Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Categoria: "Notizie scottanti"

CENTRI ENERGETICI EMOZIONALI DEL CORPO

I CENTRI ENERGETICI EMOZIONALI DEL CORPO

 

 

Quante volte durante la giornata percepiamo delle sensazioni nel corpo e proviamo a capire da dove provengano, senza trovare una risposta? Si può allora scegliere di andare da un medico e spiegare cosa sta succedendo. Possiamo dire di provare un senso di oppressione sulle spalle, dolore, alle ginocchia, disturbi costanti allo stomaco o all’addome, o forse dolori ai piedi. Non vi è alcun dubbio che a volte queste cose possono essere il risultato di qualche sforzo fatto, o di qualcosa che abbiamo mangiato, ma la causa primaria deriva dal nostro stato d’animo e dalle nostre emozioni che si traducono in sintomi fisici.

 

Noi siamo fatti di energia e questo non è affatto un concetto spirituale new-age, ma provato anche dalla fisica quantistica. Il nostro corpo è regolato da impulsi elettrici che lo attraversano e da energia che fluisce. Questa è la premessa della teoria dei meridiani e degli agopunti su cui si basa la tradizione orientale. Quindi, se siamo energia e abbiamo la necessità che questa fluisca regolarmente nel nostro corpo, per restare in buona salute, è possibile anche che si verifichino dei blocchi, che danno luogo ai sintomi fisici.

 

 

 

 

 

L’immagine che segue è una rappresentazione generale di come l’energia, le esperienze, le emozioni e le credenze possono essere immagazzinate all’interno del corpo. Per quanto strano agli occhi di molti, si tratta di un concetto molto semplice, non appena si comprende che i nostri pensieri, il nostro corpo, le emozioni e i sentimenti sono tutti connessi all’energia. Per questa ragione, risulta molto utile dare un’occhiata a quella che potrebbe essere l’origine di un disturbo. In fondo, non c’è nulla di male nell’esplorare le proprie emozioni e andare a fondo, magari per risolverle.

 

centri-energetici

Foto di ©generazionebio.com – Riproduzione vietata

 

 

 

Area della Gola

Problemi ad esprimersi

•mancanza di fiducia

•incapacità ad esprimere i propri sentimenti

•mancanza di nutrimento

 

Area del Carico

Oneri e responsabilità

•portare un peso troppo pesante

•sensazione di avere il peso del mondo sulle spalle

 

Centro del Cuore

Dolore e tristezza

•vuoto nel cuore, mancanza di amore

•solitudine, disillusione, senso di impotenza

•imbarazzo, vergogna, umiliazione

•sentimenti repressi, delusione

•memorie ataviche o genetiche

•crudeltà, miseria

 

Centro della Paura

Paure e fobia

•perdita di controllo, paura di perdere il controllo

•cessione del proprio potere a terzi

•relazioni

 

Centro della Rabbia

Rabbia e collera

•rabbia verso altri

•rabbia verso sé stessi

•gelosia

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

•risentimento

 

Centro della Vergogna

Vergogna e sensi di colpa

•non accettazione

•autocritica

•sensazione di non meritare nulla di positivo

•incapacità di accettare e ricevere

 

Centro del Passato

Problemi sessuali famigliari

•condizionamenti infantili

•violazione del corpo o dello spazio personale

•qualcosa che abbiamo subito, qualcosa che ci è stato sottratto senza permesso

•molesto, abuso, stupro

•impotenza, frigidità

 

Area del Supporto (a destra)

Mancanza di supporto finanziario

 

Area del Supporto (a sinistra)

Mancanza di supporto emotivo

 

Centro della Sopravvivenza

Paura di non farcela

•violazioni relative alla sopravvivenza (incidente, abuso, violenza, stupro)

•impotenza e frigidità

•primo anno di vita

 

Centro del Rifiuto

Abbandono

•critica, giudizio da parte degli altri

•rifiuto di sé stessi

•abbandono, pena nel cuore

 

Centro del Tradimento

•tradimento da parte di qualcuno in cui si riponeva fiducia

•auto-tradimento

 

La prossima volta che si proverà un dolore in un’area particolare, si può quindi prendere un momento per riflettere su una possibile correlazione interiore che lo abbia innescato. Ovviamente, è consigliabile rivolgersi ad un professionista per comprendere anche la componente fisica, ma senza dubbio il lato emotivo e spirituale della nostra salute è altrettanto importante. Viene messo da parte solo quando si sceglie di evitare qualsiasi tipo di sviluppo personale, per favorire una soluzione più rapida.

 

Mantenendo un approccio semplice, è possibile domandarsi che cosa proviamo in un’area specifica. Il primo passo è quello di evitare qualsiasi ritrosia si possa avere nell’andare a fondo di un sentimento; il passo successivo è quello di mantenersi aperti e onesti con se stessi. Magari è più semplice farsi aiutare da qualcuno che sia in grado di osservare tutto con maggiore obiettività. Allo stesso modo, è importante essere aperti e onesti.

 

Quando si comincia ad analizzare una sensazione che si prova in una data area, occorre chiedersi come è iniziata, perché la percepiamo e infine accettarla per quello che è. Dopo aver accettato quel sentimento, bisogna essere consapevoli del fatto che esso stesso è un’esperienza attraverso la quale possiamo crescere e che ci offre finalmente l’opportunità di andare oltre.

 

Una volta che diventiamo consapevoli dell’origine di una sensazione, abbiamo già fatto un grande passo in avanti. Il problema perderà di potere e potremo scegliere come porci di fronte a ciò che ha provocato quel blocco.

 

Alla fine di una giornata, il corpo può essere un ottimo strumento per mostrarci cosa stiamo trattenendo a livello emotivo, energetico e spirituale. Con una mente aperta, onestà e riflessione, è possibile arrivare all’origine del problema, scioglierlo e lasciarselo per sempre alle spalle.

http://www.generazionebio.com/notizie/4906-i-centri-energetici-emozionali-del-corpo.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

IPERTENSIONE : DUE INGREDIENTI NATURALI PER L'IPERTENSIONE

 

DUE INGREDIENTI NATURALI PER L’IPERTENSIONE

 

miele-acetoMiele e aceto di mele sono ricchi di potassio, che regola il livello di sodio nel sangue, normalizzando la pressione sanguigna. Entrambi, inoltre, contengono magnesio, che riduce la pressione sulla parete arteriosa. Questa combinazione viene anche comunemente usata come elisir anti-età, che purifica il corpo e aiuta a combattere i microbi.

 

Questa ricetta è ottimale anche per la salute del colon.

 

 

 

ELISIR PER L'IPERTENSIONE - ricetta

 

Ingredienti

1 bicchiere di acqua tiepida

1,5/2 cucchiai di aceto di mele

1,5/2 cucchiai di miele biologico

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Istruzioni

Mescolare gli ingredienti in acqua tiepida. Attendere che il miele sia completamente sciolto e bere lentamente. Il sapore in un primo momento non sarà piacevole, ma ci si abitua.

 

Dosi consigliate: uno o due bicchieri al giorno.

 

EFFETTI SULLA SALUTE

•Migliora la digestione e agisce sulla salute dell’intestino

•Disintossica

•Stimola la circolazione

•Rinforza le mucose della gola

•Previene la raucedine

•Energizza e allevia la stanchezza

•Abbassa la pressione sanguigna

•Rallenta l’invecchiamento precoce

•Sostiene le persone esaurite

http://www.generazionebio.com/notizie/4898-due-ingredienti-naturali-per-lipertensione.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

20 RIMEDI PER INFIAMMAZIONE E DOLORI ARTICOLARI

 

20 RIMEDI PER INFIAMMAZIONE E DOLORI ARTICOLARI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

infiammazioneCos’avete fatto l’ultima volta che avete sentito dolore o avuto mal di testa? Avete preso un antidolorifico?

 

Se è così, avete potenzialmente sottratto al vostro corpo la sua capacità a lungo termine di affrontare il dolore. Ma non è colpa vostra.

 

 

 

 

 

Nessuno ci racconta mai la verità su infiammazione, dolore, dolore cronico, gotta, formazione di acido urico e tutto ciò che può limitare la migliore espressione di ciò che siamo.

 

Per capire davvero il dolore dobbiamo anzitutto comprendere 2 cose.

 

L’infiammazione lavora su due livelli: primario e cronico (o secondario).

 

INFIAMMAZIONE PRIMARIA

Questo è il normale processo di disintossicazione e riparazione. Quando questo è efficiente, il tutto avviene in modo completamente asintomatico. Ogni giorno, quando camminiamo, mangiamo, facciamo esercizio fisico, ci rilassiamo o respiriamo, il corpo deve purificarsi ed eliminare le tossine e riparare eventuali lesioni cellulari che possiamo avere subito.

 

Quando è in atto un’infiammazione primaria, non sentiamo dolore e non ci accorgiamo di ciò che accade.

 

INFIAMMAZIONE SECONDARIA

Si verifica quando il corpo inizia a gonfiarsi, bloccarsi, provare dolore fino a farci assumere antidolorifici o farmaci che allevino il problema. Quando si assumono dei farmaci a lungo termine, però, occorre tenere sotto controllo il fegato, perché la maggior parte degli antidolorifici indeboliscono quello che è considerato lo strumento principale di disintossicazione, innescando un circolo vizioso di dolore anche peggiore!

 

Perciò, per liberarsi dal dolore cronico è necessario capire quali sono i precursori, per trattare la causa del problema. Ma prima di tutto, è bene sapere quali sono le principali cause di dolore:

•stress mentale

•dolcificanti artificiali

•fumo

•caffeina

•cibo industriale

•latticini

•zucchero

•farina

•alcol

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

•inquinamento

•carenza di sonno

 

Ecco cosa fare per supportare la risoluzione di eventi di dolore e iniziare a guarire la causa principale dell’interno.

 

carpal-tunnel-syndrome

 

E’ importante, prima di tagliare subito tutto ciò che non va, iniziare ad introdurre nella propria routine ciò che ha un impatto profondo in un periodo breve.

1.SONNO

La privazione del sonno provoca una risposta immunitaria elevata, così come una maggiore infiammazione. Questo può portare a diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari e ad una miriade di altre problematiche.

2.OMEGA 3

L’assunzione di integratori ricchi di questo nutriente aiuta il corpo ad avere più risposte infiammatorie primarie all’unisono, riducendo al minimo l’infiammazione cronica che causa dolore e sofferenza a molte persone. L’olio di krill è un’ottima opzione per assumere la giusta dose quotidiana di Omega 3.

3.CONSUMARE VERDURE

Le verdure verdi e i supercibi sono ricchi di sostanze fitochimiche, enzimi e sostanze nutritive. Presi a stomaco vuoto, questi nutrienti possono rafforzare e riparare le cellule. Per questo si raccomanda di iniziare la giornata con un bicchiere di acqua tiepida e limone, per attivare gli stessi processi digestivi che si ottengono dopo aver consumato un centrifugato di verdure.

4.SALUTE INTESTINALE

Gran parte della suscettibilità all’infiammazione dipende dall’intestino. E’ qui che risiede l’80% del sistema immunitario, perciò consumare alimenti ricchi di probiotici ripaga in termini di salute.

5.IDRATAZIONE

Una corretta idratazione è la chiave. Il corpo umano è costituito di acqua per l’80% circa. Perciò, avere il giusto apporto di acqua è di vitale importanza.

6.TISANA ALLO ZENZERO E ALLA CURCUMA

L’utilizzo di questi alimenti attraverso delle tisane fornisce risultati impressionanti. A volte si può aggiungere del miele, che non solo esalta il sapore, ma ne esalta il profilo aromatico.

7.BAGNO AL SALE DI EPSOM

Si tratta di un composto naturale minerale puro, composto da magnesio e solfato. Il magnesio è il secondo elemento più abbondante nelle cellule umane. Circa l”80% della popolazione ne è carente, spesso senza saperlo. Immergersi in questo bagno non solo aiuta a ridurre l’infiammazione, ma calma anche la mente e il corpo, fornendo anche il magnesio mancante.

8.INTEGRARE IL MAGNESIO

Un buon integratore di magnesio è ottimo per la salute intestinale e aiuta la disintossicazione, rilassando anche i muscoli del tratto gastrointestinale, favorendo i movimenti intestinali.

9.OLI ESSENZIALI

Sul dolore è molto efficace un massaggio utilizzando l’olio di menta piperita, ottimo su collo, schiena, ecc. Si consiglia di sperimentare con un paio di oli diversi, per scoprire il preferito. La lavanda è una grande opzione per indurre uno stato di calma. La menta piperita raffredda la zona, come farebbe una borsa di ghiaccio. Un altro olio essenziale efficace per l’infiammazione è il Frankinscense.

10.SAUNA AGLI INFRAROSSI

Chi tiene davvero alla propria salute dovrebbe considerare l’idea di investire nell’acquisto di una sauna o di cercare una palestra che ne abbia una di questo tipo. La tecnologia a infrarossi aiuta a stimolare la crescita dei mitocondri, riducendo e infine eliminando l’infiammazione. Questa sauna non è come quelle tradizionali: questo trattamento penetra più a fondo nelle cellule, riscalda il corpo dall’interno verso l’esterno. E’ un trattamento olistico stupefacente.

11.CURCUMA

Uno degli elementi in natura più efficaci nell’apportare sollievo al dolore, ha dalla sua parte più ricerche di qualsiasi altro alimento.

12.CAIENNA

Con il suo principio attivo, la capsaicina e le sue origini sudamericane, questa meravigliosa spezia distrugge letteralmente l’infiammazione. Meglio però non mangiare un peperoncino intero in una sola volta.

13.ZENZERO

Questa piccola radice contiene sostanze chimiche che aiutano l’infiammazione. Inoltre, è molto efficace quando si verificano disturbi intestinali, mal di pancia o indigestione, oltre che essere ottima per i dolori mestruali.

14.ROSMARINO

Questa è una di quelle cose facili da coltivare anche in giardino o sul balcone, pur essendo un principiante. Degli studi recenti hanno dimostrato che il rosmarino, anche se non ha i superpoteri di zenzero e curcuma, è in grado di combattere l’infiammazione grazie ai suoi ricchi contenuti di vitamina B6.

15.SALVIA

L’acido rosmarinico può essere facilmente assorbito dal tratto gastrointestinale e, una volta nell’organismo, agisce allo scopo di ridurre la risposta infiammatoria. Non solo aiuta con l’infiammazione, ma apporta un grande carico di antiossidanti. Aiuta anche la funzione cognitiva.

16.CRIOTERAPIA

La crioterapia consiste nell’entrare in una sorta di stanza dove l’aria diffusa è ad una temperatura molto bassa, sotto lo zero. Molti atleti vi si sottopongono, perché aiuta a ridurre il dolore e spesso a risolvere completamente alcuni disturbi.

17.CANNABIS

Questa erba molto potente contiene un cannabinoide, noto come cannabicromente, che ha dimostrato le sue proprietà antinfiammatorie.

18.AGOPUNTURA E CROMOPUNTURA

Nonostante lo scetticismo ancora diffuso, sono sempre più numerosi gli studi che dimostrano l’efficacia dell’agopuntura e della cromopuntura nella riduzione del dolore e nella diminuzione della somministrazione di farmaci antidolorifici in pazienti affetti da sindromi croniche.

19.TAI CHI

Uno studio recente ha dimostrato che il Tai Chi può ridurre l’infiammazione nei sopravvissuti al cancro al seno. Ci si concentra, attraverso un esercizio lento e una respirazione profonda, riducendo i livelli di stress e di infiammazione.

20.TE’ VERDE MATCHA

Questo tè riduce l’infiammazione e migliora la salute delle ossa nelle donne in post menopausa.

 

IL DOLORE E’ IN REALTA’ UNA COSA POSITIVA!

Per prima cosa, il dolore ci ricorda che siamo vivi. E, ancora meglio, che nella vita bisogna fare delle scelte e tutti possiamo scegliere di vivere al nostro meglio, senza dolore: dobbiamo solo decidere di farlo!

 

In secondo luogo, il dolore è come la spia dell’automobile: ci avverte che qualcosa sta succedendo nel nostro corpo. Spesso, il dolore è la manifestazione di qualcosa di più profondo. Questi segnali di pericolo ci permettono di ascoltarci e ricercare la salute e la felicità ottimale per noi. Basta volerlo!

http://www.generazionebio.com/notizie/4931-rimedi-infiammazione-dolori-articolari.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

LE VIBRAZIONI E LA LEGGE DELL'OTTAVA

LE VIBRAZIONI E LA LEGGE DELL’OTTAVA

L’Universo è fatto di energia che vibra ad una certa frequenza e la vibrazione di questa frequenza determina la sua forma. Possiamo noi applicare questo fatto per creare più benessere nella nostra vita ed accelerare la nostra evoluzione?

 

Una risposta può essere l’attivazione del DNA, un metodo basato sulle fondamentali della vibrazione.

 

 

Dalla sua interezza, l’Universo si suddivide in miliardi di galassie, asteroidi e pianeti. Allo stesso modo il nostro corpo può essere inteso come un Universo che si divide in cellule, molecole ed atomi. La singola cellula si divide in due, poi quattro, otto e così via dando origine all’Universo del nostro corpo, dove tutto vibra ad una determinata frequenza, mantenendo differenti espressioni nella forma e nella struttura.

 

Queste frequenze funzionano seguendo particolari leggi, come ad esempio le Tre Leggi della Dinamica di Newton o la Legge delle Ottave, che si basa sul funzionamento dell’energia all’interno di ottave di frequenze. Dal momento che tutto l’Universo è fatto di energia, compresi noi, anche la nostra esistenza vibra all’interno di ottave di frequenza.

 

Il nostro corpo è come uno strumento musicale e quello che dovremmo imparare a fare è conoscere a fondo questo strumento. Diventando sempre più bravi nell’imparare a “suonare” questo strumento, espandiamo la nostra vita e la nostra consapevolezza e, ampliando la nostra conoscenza su altre ottave, possiamo scegliere su quali di queste “suonare”. Esattamente come uno strumento musicale, più note ed accordi impariamo ad usare, maggiore sarà il nostro potenziale nel creare.

 

Il nostro corpo è un’ottava, completa di ghiandole ed organi che risuonano ad una certa frequenza. Quando la luce bianca di consapevolezza entra nel corpo, essa rifrange e viaggia attraverso sette organi e ghiandole con sette frequenze diverse. Ogni frequenza regola le caratteristiche e il colore della luce emessa. Per esempio: quando la luce della consapevolezza passa dalla ghiandola pineale, l’energia emessa è viola, per via della specifica vibrazione della ghiandola. Seguendo questo standard, la nostra “frequenza divina” è quando tutte e sette le frequenze vibrano al massimo del loro potenziale, o meglio, le sette frequenze più l’origine dell’ottava (il DO alto).

 

Quando il nostro corpo è “accordato” alla frequenza corretta viviamo in uno stato di profonda bellezza e prosperità, quasi uno stato divino.

 

LA FREQUENZA DIVINA

 

La guida da seguire per poter suonare al meglio il nostro “strumento” è basata sulla nostra frequenza della felicità. La nostra felicità riflette la nostra vera bellezza, intelligenza e percorso evolutivo, e ci guida ad essere sempre più aggiornati sul nostro modo di essere e vivere.

 

Proprio come i raggi del sole si suddividono in molteplici colori attraverso un prisma, accade la stessa cosa con la nostra frequenza della felicità. E’ la frequenza principale del nostro corpo mentre le ghiandole vibrano ad una certa variazione di questa frequenza.

 

Quando siamo malati e assumiamo un rimedio (che sia esso omeopatico, tradizionale, di agopuntura, erbe o musicoterapia) quello che cerchiamo di fare è di riportare le frequenze dell’organo (o organi) malati alla loro naturale vibrazione.

 

Quando ci sentiamo “completi” e “accordati” tutto è armonico e in salute. Così, quando sentiamo la necessità di curare qualche malattia, dobbiamo imparare ad ascoltarci meglio e capire qual è la frequenza disarmonica e come possiamo fare per riportare al pieno questa frequenza.

 

CURARE IL CORPO FISICO, EMOTIVO E SPIRITUALE

 

Molto spesso la medicina tradizionale occidentale viene criticata in quanto cerca soluzioni temporanee per i sintomi, non per le cause della malattia. C’è da dire che la medicina occidentale ha anche aspetti positivi; è utile nella diagnostica e nelle cure di emergenza, per esempio. Tuttavia, si affacciano elementi spirituali ed emotivi molto importanti che determinano il motivo per cui il nostro corpo funziona così e perché la nostra mente funziona così.

 

Come la scienza sta iniziando ad appurare, i pensieri ed i sentimenti che costituiscono il nostro corpo emotivo hanno un effetto diretto sul nostro corpo fisico e sull’espressione del DNA. Se noi non curiamo il nostro corpo emotivo e spirituale, si manifesta la malattia nel corpo fisico. Per questo motivo molte delle problematiche non possono essere risolte con la medicina occidentale, perché, anche se i sintomi sono fisici, la soluzione non può essere solo fisica, ma anche spirituale ed emotiva. Ricordiamo che tutto è interconnesso perché siamo essere olistici.

 

Quando non siamo sulla nostra frequenza divina (o della felicità), il nostro corpo sente la separazione dal suo naturale stato di grazia e manda segnali di allarme. Come risultato, qualcosa nel nostro corpo si ammala, oppure, questo istinto divino dentro di noi, ci conduce a situazioni di perpetuo distaccamento, come ad esempio può essere un incidente d’auto o finire bruscamente una relazione. La nostra realtà fisica riflette esattamente lo stato della nostra frequenza a livello emotivo e spirituale.

 

VIBRAZIONI: METTERE TUTTO INSIEME

 

Dal concepimento, le nostre cellule si dividono in due attraverso il processo di mitosi, rappresentando il bianco e il nero. Questo stato di crescita, per alcuni di noi, è già sufficiente, dal momento che abbiamo solo due colori da utilizzare per dipingere la nostra vita. A mano a mano che la nostra coscienza si espande, noi ci annoiamo, proprio come faremmo guardando film solo in bianco e nero. Durante il nostro percorso di crescita, come detto, la singola cellula si divide in due, poi in quattro, otto e così via. Iniziamo così a riconoscere di voler incorporare più colori nel nostro spettro di energia, dividendo il bianco e il nero in un’ottava di colori, otto differenti colori. Come detto, diverse aree del nostro corpo iniziano a risuonare ed emanare queste otto frequenze.

 

Se impariamo come usare queste frequenze, possiamo aggiungere colori alla nostra tavolozza.

 

Perché? Per essere bravi creatori, bravi pittori e musicisti. Vogliamo creare realtà vibranti, realtà più interessanti, più divertenti, con più amore.

 

L’attivazione dei centri di energia del corpo non ha come scopo solo la cura del corpo, ma ha anche scopi di evoluzione. Una volta che abbiamo gli strumenti per dipingere, non ci limiteremo solo a coprire piccole macchie sul muro, ma avremo possibilità di creare bellissimi quadri, per espanderci, crescere ed evolvere.

 

Ma l’evoluzione non si ferma qui; con il giusto supporto il nostro corpo continuerà ad evolversi verso l’infinito. Ricordiamoci che le stesse frequenze esistono anche su diverse scale, raddoppiandone l’intensità. Come musicisti sappiamo che la frequenza del DO centrale (130.813Hz) è la meta della frequenza del DO superiore (261.626 Hz) e così via.

 

Una volta esplorate le frequenze dell’ottava di mezzo, siamo pronti per esplorare le ottave superiori.

http://www.generazionebio.com/notizie/4942-vibrazioni-legge-ottava.html

 

Licenza Creative Commons
LE VIBRAZIONI E LA LEGGE DELL’OTTAVA di Simone Bresciani è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at http://www.generazionebio.com/notizie/4942-vibrazioni-legge-ottava.html.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili pressomailto:info@generazionebio.com.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

CURIOSE ANALOGIE TRA CHAKRA E PADRE NOSTRO

CURIOSE ANALOGIE TRA CHAKRA E PADRE NOSTRO

Il “Padre Nostro” è una preghiera molto venerata da cattolici e cristiani, poiché fu donata a Gesù da Dio stesso, affinché la insegnasse ai suoi discepoli. A questo proposito, esiste una teoria interessante, che trova una correlazione curiosa tra questa preghiera e i 7 chakra.

 

Prima di tutto, analizziamo il sistema dei chakra. I 7 chakra partono dalla parte superiore della testa e si fanno strada fino alla base della colonna vertebrale.

1.Corona

Colore associato: viola

Nome in Sanscrito: Sahasrara

Localizzazione: nella parte superiore della testa

Significato: conoscenza – diritto di aspirare a qualcosa. Dedizione alla consapevolezza divina e fiducia nell’Universo. Imparare a conoscere la propria spiritualità. Connessione con il concetto di “Dio” o di intelligenza superiore. Integrazione della propria coscienza e subconscio individuale nella supercoscienza.

Squilibri: emicrania, fotosensibilità, disturbi mentali. Nevralgia, senilità, disordini della lateralità e problemi di coordinazione. Epilessia, vene varicose e problemi ai vasi sanguigni. Eruzioni cutanee.

Stimolanti della Corona: concentrarsi sui sogni, scrivere le proprie visioni e invenzioni. Cibo e bevande viola. Pietre e abbigliamento viola. Utilizzare oli essenziali come lavanda e gelsomino.

2.Terzo Occhio

Colore associato: turchese

Nome in Sanscrito: Anja

Localizzazione: sulla fronte, in mezzo agli occhi

Significato: intuizione – diritto a “vedere”. Fiducia nella propria intuizione. Sviluppo delle proprie capacità psichiche. Realizzazione del Sé. Rilascio di pensieri negativi, nascosti e repressi.

Squilibri: difficoltà di apprendimento, problemi nel coordinamento, disturbi del sonno. Depressione, disturbi alla tiroide, ghiandole ingrossate. Febbre e influenza. Infezioni, problemi a bocca e mascella, lungua, collo e spalle. Iperattività. Disturbi premestruali e ormonali in genere, sbalzi di umore, gonfiore, menopausa.

Stimolanti del Terzo Occhio: osservazione delle stelle, cibo e bevande color turchese. Pietre e abiti turchese. Utilizzo di oli essenziali turchese, come patchouli o frankincense.

3.Gola

Colore associato: blu

Nome in Sanscrito: Vishudda

Localizzazione: regione della gola

Significato: relazioni – diritto di parola. Imparare ad esprimere se stessi e ad avere fiducia. Lealtà, organizzazione e pianificazione.

Squilibri: disturbi della tiroide, ghiandole ingrossate. Febbre e influenza. Infezioni, problemi alla bocca e alla mascella. Iperattività.

Stimolanti della Gola: canto (sotto la doccia), poesia, collezionismo. Conversazioni profonde. Cibo e bevande di colore blu. Pietre e vestiti blu. Utilizzare oli essenziali come camomilla o geranio.

4.Cuore

Colore associato: verde

Nome in Sanscrito: Anahata

Localizzazione: centro del torace

Significato: relazioni – diritto di amare. Amore, perdono, compassione. Capacità di avere auto-controllo. Accettazione di se stessi.

Squilibri: cuore e disturbi respiratori. Cancro al Seno, dolore al petto. Ipertensione. Passività. Problemi al sistema immunitario, tensione muscolare.

Stimolanti del Cuore: passeggiate nella natura, tempo trascorso in famiglia o con gli amici. Cibi e bevande verdi. Pietre e abiti di colore verde. Utilizzare oli essenziali come eucalipto o pino.

5.Plesso Solare

Colore associato: giallo

Nome in Sanscrito: Manipura

Localizzazione: sopra l’ombelico, nella zona dello stomaco

Significato: potenza – diritto di Pensare. Equilibrio dell’intelletto, fiducia in se stessi e potere dell’ego. Capacità di auto-controllo e umorismo.

Squilibri: problemi digestivi, ulcera, diabete, ipoglicemia, costipazione. Nervosismo, tossicità, parassiti, colite, scarsa memoria.

Stimolanti del Plesso Solare: prendere lezione, leggere libri informativi, fare puzzle mentali. Luce solare. Programmi di disintossicazione. Cibi e bevande gialli. Pietre e capi d’abbigliamento gialli. Utilizzare oli essenziali gialli, come limone o rosmarino.

6.Sacro

Colore associato: arancione

Nome in Sanscrito: Svadisthana

Localizzazione: sotto l’ombelico, nel basso addome

Significato: sentimenti – diritto di Percepire. Collegato alla nostra capacita sensitive e alle questioni relative ai sentimenti. Capacità di socializzare e problemi intimi.

Squilibri: disordini alimentari. Alcol, droga. Depressione. Dolore lombare. Asma e allergie, Infezione da Candida e lieviti. Problemi urinari. Problemi intimi come impotenze e frigidità.

Stimolanti del Sacro: bagni aromatici caldi, acqua gym, massaggi. Cibo e bevande arancioni. Pietre e abiti arancioni. Utilizzare oli essenziali come melissa o arancio

7.Radice

Colore associato: rosso

Nome in Sanscrito: Muladhara

Localizzazione: base della colonna vertebrale, coccige

Significato: sopravvivenza del diritto di esistere. Ha a che vedere con le attività legate al mondo materiale e fisico. Capacità di cavarsela da soli e problemi di sicurezza.

Squilibri: anemia, affaticamento, mal di schiena, sciatica, depressione. Raffreddori frequenti, mani e piedi freddi.

Stimolanti della Radice: esercizio fisico, sonno ristoratore, giardinaggio, ceramica e argilla. Cibo e bevande rosse. Pietre e vestiti rossi. Utilizzare oli essenziali come ylang ylang o legno di sandalo

 

Ed ecco il Padre Nostro, nella versione in uso presso la Chiesa Evangelica Valdese:

 

 

 

 

 

Padre Nostro che sei nei cieli

Sia santificato il tuo nome

Venga il tuo Regno, sia fatta la tua volontà,

come in Cielo, così in Terra

Dacci oggi il nostro pane quotidiano,

Rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori

Non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male

Tuo è il Regno, la Potenza e la Gloria nei secoli dei secoli,

Amen

 

Se facciamo un raffronto tra i il sistema dei chakra e la preghiera, le connessioni e le coincidenze sono affascinanti. Anche se non c’è nulla di dimostrato, fa riflettere. Questa è solo un’interpretazione. Il consiglio è quello di mantenere la mente aperta, magari per percepire la propria personale interpretazione.

 

crown

 

Padre Nostro che sei nei cieli – Chakra della Corona

Stabilire una connessione con ciò che sta sopra di noi. Come sopra, così sotto. La connessione con il nostro concetto di Dio o di un’Intelligenza superiore. Integrare la propria coscienza e subconscio nella supercoscienza.

 

thirdeye

 

Sia santificato il tuo nome – Terzo Occhio

Sia santificato il nome, perché la vista attraverso il terzo occhio ci permette di connetterci ad uno spazio sacro, la Terra consacrata della divinità.

 

throat

 

Venga il tuo Regno, sia fatta la tua volontà – Gola

Basti pensare alla definizione di Abracadabra, che sta essenzialmente per “quando parlo, creo”. Essere consapevoli del chakra della gola, in combinazione con la volontà delle proprie parole è l’idea principale espressa in questo passaggio.

 

heart

 

Come in Cielo, così in Terra – Cuore

In molte culture antiche, la nozione congruente del Cuore Sacro non è disgiunta dall’idea cristiana. Gesù aveva un cuore completamente risvegliato, il suo “spazio sacro” era stato completamente attivato. Ciò che crea confusione è che il suo cuore era IL cuore sacro, ma la verità celeste è che tutti noi possiamo risvegliare la scintilla divina dentro di noi. Questa è gnosi: connettere il basso, il sopra e il dentro. Si può portare il Paradiso in Terra, vivendo attraverso la purezza del nostro cuore.

 

plexus

 

Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori – Plesso Solare

Il plesso solare, come il terzo occhio, è un centro dell’intuizione, stavolta quello del conflitto basato sull’ego. Il potere personale è il diritto di pensare, Equilibrio, intelligenza, fiducia in sé stessi e potere dell’ego. Possibilità di avere autocontrollo e umorismo. Il pane quotidiano si può vedere come il nutrimento spirituale dalla fonte, che ci tiene in linea con il nostro essere eterico, in contrasto con la natura egoista della Terra che può portarci fuori strada. Il perdono degli altri è il cibo degli dei.

 

spleen

 

E non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male – Sacro

Tentazioni basate sul vizio possono essere causate da uno squilibrio dei sentimenti. Quando la nostra connessione con i nostri sentimenti sociali e intimi è fuori strada, questo può spingerci a perdere la direzione, spingendoci verso qualcosa di negativo. Collegarsi a questo chakra, e a questa parte della preghiera, ci fa ricordare che dobbiamo onorare i nostri sentimenti ed essere gentili con noi stessi. Quando si presenta un cattivo sentimento, bisogna identificarlo, non annegare nel dolore o mascherarlo con una delle 7 tentazioni del peccato (che sono l’antitesi dei chakra).

 

root

 

Tuo è il Regno, tuo il Potere e la Gloria, nei Secoli dei Secoli, Amen – Chakra della Radice

“Tuo è il Regno” si può osservare dal punto di vista metaforico che non vi è una separazione tra Dio e il nostro vestito di carne corporea guidato dal nostro spirito in questo piano umano dell’esistenza. Conoscere se stessi corrisponde a conoscere Dio. Tutti siamo stati creati per essere creativi, che è il nostro ultimo atto di divinità. La capacità di creazione è infinita (nei secoli dei secoli) e ci ricorda che lo scopo del nostro cammino e l’Unità.

 

Fonte

 

Articolo in lingua italiana a cura di generazionebio.com. E’ possibile riprodurlo non a scopi commerciali e integralmente solo citando la fonte e con un link cliccabile che punti all’articolo originale in italiano.

http://www.generazionebio.com/notizie/4970-analogie-chakra-padre-nostro.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli