Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Categoria: "Cure Naturali"

PULCI NEI CANI : I 10 migliori rimedi naturali per proteggere il cane dalle pulci

Una notizia dedicata a tutti coloro che in casa hanno un membro della famiglia ... a 4 zampe ;-)  CHI LO HA DETTO CHE PER PROTEGGERE DAI PARASSITI I NOSTRI AMICI PELOSOTTI è NECESSARIO RICORRERE A SOSTANZE CHIMICHE... che sono dannose sia per la sua salute, che per quella di chi vive intorno a lui?!?

Collari antipulci, polverine e altri prodotti chimici che proteggono dalle infestazioni infatti - ovviamente - contaminano anche l'ambiente frequentato dal cane: un problema che si deve porre in particolare chi ha il cane in casa, sopratutto in presenza di bambini. Anche se in piccole dosi non producono effetti nocivi acuti percepibili, sicuramente non sono un "toccasana".

Personalmente mi sono sempre affidato, fino ad oggi, al classico collare oppure alle gocce cutanee: ma ho deciso di testare alcuni dei seguenti rimedi, per verificarne l'efficacia, e vi informerò in merito. Se qualcuno di voi ha già esperienza diretta nell'ambito, oppure decide di fare altrettanto, ci faccia sapere il metodo utilizzato ed i risultati ottenuti.

Alessandro Raffa per nocensura.com

- - - - -

di seguito l'articolo di Marta Albè per GreenMe:

Antipulci naturali. Con l'arrivo della bella stagione diventa necessario proteggere i nostri canidall'attacco di parassiti come zecche e pulci. E' bene ricorrere all'impiego di rimedi che si rivelino il più possibile innocui per l'animale, ma allo stesso tempo efficaci.

Ai prodotti antipulci più conosciuti possono essere sostituiti prodotti a base naturale come spray o polveri, ma anche shampoo antipulci realizzati con l'impiego di ingredienti vegetali. Sarà inoltre necessario occuparsi scrupolosamente della pulizia della cuccia del cane e dei luoghi della casa a lui riservati, in modo da evitare una eccessiva propagazione dei parassiti. Se vi sarà necessario ricorrere a medicinali, seguite scrupolosamente le istruzioni fornite dal veterinario e conservateli lontano dalla portata dei bambini.

 

1) Trattamenti localizzati

Il veterinario saprà certamente consigliarvi i trattamenti localizzati contro le pulci più innocuiper il vostro animale domestico, ma certamente efficaci, da applicare al bisogno ed in piccolissime quantità. Si tratta solitamente di prodotti in gocce che intervengono direttamente sul ciclo di vita delle pulci e le cui quantità di applicazione si basano sulla taglia del cane. E' possibile informarsi in proposito sulla possibilità di applicare rimedi antipulci a base omeopatica o naturale e privi di qualsiasi effetto collaterale.

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

2) Pillole mensili

Nel caso i trattamenti localizzati non si rivelino sufficienti, il veterinario potrà indicarvi la possibilità disomministrare al vostro cane delle pillole a scadenza mensile a scopo preventivo o in grado di controllare gli attacchi da parte delle pulci. La somministrazione di pillole è adatta in particolare ai possessori di cani con bambini piccoli, perché eviterà a questi ultimi di entrare a contatto con antipulci potenzialmente tossici applicati sul pelo del cane. E' bene affidarsi a medicinali il più possibile privi di effetti collaterali e farvi ricorso solamente in caso di estrema necessità. Una buona soluzione è rappresentata, ad esempio, dalle compresse a base di aglio anche se diventa efficacie solo per interrompere il ciclo delle larve, ma non per le pulci già adulte

3) Shampoo antipulci naturale

Esistono in commercio degli shampoo antipulci completamente naturali, a base di estratti vegetali e contenenti sostanze atossiche come l'aloe vera o la citronella, in grado di proteggere il cane dagli attacchi delle pulci e di mantenere lucido ed idratato il suo manto peloso. Solitamente si consiglia di applicare simili trattamenti ogni due settimane.

4) Collare antipulci naturale

I collari antipulci comunemente in vendita vengono trattati con sostanze che potrebbero rivelarsi in grado di irritare la cute del cane, andando a provocare fenomeni di prurito che si aggiungerebbero a quelli già purtroppo provocati dalle pulci. E' possibile realizzare un collare antipulci naturaleapplicando su di un laccio o un fazzoletto di stoffa, che verrà in seguito arrotolato su se stesso, 10 gocce di olio essenziale di eucalipto e 10 gocce di olio essenziale di lavanda. Altri oli essenziali adatti sono quelli di menta, cedro e citronella.

5) Polvere antipulci naturale

Nel caso si utilizzino le comuni polveri antipulci, sarà necessario premurarsi di applicare il prodotto in quantità non eccessive, avendo l'accortezza di proteggere la bocca e gli occhi del cane nel corso dell'applicazione. E' bene sapere che esistono in commercio delle polveri antipulci naturali inodori ed innocue per l'animale, che possono essere applicate sul suo pelo oppure nella cuccia, al fine di allontanare le pulci.

6) Spray antipulci naturale

Un discorso analogo vale per gli spray antipulci comuni, che dovranno essere utilizzati con attenzione, soprattutto in presenza di bambini piccoli. E' possibile altrimenti fare ricorso a spray antipulci naturali a base di oli essenziali e che non contengano pesticidi pericolosi. Essi potranno essere precedentemente applicati su di un panno da passare sul pelo del cane con delicatezza.

7) Pulizia della casa

Per prevenire l'espandersi della presenza di pulci, che si annidano preferibilmente in luoghi umidi e bui, è necessario effettuare una pulizia accurata dei luoghi della casa frequentati dal cane, della cuccia e dell'automobile, nel caso vi venga trasportato abitualmente. Per tutti questi luoghi si consiglia il ricorso ad un aspirapolvere. Lavate spesso i cuscini e le coperte utilizzati dal cane con acqua e sapone naturale e riservate il medesimo trattamento ai suoi giocattoli, che potranno essere strofinati periodicamente con acqua e aceto

8) Spray antipulci per ambienti

Si trovano in commercio spray antipulci per ambienti da utilizzare per liberarsi da larve e uova eventualmente presenti nella vostra casa o nella cuccia. La scelta di prodotti di questo tipo dovrà essere effettuata con attenzione, poiché alcuni di essi potrebbero rivelarsi dannosi per altri piccoli animali presenti nell'ambiente domestico, nonché per il cane stesso. In caso di necessità. Il nostro consiglio è di rivolgersi all'utilizzo di prodotti spray a base di ingredienti naturali.

9) Trappola antipulci fai-fa-te

Una trappola antipulci fai-da-te può essere realizzata ponendo nelle vicinanze dei luoghi maggiormente interessati dalla presenza dei parassiti una ciotola contenente acqua e sapone. E' consigliabile esporre la ciotola all'aperto, alla luce del sole. Le pulci, attirate dal calore e dalla luce, rimarranno intrappolate. Nel caso di ambienti interni, è possibile sostituire alla luce solare con una lampada da puntare in direzione della ciotola.

10) Olio di neem e aceto

L'olio di neem può essere acquistato in erboristeria ed utilizzato da applicare puro in gocce sul pelo del cane. L'olio di neem ha proprietà antisettiche ed allontanerà le pulci per via del suo odore sgradevole. Esso viene utilizzato anche per la preparazione di trattamenti di bellezza o applicato sulla pelle per combattere le rughe. Potrà dunque essere utilizzato anche per scopi differenti una volta esaurita la sua utilità contro le pulci. Anche l'aceto di vino bianco è indicato per allontanare le pulci e potrà essere applicato sul pelo del cane dopo essere stato diluito con dell'acqua e spruzzato su di un panno morbido

http://www.nocensura.com/2012/05/i-10-migliori-rimedi-naturali-per.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

JUICE PLUS ci aiuta nell'alimentazione

LAVORO CON QUESTO PRODOTTO DA 12 ANNI, POICHE’ LO TROVO ECCELLENTE MI PERMETTO DI INFORMARVI DI

JUICE PLUS

L'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda un consumo di almeno 5 porzioni di frutta e verdura ogni giorno. La maggior parte delle persone non ci si avvicina neppure. Juice PLUS+®, la cui efficacia è stata provata scientificamente, ci aiuta a colmare il divario tra ciò che dovremmo e ciò che REALMENTE Mangiamo

 

Questa è un'azienda che c'è da 42 anni e che ha questo prodotto da 25 anni in tutto il mondo che è veicolato solo con il passaparola. Il prodotto è veramente eccezionale è da 12 anni io che lo consumo  ed anche il mio amico Dott. Francesco lo usa da anni!  Sarà per questo che siamo nell’AURA d'orati e illuminati?? Scherzo... sicuramente il percorso che stiamo facendo alimentare con questo prodotto ci fa un pò la differenza sulla nostra salute generale!

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

... io sono tanto entusiasta perchè va proprio a trasformare le abitudini alimentari... è questo il traguardo più importante oltre che la tua salute aumenta di giorno in giorno... ti senti più leggero, tonico, in forma, energetico, insomma ti cambia veramente la tua vita. Solo prendendolo ci sei rende conto! D'altra parte la frutta e verdura e cibi integrali dovrebbero essere alla base della nostra nutrizione per stare in salute!!

Lo consiglio a tutti voi, se mi permettete
Un caro saluto!
Marzia

.

 

L'azienda  NSA Italia, – con Sede a San Diego California e come sede Italiana ad Agrate Brianza, Milano-  da anni distribuisce anche in  Italia  prodotti a base di polveri crioevaporate di frutta, verdura e bacche ad elevato potere antiossidante e di riduzione fattori di rischio degenerativo e cardiovascolare, utilizzati da moltissimi medici nel nostro paese e nel mondo, oggetto di numerosi studi scientifici indipendenti, a livello mondiale, pubblicati su prestigiose riviste di carattere medico.

cliccare qui di seguito per entrare direttamente nel sito dove troverete anche gli ultimi abstract scientifici:

www.juiceplus.com


Molti studi clinici portati a termine presso prestigiose
Università e strutture di ricerca di tutto il mondo e pubblicati
su  importanti riviste scientifiche (  "Scienza e Juice Plus"
nel  sito ), hanno   dimostrato che Juice Plus+ accresce i livelli di
antiossidanti e di nutrienti nel sangue ed ha effetti benefici su
varie funzioni del sistema immunitario, riduce i danni  sul DNA
e contribuisce al mantenimento della salute cardiovascolare.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Orticaria cronica e terapie naturali

 

L’orticaria è caratterizzata dalla comparsa sulla pelle di pomfi di colore dal rosso al bianco e di dimensioni variabili, ma quasi sempre accompagnati da prurito. E’ una delle forme di dermatite più comuni  e colpisce circa il 20% della popolazione.  Nel 40% si accompagna ad angioedema (gonfiori edematosi localizzati a livello delle palpebre, labbra, genitali e anche della gola).

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

L’orticaria può essere un fatto del tutto episodico. Altre volte può ripresentarsi per diversi mesi o addirittura anni. Se le manifestazioni ricorrenti durano più di 6 settimane, allora si parla di orticaria cronica. Tra le forme cronica quella “idiopatica”, cioè da causa non dimostrabile, è quella più comune.  Questa forma è molto frustrante per il paziente, dato che tende a durare per anni,  nessuno riesce a scoprirne le cause e le cure non portano mai ad una vera guarigione. Le terapie si limitano ad essere puramente sintomatiche e il farmaco più utilizzato è l’antistaminico. Nei casi più gravi si ricorre al cortisone o addirittura a farmaci immunodepressivi. 


Terapie non convenzionali

Dopo essersi sottoposti alle indagini del caso (cutireazioni e patch test con allergeni comuni e con sostanze chimiche e metalli, ricerca delle IgE specifiche nel sangue, PRIST, proteina cationica degli eosinofili, triptasi, dosaggio del Cl inibitore- test di provocazione), aver escluso patologie immunitarie, ormonali o altre che potrebbero motivare l’orticaria e non essere giunti alla scoperta di una causa precisa, allora si può decidere se intraprendere una cura convenzionale o un percorso diagnostico e terapeutico alternativo.


Alimentazione e Sindrome da Permeabilità Intestinale (SPI)– ho trattato parecchi pazienti con orticarie che duravano anche da diversi anni. Dai test allergologici convenzionali non emergeva nessuna positività ad allergeni alimentari. Nonostante tutto, una rigida e protratta dieta di esclusione, unitamente ad una cura per la SPI,  ha permesso delle guarigioni inaspettate. Altre volte, i pazienti già avevano escluso gli alimenti offensivi segnalati dai test, ma senza apprezzabili risultati. Ancora una volta, una dieta di esclusione e un occhio di riguardo all’immunità e permeabilità intestinale hanno sortito l’effetto sperato. I test convenzionali hanno dei limiti e gli alimenti possono creare o mantenere l’orticaria attraverso un complicato intreccio immunitario che coinvolge soprattutto la tolleranza orale intestinale e che non emerge dagli esami allergologici.  


Medicina ayurvedica – per la Medicina Ayurvedica, l’allergia è soprattutto un problema dovuto ad  accumulo di AMA e ad un AGNI disturbato. Le tossine prodotte possono coinvolgere i vari Dosha, che con le loro qualità caratterizzeranno i sintomi:

* allergie Vata –  potrebbe esserci una sensibilità alle solanacee (pomodori, patate, melanzane, peperoni), fagioli e certi cibi secchi e amari. I fenomeni allergici si accompagnano a meteorismo, gonfiore addominale, cefalea, spasmi muscolari, palpitazioni e insonnia. Sul piano mentale, ci possono essere presenti sintomi come l’ansia, la paura e l’insicurezza. 

* allergie Pitta – si manifestano frequentemente con orticaria, sfoghi cutanei, dermatite, diarrea, nausea, vomito, cefalea, una spiccata componente infiammatoria fino allo shock anafilattico. I cibi più offensivi potrebbero, per esempio, essere rappresentati dalle noccioline, agrumi, uova, aglio, cibi speziati e yogurt. Reazioni eccessive verso le punture di insetto sono del tipo Pitta, così come quelle che seguono l’esposizione al sole. Anche le sensibilità nei confronti di sostanze chimiche è Pitta. Nell’allergia di tipo Pitta possono essere presenti, stress, surmenage lavorativo e collera. 

* allergie Kapha – si manifestano soprattutto sotto forma di riniti, tosse,  wheezing, asma, edema. C’è una certa sensibilità ai latticini e al grano. Può accompagnarsi a sovrappeso, ritenzione e sedentarietà. 


La terapia si basa su preparati a base di erbe, oltre alla dieta e ad eventuali metodiche di purificazione. Le piante utili ed efficaci sono  la curcuma, lo zenzero, il pepe lungo, il neem, il coriandolo, il sandalo, il cardamomo, la liquirizia, l’aloe e numerose altre. 


Omeopatia – negli stati acuti, sono indicati, tra gli altri,  Apis, Urtica urens, Rhus tox e il validissimo Poumon istamine. In particolare, Apis è ricavato dall’ape bottinatrice. La puntura d’ape provoca un pomfo molto simile nell’aspetto e nei sintomi ad una lesione orticarioide. Sulla base dell’effetto inverso, l’ape diluita e dinamizzata cura un complesso di sintomi simili a quelli provocati dal veleno d'ape somministrato a dosi ponderali (Simila Similibus Curentur). Ai primi sintomi, si somministra, in granuli, alla 4CH, a livello sub-linguale, anche ogni due ore, abbinandolo, eventualmente ai precedenti rimedi. I rimedi di fondo possono essere Sulfur, Psorinum, Lycopodium, ma anche molti altri.


Omotossicologia – offre una vasta gamma di farmaci, complessi e unitari, che possono eventualmente essere iniettati. Quello che in questi anni mi ha dato le maggiori soddisfazioni è un composto a base di Vincetoxicum hirundinaria e Sulfur. Somministrato per via iniettiva  e per lunghi periodi riduce l’intensità delle reazioni allergiche. Eventualmente, a questo si possono abbinare della Interleuchina 12 (IL12) alla 4CH e dell’Interferone Gamma (INF-γ ) alla 4CH.


Fitoterapia
-  numerose sono le erbe della nostra tradizione fitoterapia che potrebbero essere indicate nell’orticaria cronica, sia sul piano sintomatico (ribes nero, agrimonia, elicriso, piantaggine, calendula, ginkgo biloba, salsapariglia,  ecc.) sia su quello che riguarda la depurazione, il drenaggio e l’azione sull’intestino (fumaria, bardana, tarassaco, uncaria, ecc.)


Autoemoterapia – nei casi più ostinati, si può ricorrere a questa tecnica, che prevede la miscelazione e dinamizzazione di sangue prelevato dal paziente con farmaci omeopatici e successiva iniezione intramuscolo. La tecnica prevede 1-2 sedute a settimana per diverse settimane. 


Probiotici – possibilmente scegliere prodotti composti da più ceppi batterici, in cui i lattobacilli siano ben rappresentati. Particolarmente efficaci sul piano immunitario sono i preparati a base di Enterococcus faecalis e di Escherichia coli (azione desensibilizzante e anti-permeabilizzante intestinale).


Integratori -  si possono utilizzare oli ricchi di omega-3 come  l’olio di pesce e di borragine, o la vitamina C e la Quercitina, che hanno un effetto paragonabile ad un antistaminico però utilizzando dosaggi alti (consultare un medico per la forma farmaceutica e il dosaggio più appropriato).


Tecniche di rilassamento –  diversi studi indicano lo stress prolungato quale possibile causa dell’orticaria cronica. Inoltre, nello stress vengono prodotti in eccesso cortisolo e adrenalina che aumentano la produzione del VIP (peptide vasoattivo intestinale), che può danneggiare i tessuti intestinali e causare l’orticaria attraverso la liberazione diretta di istamina dai mastociti, come dimostrato da alcuni studi. Quindi, ridurre lo stress, avere una vita regolare e adottare delle tecniche di rilassamento  può essere di grande aiuto.

http://www.dottorperuginibilli.it/index.php/argomenti-vari/291-orticaria-cronica-e-terapie-naturali

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

SONNO : distrubi del sonno e cure naturali

Con il termine insonnia si possono definire ben quattro diversi tipi del disturbo del sonno, dalla difficoltà ad addormentarsi a un sonno non ristoratore che porta a un maggiore sonnolenza diurna, da frequenti risvegli notturni a quelli precoci, all’ albo. In tutti i casi il risultato è lo stesso: si dorme poco e male.

Ogni tanto capita a tutti per i più svariati motivi e dunque non c’ è da preoccuparsi, ma se questi disturbi del sonno si ripresentano puntuali, tutte le notti o quasi, possono celare un disturbo o una malattia che non sempre, almeno apparentemente, ha a che fare direttamente con il sonno.

I disturbi del sonno e la sindrome del tunnel carpale
Le neuropatie periferiche, caratterizzate da un danno alle terminazioni nervose periferiche, possono causare un sonno disturbato. L’ esempio più tipico è la sindrome del tunnel carpale, una compressione dolorosa del nervo mediano, che innerva la mano sul versante del pollice a livello del polso.

Questa sindrome, frequente tra le donne e chi per lavoro è costretto a eseguire movimenti ripetuti e forzati del polso, causa formicolii e bruciori al polso e alle prime tre dita delle mani soprattutto di notte.

E’ il motivo per cui spesso non si riesce a dormire o ci si sveglia più volte. Per eliminare la causa alla radice l’ unica soluzione è un intervento chirurgico in anestesia locale.

Disturbi del sonno e l’ angina pectoris
Svegliarsi nel cuore della notte, con il fiato corto e un senso di oppressione al torace potrebbe trattarsi di una malattia al cuore o ai polmoni. Il problema potrebbe essere un’ ischemia cardiaca, la cui manifestazione più tipica è l’ angina pectoris. Chi ne soffre fa più fatica ad addormentarsi, ha un sonno poco profondo ed ha frequenti risvegli notturni a causa del dolore al petto, soprattutto nella seconda parte della note.

I disturbi del sonno e il reflusso gastroesofageo
Si verifica quanto il materiale acido dello stomaco risale verso l’ esofago, causando bruciore, difficoltà a digerire, tosse e, meno spesso, dolore toracico. L’ acidità gastrica aumenta durante la notte, si fa fatica ad addormentarsi, e ci si sveglia spesso, soprattutto se si è mangiato troppo.

Per migliorare la situazione, a volte basta dormire con la testa sollevata, far passare due ore dal pasto prima di coricarsi ed evitare fumo e cibi irritanti (cioccolato, grassi, fritti, vino bianco). I farmaci sono per i casi più seri, nello specifico antiacidi, H2 antagonisti e inibitori della pompa protonica.

Fra le cause dei disturbi del sonno ci può anche essere la depressione che spesso la accompagna. Tipici sono i risvegli precoci, alle cinque o alle sei del mattino. E poi spesso fatica ad addormentarsi e ripetuti risvegli. Perché si tratti di depressione devono però essere presenti anche altri sintomi, come tristezza profonda e diminuito interesse nei confronti di qualsiasi attività. I farmaci più utilizzati sono gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, spesso associati a psicoterapia.

L’ insonnia può anche dipendere da fattori ambientali, oltre ai disturbi del sonno propriamente detti, esistono alcune forme di insonnia definite “estrinseche”, dovute principalmente a cause ambientali. Qualche esempio ? Una luce accesa, un rumore che disturba, una temperatura della stanza troppo alta o troppo bassa.

C’ è poi l’ insonnia transitoria, che dipende dallo stress, dall’ ansia acuta, da malattie virali, da cambiamenti di fuso orario. E ancora, quelle di cui soffrono coloro che lavorano di sera o di notte, che bevono troppi caffè o quantità eccessive di alcol oppure assumono regolarmente determinati farmaci, come i cortisonici ad alte dosi e alcuni antidepressivi.

(Fonte www.mondobenessereblog.com)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

OTITE : Rimedi naturali contro otite

Conoscere i rimedi naturali per l'otite può essere utile, specialmente in caso di bambini a casa, l’otite, o infiammazione dell’orecchio medio, è un’infezione molto comune nei bambini sotto i tre anni. Guardando le statistiche si nota, infatti, che due terzi dei bambini ne soffre almeno una volta, contro un terzo che viene colpito da questo tipo di infiammazione in maniera ciclica (tre o più volte). L’età di picco si registra a 7-8 mesi, un momento in cui è molto difficile per un genitore capire perché il suo bambino piange e non riesce a dormire. Per molti genitori, soprattutto per le coppie alle prime armi, è molto frustrante.

Otite: terapia classica

Precedentemente i medici prescrivevano subito degli antibiotici da far assumere al bambino; oggi si tende ad aspettare almeno 72 ore, dal momento in cui si manifesta il dolore, prima di prescrivere degli antibiotici. Molti  genitori infatti non sono d’accordo nel far assumere farmaci così forti ai loro piccoli: hanno paura che il loro sistema immunitario non si rafforzi in maniera adeguata e che, perché così piccoli, sviluppino dei batteri immuni agli anticorpi.

Otite: rimedi naturali casalinghi

Ci sono diversi modi casalinghi per curare l’otite che si tramandano da generazione a generazione. Possono essere estremamente utili per alleviare il dolore, ma non sono in grado di arrivare al nocciolo del problema. Le tecniche maggiormente utilizzate sono:

  • due o tre gocce di succo di cipolla calda in ciascun orecchio;
  • due o tre gocce di olio di oliva caldo sempre in ciascun orecchio;
  • una tazza di sale o di riso avvolta in un calzetto o una pezza, riscaldata al microonde e posta nella parte esterna dell’orecchio del bambino per almeno 10 minuti;
  • qualche goccia di acqua ossigenata in ciascun orecchio per 10 minuti;
  • una bottiglia d’acqua tiepida messa per 10 minuti a contatto dell’orecchio infiammato;
  • far bere dell’acqua a piccoli sorsi al fine di aiutare la tuba di Eustachio ad aprirsi;
  • mettere alcune gocce di latte materno nell’orecchio infiammato, almeno ogni 4 ore.
  • l’allattamento al seno che permette il trasferimento delle immunità della madre;
  • smettere di fumare (il fumo di sigaretta contiene sostanze inquinanti che colpiscono i bambini che sono più inclini alle infezioni dell'orecchio);
  • non tenere il bambino per lungo tempo fuori, in luoghi affollati (la malattia colpisce i bambini con la difese immunitarie più basse).

Naturalmente ci sono diverse misure preventive che aiutano a ridurre l’incidenza di infezioni dell’orecchio come:

La chiropratica

Oltre gli antibiotici e rimedi casalinghi dagli effetti a breve termine, esiste un trattamento per l’infezione all’orecchio del tutto naturale, in grado non solo di alleviare di dolore, ma anche di ridurre la frequenza e la durata delle otiti dei bambini: la chiropratica.

Il chiropratico individua e riequilibra i disallineamenti vertebrali che possono causare disturbi nervosi che a loro volta provocano delle malattie, sia negli adulti che nei bambini.

I disallineamenti della colonna possono manifestarsi:

  • nella crescita. Questo processo determina una forte pressione sul collo del bambino, che è fragile, e sulla colonna vertebrale;
  • cadute, incidenti e lesioni.

Il chiropratico individua questi disallineamenti e riequilibra la colonna vertebrale per alleviare i disturbi nervosi e, pertanto, ripristinare una corretta comunicazione tra il cervello e corpo attraverso il sistema nervoso. I dati testimoniano che questa tecnica ha sortito effetti positivi su numerosissimo bambini.

Conclusioni finali in merito ai rimedi naturali per curare l'otite:

L’otite è un’infiammazione dell’orecchio né pericolosa né contagiosa, ma estremamente dolorosa. Si manifesta principalmente nei bambini sotto i 3 anni. In genere i medici prescrivono una terapia antibiotica ma, vista l’età precoce, potrebbe essere troppo aggressiva. Per questo molti genitori preferiscono ricorrere a rimedi casalinghi,come infusi di cipolla, latte materno, acqua calda sull’orecchio che sono utilissimi a lenire il dolore, ma non a risolvere la causa. La chiropratica è risultata essere una tecnica naturale estremamente efficace per cura dell’otite dei bambini. Tramite il riequilibrio della colonna vertebrale garantisce sia benefici a breve termine sia vantaggi a lungo termine, come la riduzione della frequenza e durata delle otiti.

http://www.inerboristeria.com/rimedi-naturali-contro-otite.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli