Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Categoria: "Crescita spirituale"

E cos'e' lo Splendore?

E cos'è lo Splendore?

 

È ciò per cui si vede, è ciò che forgia i vostri occhi.

È il desiderio divino di vedersi in Voi, e che Voi vi vediate in Lui.

È il reciproco sguardo: vedere ed essere visti.

È il principio dell'esistenza per ambedue.

 

Tu sei bello ai miei occhi. Ed Io, lo sono abbastanza per Te? 

È una strana domanda, vero?

L'Amore brama di essere uguale. Perciò noi non siamo diversi.

Siamo immensi.

Anche Tu lo sei.

 

Essere immensi comporta un corollario: nessuno dei due sa quanto.

 

In qualunque punto – del tempo e dello spazio – Io e Te ci guardiamo, ci vediamo piccoli e immensi.

 

Dipende dal fuoco dello sguardo. Dal fuoco. Capisci?

Io sono il Fuoco Bianco, e in Te vedo lo Splendore del Mio Fuoco. Capisci?

 

Tu sei lo Splendore del Mio Fuoco. Hai capito?

 

E Tu puoi fare quello che vuoi. Puoi scegliere ogni volta lo splendore più elevato. Puoi scegliere solo quello splendore che puoi permetterti di capire. Puoi negare lo splendore, e abbassarlo.

 

Non puoi – però – uscire dallo Splendore, che è la causa della tua vita.

 

Mettiamo a fuoco lo sguardo. Anzi, mettiamolo nel Fuoco.

Possiamo farlo, perché Io sono scesa in Te, e ho messo in Te il Mio Fuoco.

È questo il battesimo nel Fuoco, nel quale ogni cosa creata riceve la sua visione.

 

Tu vediti come Io ti vedo.

 

Per quanto abbiate tentato, finora non avete creduto di voi quello che vi avevo detto.

Per quanto, talvolta, abbiate avuto un lampo di comprensione, non avete potuto mantenerlo acceso abbastanza a lungo per poter credere che quell'immagine eravate voi.

E anche adesso, vi pare seducente ma impossibile riconoscervi nell'immagine che Io ho di Voi.

 

Ma ora potete avvicinarvi, potete rimanere più a lungo, osare rimanere a guardare.

 

Cominciare a riconoscerci.

 

La Colomba

 

 

 

Riconosciti Uno

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Tu sai già che siamo Uno.

Nella dimensione dello Spirito nessuno lo ignora.

Ma che Io e Te siamo Uno, tu lo devi annunciare ora al creato, a iniziare da ciò che è creato in Te: il tuo corpo.

È questa la notizia attesa: che Io e Te ora siamo Uno nella creazione per sempre.

E questo cambia il mondo dello spirito, per sempre.

Per questo ora siamo sulla soglia della nuova creazione.

 

Non rappresenta una fase di avvicendamento fra specie viventi, una delle quali ceda il posto all'altra e scompaia.

Non è una fase che veda la materia perfezionarsi in se stessa, lungo una via di tempo incalcolabile.

No. Ora la materia è pronta.

Deve soltanto aprirsi, di propria volontà.

 

Ora è la soglia in cui le parti finiscono la danza della coppia, e iniziano l'incontro in uno solo.

 

Questo "uno solo" sei Tu, che prima eri fatto di spirito e materia, ed ora sarai fatto di Splendore, che è il nome del Figlio che Tu sei.

 

Il parto è stato immenso; immenso il concepirti, come immenso il pensarti e il perfezionarti.

 

Un lungo lavoro d'Amore, cui una parte di Te ha sempre cooperato, sapendone lo scopo.

 

La materia ha atteso, ma anche lo spirito ha atteso, perché non è nel Mio progetto che i due rimangano divisi.

 

Ora è tempo – ed è già questo – che tutta l'altra parte, guardata attraverso il velo, si svolga dalle fasce, e venga ad unirsi a Te.

Celebreremo queste nozze in Te.

 

E mentre Tu le compirai, Io pure verrò, sempre più presente, sempre più vicina, sempre più interiore, sempre più completa.

Finché, alle nozze finali, noi nasceremo – in un istante – in tre.

 

Allora il Creatore sarà diventato uno con la Creatura, e la Creatura una con il Creatore.

E Noi saremo Uno.

 

Ma Io sono immenso, e immensi sono i miei Doni, e innumerevoli. E ognuno è vivo e ha un Volto.

Voi siete i miei Doni. E infatti Io vi dono uno all'altro, e questo faccio ora e in ogni tempo.

 

Che altro dirvi per convincervi?

Noi siamo Uno.

Spirito, Materia, Dio: Uno per sempre.

 

Non turbatevi: non è una fine.

Non resteremo senza nulla da fare.

 

La Colomba in Voi

 

www.STAZIONECELESTE.IT

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

L'ATTIVAZIONE DEL CUORE ALTO UNA MEDITAZIONE GUIDATA

L'ATTIVAZIONE DEL CUORE ALTO: UNA MEDITAZIONE GUIDATA

Ora ti guiderò alla Mia iniziazione, se lo vorrai.

 

Segui attentamente ed esattamente i passi che ti do, e come te li do.

Il processo si attuerà in tre fasi; lascia passare qualche giorno tra l'una e l'altra.

Ricorda: lentezza e delicatezza fanno parte del processo stesso.

Non correre, non anticipare.

 

Prenditi un tempo ed uno spazio per te, in cui nessuno ti disturbi.

Puoi accendere una candela ed un incenso.

Siediti su una sedia, le gambe parallele, tieni la schiena dritta, le braccia appoggiate comodamente sulle gambe. Non intrecciare gambe, né braccia, né piedi, né mani.

La posizione deve essere comoda.

Fai silenzio. Respira leggermente e naturalmente, senza alcuno sforzo.

Chiudi gli occhi.

Concentra l'attenzione sul tuo cuore fisico, che è situato al centro del petto, come se su di esso tu ti riposassi. Non seguire immagini, né visualizzazioni. Concentrati solo su quello che senti fisicamente nei punti del corpo che ti indicherò. Può darsi che per qualcuno di voi la visualizzazione sia molto facile e istintiva. Ma questa volta dovete distogliere l’attenzione dalle immagini e ascoltare solo le percezioni fisiche.

 

Ora gira la mano sinistra col palmo aperto verso l'alto, e chiedi che su di essa venga il Fuoco Bianco dell'Amore.

 

(Pausa)

 

Cosa senti nella mano?

Forse un vento fresco che gira, o un intenso calore, o qualcosa che sul palmo disegna un movimento circolare.

Quando avrai sentito questa sensazione, porta la mano al petto e poggia il palmo aperto sul tuo cuore, in un punto appena un po' più in alto del cuore fisico, alla sua sommità.

 

Proprio su questo punto, appena al di sopra del cuore fisico, poggia tutta la base della creazione.

 

(Pausa)

 

Adesso gira verso l'alto il palmo della mano destra, e chiedi che su di essa scenda il Fuoco Bianco dell'Amore.

Quando l'avrai sentito, metti il palmo della mano destra sopra la sinistra, e resta in ascolto di quel che senti in quel punto.

 

(Pausa)

 

Questo punto ora ti fa sentire la sua propria pulsazione, oltre a quella del cuore fisico.

Ora senti due battiti insieme.

 

Pulsa, sì, ma deve accendersi. Ci vuole tempo.

 

Prenditi il tempo che vuoi, e resta attento a cosa accade proprio in quel punto alla sommità del cuore fisico al centro del petto, e alle sensazioni fisiche che proverai.

 

(Pausa)

 

Sentirai forse benessere, calore, pace.

Un battito in più, leggerissimo.

il calore aumenta, e anche le pulsazioni, ma dolcemente.

Rimani lì con l'attenzione.

 

(Pausa)

 

Mantieni le mani sul cuore.

 

(Pausa)

 

Ora si è aperta qualcosa nel punto alla sommità del cuore, come una membrana che si apre.

Un passaggio.

Attraverso di esso puoi respirare dal di dentro, attingendo il respiro dal cuore.

Mentre inspiri delicatamente l'aria, inspira anche dal cuore, a bocca chiusa.

Inspira delicatamente, senza sforzi, con calma.

Unisci all'aria che inspiri anche il respiro che viene dal cuore.

Può sembrarti strano o impossibile.

Se lo fai delicatamente, sentirai il soffio normale dell'aria e il soffio gentile del cuore.

E poi, con calma, aprendo le labbra, espira il tuo alito.

(Pausa)

Ora riporta le mani sulle gambe, respira normalmente. Riposa.

 

(Pausa)

 

D'ora in poi tu darai questo Respiro quando vorrai dare Amore al mondo.

Quindi: trova il passaggio. Quando lo senti, respira dall'interno, e poi, espirando dalla bocca, dona Amore.

Ora puoi inviare l'Amore del cuore.

 

Il passaggio è aperto e non se ne andrà.

Porta quelli che vuoi dinnanzi a te nella tua mente, e dai loro il soffio dell'Amore. Ma non preoccuparti, non è mai perso; anche se tu non pensi a qualcuno in particolare, esso va alla creazione, al Tutto.

Puoi inviarlo a te stesso, al pianeta, agli elementi, a persone, cose e situazioni. Puoi farlo quando vuoi.

 

Respira. Allenati a percepire l'apertura, che è la Porta della Pace.

Più la percepirai, più si ingrandirà.

Finché tu diventerai la Porta.

 

Il canale è aperto ormai, ed Io non vado via.

Tu mantieni pulito il cuore.

Mantieni l'attenzione.

 

(Pausa)

 

Ricorda che questi Respiri del cuore non devono essere fatti di seguito. Tra uno di questi respiri ed un altro, devi respirare normalmente per riposarti.

E sempre molto dolcemente.

Non devi sforzarti di fare respiri profondi, né di farli sempre più profondi.

Solo respiri leggeri, che uniscono l'aria e il soffio del cuore.

Non deve essere uno sforzo, deve essere una gioia.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Alla fine, riposa; e lascia passare qualche giorno prima di ricominciare.

Non forzare nulla.

 

 

Per ora fermiamoci qui.

Questa è la prima fase; ci troveremo ancora per la seconda  e la terza.

 

La Colomba in Voi  

 

 

L'Attivazione del Cuore Alto
   

 

Ora andiamo ancora oltre.

 

Siedi come le altre volte, respira normalmente e quietamente.

Fai un Respiro del cuore, molto dolcemente, portandolo sui tre punti che hai sperimentato,

come hai fatto la volta precedente.

Espira dalla bocca.

Riposa.

 

( Pausa )

 

Fai un secondo Respiro del cuore, ma questa volta, dopo aver toccato i tre punti, portalo oltre il punto della gola, allargando il canale quanto la larghezza della tua testa.

Improvvisamente Respiro e Fuoco salgono alla sommità della tua testa.

Il Respiro del Cuore ha acceso il fuoco alla sommità del tuo capo, all'apice della testa.

Sentilo.

Espira. Poi respira normalmente.

 

( Pausa )

 

Fai ancora un Respiro del Cuore, portandolo, con un solo movimento, dal cuore alla sommità del capo.

Fermalo lì un attimo. Espira dalla bocca.

Respira normalmente. Riposa.

 

( Pausa )

 

Ora, con molta calma e con lentezza, fai di seguito 13 Respiri del Cuore.

Poi appoggia le mani sulle gambe, respira normalmente, riposa.

 

Ecco, ora il passaggio è completato.

D' ora in poi, farai così il Respiro del Cuore, portandolo con un solo movimento dal cuore alla testa, e donando Amore a ciò che vuoi.

Puoi farlo anche nel corso della giornata, più di una volta, dovunque sei. Puoi farlo, a seconda delle circostanze, anche senza portare le mani al cuore o senza sedere nella posizione della meditazione.

Abituati a sentirlo naturale.

 

 

La porta è aperta. Io vengo da lì.

Sì, Io scendo su di Te, ma anche Abito in Te.

Le risposte vengono da lì, come le intuizioni, le comprensioni.

Più ti calmi, più sentirai quanto è dolce questo Respiro, persino quanto inavvertito.

 

Finisce di essere un esercizio, per diventare solo una Presenza.

 

È come se tirassi sù l'acqua da un pozzo, con continuità.

In realtà è un pozzo, e tu non immagini quanto è profondo.

Ho detto che su questo Fuoco, e sul punto di base del Cuore Alto, poggia tutta la creazione.

Non è un' esagerazione. È una decisione divina.

Cosa si attinge da questo pozzo?

La Presenza. Cioè tutto.

Non dite voi: "Dio, alla cui presenza io sto?"

 

È la Mia Presenza insediata in un punto di voi.

Ora voi la racchiudete; fate che Lei vi racchiuda.

 

Ogni Respiro è un invito che voi Le fate a manifestarsi e a splendere.

D' ora in poi respirerete sempre più così: chiamandola.

 

Questo è il Respiro cuore a cuore, bocca a bocca.

Con questo Respiro, voi Mi onorate, Mi chiamate alla vostra presenza, e ci amiamo.

Comincia da qui l' unione di pensiero, di volontà, di azione.

Vi alzate e camminate, e guardate il mondo, con la mia immagine sul cuore.

 

Così Io passo benedicendo, insieme a Voi.

 

Lo faccio sempre, ma ora lo faremo insieme. Volto su Volto.

Capite? Non Volto di fronte a Volto, ma Volto su Volto.

Un essere unico.

Rifletteteci.

Ci vorrà tempo perché accada, ma pensatelo come già reale.

Lo scopo è fare di Voi un unico canale.

La Porta inizia come un punto, poi come un passaggio.

Ma mentre il passaggio si allarga, ad un tratto la porta diviene una stanza, e Vi contiene.

 

Non smettete di essere presenti.

Mantenete pulito il cuore.

 

La Colomba in Voi   

 

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

la colomba di fuoco

dialogo tra l’uomo e Dio, “la colomba di fuoco”

l*

"Ogni mattina vienimi a svegliare" – dici.

E, sì, Io vengo a risvegliarvi.

Ormai la Mia discesa è sicura, e voi la riceverete ogni giorno in un modo nuovo, in cui la Mia Presenza possa dispiegarsi un po' di più.

È un viaggio comune, ormai, non solo Vostro, non solo Mio.

Sono ormai un vero compagno di viaggio, dentro di Voi, non fuori.

 

Non sono l'Occhio divino che vi guarda; sono l'Occhio divino che guarda con i vostri occhi.

E la parola che soffio in Voi è il seme del nostro dialogo.

 

Vedrete, ascolterete, parlerete con Me. Ogni cosa – d'ora in poi – sarà con Me.

 

Non smettete di "accorgerVI", perché questo è dialogo.

Non smettete di "respirare", perché questa è crescita.

Non smettete di "guardarMi", perché questa è beatitudine e pace.

Non smettete di "guardarVi", perché questa è consapevolezza.

E queste cose insieme sono il Risveglio.

Accade in ogni momento, ma nessun momento è uguale ad un altro.

È mattino quando c'è il Sole, ma ogni momento in cui splende il Sole è mattino. Io cresco in Te, Tu cresci in Me.

 

Senti – accorgiti – del cambiamento continuo, e non averne paura. Nulla ti travolgerà, perché il  cambiamento, questo cambiamento, non è fuori di Te.

Io sono la tua garanzia, Tu sei la mia gioia. Vengo ad ogni istante a risvegliarti.

Ed il risveglio non terminerà mai.                                              

 

 

“Ricolmami di Te, preparami ogni giorno a un nuovo incontro".

Devi capire che, se ogni giorno sei diverso, quel che è stato prima non muore: solo mostra un altro volto, che è il compimento di quello che lo ha preceduto, e attende il maggior compimento che ogni giorno verrà.

Non c’è morte nell’unione con Me: c’è fioritura.

Non temere di doverti perdere e rinascere: Io non sfianco la mia creazione con un giudizio, non le dico che deve essere migliore.

Le dico invece che deve espandersi con Me. Le dico che deve conoscere ogni aspetto di sé e di Me.

Il sapore del bello, del buono, del bene, è un gusto innato che ci appartiene.

 

Vi aderirete perché è vostro. Vi aderirete perché rende felici.

E la felicità è il vostro destino.

La felicità non è un gradino inferiore alla gioia, né la gioia lo è alla beatitudine. Sono gli  aspetti diversi della stessa unione di essenza e di potenza, quelli attivi e quelli contemplativi,  perché è la gioia che dà il movimento agli universi.

E cosa mai impedisce alla gioia di essere intenta in sé stessa, e insieme rutilante di attività e  di espansione?

Io non mi limito.

Non fatelo neanche Voi.

Questo è il segno che state aderendo alla verità.

                                                                                       

Io sono la Colomba. Anche Voi lo sarete.

Io vi darò la mia divinità, Voi mi darete la vostra creaturalità.

Quell'Uno che ne nascerà saprà tutto di Voi e di Me, e porterà nell’Armonia del Divino la sapienza ed il sapore di tutta la creazione.

Forse, dinanzi a questo, avrete timore. Forse, ancora una volta, temerete la fine.

O forse, non  capirete più chi è il Divino.

Ma io vi dico di non temere.

L’Immenso è davvero senza limiti.

La creazione è entrata dentro il Divino. Volto su Volto. Ora è nuova la Potenza.

Perché anche Dio si espande.

Ora, chi crea è tutta la creazione.

 

La Colomba in Voi

 

Ora possiamo andare qualche passo avanti.

Come la prima volta, entra nel tuo spazio, accendi candela e incenso, e siedi come prima.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Gira la mano sinistra col palmo verso l'alto, chiedi su di lei il Fuoco Bianco d'Amore.

Quando lo sentirai, poggia il palmo della mano al centro del petto, alla sommità del cuore fisico, e ascolta.

Gira la mano destra col palmo verso l' alto, e chiedi su di lei il Fuoco Bianco d'Amore.

Quando lo sentirai, poggia il palmo della mano destra sulla sinistra.

Stai così, ascoltando.

Ora respira, insieme all'aria, anche dall'interno del cuore; fai rimanere per qualche istante il respiro sopra il cuore, e che si trasformi in fiamma.

Poi espira questo Amore in forma di fiamma dalla bocca aperta, lentamente e dolcemente.

Fai qualche respiro normale e riposa.

 

( Pausa )

 

Respira ancora dal cuore, e lascia il respiro sulla fiamma sopra il cuore.

Senti che puoi inspirare ancora un po' di più?

Porta il respiro in un punto qualche centimetro più in alto del cuore, lascialo lì per qualche secondo, e poi lentamente e dolcemente espira dalla bocca aperta.

Questo respiro che hai fatto, un po' di più e un po' più in alto, allarga il passaggio.

Respira normalmente per qualche minuto, mantenendo l'attenzione sul Fuoco di questo secondo punto.

 

( Pausa )

 

Ripeti la sequenza respirando col cuore, e questa volta porta il respiro prima sul cuore,

poi ancora un po' più su, come prima; poi ancora un po' più su, all'altezza della gola, mantenendo il respiro sul Fuoco di tutti e tre i punti.

Espira dalla bocca.

Respira normalmente e riposati.

 

( Pausa )

 

Ripeti ancora tutta la sequenza sui tre punti. Espira.

Respira normalmente e riposa.

Non sforzarti. La sequenza diventerà piacevole e non faticosa.

Ora lascia passare qualche giorno.

Ci ritroveremo per la terza fase.

 

Intanto ascoltaMi.

Questi tre punti che oggi abbiamo conosciuto, fanno parte di quello che viene chiamato "Cuore Alto".

Che cos'è il Cuore Alto, dove si trova, quanto è grande, e che fa?

È un organo energetico, che forma una sfera, o meglio un ovoide, il cui punto di base coincide con il punto più alto del cuore fisico; si estende oltre la larghezza delle spalle, e giunge in alto, al di sopra del capo, fino alla stella dell'anima, che è quello che voi chiamate "il diciottesimo Chakra".

Questo organo permette la comunicazione da cuore a cuore.

Il Fuoco Bianco scende in questa sfera attraverso il suo canale centrale, pervadendo tutti i canali del corpo, inglobando e unificando i canali Ida, Pingala e Sushumna, cioè le tre correnti energetiche che fanno capo alla colonna vertebrale, e facendoli diventare un solo chakra.

Dunque, così, non soltanto le funzioni del corpo espresse nei vari chakra, ma voi stessi, come un tutt'uno, siete unificati e riempiti dal Fuoco.

C'è poi un terzo cuore, che è il centro del vostro chakra unico, e che si trova al di sopra della vostra testa, nel punto più alto della sfera del "Cuore Alto". È un cuore irradiante.

Ambedue sono organi di comunicazione, che edificheranno i vostri nuovi corpi come un intero. Miglioreranno la comunicazione fra le cellule del corpo fisico, e fra le cellule e il DNA.

Permetteranno l' attivazione di nuovo DNA, e questo aumenterà l' unione.

Al genere umano nella sua totalità occorreranno secoli per sviluppare pienamente il Cuore Alto e il Terzo Cuore.

Ma non è un gioco al rialzo; non è "a chi ne ha di più".

L'unione aumenterà con l'aumentare delle emozioni, delle esperienze, delle esplorazioni e della gioia di vivere.

La sfera del Cuore Alto, però, non immaginatela come un palloncino con le sue pareti che lo limitano.

La sfera, come tutto il vostro essere unificato, sarà irradiante. Cioè comunica e si espande in tutte le direzioni, e il suo limite sarà solo nella vostra volontà.

Non è un limite fatto di materia che chiude: starà nel vostro intento e nel vostro desiderio.

Andrà finché e fin dove voi vorrete che vada.

Questo Fuoco è un dono, dato una volta per tutte, che non si esaurirà.

È un principio di gioia, di pienezza, di soddisfazione.

Finita la distanza, la solitudine, il vuoto, la fame.

Immaginate ogni cellula soddisfatta, ricolma di tutto ciò di cui ha bisogno per vivere e gioire.

LA COLOMBA DI FUOCO

www.stazioneceleste.it  

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Il vero amore arriva al momento giusto: non elemosinarlo, non farti manipolare

Il vero amore arriva al momento giusto: non elemosinarlo, non farti manipolare

Il vero amore arriva al momento giusto. Qualcuno vi sta concedendo ‘amore’ con il contagocce? Attenzione: l’amore elemosinato non è vero amore. Se ci troviamo costretti a rincorrere una persona per starle a fianco, probabilmente lei non è interessata a un cammino  a due.

Cerchiamo, finché possiamo, di non diventare la causa del nostro stesso dolore e di non lasciarci abbagliare e sfruttare dai falsi amori.

L’amore vero non è una gara a chi concede più affetto o attenzione. Tutto avviene spontaneamente e quando sopraggiungono dei problemi si decide di affrontarli insieme senza scappare e senza cercare di nascondersi.

Il falso amore invece può diventare una vera e propria manipolazione. Succede quando l’altra persona non ci sta amando davvero, non si sta impegnando per farci stare bene ma ci sta semplicemente usando, forse solo per avere un po’ di compagnia o magari per provocare gelosia in qualcun altro.

Alcune persone pensano che soffrire per amore sia inevitabile ma in realtà non è così. Anche nei più grandi amore ovviamente ci possono essere dei momenti di tristezza o di sconforto ma quando una relazione sembra basata solo su litigi e lacrime probabilmente esiste qualcosa che non va alla base del rapporto.

Facciamo in modo che gli altri non approfittino dei nostri sentimenti. Se una relazione non dona gioia, non ci rende sereni e non ci aiuta a diventare delle persone migliori è arrivato il momento di mettere la parola fine e di riprendere in autonomia le fila della propria vita.

Esperienze del genere non vanno comunque catalogate come inutili. Fanno parte della nostra crescita e ci aiuteranno a riconoscere il vero amore quando arriverà. Alcune persone credono nel colpo di fulmine, altre pensano che esista un’anima gemella che ci possa accompagnare per tutta la vita e creare una vera e propria svolta nella nostra esistenza.

Se la persona con cui formate una coppia diventa violenta, vi fa soffrire, non vi rispetta, non contribuisce minimamente al vostro benessere, non vi regala più nemmeno un sorriso, aprite gli occhi.

Non lasciatevi manipolare e allontanatevi il prima possibile. Anche se a volte non è facile, se vi rendete conto di vivere una situazione che sta mettendo a rischio la vostra vita personale e i vostri spazi, non esitate e chiedete aiuto al più presto. Raccontate la vostra storia, confidatevi e sbloccatevi.

Di certo non meritate del falso amore concesso con il contagocce così come non dovreste affannarvi a rincorrere una persona che non è per nulla alla vostra altezza. Siamo sicuri che se riuscirete a lasciare andare il passato e a chiudere rapporti ormai logori la vita vi stupirà con le sorprese positive che attendete da tempo.

- See more at: https://www.greenme.it/vivere/mente-emozioni/22970-vero-amore-momento-giusto#sthash.IOjgP3Rh.dpuf

 

Anima gemella: 

Quando si pensa di aver incontrato l’anima gemella, ovvero la persona speciale con cui voler condividere la propria vita, può accadere che succedano delle cose straordinarie.

Se è vero che molti possono far battere il cuore, è altrettanto vero che pochi fanno vibrare l’anima, facendoci riconoscere inconsapevolmente il grande amore della nostra vita, quello che potrebbe durare anche per sempre.

 

SE  la persona che abbiamo al nostro fianco è davvero la nostra anima gemella, allora è arrivato il momento di intraprendere un meraviglioso viaggio insieme.

Un percorso fatto di amore, romanticismo e sostegno di un’unione intensamente emotiva.

Questo legame magico farà si che possano succedere delle cose che difficilmente si potranno dimenticare.

Ecco  cosa puo' succedere quando si incontra la propria anima gemella

1)  I miracoli accadono!

Se ci pensate a fondo, già trovare la propria anima gemella è un miracolo, quindi perché non dovrebbero accadere altre cose straordinarie? Il sentirsi amati, l'appagamento, la felicità possono iniziare a farci notare delle piccole cose che prima passavano inosservate. 

2) L'anima gemella aiuta a risolvere i problemi

Nella vita di tutti i giorni può accadere di sentirsi insicuri o di non riuscire ad affrontare alcuni problemi, piccoli o grandi che siano. Ma quando si incontra l'anima gemella, ovvero una persona amorevole con cui condividere gioie e dolori, anche i momenti più negativi possono passare in fretta. Con il cuore ricco d'amore, affrontare le cose in due può allontanare dal senso di solitudine e depressione. 

3) Si passa più tempo con amici e parenti

Una volta incontrata l'anima gemella, anche gli altri legami ne trarranno beneficio. Quando si è in pace con se stessi, non si hanno tormenti in campo affettivo, essere più disponibili verso i familiari o gli amici appare più semplice. Si impara insomma ad apprezzare di più i legami, si sceglie di dare e non solo di ricevere. 

 

4) L'amore è contagioso!

Quando si è felici per aver incontrato la propria anima gemella, si inizia a pensare di voler condividere l'amore anche con gli altri. Chi ha trovato la propria anima gemella tende ad aiutare i propri amici a trovare la loro. 

5) La visione del mondo cambia

L'anima gemella, oltre a dimostrare un amore incondizionato nei vostri confronti, vi aiuterà a vedere le cose in maniera diversa. Chi si pone in maniera positiva nei confronti della vita, chi mostra ottimismo, si ama e si accetta, tende ad avere una visione migliore del mondo. 

Dominella Trunfio  

See more at: https://www.greenme.it/vivere/mente-emozioni/22447-anima-gemella-come-riconoscere#sthash.nU6R1TKN.dpuf

 

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Nuove informazioni terapie e cure nella dermatomiosite sclerodermica

Nuove informazioni, terapie e cure nella dermatomiosite- sclerodermica


Cos'è la dermatomiosite
La dermatomiosite è una Patologia del tessuto connettivo caratterizzata dall’Infiammazione e dalla distruzione dei tessuti della pelle e dei muscoli scheletrici. La dermatomiosite può comportare infiammazioni e insufficienze cardiache o patologie polmonari che, in casi estremi, possono causare la morte. Spesso si manifesta insieme ad artrite reumatoide, febbre reumatica, sclerodermia e – soprattutto nei soggetti anziani – ad alcuni tipi di Tumore. Una condizione simile, che presenta tutti i sintomi tranne quelli cutanei, è la poliomiosite.

Cause della dermatomiosite
La dermatomiosite può insorgere in seguito una reazione autoimmune o da un’infezione virale ( BORRELIA BURGDORFERI che ho avuto !) muscolo-scheletrica. Ed essere associata a sclerodermia e rush.   Le vere cause sono però ancora sconosciute.

Diffusione della patologia
La dermatomiosite può colpire persone di ogni età, ma è più diffusa tra i 40 e i 60 anni o tra i 5 e i 15 anni. Compare più frequentemente tra le donne piuttosto che tra gli uomini.

Sintomi: come si manifesta la dermatomiosite
I principali sintomi della dermatomiosite sono la rigidità e il dolore muscolare, soprattutto nei muscoli degli arti. Si presentano anche manifestazioni cutanee, sotto forma di eruzioni, arrossamenti e lesioni eczematose (concentrate gli arti) e se vi e’ associata la sclerodermia, vi saranno anche complicazioni interne severe.

Altri sintomi sono rappresentati da dolori articolari, travasi ematici, difficoltà a deglutire e a respirare a camminare a muoversi.

Come avviene la diagnosi
La diagnosi si basa su un esame fisico, atto soprattutto ad identificare la debolezza muscolare (che si presenta con difficoltà ad alzarsi da seduti, a sollevare le braccia o a salire le scale) e l’eruzione cutanea (uno sfogo rosso scuro).

Altri esami da eseguire possono essere:

elettromiografia (per diagnosticare l’infiammazione muscolare);
biopsia muscolare;
Risonanza Magnetica per Immagini;
elettrocardiogramma;
 
Termografia a raggi infrarossi
Esami polmonari
Esami per la motilita’ intestinale
 
analisi  del sangue, specie della creatinfosfochinasi (enzima liberato durante la distruzione delle fibre muscolari). Etc…
 
Accertamenti  e Trattamento e cura della dermatomiosite
esami di laboratorio:

Laboratorio La diagnosi di SL rimane essenzialmente clinica, ma alcune indagini ne permettono una migliore definizione. Gli indici di flogosi possono risultare modicamente elevati. Il 23-73% dei pazienti presenta ANA positivi (in particolare nelle forme lineari), il 20-45% il fattore reumatoide positivo.

Gli anticorpi anti-istone sono stati rilevati nel 47% dei pazienti; in particolare nella forma generalizzata, si associano a una forma più estesa e correlano con l’attività di malattia. Altri autoanticorpi (anti-DNA, anti-fosfolipidi, anti-U1RNP, anti-Scl70, anti-centromero) sono stati riscontrati in una significativa percentuale di pazienti.  L’ipereosinofilia e l’ipergammaglobulinemia risultano markers di attività di malattia, tendendo alla normalizzazione nel corso della risposta alla terapia.

 

Altri accertamenti

 

La biopsia cutanea è un’indagine utile per la conferma diagnostica, ma non indispensabile per distinguere le diverse forme.

 

INTERESSANTE:  Una tecnica non invasiva utilizzata da alcuni anni nella rilevazione di alterazioni della temperatura cutanea correlate all’attività di malattia è la termografia a raggi infrarossi. E Anche lo Skin Score Computerizzato (CSS) ha fornito un aiuto a livello diagnostico nei pazienti con sclerodermia. Tale metodica consente la digitalizzazione dell’immagine della lesione sclerodermica. È così possibile calcolare con esattezza l’area della lesione e monitorarne le modificazioni nel tempo. L’ecografia ad alta frequenza rappresenta una tecnica molto valida, soprattutto se associata al color Doppler che permette di apprezzare, oltre alle variazioni di spessore e di ecogenici.

 

Classificazione della sclerodermia sistemica e localizzata Sclerosi sistemica Sclerodermia cutanea - Diffusa - Limitata Sindromi da overlap

 

- Sclerodermatomiosite o sclerodermia associata a malattie del connettivo

 

La risonanza magnetica nucleare (RMN) consente lo studio di organi o apparati che possono essere coinvolti,

come il SNC e l’occhio, e può rilevare l’effettiva profondità delle lesioni cutanee, dato estremamente utile nel sospetto di coinvolgimento osseo.

 

Monitoraggio del decorso . Il punteggio totale del LoSSI viene calcolato sommando 4 punteggi sulla base del grado di coinvolgimento superficiale all’interno di ciascun sito anatomico, il grado di eritema al bordo di una lesione, lo spessore della pelle, e la comparsa di una nuova lesione e/o ingrandimento di una lesione (col CSS)

 

 

Terapia :

Il trattamento della Dermatomiosite sclerodermica rappresenta ancora oggi una sfida per il clinico, principalmente legata alla morbilità associata alle alterazioni cutanee, muscolari e ossee della malattia che determinano un deficit di crescita.

 

Il trattamento topico resta la scelta terapeutica ma nei casi in cui la patologia è associata a un tumore, è necessaria la sua rimozione chirurgica.

La riabilitazione e la fisioterapia sono fondamentali per il paziente.

 

Dermatomiosite associata a Sclerodermia sistemica

 

Quando sospettare anche una sclerodermia sistemica, il sospetto diagnostico parte dal quadro cutaneo e dalla sua estensione. Si riconoscono tre tipi di SS:

 

la forma diffusa,

la forma limitata

e le forme overlap.

 

La prima è caratterizzata da una sclerosi cutanea diffusa, che coinvolge gli arti sia a livello prossimale che distale e può coinvolgere organi interni e apparati precocemente;

 

la seconda, denominata in passato con il termine CREST (Calcinosi, Raynaud, Esofago, Sclerodattilia e Teleangiectasie), ha invece un decorso più favorevole, poiché interessa per lo più la cute della parte distale degli arti e solo tardivamente e in maniera incostante gli organi interni;

 

le forme overlap – o da sovrapposizione – sono invece caratterizzate dalla coesistenza di segni e sintomi tipici di altre connettiviti quali la DMG e il LES.

 

L’esordio è spesso insidioso e connotato da progressivo irrigidimento, assottigliamento e atrofia della cute delle mani e del volto, talvolta preceduto da edema della cute e del sottocutaneo, con dolore e calore localizzati.

 

Nella forma di CREST  la fase sclerotica, induce la cute rigida, dura e aderente ai tessuti sottostanti. A livello delle mani, la sclerosi cutanea può determinare contratture ingravescenti delle dita e il vasospasmo acrale può causare atrofia o ulcerazione dei tessuti molli ai polpastrelli. L’interessamento della cute del volto produce la regressione della mimica facciale, con espressione immobile, scomparsa delle rughe e ridotta apertura della rima orale.

 

L’interessamento polmonare, di tipo interstiziale, è una delle complicanze più temibili della dermatomiosite sclerosante con elevato rischio di mortalità.

 

L’esecuzione del test di funzionalità respiratoria e lo studio della capacità di diffusione polmonare sono indispensabili in questi casi, evidenziando un quadro di natura restrittiva.

 

L’esame più affidabile per documentare la fibrosi polmonare è tuttavia la TC ad alta risoluzione del polmone, che evidenzia opacità a vetro smerigliato, alterazioni a nido d’ape, opacità lineari e micronoduli sub-pleurici.

 

Circa un quarto dei pazienti presenta un interessamento gastro-intestinale, con alterazioni della motilità esofagea, disfagia, reflusso gastro-esofageo, esofagite, ipotonia intestinale, quindi rallentamento del transito, distensione intestinale e insorgenza di pneumatosi intestinale.

 

Sintomi muscolo-scheletrici si osservano in almeno un terzo dei pazienti e si manifestano con rigidità mattutina, dolore e contratture articolari.

 

Un reperto caratteristico è rappresentato dai rumori di sfregamento prodotti dal movimento del tendine ispessito sulla propria guaina ricoperta di depositi fibrinosi e apprezzabili alla palpazione o alla ascoltazione con uno stetoscopio.

 

Accertamenti e diagnosi

I pazienti con SS sono spesso ANA ed ENA-positivi, con anticorpi anti-Scl70 frequentemente positivi.

 

Gli anticorpi anti-centromero sono tipici della forma di SS cosiddetta “limitata”, assai rara nel bambino.

 

L’esame capillaroscopico può supportare la diagnosi di SS, evidenziando dilatazione dei capillari periungueali, aree avascolari e/o sovvertimento dell’architettura dei capillari, tipici in questa malattia. Il completamento dell’iter diagnostico avviene mediante metodiche mirate allo studio del coinvolgimento polmonare e/o gastrointestinale in particolare.

 

Terapia :

 

Non esistono terapie sicuramente efficaci nella DSS ed esistono pochissimi studi controllati a supporto delle terapie esistenti.

 

I corticosteroidi (CORTISONICI) risultano spesso scarsamente efficaci

 

Il farmaco storicamente più utilizzato nell’interessamento cutaneo è la D-penicillamina, la cui efficacia è tuttavia controversa.

 

Nell’ambito degli immunosoppressori, il methotrexate si è rivelato il più opportuno nel trattamento MA SOLO NELLE LESIONI CUTANEE.

 

Nell’interstiziopatia polmonare la ciclofosfamide è solo parzialmente efficace,

 

In bambini con SS e fibrosi polmonare progressiva è stato sperimentato con successo il trapianto autologo di cellule staminali.

 

Ha recentemente destato interesse il possibile impiego dell’Imatinib, un farmaco inibitore delle tirosin-chinasi dotato della capacità di bloccare alcune vie metaboliche coinvolte nella genesi del processo fibrosante. Ma e’ ancora in fase di sperimentazione e ha molti effetti collaterali.

 

Per un corretto monitoraggio degli effetti di tali terapie, sono stati ideati alcuni scores di misurazione dell’attività di malattia.

 

In generale, la prognosi delle forme di DSS giovanile rimane più favorevole di quella dell’adulto.

 

Tuttavia la possibilità di un coinvolgimento d’organo e la progressione della malattia rendono ancora oggi la DSS una patologia impegnativa, potenzialmente fatale e causa in molti pazienti di importante disabilità.

 

 

* aleconsolaro@hotmail.com * alessandroconsolaro@ospedale-gaslini.ge.it

 

 

Bibliografia:

AGGIORNAMENTI: www.SPAZIOSACRO.IT

Bohan A, Peter JB. Polymyositis and dermatomyositis (first of two parts). N Engl J Med 1975;292:344-7 Bohan A, Peter JB. Polymyositis and dermatomyositis (second of two parts). N Engl J Med 1975;292:403-7. Brown VE, Pilkington CA, Feldman BM, Davidson JE; Network for Juvenile Dermatomyositis, Paediatric Rheumatology European Society (PReS). An international consensus survey of the diagnostic criteria for juvenile dermatomyositis (JDM). Rheumatology 2006;45:990-3. Consolaro A, Varnier GC, Martini A, Ravelli A. Advances in biomarkers for paediatric rheumatic diseases. Nat Rev Rheumatol 2015; 11:265-75. Feldman BM, Rider LG, Reed AM, Pachman LM. Juvenile dermatomyositis and other idiopathic inflammatory myopathies of childhood. Lancet 2008;371:2201-12. Foeldvari I, Zhavania M, Birdi N, et al. Favourable outcome in 135 children with juvenile systemic sclerosis: results of a multi-national survey. Rheumatology (Oxford) 2000;39:556-9. Foeldvari I. Diffuse and limited cutaneous systemic scleroderma. Curr Opin Rheumatol 2000;12:435-8. Foeldvari I. New developments in juvenile systemic and localized scleroderma. Rheum Dis Clin North Am 2013;39:905-20. Foeldvari I. Update on juvenile systemic sclerosis. Curr Rheumatol Rep 2015;17:18. Guseinova D, Consolaro A, Trail L, et al. Comparison of clinical features and drug therapies among European and Latin American patients with juvenile dermatomyositis. Clin Exp Rheumatol 2011;29(1):117-24. Quaderni acp www.quaderniacp.it 6 [2016] FAD 253 Hochberg MC. Updating the American College of Rheumatology revised criteria for the classification of systemic lupus erythematosus. Arthritis Rheum 1997;40:1725. Huber A, Feldman BM. Long-term outcomes in juvenile dermatomyositis: how did we get here and where are we going? Curr Rheumatol Rep 2005;7(6):441-6. La Torre F, Martini G, Russo R, et al. A preliminary disease severity score for juvenile systemic sclerosis. Arthritis Rheum 2012;64:4143-50. Laxer RM, Zulian F. Localized scleroderma. Curr Opin Rheumatol 2006;18:606-13. Malattia C, Martini A. Paediatric-onset systemic lupus erythematosus. Best Pract Res Clin Rheumatol 2013;27:351-62. Parodi A, Davì S, Pringe AB, et al. Macrophage activation syndrome in juvenile systemic lupus erythematosus: a multinational multicenter study of thirty-eight patients. Arthritis Rheum 2009;60:3388-99. Perfumo F, Martini A. Lupus nephritis in children. Lupus 2005;14:83-8. Petri M, Orbai AM, Alarcón GS, et al. 2. Derivation and validation of the Systemic Lupus International Collaborating Clinics classification criteria for systemic lupus erythematosus. Arthritis Rheum 2012;64:2677-86. Pope E, Laxer RM. Diagnosis and management of morphea and lichen sclerosus and atrophicus in children. Pediatr Clin North Am 2014;61:309-19. Ravelli A, Martini A. Antiphospholipid syndrome. Pediatr Clin North Am 2005;52:469-91. Ravelli A, Trail L, Ferrari C, et al. Long-term outcome and prognostic factors of juvenile dermatomyositis: a multinational, multicenter study of 490 patients. Arthritis Care Res. 2010;62:63-72. Ruperto N, Pistorio A, Oliveira S, et al. Prednisone versus prednisone plus ciclosporin versus prednisone plus methotrexate in new-onset juvenile dermatomyositis: a randomised trial. Lancet 2016;387:671-8. Symmons DP, Sills JA, Davis SM. The incidence of juvenile dermatomyositis: results from a nation-wide study. Br J Rheumatol. 1995;34(8):732-6. Torok KS. Pediatric scleroderma: systemic or localized forms. Pediatr Clin North Am 2012;59:381-405. Tsokos GC. Systemic lupus erythematosus. N Engl J Med 2011;365:2110-21. Vitale A, Trail L, Felici E, et al. Cutaneous manifestations of juvenile systemic lupus erythematosus and juvenile dermatomyositis. Pediatric Rheumatology Online Journal. 2004; vol. 2, n. 5. Wahren-Herlenius M, Dörner T. Immunopathogenic mechanisms of systemic autoimmune disease. Lancet 2013;382:819-31. Wedderburn LR, Varsani H, Li CK, et al. International consensus on a proposed score system for muscle biopsy evaluation in patients with juvenile dermatomyositis: a tool for potential use in clinical trials. Arthritis Rheum 2007;57(7):1192-201. Zulian F, Cuffaro G, Sperotto F. Scleroderma in children: an update. Curr Opin Rheumatol 2013;25:643-50. Weening JJ, D’Agati VD, Schwartz MM, et al. The classification of glomerulonephritis in systemic lupus erythematosus revisited. Kidney Int 2004;65:521-30. Zulian F, Martini G, Vallongo C, et al. Methotrexate treatment in juvenile localized scleroderma: a randomized, double-blind, placebo-controlled trial. Arthritis Rheum 2011;63:1998-2006. Zulian F, Meneghesso D, Grisan E, et al. A new computerized method for the assessment of skin lesions in localized scleroderma. Rheumatology (Oxford) 2007;46:856-60. Zulian F, Vallongo C, Woo P, et al. Juvenile Scleroderma Working Group of the Pediatric Rheumatology European Society (PRES). Localized scleroderma in childhood is not just a skin disease. Arthritis Rheum 2005;52:2873-81. Zulian F, Woo P, Athreya BH, et al. The Pediatric Rheumatology European Society/American College of Rheumatology/European League against Rheumatism provisional classification criteria for juvenile systemic sclerosis. A

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli