Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Categoria: "Notizie scottanti"

Gravidanza, attenzione alle sostanze tossiche

Le donne incinte dovrebbero stare alla larga da alcuni prodotti di uso quotidiano perché contengono molte sostanze chimiche che potrebbero rivelarsi tossiche per il feto, sostengono i ricercatori del Royal College of Obstetricians and Gynaecologists (Rcog) in una review sull'argomento su 'Chemical exposure' pubblicata i giorni scorsi insieme ad un comunicato di sintesi. Nel documento gli esperti ritengono che il principio di precauzione, anche in assenza di evidenze certe sui rischi, sia fondamentale per le donne che aspettano un figlio e per quelle che allattano i bimbi al seno.

Le nuove raccomandazioni stanno facendo discutere i medici, divisi tra chi è a favore dell'allarme e chi invece lo critica perché, in mancanza di dati certi, un tale lavoro produce solo paure e ansie inutili alle donne. I medici della Rcog sostengono che le sostanze chimiche incriminate sono contenute in moltissimi prodotti e potrebbero provocare, nelle donne incinta e nei loro piccoli, importanti effetti avversi come nascite pre-termine, bimbi che pesano poco alla nascita, difetti congeniti, aborti, sviluppo anomalo del sistema immunitario e, infine, calo della fertilità sia nelle mamme che nei bambini più avanti con gli anni. I prodotti a rischio sono moltissimi. "Le donne incinte sono esposte a miscele complesse di centinaia di sostanze chimiche assorbite in piccole quantità attraverso cibi, prodotti per la pulizia domestica, medicine da banco, cosmetici", precisano i ricercatori.

"Mentre alcuni rimedi a base di erbe, medicine come il paracetamolo, prodotti per la pulizia di casa e pesticidi sono fonti ben documentate di sostanze chimiche pericolose, per altre non ci sono ancora tutte le evidenze scientifiche ma sono comunque da ritenere potenzialmente pericolose e sarebbe bene evitarle. Includono i materiali usati per manipolare e confezionare gli alimenti, i prodotti di bellezza come gli idratanti, i filtri solari e i gel per la doccia perché, precisano gli esperti, le normative in materia non richiedono ai produttori di elencare sulle etichette la presenza di sostanze potenzialmente pericolose, se usate in piccola quantità".

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
il linguaggio informatico di Dio
LIBRO IN VENDITA Scritto dal Dott. Emanuel Celano - Un testo unico che coniuga informatica, fisica quantistica e spiritualità
IL LINGUAGGIO INFORMATICO DI DIO [ QUI ]

Non sono mancate le critiche da parte di altri medici. Si chiede dalle pagine del Guardian Alastair Hay, tossicologo alla Leeds University: "Non ci sono prove sugli effettivi rischi, a cosa serve dire alle donne di ridurli se non sono certi? L'effetto sicuro è invece quello di provocare ansia e paure eccessive alle donne, vietando loro perfino il piacere di spalmare una crema idratante". "Stiamo provando a informare le donne, non a spaventarle" ha commentato alla BBC Michelle Bellingham, dell'istituto di biodiversità, salute animale e medicina comparativa dell'università di Glasgow, che ha partecipato alla stesura del lavoro.

http://www.ansa.it/web/notizie/specializzati/saluteebenessere/2013/06/09/Gravidanze-inquinate-centinaia-sostanze-trasmesse-mamma_8841868.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Sposati da 63 anni, uniti fino alla fine : muoiono a pochi minuti di distanza

La storia commovente di un coppia di anziani toscani. Lei spira in casa,

lui all’ospedale di Prato. Chi li ha

conosciuti: «Vivevano in simbiosi»

Erano sposati da 63 anni, sono morti lo stesso giorno a pochi minuti di distanza l’uno dall’altro in due luoghi diversi, lei in casa, lui all’ospedale di Prato in cui era ricoverato. È la commovente storia di Marcello Martini, 90 anni e di sua moglie Maria Cartei, 88 anni. Abitavano a Seano, frazione del comune di Carmignano (Prato). I due, raccontano in paese le persone che li conoscevano, hanno vissuto in maniera simbiotica per tutta la vita.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
il linguaggio informatico di Dio
LIBRO IN VENDITA Scritto dal Dott. Emanuel Celano - Un testo unico che coniuga informatica, fisica quantistica e spiritualità
IL LINGUAGGIO INFORMATICO DI DIO [ QUI ]

 

L’anziano era ricoverato all’ospedale di Prato a seguito di un incidente, mentre lei aspettava che il marito ritornasse a casa. Purtroppo non è andata così e il signor Marcello è spirato nel nosocomio pratese mercoledì sera, attorno alla mezzanotte. Pochi minuti dopo, nella loro abitazione di Seano, la moglie Maria ha avuto un attacco di cuore, si è sentita male ed è morta, in maniera del tutto imprevista, visto che la donna non era stata informata del decesso del marito. Quasi un presentimento, per una coppia che si è amata per 63 anni. Anche i funerali verranno celebrati nello stesso giorno, una volta disbrigate le incombenze burocratiche del caso, a suggellare una vita passata l’uno accanto all’altra.

http://www.lastampa.it/2013/06/07/italia/cronache/sposati-da-anni-uniti-fino-alla-fine-muoiono-a-pochi-minuti-di-distanza-bWqshPp8V2KiuxqBCDdDkM/pagina.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Valium naturale ? lo produce gia' il cervello

Una proteina naturale prodotta in una zona limitata dal cervello dei mammiferi che ha lo stesso effetto del Valium, il famoso farmaco anti-ansia e calmante commercializzato nel 1965, e può agire un po' come la molecola. Ovvero porre un freno su alcuni tipi di crisi epilettiche, controllare le convulsioni febbrili o anche offrire un supporto nell’astinenza acuta da alcol. A fare la scoperta è un team della Stanford University of Medicine (Usa) che ha pubblicato lo studio sulla rivista 'Neuron'.

 

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
il linguaggio informatico di Dio
LIBRO IN VENDITA Scritto dal Dott. Emanuel Celano - Un testo unico che coniuga informatica, fisica quantistica e spiritualità
IL LINGUAGGIO INFORMATICO DI DIO [ QUI ]

La proteina conosciuta come inibitore che regola l'eccitabilità dei neuroni della diazepina (Dbi), agisce nel circuito chiave del cervello in cui avvengo i processi all'origine delle scariche ad alta frequenza responsabili delle crisi epilettiche. Secondo i ricercatori la proteina 'simil Valium' potrebbe rivelarsi così un prezioso alleato nello sviluppo di nuove terapie con meno effetti collaterali rispetto a quelle più vecchie.

"Questo è uno dei risultati più interessanti che abbiamo avuto in molti anni - afferma John Huguenard, autore dello studio - e per la prima volta dimostra che nel nucleo profondo del cervello viene prodotta una piccola proteina che agisce come un benzodiazepine, una classe di di farmaci che comprende anche il noto, ma ormai superato, ansiolitico Valium".

http://www.adnkronos.com/IGN/Daily_Life/Benessere/Medicina-cervello-produce-valium-naturale-frena-crisi-epilettiche_32249797762.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Come allontanare i piccioni dal balcone in modo naturale

Come allontanare i piccioni dal balcone o dal terrazzo senza ricorrere a rimedi drastici, pericolosi e dannosi per i volatili?

 

 

In vendita si trovano purtroppo trappole e prodotti chimici utilizzabili per scacciare i piccioni. Se essi rappresentano davvero per voi un motivo di disturbo, preoccupatevi di allontanarli in modo naturale e non violento.

1) Spaventapasseri

 

I piccioni temono la presenza degli uccelli predatori. Pensiamo ad esempio ad aquile e falchi. Data l'assenza in città di predatori, è possibile ricorrere a dagli spaventapasseri che ne riproducano le sembianze e che possano così dissuadere i piccioni dall'avvicinarsi al balcone nel momento in cui scorgano le loro sagome.

2) Gufi

 

Pare proprio che i piccioni abbiano paura dei gufi e che a destare il loro timore sia il brillio dei loro occhi di colore dorato. Provate a dipingere degli occhi di gufo grandi e tondi, di colore giallo o di colore arancio, da applicare alla vostra finestra o al vostro balcone. I piccioni, nel vederli, dovrebbero allontanarsi.

3) Vecchi CD

 

I CD per via della loro superficie riflettente, così come gli specchi o altri oggetti con le medesime caratteristiche, possono essere d'aiuto per allontanare i piccioni, in quanto i riflessi luminosi che essi creano sono ritenuti in grado di impaurire i volatili. E' per questo motivo che i vecchi CD vengono utilizzati talvolta anche come spaventapasseri.

Leggi anche: 14 idee per riciclare vecchi CD e DVD

4) Girandole

 

Se il vostro problema riguarda la necessità di proteggere dall'arrivo dei piccioni i vasi posizionati sul vostro balcone, potrebbe essere utile inserire all'interno di essi delle girandole colorate. I loro colori accesi, i loro movimenti in caso di vento ed i riflessi della luce del sole su di esse potranno contribuire a dissuadere i piccioni dall'avvicinarsi ai vasi o ai balconi.

5) Dispositivi ad ultrasuoni

 

In vendita esistono dei dispositivi ad ultrasuoni adatti ad allontanare i piccioni. Si tratta di un rimedio innocuo sia per l'uomo che per i volatili, a cui ricorrere nel caso in cui non vi sia proprio altra soluzione, anche poiché tali dispositivi pare risultino piuttosto costosi. Gli ultrasuoni dissuaderanno i piccioni dall'avvicinarsi al balcone, senza recare loro alcun danno.

6) Spezie

 

Come può avvenire nel caso di altri volatili o animali, i piccioni non amano il forte odore delle spezie più piccanti ed avvertirlo potrebbe rappresentare per loro un segnale di pericolo ed un motivo per allontanarsi. Tra le spezie ritenute maggiormente efficaci, con cui riempire delle ciotoline da posizionare sul balcone, vi sono il pepe, il peperoncino e la cannella.

7) Eliminare le fonti di cibo

 

Come è ben noto, i piccioni vengono facilmente attirati dalla presenza di cibo, a partire dalle semplici briciole. E' dunque consigliabile non lasciare alcuna traccia di cibo sui balconi o sui davanzali, se si desidera evitare l'arrivo dei piccioni. Anche le ciotole con il cibo per gli animali domestici potrebbero attirare i piccioni.

8) Carta stagnola

 

Uno dei possibili usi alternativi della carta stagnola consiste nello sfruttarla come superficie riflettente ritenuta adatta ad allontanare i piccioni dal balcone. Delle strisce di carta stagnola potrebbero, ad esempio, essere avvolte attorno alla ringhiera del balcone, o essere posizionate sul davanzale.

Leggi anche: Fogli d'alluminio: 10 riutilizzi creativi

9) Nastro riflettente

 

Una alternativa alla carta stagnola reperibile in commercio è costituita da un nastro riflettente dalla superficie cangiante, che a contatto con la luce del sole può risultare in grado di produrre dei bagliori che dissuaderanno i piccioni dall'avvicinarsi.

10) Oli essenziali

 

A coloro che desiderano allontanare i piccioni in modo naturale potrebbe essere utile conoscere l'esistenza in vendita di miscele di oli essenziali in cubi ad azione repulsiva nei confronti dei piccioni, descritte come resistenti all'acqua e adatte ad essere sistemate nelle vicinanze dei tetti, dei terrazzi e dei balconi delle abitazioni.

Marta Albè

http://www.greenme.it/abitare/cani-gatti-e-co/10532-come-allontanare-piccioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Malnutrizione, muoiono 3,1 milioni di bimbi. Per fame il 45 per cento dei decessi tra i minori di 5 anni

Di fame si muore ancora: la malnutrizione causa ogni anno la morte di almeno 3,1 milioni di bambini, pari al 45 per cento dei decessi tra i minori di 5 anni. È quanto si legge nella ricerca pubblicata dalla rivista scientifica Lancet a pochi giorni dal summit globale sulla nutrizione, in programma l'8 giugno a Londra.

 

I ricercatori Usa, guidati da Robert Black, hanno evidenziato alcuni progressi registrati negli ultimi anni, ma hanno anche stimato che nel 2011sono oltre 165 milioni i bambini colpiti da arresto della crescita e 50 milioni quelli morti. "I Paesi non riusciranno a liberarsi dalla povertà o a sostenere sviluppi economici quando così tante persone non riescono ancora ad avere una sicurezza alimentare necessaria per una vita in salute e produttiva - ha detto Black - i nostri risultati rafforzano la tesi che una buona alimentazione è una forza motrice fondamentale per una vasta gamma di obiettivi per lo sviluppo, e se lo slancio per migliorare l'alimentazione oggi è più forte che mai, i costi dell'inerzia sono enormi".

 

In un rapporto Fao diffuso nei giorni scorsi si precisa che la malnutrizione costa oggi 3,5 trilioni di dollari, o 500 dollari a persona, in cure mediche e produttività perduta.

 

In Italia. "Un bambino su tre è a rischio povertà". È l'allarme lanciato da Save the Children e il Crc (Gruppo di lavoro per la Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza che riunisce 82 Ong) che hanno presentato il sesto rapporto del gruppo. Secondo le ultime rilevazioni fatte in Europa nel 2011, infatti, il 32,3% dei minori italiani (quasi uno su tre) è a rischio povertà, contro il 28,4% degli adulti e il 24,2% degli anziani. Complessivamente, sempre nel 2011, in Italia erano 2 milioni 782mila le famiglie in condizione di povertà relativa (l'11,1%), per un totale di 8 milioni 173mila individui poveri: il 13,6% dell'intera popolazione.

 

La povertà, si legge nel dossier, continua a risultare più diffusa nel Sud Italia, tra le famiglie più ampie, in particolare con tre o più figli, soprattutto se minorenni. L'intensità della povertà - che misura di quanto in percentuale la spesa media delle famiglie povere sia al di sotto della soglia di povertà - nel 2011 è risultata pari al 21,1%, corrispondente a una spesa media di 797,50 euro mensili. Percentuale che al Mezzogiorno è pari al 22,3%, corrispondente a 785,94 euro mensili. Proprio nel Meridione si osservano le situazioni più gravi: in Sicilia (27,3%) e Calabria (26,2%), dove sono povere oltre un quarto delle famiglie.

 

Diminuiscono le risorse. Nel documento si legge che le risorse destinate all'infanzia e all'adolescenza per le quindici città riservatarie sono passate dai 43,9 milioni del 2008 ai 39,6 del 2013, mentre il fondo straordinario per la prima infanzia è passato dai 100 milioni del 2008 a zero. Inoltre, resta ancora difficile identificare con chiarezza le risorse destinate all'infanzia nella Cooperazione Internazionale. Ma anche tutto il sistema pensato per garantire un welfare a misura di bambino risulta fortemente compromesso: il biennale Piano nazionale di azione e di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva continua ad essere adottato in maniera discontinua. Inoltre, l'ultimo Piano 2010-2011 non è stato finanziato e ci sono state gravi difficoltà nella sua attuazione, come emerge dal monitoraggio effettuato dall'Osservatorio Nazionale Infanzia, base indispensabile per la stesura del nuovo Piano ma al quale, dopo la scadenza di novembre, non è stato rinominato. Un'altra grave area di vulnerabilità del sistema è costituita dalla mancata approvazione dei livelli essenziali di assistenza sociale previsto dalla legge 328/2000, al fine di garantire per i servizi un quadro di standard comuni. Una situazione aggravata dal progressivo intervento in autonomia da parte delle Regioni.

 

http://www.repubblica.it/salute/alimentazione/2013/06/06/news/lancet_malnutrizione_causa_45_decessi_bambini_con_meno_5_anni-60481213/?rss

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli