Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


GLI ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI :


- La Natura si ribella! L'amaranto, l’antica pianta degli Incas attacca le colture ...

- Celiachia: ecco gli alimenti in cui non ti aspetteresti di trovare il glutine ...

- SVELATO IL MISTERO DEL DEJA VU, E' UN 'ANTIVIRUS DEL CERVELLO ...

- Nuovo Supercomputer risolve un complesso caso clinico in soli 10 minuti per una ...

- CATARRO e PROBLEMI RESPIRATORI : come liberasi dal catarro, aiutarsi in caso di ...

- Guarire corpo e mente con i Campi Magnetici. La fisica quantistica dimostra che ...

- L’Infermiere e il Reiki: quando l’energia aiuta ad assistere ...

- Il pensiero : la forza piu' potente nell'universo ...

- Scoperto nel naso un nuovo potente antibiotico naturale ...

- Motore di ricerca ecologico ECOSIA ...

UNA LEGGE PER LE MEDICINE NON CONVENZIONALI : FIRMA ANCHE TU
INDICE GENERALE ARTICOLI :



Per vedere INDICE CON TUTTI GLI ARTICOLI [ click qui ]

Vuoi inserire nel tuo sito gratuitamente
il preview dei nostri ultimi 15 articoli

PREMI QUI
per scaricare il box interattivo !
CORSI ED EVENTI SPAZIOSACRO.IT
 
NOME DEL CORSO
Vai
 
NOME DEL CORSO
Vai
aromaterapia
AROMATERAPIA
Armonia nella vita quotidiana
massaggio do-in
MASSAGGIO DEL BAMBINO
MASSAGGIO NEONATALE
aurasoma
AURASOMA
massaggio do-in
MASSAGGIO DO-IN
MERIDIANI CINESI E MOXA
breathwork
BREATHWORK - Il Potere del Respiro
massaggio messaggio
MASSAGGIO-MESSAGGIO
camminata sul fuoco
CAMMINATA SUL FUOCO
linguaggio aura
MASSAGGIO AYURVEDICO
costellazioni familiari
COSTELLAZIONI FAMILIARI
linguaggio aura
MASSAGGIO SONORO E BAGNI DI SUONO
credenze gemelle
CREDENZE GEMELLE
Trasmutare le paure e vivere in equilibrio
meditazione
MEDITAZIONE
cristalloterapia auyrvedica
CRISTALLOTERAPIA AYURVEDICA
Gli Individui Cristallo
morfopsicologia
MORFOPSICOLOGIA
cromoterapia
CROMOTERAPIA
musicoterapia
MUSICOTERAPIA
dendroterapia
DENDROTERAPIA ENERGETICA
Energie degli Alberi
numerolgia tantrica
NUMEROLOGIA TANTRICA
Il Divino attraverso i numeri
enneagramma
ENNEAGRAMMA
oligoelementi
OLIGOELEMENTI
giardini terapeutici e antenna di lecher
GIARDINI TERAPEUTICI E ANTENNA DI LECHER
pnl umanistica
PNL UMANISTICA
giardini terapeutici e antenna di lecher
GUARIGIONE DELLA CELLULA MADRE
qi gong
QI GONG
fiori di bach
FIORI DEL CAMBIAMENTO
FIORI DI BACH
radiestesia scientifica
RADIESTESIA SCIENTIFICA
(Antenna di Lecher)
fiori di bach
FIORI DEL CAMBIAMENTO
FIORI AUSTRALIANI
reiki e scuola di reiki gratuita
REIKI 1° e 2° livello
SCUOLA DI REIKI
Potente arte di cura con le mani
ching
I CHING
riflessologia plantare
RIFLESSOLOGIA PLANTARE
il dono della terza lingua
IL DONO DELLA
TERZA LINGUA

La comunicazione
nel linguaggio dello Spirito
riflessologia plantare
SUONI TAOISTI DI GUARIGIONE
linguaggio aura
IL LINGUAGGIO DELL'AURA - Foto dell'Aura e Digitoscopia Kirlian
tamburi sacri
TAMBURI SACRI (ritmi per corpo e spirito)
casa come nido anima
LA CASA COME NIDO DELL'ANIMA
tai chi
TAI-CHI
iridologia
IRIDOLOGIA
visualizzazioni creative
VISUALIZZAZIONI CREATIVE e YOGA NIDRA
mandala e mantra
MANDALA E MANTRA
visualizzazioni creative
YOGA SHARIRA
MUDRA e ARTE MUDRA
scuola di naturopatia sciamanica

SCUOLA DI NATUROPATIA
[ visita la scuola con un click qui ]
Abbiamo pubblicato il nuovo programma !

cura con le preghiere
LA CURA CON LE PREGHIERE :
"Quando preghiamo per gli altri, l'universo prega per noi." - Amma - 
Leggi ed invia le preghiere con un [ click qui ]
IL LINGUAGGIO DELLA CURA : LE SEGNATURE
IL LINGUAGGIO DELLA CURA : LE SEGNATURE
Iniziazioni della Notte di Natale
e lista di persone che segnano
il Fuoco Sacro in Italia [ click qui ]

La Natura si ribella! L'amaranto, l’antica pianta degli Incas attacca le colture OGM !!!

Panico tra gli agricoltori proOGM negli Stati Uniti.

Le loro colture di soia OGM, nonostante i massicci trattamenti chimici, non riescono a tenere alla larga l’antico cereale naturale dell’Amaranto, che si ribella infestando i loro campi.

Gli agricoltori statunitensi hanno dovuto lasciare cinquemila ettari di soia transgenica, mentre altri cinquantamila sono seriamente minacciati.

Già nel 2004, un agricoltore di Atlanta osservò che diverse piante di amaranto resistevano al potente e cancerogeno erbicida Roundup. Da allora la situazione è peggiorata e il fenomeno si è diffuso in Sud e Nord Carolina, Arkansas, Tennessee e Missouri. Secondo un gruppo di scienziati britannici dal Centro di Ecologia e Idrologia, vi è stato un trasferimento dei geni tra la pianta geneticamente modificata e alcune erbacce come l’amaranto.

 

Questo indesiderato e pericoloso risultato, contraddice le affermazioni dei sostenitori pro-OGM che affermano che un’ibridazione tra una pianta OGM e una pianta naturale è semplicemente “impossibile“….

 

A quanto pare Madre Natura si sta ribellando, portando a galla le pericolose menzogne dell’agricoltura chimico/industriale che attualmente sta avvelenando la terra, gli animali e noi esseri umani.

L’erbicida potente usato, il Roundup, ha esercitato un’enorme pressione sulle piante, che hanno ulteriormente aumentato la velocità di adattamento. ” A quanto pare un gene per la resistenza agli erbicidi ha dato vita ad un impianto ibrido…

 

L’unica soluzione è strappare le erbacce a mano, come “una volta“, ma questo non è più possibile date le enormi dimensioni delle colture….

 

Inoltre, essendo profondamente radicate al suolo, questi cereali antichi sono molto difficili da estirpare.

E‘ divertente notare che l’amaranto, ormai considerato un “diabolica” pianta per l’agricoltura chimico/industriale degli OGM è al contrario unapianta sacra per gli Incas. Essa appartiene ai cibi più antichi del mondo. Ogni pianta produce una media di 12.000 grani l’anno e produce molte più proteine della soia ogm, inoltre pdoruce vitamine A e C, e sali minerali.

 

L’Amaranto sopporta la maggior parte degli sbalzi climatici, e non ha problemi con gli insetti o con le malattie, tanto meno con la mania di prepotenza prodotta dall’incoscienza dell’uomo.

 

350-amaranto-dal-passato-una-risposta-per-futuroNoi tutti amanti della Natura dovremmo ringraziare la pianta sacra dell’Amaranto e da essa prendere esempio, perché come lei resiste ai pazzi esperimenti dell’uomo, noi dovremmo fare altrettanto resistendo a chi fa le guerre in nome nostro, a chi crea le crisi economiche volendoci tutti schiavi, a chi distrugge la Natura in nome di un falso progresso e che ci rinchiudi in tutte queste città soffocanti che ci rendono deboli ed insensibili ai problemi del mondo.

 

RESISTIAMO !

 

Fonte: nuestroplanetaazulcambia

 

Tratto da: sapereeundovere

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Celiachia: ecco gli alimenti in cui non ti aspetteresti di trovare il glutine

Celiachia: ecco gli alimenti in cui non ti aspetteresti di trovare il glutine

In questi ultimi anni sempre più persone, tra adulti e bambini, scoprono di essere intolleranti al glutine, ovvero devono escludere in modo permanente dalla loro dieta tutti quei cibi che contengono questa sostanza proteica che è notoriamente presente nel grano, nell’orzo, nel frumento, nel kamut e nella segale.

 

Per evitare l’insorgere di disturbi legati all’assimilazione di glutine, non basta però eliminare quegli alimenti come pane, pasta, pizza, biscotti: se si vuole essere certi di nutrirsi in modo adeguato, è infatti necessario prestare molta attenzione anche a tutti quei cibi che contengono nella loro preparazione anche solo una minima parte di questa proteina del grano.

 

Ecco perché è molto importante conoscere l’abc della dieta del celiaco e leggere sempre, su tutti i prodotti alimentari, l’etichetta sulla quale vengono scritti gli ingredienti, in cerca della scritta “senza glutine”. Alcuni cibi insospettabili, infatti, potrebbero “nascondere” tracce di glutine e il rischio di contaminazione è elevato.

 

Glutine? No, grazie!

Ecco la lista di dieci cibi in cui forse non sai che ci potresti trovare tracce di glutine:

 

Salsa di soia: potrebbe essere ingannevole il suo nome, ma fate attenzione non sempre infatti è composta da sola soia (talvolta contiene grano e orzo). Leggete con attenzione che sull’etichetta ci sia scritto “gluten free”.

Ghiaccioli: ebbene sì proprio loro, il simbolo dell’estate per eccellenza! Al loro interno potrebbero nascondersi tracce di glutine utilizzato come addensante.

Bevande alcoliche: partendo dalla vodka fino ai distillati bisogna stare attenti perché potrebbero essere aggiunti aromi e sostanze a rischio, quindi sono idonei solo se puri, cioè tal quali senza aggiunta di aromi, coloranti o altri additivi. Mentre i liquori sono sempre a rischio.

Liquori

Sono ottenuti con trasformazione a freddo (macerazione, infusione, ecc.) partendo dall’alcol etilico o da altri liquidi alcolici, mescolati con sciroppo di zucchero ed aromatizzati, chiarificati, colorati, ecc.

Questa categoria è considerata ”a rischio”. Pertanto possono essere consumati con tranquillità solo quei liquori che sono presenti in Prontuario degli Alimenti, o riportanti la dicitura “senza glutine” ai sensi del Reg. 41/2009, o che sono prodotti artigianalmente in casa e di cui pertanto si possono controllare il processo produttivo e gli ingredienti utilizzati.

 

Distillati

I distillati o acquaviti sono ottenuti tramite distillazione:

assenzio, brandy, cachaça, calvados, cognac, gin, grappa, rum, tequila, vodka, whisky, ecc.

Questa categoria è libera se il distillato è puro (tal quale) senza aggiunta di aromi, coloranti o altri additivi. Quindi, facendo un esempio: la vodka è libera, ma la vodka alla pesca è a rischio. Non sempre la presenza di altre sostanze si rende evidente dalla semplice lettura del nome del prodotto, come in questo caso, pertanto si consiglia di leggere attentamente l’etichetta prima di consumare un distillato.

Ovviamente, un prodotto “derivato” da distillato e contenente anche altri ingredienti (es. prodotti “a base di …”) ricadrebbe ugualmente tra le bevande alcoliche a rischio e può essere consumato solo se presente in Prontuario o se riporta la dicitura “senza glutine” ai sensi del Reg. 41/2009.

 

Whisky, vodka e gin: i recenti risultati degli studi promossi dall’EFSA (l’Autorità Europea per la Sicurezza degli Alimenti) e finalizzati alla ricerca dell’eventuale presenza di tracce di glutine nei distillati da cereali contenenti glutine ne hanno confermato l’assenza in queste bevande. Il processo produttivo tramite distillazione, infatti, è tale per cui il prodotto finito non può contenere glutine né esserne contaminato. provenienza sito AIC

 

Barrette di cioccolato: tra i loro ingredienti può celarsi amido o farina di grano.

Caramelle: bisogna sempre assicurarsi che non contengano aromi e altre sostanze ricche di glutine.

Prosciutto cotto: in questo caso il glutine viene apportato in fase di lavorazione come salagione a secco o in salamoia per mezzo di additivi. Accertatevi di acquistarne uno gluten free.

Condimento per insalate: vengono usati spesso amido e farina di mais per aumentarne la cremosità.

Gelati: ricordatevi di assicurarvi che non sia presente il glutine come agente legante e che sia presente la scritta SENZA GLUTINE sulle confezioni.

Formaggi fusi, a fette e spalmabili: spesso ricchi di addensanti e aromi, potrebbero essere il trionfo del glutine.

Curry: le spezie tale e quali sono idonee, ma il curry, essendo un mix di spezie addizionato con amidi, inseriti per prevenire agglomerazioni, è un prodotto a rischio.

Il consiglio finale è sempre e soltanto uno: è indispensabile imparare l’ABC della dieta gf e consumare gli alimenti a rischio solo se mostrano la dicitura “senza glutine”, oppure se sono presenti nel Prontuario tenuto aggiornato costantemente punto dall’associazione stessa, ed è consultabile online.

 

Si ringrazia Sara Quartarella (Responsabile Comunicazione presso AIC Umbria) per la preziosa collaborazione

http://www.nonnapaperina.it/2016/08/cibi-insospettabili/?utm_source=AgostoNews&utm_medium=email&utm_content=Newsletter2&utm_campaign=AS2016

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

SVELATO IL MISTERO DEL DEJA VU, E' UN 'ANTIVIRUS DEL CERVELLO

SVELATO IL MISTERO DEL DÉJÀ VU, È UN 'ANTIVIRUS' DEL CERVELLO

Arriva all'improvviso e stupisce ogni volta: la netta sensazione, inspiegabile e anche un po' inquietante, di aver già vissuto quello stesso identico momento.

Sul fenomeno del 'déjà vu' si sono interrogate generazioni di esperti della mente e l'ipotesi più accreditata, almeno finora, è che si tratti di un falso ricordo.

Un inganno dei neuroni.

Secondo un nuovo studio, però, questa spiegazione è sbagliata.

 

Quella giusta sarebbe un'altra: il déjà vu è segno che il cervello sta facendo un check della memoria, per controllare il proprio archivio verificando che non nasconda degli errori.

 

Una sorta di 'antivirus' neurologico. A svelare il mistero è un lavoro firmato dal team di Akira O'Connor dell'università scozzese di St Andrews, presentato il mese scorso alla Conferenza internazionale sulla memoria di Budpest, in Ungheria, e ripreso dal 'New Scientist'.

 

Per capire il meccanismo alla base dei déjà vu, gli scienziati l'hanno praticamente riprodotto in laboratorio attraverso un esperimento su 21 volontari sottoposti alla risonanza magnetica funzionale.

 

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, quando la sensazione di 'già visto' si innesca non si accendono le aree cerebrali associate alla memoria, per esempio l'ippocampo, bensì le regioni frontali coinvolte nei processi decisionali.

 

L'interpretazione di O'Connor e colleghi è che durante il déjà vu si attivano queste aree perché il cervello sta passando in rassegna i propri ricordi e inviando un segnale per indicare che ha trovato un errore: un conflitto fra ciò che abbiamo realmente vissuto e quello che invece pensiamo soltanto di aver già sperimentato.

 

In altre parole, la sensazione che ne deriva non dovrebbe spaventare bensì rassicurarci perché è la 'spia' di un cervello performante e in salute. Se questi risultati fossero confermati, sottolineano infatti gli autori, il déjà vu andrebbe visto come il segnale che il sistema di controllo della memoria sta lavorando bene e che è meno probabile incappare in falsi ricordi.

 

Non a caso il fenomeno viene riferito più frequentemente dai giovani, mentre si affievolisce in età più anziana quando le capacità mnemoniche si riducono.

 

Andando avanti negli anni, precisa O'Connor, "può darsi che i sistemi di controllo peggiorino e che il cervello diventi meno capace di individuare un ricordo sbagliato". I ricercatori tengono tuttavia a puntualizzare che queste conclusioni non dovrebbero allarmare chi un déjà vu non l'ha mai avuto: può anche essere che la sua memoria funzioni talmente bene da non aver bisogno di passare l'antivirus per ripulirla dagli errori.

 

Stefan Köhler, dell'università canadese del Western Ontario, evidenzia come al momento non sia possibile dire se il déjà vu sia un meccanismo vantaggioso o meno.

 

"Potrebbe accadere che una simile esperienza renda le persone più prudenti, ossia meno propense a fidarsi ciecamente della propria memoria - osserva - Ma al momento non abbiamo alcuna prova".

AdnKronos Salute

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Nuovo Supercomputer risolve un complesso caso clinico in soli 10 minuti per una rara forma di leucemia

Quasi come un Dottor House virtuale, il supercomputer Watson ha risolto un complesso caso clinico in soli 10 minuti, lasciando stupiti i medici dell'università di Tokyo che per mesi hanno cercato di trovare una cura ad una rara forma di leucemia

 

Quasi come un Dottor House virtuale, il supercomputer Watson ha risolto un complesso caso clinico in soli 10 minuti, lasciando stupiti i medici dell'università di Tokyo che per mesi hanno cercato di trovare una cura ad una rara forma di leucemia. Al centro della storia si trova l'intelligenza artificiale di IBM Watson, un supercomputer che lo scorso maggio aveva fatto parlare di sé perché si era spacciato per un essere umano all'interno del Georgia Institute of Technology come parte di un test sugli ignari studenti. Al tempo si era finto un assistente universitario, mentre ora si è calato nei panni di un medico che, in 10 minuti, ha confrontato i cambiamenti genetici della donna con un database di 20 milioni di ricerche sul cancro.

 

 

La paziente, alla quale era stata diagnosticata una leucemia mieloide acuta, era stata sottoposta a diversi trattamenti che, però, non avevano sortito l'effetto sperato. Così i medici hanno deciso di affidarsi alla "mente" del supercomputer sviluppato da Ibm, già utilizzato negli Stati Uniti all'interno di alcune strutture di ricerca sul cancro. In seguito all'analisi dei dati, l'intelligenza artificiale ha suggerito una cura che si è rivelata efficace, come riportano le agenzie giapponesi. "L'intelligenza artificiale ha la possibilità di cambiare il mondo" ha commentato Satoru Miyano, un ricercatore coinvolto nella ricerca. "Questa storia lo dimostra".

 

L'elemento rivoluzionario è proprio il tempismo, che nella cura della leucemia – e di molte altre malattie – gioca un ruolo fondamentale. Confrontare milioni di dati a mano sarebbe stato lungo e probabilmente inutile, mentre sfruttando un'intelligenza artificiale in grado di comprendere ciò che sta "leggendo" e metterlo in relazione con il problema si riesce a ridurre tutto il processo ad una manciata di minuti. Ora il supercomputer sarà utilizzato in 14 centri oncologici di Stati Uniti e Canada per aiutare i medici a trovare le cure adatte ai pazienti malati di cancro.

 

continua su: http://tech.fanpage.it/cosi-il-supercomputer-watson-ha-salvato-una-donna-dalla-leucemia/

http://tech.fanpage.it/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

CATARRO e PROBLEMI RESPIRATORI : come liberasi dal catarro, aiutarsi in caso di influenza e nei problemi virali delle vie respiratorie

In erboristeria prendere delle fialette di cajeput della specchiasol. Nella confezione ci sono delle cannucce. Una fiala al mattino, una al mezzogiorno, una alla sera, lontano dai pasti.

Acquistare del miele di MANUKA di prima qualità. Deve avere un certo costo, altrimenti non serve a nulla, e non è puro. Prendere tre cucchiaini al giorno.

Prendere Acerola c500 una al giorno masticabile della longlife.

Sali di Schuessler del Complesso Q per liberare le vie respiratorie da raffreddore, catarro e tosse. Il complesso Q è della new era, 4 granuli tre volte al giorno.

Nel carrello naturalstore acquistare olio ossenziale per diffusore all'eucalipto globuloso del madagascar http://www.spaziosacro.it/naturalstore/olio-essenziale-di-eucalipto-globuloso ( gli oli essenziali che trovate in commercio non sono così potenti come quelli del madagascar ).

www.spaziosacro.it

Nota : Prima di prendere i prodotti consigliati, anche se naturali, fare sempre un test sull'avanbraccio o assumere prima una piccola quantità.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli