Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Categoria: "Crescita spirituale"

HUMAN DESIGN

HUMAN DESIGN
Human Design é uno strumento relativamente nuovo, un originale e potente sistema di conoscenze che combina saggezza antica e scienza moderna.

Questo sistema fornisce non solo una chiave per capire la vita umana di per sé, ma soprattutto, una conoscenza specifica della meccanica di ogni singolo individuo, incluso tutto ciò che riguarda la salute, la psicologia personale, i talenti, oltre alle vulnerabilità ed i doni particolari che lo contraddistinguono come individuo unico.

Le origini del sistema di Human Design risalgono al gennaio del 1987 quando Ra Uru Hu, canadese di origine, ricevette la struttura di questa conoscenza. Dopo un periodo d’investigazione empirica con il proprio Disegno, Ra si decise a rendere pubblico il Sistema nel 1992. Da quel momento e con l’evolversi dell’espansione di Human Design nel mondo, questa conoscenza si è sviluppata fino a divenire un logico e completo strumento operativo con svariate applicazioni pratiche.

Nel settore pubblico, terapeuti, psicologi e counsellor sia di medicina ufficiale sia di medicina alternativa lo stanno già utilizzando con successo. E’ inoltre iniziata l’applicazione di questo sistema nel campo delle consulenze finanziarie per grandi aziende.

Gli esperimenti condotti statisticamente hanno definito Human Design System come uno strumento valido (con un 99% di probabilità) per lo studio e la comprensione della specie umana. Parallelamente alla fase di ricerca è cresciuta la necessità di creare infrastrutture professionali capaci di rispondere alle domande dei clienti, degli studenti e dei professionisti di questo Sistema.

Quattro tipi di disegno
I quattro Tipi
Applicando la strategia adatta si riduce questa sensazione di disagio.

Nonostante le varianti individuali siano praticamente infinite, visto nel suo insieme, ci sono solo quattro tipi di disegno, così come ci sono solo quattro gruppi sanguigni. Questi tipi sono chiamati:

Manifestatore
Generatore
Proiettore
Riflettore

I primi due sono tipi energetici mentre i secondi sono tipi non-energetici.
Ad ogni tipo è associata una strategia semplice da comprendere.

In accordo con il Sistema, quando non si agisce in linea con la propria strategia specifica, s’incontra resistenza. Con il tempo questo debilita e crea un sentimento di sfiducia nei confronti della vita.

Applicando la strategia corrispondente al proprio tipo si elimina questa resistenza inappropriata e si rafforzano le possibilità di mantenersi sani.

Ogni tipo soffre inoltre di una particolare sensazione negativa predominante, come risultato dell’incontro con continue resistenze a causa dell’aver vissuto in disaccordo con il proprio Disegno.

Essere energetico

Il Manifestatore
Una minoranza della popolazione (circa 8%) sono Manifestatori.
I Manifestatori sono puri esseri energetici.

Sono specificatamente disegnati per non essere controllati e sono i veri ed unici iniziatori. Dispongono della loro energia con una autonomia totale.
Hanno un centro motore connesso alla gola e questo gli permette di manifestare per proprio conto e rischio, senza nessuna necessità reale di raggiungere il consenso degli altri. Da bambini non informano o chiedono permesso per fare ciò di cui hanno voglia, è questo li porta spesso ad essere puniti e castigati, creando la base della loro rabbia. Il bambino Manifestatore si sente ingiustamente trattato, quando gli si nega irrazionalmente il permesso per manifestare gli impulsi che nascono nel suo interno. Si sente represso e condannato senza capire quello che gli sta succedendo. Il Manifestatore impara così a non chiedere mai nulla e ha non fidarsi di nessuno, in modo da assicurarsi che nessuno abbia la possibilità di negargli niente.

Ogni tipo incontra nella comprensione della propria meccanica naturale una strategia vitale con la quale rompere il circolo vizioso del programma condizionante acquisito. Ai bambini Manifestatori bisogna insegnare a chiedere il permesso e, al tempo stesso, assicurarsi di non negare mai niente senza dare ragioni obiettive o spiegazioni. Da adulti la loro strategia passa da chiedere il permesso a: Informare gli altri prima di agire… I Manifestatori, devono informare gli altri delle loro intenzioni prima di agire. Entrando in azione senza informare prima, incontrano resistenza perchè le persone coinvolte nelle loro vite si sentono ignorate, non si sentono tenute in considerazione e vivono l’autonomia del Manifestatore come una minaccia.

Informando, i Manifestatori eliminano la resistenza degli altri che finalmente riconoscono la considerazione dimostrata per loro. Eliminando la resistenza si evitano gli attacchi di rabbia tipici dei manifestatori.
Come tutti i tipi, una volta compresa la semplice legge che governa la loro natura, la vita improvvisamente diventa molto più semplice.

Sensazione negativa predominante: Rabbia.
Strategia: Informare prima di agire.


Essere energetico
Il Generatore

Il secondo dei tipi energetici è il Generatore.
La maggior parte della popolazione (circa 70%) appartiene a questo tipo.
I Generatori sono disegnati per rispondere alla vita.

Al contrario dei Manifestatori, non hanno idea di dove stanno andando fino a quando non rispondono. Per questo devono aspettare che la vita inizi per prima. Il tema dei Generatori è la frustrazione. Anche la frustrazione dei Generatori affonda le radici nell’infanzia. Il bambino Generatore ha bisogno di essere informato delle possibilità attuabili, cosi da poter rispondere a quella che meglio si adatta alla sua natura.

I Generatori sanno cosa è adeguato o giusto per loro attraverso la risposta a qualcosa. La loro risposta proviene dal profondo, dall’addome. E’ sacrale, ovarica o testicolare, è una risposta tonale e spesso si manifesta attraverso dei suoni non verbali: “mm..mm”, “haaaa”,”unun”, “ahunh”. Attraverso mugugni, gemiti, sbuffi, interminabili sfumature con le quali l’energia sacrale (fonte di vita) acconsente o dissente a qualsiasi proposta concreta che riceve.

La frustrazione dei Generatori proviene dal fatto che invece di ricevere proposte o scelte, fin da piccoli, sono stati spesso comandati da altri e forzati ad essere “come bisogna essere”. Questo insano condizionamento si converte in un costante schiacciare sé stessi che porta i Generatori a vivere nello stretto compimento del proprio dovere con gli altri e con il mondo, privandoli dell’opportunità di affrontare la loro vera responsabilità: l’abilità di rispondere a tutto ciò che la vita offre, attraverso la propria autorità interiore. La strategia vitale attraverso la quale un Generatore può rompere la schiavitù del circolo vizioso della frustrazione è quella di rinunciare a perseguire qualunque tipo di obiettivo, per idealistico o seduttore che sembri, e dedicarsi invece a veder arrivare le opportunità concrete che la vita ha in serbo per lui. Partendo da questa ricettività, i Generatori hanno l’opportunità di vedere le cose per come sono realmente e di rispondere ad esse in modo naturale. Se insistono ad iniziare, si compromettono spesso nelle cose sbagliate che poi abbandonano frustrati. Incontrano molta resistenza quando iniziano. Quando invece un Generatore si implica con qualcosa in risposta dal suo centro sacrale, nessun ostacolo può impedirgli di avanzare e non ci sono avversità che lo possono frustrare. Il suo avanzare diviene lento e inesorabile come la vita stessa.

Tutti i Generatori hanno dentro il seme della vita e nessuno deve mai imporgli dove piantarlo, visto che questa è precisamente la loro specialità. Il Generatore, le cui condizioni sono rispettate, è un essere fertile e benefico per tutto il suo intorno. Uno specialista e maestro della sua personale esperienza di vita.

Esistono due tipi di generatori; Generatori Puri e Generatori Manifestantii. La differenza fra i due consiste principalmente nella velocità e capacità di azione dopo aver risposto a qualcosa. I generatori manifestanti sono capacitati ad agire in modo immediato dopo aver risposto. Generatori Puri Sensazione negativa predominante: Frustrazione. Strategia: Aspettare una situazione che richiede una risposta.

Non iniziare. Aspettare la chiarezza necessaria prima di rispondere.

GENERATORI MANIFESTANTI

Sono Generatori con alcune capacità da Manifestatori, possiedono infinite risorse di energia e amore per poter essere in sintonia con la vita. La grande sfida che devono affrontare è quella di imparare che il loro vero potere risiede nell’aspettare che le opportunità arrivino e non in cercare di farle succedere. Se cercano attivamente di raggiungere i loro sogni o propositi incontrano solo resistenza e dolore. Quando si rilassano la loro vita diventa poesia in movimento.

Sensazione negativa predominante: frustrazione in combinata a rabbia.
Strategia: Aspettare una situazione che richiede una risposta. Non iniziare.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Essere energetico

Il Riflettore
I Riflettori (meno del 2% della popolazione) sono i più aperti alle influenze esterne e planetarie.

I Riflettori non hanno niente di definito nella loro natura a cui fare riferimento, (nessuno dei 9 centri è colorato) e perciò l’adattabilità e l’ ambiguità verso il mondo esterno sono per loro due caratteristiche inevitabili. Il tema che sempre si riscontra nelle loro vite è la disillusione con tutto. Al momento della nascita i Riflettori sono aperti a tutto, e tutto gli provoca la stessa eccitazione e lo stesso sgomento, ma parallelamente alla loro crescita, il tutto incomincia a dividersi in più e più parti, lasciandoli delusi. Il Riflettore incarna l’identità della nostra comunità essendone il più fedele riflesso. Sono aperti al mondo in tutti i sensi, ed accolgono gli altri in profondità.

I Riflettori possono essere seriamente turbati dalla mancanza d’auto-conoscenza o da condizioni avverse, ma allo stesso tempo possono diventare molto saggi se capiscono le loro aperture e come viverle. I tipi non-energetici hanno bisogno, e cercano stabilità, nell’intorno sociale. Di conseguenza le decisioni più importanti della loro vita gravano intorno alla scelta dei compagni di viaggio.

Nessuno percepisce con tanta nitidezza la natura di quello che ha intorno come un Riflettore. L’unico requisito per fare in modo che la sua chiarezza sia obiettiva è quello di lasciar maturare le decisioni il tempo sufficiente perché siano filtrate da tutti i livelli della sua vita. Il ciclo lunare di 28 giorni si ripete 13 volte l’anno con una sequenza fissa, convertendosi nel referente più solido di un Riflettore per prendere decisioni che rispettano l’integrità della sua individualità. Il libro delle effemeridi grafiche del Rave serve come un calendario personale con il quale il Riflettore si può ubicare in ogni fase del ciclo mensile. I Riflettori possono essere i più saggi di tutti, dato che un corpo celeste, la luna, governa direttamente i ritmi della loro vita. Ma se non conoscono profondamente se stessi e non capiscono come funziona il proprio Disegno, possono sentirsi profondamente persi, sopraffatti, e tremendamente delusi dalla vita.

I Riflettori hanno bisogno di studiare in modo approfondito il proprio Disegno e il Sistema dell’Human Design per applicare con successo la propria strategia.

Sensazione negativa predominante: Delusione.
Strategia: Aspettare il ciclo della luna (28 giorni) prima di prendere una decisione importante

Essere energetico

Il Proiettore
I tipi non-energetici hanno un problema opposto ai primi due.

I primi due finiscono per essere vittime del proprio potere personale, quando non lo sanno usare in modo appropriato. Il problema del Proiettore e del Riflettore non è mai il potere che hanno ma quello di cui sono sprovvisti. I Proiettori (21% della popolazione) sono persone con il dono specifico di guidare e dirigere le energie altrui ma solo una volta che gli altri riconoscono questa loro abilità unica. Il Proiettore non si arrabbia né si frustra. Il suo tema è l’amarezza ed il risentimento causato dalla mancanza di riconoscimento con il quale è stato trattato e spesso, anche il sentimento di vittimismo che lo sommerge nel circolo vizioso del dover essere riconosciuto dagli altri.

Il bambino Proiettore nasce con ancor meno autonomia del generatore. Richiede attenzione costante ed ha bisogno che gli siano mostrate, e che lo si inviti, alle dolcezze del mondo e della vita. Da bambino è cosciente della sua fragilità nell’interazione con il mondo e della necessità di armonia nel suo ambiente. Per preservare l’armonia e la sicurezza che ha bisogno di ricevere dall’ambiente, il Proiettore costruisce intorno a sé un tessuto sociale che determina il suo modo di funzionare nel mondo. Ricerca la costanza ma la sicurezza e l’armonia si tramutano in un risentimento che gli avvelena il sangue ogni qualvolta qualcuno fraintende o ignora i suoi attributi naturali.

Proiettore
L’amarezza dei Proiettori non si deve al fatto che non sono riconosciuti, ma al fatto che non sono riconosciuti per quelli che sono i loro attributi naturali. L’amarezza del Proiettore è simile a quella del padrone di un negozio di ferramenta nel quale tutti entrano solo per chiedere articoli appartenenti ad altri tipi di commercio. Per evitare che un Proiettore si sbagli al momento di selezionare il tessuto sociale che andrà a configurare il suo intorno, la sua strategia vitale è quella di aspettare di sentirsi formalmente invitato. Di conseguenza tutto ciò che è nuovo gli deve arrivare per mano di altri sotto forma di un invito formale. Se è un invito genuino il Proiettore si sentirà libero di accettarlo o declinarlo con sicurezza, dato che si sente riconosciuto per ciò che è. In un intorno nel quale i suoi attributi naturali sono riconosciuti, il Proiettore da il meglio di sé, compattando e coordinando quell’ambiente sociale, ed ottimizzando, come guida, il dispiego della forza energetica dei Manifestatori e dei Generatori. La strategia vitale che permette al Proiettore di poter rompere il circolo vizioso del risentimento e della amarezza, è quella di aspettare di sentirsi invitato (mai obbligato) in qualsiasi decisione che deve prendere. La scelta della professione, le relazioni amorose, il posto dove vivere, devono essere frutto della risposta ad un qualche invito formulato da qualcuno che riconosce il Proiettore per i veri suoi attributi naturali. I Proiettori hanno bisogno di una conoscenza più approfondita del proprio Disegno rispetto ai Manifestatori e ai Generatori per poter utilizzare la propria strategia e distinguere quale invito sia il più idoneo per loro.

Senza riconoscimento sono senza potere. Una volta riconosciuti, possono raggiungere qualsiasi cosa, riuscendo finalmente ad accedere al proprio potenziale reale. Se tentano di agire o partecipare a qualcosa senza un invito, incontrano solo resistenza.

Sensazione negativa predominante: Amarezza.
Strategia: Aspettare un invito speciale per la carriera, il matrimonio, l’amore, la famiglia, etc.

Non iniziare o inseguire qualcosa.


https://humandesignitalia.it/i-quattro-tipi/
🌟
Il Human Design System

è un sistema logico, mistico nelle sue origini. Nel Gennaio del 1987 un uomo, Ra Uru Hu, visse un'esperienza mistica nel corso della quale fu istruito sulla natura meccanica dell'universo e sulla vita nel nostro pianeta.

Il Human Design System incorpora parte di questa conoscenza. Il nucleo del Sistema è una particella sub-atomica che gli scienziati chiamano Neutrino. Nel 1987, anche se a Ra fu rivelato durante il citato incontro mistico, non era ancora stato provato che questa minuscola particella sia composta sia da energia che da massa.

Oltre tre trilioni di Neutrini passano attraverso ogni centimetro quadrato del nostro corpo, ogni secondo, portandoci informazioni riguardo ad ogni cosa che hanno precedentemente penetrato e raccogliendo informazioni su di noi.

CHE TIPO DI HUMAN DESIGN ABBIAMO?

Il nostro codice
La tua verità basica
All’interno di noi stessi esiste un codice che determina quello che siamo ed il modo con il quale interagiamo con il mondo esterno. Equivalente ad un codice genetico della personalità, è la nostra impronta originale, irripetibile ed inconfondibile, è il nostro Disegno individuale.

Human Design può essere specifico quanto la tua personale formula genetica. Human Design si basa su di un sistema che decodifica l’impronta registrata nei geni al momento della nascita, svelando così le meccaniche comportamentali coscienti ed incoscienti.

I Centri rappresentano la mente, le emozioni, il cuore, l’istinto, l’adrenalina, l’ego e svelano i modelli ed i ritmi che governano la nostra vita.
Il Grafico può essere usato come una “mappa,” per riconoscere i meccanismi basici che operano nella nostra vita.

Human Design non è un sistema per credenti. È un sistema adatto a persone che vogliono avere una mappa orientativa per sperimentare personalmente, piuttosto che seguire come un atto di fede la parola di un altro.

È un potente strumento d’auto-conoscenza che permette di essere la guida di se stessi.

Con l’uso di tecnologia informatica e di un sistema binario estratto dall’I-CHING della tradizione cinese, i dati di nascita sono filtratida una matrice universale ( o ruota degli esagrammi). Quello che emerge è una sequenza di numeri che è poi trasferita ad una mappa del corpo conosciuta come Corpo Grafico del Rave; uno schema formato da nove Centri.

Come iniziare
Anche se HDS è un potente strumento di comprensione della vita umana in generale, si utilizza al meglio il suo potenziale pratico quando si usa per analizzare la propria vita a qualsiasi livello.
Osserva cosa succede, quando non segui la tua strategia. Molte persone notano una profonda differenza già solo osservando questo semplice processo. Per qualcuno seguire la strategia è abbastanza per cambiare la qualità della propria vita. Altri vogliono sapere di più riguardo al proprio disegno personale.

https://humandesignitalia.it/benvenuti/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

72 fiabe su Dio il bene e le persone virtuose

72 fiabe su Dio, il bene e le persone virtuose

YOGI HARBHAJAN

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Regine e re, mendicanti e uomini saggi, rospi e principesse, danzano tra le pagine di queste 72 fiabe su Dio, il bene e le persone virtuose per regalare al lettore sfumature di quell'antica saggezza orientale, qui presentata in forma di favole, che attraversa ogni pagina per andare a nutrire la mente e lo spirito di chi legge. Nato dalla raccolta di racconti che Yogi Bhajan era solito condividere alla fine di alcuni suoi incontri, questo volume offre motivi di ispirazione in ogni piccola perla qui contenuta, attraverso spunti di riflessione e temi che abbracciano ogni aspetto del vivere. Per adulti e bambini, e per il bambino che è in ognuno di noi, queste fiabe sono in grado di toccare l'anima e risvegliare la coscienza di chi saprà accoglierle e farle proprie.


 DA ORDINARE QUI
ci vogliono 15/20gg
 https://www.libreriauniversitaria.it/settantadue-fiabe-dio-bene-persone/libro/9788895064840


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Meditazione per sostenere chi e' nella sofferenza

Meditazione per sostenere chi è nella sofferenza

(Insegnata da Yogi Harhajan )

Sedetevi in Posizione Facile, con la schiena dritta. Percepite questa energia, per le persone che sono nella sofferenza. Intrecciate le dita davanti al Centro energetico del Cuore, con i pollici incrociati. I gomiti sono rilassati giù e gli occhi sono chiusi.

Vibrate il mantra Ra Ma Da Sa Sa Se So Hong:

potete usare la versione musicata da Gurunam (qui sotto) o un’altra a vostra scelta, oppure vibrare il mantra in monotòno.

“Dovete arrivare a chi soffre, sinceramente, dal vostro cuore”.

Durata: 3-11 minuti.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Conclusione (con le parole di Yogi Bhajan): “Inspirate profondamente, trattenete questo
prezioso respiro di vita e meditate sull’Universo.

Espirate. Inspirate di nuovo, trattenete con forza il respiro e, con una preghiera, espirate. Inspirate profondamente, trattenete il
respiro nella preghiera e trasformatelo in un respiro di guarigione. Espirate e rilassatevi”.

“Voi non dovete fraintendere i vostri poteri. Un santo è anche umano. Provate ad agire come
santi e saggi.
Lasciar andare il vostro ego e far prevalere la vostra santità è un prezzo molto piccolo che dovete pagare. Le calamità non sono altro che prove.

Le prove non sono altro che una chiamata al risveglio per migliorare il nostro essere e un essere migliorato non è che il Sé di Dio
in noi.

Il momento è arrivato. Noi dobbiamo superare il nostro passato e affrontare il migliore futuro”.

Yogi harBhajan

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

GRAZIE ringraziare e' molto piu' che dire grazie!

GRAZIE

Ringraziare è molto più che dire “grazie”
La gratitudine è un sentimento allegro. Persino se il ringraziamento si deve a qualcosa che si è ricevuto in un momento triste. In ogni caso, ringraziare ci rimanda ad un fatto gradevole che ci riempie di soddisfazione. Di fatto, la parola “gratitudine” viene da “grazia” e una cosa “grata” viene definita come qualcosa che ci causa benessere o compiacimento.

La gratitudine implica, dunque, non solo una formula di cortesia, ma anche un’esperienza di soddisfazione, di allegria e, perché no, di felicità.
Chi è grato è felice. Ed è più felice chi è consapevole della grande quantità di motivi che ha per mostrarsi grato.

Perché per molti è difficile ringraziare?
Ci sono molte persone che sentono di non avere nulla da ringraziare agli altri. Elencano in dettaglio le occasioni nelle quale hanno avuto bisogno di qualcosa e non hanno ricevuto l’aiuto sperato o l’infinità di situazioni in cui hanno dato qualcosa agli altri e non sono state corrisposte. La loro bilancia tra quello che danno e quello che ricevono si inclina sempre contro la gratitudine.

Probabilmente opera una logica nella quale gli altri sono sempre in debito. Ci si aspetta dagli altri più di quello che possono dare e per questo motivo, ovviamente, non si è soddisfatti. Si crede che “avrebbero potuto dare di più”. Dunque, perché ringraziare?

La gratitudine ha potere
La gratitudine è qualcosa che si dà ad un’altra persona, agli altri o a qualcosa di astratto. Appartiene al mondo del dare, non del ricevere. Tuttavia, come detto prima, il solo fatto di essere predisposti a ringraziare implica un piacere, una soddisfazione, una specie di felicità. Inoltre, nobilita il cuore.

Se non fosse per le azioni di altri, probabilmente, non saremmo nemmeno vivi.

Le nostre giornate sono possibili grazie a molte persone, ma a volte non lo notiamo. Non siamo capaci di vederne il grande apporto, piuttosto ci concentriamo su quello che smettono di fare.

Vivere grati vuol dire vivere molto vicino alla felicità. Più che una virtù, o un valore, è un atteggiamento nei confronti della vita. Si può ringraziare solo se si è umili, se si comprende che nessuno ci deve niente né ha l’obbligo di compiacerci. Quando capiamo ciò, facciamo un grande passo in avanti.

www.lamentemeravigliosa.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

L'AMORE NON RICAMBIATO

 L'AMORE NON RICAMBIATO

L'amore non corrisposto è un'esperienza molto dolorosa che spesso e volentieri provoca sentimenti di vuoto e sofferenza poiché è collegata all'esperienza di rifiuto. Si tratta di vivere una storia dove dall'altra parte la persona non ricambia gli stessi sentimenti e questo può risucchiare molte delle energie vitali.

Può diventare molto pericoloso se si trasforma in una vera e propria ossessione o fissazione. Quando sentiamo che il nostro sentimento non è ricambiato proviamo sentimenti di vuoto e un forte tormento. L'amore per qualcuno che non ci vuole, oltre al senso di rifiuto ci fa sentire sciocchi e inadeguati.

Può aiutarci pensare che questa è un'esperienza che abbiamo vissuto in molti e non c'è nulla di strano. Provare un sentimento molto forte per una persona che in realtà ci rifiuta, che non conosciamo bene,se da una parte è un'esperienza comune a molti può diventare una fissazione. Si trasforma in qualcosa di nocivo che impedisce anche di avere il cuore disponibile per qualcuno che in realtà ci farebbe stare meglio.

Bisogna cercare di ascoltarci, essere più indulgenti con noi stessi, nonostante ci si senta umiliati e soli dobbiamo comunque permetterci di sentire queste emozioni. È necessario concedersi anche la possibilità di soffrire poiché è comprensibile che si stia male quando le aspettative che una persona nutriva verso un amore o la nascita di una relazione vengono distrutte.

Non si può far a meno di accettare la scelta dell'altro nonostante siamo molto arrabbiati con la persona che non ci ricambia. Se vai ad elemosinare un sentimento o cerchi di convincere l'altro, puoi peggiorare la situazione perché rischi di mettere sotto i piedi la tua autostima e la persona, visto che ti svaluti così tanto, ti apprezzerà ancora di meno. O SCAPPERA'

Invece se una persona decide di instaurare una relazione con te solamente perché l'hai convinta o perché è dispiaciuta per te, non avrai stabilito comunque un rapporto sano e alla lunga non ti potrà far stare bene perché non è una persona che è realmente innamorata di te.
Spesso e volentieri non ci sono cose che possiamo fare per farci amare o per far sì che la persona ricambi il nostro sentimento perché questo non ha nulla a che fare con noi, sono i sentimenti dell'altra persona che non possono essere modificati.

Bisogna pensare che è molto difficile ammettere che la relazione non sta funzionando e ci vuole coraggio per capire che non può andare avanti. Dire basta è forse l'unico modo per elaborare e cercare di riprendersi da questo dolore. Aiuterebbe non frequentare quella persona se è possibile, non vederla e sentirla per un po' cercando di stare con gli amici o con qualcuno che ti può sostenere. A volte chi ci rifiuta viene visto come superiore, si tende a idealizzare e considerare superiore chi non ci vuole, in realtà è una persona come te ed è importante in quei momenti anche riuscire a vedere i difetti senza idealizzare chi ci ha lasciato. Anche le persone che ti stanno vicino è necessario che ti aiutino nell'elaborazione della fine, in modo che tu ricominci a prenderti cura di te stesso sia fisicamente che emotivamente e provare così a voltare pagina, nonostante ci potrebbe volere del tempo.

È fondamentale poi anche cercare di capire se ci sono in questo comportamento, cioè nel innamorarsi sempre di persone che in realtà non ricambiano, O NON CI SONO,uno schema comportamentale, in questo caso è importante che tu faccia un lavoro su te stessa perché potrebbe esserci qualcosa di disfunzionale nel tuo comportamento relazionale.

l'amore non corrisposto ci mette a nudo, costringendoci a fare i conti con noi stessi.
E' un'occasione per crescere

https://www.lopsicologoonline.it/amore-non-corrisposto/

www.spaziosacro.it


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli