Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Categoria: "Crescita spirituale"

Siamo realmente esseri cosmici : riappropriamoci delle nostre percezioni extra-sensoriali

Trascendere le percezioni extra-sensoriali e scoprire i trucchi per difendersi dagli inganni per la mente

Questo è finalmente l’articolo sulle ESP – Percezioni Extra-Sensoriali che aspettavamo di leggere. L’autore Soren Dreier capovolge il comune senso del fenomeno spostandolo dal campo dell’eccezionalità medianica a quello della normalità percettiva. Ogni essere umano è naturalmente dotato di percezioni interiori (“i sensi cosmici” – li chiama Dreier), che lo connettono alla dimensione trascendente e che stanno ai 5 sensi fisici come, in un tessuto, l’ordito sta alla trama. Sono la sovrastimolazione dei sensi materiali, lo stress del sistema nervoso e la programmazione a base di paura della Matrix che ci rendono sordi alla loro voce. Dedicato al numero dilagante di persone che oggi si sta riconnettendo al proprio istinto spirituale e che, sulla base di esso, compie le scelte decisive nella propria vita. Carthesio

 

Vorrei andare un po’ controcorrente sul tema ESP (Extra-Sensorial Perception) – poteri psichici o Percezioni Extra-Sensoriali – dichiarando: non si tratta di qualcosa di “extra”, ma di una nostra abilità di base. Noi nasciamo con questa potenzialità e abbiamo la possibilità di utilizzarla. O no.

È dunque una nostra capacità innata, tanto che la si potrebbe ridefinire BSP (Basic-Sensorial Perception), ovvero Percezione Sensoriale di Base. Sono i cinque sensi ad essere un “extra”. Questi devono essere appresi e sono condizionati dalla società. Questo condizionamento include il lavaggio del cervello che vuole indurci a non credere nei nostri poteri.

La Matrix sensoriale

 

È facile per la società manipolare i cinque sensi. Ce l’ha insegnato la psicologia del comportamento. Orribili esperimenti in Russia hanno dimostrato che un bambino può essere facilmente indotto a credere che la sensazione di freddo può essere percepita come una sensazione di calore. Il gusto acido può essere invertito in modo che il bambino pensi che il gusto sia dolce. Sono tutti trucchi ed inganni per la mente.

Quello che noi captiamo con i cinque sensi è condizionato dal bisogno della società di avere una concezione comune di cosa è buono e cosa è cattivo, piacevole e spiacevole, in base alla medesima decodifica dei sistemi sensoriali. Vorrebbero che percepissimo alla stessa maniera: nulla salterebbe all’occhio, non vedremmo l’inganno.

I Sensi Cosmici (il nome con cui io chiamo la ESP) non possono essere manipolati in questo modo, ecco perchè chi controlla la Matrix li guarda con preoccupazione e paura. Non possono essere manipolati perchè sono “verticali”, salgono cioè verso il Divino o verso il Cosmo, in qualsiasi modo vogliamo chiamarlo. I cinque sensi sono invece “orizzontali”, si manifestano cioè su una linea piatta, decifrando l’ambiente circostante. Anche i sensi cosmici lo fanno, ma tutto ciò rimane invisibile finchè non li utilizziamo come una nostra capacità – esattamente ciò che la Matrix teme.

“Sì, io penso che questo politico sia una persona piacevole. Ha un bell’aspetto. Parla bene e dice cose che mi confortano. Eppure ho questa strana sensazione che, dietro questa facciata, lui sia in realtà una cattiva persona. No, sarà meglio non ascoltare questo impulso e votare comunque per lui”.

A meno che non sappiate che sia una cattiva persona per averlo già letto o sentito dire da qualche altra parte, siete proprio in presenza della percezione dei vostri sensi cosmici. Per favore, ascoltateli, anche se vi è stato insegnato a non farlo.

Nella maggior parte della gente, i cinque sensi sono stati assuefatti alla paura attraverso il gioco di polarità del dolore e del piacere, tramite l’educazione, il sistema scolastico e la nostra vita da adulti. Così, per poter avere i nostri sensi cosmici perfettamente funzionanti, avremmo bisogno di de-programmare il nostro sistema nervoso che ne detiene le chiavi. La Matrix lo sa. Ecco perchè, attraverso i mezzi di comunicazione, diffonde continuamente una programmazione basata sulla paura, in tutte le sue forme.

 

Lo stress influisce sul sistema nervoso e lo fa crollare. Lo stress è così potente da alterare persino i cinque sensi, deviandoli verso convinzioni errate. Le persone con un alto livello di stress sembrano non riuscire a trovare le giuste “soul-uzioni”[1] alle sfide quotidiane. La Matrix lo sa e lo sfrutta.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Rimedio: scollegarvi dalla guerra mediatica alla vostra psiche. Questo non significa necessariamente evitarla, ma distaccarsi dalla paura che vi è programmata. Dopodichè, studiate l’anatomia della paura. Nascondere la testa sotto la sabbia non ha mai aiutato nessuno. Tramite l’osservazione, diventerete dei bravi “media street smart”[2].

Da questo punto di vista, può essere divertente osservare con distacco il lavaggio del cervello operato dal martellare della pubblicità e dalla monotonia ripetitiva dei notiziari. Vedremo questi figuranti trasformarsi via via in grotteschi personaggi da fumetto. Gli effetti collaterali? Essi perderanno il loro potere su di noi e, quando accadrà, ci sembrerà che siano diventati più frenetici.

Se il sistema nervoso è sovraccarico, non potremo avere il lusso di utilizzare i nostri sensi cosmici, poichè essi sono incorporati nel sistema nervoso stesso, che è la rete di comunicazione per i cinque sensi. Quando il sistema nervoso invia segnali d’interazione con il mondo orizzontale ad enorme velocità, il cervello computa la sovrastimolazione trasformandola in uno stato di panico. Non rimane quindi molto spazio per il collegamento con i sensi cosmici. Questa è la vera prigione dei cinque sensi ed anche la vera prigione delle ESP.

Ecco perchè, in questo momento, è essenziale smascherare il sistema-Matrix fondato sulla paura. Le persone che riescono a sbarazzarsi della paura e a ripulire il proprio sistema nervoso, entrano sempre più in contatto con le proprie facoltà psichiche. Può essere un lavoro difficile ma alcuni lo stanno già facendo, stanno già purificando le loro menti. La mente diviente limpida e chiara solo se il sistema nervoso è libero dalla paura. Anche questo fa parte del cambiamento. È proprio come la rinascita di Neo nel primo film Matrix: quando si rilasciano paura e timore (sistema nervoso), il Kung Fu (i sensi cosmici) si sveglia dal suo letargo.

 

Come ho già accennato in “Cosmic Babies Lowering Landing Gear” (trad. “I bambini cosmici abbassano il carrello di atterraggio”, n.d.H.), è ovvio che noi “atterriamo” (cioè ci incarniamo, veniamo al mondo) con i sensi cosmici al massimo della potenzialità. I bambini decifrano l’ambiente circostante, comunicano e sono osservatori cosmici. Quando guardate intensamente negli occhi un bambino, non vi sentite mai attratti in una dimensione neutra dove distacco e connessione coesistono allo stesso tempo? Io ho provato quella sensazione celestiale quando ho guardato negli occhi uno di questi bambini: quest’esperienza mi ha toccato così profondamente che ho dovuto forzarmi a respirare e a trattenere il pianto. Avrei dovuto lasciare la stanza. Bene, ora ho il coraggio di piangere. È questa la cosa impressionante. La Matrix vorrebbe che io mi ritenessi un emotivo, ma io so di cosa si tratta in realtà.

Ci sono molte convinzioni errate a proposito delle ESP, sensi cosmici o abilità psichiche. Molti ego tronfi ne cadono preda quando rivendicano l’altrui ammirazione e lo status di “simile-a-Dio”: si sentono speciali a causa del prefisso “extra” nella percezione sensoriale e discutono se ciò sia dovuto alla ghiandola pineale, al chakra della corona o a qualcos’altro. Mi spiace doverli riportare sulla “Terra”, ma il loro sistema nervoso sta ricevendo e trasmettendo ciò che il condizionamento dei cinque sensi ci ha insegnato a credere come un “dono” speciale. Niente di più.

Il mio “niente di più” significa “tutto”, poichè il sistema nervoso è la rete che combina la ghiandola pineale con l’Anima e con tutto ciò che sta fra il corpo e la mente, fra la mente e il corpo. Tutto è connesso in una grande griglia. Ecco perchè la meditazione, una passeggiata in mezzo alla natura o in qualsiasi altro posto ci liberi dallo stress, danno giovamento ai nostri sensi cosmici perchè fanno rilassare il nostro sistema nervoso.

Vorrei suggerirvi l’Amore come sommo “detergente”, prima di cimentarvi nel raggiungere il livello cosmico da esso incorporato.

Realizzare questo tipo di pulizia è nelle vostre potenzialità, è l’indizio del vostro essere speciali che giace nascosto sotto la paura indotta dal condizionamento della Matrix. Quindi, BASTA con il prefisso “extra”: noi siamo realmente esseri cosmici.

Soren Dreier

[1] Gioco di parole intraducibile in italiano: l’autore compone il termine inglese “soul” (=”anima”) all’interno della parola “solution” (=”soluzione”) dando origine al composito “soul-ution” il cui senso dovrebbe essere quello di “chiave di lettura spirituale degli eventi della vita”.

[2] Termine originario del ghetto afroamericano, “street smart” indica una persona intelligente e scaltra, capace di districarsi in complicate situazioni esistenziali e provvista delle necessarie abilità per sovravvivere nell’ambiente in cui si trova. “Media street smart” è l’applicazione di questo concetto alla giungle sociale della Matrix, inquinata dai tentativi di manipolazione mediatici.

Hearthaware blog

Articolo originale: zen-haven.com/transcending-the-extra-sensory-perception

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

DMT: la Molecola dello Spirito?

"Una molecola dello spirito non è spirituale in sé e per sé. Essa è uno strumento o un veicolo. Ci attira all’interno di mondi che solo essa conosce. Occorre tenersi forte, e dobbiamo essere preparati, poiché i reami spirituali contengono sia il paradiso che l’inferno, sia la fantasia che l’incubo"

La Dimetiltriptamina (DMT) è una sostanza allucinogena naturale contenuta in molte piante sparse in tutto il mondo, e prodotta anche dall'organismo umano. Essa è stata soprannominata 'molecola dello spirito' in quanto sarebbe la responsabile delle nostre esperienze oniriche, e sarebbe rilasciata dalla nostra ghiandola pineale durante le esperienze di pre-morte.

La Ricerca di Strassman

Dal 1990 al 1995 il dottor Rick Strassman ha condotto la prima ricerca clinica sugli psichedelici approvata e finanziata dalla DEA (l’agenzia federale antidroga USA) in oltre vent'anni. La ricerca svoltasi nell’Università del New Mexico vide la sperimentazione della DMT su sessanta volontari.

 

Il suo resoconto dettagliato di tali sessioni è un’indagine straordinariamente avvincente sulla natura della mente umana e sul potenziale terapeutico degli psichedelici. Molti volontari riferirono di avere vissuto convincenti incontri con entità intelligenti non umane. Tutti affermano che tali sessioni siano state tra le più profonde esperienze della loro vita.

 

La ricerca di Strassman connette la DMT con la ghiandola pineale, considerata dagli Indù come il luogo del settimo chakra e da René Descartes come la sede dell’anima.

 

Il libro: DMT – La Molecola dello Spirito lancia l’ipotesi audace che tale sostanza, rilasciata naturalmente dalla ghiandola pineale, faciliti il movimento dell’anima dentro e fuori dal corpo, e che sia parte integrante delle esperienze di nascita e morte, così come degli stati più alti di meditazione e perfino di trascendenza sessuale. Strassman, infine, è convinto che le esperienze di abduction aliene siano causate da emissioni accidentali di DMT. (Fonte)

 

Piani di Esistenza Impercettibili

Secondo il dottor Strassman la DMT non farebbe altro che fornire un accesso affidabile e regolare verso gli altri piani di esistenza. Sarebbe una sorta di 'portale' verso universi paralleli.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

In realtà, tali piani d'esistenza sarebbero sempre lì e trasmetterebbero costantemente informazioni che noi non saremmo in grado di captare e decodificare semplicemente in quanto non saremmo stati 'progettati' a tal scopo. Il nostro 'software' ci terrebbe ancorati ad un'unica frequenza, quella della normalità e del mondo come lo conosciamo (tesi perorata anche da Icke - n.d.t.). Secondo Strassman - dunque - la DMT ci fornirebbe lo strumento per entrare in sintonia con altre dimensioni altrimenti non percettibili.

Il Punto di Vista Scientifico

Ma in che modo funzionerebbe questo 'strumento''? I fisici teorici presuppongono che l'esistenza dei mondi paralleli si possa provare con il fenomeno dell'interferenza, scrive Strassman. Una delle sue manifestazioni è ciò che accade al fascio di luce quando passa attraverso un piccolo foro per essere proiettato su uno schermo. I vari anelli e bordi colorati che appaiono sullo schermo non sono i contorni del foro. Come risultato di esperimenti più complessi, i ricercatori hanno concluso che siano la prova della esistenza di particelle di luce non rilevabili dai nostri sensi, le quali coesistono con quelle che possiamo percepire.

I mondi paralleli interagirebbero tra loro mediante interferenze. Secondo l'ipotesi teorica, esisterebbe un numero incredibilmente elevato di universi paralleli o multiversi (v. correlati), ciascuno dei quali simile al nostro e soggetto alle stesse leggi fisiche, ma al contempo 'alternativo' a causa della diversa composizione delle particelle che lo costituiscono.

Strassman cita lo scienziato britannico David Deutsch, insigne teorico della materia e autore del saggio The Fabric of Reality con il quale ha corrisposto per discutere la possibilità che la DMT sia in grado di alterare la funzione del cervello, rendendolo in grado di decodificare le informazioni trasmesse dai mondi paralleli, e il fisico ha espresso molti dubbi al riguardo, in quanto a suo dire una simile 'funzione acquisita' richiederebbe capacità di computazione quantistica. Solo in questo modo - secondo Deutsch - la nostra mente sarebbe in grado di espletare un compito complesso come la decodificazione simultanea di universi paralleli, per poi condividerne i risultati. Una delle condizioni necessarie per la computazione quantistica è una temperatura vicina allo zero assoluto. Ecco perché il fisico trova improbabile che possa verificarsi il contatto prolungato tra universi alterntivi in un sistema biologico.

Tuttavia, Strassman è convinto che sia essenzialmente questa la funzione espletata dalla DMT, sostanza chiave che a suo dire sarebbe in grado di modificare le proprietà fisiche del cervello in modo tale che la computazione quantistica possa aver luogo a temperatura corporea. In altre parole, la DMT modificherebbe la fisiologia del cervello al punto da renderlo capace di funzionare come un computer quantistico, dandoci così accesso alla decodifica dei mondi paralleli.

Coloro che hanno assunto la DMT riferiscono che si tratterebbe di più di una semplice allucinazione o di un 'trip' psichedelico, e spesso narrano di avere viaggiato in altri mondi e di avere interagito con gli esseri che popolano questi mondi. (Fonte)

Cautela. Ognuno di noi è unico in quanto prodotto della combinazione di differenti caratteristiche psichiche, spirituali e biologiche. Perciò non è affatto detto che ognuno di noi sia in grado di gestire una simile esperienza in maniera sicura e positiva. Strassman stesso nel virgolettato in cima al post afferma che "i reami spirituali contengono sia il paradiso che l’inferno, sia la fantasia che l’incubo." Ebbene, prima di approcciarsi ad una droga psichedelica, sia anche essa 'naturale' come la DMT, è necessario domandarsi se si è disposti a correre il rischio che l'esperienza si trasformi in un 'viaggio all'inferno' le cui conseguenze potrebbero intaccare la psiche del 'viaggiatore.' (v. correlati).

Materia, è lei? Strassman parla di 'portali' verso universi paralleli fatti di materia 'diversa' e popolati da strane creature, e tira in ballo perfino la fisica quantistica. Queste sole argomentazioni sono sufficienti a smentire il soprannome di 'molecola dello spirito' attribuito alla DMT. Se la materia è un'illusione, come affermato da esoterismo, dottrine orientali e fisica quantistica, allora la percezione della materia ottenuta modificando la chimica dei nostri organi sensoriali non è che una diversa manifestazione dell'illusione; una nuova esperienza all'interno della vecchia e cara materia percepita sotto nuove spoglie, e non un viaggio nei 'reami dello spirito', sempre ammesso che i 'reami dello spirito' siano posti visitabili come una località turistica. Inoltre nessuno garantisce che un simile presunto 'portale dimensionale' sia percorribile in un unico senso. E che le 'creature' a cui il ricercatore fa riferimento, ammesso che esistano, siano sempre e comunque benevole.

 

La leggenda narra di alcuni 'portali dimensionali' aperti in passato all'interno di ambienti occulti (tema che tratteremo in futuro), e qualcuno asserisce che il mondo in cui viviamo sia in realtà il prodotto dell'interazione tra due dimensioni che sarebbero dovute restare separate. Parafrasando Oscar Wilde: "chi apre il 'portale', lo fa a proprio rischio e pericolo."

http://terrarealtime.blogspot.it/2014/07/dmt-la-molecola-dello-spirito.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed:+TerraRealTime+(TERRA+REAL+TIME)

http://realtofantasia.blogspot.it/2014/07/dmt-la-molecola-dello-spirito.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Viaggio verso il SACRO - Un bellissimo racconto di Bernard Rouch.

… Viaggio verso il sacro, verso ciò che è oltre l’ordinario.

 

Il sacro prende tante forme. La simbologia in Egitto esprime la dimensione del sacro in molti modi…

 

La nostra parte ombra rappresenta una importante opportunità per progredire. L’ombra mette in risalto la luce, e viceversa.

 

Dietro l’appparente dualità c’è l’unità, scopo della vita spirituale…

 

L’anima del mondo è un altro concetto sacro molto importante: è una matrice divina nella quale è immersa l’umanità.

 

Sophia rappresenta la saggezza, e nel Cristianesimo è stata associata allo Spirito Santo.

 

Noi abbiamo scisso noi stessi dalla matrice divina che ci circonda continuamente, come una foglia che si taglia via dal ramo.

 

Basta raccoglierci con la preghiera, la meditazione o lo strumento che più ci è affine, per collegarci con una profonda saggezza interiore, che ci accomuna tutti, dove si trovano quelli che Jung chiamava i Grandi Archetipi.

 

Il Sacro è quella parte che ci collega con l’alto e il basso e non ci fa più sentire divisi da tutto ciò che è intorno a noi… quindi è attraverso il Sacro che uniamo ombra e luce, femminile e maschile…

 

“Viaggio verso il sacro” è una famosa rappresentazione tibetana che rappresenta le tappe da affrontare nel percorso spirituale. Esso ci mostra il “viaggio” di un monaco e narra dei suoi incontri.

 

1. Il monaco va fuori di casa. Riguarda la struttura mentale, l’andare fuori dalle proprie certezze, dai dogmi, per fare esperienza in prima persona. Per uscire ci sono due strumenti. Il primo è l’ascia: per saper dividere ciò che è buono da ciò che non lo è, collegandoci attraverso l’anima del mondo. Come? Con il secondo strumento: il gancio, che è la curiosità.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

 

2. Il monaco cerca l’elefante. Dobbiamo cercare l’elefante, che è la Coscienza. L’elefante va di qua e di là perché accanto vi è una piccola scimmia che lo distrae… la scimmia oggi sono le tante distrazioni (tv, computer, pensieri…) che mettono alla prova i nostri intenti. Vogliamo fare qualcosa ma la “scimmia” ci porta infine a fare qualcos’altro.

 

3. Incontro con il fuoco. Durante questo percorso, dopo un entusiasmo iniziale, mostriamo il nostro carattere attraverso la capacità di essere costanti. “Costanza” è una parola che non è più di moda… Essa è rappresentata dal fuoco, che brucia e purifica, ma alla fine porta ottimi frutti, cioè intuizioni e rivelazioni.

 

4. Una macchia bianca cresce sull’elefante. Cercando l’elefante-coscienza, alla fine sviluppiamo una maggiore intelligenza. Allora iniziamo a guardarci, ad avere coscienza di quello che facciamo. Sviluppiamo la capacità di accorgerci che siamo attori e spettatori allo stesso tempo.

 

5. La testa dell’elefante diventa bianca, e il monaco tiene l’animale con un gancio. L’elefante chiede: “Chi sei tu, che mi stai tirando con un gancio?” Siamo noi che guardiamo noi stessi. Ci osserviamo. Ma ora c’è anche un nuovo animale: il coniglio. Il coniglio è la noia (“Ancora una meditazione?! Ancora devo auto-osservarmi?!”). Adesso che ci guardiamo, ci stufiamo di noi stessi perché non c’è più l’eccitazione della scoperta. Adesso bisogna semplicemente fare pratica. E questo significa diventare adulti.

 

6. Il monaco si avvicina di più all’elefante, e comincia a usare l’ascia. Con l’ascia della pratica, egli effettua delle scelte. Dice: “Questo voglio viverlo, e questo no. Questo va bene, e questo no. Non voglio ripetere le stesse esperienze di prima, ora sono adulto!” E il coniglio e la scimmia cominciano a diventare bianchi anch’essi.

 

7. A questo livello, il monaco passa davanti agli animali. Comincia a capire che la sua vita può essere decisa da lui. La domanda fondamentale qui è: che direzione devo prendere? Per avere la risposta deve collegarsi con l’anima interiore. Si tratta di comprendere qual è il proprio compito di vita. C’è una responsabilità più grande. C’è anche una conchiglia che ha delle spirali, che rappresentano la salita verso il centro, dove tutto ha un senso.

 

8. A questo punto la scimmia e l’elefante sono sempre più bianchi. La scimmia, inoltre, è docile e in fondo alla coda. non è più lei a guidare la mia vita. Non mi distrae, se non quando scelgo in prima persona di prendermi delle distrazioni.

 

9. Nel passo successivo, il monaco lascia il gancio con cui teneva l’elefante, e butta via l’ascia. Il monaco ora si trova in mezzo tra l’elefante e la scimmia. Sceglie quando essere serio, o quando essere bambino.

 

10. Infine, la scimmia, diventata bianca, va a mangiare i frutti dell’albero. Significa che possiamo distrarci completamente, senza perdere il filo della coscienza.

Conferenza di Bernard Rouch.

http://www.youtube.com/watch?v=twlpiLhfLvc#t=154

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

ERBE SPONTANEE : Come raccogliere le erbe spontanee

Alcune erbe spontanee si usano principalmente a scopo alimentare, molte hanno valori terapeutici dall’efficacia dimostrata. Ma la di là di quello che facciamo con le erbe, già andare a raccoglierle, passare del tempo all’aperto, entrare in contatto con la natura, scoprire quanti tesori sono nascosti nei campi è terapeutico e nutritivo. Quando raccogliamo le erbe, i fiori e i frutti, ringraziare Madre Natura per i doni che ci regala è altrettanto importante per il nostro benessere.Semplicemente andare in raccolta non è sufficiente, bisogna farlo nel modo giusto. Io ritorno a casa con un’energia incredibile e gli occhi che mi brillano, ma ho notato con stupore che alcuni conoscenti anche dopo alcune ore passate a raccogliere i doni della Natura sono infelici e si lamentano. Perché loro non riescono a sentire la connessione rigenerante con la Natura?Anche in questa attività, l’attitudine fa la differenza. Ecco alcuni ingredienti che rendono la raccolta delle erbe spontanee un’esperienza per l’anima.

-          Il primo ingrediente è la consapevolezza: addentriamoci nella natura e scopriamo quanti preziosi tesori ci offre. Consigliato in momenti di insoddisfazione, apatia o preoccupazione, ci fa prendere coscienza di quanta abbondanza è già a nostra disposizione.

-          Il secondo ingrediente è la meraviglia. Apriamo gli occhi e il cuore e meravigliamoci di tutto ciò che ci circonda. Ci sono capolavori tutto intorno a noi. Non passiamo una vita indifferente ricercando il piacere in stimoli sempre più forti e cose sempre più complicate. La bellezza sta nelle cose semplici. Osserva la margherite. Osservane dieci, venti, cento. Sono tutte diverse e tutte bellissime. E così sono le persone.

-          Il terzo ingrediente è la presenza. Cerchiamo di essere presenti in ciò che stiamo facendo quando raccogliamo un’erba, la laviamo, la trasformiamo. Apprezziamone la consistenza e il profumo. Già così la sua energia inizia ad agire su di noi, e quando mesi dopo utilizzeremo la tisana, la tintura o l’oleolito che abbiamo preparato, ne riconosceremo l’energia che ci ricorderà quel momento di profonda connessione con la Natura.

-          Il quarto ingrediente è la connessione. Sentiamoci connessi alla natura, agli alberi e ai fili d’erba. Ascoltiamo le loro vibrazioni. Nelle nostre giornate che ci portano a vivere tra edifici, computer ed automobili, spesso ci dimentichiamo di questa connessione, e di conseguenza perdiamo la connessione con noi stessi. Non sentiamoci padroni di distruggere la natura per i nostri interessi, perché così facendo distruggiamo noi stessi. Possiamo raccoglierne con rispetto le piante e i fiori, che ci regalano la loro energia per sostenere il nostro cammino su questo pianeta. Dovremo cercare di restituire al pianeta una vibrazione il più possibile pura e amorevole come quella che abbiamo ricevuto dalle piante.

Continua a leggere: http://www.meravigliaviva.com/2014/05/come-raccogliere-le-erbe-spontanee.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Dillo con un fiore

Ecco alcune immagini per ricordarsi il significato dei fiori :

dillo con un fiore

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli