Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Categoria: "Crescita spirituale"

LA PICCOLA ANIMA E IL SOLE di Donald Walsch:

LA PICCOLA ANIMA E IL SOLE  di  Donald Walsch: 

C'era una volta, in un luogo fuori dal tempo, una Piccola Anima che disse a Dio: "Io so chi sono!"

"Ma e' meraviglioso! E dimmi, chi sei?" chiese il Creatore. 

"Sono la Luce!"

Il volto di Dio si illumino' di un grande sorriso.

"E' proprio vero! Tu sei la Luce." 

La Piccola Anima si senti' tanto felice, perche' aveva finalmente scoperto quello che tutti i suoi simili nel Regno avrebbero dovuto immaginare.

"Oh", mormoro', "e' davvero fantastico!" 

Ben presto pero', sapere chi era non fu piu' sufficiente.

Sentiva crescere dentro di se' una certa agitazione, perche' voleva essere cio' che era.

Torno' quindi da Dio (un'idea niente male per chiunque desideri essere Chi E' in Realta') e, dopo aver esordito con un:

"Ciao, Dio!" domando': "Adesso che so Chi Sono, va bene se lo sono?" 

E Lui rispose: "Intendi dire che vuoi essere Chi Sei Gia'?"

"Beh, una cosa e' saperlo, ma quanto a esserlo veramente...

Insomma, io voglio capire come ci si sente nell'essere la Luce!"

"Ma tu sei la Luce", ripete' Dio, sorridendo di nuovo.

"Si, ma voglio scoprire che cosa si prova!"

piagnucolo' la Piccola Anima. 

"Eh, gia'" ammise il Creatore nascondendo a malapena una risatina, "avrei dovuto immaginarmelo.

Hai sempre avuto un grande spirito d'avventura."

Poi cambio' espressione.

"Pero', pero'... C'e' un problemino.."

"Di che si tratta?"

"Ebbene, non c'e' altro che Luce. Vedi io ho creato solo cio' che sei e, di conseguenza, non posso suggerirti nulla per sentire Chi Sei, perche' non c'e' niente che tu non sia." 

"Ehh?" balbetto' la Piccola Anima,

che a quel punto faceva fatica a seguirlo.

"Mettiamola in questo modo", spiego' Dio. "Tu sei come una candela nel Sole. Oh, esisti, indubbiamente. In mezzo a milioni di miliardi di altre candele che tutte insieme lo rendono cio' che e'.

E il sole non sarebbe il Sole senza di te.

Senza una delle sue fiammelle rimarrebbe una semplice stella...

perche' non risulterebbe altrettanto splendente.

E, dunque, la domanda e' questa:

Come fare a riconoscersi nella Luce quando se ne e' circondati ?" 

"Ehi", protesto' la Piccola Anima, "il Creatore sei tu. Escogita una soluzione !"

Lui sorrise di nuovo. "L'ho gia' trovata", affermo'.

"Dal momento che non riesci a vederti come Luce quando sei dentro la luce, verrai sommerso dalle tenebre." 

"E che cosa sarebbero queste tenebre"

"Sono cio' che tu non sei" fu la Sua risposta.

"Mi faranno paura?"

"Solo se sceglierai di lasciarti intimorire", lo tranquillizzo'

Dio.

"In effetti, non esiste nulla di cui avere paura, a meno che non sia tu a decidere altrimenti.

Vedi, siamo noi a inventarci tutto. A lavorare di fantasia." 

"Ah, se e' cosi'..." fece un sospiro di sollievo la Piccola Anima. 

Poi Dio prosegui' spiegando che si arriva alla percezione delle cose quando ci appare il loro esatto opposto.

"E questa e' una vera benedizione", affermo', "perche', se cosi' non fosse, tu non riusciresti a distinguerle. 

Non capiresti che cos'e' il Caldo senza il Freddo, ne' che cos'e'

Su se non ci fosse Giu', ne' Veloce senza Lento.

Non sapresti che cos'e' la Destra in mancanza della Sinistra, e neppure che cosa sono Qui e Adesso, se non ci fossero La' e Poi.

Percio' - concluse - quando le tenebre saranno ovunque, non dovrai agitare i pugni e maledirle.

Sii piuttosto un fulgore nel buio e non farti prendere dalla collera.

Allora saprai Chi Sei in Realta', e anche tutti gli altri lo sapranno.

Fa' che la tua Luce risplenda al punto da mostrare a chiunque quanto sei speciale!"

 "Intendi dire che non e' sbagliato fare in modo che gli altri capiscano il mio valore?" chiese la Piccola Anima.

"Ma naturalmente!" ridacchio' Dio.

"E' sicuramente un bene! Rammenta, pero', che non significa migliore. 

Tutti sono speciali, ognuno a modo proprio!

Tuttavia, molti lo hanno dimenticato. Capiranno che e' buona cosa esserlo nel momento in cui lo comprenderai tu." 

"Davvero?" esclamo' la Piccola Anima danzando, saltellando e ridendo di gioia.

"Posso essere speciale quanto voglio?"

"Oh, si, e puoi iniziare fin da ora", rispose il Creatore che danzava, saltellava e rideva a Sua volta. 

"In che modo ti va di esserlo?"

"In che modo? Non capisco."

"Beh", suggeri' Dio, "essere la Luce non ha altri significati, ma l'essere speciali puo' essere interpretato in vari modi.

Lo si e' quando si e' teneri, o quando si e' gentili, o creativi.

E ancora, si e' speciali quando ci si dimostra pazienti.

Ti vengono in mente altri esempi?" 

La Piccola Anima rimase seduta per qualche istante a riflettere.

"Ne ho trovati un sacco!" esclamo' infine.

"Rendersi utili, e condividere le esperienze, e comportarsi da buoni amici.

Essere premurosi nei confronti del prossimo.

Ecco, questi sono modi per essere speciali!". 

"Si!" ammise Dio, "e tu puoi sceglierli tutti, o trovare qualsiasi altro modo per essere speciale che ti vada a genio, in ogni momento.

Ecco che cosa significa essere la Luce." 

"So cosa voglio essere, io so cosa voglio essere!" annuncio' la Piccola Anima sprizzando felicita' da tutti i pori.

E ho deciso che scegliero' quella parte che viene chiamata essere disposti al perdono.

Non e' forse speciale essere indulgenti?

"Oh, certo", assicuro' Dio. "E' molto speciale." 

"Va bene, e' proprio quello che voglio essere.

Voglio saper perdonare.

Voglio Fare Esperienza in questo modo." 

"C'e' una cosa pero' che dovresti sapere." 

La Piccola Anima fu quasi sul punto di perdere la pazienza.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
il linguaggio informatico di Dio
LIBRO IN VENDITA Scritto dal Dott. Emanuel Celano - Un testo unico che coniuga informatica, fisica quantistica e spiritualità
IL LINGUAGGIO INFORMATICO DI DIO [ QUI ]

Sembrava ci fosse sempre qualche complicazione.

"Che c'e' ancora?" ribatte' con un sospiro.

"Non c'e' nessuno da perdonare", disse Dio.

 "Nessuno?" Era difficile credere a cio' che aveva appena udito.

"Nessuno", ripete' il Creatore. "Tutto cio' che ho creato e'

perfetto.

Non esiste anima che sia meno perfetta di te. Guardati attorno." 

Solo allora la Piccola Anima si rese conto che si era radunata una grande folla.

Tanti altri suoni simili erano arrivati da ogni angolo del Regno perche' si era sparsa la voce di quella straordinaria conversazione con Dio e tutti volevano ascoltare. 

Osservando le innumerevoli altre anime radunate li' intorno, non pote' fare a meno di dare ragione al Creatore.

Nessuna appariva meno meravigliosa, meno magnifica o meno perfetta.

Tale era il prodigio di quello spettacolo, e tanta era la Luce che si sprigionava tutt'attorno, che la Piccola Anima riusciva a malapena a tenere lo sguardo fisso sulla moltitudine. 

"Chi, dunque, dovrebbe essere perdonato?" torno' alla carica Dio.

"Accidenti, mi sa proprio che non mi divertiro'!

Mi sarebbe tanto piaciuto essere Colui Che Perdona.

Volevo sapere come ci si sente a essere speciali in quel senso."

 La Piccola Anima capi', in quel momento, che cosa si prova a essere tristi. 

Ma un'Anima Amica si fece avanti tra la folla e disse:

"Non te la prendere, io ti aiutero'."

"Dici davvero? Ma che cosa puoi fare?"

"Ecco, posso offrirti qualcuno da perdonare!"

"Tu puoi..."

"Certo! Posso venire nella tua prossima vita e fare qualcosa che ti consentira' di dimostrare la tua indulgenza." 

"Ma perche'? Per quale motivo?" chiese la Piccola Anima.

"Sei un Essere di suprema perfezione! Puoi vibrare a una velocita'

cosi' grande da creare una Luce tanto splendente da impedirmi quasi di guardarti!

Che cosa mai potrebbe indurti a rallentare le tue vibrazioni fino a offuscarla? Che cosa potrebbe spingere te che sei in grado di danzare in cima alle stelle e viaggiare per il Regno alla velocita' del pensiero a calarti nella mia vita e divenire tanto pesante da compiere questo atto malvagio?" 

"E' semplice", spiego' l'Anima Amica, "perche' ti voglio bene."

Sentendo quella risposta, lo stupore invase la Piccola Anima.

"Non essere tanto meravigliato, Piccola Anima.

Tu hai fatto lo stesso per me. Davvero non ricordi?

Oh, abbiamo danzato insieme molte volte, tu e io.

Nel corso di tutte le eta' del mondo e di ogni periodo storico, abbiamo ballato.

Abbiamo giocato per tutto l'arco del tempo e in molti luoghi.

Solo che non te ne rammenti. 

"Entrambi siamo stati Tutto. Siamo stati Su e Giu', la Sinistra e la Destra, il Qui e il La', l'Adesso e il Poi; e anche maschio e femmina, bene e male:

siamo ambedue stati la vittima e l'oppressore.

Ci siamo incontrati spesso, tu e io, in passato; e ognuno ha offerto all'altro l'esatta e perfetta opportunita'

di Esprimersi e di Fare Esperienza di Cio' che Siamo in Realta'." 

"E quindi", continuo' a spiegare l'Anima Amica, "io verro' nella tua prossima vita e, questa volta, saro' il cattivo.

Commentero' nei tuoi confronti qualcosa di veramente terribile, e allora riuscirai a provare come ci si sente nei panni di Colui Che Perdona". 

"Ma che cosa farai", domando' la Piccola Anima, leggermente a disagio, "da risultare tanto tremendo?"

"Oh", rispose l'Anima Amica strizzando l'occhio, "ci faremo venire qualche bella idea". 

Poi soggiunse a voce bassa:

"Sai, tu hai ragione riguardo a una cosa".

"E quale sarebbe?"

"Dovro' diminuire alquanto le mie vibrazioni, e aumentare a dismisura il mio peso per commettere questa brutta cosa.

Mi tocchera' fingere di essere cio' che non sono.

E quindi, ti chiedo in cambio un favore." 

"Oh, qualsiasi cosa, qualsiasi cosa!" grido' la Piccola Anima, che intanto ballava e cantava.

"Riusciro' a perdonare, riusciro' a perdonare!"

Poi si rese conto del silenzio dell'Anima Amica e allora chiese:

"Che cosa posso fare per te? Sei davvero un angelo, sei cosi' disponibile ad accontentarmi!" 

"E' naturale che sia un angelo!" li interruppe Dio.

"Ognuno di voi lo e'! E rammentatelo sempre:

Io vi ho mandato solo angeli." 

A quel punto la Piccola Anima senti' ancora piu' forte il desiderio di esaudire la richiesta e chiese di nuovo:

"Che cosa posso fare per te?"

"Quando ti colpiro' e ti maltrattero', nell'attimo in cui commettero'

la cosa peggiore che tu possa immaginare, in quello stesso istante ..." 

"Si? Si..."

"Dovrai rammentare Chi Sono in Realta'", concluse l'Anima Amica gravemente.

"Oh, ma lo faro'!" esclamo' la Piccola Anima, "lo prometto!

Ti ricordero' sempre cosi' come sei qui, in questo momento!" 

"Bene", commento' l'Anima Amica, "perche', vedi, dopo che avro' finto con tanta fatica, avro' dimenticato chi sono.

E se non mi ricorderai per come sono, potrei non rammentarmelo per un sacco di tempo.

Se mi scordassi Chi Sono, tu potresti addirittura dimenticare Chi Sei, e saremo perduti entrambi.

E allora avremmo bisogno di un'altra anima che venisse in nostro soccorso per rammentarci Chi Siamo." 

"No, questo non accadra'!" promise la Piccola Anima.

"Io ti ricordero'! E ti ringraziero' per avermi fatto questo dono:

l'opportunita' di provare Chi Sono." 

Quindi, l'accordo fu fatto.

E la Piccola Anima ando' verso una nuova vita, felice di essere la Luce e raggiante per la parte che aveva conquistato, la Capacita' di Perdonare. 

Attese con ansia ogni momento in cui avrebbe potuto fare questa esperienza per ringraziare l'anima che con il suo amore l'aveva resa possibile. 

E in tutti gli istanti di quella nuova vita, ogni qualvolta compariva una nuova anima a portare gioia o tristezza specialmente tristezza ricordava quello che aveva detto Dio. 

"Rammentatelo sempre", 

aveva affermato con un sorriso,

"Io vi ho mandato solo angeli".

 

www.donaldwalsch.com

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Tu sei un FARO!! E allora ascolta!

Amati,

 E'molto interessante  vedere come gli Umani lavorano con altri Umani,specialmente quando uno di loro e' un faro

Tu sei un FARO!!!!!!!!!!!! E allora ascolta!
Alcuni si arrabbiano molto in tua/vostra presenza.

Potete non aver fatto proprio nulla,neanche parlato,ma solo portando la vostra luce da un luogo all'altro,spesso create in chi non segue un cammino, frustrazione.
Fa tutto parte dell'interazione dei vostri campi interdimensionali .
Forse e' questa la cosa,tra tutte quelle che vi abbiamo descritto succedere, che ben illustra cio' che sta avvenendo nella vostra vita con quelli che vi tradiscono e vi voltano le spalle. 

Fari, siate pazienti, Essi portano energia che non si commisura alla vostra.!!!!!!!! 

Li rendete frustrati lo sapevate?

E l'ironia e' che questo viene citato come una delle frustrazioni dell'operatore di luce,quando,invece, siete voi a rendere loro frustrati. 

Voi siete quelli che portano la luce!

Si genera automaticamente quando iniziate a vibrare piu' elevato e sviluppate la vostra divinita'. 

Ovunque camminiate,la vostra luce trasmutera' qualsiasi energia oscura sul vostro cammino

.Non c'e' alcun bisogno di protezione 

.Usate la luce che avete per saturare del tutto qualsiasi cosa inappropriata con cui venite a contatto. 

Questa e' la realta ed e' una promessa. 

e' una cosa di cui abbiamo parlato molte volte in passato 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
il linguaggio informatico di Dio
LIBRO IN VENDITA Scritto dal Dott. Emanuel Celano - Un testo unico che coniuga informatica, fisica quantistica e spiritualità
IL LINGUAGGIO INFORMATICO DI DIO [ QUI ]

.Per favore,comprendete che la vostra luce non e' una forza invasiva ma una forza neutralizzante.!!!!!!!!!!!!!! 

E ancora,la stanza buia viene illuminata e facendolo si vede 

E' invasivo solamente per il buio!


Non siate frustrati e spaventati da chi intorno a voi porta le energie piu' buie. 

In questa nuova energia anche l'essere Umano piu' oscuro che potete immaginare,in vostra presenza non avra' possibilita' di sfondare la luce che portate. 

Quelli che tentano di proiettare oscurita' hanno bisogno di uno spazio vuoto privo di luce perche' la loro oscurita' possa esistere. 


Ecco il motivo,comunque,per cui c'e' cosi' tanta frustrazione in moltissimi di loro. Ed e’ per questo che, anche se avete ragione voi, vi rispondono cosi’ male! 

Quelli che per scelta portano con se' l'energia dell'oscurita' semplicemente non arriveranno da nessuna parte tentando di fare quello che facevano di solito....influenzare tutto intorno a loro creando paura. 

Quando si accorgeranno di non potervi influenzare, si arrabbieranno moltissimo. 

Lo avete notato? 

Si arrabbiano perche' voi non reagite alla loro oscurita'


KRYON

www.kryon.com

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

SAGGEZZA DEI NATIVI AMERICANI

SAGGEZZA DEI NATIVI AMERICANI                      

Un uomo Sacro ama il silenzio, ci si avvolge come in una coperta: un silenzio che parla, con una voce forte come il tuono, che gli insegna tante cose. Uno sciamano desidera essere in un luogo dove si senta solo il ronzio degli insetti. Se ne sta seduto, con il viso rivolto a ovest, e chiede aiuto. Parla con le piante, ed esse rispondono. Ascolta con attenzione le voci degli animali. Diventa uno di loro. Da ogni creatura affluisce qualcosa dentro di lui. Anche lui emana qualcosa: come e che cosa io non lo so, ma è così. Io l’ho vissuto. Uno sciamano deve appartenere alla terra: deve leggere la natura come un uomo bianco sa leggere un libro.
Cervo Zoppo Sioux

Servire gli altri, essere di qualche utilità alla famiglia, alla comunità, alla nazione o al mondo, è uno degli scopi principali per i quali gli esseri umani sono stati creati. Non ti riempire di affari personali dimenticando i tuoi compiti più importanti. La vera felicità è solo per chi dedica la propria vita al servizio degli altri.
Codice Etico dei Nativi Americani

Ci sono quattro strade che possono portarti dove vuoi andare.
La prima ti conduce dove ti manda il tuo primo pensiero.
Non è la strada giusta. Rifletti un poco.
Affronti allora la seconda.
Rifletti nuovamente ma non scegli ancora.
Finalmente, alla quarta riflessione tu sarai sulla strada giusta.
Così non rischierai più nulla.
Qualche volta, lascia passare una giornata prima di risolvere il tuo problema.
Diablo

 

Gli anziani meritano il massimo rispetto, perché ci hanno tramandato le tradizioni, la cultura e la Lingua. Essi ancora oggi, con la loro saggezza, ci aiutano a rendere migliore la nostra vita.
Sinta Glesha

Lungo il cammino delle vostra vita fate in modo di non privare gli altri della felicità. Evitate di dare dispiaceri ai vostri simili ma, al contrario, vedete di procurare loro gioia ogni volta che potete! Sioux

Quando al mattino ti svegli, ringrazia il tuo Dio per la luce dell’aurora, per la vita che ti ha dato e per la forza che ritrovi nel tuo corpo. Ringrazia il tuo Dio anche per il cibo che ti dà e per la gioia della vita. Se non trovi un motivo per elevare una preghiera di ringraziamento, allora vuol dire che sei in errore.

Tecumseh Shawnee 

Non perseguitare mai un tuo simile, a causa
della sua religione. Rispetta invece ciò in cui gli
altri credono, se vuoi che loro, in cambio, rispettino te.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
il linguaggio informatico di Dio
LIBRO IN VENDITA Scritto dal Dott. Emanuel Celano - Un testo unico che coniuga informatica, fisica quantistica e spiritualità
IL LINGUAGGIO INFORMATICO DI DIO [ QUI ]

Tecumseh

Pace non è solo il contrario di guerra, non è solo lo spazio temporale tra due guerre….
Pace è di più. E’ la legge della vita. E’ quando noi agiamo in modo giusto e quando
tra ogni singolo essere regna la giustizia.

Detto irochese

Solo quando l’ultimo fiume sarà prosciugato,
solo quando l’ultimo albero sarà tagliato,
solo quando l’ultimo animale sarà ucciso,
solo allora capirai (uomo bianco) che il denaro non si mangia.

indiani Creek

Questo noi sappiamo: la terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra. Tutte le cose sono collegate, come il sangue che unisce una famiglia. Non è stato l’uomo a tessere la tela della vita, egli ne è soltanto un filo. Qualunque cosa egli faccia alla tela, lo fa a se stesso.
capo Seattle

L’uomo bianco è stato qui solo per poco e conosce poco degli animali. Egli scrive tutto in un libro per non dimenticare: ma i nostri antenati si unirono agli animali, appresero tutti i loro modi di vita e passarono questa sapienza da una generazione all’altra.
Indiano Ojibwa del Minnesota

Sono andato alla fine della terra, sono andato alla fine delle acque, sono andato alla fine del cielo, sono andato alla fine delle montagne, non ho trovato nessuno che non fosse mio amico.
Canto per il Dio della Piccola Guerra, Navajo

 

  

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Ogni giorno devi decidere se essere un bicchiere d'acqua o il mare

Chi sono io?  

Chi sono io?
Chiese un giovane a un maestro di spiritualità
Sei quello che pensi!
Rispose il saggio.
Te lo spiego con una breve storia:

Un giorno, dalle mura di una città, al tramonto si videro dell persone che si abbracciavano, sulla linea dell'orizzonte.
"Sono un papà e una mamma".
Pensò una bambina innocente.

"Sono due amanti".

Pensò un uomo dal cuore torbido.

"Sono due amici che s'incontrano dopo molti anni".

Pensò un uomo solo.

"Sono due mercanti che hanno concluso un buon affare".

Pensò un uomo avido di denaro.

"É un uomo che abbraccia un figlio di ritorno dalla guerra".

Pensò una donna dall'animo tenero.

"É una figlia che abbraccia il padre di ritorno da un viaggio".

Pensò un uomo addolorato per la morte di una figlia.

"Sono due innamorati".

Pensò una fanciulla che sognava l'amore.

"Sono due uomini che lottano all'ultimo sangue".

Pensò un assassino.


"Chissà perché si abbracciano".

Pensò un uomo dal cuore arido.

"Che bello vedere due persone che si abbracciano!"

Pensò un uomo di Dio.


Ogni pensiero, concluse il maestro, rivela quello che sei.

Esamina di frequente i tuoi pensieri: possono rivelarti molte più cose su di te, di qualsiasi maestro! 

La fatina 

C'era una volta una fatina che amava entrare di notte nelle case della gente e lasciare dei doni. 
Per via di una macchia che le deturpava il viso, la fatina era visibile solo di notte come ombra, mentre, durante il giorno si rendeva completamente invisibile. 
Così, al sicuro dallo sguardo della gente, la fatina osservava la felicità delle persone a cui aveva lasciato i propri doni e sorrideva, ma avrebbe tanto desiderato essere al posto di quelle persone, godere di quella felicità. 
Tuttavia sapeva che la sua natura non le avrebbe permesso di esaudire quel sogno, perché le fate sono esseri orribili, esistono solo per fare doni alla gente e nulla più.
Così, rassegnata al proprio destino, la fatina continuava a distribuire i propri doni, convinta che nessuno la vedesse. 
Ma un giorno le si parò dinanzi un grande mago con un mantello del colore del cielo che le disse: "Io so come puoi realizzare il tuo sogno".
La fatina, presa dallo spavento fuggì via. 
Intanto più i giorni passavano, più le parole del mago risuonavano nella testa della fatina, che ad un tratto decise di andare alla ricerca del mago, ma vergognandosi del proprio aspetto, iniziò a seguirlo a distanza, nella speranza di capire da sola cose le avrebbe potuto insegnare.
Così la fatina scoprì che anche il mago faceva dei doni ed erano addirittura più belli dei suoi, ma era felice perché organizzava delle grandi feste in cui la gente si divertiva e portava al mago altri doni in cambio.
Ad un tratto la fatina, decise di prendere il coraggio a due mani e si presentò un po' tremante davanti al mago.
Il mago sorrise con dolcezza e trasse di tasca uno specchio magico in cui c'era l'immagine di una bella fanciulla.
La fatina chiese: "Chi è?".
"Sei tu, rispose il mago  questa è l'immagine di te che vedranno le persone a cui lascerai i tuoi doni se solo non fuggirai e tenderai la tua mano verso di loro per ricevere in cambio un cristallo magico con cui potrai ogni volta cancellare una parte di quella macchia che hai dentro il tuo cuore".  

I due uomini 

In una clinica, a un uomino era permesso mettersi seduto sul letto per un'ora ogni pomeriggio, per aiutare il drenaggio dei fluidi dal suo corpo. Un altro uomo doveva restare sempre sdraiato. Infine i due uomini fecero conoscenza e cominciarono a parlare per ore. Parlarono delle loro mogli e delle loro famiglie, delle loro case, del loro lavoro, del loro servizio militare e dei viaggi che avevano fatto. 
Ogni pomeriggio l'uomo che stava nel letto vicino alla finestra poteva sedersi e passava il tempo raccontando al suo compagno di stanza tutte le cose che poteva vedere fuori dalla finestra. L'uomo nell'altro letto cominciò a vivere per quelle singole ore nelle quali il suo mondo era reso più bello e più vivo da tutte le cose e i colori del mondo esterno. 
La finestra dava su un parco con un delizioso laghetto. Le anatre e i cigni giocavano nell'acqua mentre i bambini facevano navigare le loro barche giocattolo. Giovani innamorati camminavano abbracciati tra fiori di ogni colore e c'era una bella vista della città in lontananza. Mentre l'uomo vicino alla finestra descriveva tutto ciò nei minimi dettagli, l'uomo dall'altra parte della stanza chiudeva gli occhi e immaginava la scena.In un caldo pomeriggio l'uomo della finestra descrisse una parata che stava passando. Sebbene l'altro uomo non potesse sentire la banda, poteva vederla.Con gli occhi della sua mente così come l'uomo dalla finestra gliela descriveva. Passarono i giorni e le settimane. Un mattino l'infermiera del turno di giorno portò loro l'acqua per il bagno e trovò il corpo senza vita dell'uomo vicino alla finestra, morto pacificamente nel sonno.
L'infermiera diventò molto triste e chiamò gli inservienti per portare via il corpo. 
Non appena gli sembrò appropriato, l'altro uomo chiese se poteva spostarsi nel letto vicino alla finestra. L'infermiera fu felice di fare il cambio, e dopo essersi assicurata che stesse bene, lo lasciò solo. 
Lentamente, dolorosamente, l'uomo si sollevò su un gomito per vedere per la prima volta il mondo esterno. Si sforzò e si voltò lentamente per guardare fuori dalla finestra vicina al letto. Essa si affacciava su un muro bianco. 
L'uomo chiese all'infermiera che cosa poteva avere spinto il suo amico morto a descrivere delle cose così meravigliose al di fuori da quella finestra. L'infermiera rispose che l'uomo era cieco e non poteva nemmeno vedere il muro. "Forse, voleva farle coraggio." disse. 
Epilogo: vi è una tremenda felicità nel rendere felici gli altri, anche a dispetto della nostra situazione. Un dolore diviso è dimezzato, ma la felicità divisa è raddoppiata. Se vuoi sentirti ricco conta le cose che possiedi e che il denaro non può comprare. L'oggi è un dono, è per questo motivo che si chiama presente. 

Come il mare 

Un uomo si sentiva perennemente oppresso dalle difficoltà della vita e se ne lamentò con un famoso maestro di spirito.
"Non ce la faccio più! Questa vita mi è insopportabile".
Il maestro prese una manciata di cenere e la lasciò cadere in un bicchiere pieno di limpida acqua da bere che aveva sul tavolo, dicendo: "Queste sono le tue sofferenze". Tutta l'acqua del bicchiere si intorbidì e s'insudiciò. 
Il maestro la buttò via.
Il maestro prese un'altra manciata di cenere, identica alla precedente, la fece vedere all'uomo, poi si affacciò alla finestra e la buttò nel mare.
La cenere si disperse in un attimo e il mare rimase esattamente come prima.
"Vedi?" spiegò il maestro "ogni giorno devi decidere se essere un bicchiere d'acqua o il mare".

 

 WWW.FIABE.IT

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

CHI AMA NON E' ADDORMENTATO

CHI AMA NON E' ADDORMENTATO

Le persone innamorate si possono riconoscere dagli occhi: e’ come se fossero sognanti, piu’ addormentate di altri. 

Hanno gli occhi intorpiditi dal sonno. 

Le persone che sono “IN AMORE” sono totalmente diverse: puoi vedere che non vivono in un sogno, stanno guardando la realta’ e crescono attraverso di essa 

Perdendoti nell’amore rimani bambino

Quando ti elevi in amore diventi piu’ maturo. 

E a poco a poco l’amore diviene non un rapporto ma uno stato del tuo essere. 

Allora non ti accade piu’ di amare questo e di non amare quello

Sei pronto a condividere il tuo amore con chiunque ti venga vicino.

Qualsiasi cosa accada regali il tuo amore 

Diventa uno stato dell’essere: non sei piu’ innamorato, adesso sei in amore!!!

www.oshomiasto.it

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli