SPAZIOSACRO
Tu sei qui:  / Articoli / Un uomo davvero uomo e’ Sveglio. Verticale. Non sgomita più con i suoi simili per sopravvivere,perché non ha più simili,il suo riferimento e’…

Un uomo davvero uomo e’ Sveglio. Verticale. Non sgomita più con i suoi simili per sopravvivere,perché non ha più simili,il suo riferimento e’…

“Il mondo è dentro di te. Se tu cambi, lui è costretto a seguirti. La mia voce raggiunge i dispersi. Le mie labbra obbediscono al Fuoco. Il nostro è un antico patto che si rinnova Era dopo Era: tu diventa Mio canale, dice DIO e io ti manderò ascoltatori. La nuova specie vede in maniera tridimensionale, ha una profondità, perché possiede un Cuore che freme e le permette di cogliere la Perfezione oltre ogni dualismo.  Si ciba direttamente all’Albero della Vita. In questo nuovo mondo un concetto può essere vero e falso allo stesso tempo. Un uomo davvero uomo e’ Sveglio. Verticale. Non sgomita più con i suoi simili per sopravvivere… perché non ha più simili ! Il suo unico riferimento è in Alto. All’ Alto obbedisce e dall’ Alto proviene la sua Forza.  Tu che insegni, Insegna questo se vuoi imparare ! “

*

Parlare di come sta la nostra amata Terra e’ difficile perche’ molte persone non vogliono ascoltare

E’ meglio far finta di niente o sapere per poi trovare delle soluzioni?  Io la penso cosi’. Se non hai il coraggio di parlare sei nullo, dice Yogjij

Grazie se almeno leggerai.

Non possiamo assolutamente ignorare cosa sta succedendo a tanti fratelli e alla nostra grande Madre.

Dopo gli incendi dolosi di piu’ di 4 miliardi di alberi e il taglio di altri 2 milioni,  c’e’ anche il Corno d’Africa ferito dalla spaventosa migrazione di qualcosa come 200 miliardi di voraci locuste. E’ un gigantesco sciame scuro inarrestabile, grande come centinaia di campi di calcio, che divora tutto quello che incontra sul suo cammino: fili d’erba, foglie, alberi, coltivazioni. In una parola: il cibo che servirebbe a sfamare 90 milioni di persone. E’ partito dallo Yemen dove 2 milioni di persone sono migrate altrove perche’ non hanno piu’ di che sfamarsi. Molti lo chiamano Un flagello biblico.

L’estate scorsa si sono sciolti i due piu’ grossi ghiacciai dell’Antartico e ora sempre li’ la temperaturta segna piu’ di 20,75 gradi, la piu’ alta temperatura mai registrata nel continente.  Il clima sta cambiando, si preannuncia un’estate di temperature elevatissime.

Le religioni hanno seri problemi

E ora e’ arrivato IL CORONAVIRUS ….

si potrebbe continuare all’infinito…

*

ma, scrive il Maestro M. Aivhanov:

Gli esseri umani vi deluderanno, vi faranno soffrire, è inevitabile, ma voi lasciate scorrere la vostra sorgente, ossia non smettete mai di amare. Direte: «Ma ne abbiamo abbastanza di essere sempre malmenati, ingannati, lesi». È meglio essere malmenati, ingannati e lesi piuttosto che impedire alla propria sorgente interiore di scorrere. Potete sempre porre riparo alle perdite, alle delusioni, ma se la sorgente dell’amore non scorre più, siete perduti: interiormente, diventate una palude.

Ovviamente, è preferibile sapere come orientare l’acqua di quella sorgente, come canalizzarla, affinché non vada a scorrere in un posto qualunque, in un giardino qualunque, per favorire la crescita di erbacce o di ortiche. Non bisogna lasciar inaridire la sorgente, ma non è proibito proteggerla, vegliare, affinché scorra per alimentare i figli di Dio. 

E succedono anche fatti molto interessanti:

Un segnale radio misterioso arriva da un’altra galassia

I ricercatori lo hanno registrato per più di un anno: si è ripetuto uguale ogni 16,35 giorni. Arriva da una sorgente a 500 milioni di anni luce da noi  Gli astrofisici li chiamano Fast radio burst (Frb), cioè lampo radio veloce, e sono ancora un mistero.

Ma ora, per la prima volta, per uno di questi segnali radio è stato identificato uno schema regolare. Il lampo radio veloce era stato registrato tra il 16 settembre del 2018 e il 30 ottobre del 2019, grazie al potente radiotelescopio Hydrogen Intensity Mapping Experiment (CHIME), posizionato nel Dominion Radio Astrophysical Observatory (DRAO) della British Columbia, in Canada. I ricercatori sono riusciti a capire il comportamento del segnale, classificato come FRB 180916.J0158+65: nei primi 4 giorni arriva una volta all’ora, poi scompare, per riapparire dopo 12 giorni con la stessa modalità. Ha quindi una periodicità di 16,35 giorni. Oltre a individuare lo schema fisso di questo segnale radio veloce, gli scienziati ne hanno individuato anche l’origine: si tratta di una galassia situata a 500 milioni di anni luce dalla Terra.  Gli Frb sono stati anche sospettati di essere i messaggi inviati da eventuali civiltà aliene presenti nell’universo. A sostenere quest’ipotesi mancava solamente la regolarità dello schema del segnale, che indicasse la volontà.

La regolarita’ ora c’e’ ma nessuno sa dare delle spiegazioni esaustive e molti sono scettici, altri non sanno spiegare…. Aspettiamo e vedremo…

*

COSA possiamo FARE ?

ALCUNI MI HANNO DETTO: NIENTE, FAI TU !

ora leggi il seguito e capirai che c’e’ bisogno del NOI !

Applicando nuove tecnologie per testare un’antica teoria che la preghiera e’ potente, degli individui esperti nelle tecniche della Meditazione Trascendentale (TM), considerata dai ricercatori della preghiera un tipo di preghiera, vennero posizionati in luoghi strategici dentro Gerusalemme durante il conflitto con il Libano. Lo scopo dello studio era quello di determinare se una riduzione dello stress nel campo localizzato di coscienza si rifletterebbe davvero nel senso di una minore violenza e aggressione su base regionale.

Gli studi di Gerusalemme indicano che il numero di persone necessarie per iniziare questo cambiamento può essere pure più piccolo ! I risultati dimostrano che i primi effetti della preghiera/meditazione di massa divennero evidenti quando il numero delle persone che partecipavano all’esperimento era più grande della radice quadrata dell’uno per cento della popolazione. In una città di un milione di persone, per es., questo valore rappresenta solo cento individui!

Tanto più grande è il numero di persone che partecipa, tanto più l’effetto viene infatti accelerato. Noi abbiamo chiesto agli allievi che lo desiderano di inviare preghiere e luce alle persone malate e alla Madre Terra per 15 minuti al giorno tutti i giorni.

Questi numeri ci ricordano le antiche ammonizioni secondo le quali poche persone possono fare la differenza per il mondo intero.

Forse questo è il “seme di senape” di antiche parabole usate per offrire speranza  in circostanze apparentemente di sopraffazione. Essendo evidente questo potenziale, perché non pensare di dirigere un così forte potere collettivo verso le grandi sfide dei nostri tempi ?!…

 Gregg Braden ci racconta questa storia che puo’ farci meditare:

Questa vicenda, che vede protagonista Gregg e il suo amico David, è ambientata nel deserto.

Immagina due uomini, due borracce d’acqua, un deserto che si estende per chilometri in ogni direzione e, in alto, un sole che picchia senza tregua da settimane, mesi.

In questo periodo, nelle terre messicane è in corso una siccità che, secondo David, non si verificava da centinaia di anni. La terra è così arida e secca che si spacca, e un rivoletto di acqua che fuoriesce dalla borraccia di Gregg evapora prima di toccare terra. Si, è una siccità che ha del sorprendente. Ed è per questo che David dice: “siamo venuti qui a chiamare la pioggia”

I nostri amici si incamminano verso un punto del deserto che è diverso dagli altri, infatti dopo diversi minuti di viaggio, Gregg e David giungono in un luogo decisamente anomalo: sul suolo vi era un cerchio formato da bellissime pietre, e ogni pietra era sistemata con una cura, una precisione che non lasciava alcun dubbio: erano pietre sistemate con amore e rispetto verso se stessi, la terra e le forze dell’universo intero

Questo cerchio di pietre secondo David è: una ruota di medicina. Di per sé il cerchio di pietre non ha un potere. Fa da punto focale per chi formula la preghiera. Una sorta di mappa stradale che collega il mondo degli umani alle forze del Cosmo.

Ciò che dice David è presto spiegato. Una ruota di medicina può essere paragonata alle posizioni che noi occidentali assumiamo mentre preghiamo: inginocchiarsi mentre si prega è un gesto di riverenza verso Dio, vero? Lo stesso vale per il popolo e la cultura di cui fa parte David. Con una differenza, però: noi occidentali tendiamo a rendere routinari questi gesti di riverenza.

Lo facciamo in modo abitudinario, senza consapevolezza e vera gratitudine verso la vita e l’Universo…basta notare le tante persone che si osservano in Chiesa. Ripetono meccanicamente, anno dopo anno, gli stessi gesti, le stesse parole ma…quante di queste persone sono veramente connesse con le energie della Vita?

La popolazione indigena Messicana a cui appartiene David: in onore della vita e delle forze del creato, hanno costruito un cerchio di pietre in mezzo al deserto, a dispetto della fatica, del caldo….Beh, ogni ulteriore commento è superfluo.

David entra nel cerchio di pietre dopo essersi tolto le scarpe. Senza produrre nessun suono (la preghiera non è fatta di parole, ricordi?), comincia a camminare intorno al cerchio, rendendo omaggio ad ogni pietra e alla sua posizione. In totale silenzio, a piedi scalzi sulla terra bruciata e rovente del deserto messicano.

Ad un certo punto, dopo essere giunto quasi alla fine del cerchio, David si trova ora di fronte a Gregg, che rimane stupefatto: David ha gli occhi chiusi; ha percorso il cerchio, adattando i suoi movimenti alla sua forma e senza toccare o sfiorare nessuna pietra. In effetti David percepiva esattamente la posizione di ognuna della pietre bianche e levigate che formavano la ruota di medicina.

Gregg è chiaramente senza parole e osserva il suo amico David che conclude il suo giro attorno al cerchio di pietre coprendosi il viso con le mani. Stava chiaramente pregando. Dopo alcuni minuti David apre gli occhi e dice: “Possiamo andare, il nostro lavoro è finito!”

Ed è quì che arriva il bello, ed è ora che io ti chiedo di leggere con mente aperta le ultime parole di questa storia.

“Di già?”, chiede Gregg. “Credevo fossimo venuti qui a pregare per la pioggia….”

David si siede a terra per allacciarsi le scarpe, e alza il viso verso Gregg. Sorridente dice: “No, Gregg, non ho detto che saremmo venuti a pregare per la pioggia…ma a pregare la pioggia!

Se avessi pregato per la pioggia, essa non arriverebbe mai!”

Questa storia illustra in modo chiaro e limpido cosa vuol dire pregare nel modo giusto.

Ciò che rende l’antica modalità di preghiera efficace è riassunto in queste parole di David:

Quando ero giovane, i nostri saggi mi hanno tramandato il segreto della preghiera. Quando noi chiediamo qualcosa, noi di fatti stiamo invocando ciò che non è ancora presente nella nostra esistenza. Continuare a chiedere, vuol dire infondere nuova energia attrattiva a ciò che non si è realizzato, a ciò che non si è manifestato…

Ma leggi cos’altro dice David a proposito del modo in cui lui si è posto nei confronti del suo desiderio: la pioggia.

Ho iniziato la mia preghiera con un sentimento di gratitudine verso la vita. Ho reso grazie a tutte le cose esistenti: il vento del deserto, il calore, la siccità. Ognuna di essa è così com’è, non è né buona né cattiva. Questa è stata la nostra medicina. poi ho scelto deliberatamente una nuova medicina (ricordi? quantisticamente noi viviamo in un universo in cui ogni cosa esiste adesso!).

Ho iniziato a sentire la pioggia sul mio corpo, il rumore che fa la pioggia quando cade, ho sentito l’odore della terra bagnata, la gioia di bambini che si lasciano bagnare. Ho immaginato i miei piedi nudi che toccano la terra umida…Ho provato la sensazione che si prova quando scoppia un temporale, l’aria che vibra, il cielo che diventa scuro, le nubi che si ammassano…

E LA PIOGGIA E’ GIUNTA!

Devo continuare? Lo capisci ora cosa vuol dire pregare? Sentire in te il tuo desiderio realizzato. Percepirlo con ogni parte del tuo corpo, del tuo cuore, della mente. Vuol dire usare i sensi e lasciarli ammaliare da ciò che hai realizzato…perché tutto esiste ora!

(gregg braden)

Possiamo provare a farlo per amore, chiamare “a raccolta” la Terra e le sue creature? !

GRAZIE!

***

 

Non insegneremo noi bensi’il nostro maestro Yogi Harbhajan nei suoi principi per vivere evitando di farsi del male:

  • L’infinito in te e’ la tua anima, ogni battito del tuo cuore e’ il ritmo della tua anima. La voce della tua anima e’ il tuo respiro
  • Ecco un’affermazione per la propria realizzazione: “non vendero’ la mia coscienza .La mia coscienza e’ la mia consapevolezza del mio Dio” . Il primo principio dell’amore per te stesso e’ che non sei in vendita
  • L’amore non e’ una colomba
  • Non essere dolce al punto che le persone vogliono mangiarti, ne’ amaro al punto che vogliono gettarti via
  • L’eccellenza,l’eleganza e la grazia sono tre elementi di un essere umano. Se nel far riferimento a te una persona ne mette in dubbio anche uno solo,evitala.
  • Se non vuoi nemici non avere amici
  • Apri la bocca e la nave affonda. cio’ significa che non devi parlare a meno che non sia necessario
  • Mostra solo i tuoi punti di forza e mai quelli di debolezza
  • Se qualcuno ti dice ti amo, aspetta la mossa successiva. Le persone usano l’amore come un amo; dicono che ti amano ma a volte sono li’ solo perche’ vogliono qualcosa da te.
  • Abbi una fiducia incondizionata. Fidati di tutti. Non aspettarti nulla. Non volere nulla. Indipendentemente dalle circostanze, Madre Natura e il Padre Celeste verranno per coloro che hanno una fiducia incondizionata!
  • Ricordati le benedizioni e non le debolezze
  • In situazioni di amicizia non pronunciare parole che in situazioni di animosita’ potrebbero essere usate contro di te.
  • Non sminuire mai te stesso ne’ altri e se qualcun altro lo fa non partecipare. Cosi’ Dio onnipotente non ti sminuira’ mai.
  • La gentilezza, la compassione e la cura affettuosa costituiscono il vero amore: cio’ non significa che tu non possa dire a qualcuno che sta sbagliando. Se stanno sbagliando e non glielo dici, sei un vigliacco. E’ cosi’ che spesso si rovinano anche i nostri figli. Se non affrontate non elevate. Mettetevi al tavolo con rispetto e affetto reciproco. e confrontatevi. Se non lo fate siete degli scarti, non vi state neppure comportando da esseri umani.
  • In quale caso il tuo amore muore e tu fallisci, allontanandoti da Dio? Quando sei insicuro. quando ti dimentichi che “tu e Dio siete Uno”.
  • L’ amore e’ il riconoscimento di Se’ Quando ti ami ti senti cosi’ ricco da poterti permettere di amare tutti.
  • Anche se possiedi tutto, se non conosci il perdono non hai nulla!
  • Il dolore e le calamita’ sono sfide che danno forza a noi e alle nostre preghiere. Quando sei nel dolore le tue preghiere diventano molto forti.
  • Se Dio vuole che tu sappia, ti dira’. Non chiedere a lui, sii e basta.
  • Non dimenticare che Dio ti ha creato umano. non illuderti, avrebbe potuto crearti pesce o asino. Dio ti ha creato per un fine, coloro che non vivono il loro fine vivono nello scontento
  • Ogni domani e’ oggi. Lascia un’eredita’ e sii uno con l’infinito, cosi’ sarai liberato.
  • Ricordatevelo: la mente vi e’ data, non siete voi che siete dati alla mente
  • Dovete costantemente rimanere voi stessi. Indipendentemente da quanto accade, e’ necessario che rimaniate voi stessi. questa e’ la forza della vostra mente quando e’ pulita e pura
  • Il linguaggio oltre la mente e l’ego e’ l’amore. Si tratta di un sesto senso. Si chiama unione o fusione.
  • Esiste un segreto per essere coraggiosi. Ci deve essere una base dalla quale parlate, un fondarsi interiore su un linguaggio dell’impegno. Se per voi la base e’ l’ego e la personalita’, rischiate di finire lunghi distesi. Se vi basate unicamente sull’esperienza, sarete estremamente limitati. Se fondate la vostra base a partire dalle parole del Guru, il guru dei guru (Dio) non sarete mai sconfitti
  • L’unica cosa che potete realmente dare e’ il perdono. Per grazia del dare, perdonate. Se avete anche solo un granello di mente raffinata, perdonate e dimenticate. Agite a partire dalla vostra grazia dalle maniere e dalla consapevolezza e abbiate fiducia nella mano di Dio
  • Se addestrate la mente, scoprirete qualcosa che vi riguarda. Se vivete in una assoluta assenza di paura, Dio vivra’ in voi perche’ paura e verita’ non possono convivere
  • Quando vivete coscientemente coscienti, in un equilibrio di mente e coscienza, sorge in voi una sensibilita’ che chiamiamo riverenza. Le relazioni diventano allora curative, sagge e produttive
  •                                                                                                                    ***

PREGHIERE DI YOGI HARBHAJAN:

MIO SIGNORE E MIO DIO, CREATORE, BENEDICI LA MIA GRAZIA. DAMMI LA FORZA DI SERVIRE. DAMMI L’UMILTA’ DI ARRENDERMI E DAMMI LA FORZA PER ANDARE AVANTI NELLA VITA PER SODDISFARE I BISOGNI DEGLI ALTRI.

POSSA QUESTA MIA ESISTENZA ESSERE NELLA GRAZIA E POSSA IO, STRUMENTO POTENTE, ELEVARE TUTTO CIO’ CHE TOCCO, CHE VEDO E CON CUI VIVO.

PERDONA I MIEI NEMICI, BENEDICI CHI MI DENIGRA E TUTTI COLORO CHE ATTENDONO LA MIA SCONFITTA. DA’ LORO LA FORZA DI METTERE ALLA PROVA LE LORO VIRTU’ PARAGONANDOLE ALLE TUE.

MANTIENI LA TUA LUCE AFFINCHE’ GUIDI ED ILLUMINI IL MIO CAMMINO, COSI’ CHE IO POSSA CAMMINARE FINO AL TUO CUORE CON AMORE, CON AMORE, CON AMORE.

SAT NAM

***

O Dio amato, sii gentile con noi e dacci la tua benedizione affinche’ ti ricordiamo ora e per sempre.

Dacci la coscienza per vivere, la verita’ su cui fare affidamento e la tua grazia con cui camminare.

Possano coloro che sono giunti qui nel tuo nome essere benedetti e ricevuti con delizia della coscienza.

Rendi fruttuosi i loro viaggi, aggraziato il loro ascoltare e piena di virtu’ la loro vita affinche’ possano portare il tuo messaggio nel mondo di oggi e di domani.

Sat Nam

***

Offrite questa preghiera insieme a me: o Dio, dammi la vastita’ e il coraggio affinche’ io possa essere gentile.

Dammi la forza di servire. Dammi la saggezza per essere positivo.

Dammi la natura affinche’ io possa essere compassionevole.

Ti chiedo nel tuo nome di elevare me e la mia anima affinche’ possa servire tutti nel tuo nome

Sat Nam

 

***

Possa questo pianeta  TERRA essere riportato alla sua dignita’ dallo stato di elevazione della nostra consapevolezza e della nostra grazia.

Con queste preghiere, che ogni battito del mio cuore sia con voi e vi benedica sempre e per sempre

Sat Nam

Dal libro di Yogi Bhajan con Gurucharan Singh Kalsa  -LA MENTE- edizioni e/o

CHE RINGRAZIAMO

 

***

 

Caro Maestro grazie di cuore per i tuoi insegnamenti, con anche il tuo aiuto possiamo noi perdonare, guarire e continuare a servire nel nome di Dio, nostro signore

 

Spazio Sacro

Spazio Sacro : contatti

Ass. Cult. Spazio Sacro

Studio e Sperimentazione Medicine Analogiche

via Vaccaro 5 - 40132 BOLOGNA
TelFax. 051-2984217
Cell. 333-8423018

info@spaziosacro.it

Soci e Privacy

I nostri soci sono :  

Diventa socio anche tu

Iscriviti [ click qui ]

Per la PRIVACY POLICY del sito visitare questo link:
Vedi Privacy Policy/

RSS FEED SPAZIOSACRO

I nostri Feed

RSS :

calendario medicine alternative italia articoli medicine alternative blog blog spazio sacro eventi spaziosacro rss feed trova la cura naturale

 

 

spaziosacro
Benvenuti su www.SpazioSacro.it
reiki

Reiki


Reiki è una potente Arte di cura con le mani che usufruisce dell'Energia Vitale Universale.
[ Continua ... ]

breathwork

Breathwork


Il lavoro sul Respiro. Il respiro aiuta il Corpo, la mente e le emozioni. Per raggiungere armonia ed equilibrio -
[ Continua ... ]

reiki

Cristalloterapia Ayurvedica


I Cristalli agiscono per "informazione".
Sono Essi stessi l'informazione da dare [ Continua ... ].

reiki

Numerologia Tantrica


La Numerologia Tantrica è una Scienza Sacra della tradizione del Kundalini Yoga.
[ Continua ... ]

Scuola di Naturopatia [ click qui ] Alcuni tra i nostri seminari / corsi :
Se ti piace il nostro sito votaci :
Utilizziamo i Cookie : Privacy Policy
×
NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra Newsletter
e ricevi le ultime notizie, corsi ed eventi sul Mondo Olistico in Italia
I tuoi dati non verranno ceduti a terzi. Rispettiamo la tua privacy!