Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Il Testamento di Giovanni Paolo II

''Totus Tuus ego sum Nel Nome della Santissima Trinita'. Amen''. Inizia cosi' il testo del testamento del papa Giovanni Paolo II in data 6 marzo 1979 con le aggiunte successive. ''Vegliate, perche' non sapete in quale giorno il Signore vostro verra''' (cf. Mt 24, 42) - queste parole mi ricordano l'ultima chiamata, che avverra' nel momento in cui il Signore vorra'. Desidero seguirLo e desidero che tutto cio' che fa parte della mia vita terrena mi prepari a questo momento. Non so quando esso verra', ma come tutto, anche questo momento depongo nelle mani della Madre del mio Maestro: Totus Tuus. Nelle stesse mani materne lascio tutto e Tutti coloro con i quali mi ha collegato la mia vita e la mia vocazione. In queste Mani lascio soprattutto la Chiesa, e anche la mia Nazione e tutta l'umanita'. Ringrazio tutti. A tutti chiedo perdono. Chiedo anche la preghiera, affinche' la Misericordia di Dio si mostri piu' grande della mia debolezza e indegnita'. Durante gli esercizi spirituali ho riletto il testamento del Santo Padre Paolo VI. Questa lettura mi ha spinto a scrivere il presente testamento. Non lascio dietro di me alcuna proprieta' di cui sia necessario disporre. Quanto alle cose di uso quotidiano che mi servivano, chiedo di distribuirle come apparira' opportuno. Gli appunti personali siano bruciati. Chiedo che su questo vigili don Stanislao, che ringrazio per la collaborazione e l'aiuto cosi' prolungato negli anni e cosi' comprensivo. Tutti gli altri ringraziamenti invece, li lascio nel cuore davanti a Dio stesso, perche' e' difficile esprimerli. Per quanto riguarda il funerale, ripeto le stesse disposizioni, che ha dato il Santo Padre Paolo VI. (qui nota al margine: il sepolcro nella terra, non in un sarcofago, 13.3.92). ''apud Dominum misericordia et copiosa apud Eum redemptio''. Segue la firma e la data e poi un aggiunta del 5 marzo 1990: ''Dopo la morte chiedo Sante Messe e preghiere''. Poi un foglio senza data: ''Esprimo la piu' profonda fiducia che, malgrado tutta la mia debolezza, il Signore mi concedera' ogni grazia necessaria per affrontare secondo la Sua volonta' qualsiasi compito, prova e sofferenza che vorra' richiedere dal Suo servo, nel corso della vita. Ho anche fiducia che non permettera' mai che, mediante qualche mio atteggiamento: parole, opere o omissioni, possa tradire i miei obblighi in questa santa Sede Petrina. ''Anche durante questi esercizi spirituali - si legge in data degli esercizi spirituali 24 febbraio-3 marzo 1980 - ho riflettuto sulla verita' del Sacerdozio di Cristo nella prospettiva di quel Transito che per ognuno di noi e' il momento della propria morte. Del congedo da questo mondo - per nascere all'altro, al mondo futuro, segno eloquente (aggiunto sopra: decisivo) e' per noi la Risurrezione di Cristo. Ho letto dunque la registrazione del mio testamento dell'ultimo anno, fatta anch'essa durante gli esercizi spirituali - l'ho paragonata con il testamento del mio grande Predecessore e Padre Paolo VI, con quella sublime testimonianza sulla morte di un cristiano e di un papa - e ho rinnovato in me la coscienza delle questioni, alle quali si riferisce la registrazione del 6.III. 1979 preparata da me (in modo piuttosto provvisorio). Oggi desidero aggiungere ad essa solo questo, che ognuno deve tener presente la prospettiva della morte. E deve esser pronto a presentarsi davanti al Signore e al Giudice - e contemporaneamente Redentore e Padre. Allora anche io prendo in considerazione questo continuamente, affidando quel momento decisivo alla Madre di Cristo e della Chiesa - alla Madre della mia speranza. I tempi, nei quali viviamo, sono indicibilmente difficili e inquieti. Difficile e tesa e' diventata anche la via della Chiesa, prova caratteristica di questi tempi - tanto per i Fedeli, quanto per i Pastori. In alcuni Paesi (come p.e. in quello di cui ho letto durante gli esercizi spirituali), la Chiesa si trova in un periodo di persecuzione tale, da non essere inferiore a quelle dei primi secoli, anzi li supera per il grado della spietatezza e dell'odio. Sanguis martyrum - semen christianorum. E oltre questo - tante persone scompaiono innocentemente, anche in questo Paese in cui viviamo... Desidero ancora una volta totalmente affidarmi alla grazia del Signore. Egli stesso decidera' quando e comedevo finire la mia vita terrena e il ministero pastorale. Nella vita e nella morte Totus Tuus mediante l'Immacolata. Accettando gia' ora questa morte, spero che il Cristo mi dia la grazia per l'ultimo passaggio, cioe' la [mia] Pasqua. Spero anche che la renda utile anche per questa piu' importante causa alla quale cerco di servire: la salvezza degli uomini, la salvaguardia della famiglia umana, e in essa di tutte le nazioni e dei popoli (tra essi mi rivolgo anche in modo particolare alla mia Patria terrena), utile per le persone che in modo particolare mi ha affidato, per la questione della Chiesa, per la gloria dello stesso Dio. Non desidero aggiungere niente a quello che ho scritto un anno fa - solo esprimere questa prontezza e contemporaneamente questa fiducia, alla quale i presenti esercizi spirituali di nuovo mi hanno disposto''. Dopo la firma segue ''Totus Tuus ego sum''. Il 3 marzo 1982 si legge: ''Nel corso degli esercizi spirituali di quest'anno ho letto (piu' volte) il testo del testamento del 6.III.1979. Malgrado che tuttora lo consideri come provvisorio (non definitivo), lo lascio nella forma nella quale esiste. Non cambio (per ora) niente, e neppure aggiungo, per quanto riguarda le disposizioni in esso contenute. L'attentato alla mia vita il 13.V.1981 in qualche modo ha confermato l'esattezza delle parole scritte nel periodo degli esercizi spirituali del 1980 (24.II - 1.III) Tanto piu' profondamente sento che mi trovo totalmente nelle Mani di Dio - e resto continuamente a disposizione del mio Signore, affidandomi a Lui nella Sua Immacolata Madre (Totus Tuus)''. E il 5 marzo 1982 aggiunge ''In connessione con l'ultima frase del mio testamento del 6.III 1979 (: ''Sul luogo /il luogo cioe' del funerale/ decida il Collegio Cardinalizio e i Connazionali'') - chiarisco che ho in mente: il metropolita di Cracovia o il Consiglio Generale dell'Episcopato della Polonia - al Collegio Cardinalizio chiedo intanto di soddisfare in quanto possibile le eventuali domande dei su elencati''. Il 1 marzo 1985 (nel corso degli esercizi spirituali) si legge ''Ancora - per quanto riguarda l'espressione ''Collegio Cardinalizio e i Connazionali'': il ''Collegio Cardinalizio'' non ha nessun obbligo di interpellare su questo argomento ''i Connazionali''; puo' tuttavia farlo, se per qualche motivo lo riterra' giusto''. E la firma e' una sigla ''JPII''. Si salta poi agli esercizi spirituali dell'anno giubilare 2000 che si svolgono dal 12 al 18 marzo. ''Quando nel giorno 16 ottobre 1978 il conclave dei cardinali scelse Giovanni Paolo II, - vi si legge - il Primate della Polonia Card. Stefan Wyszynski mi disse: ''Il compito del nuovo papa sara' di introdurre la Chiesa nel Terzo Millennio''. Non so se ripeto esattamente la frase, ma almeno tale era il senso di cio' che allora sentii. Lo disse l'Uomo che e' passato alla storia come Primate del Millennio. Un grande Primate. Sono stato testimone della sua missione, del Suo totale affidamento. Delle Sue lotte: della Sua vittoria. ''La vittoria, quando avverra', sara' una vittoria mediante Maria'' - queste parole del suo Predecessore, il card. August Hlond, soleva ripetere il Primate del Millennio. In questo modo sono stato in qualche maniera preparato al compito che il giorno 16 ottobre 1978 si e' presentato davanti a me. Nel momento in cui scrivo queste parole, l'Anno giubilare del 2000 e' gia' una realta' in atto. La notte del 24 dicembre 1999 e' stata aperta la simbolica Porta del Grande Giubileo nella Basilica di San Pietro, in seguito quella di San Giovanni in Laterano, poi di Santa Maria Maggiore - a capodanno, e il giorno 19 gennaio la Porta della Basilica di San Paolo ''fuori le mura''. Quest'ultimo avvenimento, per via del suo carattere ecumenico, e' restato impresso nella memoria in modo particolare. 2. A misura che l'Anno Giubilare 2000 va avanti, di giorno in giorno si chiude dietro di noi il secolo ventesimo e si apre il secolo ventunesimo. Secondo i disegni della Provvidenza mi e' stato dato di vivere nel difficile secolo che se ne sta andando nel passato, e ora nell'anno in cui l'eta' della mia vita giunge agli anni ottanta (''octogesima adveniens''), bisogna domandarsi se non sia il tempo di ripetere con il biblico Simeone ''Nunc dimittis''. Nel giorno del 13 maggio 1981, il giorno dell'attentato al Papa durante l'udienza generale in Piazza San Pietro, la Divina Provvidenza mi ha salvato in modo miracoloso dalla morte. Colui che e' unico Signore della vita e della morte Lui stesso mi ha prolungato questa vita, in un certo modo me l'ha donata di nuovo. Da questo momento essa ancora di piu' appartiene a Lui. Spero che Egli mi aiutera' a riconoscere fino a quando devo continuare questo servizio, al quale mi ha chiamato nel giorno 16 ottobre 1978. Gli chiedo di volermi richiamare quando Egli stesso vorra'. ''Nella vita e nella morte apparteniamo al Signore... siamo del Signore'' (cf. Rm 14, 8). Spero anche che fino a quando mi sara' donato di compiere il servizio Petrino nella Chiesa, la Misericordia di Dio voglia prestarmi le forze necessarie per questo servizio. 3. Come ogni anno durante gli esercizi spirituali ho letto il mio testamento del 6.III.1979. Continuo a mantenere le disposizioni contenute in esso. Quello che allora, e anche durante i successivi esercizi spirituali e' stato aggiunto costituisce un riflesso della difficile e tesa situazione generale, che ha marcato gli anni ottanta. Dall'autunno dell'anno 1989 questa situazione e' cambiata. L'ultimo decennio del secolo passato e' stato libero dalle precedenti tensioni; cio' non significa che non abbia portato con se' nuovi problemi e difficolta'. In modo particolare sia lode alla Provvidenza Divina per questo, che il periodo della cosi' detta ''guerra fredda'' e' finito senza il violento conflitto nucleare, di cui pesava sul mondo il pericolo nel periodo precedente. 4. Stando sulla soglia del terzo millennio ''in medio Ecclesiae'', desidero ancora una volta esprimere gratitudine allo Spirito Santo per il grande dono del Concilio Vaticano II, al quale insieme con l'intera Chiesa - e soprattutto con l'intero episcopato - mi sento debitore. Sono convinto che ancora a lungo sara' dato alle nuove generazioni di attingere alle ricchezze che questo Concilio del XX secolo ci ha elargito. Come vescovo che ha partecipato all'evento conciliare dal primo all'ultimo giorno, desidero affidare questo grande patrimonio a tutti coloro che sono e saranno in futuro chiamati a realizzarlo. Per parte mia ringrazio l'eterno Pastore che mi ha permesso di servire questa grandissima causa nel corso di tutti gli anni del mio pontificato. ''In medio Ecclesiae''... dai primi anni del servizio vescovile - appunto grazie al Concilio - mi e' stato dato di sperimentare la fraterna comunione dell'Episcopato. Come sacerdote dell'Arcidiocesi di Cracovia avevo sperimentato che cosa fosse la fraterna comunione del presbiterio - il Concilio ha aperto una nuova dimensione di questa esperienza. 5. Quante persone dovrei qui elencare! Probabilmente il Signore Dio ha chiamato a Se' la maggioranza di esse - quanto a coloro che ancora si trovano da questa parte, le parole di questo testamento li ricordino, tutti e dappertutto, dovunque si trovino. Nel corso di piu' di vent'anni da cui svolgo il servizio Petrino ''in medio Ecclesiae'' ho sperimentato la benevola e quanto mai feconda collaborazione di tanti Cardinali, Arcivescovi e Vescovi, tanti sacerdoti, tante persone consacrate - Fratelli e Sorelle - infine di tantissime persone laiche, nell'ambiente curiale, nel Vicariato della Diocesi di Roma, nonche' fuori di questi ambienti. Come non abbracciare con grata memoria tutti gli Episcopati nel mondo, con i quali mi sono incontrato nel succedersi delle visite ''ad limina Apostolorum''! Come non ricordare anche tanti Fratelli cristiani - non cattolici! E il rabbino di Roma e cosi' numerosi rappresentanti delle religioni non cristiane! E quanti rappresentanti del mondo della cultura, della scienza, della politica, dei mezzi di comunicazione sociale! 6. A misura che si avvicina il limite della mia vita terrena ritorno con la memoria all'inizio, ai miei Genitori, al Fratello e alla Sorella (che non ho conosciuto, perche' mori' prima della mia nascita), alla parrocchia di Wadowice, dove sono stato battezzato, a quella citta' del mio amore, ai coetanei, compagne e compagni della scuola elementare, del ginnasio, dell'universita', fino ai tempi dell'occupazione, quando lavorai come operaio, e in seguito alla parrocchia di Niegowic, a quella cracoviana di S. Floriano, alla pastorale degli accademici, all'ambiente... a tutti gli ambienti... a Cracovia e a Roma... alle persone che in modo speciale mi sono state affidate dal Signore. A tutti voglio dire uno sola cosa: ''Dio vi ricompensi'' ''In manus Tuas, Domine, commendo spiritum meum''. La data e' del 17 marzo 2000.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Un lama reincarnato che stupisce la Russia

La testa, rasata, suda. Le mani, morbide, sono calde. Il cervello trasmette impulsi elettrici. Le unghie crescono. Il corpo perde e riacquista peso. La pelle, tesa, e' elastica. Gomiti e ginocchia si muovono. Naso ed orecchi sono dove ognuno li ha. Gli occhi, intatti, stanno chiusi: qualcuno, raramente, nota le palpebre sollevarsi. Il cuore sembra pronto a riprendere il battito.

Vene e arterie sono piene di sangue, di gelatinosa consistenza. Il lama Khambo Itighelov e' tornato. Prima di morire, nel 1927, lo aveva promesso. Ora i buddisti russi lo venerano come «il dio rinato». Sette volte all'anno, nelle feste solenni, la sua cella nel monastero di Ivolghinskij, affacciato sul lago Baikal, si apre ai fedeli. A migliaia lasciano i villaggi dell'estremo Oriente e della Mongolia per accorrere a Ulan-Ude, in Buriazia.

Non c'e' posto per tutti. Attorno alla cassa di cedro protetta da una campana di cristallo, dove il corpo disteso 78 anni fa e' riemerso seduto nella posizione del loto, possono sfilare 15 mila persone al giorno. Per quest'anno gli accessi, aumentati a 130 mila, sono esauriti.

Medici e scienziati di tutto il mondo non sanno spiegare il fenomeno. Nei laboratori si esaminano campioni di tessuti, capelli, cartilagini. Le radiografie confermano solo il mistero: gli organi di quella che fu la guida spirituale dei buddisti russi sono perfettamente conservati. Dove si ferma la ragione, accorre la fede. I monaci del -dazan- sono sicuri. Il lama Khambo, dopo aver raggiunto lo stato della -perfetta vuotezza-, e' vivo. In lui si e' reincarnato il primo capo della chiesa buddista, Pandito Khambo, lama Zajaev. Era nato nel 1702. Mori' a 75 anni, promettendo agli allievi di tornare dopo altrettanti. Alla data stabilita, 1852, venne alla luce Khambo Itighelov. Visse altri tre quarti di secolo, confermando a sua volta il ritorno dopo un tempo corrispondente. Alla scadenza, tre anni fa, ha rispettato l'appuntamento. Da allora la vita, identificata con la «trasmigrazione dell'anima », riprende a scuotere il suo corpo: mummificato pur senza aver subi'to alcun trattamento.

Aveva lasciato il mondo in modo sorprendente. Nel 1917, mentre l'impero degli zar Romanov crollava sotto i colpi dei bolscevichi di Lenin, aveva rinunciato a governare la chiesa buddista. Per dieci anni Khambo Itighelov si era ritirato in un monastero. Sedeva immobile, solo nella cella: «Devo perfezionare - spiegava - il mio spirito». Il 15 giugno del 1927 convoco' i suoi discepoli. Chiese che recitassero per lui la preghiera dei defunti: «Auguri di bene per chi se ne va». Gli allievi erano incerti.

«Perche' maestro - chiesero - dobbiamo recitare questi versi per lei che e' sano e forte?». Il lama sorrideva. Li prego' di tornare a guardare il suo corpo dopo 30 anni. Volle che venisse scritto che dopo 75 anni il suo spirito sarebbe stato nuovamente tra loro. Poi, dopo aver pronunciato da se' l'orazione funebre, smise semplicemente di respirare. Lo stupore, dominato dalla paura, ha impedito che venisse cremato. Fu messo nella terra, avvolto in un lenzuolo e cosparso di sale.

«Nel 1957 - racconta oggi la direttrice dell'istituto religioso a lui dedicato, Yanzhima Dabaevna - il lama Itighelov e' stato esumato. Era intatto, non si e' potuto bruciare come prescrive la legge buddista. Nel 2002 la conferma del miracolo. Pesava 37 chili, oggi oscilla sui 42». Nessuno ha diffuso la notizia della mummia reincarnata. Si temeva che attorno al Maestro fiorisse un'ingiustificata idolatria. Poi, misteriosamente, decine e quindi centinaia di fedeli hanno iniziato a battere al portone del convento. «Chiedevano di Khambo - spiega la sua discendente - abbiamo dovuto prendere atto della verita'».

Il fenomeno e' stato contenuto fino a gennaio. Il centro di medicina legale del ministero della salute, assieme all'universita' di Mosca, esitavano a pronunciarsi. Quindi il verdetto choc: «Gli esami di laboratorio - scrive il professor Viktor Zvjagin - non hanno rilevato nei tessuti organici del corpo qualcosa che li distingue da quelli di una persona vivente». Dieci giorni fa, su richiesta dei monaci, gli esami sono stati sospesi. Il «lama rinato» smette di essere un fenomeno scientifico e si consegna all'insondabilita' della credenza. I buddisti dell'estremo Oriente russo, ma anche quelli sparsi lungo il confine cinese, giovedi' hanno festeggiato, pregato e ringraziato. Al monastero son stati fissati i giorni in cui, entro un anno, si potra' onorare il Maestro: 24 aprile, 23 maggio, 10 luglio, 27 settembre, 24 ottobre, 26 novembre, 29 gennaio 2006.

«I dubbi sono fugati - dice l'attuale capo dei buddisti, Khambo lama Ajuscejev - gli esperimenti non servono piu'. Il lama Itighelov e' come noi, solo in un stato di assenza. La reincarnazione e' compiuta». I monaci della Buriazia ricordano cosi' l'origine dell'enigma. La «mummia vivente», appena onorata anche dall'attore Richard Gere, avrebbe raggiunto il livello di astrazione dal corpo descritto nel 1400 dal famoso lama Bogdo Zonkhavy. «E' uno stato paranormale straordinario. Si ottiene attraverso lo svuotamento: un percorso spirituale ignoto, che consente di abbandonare e riacquisire il proprio corpo ». A provarlo, un vecchio verbale della locale guarnigione della polizia russa.

«Il lama - si legge - nel pomeriggio correva a cavallo sulla superficie del lago Beloje, come fosse sul selciato». Altri raccontano che fosse in grado di spostarsi fulmineamente: si riduceva ad un punto, riapparendo in un istante ad un chilometro di distanza. Yanzhima Dabaevna ha scoperto che i magici poteri si sono rivelati al ritorno del Maestro dopo vent'anni di studi alchimistici in Tibet. Il monastero, oggi cinese, e' stato distrutto. Khambo Itighelov rimane l'ultimo custode del proprio segreto.

Un lama reincarnato che stupisce la Russia
a cura di Serenella Speziale.
Autore: Giampaolo Visetti

Fonte: La domenica di Repubblica

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

7 IMPIEGATI SU 10 VITTIMA DEL MAL D'UFFICIO

I sintomi: mal di schiena, stanchezza cronica, senso d'oppressione e persino claustrofobia.
La soluzione: fiori, colori, musica, materiali e illuminazione naturali.

Milano, 28 nov. (Adnkronos) - Il mal d'ufficio colpisce sette impiegati su dieci: mal di schiena, stanchezza cronica, senso d'oppressione e persino claustrofobia sono i sintomi di una vera e propria sindrome da scrivania.
Una 'malattia' che colpisce tutti, dalle segretarie ai manager.
E' quanto rivela uno studio realizzato della rivista Salute Naturale (Edizioni Riza), condotta su 880 impiegati, maschi e femmine, di eta' compresa tra i 24 e i 55 anni.
Il risultato: sette impiegati su dieci (72%) dichiarano di accusare sul luogo di lavoro, dove passa un terzo dell'intera esistenza, disturbi di vario genere.
Un malessere diffuso caratterizzato da continui e pressoche' quotidiani mal di testa (42%), stanchezza cronica (36%) e mal di schiena (27%) dovuti a sedie non esattamente ergonomiche, a scrivanie posizionate in maniera approssimativa e lunghe ore davanti al computer.
L'ambiente per oltre otto lavoratori su dieci (82%) influisce in maniera preponderante sulla salute e sullo stato psicofisico e di conseguenza sulla produttivita'.
E infatti, le cause del malessere da ufficio sono individuate in tutte quelle cose che concorrono a creare inquinamento acustico ed elettromagnetico, ma anche tutto cio' che rende triste, freddo e opprimente il luogo di lavoro.
Al primo posto, computer e cavi elettrici (43%).
Al secondo, l'impianto dell'aria condizionata, insoddisfacente per il 34%, mentre il 29% si lamenta per gli spazi troppo angusti che caratterizzano molti uffici anche ultramoderni.
Uno su quattro poi non sopporta la luce artificiale (25%), mentre solo l'11% ormai si lamenta per il fumo, bandito dalla quasi totalita' degli uffici italiani.
Ma come ritrovare il benessere?
Per cominciare puo' bastare davvero poco, suggeriscono gli esperti di Salute naturale: mettere fiori sulla scrivania (41%) o ascoltare musica mentre si lavora (34%), ma c'e' anche chi sogna i trattamenti che vanno tanto di moda all'estero, come il massaggiatore in ufficio (32%).
Altri piccoli grandi rimedi che influiscono positivamente sono diffondere essenze profumate (28%) e sostituire l'ennesimo caffe' con una tisana (22%).
Ma per i piu' radicali, la svolta sarebbe l'applicazione, anche nella costruzione degli uffici, dei principi del feng shui e della bioarchitettura, per avere ambienti di lavoro davvero a misura della salute di chi li ''abita'' ogni giorno. Quindi no a plastica e ferro, e si' a materiali naturali (57%), piante ovunque (46%), colori caldi per gli arredi (34%) e illuminazione il piu' possibile naturale (29%).

Adnkronos, 28 novembre 2004

greenplanet

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Sindrome da Sensibilita' chimica multipla

Dilagano negli Usa ma crescono anche in Italia (sono gia' 150, anche se ufficialmente non riconosciuti) i casi di sindrome da «Sensibilita' chimica multipla»: in pratica, una grave allergia a un'infinita' di sostanze chimiche presenti nell'ambiente «moderno». E le mutue non pagano le cure

Ha 46 anni, si chiama Donatella, e' terapista della riabilitazione.
Fino a poco tempo fa aveva una vita normale, in una citta' dove la qualita' della vita e' piuttosto alta nonostante l'inquinamento prodotto dal polo petrolchimico.
Eppure da qualche anno tutto e' drasticamente cambiato: Donatella non puo' aprire le finestre, non puo' sopportare il contatto con l'acqua dell'acquedotto (per via del cloro), ne' toccare la carta; alla sua tavola solo poca pasta biologica scondita e carne di coniglio, tacchino e pollo. Non puo' usare i dentifrici in commercio, ne' creme per la pelle, anche se la secchezza della cute in inverno le provoca dolorose lacerazioni; i mobili nuovi devono essere fatti solo di vetro e di metallo e puo' utilizzare solo materassi in cotone naturale; un vero problema trovare indumenti «sopportabili», ed anche detersivi per la casa e per la biancheria.
La sua esistenza e' la negazione quotidiana di tutto quello che ognuno di noi puo' normalmente toccare, mangiare, bere, annusare, sfiorare, respirare: a pensarci anche per pochi istanti, un vero inferno.
Che per Donatella dura dal marzo del 1992, quando si e' risvegliata dall'anestesia per un intervento chirurgico.

Impossibile lavorare
«A poco a poco mi e' diventato impossibile lavorare perche' la percezione terribilmente intensa di qualsiasi odore mi impediva di stare a contatto con persone profumate, o che solo facevano uso di lacche per capelli. Ogni sostanza chimica inalata mi procurava orticaria, ogni contatto con fibre non naturali mi scatenava una reazione allergica, ogni cosa che mangiavo mi procurava vomito e diarrea», dice Donatella, che per anni non ha trovato uno specialista in grado di riconoscere la patologia.
Da poco tempo e' arrivata la diagnosi: si tratta della «Sensibilita' chimica multipla», una malattia invalidante e progressiva, e solo nel 2002 a Donatella e' stata finalmente riconosciuta l'invalidita' civile al 75%.
«Sono gia' fortunata a non soffrire di sensibilita' elettromagnetica, cosi' almeno posso lavorare al computer, telefonare e guardare la televisione».
E col computer ha rintracciato altre persone nelle stesse condizioni: 5 nella sua citta' (Ferrara), 150 in Italia, molte di piu' in Canada e Stati uniti; attraverso il web e l'Associazione «Amica», di cui e' vicepresidente nazionale, l'instancabile Donatella ricerca le novita' in campo diagnostico e terapeutico, tiene in contatto i pazienti e si attiva per ottenere il riconoscimento medico-legale di questa malattia che, va detto, e' stata scoperta negli Usa negli anni '50 ma e' stata sempre discreditata dall'industria chimica che la vede come una minaccia per i propri ingenti profitti economici.

Che cosa c'entra l'industria chimica?
La produzione globale delle sostanze chimiche e' passata da 1 milione di tonnellate all'anno del 1930 ai 400 milioni di tonnellate attuali. Non basta: nell'Unione europea sono state registrate circa 100 mila sostanze sintetiche diverse, di cui solo 10 mila sono commercializzate in volumi maggiori di 10 tonnellate, ed altre 20 mila sono immesse sul mercato in quantita' comprese tra 1 e 10 tonnellate.
Questo significa che la maggior parte dei prodotti chimici di sintesi viene impiegata in piccole quantita', ma a quanto pare diventa un cocktail micidiale per un numero sempre crescente di persone, che manifestano irritazioni cutanee, congestioni, lacrimazione degli occhi, vertigini, dolori articolari e problemi respiratori.
In breve, le sostanze chimiche danneggiano il fegato e il sistema immunitario e sopprimono la mediazione cellulare che controlla il modo in cui il corpo si protegge dagli agenti estranei; i sintomi si verificano in risposta all'esposizione a molti composti chimicamente indipendenti e presenti nell'ambiente in dosi anche di molto inferiori a quelle riconosciute responsabili di effetti nocivi nella popolazione generale.
Un male non conosciuto e mutevole. La sensibilita' chimica multipla e' quindi un male non conosciuto e mutevole, che spesso si scopre solo dopo anni di sofferenze; e' una sorta di intossicazione progressiva del corpo ai componenti chimici di sintesi: una contemporaneita' di piu' allergie, che si intensificano con l'andar del tempo e con la conseguente maggiore esposizione dell'organismo ai fattori inquinanti.

Secondo l'americana Accademia nazionale delle scienze, 37 milioni di cittadini statunitensi sono affetti da sensibilita' chimica multipla (Multiple Chemical Sensibility), e il meeting strategico dell'Organizzazione mondiale della sanita' (che si e' svolto a Ginevra nel settembre 2000) sul rapporto tra qualita' dell'aria e salute ha stabilito che «fino a un miliardo di persone, prevalentemente donne e bambini, sono esposte regolarmente a livelli d'inquinamento dell'aria al chiuso che sono superiori anche di 100 volte ai valori indicati nelle direttive dell'Oms».
E l'allarme e' partito proprio dagli Stati uniti, dove da diversi anni si stanno diffondendo le associazioni di cittadini impegnate per il riconoscimento dei diritti delle persone chimicamente sensibili e per i malati ambientali.
Si deve ricordare l'instancabile impegno di Irene Wilkenfeld, una divulgatrice scientifica che, dopo aver subito un'esposizione a chlordane (un insetticida a vasto spettro, tossico anche per l'uomo) ha fatto della sua vita un impegno costante per mettere fine alla presenza dei pesticidi all'interno delle scuole e per far cessare (riuscendoci!) le spedizioni per posta di pubblicita' commerciale contenente campioni profumati.Il male non ha risparmiato Irene Wilkenfeld, che si e' spenta poche settimane fa, ma che ha lasciato sia un'importante raccolta bibliografica di lavori scientifici su questa nuova malattia, sia un importante insieme di testimonianze di pazienti che, grazie alla sua denuncia civile, oggi sono riconosciuti legalmente e ricevono adeguata assistenza negli Stati uniti.

La legislazione europea
Che cosa accade in Europa? Il Parlamento europeo ha in esame la nuova legislazione sulla chimica, che dovrebbe tutelare l'ambiente e la popolazione, evitando malattie e decessi conseguenti all'esposizione a composti chimici tossici.
La Commissione europea ha stimato che questa proposta legislativa costera' all'industria chimica circa 200 milioni di euro all'anno (per una durata di 11 anni): nonostante questo importo rappresenti solo lo 0,04% del loro fatturato annuale, le industrie temono ripercussioni negative sul business, e quindi hanno richiesto un'ulteriore valutazione d'impatto.
Ma questa sembra solo una inutile perdita di tempo, dato che sono gia' molte le ricerche che evidenziano che l'innovazione verso sostanze chimiche e beni di consumo piu' sicuri comporta enormi vantaggi sia in termini di salute pubblica sia nei confronti dello sviluppo industriale.
Le elezioni di giugno per il rinnovo del parlamento europeo saranno un'ottima occasione per ottenere un chiaro pronunciamento dei candidati: sul sito www.chemicalreaction.org si trova il testo della proposta di legge ed una richiesta di intervento, in merito alla sicurezza della chimica, che si puo' indirizzare ai parlamentari.
In Italia chi si ammala di sensibilita' chimica multipla si trova a vivere come un «disabile invisibile», perche' la sua malattia e' sconosciuta e le sue continue reazioni a sostanze, che dai piu' sono ritenute innocue, sono vissute come socialmente inaccettabili.
Mancano norme di tutela adeguate e definite da linee-guida di tipo socio-sanitario.Sono solo due i centri che si occupano di Mcs nel nostro paese: l'ospedale civile di Brescia e il Policlinico Gemelli di Roma.
I sintomi che questa sindrome comporta potrebbero essere curati con farmaci prescrivibili dal medico di base (se il paziente li sopporta, dato che in molti casi l'unico rimedio e' la terapia omeopatica) ma alcuni esami specifici possono essere fatti soltanto all'estero.
E allora il malato deve fare il prelievo di sangue, inviarlo a proprie spese a Monaco di Baviera, pagare di tasca propria le costosissime analisi, e mettersi pazientemente in attesa dell'esito.
Il malato di Mcs vive una disabilita' quattro volte piu' grave di qualsiasi altra perche' non ha alcuna assistenza medica specifica (in Italia la malattia non e' riconosciuta e non esistono centri adeguati per la diagnosi e la cura), perche' deve abbandonare il lavoro (per la presenza di prodotti chimici, di detersivi e deodoranti ambientali, per il fumo passivo), perche' la sopravvivenza diventa difficile anche all'interno della propria abitazione ed infine a causa dell'isolamento sociale (diventa infatti impossibile accostarsi ad una persona che e' stata dal parrucchiere, che indossa panni lavati con un comunissimo detersivo, che ha fumato anche solo un'ora prima...).
E' difficile dire quanti siano attualmente in Italia i malati di Mcs, ma e' facile prevedere che il loro numero sia destinato ad aumentare: per questo l'associazione «Amica» propone una petizione per il riconoscimento giuridico-sanitario della sensibilita' chimica multipla (www.infoamica.org).
I nostri auguri per una vita migliore a Donatella e agli altri malati si firmano li'.

Il manifesto, 29 aprile 2004

Articolo tratto da
http://www.greenplanet.net/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

STIAMO MUTANDO IL NOSTRO DNA

Il mio amico ?Enrico mi ha inviato questo importante messaggio che conferma quanto riferito il giorno 8 novembre con le profezie che parlavano dell'Apertura del portale del cielo?.se leggete fino in fondo ora ci sono anche prove scientifiche?..


L'8 novembre con l'eclissi di luna si e' APERTO IL PORTALE DEL CIELO?.ed il 23 novembre con l'eclissi di sole ha continuato la sua apertura

:UN CAMBIAMENTO RADICALE PER NOI E LA NS. TERRA?. E quello che LUI Mi trasmesso ne e' LA PROVA SCIENTIFICA che tutto sta mutando? E PER IL BENE ?che sembra male?..

Ed il fatto che si parli di DIVENTARE DEGLI ESSERI CRISTALLINI e' consono alla cristalloterapia che pratico da anni?.I CRISTALLI SONO INDIVIDUI SPECIALI, E' L'ULTIMA CATENA DELLE SPECIE E COME DICONO I TIBETANI TUTTI DOBBIAMO DIVENTARE CRISTALLI LADO? GLI ESSERI PIU' PURI ED ANGELICI CHE ESISTANO?..

Pensa che bello: parleremo con i cristalli, le piante gli animali?..

I bambini di cui si parla nel file sono i cosiddetti BAMBINI INDACO bambini della nuova generazione, speciali perche' hanno poteri speciali e sensibilita' raffinata?.e con l'apertura del portale del cielo, molte saranno anche le persone adulte che avranno poteri particolari?proprio come dice la -SUA- scienziata?STIAMO MUTANDO IL NS. DNA???



Auguri a tutti e buona crescita?..Che Dio sia con noi, Dio e' in noi!!!!!!!!!!!!!! Dio e la Dea!!!!!!!!!!!

Joti



Milano, 30 Novembre 2003

Carissimi, ho appena ricevuto questa e-mail e sono rimasta col fiato sospeso; chi di voi mi conosce bene sa quanto puo' essere importante per me una notizia del genere...e' piu' di quanto mi potessi mai aspettare in questa fase.

E' talmente bella e importante che mi sto interessando sulle fonti e sto cercando conferme -ufficiali- al di la' di quello che sento familiare...

Qui di seguito trovate il messaggio, ricevuto via e-mail da una mia amica; se potete leggetelo fino in fondo, al di la' della traduzione un po' approssimativa e della possibile perplessita' iniziale. Chiedo aiuto a tutti voi per avere maggiori informazioni, se vi dovessero capitare fra le mani.



La Terra: un pianeta, una fratellanza, un'anima.

GRAZIE E BUONA LETTURA!

Giulia.

Abbracci dall'equipe umana!!!!!





hhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh

In questo articolo di Patricia Resch, la dottoressa Berrenda Fox ci mette in evidenza i cambi cellulari e dell'adn.

La Fox e' una facilitrice olistica del centro Avalon Wellness in Mount Shasta, California, che rappresenta la re-emergenza dell'ideale di guarigione come si praticava nell'originale isola di avalon.

La dottoressa ha fornito prove, attraverso analisi del sangue, che stianmo sviluppando nuove catene di dna.



PR:- parliamo un poco del suo curriculum-



BF: ho un dottorato in fisiologia ed in naturopatia; durante il mio periodo di studio in europa, sono stata coinvolta dai massmedia, e questo continua con il cinema. Sto lavorando con la televisione FOX in un programma sugli extraterrestri e sul loro ruolo in cio' che sta succedendo al genere umano in questo tempo.



PR:- quali sono i cambi che stanno avvenendo nel pianeta ora e come influiscono sul nostro corpo?-



BF: Ci sono cambi maggiori, mutazioni,che secondo i genetisti hanno iniziato da quando siamo usciti dall'acqua.

Qualche anno fa, a Citta' del messico, ci fu una conferenza di genetisti di tutto il mondo, con tema principale: il cambio del DNA. Stiamo vivendo un cambio rivoluzionario, tuttavia non sappiamo verso cosa stiamo cambiando.



PR:- com'e' il nostro cambio di dna?_

BF:- ognuno di noi ha una doppia elica di dna: quello che stiamo vedendo e' che si stanno formando altre eliche. Nella doppia elica ci sono 2 catene o filamenti avvolti dentro una spirale: quello che comprendo e' che ci si svilupperanno 12 eliche. Questo processo sembra essere iniziato 5-10 anni fa: noi stiamo mutando.

Questa e' la spiegazione scientifica.

E' una mutazione della specie verso qualcosa che ancora e' sconosciuto.

I cambi non sono resi pubblici ancora, perche' la comunita' scientifica sente che questo allerterebbe la popolazione.

Ugualmente noi stiamo cambiando le nostre cellule.

In questo momento sto lavorando con tre bambini che hanno 3 eliche di dna. Gia' molte religioni hanno parlato di questo cambio e si sa che arrivera' in qualche forma.

Sappiamo che e' una mutazione positiva, sia fisica-mentale che emozionalmente e puo' essere malintesa e preoccupare.



PR:- questi bambini mostrano caratteristiche che li differenzino da altri?- BF:- sono bimbi che possono muovere oggetti nella casa solo concentrandosi in essi,o prendere un bicchiere d'acqua col solo guardarlo. sono esseri telepatici. Guardandoli puoi pensare che sono superumani o meta' angelici, ma non e' cosi'. secondo me sono quello che saremo anche noi nelle prossime decadi.



PR:- pensa che questo succedera' a tutti noi?_

BF:- sembra che la maggioranza della gente nata prima del 1940 non e' stata capace di realizzare questo cambio, pero' hanno iniziato qualcosa nella generazione successiva che gli da' la capacita' di formare un'altra elica nel corso della vita.
I nostri sistemi immunologico ed endocrino presentano la maggior evidenza di questi cambi. Questo e' uno dei motivi per cui lavoro nella ricerca con prove e terapia immunologica.

Alcuni adulti che ho testato, hanno un'altra elica in formazione; alcuni gia' hanno la terza. Queste persone stanno vivendo una gran quantita' di cambi nel corpo fisico e nella coscienza, dovuto al fatto che tutto e' uno.

E' mia opinione che la terra ed i suoi abitanti stanno elevando la loro vibrazione. Molti degli ultimi nati hanno corpi magneticamente luminosi. Quelli tra noi gia' piu' vecchi che scelgono di cambiare, devono passare attraverso molti cambi fisici.



PR:- qual'e'la causa del cambio nei corpi nati con la normale doppia elica?

BF:- la forma piu' facile di mutare il dna e' attraverso un virus; di conseguenza i virus non sono sempre un male.

I virus solo vivono sopra un tessuto vivo:i virus dna come il -Epstein barr- e l'-herpes 6- cambiano la struttura cellulare.

Il retrovirus hiv non e' un virus dna: invece di mutare il corpo lo distrugge.

Quasi tutte le persone che vivono questo processo e sono ancora vive o hanno una nuova professione, o una nuova forma di pensare o cominciano una nuova forma di vita. Anche se loro possono sentirsi malati o disperati, questo e' un regalo: gli e' stata data l'opportunita' di cambiare la struttura del dna e il loro corpo con uno piu' luminoso, piu' sano,che potra' vivere nella prossima generazione.

Anche gli angeli che si stanno vedendo sono segnali che stiamo cambiando. Secondo la mia comprensione questo processo verra' completato prima del 2012.



PR:-che cambi ci dobbiamo aspettare?-

BF:-non ci saranno malattie, non sara' necessario morire; saremo capaci di apprendere le nostre lezioni non per mezzo del dolore ma attraverso l'allegria e l'amore.

Il vecchio sistema deve crollare se si vuole vedere nascere quello nuovo: ora solo guerre, i governi non funzionano, i sistemi di cura nemmeno...

Molti vecchi paradigmi non potranno esistere, anche se stanno lottando per mantenersi, e' evidente che stanno cambiando comunque.

Quelli come noi che hanno scelto di vivere in questo momento, sono i precursori di una nuova specie.

Siamo nel tempo della manifestazione del cielo in terra.

Stiamo ricevendo aiuti da quelli che chiamiamo maestri, extraterrestri, esseri angelici e imparando ad andare dentro di noi.

In molti siamo capaci di ascoltare questa vocina silenziosa, in molti siamo in sintonia con i cambi che stanno avvenendo.



PR:- quali sono alcuni effetti secondari del cambio?-

BF:- con un cambio cellulare la persona a volte si sente come se non fosse qui; si puo' sentire esausto, perche' letteralmente stiamo cambiando le cellule e convertendoci in nuovi esseri.

Come bambini appena nati la gente puo' aver bisogno di riposare tanto; puo' succedere confusione mentale o che non riusciamo a concentrarci in lavoretti quotidiani, come se fossimo programmati per qualcosa di ben piu' grande.

Sono comuni i dolori ed i malesseri per tutto il corpo, senza causa specifica.

Molta gente si sente come molto -strana-; se queste persone vanno da un medico ortodosso facilmente gli prescrive prozac, perche' non capisce cosa sta succedendo.

E'un momento difficile per la professione medica, perche' non sono abituati a trattare con i corpi energetici.

Le donne stanno vivendo cambi ormonali, visto che i chakra sono relazionati col nostro sistema endocrino: si puo' piangere senza un perche', gia' che il pianto libera ormoni; molte donne vanno in menopausa prima del normale, dovuto al fatto che stiamo accelerando.

Gli uomini possono sentirsi frustrati dalla stanchezza perche' sono abituati ad essere attivi: possono sentire che il loro lato femminile si sta manifestando, nel senso intuitivo piu' sviluppato.

la terapia emozionale che e' apparsa negli ultimi 30 anni ha sviluppato nuove tecniche in relazione a questi cambi. in realta' stiamo facendo un gran lavoro emozionale in un tempo breve!



PR:- come tratta le persone che stanno attraversando questo cambio?

BF:- Mi avvicino a loro esseri individuali, non sto trattando con una malattia.

Dottore in latino significa -educatore-: l'unico servizio effettivo, che come vero guaritore si puo' offrire, e' quello di fortificare gli individui, dandogli gli strumenti necessari e tranquilizzandoli su quello che sta succedendo; spiegare che possono curarsi ed essere liberi da sintomi -negativi- mentre dura il processo di cambiamento.

Per prima cosa richiedo prove immunologiche, cosa che non si fa normalmente, esattamente una prova di laboratorio specialista in questa ricerca.

Dopodiche' spiego tutto alle persone, le informo. nel senso che rido' ad essi stessi il potere di curarsi: io non sono la guaritrice, ma solo lo strumento del loro processo individuale di guarigione.

C'e' un potere nella gente che vede i suoi esami del sangue, vede cosa sta succedendo e questo provoca qualcosa nel subcosciente.

La vera chiave sta nel fatto che la persona si prenda la responsabilita' e compia il lavoro per se' stessa.

Utilizzo organoterapia, una terapia europea per costruire il sistema ormonale e per accettare i cambi del dna; uso anche omeopatia, erbe, vitamine, laser, dipende dalle necessita'.



PR:- come vede lo sviluppo del suo lavoro?

BF:- lo vedo come un ponte, una transizione: e' scientifico ed artistico insieme: la guarigioe e' un'arte ed una scienza. Non credo saro' una guaritrice tutta la vita perche' le malattie saranno eliminate: noi, come persone consapevoli, elimineremo le malattie e la sofferenza.



DNA E CAMBI NEL CORPO: RIMEDI
stiamo fisicamente cambiando da esseri basati nel carbonio con 2 strutture del dna ad esseri cristallini con 1024 strutture del dna, questo perche' le strutture cristalline possono esistere unicamente a livelli dimensionali superiori.

Di fatto stiamo fondendo i nostri corpi con strutture di dna suriane, e siccome questo formato e' abbastanza vicino alla nostra struttura, siamo in grado d'integrarci con effetti collaterali relativamente bassi.

Non solamente noi umani stiamo cambiando, tutte le forme di vita sulla terra si stanno convertendo in esseri cristallini: pesci, fiori, alberi, cani, gatti, tutto sta cambiando.

Niente morira' ne' sara' distrutto perche' ci stiamo muovendo insieme verso un nuovo stato dell'essere.

Questo nuovo stato richiede che noi fisica-mental-emozionalmente lasciamo indietro concetti della terza dimensione. Cosi' come con la morte, questo lasciar andare e' una parte importante del processo di cambio, perche' uno non puo' portare vecchi valori e modi di essere nella prossima vita che sara' completamente nuova e diversa.

Cosi' che la progressione dei cambi ci porta a lasciare indietro relazioni, impieghi, case, possessi, e cosi' via, tutto cio' che e' incapace di sopportare la nuova forma di essere.

E' quindi meraviglioso che ci sia tanta ansieta' e paura per questi cambi, significa che gia' sono in corso, anche se non tutti ne sono coscienti.

Ci sono vari sintomi che appaiono nel nostro corpo, come conseguenza, e sono:
- sintomi di raffreddore, febbre, dolore alle ossa e articolazioni, che non rispondono agli antibiotici;

- mal di testa che non passano con calmanti;

- diarrea occasionale;

- starnuti ripetuti e muco nasale che non sono ne'raffreddore ne' febbre da fieno;

- vertigini;

- fastidio alle orecchie;

- palpitazioni del cuore;

- sensazioni di vibrazioni in tutto il corpo,specie la notte quando e' rilassato;

- spasmi muscolari intensi, uniti a dolori alla schiena;

- formicolio;

- perdita di forza muscolare nelle mani, dovuto al cambio nel sistema circolatorio;

- difficolta' nella respirazione;

- cambi nel sistema immunitario;

- cambi del sistema linfatico;

- sensazione di stanchezza al minimo sforzo;

- bisogno di dormire piu' del solito;

- crescita di unghie e capelli piu' rapida;

- attacchi di depressione senza motivo apparente;

- tensione, ansia, stress, dovuto al fatto che uno sente qualcosa di nuovo ma non sa cos'e'.

Moltissime persone accusano questi sintomi; molti vanno in panico dal medico o erborista e gli viene detto che non c'e' niente di particolarmente strano: ed e' la verita'.

Tutti questi sintomi sono passeggeri ed indicano semplicemente che stanno succedendo cambi psicologici.



Alcuni dei rimedi raccomandati per i sintomi sopra menzionati:

- segui la corrente, invece di lottare contro di lei;

- se ti senti stanco, riposa e dormi a sufficienza;

- bevi parecchia acqua ed aiuti la disintossicazione;

- usa valeriana per calmare la tensione emozionale;

- il fieno greco aiuta il sistema linfatico e la disintossicazione;

- per calmare gli spasmi puoi usare valeriana o bagni caldi con sale marino;

- riconosci che se senti tachicardia o difficolta' a respirare e' perche' il chakra del cuore e quello della gola si stanno sbloccando e che i sintomi sono passeggeri: non stai morendo, stai solo cambiando!



Se ti senti insicuro, chiedi parere al medico.

Se non sai come trovare valeriana o fieno greco e' sufficiente ripetere mentalmente il suo nome, o a voce alta: le energie di guarigione si trasmettono allo stesso modo, fisicamente o per mezzo del suono: provalo.



Chiedi alle tue guide angeliche che ti aiutino quando ti senti male: loro non aspettano altro che tu chieda aiuto!



La maggior parte di questi sintomi al massimo durano un paio di settimane e spariscono; possono anche ripresentarsi.



Una piccola percentuale di adulti ha gia' completato il cambio totale del dna e possiedono 1024 filamenti: una signora e' cresciuta 3 pollici in altezza ed e' aumentata la misura dei suoi piedi.



Tutti i minori di 7 anni hanno completato il cambio, o lo stanno terminando; i bebe' che nascono ora sono completi.

Alcune persone stanno appena iniziando ad attraversare questo cambio.

Questo processo ha vari nomi, e' conosciuto come:

- il Risveglio (awakening),

- processo di ascensione,

- realizzazione della mercaba.



In ogni caso abbiamo bisogno di andare oltre i nostri timori ed apprendere sull'amore, l'amore vero, che inizia con noi stessi.

Fino a quando non possiamo amarci ed avere fiducia in noi stessi, non potremo amare e aver fiducia in nessun altro.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli