mente cambiano ogni 7 anni - Ecco i cicli della vita

Il tuo corpo e la tua mente cambiano ogni 7 anni – Ecco i cicli della vita

 

La vita umana è composta da ritmi e da cicli. La biologia ci insegna che il nostro organismo rinnova completamente le sue cellule, ad eccezione di quelle del sistema nervoso,
ogni sette anni e quindi allo scadere di ogni settimo anno il nostro corpo non è più lo stesso. La psicologia, a sua volta, individua dei cicli settennali di trasformazione individuale cosicché ogni sette anni sperimentiamo una rigenerazione psicofisica dell’intero organismo.

 

Nel corso della nostra vita passiamo momenti di crisi, evoluzioni, gioie e dolori, che ciclicamente vanno e vengono e se osservate sotto questo punto di vista si scopre che come la natura e gli astri, esse rispettano dei cicli che corrispondono ad una precisa fase della nostra vita.

 

Nell’antichità era diffusa la conoscenza del ciclo dei sette anni. Nella Medicina Cinese si afferma che l’energia vitale, Ying, si sviluppa nella donna con cicli di sette anni. IlSufismo, corrente mistica islamica, suddivide la vita in cicli di 7 anni che identificano i 4 Tempi della vita: dalla nascita ai 28 anni c’è il Tempo della Crescita (7-14-21-28), cui corrisponde lo sviluppo dell’organismo e la formazione della personalità; segue il Tempo della Stabilità, dai 28 ai 56 anni, durante il quale si persegue la realizzazione personale e l’equilibrio, poi arriva il Tempo della Prosperità, dai 56 agli 84 anni, infine il Tempo della Saggezza, dagli 84 ai 112 anni.

 

La miglior definizione di questa conoscenza viene da Ippocrate(460 – 377 a.C.), padre della medicina moderna che diceva:

 

 

“NELL’ESISTENZA UMANA SONO PRESENTI SETTE TEMPI CHE CHIAMIAMO “ETÀ”: LATTANTE, BAMBINO, ADOLESCENTE, GIOVANE, ADULTO, UOMO MATURO, ANZIANO. AL PERIODO (MUTEVOLE) DELLA LUNA, DURANTE LA PRIMA INFANZIA (FINO AI SETTE ANNI) SUBENTRA QUELLO DI MERCURIO, IN CUI SI ACQUISISCONO LE PRIME CONOSCENZE (7-14 ANNI), QUINDI QUELLO DI VENERE, CHE RIVELA LA SUA FORZA NELLE EMOZIONI PASSIONALI DELL’ADOLESCENZA (14-21 ANNI); GIUNGE POI LO ZENIT (SOLARE) DELLA VITA, I TRE SETTENNI DELLA PIENA FORZA VITALE E DEI DESIDERI D’ESPANSIONE (21-42 ANNI). IL REGNO DEL MALVAGIO MARTE GENERA UN IMPROVVISO MUTAMENTO E CONDUCE ALLE LOTTE, LE AMAREZZE E LE DISILLUSIONI DI CUI È RICCA L’ETÀ ADULTA (42-49 ANNI). POI, SOTTO LO SCETTRO DI GIOVE, SI PRESENTA ANCORA UNA VOLTA UN PICCO DELLA VITA, LA MATURITÀ PROPRIAMENTE DETTA, LA QUALE, SAGGIA E SERENA, CONTEMPLA LE GIOIE E LE SOFFERENZE DELL’ESISTENZA, SEMPRE CONTRIBUENDOVI CON GAIEZZA (49-56 ANNI). ARRIVA INFINE, SOTTO LA STELLA DI SATURNO, LENTA E LONTANA DALLA TERRA, LA GRANDE ETÀ IN CUI LE FORZE VITALI SI RAFFREDDANO E PIAN PIANO SI FERMANO”.

 

A riportare in auge questa conoscenza dei cicli dei sette anni è stato il fondatore della Medicina Antroposofica, Rudolf Steiner (1861-1925), iniziato austriaco, che ha evidenziato l’analogia fra l’evoluzione del sistema solare e dell’essere umano. Ha infatti collegato gli “Archetipi” simbolici dei pianeti alla biografia umana, mettendone in evidenza l’influenza nel corso dei vari settenni. Queste fasi di sviluppo, o settenni, sono tutt’oggi rispettate nella pedagogia Waldorf.

 

Oggi questa conoscenza dei cicli dei sette anni viene anche chiamata biosofia e suddivide l’esistenza umana in fasce di sette anni come di seguito:

Da 0 a 7, da 7 a 14, da 14 a 21 (Fase dell’educazione e/o incarnazione): vi è relazione con Luna, Mercurio e Venere, dalla nascita a 21 anni

da 21 a 28, da 28 a 35, da 35 a 42 (Fase della coscienza di Sè e/o solare): dai 21 a 42 anni l’uomo trasforma la sua vita interiore sotto l’influsso del Sole

da 42 a 49, da 49 a 56, da 56 a 63 e oltre (Fase della rivelazione di Sè): Marte, Giove e Saturno governano dai 42 ai 63 anni

Le fasi da 0 a 21 anni (Dell’ educazione)

Fascia di età da 0 a 7: L’imitazione

 

Lo sviluppo fisico è centrato sulla maturazione del sistema neurosensoriale. Per il lattante il senso del tatto (quindi il sentirsi accarezzato e curato con amore) è un veicolo fondamentale per il suo sviluppo, così come l’udito (tono di voce). Il bambino piccolo è completamente dipendente dall’ambiente che lo circonda, in particolare dalla mamma (elemento lunare). Il bambino assorbe le armonie e disarmonie che lo circondano, le percepisce con speciali ʺantenneʺ. LUNA, principio che “rispecchia”.

Fascia di età da 7 a 14: L’apprendistato

 

Le forze eteriche si liberano dal loro involucro e cominciano a dare vita all’ attività del pensiero e della memoria. A livello fisico si completa lo sviluppo degli organi connessi con il sistema ritmico (cuore, respirazione, circolazione). Avviene il passaggio dai denti da latte a quelli permanenti. È l’età della scuola. Prendono molta importanza la figura del maestro e quelle dei compagni. A livello animico si sperimentano coscientemente forti correnti di simpatia e antipatia. Si sviluppa il pensiero, e la capacità di relazionarsi e comunicare, infatti questo settennio è sotto l’influsso di MERCURIO, dio che unisce e che comunica.

Fascia di età da 14 a 21: L’iniziativa

 

Durante questo settennio, dominato da Venere e dallo sviluppo del proprio corpo astrale (corpo sottile che racchiude tutta la gamma delle emozioni, dei sentimenti e delle sensazioni provati dall’essere umano), avviene un maremoto, che la persona vive, attraverso i rapporti, emozioni e sentimenti estremi. La persona è assai idealista, e si ribella a qualsiasi forma di autorità per scoprire ciò che davvero vuole nel suo intimo. I genitori devono tassativamente rispettarlo, per evitare conseguenze molto gravi. A livello fisico si completa lo sviluppo degli organi sessuali e delle membra, gli arti si allungano. Si sviluppano il sistema del ricambio e metabolico. Ora – avvenuta la nascita effettiva del corpo astrale – l’adolescente può misurarsi con concetti astratti, e non più solo con una conoscenza per immagini. L’adolescente può iniziare a formarsi un suo giudizio e accosta materie scientifiche (l’algebra, le scienze naturali, la matematica) in cui il vero e il falso siano sperimentabili. L’adolescente comincia sperimentare il bene e il male anche dentro di sé. È attirato da due estremi: dai grandi ideali, ma anche dai lati oscuri della realtà e di sé stesso. Si potrebbe dire che sperimenta la “cacciata dal paradiso”. È il periodo in cui si sveglia alla sessualità:i si comincia a cercare l’altro che ci completa, il partner. E’ il settennio sotto l’influsso di VENERE, principio equilibrante e “armonizzante”. Si chiude così il primo ciclo, quello sotto l’influsso degli “dei” che determinano passivamente il karma, cioè dei processi di sviluppo innati, dovuti a impulsi naturali o “collettivi”, quelli correlati al concetto di “ego“.

Le fasi da 21 a 42 anni (Della coscienza di Sè)

Fascia di età da 21 a 28: La sensibilità

 

Durante questo settennio il giovane scopre il mondo e rapporti in una forma più vasta. Dominato da Venere e il Sole. Cerca di conoscersi esplorando tutta la ricchezza della sua natura sentimentale (emozioni, sensazioni, percezioni) in una gamma di rapporti e esperienze più vasta possibile. La posta in gioco è cesellare con cura la sensibilità, per fare di sé un uomo o una donna di cuore, base essenziale per un sano sviluppo nella vita adulta. E’ inoltre la fascia di età in cui è possibile guarire le ferite del terzo settennio (dai 14 ai 21 anni).

Fascia di età da 28 a 35: La riflessione

 

La svolta della vita. Si è all’apice dell’incarnazione e della sua penetrazione nella materia. E’ allo Zenit della vita, ed è caratterizzato dalla riflessione, attraverso la quale l’individuo deve imparare a rispondere ai suoi interrogativi e ridefinire l’idea che si è fatto della conoscenza. Soggiace all’influenza del Sole, ma con un’ulteriore influenza di Mercurio, legato al pensiero. E altresì l’età che permette di guarire le ferite del secondo settennio (dai 7 ai 14 anni).

Fascia di età da 35 a 42: L’individuazione

 

Questo settennio conclude la grande fase solare della coscienza di sé e trasmette padronanza della personalità. Impariamo finalmente ad agire tenendo conto di ciò che pensiamo e amiamo. Nel cuore di questo periodo si colloca la grande svolta della vita, con la possibilità di orientarsi verso il proprio fine e di cominciare a manifestare la propria specificità. E’ Saturno, pianeta dell’individuazione a reggere questo settennio, sempre insieme al Sole. E’ inoltre la fascia di età in cui è possibile guarire il primo settennio (dalla nascita ai 7 anni).

Le fasi da 42 a 63 anni e oltre (Della rivelazione di Sè)

Fascia di età da 42 a 49: La Libertà

 

Caratterizza la piena maturità. Ora che l’ Io, l’individualità, ha imparato ad utilizzare i suoi strumenti durante la grande fase solare, è tempo di esprimere tutta la ricchezza creativa. E’ il settennio della libertà. L’individuo deve acquisire piena autonomia. Vive quindi una specie di anti-adolescenza o di pubertà invertita che causa una grande agitazione interiore ed esteriore. Infine, la caratteristica essenziale di questo settennio, è che diventa importantissimo rivolgersi verso il mondo e verso gli altri per imparare a dare e diventare creatori. D’improvviso, viene abbandonata la grande fase solare (sostanzialmente era concentrato su se stesso per coglierne la propria identità e capire chi era, qual era il suo scopo) ed entra in quella di Marte e tutto cambia. In questo settennio:

Anziché coltivare l’individualità deve imparare a rivolgersi agli altri

Anziché concentrarsi esclusivamente su partner e figli, deve aprirsi al mondo e alla fratellanza

Anziché pensare al personale successo sociale, deve collaborare con gli altri nei progetti che vanno oltre la sua portata

E infine, anziché costruirsi interiormente, deve contribuire a edificare il mondo e piantare i semi del futuro

 

Per riassumere, anziché limitarsi a guardarsi l’ombelico, la persona deve dimenticare se stessa e interessarsi al mondo nel quale vive. Passa dall’individuale al sociale. Espande il proprio Sè agli altri.

Fascia di età da 49 a 56: Il dono di sè

 

Durante questo settennio, l’individualità umana, già in gran parte libera dall’influenza delle passioni e degli istinti, si disimpegnerà dal sentimento. Questo produce una maggiore tranquillità e più interesse verso gli altri, verso il mondo. Per dirla brevemente, meno egoismo. Più il cinquantenne metterà se stesso al servizio degli altri, specialmente aiutando i più giovani a realizzarsi con quanto ha compreso, più si vedrà offrire possibilità di espansione. Questo settennio è governato da Giove, l’astro che generosamente dispensa saggezza.

Fascia di età da 56 a 63 e oltre: La saggezza

 

La vita è ben progredita e l’essere umano di questa fascia d’eta ha le spalle sufficientemente solide per intraprendere progetti di grande responsabilità. Si tratta di una fascia d’età in cui raccogliamo i problemi e i benefici della prima infanzia. E’ un periodo di distacco da cui dobbiamo trarre insegnamento dalla vita, trasmettendo nel contempo speranza ai bambini e giovani adulti. Diventa fondamentale essere di sostegno a chi incontriamo. Dopo i 63 anni continua lo sviluppo dell’elemento spirituale nell’uomo, per cui a fronte di un graduale diminuire dell’energia fisica e del deperimento delle forze vitali, alcuni possono sperimentare un aumento delle forze spirituali e di coscienza, corrispondente ai pianeti esterni del sistema solare.

Il periodo che segue al 63° anno è come una nuova fase della vita dell’uomo. Nuova perché non si è più sotto la diretta influenza del sistema solare e dei pianeti (almeno dei “sette” sub-saturniani). È un’età che può portare notevoli slanci di una nuova libertà, nuova giovinezza dell’anima. E’ la fase in cui, a completamento di quanto eventualmente intrapreso nella triade precedente, alcuni uomini sarebbero orientati spontaneamente verso il Sè (principio transpersonale).

 

Il succedersi ciclico di queste evoluzioni spiega perché nel corso degli anni la nostra “costituzione” può cambiare, malgrado il determinismo genetico. E’ bene fra l’altro, che un eventuale terapeuta sappia valutare i disturbi del paziente in relazione al suo stadio evolutivo, alla tappa che sta vivendo nel suo periodo di vita.

 

La maggior parte di queste informazioni sono tratte da La tua Vita Cambia ogni 7 Anni a cui rimando per approfondire ulteriormente e trovare informazioni utili per vivere al meglio il proprio ciclo di esistenza

 

Fonte https://www.dionidream.com/cicli-sette-anni-biosofia/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Artrite reumatoide - nuovo farmaco contro l'infiammazione

Artrite reumatoide, nuovo farmaco in compresse. Si chiama Baricitinib il farmaco che s’appresta ad
ampliare il ventaglio di opportunità per gestire la malattia infiammatoria di origine autoimmune che
colpisce in prima battuta le articolazioni, ma nei casi più gravi può arrivare fino alle ossa e agli organi
interni. Oltre all’efficacia, provata da tutti gli studi finiti prima sui tavoli dell’Agenzia Europea del Farmaco
(Ema) e poi di quella italiana (Aifa), che nelle prossime settimane lo renderà rimborsabile in tutto il Paese,
la peculiarità è data dalla modalità di somministrazione: per via orale, un vantaggio non da poco (gli altri si
somministrano tramite iniezioni) che si tradurrà in una maggiore aderenza alle terapie.
Le sue proprietà e i risultati sia in termini di efficacia che di sicurezza sono stati dimostrati in numerose
ricerche che hanno misurato endpoint di efficacia clinica. La somministrazione orale porta inoltre una
maggiore maneggevolezza nella gestione delle terapie. Disponibile anche per i pazienti italiani una nuova
arma contro l’artrite reumatoide: baricitinib (Lilly), molecola che blocca l’infiammazione e il danno
articolare nelle forme moderate-gravi. Già approvato dal Cda dell’Aifa,
“Poter disporre di un farmaco efficace sin dalle prime settimane di trattamento rappresenta un grande
vantaggio, in quanto permette di controllare rapidamente le manifestazioni cliniche dell’artrite
reumatoide”, spiega Fabrizio Conti, docente di Reumatologia all’Università Sapienza di Roma, nel corso di
un incontro. “Baricitinib esercita la sua azione con un meccanismo innovativo: inibisce infatti gli enzimi
Janus chinasi 1 e 2, molecole intracellulari che modulano i segnali delle citochine infiammatorie
responsabili dello sviluppo e della progressione della malattia. A differenza dei farmaci biologici in uso da
circa vent’anni diretti verso un singolo bersaglio extracellulare, i nuovi farmaci come baricitinib,
attraversano la parete cellulare e possono bloccare contemporaneamente l’effetto di diverse proteine
(citochine) pro-infiammatorie”.
L’artrite reumatoide è una malattia autoimmune caratterizzata da infiammazione e progressiva
distruzione delle articolazioni.  Nel mondo oltre 23 milioni di persone soffrono di AR, con un rapporto
donne:uomini di 3:1.  In Italia la prevalenza è stimata in 0,4% della popolazione.
Secondo i pazienti e i medici, resta ancora molto da fare per migliorare le cure del paziente. Attualmente,
il trattamento dell’AR include l’uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei, farmaci orali anti-reumatici
modificatori della malattia come il metotressato, e modificatori della risposta biologica per via iniettiva
che hanno come obiettivo determinati mediatori implicati nella patogenesi della AR.
L’impatto dell’artrite reumatoide sulla qualità di vita dei pazienti – Le manifestazioni cliniche della
malattia portano a disabilità nell’80% dei casi e la sopravvivenza è ridotta di 3-18 anni.  Molti studi hanno
dimostrato che la mortalità è più alta nei pazienti con AR quando questa viene confrontata con il tasso
atteso nella popolazione generale.
La malattia risulta a tal punto debilitante che si registrano ricoveri dovuti alla patologia stessa ed alle
comorbilità ad essa correlate. Per quanto riguarda i dati di degenza media per i ricoveri in regime
ordinario si osserva una media di 10,03 giorni di degenza medi di un paziente all’anno.
10/12/2017 Artrite reumatoide, scoperto nuovo farmaco contro l'infiammazione | Newsitaliane.it
https://www.newsitaliane.it/2017/artrite-reumatoide-scoperto-farmaco-linfiammazione-120291 3/7
Le malattie cardiovascolari sono risultate le patologie più frequentemente presenti in questa tipologia di
pazienti. Tra il 16% e il 21% della popolazione affetta da AR ha necessità di presidi e ausili  ortopedici e
questo aumenta esponenzialmente al crescere dell’età del paziente. È da sottolineare anche che vi è una
considerevole quota di lavoratori che ha riportato episodi di ripetuta assenza dal lavoro a causa della
malattia: il dato varia dal 35% tra i soggetti sotto ai 44 anni di età al 43,6% della fascia di età 44-65 anni
che hanno segnalato di essersi assentati dal lavoro nell’ultimo mese. La patologia risulta talmente
invalidante in alcuni casi che più del 10,4% degli affetti da AR è stato costretto a cambiare lavoro.
“Si tratta di un importante progresso per i pazienti – aggiunge Roberto Caporali, associato di Reumatologia
all’Università di Pavia e responsabile dell’Early Arthritis Clinic della Fondazione Policlinico San Matteo di
Pavia – perché tra il 40% e il 50% dei pazienti non ottiene miglioramenti dal trattamento di prima linea che
solitamente si basa sull’uso del metotrexate. L’efficacia della terapia con metotrexate viene valutata a 3
mesi e poi a 6, per valutare il raggiungimento di uno stato di controllo dei sintomi e, possibilmente, di
remissione della patologia. Se il paziente non risponde e non ne trae beneficio, è necessario passare a
terapie di seconda linea. Baricitinib può essere un’opzione terapeutica in questa tipologia di pazienti”.
L’assunzione quotidiana di una compressa da 4 mg “ha determinato un miglior controllo della malattia, in
particolare del dolore, già dalle prime settimane per poi confermarsi dopo 24 e 52 settimane di
trattamento”, aggiunge Caporali. La nuova molecola è indicata per i pazienti che non ottengono
miglioramenti significativi, o risultano intolleranti, ad uno o più farmaci biologici anti-reumatici, tra cui il
metotrexate, sia in monoterapia che in combinazione tra di loro.

“La vita di un malato reumatico tra visite di controllo, gestione della terapia o delle terapie non è certo
facile – commenta Silvia Tonolo, presidente di Anmar (Associazione Nazionale Malati Reumatici) – l’arrivo
di farmaci che si possono somministrare per via orale agevolerà la sua vita con un risparmio in ore di
lavoro, spostamenti e richieste di supporto a familiari o caregiver. Consideriamo, poi, che i malati
Attacco cardiaco: Ecco i gruppi sanguigni più a rischio - Newsitaliane.it
Attenzione al pene quando è curvo: aumenta il rischio di una grave malattia - Newsitaliane.it
Allerta tonno contaminato da istamina in Italia - Pagina 2 di 4 - Newsitaliane.it
Neonato viene al mondo stringendo il contraccettivo della mamma:la foto virale - Newsitaliane.it
Misurare la pressione: destra o sinistra? prima di cena è meglio, ecco perchè - Newsitaliane.it
Mettere una moneta nel frigo prima di partire per le vacanze: vi salverà la vita - Newsitaliane.it
Masturbarsi 21 volte al mese combatte il cancro alla prostata - Newsitaliane.it
10/12/2017 Artrite reumatoide, scoperto nuovo farmaco contro l'infiammazione | Newsitaliane.it
https://www.newsitaliane.it/2017/artrite-reumatoide-scoperto-farmaco-linfiammazione-120291 5/7
reumatici soffrono di ansia, depressione e dolore, problemi che, una terapia rapidamente efficace e
maneggevole, può alleviare.
Una terapia orale è più accettabile perché l’ago fa sempre paura e, proprio per questo motivo, spesso il
malato non segue i trattamenti iniettivi. Disporre di una compressa facilita la gestione della malattia anche
negli spostamenti, nei viaggi, sul lavoro, con un vantaggio in termini di qualità della vita. Per non
considerare, poi, anche l’aspetto della diminuzione del dolore, elemento cruciale per ciascun paziente”.
CHE MALATTIA È L’ARTRITE REUMATOIDE?
L’Artrite Reumatoide è una connettivite sistemica ad elettiva localizzazione articolare, con carattere
erosivo, deformante e talora anchilosante, ad andamento cronico e progressivo, contraddistinta dalla
presenza, in una grande percentuale di casi, di auto-anticorpi anti-immunoglobuline di classe IgG (fattori
reumatoidi).
COSA SIGNIFICA CONNETTIVITE SISTEMICA? Che si tratta di una malattia che non si limita ad interessare le
articolazioni, ma che ha ripercussioni su tutto l’organismo.
L’ARTRITE REUMATOIDE PUÒ ESSERE CHIAMATA ANCHE CON ALTRI NOMI? Un termine più appropriato, e
che meglio descrive la malattia, è Poliartrite Cronica Primaria, che significa malattia infiammatoria che
colpisce molte (poli) articolazioni, ad andamento persistente (cronica), senza causa nota (primaria). Un
altro termine, più popolare, è quello di Artrite Deformante, che sottolinea una delle caratteristiche della
malattia, cioè di poter determinare deformazioni, soprattutto alle mani e ai piedi.

10/12/2017 Artrite reumatoide, scoperto nuovo farmaco contro l'infiammazione | Newsitaliane.it
https://www.newsitaliane.it/2017/artrite-reumatoide-scoperto-farmaco-linfiammazione-120291 6/7
CHE DIFFERENZA C’È TRA ARTRITE E ARTROSI? L’artrite è una malattia di natura infiammatoria, mentre
l’artrosi è di natura, almeno inizialmente, degenerativa. Nella prima l’organo bersaglio primitivo è la
membrana sinoviale, nella seconda è la cartilagine articolare. La membrana sinoviale avvolge la cavità
articolare, aderendo alla capsula articolare, la cartilagine articolare riveste i capi ossei articolari. All’interno
della cavità articolare si trova il liquido sinoviale o sinovia, che ha lo scopo di lubrificare l’articolazione,
consentendo lo scivolamento reciproco dei capi articolari, permettendo all’articolazione di muoversi senza
attrito.
L’ARTRITE REUMATOIDE È UNA MALATTIA FREQUENTE? Impiegando gli attuali criteri diagnostici la
prevalenza della malattia è compresa tra lo 0,3% e l’1,5% della popolazione mondiale. La distribuzione
della malattia è uniforme in tutto il mondo e sembra non risentire di fattori meteorologici, geografici e
neppure di fattori socio-economici. Si è valutato che in Italia colpisce circa lo 0,5% della popolazione
generale (0,6% delle donne e 0,25% degli uomini). In Italia quindi circa 170.000 donne e 60.000 uomini
sono affetti da questa malattia per un totale di 230.000 persone in età adulta. Benché la prevalenza
dell’Artrite Reumatoide sia nettamente inferiore a quella di altre condizioni, quali l’artrosi, la frequente
gravità del quadro clinico e l’elevato potenziale invalidante ne fanno una malattia dall’impatto socioeconomico
rilevante in termini di costi, disabilità e perdita di produttività.
C’È DIFFERENZA DI FREQUENZA TRA I DUE SESSI? La malattia è più frequente nelle donne, con un rapporto
maschi/femmine di morbilità di 1 a 3-4. Tuttavia questa differenza tra i due sessi si riduce quando la
malattia compare nell’età avanzata.
10/12/2017 Artrite reumatoide, scoperto nuovo farmaco contro l'infiammazione | Newsitaliane.it
https://www.newsitaliane.it/2017/artrite-reumatoide-scoperto-farmaco-linfiammazione-120291 7/7
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
L’ARTRITE REUMATOIDE È UNA MALATTIA EREDITARIA? L’Artrite Reumatoide non è una malattia ereditaria,
tuttavia pur non essendo dimostrata una ereditarietà diretta, è stata constatata una certa tendenza
all’aggregazione familiare, con una maggior frequenza della malattia nei parenti di primo grado e
soprattutto nei gemelli monozigoti (identici) dei pazienti.
ESISTE PREFERENZA PER UNA DETERMINATA ETÀ? La malattia può insorgere a qualsiasi età, tuttavia il picco
di maggiore incidenza è compreso tra i 35 e i 50 anni.
SONO NOTE LE CAUSE DELLA MALATTIA? L’Artrite Reumatoide è una malattia la cui eziopatogenesi, da
considerarsi multifattoriale, non è ancora del tutto nota. Attualmente, le ipotesi eziopatogenetiche di
maggior credito sostengono che la malattia possa manifestarsi in individui geneticamente predisposti
qualora venganoesposti all’azione di un evento o di un antigene scatenante (non ancora individuato). La
conseguente attivazione del sistema immunitario sarebbe responsabile della comparsa di un processo
infiammatorio acuto che successivamente, attraverso una complessa serie di eventi umorali e cellulari,
tende ad automantenersi e a cronicizzare. Il processo patologico, una volta innescato, ha come bersaglio
principale le articolazioni sinoviali, nelle quali sono identificabili contemporaneamente fenomeni
infiammatori (acuti e cronici) e distruttivi.

https://www.newsitaliane.it/2017/artrite-reumatoide-scoperto-farmaco-linfiammazione-120291

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli