Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Categoria: "Notizie scottanti"

CREDO IN TE !

*CREDO IN TE*
Credo in te! Condividi questo messaggio se ci credi anche tu!
Risolleviamo i nostri animi, cantiamo e facciamo ascoltare questa canzone a tutti

[ Giorigia - CREDO ]

Non fermare questo eco di risveglio :
*lunedì 16 marzo alle ore 21* mettiamola tutti al massimo volume, per tre volte, visualizzando la guarigione dell'intera nazione, poichè sappiamo che l'intenzione comune sprigiona un'energia potente! [ continua a leggere più sotto ]

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Credo in te ITALIA e citando dal testo di questo canzone :
"E' tempo del risveglio, risalgo dal profondo ..."
"Credo nelle lacrime che sciolgono le maschere" ( e le mascherine ) ..."
"Credo nell'universo nascosto in uno sguardo. Nella magia del tempo che scandisce un cambiamento (#andràtuttobene) e resterà il ricordo ma non sarà un tormento ..."
"Sono consapevole che non cambiano le regole. Ma credo in un amore ( per la nostra nazione e per ogni essere che la abita ) che vince sempre sulle tenebre"

Buona guarigione e tutti.
Credo in te ! Non fermare l'Amore, condividi !
www.spaziosacro.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

PROFUGHI DEL CLIMA CHI SONO DA DOVE VENGONO DOVE ANDRANNO

PROFUGHI DEL CLIMA CHI SONO, DA DOVE VENGONO, DOVE ANDRANNO 

 

Al termine dell'anno che, forse, mai come prima ha posto il clima in cima alle grandi emergenze globali, dalle piazze piene dei ragazzi dei Fridays for future a Greta Thunberg, che a 17 anni (il 3 gennaio) punta il dito contro i governanti del mondo e finisce sulla copertina del Time come "persona del 2019", ancora poco si parla però di una delle molte devastanti conseguenze: i migranti ambientali. Una storia nella storia, all'interno della più "grande" e dibattuta problematica delle migrazioni, che rischia di trasformare in "fantasmi" milioni di persone. Parte da qui l'ultima inchiesta di Francesca Santolini, giornalista, esperta di temi ambientali, collaboratrice de La Stampa e tra le voci di Uno mattina su Rai1, che firma "Profughi del clima. Chi sono, da dove vengono, dove andranno" (ed. Rubettino), volume con prefazione di Marco Impagliazzo e postfazione di Gianpiero Massolo.


    La verità è che "siamo tutti migranti", scrive subito la Santolini, citando le lettere di Seneca. Ma dei migranti ambientali nessuno parla realmente innanzitutto perché ancora non c'è accordo su chi siano: non godono nel diritto internazionale di un formale riconoscimento, ne' esiste Paese che preveda uno status giuridico e il diritto d'asilo. Eppure i numeri raccontano un problema di dimensioni epocali: secondo l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati e l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, si legge nel libro, entro il 2050 saranno 200-250 milioni i rifugiati costretti a spostarsi dalle proprie terre per motivi climatici, con una media di 6 milioni di persone l'anno.

 

Per il Norwegian Refugee Council, già nel corso degli ultimi otto anni si sono registrati 203,4 milioni di spostamenti collegati ai disastri.


    Come dire, il triplo dell'intera popolazione italiana. E secondo un dossier di Legambiente, il numero dei profughi ambientali nel 2015 ha superato quello dei profughi di guerra. Una nuova migrazione forzata alla quale possiamo dare molti nomi (migranti climatici, rifugiati ambientali, eco profughi, indignados del clima), ma che rischia comunque di trasformarsi nella più grave crisi dei rifugiati dalla Seconda guerra mondiale, costretti all'esodo man mano che le condizioni di vita diventano impossibili per catastrofi meteo-climatiche come alluvioni, siccità, aumento del livello del mare, desertificazione, mancanza d'acqua, degrado degli ecosistemi. Dove andranno tutte queste persone che non hanno più una casa? Quale dovrà essere il loro destino?

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Già perché, spiega la Santolini presentando il volume, quando è il clima a spingerti a scappare, "il fenomeno diventa irreversibile, perché al contrario di una guerra che potenzialmente finisce, il disastro ambientale, la desertificazione, restano". Per intendersi, "in Africa l'80% della popolazione è impiegata nell'agricoltura, ma due terzi delle terre non sono più coltivabili. Stiamo parlando di milioni di persone che anche volendo non potranno più tornare nei loro territori e nelle loro case".

 

Numeri che non si arresteranno, ma anzi cresceranno "se non riduciamo le cause".


    Il libro allarga poi lo sguardo anche al futuro dell'umanità, dal tema cruciale dell'acqua (ancora oggi 276 fiumi e 156 laghi sono oggetto di conflitto tra due o più Paesi) ai cicloni e i disastri naturali degli ultimi anni (uno per tutti, il ciclone Idai a marzo ha raso al suolo l'80% di Beira, la seconda città più grande del Mozambico) che sembrano ricordarci che la nostra scellerata noncuranza e il nostro continuo saccheggio non possono non avere conseguenze.


    Persino il World Economic Forum, gotha dell'economia mondiale, per la prima volta oggi riconosce il cambiamento climatico come il rischio più grande del pianeta. Le conseguenze del global warming sono davanti ai nostri occhi ma è ancora possibile fare qualcosa. "È la più grande sfida del XXI secolo - conclude la Santolini - Ma nessun paese può farcela da solo. Serve una governance globale. E bisogna muoversi subito". (ANSA).
  

 www.francescasantolini.com

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

I SUPER BATTERI - L'IMPORTANTE LAVORO DI INFERMIERE E OSTETRICHE

I SUPER BATTERI - L'IMPORTANTE LAVORO DI INFERMIERE E OSTETRICHE

di Giacomo Galeazzi

La guerra ai superbatteri 

Sul fronte della guerra contro i superbatteri non ci sono buone notizie: ogni anno 700mila persone muoiono per infezioni resistenti agli antibiotici. Aumenta poi al ritmo di 125 milioni ogni anno il numero di persone esposte a caldo eccessivo.

Il mondo, sottolinea l’Ansa, ha bisogno di altri 9 milioni tra infermieri e ostetriche, se vuole raggiungere una copertura sanitaria universale entro il 2030. Questo l'appello dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), in vista dell'arrivo del 2020, anno che l'Assemblea mondiale della sanità ha dedicato proprio a queste due professioni sanitarie.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Gli infermieri e le ostetriche svolgono un ruolo vitale nell'accesso alle cure, scrive l'Oms sul portale. “Dedicano la loro vita a offrire cura a madri e bambini, a somministrare vaccinazioni salvavita e consigli sulla salute, a prendersi cura delle persone anziane e, in generale, a soddisfare i bisogni sanitari quotidiani essenziali. Spesso sono il primo e unico punto di cura nelle loro comunità”.

Rappresentano, spiega all’Ansa Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Oms, “la spina dorsale di ogni sistema sanitario: per questo, per il 2020 chiediamo a tutti i paesi di investire in infermieri e ostetriche come parte del loro impegno per la salute per tutti”. Quelli attualmente presenti nel mondo sono, infatti, troppo pochi.

In vista del 2020, sul portale dell'Oms è stato dedicato un spazio ad hoc, in cui sono state raccolte storie e fotografie provenienti da tutto il mondo, per testimoniare il lavoro svolto quotidianamente da queste figure fondamentali per i sistemi sanitari, dalle Filippine alla Nigeria, dalla Romania al Guatemala.

www.giacomogaleazzi.com

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Scoperto il gene pilastro dell Alzheimer

Scoperto il gene pilastro dell’ Alzheimer

 l’APOE ꜫ4
Ecco cosa hanno scoperto alcuni scienziati sull'Alzheimer

Di Gerardo Attanasio

 -

5 Gennaio 2020

 

Il gene apolipoproteina ꜫ4 è stato associato al morbo di Alzheimer già molto tempo fa. I soggetti portatori di tale gene hanno un rischio maggiore di sviluppare la malattia, poiché tale gene innesca l’accumulo nel cervello di placche neurotossiche amiloidi.

Gli scienziati della McGill University hanno confermato tale correlazione, anzi, sembrerebbe che il gene in questione svolga un ruolo ancor più preponderante nello sviluppo della demenza. 

Cosa hanno scoperto i ricercatori
Il morbo di Alzheimerè la forma più comune di demenza ed una delle maggiori cause di morte nel mondo, collegata all’avanzare dell’età. Essa si sviluppa principalmente per l’accumulo di due neurotossine: placche amiloidi e grovigli di tau. Il gene citato in precedenza viene associato alla prima neurotossina. 

Gli scienziati per studiare il collegamento hanno analizzato 500 individui divisi in due gruppi, al fine di generare un pool di dati derivanti da numerosi test come risonanze magnetiche e scansioni pet. Grazie a tali esiti, è stato possibile stabilire l’associazione tra il gene APOE ꜫ4 e non solo le placche amiloidi, ma sembrerebbe anche i grovigli di tau. In poche parole, le persone portatrici del gene APOE ꜫ4 accumulerebbero più grovigli nel cervello.

Ciò significherebbe che il gene è addirittura il pilastro di questa malattia, cposì come riportato da uno degli autori dell’articolo, Joseph Therriault,che ha dichiarato: “Il nostro documento è un importante passo avanti perché forniamo prove che il sostanziale aumento del rischio di sviluppare la demenza conferito dal genotipo APOE ꜫ4 è correlato a entrambe le patologie distintive della malattia di Alzheimer” .

Purtroppo, la demenza in età avanzata colpisce 50 milioni di persone al mondo e ogni anno si verificano 10 milioni di nuovi casi. Secondo le statistiche, questa condizione peggiorerà, ma capire da cosa è scatenata potrebbe aiutare a  trovare nuove cure nei prossimi anni.

www.GERVASIOATTANASIO.COM

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

L'universo si sta espandendo a ritmi crescenti e nessuno sa perche'

L’universo si sta espandendo a ritmi crescenti e… nessuno sa perché

 

“Non è quello che ci aspettavamo” ha dichiarato Adam Riess, premio Nobel per la fisica nel 2011, per aver dimostrato l’accelerazione dell’espansione universale.

 

Ora, nel 2019, nuove osservazioni – compiute con il Telescopio Spaziale Hubble e basate sulle stelle variabili (Cefeidi) – hanno confermato che l’espansione universale sta accelerando con una precisione tale da eliminare ogni dubbio.

 

E’ uno dei tanti indizi che la teoria del Big Bang, la presunta esplosione iniziale che avrebbe segnato la nascita dell’universo non funziona…

 

Preoccupati per i problemi che ci assillano in terra,  oggi “nessuno alza gli  occhi al cielo“ come aveva previsto Giordano Bruno, né sospetta che gli attuali, celeri mutamenti dell’universo osservato siano collegati a quelli dei suoi osservatori e cioè noi tutti.

 

“Il piccolo è come il grande” diceva il leggendario Ermete Trismegisto e  conferma uno studio dell’Università di Princeton, pubblicato il 18 dicembre 2018.

 La gravità è collegabile in modo matematico alla dinamica delle particelle subatomiche

Le particelle subatomiche compongono tutti i corpi dell’universo, inclusi il Sole e le stelle, la Terra e quelli umani.

 Il vincolo tra il nostro corpo e la gravità ci ha obbligato a “lavorare con il sudore della fronte”. L’altro vincolo, quello tra l’inerzia, in particolare l’inerzia delle ossa del bacino che si devono dilatare in occasione del parto, ha obbligato le donne a “partorire con dolore”. 

Le due celebri condanne “divine” sono riconducibili alla gravità e all’inerzia, aspetti  congiunti della materia così detta “normale”, l’unico genere di materia che la scienza ha finora osservato, appena il 5% di tutta la massa esistente, secondo i calcoli attuali della scienza che cerca il restante 95% e non lo trova.

 Ora sappiamo pure che la dinamica delle particelle subatomiche è legata alla salute del corpo umano. Lo svela una diagnosi diffusa – la Risonanza Magnetica Nucleare – che studia la dinamica degli spin nucleari – minuscoli moti ruotanti – che animano tutto, soprattutto gli organismi.

Se la dinamica degli spin nucleari è una danza coerente c’è salute, se è incoerente, c’è malattia.

E… quali sono le cause della dinamica – coerente o incoerente – degli spin nucleari del nostro corpo?

Le cause sono state e sono tuttora “misteri”, perché siamo convinti che le forze universali agiscano solo fuori e non anche dentro il nostro corpo. Crediamo a un “sapere” che ignora le nostre relazioni intime e dirette con le due forze nucleari che la fisica chiama debole e forte, forze che operano in tutti i nuclei dell’universo, anche quelli che compongono i nostri corpi.

 Quasi tutti conoscono la forza nucleare forte, che comprime e confina, paralizza la dinamica delle particelle subnucleari (quark) e, invece, ignorano la corrente neutra debole che può liberarci dal confinamento nucleare semplicemente se noi, esseri umani, la usiamo. Il problema è il “sapere” comune ignora la sua esistenza oppure la relega ai miti e alle favole.

 Oggi assistiamo ai tanti successi della scienza ma anche ai suoi fallimenti, all’incapacità di rispondere alla domanda “che cos’è la Vita?” e di comprendere cosa sono le malattie e la morte contro cui lotta la medicina.

 “La Vita vi renderà liberi” dice Gesù, secondo i quattro Vangeli. Ebbene oggi crescono gli indizi che la Vita sia la forza che la fisica chiama “debole”- corrente neutra debole per essere precisi – corrente che non è davvero debole come fa supporre il nome, attribuito dai fisici.

 I nomi, si sa, sono scelte umane, e l’aggettivo “debole” deriva dal fatto che questa corrente è estremamente celere e, quindi, appare “debole” ai lenti strumenti artificiali, in genere composti di metalli. Tutti gli organismi, inclusi quelli umani, sono composti, invece di grosse molecole organiche che hanno un debole per la forza “debole”.

 “Gli uomini sono schiavi dei metalli” diceva Platone tanto tempo fa. E ora anche della plastica nonché di un”sapere” che ignora la reale natura della materia, dei nuclei atomici entro i quali è imprigionato, confinato, ben il 99% dell’intera massa atomica.

 Il 22 febbraio 2019 i fisici del MIT hanno calcolato per la prima volta la distribuzione della pressione dentro i protoni, le particelle nucleari che, alcuni decenni fa, erano considerate i “mattoni stabili” dell’universo.

 Ora si sa che all’interno dei presunti “mattoni” c’è una danza piroettante che collega i moti delle singole particelle nucleari (quark) a quella degli elettroni, collega cioè i movimenti dei singoli ballerini a quelli dell’insieme. I calcoli, svolti dai fisici del Massachussets Institute of Technology (MIT), hanno dimostrato l’enorme pressione espansiva, esercitata dalla forza, chiamata “debole” al centro dei protoni.

La sua pressione “debole” si è così dimostrata molto, molto superiore a quella compressiva cioè confinante esercitata dalla forza, che i fisici chiamano “forte” e che si manifesta sul bordo esterno.

 Finora pochi forti hanno dominato tanti deboli.

 Combinando insieme queste due scoperte, cioè riconoscendo che la forza confinante grandi sorprese in cielo e in terra indicano che i rapporti tra le due forze nucleari – debole e forte – possono cambiare e  la debole che espande e la forte che comprime –  con la coscienza delle proprie relazioni con le forze universali con la disponibilità ad ammettere di “non sapere” ed esprimere la volontà di “conoscere se stessi” come già suggeriva Socrate 2500 anni fa.

 Se le tre forze universali – elettromagnetica, debole e forte – sono ciò che noi, esseri umani, percepiamo come psiche, eros e thanatos, cioè aspetti cruciali e comuni a tutti, possiamo capire perché siamo tutti vittime e artefici dell’illusione, incantati dalle immagini in cielo e in terra, ma incapaci di riconoscere ciò che le anima, cioè di rispondere alla domanda: “che cos’è la Vita?” 

 Ora le grandi sorprese in cielo e in terra, ci mostrano che la forza “debole” è superiore a quella “forte” dentro i protoni, quindi dentro i nostri corpi.

 La “debole” anima tutto, il piccolo corpo umano e il grande universo osservato che non ha limiti di energia, né ha bisogno di combustibili.

 C’è un’energia inesauribile in ognuno dei trilioni di protoni che compongono il nostro corpo.  L’energia è fornita dai due movimenti “opposti”:

  1. quello centrifugo chiamato “debole“, quello che si manifesta dentro, è invisibile ma sensibile, anzi sentito come unione o meglio ancora come comunione con il tutto;

 quello centripeto chiamato “forte” che confina il 99% della massa di ogni corpo nei minuscoli nuclei, li imprigiona in volumi minimi, quindi li paralizza e così provoca malattie. Non solo: il campo “forte” anche separa, divide il 99% della massa dal restante 1% composto di elettroni che assorbono ed emettono fotoni (i quanti del campo elettromagnetico).

 

I fotoni,copiosissimi e velocissimi, creano il velo dell’illusione – ovvero il campo elettromagnetico – che le scienze scambiano per realtà.

“Creando” il campo elettromagnetico, il “forte” “divide e impera”, isola ogni atomo da tutti gli altri e nasconde la Luce “debole” che ha energia molto superiore a quella chiamata forte.

 

L’accelerazione dell’espansione universale è un effetto delle osservazioni astronomiche limitate alla luce elettromagnetica, quindi agli effetti apparenti dell’1%.

 

La Luce debole sta mutando il 99% della massa di ogni corpo, celeste e terrestre, i protoni ovvero i presunti “mattoni”.

 Non è la fine del mondo, ma solo della babele che ha reso questo mondo un inferno.

 E’ il RISVEGLIO dell’Intelligenza Organica che è rimasta sopita, ignorata per millenni, la rivelazione de IL GIOCO COSMICO DELL’UOMO che consente all’umanità di ritrovare il suo ruolo sovrano.

 Il ruolo è quello degli umani, protagonisti di infiniti mondi intelligenti, immortali che si tuffano in questo mondo, in questa matrix per… “gioco”, per imparare a “discernere il grano dal loglio”, distinguere ciò che è vivo dalla mentalità meccanicista dominante che ha esaltato i “limiti” e nascosto l’Intelligenza Organica priva di limiti.

 Miliardi di galassie ruotano a velocità vertiginose senza mai fare benzina, miliardi di specie viventi, nascono, crescono e muoiono sulla Terra da miliardi di anni, contengono il messaggio genetico ovvero il DNA che, sin dal concepimento di un individuo, contiene il progetto del suo futuro, progetto che oggi possiamo comprendere e anche cambiare. Dipende dalla nostra volontà…

Se vogliamo un mondo giusto felice e prospero, dobbiamo usare l’infinita risorsa: la Forza “debole” che ora  accelera l’espansione dell’universo e gli spin nucleari del nostro corpo, la Forza Intelligente che ci anima e ci guarisce dalla vera malattia che ha afflitto la storia umana: la paura di “limiti” inesistenti.

 www.giulianaconforto.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli