Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


IL PERDONO TANTI SAGGI NE PARLANO

 IL PERDONO

TANTI SAGGI ME PARLANO

NESSUNO UOMO POTRA’ MAI PERDONARE SENZA L’AIUTO DELLA GRAZIA DIVINA
Ho letto il libro sui chakra di RAFAEL PAYEUR filosofo- teologo .

Scrivo un pezzo dal suo libro sul chakra frontale e sul perdono

“A livello del chakra della fronte il primo atteggiamento da sviluppare e’ quello del PERDONO
Prima di capire cosa significhi il perdono e’ importante precisarne i contorni perche’ si tratta di un’esperienza molto diversa da quella che generalmente ci si immagina
Il perdono infatti introduce l’aspirante a un vero e proprio cambiamento di coscienza attraverso il quale puo’ trascendere il proprio io personale per accedere all’io transpersonale.
Per arrivare a questo e’ necessaria una lunga maturazione che comincia con il risveglio e l’armonizzazione dei primi tre chakra.
Il risveglio del chakra del cuore,poi, permette che ci sia un’apertura verso l’altro, quello della gola, un’unione con lui, e quello della fronte infine, una trasmutazione dell’intero essere
NESSUN PERDONO E’ POSSIBILE PRIMA CHE VENGA PIENAMENTE INTEGRATO UN TAL PERCORSO EVOLUTIVO
E PRIMA CHE VENGA ACQUISITO UN AUTENTICO SENSO DEL SACRIFICIO.
Il perdono infatti esige innanzitutto che si sappia oltrepassare se’ stessi
In questa prospettiva, IL PERDONO SARA’ POSSIBILE SOLTANTO AL PREZZO DI UNA TERRIBILE RINUNCIA.
Nel suo studio del perdono Sergaj Prokofev, nipote del celebre compositore, mette in evidenza questo fatto.
PERDONARE ESIGE UN TERRIBILE DOLORE: RINUNCIARE AL PROPRIO DIRITTO, A CIO’ CUI TENIAMO MAGGIORMENTE.
Quindi il perdono implica una profonda sofferenza per l’ego ma e’ una vittoria su di se’ ed e’ proprio attraverso questo che l’ego e’ alchemizzato.
L’aspirante deve ricordarsi allora, che tutto quello che non e’ dato e’ perduto e tutto quanto e’ trattenuto per se’ e’ smarrito.
NESSUNO UOMO DUNQUE POTRA’ MAI PERDONARE SENZA L’AIUTO DELLA GRAZIA DIVINA e per imparare questo occorre aprirsi alle forze superiori
e benche’ esso rappresenti una realta’ soprannaturale, il perdono e’ comunque una dimensione essenziale della vita.
Il rifiuto di perdonare e’ sempre un ripiegamento su se stessi che inacidisce la persona e nega la sua vocazione fondamentale.
Rifiutando di perdonare, infatti, l’aspirante si separa dall’altro e si allontana,nello stesso tempo, dalla propria essenza profonda.
Il rifiuto di perdonare conduce inevitabilmente alla morte
Appare anche chiaramente che il perdono non e’ una scelta morale, ne’ un’opzione etica, ma una necessita’ ontologica.
E’ importante pero’ sapere che il perdono non consiste nel dimenticare l’errore (la dimenticanza e’ una fuga, e’ contraria a ogni relazione autentica e sincera)
D’altronde,c’e’ una solo cosa che DIO stesso non e’ capace di fare: far si’ che le cose fatte non siano mai state fatte.
PERDONARE NON SIGNIFICA CERCARE DI SCUSARE L’OFFESA, NE’ NEGARLA IN ALCUN MODO, POICHE’ ALLORA NON CI SAREBBE PIU’ NULLA DA DOVER PERDONARE.
AL CONTRARIO, PERDONARE CONSISTE NEL RICONOSCERE L’OFFESA MA NEL RINUNCIARE, D’ALTRA PARTE, A QUALUNQUE TIPO DI COMPENSAZIONE.
IN EFFETTI IL PERDONO NON SCUSA NULLA, POICHE’ “IL PERDONO E’ PROPRIO LA’ PER PERDONARE CIO’ CHE NESSUNA SCUSA SAPREBBE SCUSARE”
Se il perdono non cancella l’offesa tuttavia la trascende per il fatto che
L’OFFESO RINUNCIA AI PROPRI DIRITTI PIU’ LEGITTIMI E NON ESIGE ALCUNA RIPARAZIONE PER IL DANNO SUBITO!
La RINUNCIA PERMETTE ALLE PERSONE COINVOLTE DI LIBERARSI VERAMENTE DAL CERCHIO TREMENDO DELLA COLPEVOLEZZA O DELLA VENDETTA,
IL CERCHIO CHIUSO DEL MONDO.
IL PERDONO QUINDI INSTAURA UN FUTURO DIVERSO DA QUELLO IMPOSTO DAL PASSATO O DALLA MEMORIA FACENDO APPELLO ALLA DINAMICA DELL’AMORE.
Esso e’ veramente un atto “ri-creativo”
POICHE’ REINTRODUCE TRA CHI OFFENDE E CHI E’ OFFESO, UNA NUOVA FORMA DI ALLEANZA.


Quando noi odiamo una persona siamo legati a lei da un legame emozionale più forte dell'acciaio. Il perdono è l'unico modo per rompere tale legame e ritornare liberi

"Amate i vostri nemici, fate del bene a quelli che vi odiano, pregate per quelli che vi oltraggiano... Perché se amate quelli che vi amano quale grazia ve ne viene?"

NON PERDONARE = serbare rancore.
<<Trattenere la rabbia e il rancore è come tenere in mano un carbone ardente con l’intento di gettarlo a qualcun altro:
sei tu quello che viene bruciato. ! >>
C'è un tipo di bruco che si chiama processionaria proprio perché avanza in fila indiana come in una processione, uno dietro l'altro, pensando che l'altro davanti, tutti gli "altri", sappiano dove stanno andando, dov'è il cibo.

In realtà il primo bruco della fila trovando un ostacolo, a volte capita che continui a girare pian piano in cerchio fino a collegarsi all'ultimo della coda! "Oh, finalmente, ho trovato la Guida, il capofila!" Se poi non succede un evento esterno, che ne stacchi almeno uno, tutti continueranno a girare in cerchio, ciascuno agganciato a quello che precede, senza mai fermarsi!... procedendo così, almeno finché qualcuno comincerà a morire stremato o di fame!... ciascuno aveva dato per scontato che fosse quello che lo precedeva a conoscere la strada giusta per il cibo.

Così, noi pure, procediamo normalmente nella vita! Questa, in gran parte, è la nostra storia, la nostra realtà, in cui quasi tutti pensiamo di aver formulato scelte autonome ed intelligenti, guardando cosa fa la maggioranza* dell'umanità. Si osserva per capire cosa hanno scelto, cosa abbiano fatto, qual'è stata la scelta migliore, quella "giusta" operata da tutti gli altri... però, alla fine, si seguono esattamente le stesse orme.
(*la maggioranza... gli "altri", "solo gli altri", noi no, mai noi.)

Così come, una delle tante "libere scelte": il non voler, non riuscir a PERDONARE!
Quale grave autocondanna quel: "Ahh, non lo/la perdonerò mai!" che a volte pronunciamo o sentiamo dire (con una stretta al cuore!)... Infatti, proprio come "è donando che si riceve" ed anche "è amando che si viene amati", così allo stesso modo: "è perdonando che si viene perdonati"... come si può procedere o evolversi con una qualsiasi zavorra?... e con quel gran peso qual'è qualsiasi risentimento o rancore non risolto... e proprio come "Ama il prossimo tuo come te stesso" con il quale Gesù ci esorta, come si può essere perdonati/amati se non si comincia a perdonare/amare se stessi... e come si può perdonare/amare un altro più di quanto non si riesca a perdonare/amare se stessi?!

Gli Apostoli: "Quante volte dobbiamo perdonare, sette?" "E perché non settanta volte sette?" (Gesù)

...e non per calcolo, non secondo la fredda mente, ma con un impulso, con un movimento spontaneo, uno slancio "di cuore" ...che nasce proprio dall'Amore, con generosità... per_donare... come quello del bimbo:
"Se non tornerete puri e semplici come bambini
non entrerete nel Regno dei Cieli"
"Quel Regno" da cui proviene Gesù,
"Generato, non Creato, della stessa sostanza del Padre"


ABBANDONO IL RANCORE ALL’AMORE

il perdono senza l'amore non può esistere e che quindi solo quando sappiamo amare prima noi stessi e poi gli altri, saremo in grado di perdonare noi stessi e quindi gli altri.


"IL POTERE DI ADESSO"
di Eckhart Tolle

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

<< "Perdono" è un termine che è in uso da duemila anni, ma la maggior parte di voi ha un'opinione molto limitata di ciò che significhi. Non potete veramente perdonare voi stessi o gli altri fintanto che traete il vostro senso del sé dal passato. Solo accedendo al potere di Adesso, che è il vostro potere, può esservi vero perdono.

Ciò rende impotente il passato, e voi comprendete profondamente che nulla di ciò che avete fatto o di ciò che vi è stato fatto potrebbe toccare minimamente l'essenza radiosa di ciò che siete. L'intero concetto di perdono allora diventa superfluo. E come si arriva a questo punto di comprensione?
Quando vi abbandonate a ciò che esiste e così diventate pienamente presenti, il passato smette di avere ogni potere. Non vi serve più. La chiave è la Presenza.
La chiave è l'Adesso. Come saprò quando sarò arrivato all'abbandono?
Quando non avrai più bisogno di porre questa domanda. ...>>


Kryon Speaks, l’entourage angelico di Kryon:

TI PERDONO O E' MEGLIO DIRE :”TI LIBERO” E MI LIBERO

Ti darò una visualizzazione.
Voglio che raduni intorno a te tutti i parenti che hanno vissuto su questo pianeta, sia che tu li stia ricordando o che li stia ora percependo.
Portati là. Raduna anche tutte le persone con cui hai dei problemi, che siano vive o morte.
Circondati di tutti loro. Sono tutti realmente qui in attesa che tu faccia questo a livello interdimnsionale.
Crea questa realtà, se vuoi. Rendila molto concreta per te stesso. Sentila!

Ora voglio che li guardi negli occhi e, a quelli cui spetta, dì loro: "ti perdono" E TI LIBERO.

Circondati di tutti quelli che lavorano con te, e fai lo stesso.

Guarda la famiglia negli occhi e lascia andare l'irritazione che porti per ciò che fu detto, o per quella situazione dove ti sei sentito fare torto.

Voglio che vi circondiate della famiglia al completo e diventiate interdimensionali! Lasciate che la densità di questo perdono si diffonda su di loro. Non siate sorpresi se la cosa è reciproca, perchè questo è il catalizzatore dell'essere amati.

E' un processo necessario se volete passare al passo successivo del vostro viaggio evolutivo spirituale. Non potete portare con voi questi vecchi sentimenti in una zona vergine. Usate la compassione della conoscenza spirituale che avete per creare questo perdono.
Poi sentite la gioia della liberazione!

www.spaziosacro.it  www.KRYON.COM    WWWYUOTUBE.COM

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli