Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Categoria: "Cure Naturali"

L'apertura al REIKI secondo la scuola di Reiki Spazio Sacro di Bologna : origini e motivazioni anche scientifiche

Nell’apertura al Reiki della nostra Scuola, l’operatore diventa un CANALE pulito solo se la sua ANIMA è in grado di agire su corpo e spirito grazie alla coscienza, coscienza che rende consapevole il corpo dello spirito e lo spirito del corpo.

Ricordiamo che l’Anima è il ricordo dell’unione di corpo e spirito e che la coscienza è il ponte tra il corpo e lo spirito.

Ma la coscienza, secondo gli Egizi, abitava nel cuore e vedremo come il cuore e la “nostra centratura al cuore” sono fondamentali per “l’apertura al Reiki”.

Nel papiro di Ebers (1550 a.C.) si dice che il cuore parla ai vasi e alle membra del corpo. Il cuore pare “pensi”, cioè abbia una vera e propria memoria.

Il cuore per gli Egiziani, era la sede della coscienza che seguiva l'uomo nell'aldilà e la sede anche della memoria del comportamento del bene e del male compiuto in vita.

Sempre per gli Egiziani una della componenti spirituali dell’uomo è il “Ka” che esprimeva "l'essere, la persona, l'individualità", la forza vitale di ciascun individuo, destinata a restare col corpo e a custodirlo nella tomba.

Per avere la vita dopo la morte. il "Ka" aveva bisogno del corpo e per poterlo conservare gli Egizi ricorrevano alla tecnica della mummificazione.

Unendo le mani al cuore sovrapposte si conservava il “Ka”, mentre per far scorre la forza vitale le mani dovevano essere aperte e addirittura rivolte verso l’alto.

Il “Ka” infatti è rappresentato da due mani aperte e non chiuse. Ecco perché “l’apertura al Reiki” non può essere fatta con le mani sovrapposte sul cuore.

Bernard, a tal proposito, nel suo “La science occulte Egyptienne”, ci dice: “Le mani alzate mimano il passo magnetico; è attraverso le mani che si capta e si distribuisce il magnetismo umano”. (Bernard J.L., p 5).

Ma se è attraverso le mani che si capta e si distribuisce il magnetismo umano, nessun organo è migliore del cuore per stabilire una connessione con l’Energia Cosmica al momento “dell’apertura al Reiki”, visto che il cuore ha il campo elettrico e magnetico più potente del nostro organismo. Tuttavia le mani devono essere vicine come per abbracciare il cuore e non si devono sovrapporre così da poter mantenere la loro polarità.

Se le mani sono lasciate aperte verso l’alto, il “Ka” scorre si, ma in senso più spirituale, ovvero non si genera alcuna polarità, che è invece il principio necessario per la “guarigione fisica” di un corpo.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

D’altra parte, è noto anche nella medicina Ayurvedica, che un trattamento come un semplice massaggio, è più efficace se a farlo ad un uomo è una donna e viceversa, cosi’ viene a crearsi un differenziale energetico fra operatore e ricevente.

Maggiore è questo differenziale magnetico, maggiore sarà l’effetto e tale differenziale aumenterà in relazione alla polarità.

Tenendo la mani al cuore senza sovrapporle, l’operatore Reiki crea quel differenziale energetico necessario tra operatore e ricevente, senza che sia richiesta una polarità maschile o femminile tra di loro.

Tenendo le mani sul cuore, senza sovrapporle, quindi, la carica magnetica sarà molto più alta nell’operatore sia esso uomo o donna e a questo punto, all’Energia magnetica occorrerà solo una direzione che verrà evocata dall’intenzione.

L’intenzione di connessione al Divino, che viene attivata dal chakra frontale (sottochakra del sesto) e ricevuta dal cuore, fornisce all’Energia magnetica, divenuta ora Energia Universale, un compito, senza il quale l’energia tornerebbe a se stessa, quale ridondante.

Affidandosi all’Intenzione della Coscienza si diventa canali e semplicemente con un ringraziamento o un senso di gratitudine verso il Divino, l’Anima si riconnette allo spirito e nelle mani dell’operatore si genera un alto differenziale energetico con un appropriato potere di riequilibrio.

Si parla di inform-azione. L’informazione che ha origine dall’intenzione diventa perciò azione orientata alla cura.

Viene così generato un campo di Energia pulsante, utile sia all’operatore che al ricevente, e al quale siamo tutti connessi, poiche’ tra i corpi e l’universo non esiste dualità ma un unico CAMPO UNIFICATO.

(Emmanuel Celano e Carmen Cattani - Scuola di Reiki SPAZIO SACRO)

 

VISITA LA SCUOLA DI REIKI SPAZIO SACRO DI BOLOGNA :

https://www.spaziosacro.it/reiki-bologna-e-scuola-di-reiki/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Antiparassitari naturali

Antiparassitari naturali: rimedi contro i parassiti delle piante
Tra parassiti e pesticida cosa scegliamo? Nessuno dei due! Se i primi danneggiano irrimediabilmente le nostre piante in casa o in giardino, i pesticidi chimici esercitano un impatto decisamente negativo sulle risorse naturali e sulla salute umana.

Ecco una serie di consigli e antiparassitari naturali per liberarsi da questi parassiti e mantenere l’aria e il terreno del giardino al naturale!

Afidi o “pidocchi delle piante”
Ingredienti

75 g di spicchi d’aglio triturati
10 l acqua bollente
spruzzino
Un classico problema è quello degli afidi o “pidocchi delle piante”, ovvero insetti lunghi solo pochi millimetri che infestano quasi tutte le piante ornamentali, sia da interno che da esterno, oltre che le colture agrarie.

Provocano gravi alterazioni perché si nutrono della linfa indebolendo la pianta rilasciando melata, che impedisce una buona fotosintesi clorofilliana, gocce zuccherine apprezzate però da molti insetti come le api che se ne nutrono. Producono anche danni indiretti: sono capaci di trasmettere moltissimi virus nutrendosi di piante infette prima e passando poi a quelle sane. Dobbiamo quindi correre al riparo ed utilizzare rimedi ovviamenti naturali appena ne vediamo la presenza.

Antiparassitari naturali: preveniamo la presenza di afidi
Per prevenire possiamo avere in terrazzo o in giardino alcune piante di basilico o prezzemolo il cui odore infastidisce molto i temibili afidi.

Inoltre se vediamo sulle foglie della nostra pianta malata delle simpatiche coccinelle, non le fate andar via, sono ottimi alleati con un appetito ragguardevole dato che mangiano 5.000 afidi al giorno.

Curiamo le piante infestate da afidi
Per curare possiamo preparare un infuso di aglio. Se non abbiamo aglio in casa, va bene anche una cipolla nello stesso quantitativo.

Sono entrambi antiparassitari naturali efficaci contro gli insetti in genere e parassiti fungini, dato che contengono naturalmente sostanze antibiotiche, anti germinanti e molto zolfo!

Dobbiamo frullare un bulbo d’aglio senza buccia fino a ridurlo in poltiglia (75 gr di bulbi tritati), dopodiché lasciare in infusione in 10 litri di acqua calda per almeno 5 ore. Girando di tanto in tanto.
Possiamo poi travasare in un flacone con spruzzino riciclato e vaporizzare sulle piante infestate.

Questo trattamento va ripetuto almeno ogni 3 giorni per 3 settimane, bagnando bene tutta la pianta (compresa la parte inferiore delle foglie), e il terreno, preferibilmente la mattina presto o verso sera.

È utile anche per rafforzare la resistenza delle piante.

Bruchi
Ingredienti

Acqua
Pepe
Spruzzino
Un rimedio molto semplice per prevenire la comparsa dei bruchi è quello di mettere nel vaso o nell’aiuola una piantina di menta oppure dei gerani bianchi.  Oppure per salvare le felci dai bruchi, potete provare a infilare nella zona che circonda le piante dei fiammiferi dalla parte della capocchia di zolfo, il cui odore allontana questi vermi.

Se il giardino o i vasi ne sono invece pieni, dobbiamo “condire” le nostre piante con una soluzione di acqua e pepe, che risulta essere un ottimo repellente. In genere le rose ne attirano molti dato che hanno morbidi e succosi boccioli.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Prendiamo circa 10 grani di pepe nero, li pestiamo grossolanamente (evitando di ridurli in polvere) e li mettiamo in un flacone con 500 ml di acqua a temperatura ambiente.

Lasciamo macerare per due ore. È necessario far trascorrere questo tempo affinché l’acqua si aromatizzi con il pepe. Trascorso il tempo previsto, agitiamo il composto e vaporizziamo sulle foglie infestate.

Cocciniglia
Ingredienti

150 g di sapone di Marsiglia
1 litro di acqua bollente
Pennello
Le cocciniglie sono insetti tondi ed appiattiti, con uno scudo sul dorso di colore marrone o bianco.
Preferiscono in genere le parti giovani delle piante, i germogli e le nervature delle foglie.
I danni sono causati dalle femmine che con i loro stiletti perforano i tessuti delle piante e restano attaccate alla pianta nutrendosi dei succhi vegetali, ricchi di zuccheri. Il risultato è che la pianta si indebolisce perché le foglie sono appiccicose per la loro secrezione, ingialliscono e cadono, mentre i rami diventano secchi.

Vengono spostati sulle piante dalle formiche, che si nutrono di melata, talvolta la presenza di formiche sulle nostre piante può essere un campanello di allarme, che ci svela la presenza di parassiti in zone a noi non visibili.

E anche in questo caso con le loro punture facilitano l’ingresso di altri microorganismi quali ad esempio virus.

Se l’infestazione è di lieve entità è possibile debellare questo parassita asportandolo manualmente, aiutandosi con un classico cotton fioc imbevuto di alcool, in modo da disinfettare i fori lasciati dagli insetti come se fossero delle vere e proprie ferite.

Antiparassitari naturali: sapone di Marsiglia
Se l’infestazione dovesse essere massiccia possiamo lavare la pianta! Ovvero creare un prodotto saponoso.

Dobbiamo sciogliere 150 g. di sapone Marsiglia in scaglie in 1 litro di acqua bollente.

Dobbiamo far bollire fino a verificare la totale dissoluzione. Una volta raffreddato il prodotto, possiamo anche aggiungere 100 cc di olio vegetale (quello più economico che si trova va bene di qualsiasi tipo) e mescolare per una perfetta emulsione che può essere conservata per lunghissimo tempo, soprattutto se tenuta in bottiglie di vetro e utilizzata poco alla volta.

Quando serve, se ne diluisce un bicchiere in 10 litri e si spennellano accuratamente le piante infestate, rimuovendo i parassiti e le loro uova (che noi non vediamo, ma ci sono) e ripulendo le foglie dalle sostanze zuccherine e appiccicose.

Volatili
Spaventapasseri
Per concludere, un rimedio antico ma sempre efficace per allontanare i volatili che spesso zampettano nei vasi facendo cadere la terra magari anche nel balcone del piano inferiore, è quello dello spaventapasseri.

Possiamo costruirne in casa uno utilizzando un bastoncino, dell’ovatta e della stoffa colorata!
I bambini si divertiranno molto! E magari potrete regalarne anche uno a qualche vostro vicino di casa!

https://www.autoproduciamo.it/antiparassitari-naturali/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Rimedi naturali contro le pulci dagli animali: quali sono i migliori?

Le pulci sono dei parassiti estremamente fastidiosi che frequentemente colpiscono i nostri amati quattro zampe. Soprattutto quando entrano in contatto con l’ambiente esterno e con altri loro simili di cui non conosciamo lo stato di salute e di cura.

Cosa sono le pulci e perché sono fastidiose?
Simili ai pidocchi, sono insetti senza ali che si nutrono del sangue di mammiferi ed uccelli. Agiscono dall’esterno, attaccandosi alla pelle dell’ospite.

Le specie che più comunemente affliggono i nostri amici pelosi sono la ctenocephalides felis (parassita del gatto), la ctenocephalides canis (parassita del cane), la nosopsyllus fasciatus e la xenopsylla cheopis (parassiti del ratto).

Depongono le uova sul pelo e nell’habitat in cui vive l’animale domestico (la nostra casa!) e costituiscono veicolo per altri parassiti, come i vermi intestinali. Se il nostro cane le ha prese, il segno più evidente è che si gratterà infastidito.


Qui https://www.tuttogreen.it/rimedi-naturali-contro-pulci/ trovi informazioni per prenderti cura del gatto in maniera naturale:

Come lavare un gatto
Rimedi naturali contro la tigna
Come curare il raffreddore del cane
Rimedi naturali contro le zecche degli animali
Alimentazione del cane, le basi
Cibo per cani: la guida agli ingredienti per imparare a sceglierli
Come pulire i denti al cane con sistemi naturali
Rimedi naturali: le erbe aromatiche e olio di Neem
Preparatevi allora ad utilizzare le erbe aromatiche quali rosmarino, timo, salvia e alloro non solo in cucina ma anche per la salute dei vostri pet.

Basterà diluire una miscela di queste erbe in acqua tiepida e fare il bagno al vostro cane o gatto per eliminare le temibili uova nascoste nel pelo degli animali, rendendo al contempo il mantello morbido e profumato.

Se vi recate in erboristeria potreste poi acquistare l’olio di Neem, che ha proprietà antisettiche e combatte le pulci grazie al suo odore particolarmente sgradevole.

All’interno di ogni confezione si trovano generalmente quattro fialette: utilizzatene una al mese sul pelo del vostro cane e non rimarrete delusi. Tra l’altro non dimenticate che questo prodotto non ha esclusivamente una funzione antiparassitaria, perché può esser proficuamente utilizzato anche per i trattamenti di bellezza o per combattere le rughe, sempre che riusciate a resistere al suo odore particolarmente forte!


Rimedi naturali: lievito di birra e aceto
In cucina trovate due rimedi efficaci: il lievito di birra e aceto di mele.

Potete usare una bottiglia di aceto di vino bianco da diluire con acqua e spruzzare in un panno morbido da passare delicatamente sul mantello dei vostri pet. Le pulci andranno velocemente KO! Anche aggiungendolo (1 cucchiaino) nell’acqua del cane, terrà lontano questi fastidiosi parassiti.

Il lievito di birra invece può essere inserito nella pappa dei vostri amici a quattrozampe.

Ad esempio, 1 cucchiaino di lievito di birra mescolato alla pappa quotidiana, farà sì che il sangue del nostro cane o gatto assuma un sapore e un odore sgradevole per cui la pulce non se ne nutrirà più. Inoltre il lievito di birra aumenta anche le difese immunitarie di Fido o di Fufi.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Anche cospargendo il lievito di birra direttamente sul pelo per poi frizionarlo, si determina lo stesso risultato.

 


Rimedi naturali: l’aglio
Per via orale, l’infestazione di pulci può invece essere allontanata mediante il ricorso ad un semplice spicchio d’aglio posto nella ciotola del vostro cane, che disinfetta anche l’intestino e svolge una funzione utile anche contro i vermi. Attenzione invece ai gatti: difficilmente lo ingeriranno essendo a loro particolarmente sgradevole, provate allora con dell’estratto o delle capsule a base di aglio in piccole dosi e forse avrete il risultato sperato.

Molto utile contro le pulci del cane è l’aglio, che si può aggiungere al cibo, l’effetto sgradevole dell’aglio impiega non meno di una settimana per fare effetto.


Mezzo spicchio d’aglio al giorno, da somministrare intero oppure tritato e mescolato nella pappa, va bene per un cane di peso fino a 15/20 kg circa: per pesi inferiori o superiori, deve essere proporzionalmente diminuita o aumentata la dose, senza mai in ogni caso superare uno spicchio intero. Attenzione, comunque, perché il consumo eccessivo di aglio può essere dannoso per il vostro cane.


Rimedi naturali contro le pulci dagli animali
Rimedi naturali: gli agrumi
Non ci crederete poi, ma anche gli agrumi possono essere dei validi alleati nella lotta a questi parassiti. Il succo ottenuto dalla spremitura di un limone o di un’arancia, distribuito con un panno sul pelo del vostro cane, allontanerà efficacemente questi sgradevoli parassiti che si nutrono del sangue dei nostri animali domestici.

Eccovi allora la ricetta per uno spray anti-pulci di semplice realizzazione per il vsotro gatto. Ecco gli ingredienti :


2 tazze di acqua
1 limone
1 spugna o 1 bottiglietta spray vuota
Preparazione. Tagliate il limone in tante fettine sottili, versate in un pentolino unitamente all’acqua e mettete sul fuoco, finché bolle. Lasciate bollire per 3 minuti. Una volta tolto il pentolino dal fuoco, mescolate bene il contenuto e fate riposare per tutta la notte.

Il giorno successivo trasferite il liquido dentro una bottiglietta spray riciclata e ben pulita e, delicatamente, applicate sul pelo del micio. In alternativa allo spray si può utilizzare una spugnetta, ma in questo caso è meglio evitare di bagnare completamente il pelo del gatto, è sufficiente inumidirlo.

Il trattamento va fatto ogni 15 giorni, oppure ogni volta in cui il problema si presenta.

Ulteriori approfondimenti e prodotti in tema :
https://www.tuttogreen.it/rimedi-naturali-contro-pulci/

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

10 rimedi naturali contro la caduta dei capelli

La perdita dei capelli negli uomini e nelle donne è del tutto naturale durante l’arco di una giornata: il capello si stacca dal bulbo per far posto a nuovi capelli e questo è un processo di rigenerazione più che normale. Ma se si nota che si sta iniziando a perdere molti capelli in modo costante quando ci pettiniamo, quando facciamo la doccia o quando passiamo la mano in mezzo alla chioma, potrebbe esserci un problema a monte da non trascurare, soprattutto se i nostri capelli sono opachi, spenti e se cominciamo a rilevare un diradamento. Il fenomeno della perdita dei capelli è molto complesso e può avere diverse cause e non tutte portano ad una soluzione. Per esempio, l’età e la predisposizione genetica possono portare alla caduta dei capelli, ma è molto difficile riuscire ad intervenire per bloccare questo processo naturale. Vi sono però molte altre cause, determinate dal nostro stile di vita e dalla nostra condizione fisica, su cui agire efficacemente, attraverso dei trattamenti naturali per la perdita dei capelli. Le cause della perdita di capelli Le cause prevalenti della caduta dei capelli sono: ✗ Utilizzo di prodotti chimici aggressivi: più si fa uso di prodotti con ingredienti chimici aggressivi e più si andrà incontro ad un diradamento dei capelli. É il caso delle tinte e delle sostanze decoloranti, oppure di certe lacche e alcuni prodotti fissativi che impoveriscono il capello, lo danneggiano e ne determinano la caduta. ✗ Patologie specifiche: in questo caso, è bene rivolgersi ad un medico esperto che possa darvi la cura più indicata per alcune malattie come l’alopecia, la psoriasi, la dermatite seborrocia ecc. Queste patologie, se trascurate, porteranno alla perdita di capelli e manifesterete sintomi molto fastidiosi come prurito, desquamazione della cute, diradamento dei capelli, arrossamenti e forfora. ✗ Perdita di peso eccessiva: se state affrontando una dieta e dovete perdere un certo numero di chili vi consigliamo di farvi supportare da un nutrizionista che sappia garantire i giusti nutrimenti al fisico. Molte diete fai da te impoveriscono l’organismo e provocano la caduta dei capelli. ✗ Squilibri ormonali: gli squilibri di tipo ormonale interessano soprattutto le donne, anche durante il periodo della gravidanza e allattamento dove si tendono a perdere molti capelli. Il fenomeno della caduta dei capelli si può riscontrare anche nel caso di squilibri all’apparato genitale femminile, oppure alla tiroide. Anche in questo caso, è raccomandato intervenire col supporto di un medico specialista esperto. ✗ Stress: lo stress purtroppo è una delle maggiori cause della caduta dei capelli sia negli uomini che nelle donne. Per questo è importante cercare di condurre una vita serena, praticando sport e tecniche di meditazione. ✗ Dieta squilibrata: mangiare male e in maniera squilibrata può portare alla perdita di capelli soprattutto se mancano le vitamine e i minerali necessari per nutrire e rigenerare la fibra del capello. Anche se non si deve perdere peso, sono molte le persone che mangiano non con l’idea di dare nutrimento all’organismo, ma solo per ridurre il senso di fame. In questo caso, è molto importante seguire un regime alimentare equilibrato. 10 rimedi naturali contro la perdita dei capelli Ecco quali sono i rimedi contro la caduta dei capelli:

 

1 Estratto di ortica L’ortica è un ingrediente fondamentale per prevenire la caduta dei capelli. L’estratto di ortica è un ottimo rimineralizzante e fortificante e può essere assunto per via orale, come estratto secco in capsule, oppure lo trovate come base di molti prodotti per capelli come shampoo, balsamo, lozioni e maschere. L’estratto di ortica potete acquistarlo in erboristeria facendovi consigliare il giusto dosaggio e la modalità di utilizzo.

2 Uso quotidiano di prodotti naturali Per cercare di prevenire la perdita di capelli abituatevi a usare solo prodotti naturali a partire dalla pulizia, fino ai trattamenti specifici come le lozioni. Cercate, se possibile, di non sottoporvi a decolorazioni o tinture aggressive che possano causare il diradamento dei capelli.

3 Maschera fortificante Potete realizzare comodamente questa maschera fortificante per capelli utilizzando questa ricetta fai da te a base di yogurt, alimento ricco di acidi grassi dall’azione idratante, olio essenziale di rosmarino dalle proprietà rimineralizzanti e olio di oliva dall’azione nutriente.

INGREDIENTI & MATERIALI PER 1 APPLICAZIONE Yogurt naturale intero › 30 gr Olio essenziale di rosmarino › 5 gocce Olio di oliva › 5 ml PROCEDIMENTO In una ciotola di vetro mettete tutti gli ingredienti della ricetta e mischiate a lungo con un cucchaio di legno fino ad ottenere una emulsione morbida. Applicate il composto sulla cute e su tutta la lunghezza del capello e lasciatela in posa per 25 minuti. Procedete col lavaggio usando uno shampoo delicato. Questa maschera fortificante potete ripeterla una volta ogni 10 giorni.

4 Henné L’hennè è una polvere naturale che ha la funzione di colorare, ma anche di rigenerare e fortificare i capelli. Vi consigliamo di usare l’hennè in polvere aggiungendolo a delle maschere per capelli già pronte (1 cucchiaino in 10 ml di prodotto); oppure potrete mischiare la polvere di hennè con acqua fino ad ottenere un impasto denso da applicare direttamente sulla cute e su capelli. In questo caso, lasciate in posa almeno un’ora per permettere all’henné di tingere i capelli.

5 Impacco all’aloe vera lenitivo Questo impacco a base di aloe ha la funzione di lenire la cute, soprattutto nel caso di dermatiti, forfora e irritazioni del cuoio capelluto. Vi basterà prendere del gel di aloe vera e distribuirlo uniformemente sulla cute. Potrete arricchire questo rimedio contro la caduta dei capelli aggiungendo qualche goccia di essenza di lavanda dall’azione antisettica e calmante. Lasciate in posa il gel di aloe vera per una ventina di minuti e risciacquate abbondantemente. Questo impacco potrete ripeterlo una volta alla settimana.

6 Mix di oli vegetali nutrienti Fare un mix di oli vegetali ristrutturanti e nutrienti vi permetterà di prevenire la caduta dei capelli e la vostra chioma sarà corposa e lucente. Ecco gli ingredienti per questa ricetta: INGREDIENTI & MATERIALI PER 1 APPLICAZIONE Olio di cocco › 10 ml Olio di amla › 10 ml Olio di mandorle dolci › 10 ml PROCEDIMENTO In un flacone di vetro scuro con contagocce unite i tre oli vegetali e utilizzate questo composto per degli impacchi da tenere sui capelli anche per qualche ora. Procedete poi col normale lavaggio con uno shampoo neutro. Potrete fare questo trattaemtno una volta alla settimana. Leggi anche: 6 oli vegetali per la salute dei capelli: guida all’uso

7 Burro di karité e olio di lino Questo è uno dei rimedi contro la caduta dei capelli perchè l’azione del burro di karité assieme all’olio di lino andrà a nutrire, idratare e rigenerare la fibra del capello. Vi basterà sciogliere a bagnomaria un po’ di burro di karitè (circa 15 g) e, una volta raffreddato, aggiungere 5 ml di olio di semi di lino. Usate questo composto sulla cute e sui capelli e lasciatelo agire per mezz’ora. Risciacquate poi con uno shampoo naturale. Questo trattamento potete farlo una volta alla settimana e vi permetterà anche di lenire la cute dalle irritazioni.

8 Maschera all’avocado Fare una maschera per capelli a base di avocado è molto semplice e vi sarà utile contro una chioma spenta, arida e diradata. Prendete il frutto di mezzo avocado e frullatelo; aggiungete yogurt intero quanto basta per ottenere un composto omegeno. Spalmate la maschera sulla cute e sui capelli e lasciatela in posa venti minuti. Subito dopo, lavate accuratamente i capelli. Questa maschera potrete ripeterla due volte al mese.

9 Integratori naturali Per rinforzare i capelli e prevenirne la caduta è consigliato assumere degli integratori naturali durante alcuni periodi dell’anno, in particolare in concomitanza con la primavera e l’autunno che sono le stagioni dove si possono presentare i maggiori problemi di caduta capelli. Gli integratori naturali che trovate in commercio sono a base di miglio, ortica, bardana, equiseto, olio di germe di grano, vitamine e sali minerali. Anche in questo caso affidatevi ai consigli di un erborista o farmacista esperto.

10 Aromaterapia contro lo stress Se è vero che una delle cause principali della perdita dei capelli è lo stress è importante concedersi dei momenti di rilassamento profondo, anche grazie all’uso degli oli essenziali più indicati per l’aromaterapia. In particolare, vi consigliamo di mettere qualche goccia di olio essenziale in un brucia essenze e beneficiare delle sue straordinarie proprietà. Le essenze contro lo stress più indicate sono: lavanda, fiori d’arancio, bergamotto, arancio dolce, vaniglia, cannella.

Fonte: https://www.viversano.net/salute/cure-naturali/10-rimedi-contro-caduta-dei-capelli/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Tisane rilassanti: ecco le migliori contro stress, ansia e insonnia

Le tisane rilassanti possono aiutarci molto quando sentiamo che lo stress e l’ansia ci assalgono, che non riusciamo ad addormentarci o dormiamo male.
Sono rimedi naturali che arrivano fino a noi grazie ad una tradizione millenaria di conoscenze erboristiche e che agiscono al meglio sul nostro corpo, senza alcun effetto collaterale.
Ritrovare la calma interiore e il giusto relax per affrontare la vita quotidiana è il primo e fondamentale passo per vivere bene la propria vita.


Le tisane rilassanti possono essere assunte durante tutto l’arco della giornata ma certamente possiamo trarre da loro i migliori benefici se le beviamo alla sera, prima di coricarci.
Solitamente le dosi consigliate per la preparazione di una tisana rilassante sono 1 bustina di tisana per tazza, oppure 2 cucchiaini delle foglie e/o dei fiori essiccati del rimedio prescelto (soluzione migliore), in una tazza da 250 ml di acqua bollente.

Ci sono infusi e tisane che vanno ad agire direttamente sullo stato ansioso e altre che invece sono coadiuvanti, che ad esempio rilassano l’intestino e, di conseguenza, se il nostro problema è lì, vanno a dare giovamento a tutto l’organismo.
Vediamo di seguito nel dettaglio le tisane rilassanti che agiscono meglio sul nostro sistema nervoso.

 

Tisane rilassanti: ecco quelle agiscono meglio sul nostro sistema nervoso

 
Questo rimedio migliora l'udito (ed elimina fischi e ronzii)
 

Tisana rilassante alla camomilla
La camomilla è il rimedio rilassante più conosciuto al mondo e si può facilmente preparare mettendo due cucchiaini di fiori di camomilla essiccati per tazza e lasciandoli in infusione per circa 10 minuti.

Tisana rilassante alla verbena
La tisana alla verbena è rilassante e inoltre calma anche la tosse, grazie alle sue proprietà sedative. Tale effetto si riflette su tutto l’organismo, donandoci una maggiore tranquillità interiore.

Tisana rilassante al biancospino
La tisana al biancospino è davvero perfetta per combattere ansia, stress e nervosismo. Non provoca sonnolenza e non impedisce la guida. Il biancospino ha proprietà sedative, ansiolitiche e ipotensive.


Tisana rilassante alla valeriana
Ecco un altro grande classico delle tisane rilassanti, quella alla valeriana, molto nota dal punto di vista officinale per le sue proprietà rilassanti e calmanti. Per preparare un infuso alla valeriana vi serviranno 1 cucchiaino raso di radice di valeriana e 1 tazza di acqua bollente da 150-200 ml.

Tisana rilassante alla malva
La tisana alla malva agisce primariamente sull’intestino e le vie urinarie, con le sue proprietà emollienti e calmanti. Rilassa i muscoli dell’addome e facilita il transito delle tossine. Per questo poi, dal centro nervoso del nostro organismo, infonde rilassatezza a tutto il corpo.

 

Tisana rilassante al tiglio
La tisana al tiglio funziona benissimo contro i disturbi del sonno, è calmante e sedativa e ha ottime proprietà diuretiche.

Tisana rilassante alla passiflora
In ultimo, ma forse la prima da provare in caso di ansia, stress e insonnia, è la tisana alla passiflora; questa viene infatti preparata in erboristeria anche come vero e proprio rimedi curativo per tutte le malattie riguardanti il sistema nervoso, sul quale ha un potente effetto rilassante e sedativo.

Consigli finali sui rimedi per combattere lo stress
Ecco dunque quelle che secondo noi sono le più potenti tisane rilassanti in assoluto; ma le erbe per dormire sono davvero numerose (e diverse tra loro) e quindi il nostro consiglio è di parlare con l’erborista del vostro disturbo specifico, in modo che possa consigliarvi il rimedio fitoterapico più adatto alla vostra particolare esigenza.

Per concludere, un piccolo consiglio extra: se soffrite spesso si nervosismo, ansia e insonnia, oltre alle tisane rilassanti vi consigliamo di provare anche un integratore anti-stress al magnesio.
Questo sale minerale ha un potente effetto calmante sulla mente e sul corpo e potete aggiungerlo ad esempio anche all’acqua della vasca per un bel bagno rilassante e rigeneratore.

https://www.soluzionibio.it/rimedi-naturali/tisane-rilassanti-migliori/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli