Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Il punto di longevita' con effetti di ringiovanimento

Ecco cosa succede se massaggiate ogni giorno questo punto del corpo

Una leggenda giapponese racconta che una volta, ad un uomo furono tramandate preziose conoscenze dal padre, queste comprendevano la posizione del punto di longevità e/o “il punto delle 100 malattie”.

Pare che il figlio seguendo i suoi consigli (massaggiando questo punto), visse abbastanza per vedere la nascita e la morte di diversi imperatori.

 

Massaggiare alcuni punti specifici è parte dei più antichi metodi di trattamento orientale, questa tecnica viene utilizzata da migliaia di anni. Il nostro corpo è dotato di una sottile energia elettromagnetica denominata “KI” (in giapponese) che costituisce l’energia che preserva e nutre il nostro corpo, ed è proprio sulla stimolazione di questa energia che va ad agire lo shiatsu. Per comprendere il funzionamento del sistema di energia a cui fa riferimento la medicina orientale (e dunque anche lo shiatsu) è necessario introdurre i concetti di “meridiano” e di “tsubo”; i meridiani si possono immaginare come un sistema di canali e di percorsi, distribuiti su tutto il volume corporeo e all’interno dei quali l’energia vitale fluisce senza ostacoli, mentre gli tsubo sono delle piccole aree in cui vi è una concentrazione molto elevata di energia elettromagnetica, si trovano lungo i meridiani e sono detti anche punti di pressione.

 

Nel sistema dell’energia sono stati individuati 12 meridiani principali, doppi e simmetrici, che contengono oltre 700 tsubo. Ciascun meridiano apporta energia ad uno specifico organo o apparato del corpo. Può capitare, ad esempio in caso di stress, che alcuni meridiani o tsubo, possano bloccarsi, in questo modo la zona e le funzioni governate da questi meridiani entrano in uno stato di disfunzione. Rimuovendo questi blocchi possiamo ritrovare uno stato di salute migliore che ci aiuta a conquistare una condizione di perfetto equilibrio.

 

Possiamo definire il sintomo come un mutamento dell’energia o meglio come una distorsione dell’energia. Tale distorsione crea dei disquilibri nella distribuzione di energia lungo tutti i meridiani e si manifesta in vari modi a gravità a secondo dell’individuo colpito. Infatti, il modo in cui reagisce il corpo varia secondo l’età, agilità fisica e del livello di stress a cui si è sottoposti. La causa del sintomo si ripercuote sulla funzionalità dei meridiani e degli organi ad essi correlati. Con lo shiatsu siamo in grado di identificare la causa del sintomo, o di più sintomi, per poi decidere il trattamento più adeguato alla risoluzione del problema.

 

Il terapista, nel momento in cui si accinge ad esaminare il caso di un paziente, va a rintracciare due tipi di situazioni: la situazione in cui si verifica un eccesso di energia su una o più aree e la situazione in cui c’è, invece, una carenza di energia. L’energia in eccesso sarà concentrata e condensata su una certa area del corpo e il suo effetto potrebbe arrivare a bloccare tutta la parte interessata. L’energia in difetto comporterà una diminuzione a una totale assenza di energia e forza vitale nella parte interessata. Lo shiatsu serve per ripristinare il perduto equilibrio della distribuzione di energia.

 

Tra i vari punti “sensibili” del nostro corpo, uno in particolare conosciuto come punto Zu San Li, pare abbia effetti di ringiovanimento poiché ritarda l’invecchiamento. Per questo, tale punto di pressione è conosciuto anche come “Il Punto di longevità” (in Cina), mentre in Giappone – “Il punto delle 100 malattie”.

 

In che zona del nostro corpo si trova?

 

Ebbene, lo Zu san Li si trova sotto la capsula del ginocchio, per trovarlo bisogna coprire il ginocchio con il palmo della mano, poco più in basso c’è questa piccola fessura, e questo è il nostro punto di Zu San Li.

 

 

punto-zu-san-li-massaggio

 

 

Perché questo punto viene chiamato il punto delle 100 malattie, di cosa è responsabile?

 

Controllo il funzionamento degli organi che si trovano nella parte inferiore del corpo.

Controllo il funzionamento del punti della colonna vertebrale, a loro volta responsabili per il corretto funzionamento del tratto digestivo, tratto intestinale, gli organi genitali e le ghiandole surrenali.

Pare che massaggiare lo Zu San Li, aumenta l’attività delle ghiandole surrenali. Il surrene è un organo dei vertebrati composto da due ghiandole ad attività endocrina, esse sono più o meno distinte a seconda del gruppo tassonomico animale a cui si fa riferimento. Tale organo è responsabile principalmente della regolazione della risposta allo stress mediante la sintesi di corticosteroidi e catecolamine, tra cui il cortisolo e l’adrenalina.

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Massaggiando questo punto è possibile normalizzare molte altre funzioni, quali:

 

La pressione sanguigna

Normalizzazione della glicemia, insulina

Rimozione dei processi infiammatori presenti nell’organismo

Regolare il sistema immunitario

Migliorare il sistema digestivo

Curare malattie del tratto gastrointestinale

Migliorare la salute del cuore

La digitopressione su tale zona aiuta anche a migliorare l’autostima, eliminare lo stress e trovare la pace interiore, ed è anche utile per problemi di tutti i giorni, come il singhiozzo, costipazione e incontinenza.

 

Quando, e come eseguire questo esercizio?

 

E’ preferibile massaggiare il punto Zu San Li la mattina. Bisogna compiere un movimento circolare 9 volte in senso orario su una gamba per poi passare all’altra (ripetere questo esercizio per 10 minuti). Naturalmente prima di procedere con il massaggio è necessario sedersi trovando una posizione comoda.

 

Viene raccomandata una respirazione ritmica (lenta e profonda), quindi rilassarsi concentrandosi in uno stato di armonia e comprensione. Pensare ad uno stato di guarigione è molto utile, questo fa intendere che lo scetticismo (energia negativa) non aiuta nel processo. Al contrario, trovando la giusta concentrazione avrà un effetto stimolante.

 

Pare che applicando uno spicchio d’aglio su questo punto aiuta nella guarigione delle infezioni, ma non si dovrebbe applicare per più di un’ora o due. Quando la pelle si arrosserà, questo sarà il momento giusto per rimuoverlo.

 

Tale massaggio non deve essere eseguito prima di coricarsi, in quanto il suo effetto stimolante potrebbe causare insonnia.

 

E’ possibile massaggiare questo punto ogni giorno, ma gli effetti maggiori avverranno durante la Luna Nuova, otto giorni dopo (luna nuova), è consigliato di eseguire il massaggio al mattino, il momento di picco che quale garantisce il miglioramento della funzione degli organi e, l’anti-invecchiamento.

 

La stimolazione del punto Zu San Li prima di pranzo, ha effetti positivi sulla memoria, sistema cardiovascolare e del sistema digestivo. Tuttavia, se tali massaggi vengono eseguiti dopo il pasto, contribuiscono a migliorare lo stress, nervosismo e irritabilità, e disturbi del sonno.

 

http://www.coscienza-universale.com/salute/massaggiare-il-punto-zu-san-li-per-effetti-benefici/

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

INCROCIARE LE DITA CAMBIA INTENSITA' DEL DOLORE : provare per credere !

Incrociando le dita si può influenzare il modo in cui il cervello elabora la sensazione di dolore e in alcuni casi la riduce.

Non si tratta di una trovata da social network, ma dei risultati di una ricerca condotta dall’università di Verona in collaborazione con l’University College di Londra.

Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Current Biology, suggerisce la possibilità che il dolore possa essere modulato attraverso altri stimoli fisici e modificando la posizione della parte del corpo dolorante.

Così facendo si potrebbe influenzare il modo in cui il nostro cervello elabora le sensazioni di sofferenza.

Secondo i ricercatori, il fenomeno potrebbe, in ultima analisi, essere sfruttato nel trattamento del dolore cronico, nei pazienti che dopo un infortunio fisico soffrono per molto tempo prima di guarire.

"Lo studio - spiega Marotta - è stato condotto utilizzando il fenomeno dell’illusione della griglia termica.

Un metodo controllato che permette di attivare il sistema del dolore, senza tuttavia produrre un effettivo danno della pelle e che si realizza applicando un sistema di temperature caldo-freddo-caldo sulle dita.

La sensazione di bruciore che caratterizza l’illusione è dovuta all’interazione fra tre vie sensoriali: quella del caldo, quella del freddo e quella del dolore.

Il caldo riduce l’attività dei recettori del freddo.

Normalmente, l’attività dei recettori del freddo inibisce i nocicettori, ossia i recettori del dolore.

Riducendo l‘inibizione dei recettori del freddo, le cellule del dolore si attivano.

Questo evoca la sensazione di bruciore caratteristica dell’illusione della griglia termica".

"I nostri risultati - aggiunge Ferrè - mostrano che un semplice modello spaziale è in grado di modulare l’intensità del dolore.

Quando il dito che riceve la stimolazione fredda è posto tra le due dita che ricevono il caldo, si produce una distinta sensazione di bruciore.

Al contrario, quando il dito che riceve il freddo è spostato verso una posizione esterna rispetto alle dita che ricevono il caldo, la sensazione di bruciore si riduce.

Questo perché il nostro cervello utilizza le informazioni relative alla posizione di ciascuno stimolo rispetto agli altri per produrre la sensazione di bruciore su un solo dito".

"Interazioni come queste possono contribuire a interpretare la variabilità della percezione del dolore", precisa Haggard.

"L’intensità del dolore percepito può essere molto diversa da quella che ci si aspetterebbe in relazione all’effettivo danno tissutale.

Ne è un esempio la sensazione percepita da pazienti affetti da dolore cronico.

Anche se la nostra è una ricerca di base, suggerisce la possibilità che il dolore possa essere modulato applicando altri stimoli sul corpo e modificando la posizione della parte del corpo dolorante nello spazio".

Tra gli autori dello studio Angela Marotta, dottoranda in neuroscienze all’università di Verona, sotto la guida di Michele Tinazzi e Mirta Fiorio, del dipartimento di Scienze neurologiche e del movimento dell’ateneo, diretto da Marina Bentivoglio.

La ricerca è stata curata anche da Patrick Haggard, docente di neuroscienze Cognitive dell’university College London, ed Elisa Raffaella Ferrè, assegnista di ricerca dell’ateneo londinese.

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Roma, 23 apr. (AdnKronos Salute)

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

STIAMO VIVENDO IL MOMENTO PIU' IMPORTANTE NELLA STORIA DELL'UNIVERSO ….

La Terra sta attraversando una profonda trasformazione, una che, secondo i pazienti di Dolores, non è mai accaduta prima. Per la prima volta, un intero pianeta si sta spostando di vibrazione in una nuova frequenza dimensionale. Molte anime o gruppi di anime hanno sperimentato un cambiamento come questo in passato, (per esempio i Maya), ma mai un intero pianeta si è spostato allo stesso tempo. Pertanto, Dolores spiega, l’intero Universo siede in prima fila per uno dei più grandi spettacoli che si siano mai visti. Tuttavia, è necessario un aiuto, perché l’uomo ha inquinato il pianeta con una vibrazione così densa che minaccia la sopravvivenza del pianeta nel suo insieme. Dolores rivela che, se il pianeta si fa esplodere, questo avrà conseguenze in tutto l’universo e colpirà tutti gli esseri. Pertanto, è stata fatta una richiesta di aiuto e le anime sono rapidamente saltate sul carro per dare assistenza.

Ne “Le tre ondate di volontari e La Nuova Terra”, Dolores elabora tre diverse classi di anime che si incarnano sulla Terra…. Leggere tutto sotto…

(..non siamo mai stati troppo in sintonia con la tecnica dell’ipnosi regressiva…tuttavia e’ interessante leggere questo articolo…un punto di vista diverso che andrebbe verso” il buon finale”…ne leggiamo sempre di brutte notizie cosi’ leggiamone una positiva che almeno fa bene al morale…poi se tutto sembra contradittorio e assurdo…prendiamoci una pausa momentanea….e poi si vedra’….)

Lei spiega:

La cosa più importante è che stiamo vivendo il momento più importante nella storia dell’Universo, ed è molto importante essere qui ora. Ci sono migliaia di anime che vogliono essere qui per sperimentare questo – anche se possono essere qui solo per un paio d’ore. Dicono che, anche se moriranno subito dopo, vogliono poter dire: “Io c’ero quando questo si è verificato.”

Questo per far capire quanto questo sia importante per l’intero Universo. Quindi, stiamo vivendo in un momento molto bello che non si ripeterà mai più.

Questo articolo vuol essere un contributo da un altro punto di vista, come abbiamo sempre detto la verità non la possiede nessuno e certi dati possono comunque essere un’indicazione per qualcuno. Dolores Cannon come Brian Weiss attraverso la regressione ipnotica ha raccolto dati e scritto molti libri che non sono editi in italiano.

Dolores Cannon è passata a miglior vita nell’ottobre del 2014.

 

 

La carriera di Dolores Cannon dura da più di 4 decenni, durante i quali ha lavorato con migliaia di clienti in sessioni di ipnoterapia regressiva. Con oltre 17 libri pubblicati sull’argomento, Dolores Cannon può essere facilmente considerata uno dei più ricercati professionisti del settore in tutto il mondo. Tra gli argomenti popolari che ha toccato nei suoi numerosi libri ci sono: le vite passate, extraterrestri, la vita su altri pianeti, l’energia di guarigione, famosi personaggi storici come Nostradamus e Gesù ecc.ecc.

Uno dei suoi ultimi libri, intitolato “Le tre ondate di volontari e La Nuova Terra”, è un insieme di sessioni di ipnoterapia regressive che descrive un ‘dietro le quinte’ un’occhiata del cambio di paradigma attuale della Terra. Durante le sessioni, Dolores ipnotizza i suoi clienti portandoli nello stato di onde cerebrali ‘super-cosciente’, una delle trance più profonde che si possa sperimentare. Dolores ha spiegato la sua tecnica in un’intervista con The Edge:

“Ho sviluppato la mia tecnica nel corso degli anni. Non è come qualsiasi altra tecnica di ipnosi. Siamo in grado di contattare quella che io chiamo la forza più grande che ci sia, ed è la fonte di ogni conoscenza. Ho trovato il modo di farlo venire attraverso ogni singola persona con cui lavoro, e ho lavorato con migliaia di persone”.

I risultati della sua tecnica sono sbalorditivi per non dire altro. Nel corso degli anni Dolores ha iniziato a notare una correlazione tra le sessioni con i suoi vari clienti, che si riferisce al cammino delle anime che si incarnano sul pianeta in questo momento.

“Quando si lavora su migliaia e migliaia di pazienti, come faccio io come terapeuta e consigliere, si inizia a vedere un filo comune che passa attraverso molti dei casi. In precedenza, lasciavo che i pazienti andassero in una vita passata, trovassero alcune delle risposte lì e poi esplorassero la fonte di tutte le conoscenze per rispondere a tutte le loro domande e fare la guarigione. Solo negli ultimi cinque anni o giù di lì, ho cominciato a lavorare con pazienti che non potevano tornare ad una vita passata sulla Terra. Ho cominciato a scoprire che non erano mai stati sulla Terra prima e che erano venuti qui direttamente da Dio, dalla Sorgente, da altri pianeti, da altre dimensioni, dove erano esseri di luce. Questo è il filo conduttore che ho trovato e da li è nata la teoria delle tre ondate di volontari”.

La teoria di Dolores propone che una serie di anime sono in viaggio da altri pianeti e dimensioni per assistere la Terra in questo momento. Molte di queste anime, che sono di una vibrazione superiore alle anime residenti della Terra, si sono incarnate sul pianeta per la prima volta. Lei afferma che le anime che hanno trascorso molte vite sulla terra sono bloccate in un ciclo karmico, ripetono gli stessi schemi di errori e lezioni che, in ultima analisi, portano alla distruzione del pianeta. Pertanto, le prime sono state chiamate anime più pure perché venissero sulla terra per purificare ed aumentare la vibrazione del pianeta.

Ma ora nel corpo, queste persone non hanno alcuna memoria del perché sono venuti. “Arrivano e un’amnesia scende sulla persona, perdono la memoria del perché sono qui. Ma questo gruppo ha un’energia da proiettare. Si tratta di una energia d’amore che cambierà la mentalità qui sulla Terra. Cambierà la storia, basta essere qui.”

Durante i viaggi dei suoi pazienti, Dolores ha scoperto che la Terra è uno dei pianeti più densi di tutto l’universo. Un anima che si incarna qui è considerata coraggiosa perché la vita sulla Terra è una esperienza molto stimolante da sperimentare, specialmente per le anime provenienti dai regni superiori e pianeti di una vibrazione più elevata. Tuttavia, tutti i suoi pazienti hanno la stessa risposta quando gli viene chiesto il motivo per cui sono venuti sulla Terra: semplicemente “hanno sentito la chiamata.”

La Terra sta attraversando una profonda trasformazione, una che, secondo i pazienti di Dolores, non è mai accaduta prima. Per la prima volta, un intero pianeta si sta spostando di vibrazione in una nuova frequenza dimensionale. Molte anime o gruppi di anime hanno sperimentato un cambiamento come questo in passato, (per esempio i Maya), ma mai un intero pianeta si è spostato allo stesso tempo. Pertanto, Dolores spiega, l’intero Universo siede in prima fila per uno dei più grandi spettacoli che si siano mai visti. Tuttavia, è necessario un aiuto, perché l’uomo ha inquinato il pianeta con una vibrazione così densa che minaccia la sopravvivenza del pianeta nel suo insieme. Dolores rivela che, se il pianeta si fa esplodere, questo avrà conseguenze in tutto l’universo e colpirà tutti gli esseri. Pertanto, è stata fatta una richiesta di aiuto e le anime sono rapidamente saltate sul carro per dare assistenza.

Ne “Le tre ondate di volontari e La Nuova Terra”, Dolores elabora tre diverse classi di anime che si incarnano sulla Terra:

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

La Prima Ondata: Ora sono persone tra i 40 e i primi 60 anni, questi volontari sono disturbati dalla violenza, dalla rabbia e dall’odio che stanno sperimentando sulla Terra. Hanno avuto le maggiori difficoltà per adattarsi alla vita come esseri umani e molti di loro hanno tentato di suicidarsi.

La Seconda Ondata: è costituita da persone che hanno ora tra i 20 e i 30 anni, questi volontari sono più a loro agio nel corpo e si dice che siano fari o canali di energia e che possono influenzare gli altri per il solo fatto di essere vicino a loro. La loro missione è quella di condividere semplicemente la loro energia con gli altri e significa che non devono fare nulla, ma solo essere.

La Terza Ondata: i nuovi bambini, molti dei quali sono ora adolescenti, hanno tutte le conoscenze necessarie per esistere sul pianeta dopo il cambio dimensionale e la trasformazione avverrà. Il loro DNA è più avanzato e la più grande sfida che devono affrontare è che la loro condizione è considerata dagli esseri umani come un caso che deve essere curato(ADHD).

È interessante notare che, attraverso le sue molte sessioni con i propri clienti Dolores ha scritto molto sulla civiltà perduta di Atlantide. Ha scoperto che, come Atlantide, ci sono state numerose civiltà che sono state distrutte nel passato.

“Ogni volta che i popoli sono arrivati al punto di utilizzare l’energia in modo sbagliato e di non potere controllarla, essi sono stati fermati, così è sempre stato nel corso della storia. E ogni volta, tutto è ricominciato da capo su questo pianeta. La civiltà è tornata agli stadi primitivi e ha ricominciato tutto da capo. Ecco perché non vogliono che accada lo stesso questa volta. Non vogliono ricominciare da capo con il pianeta e ricominciare la vita per tutta l’umanità ancora una volta.

 

Durante una sessione di terapia ipnotica, una donna era tornata in Atlantide e mi aveva detto il motivo principale per cui Atlantide fosse stata distrutta. Mi è stato detto che c’erano scienziati del tempo di Atlantide. Alcuni giocavano con quella che loro chiamavano materia oscura. Mi è stato detto che questa è la stessa cosa gli scienziati stanno facendo ora quando giocano con quella che chiamiamo Antimateria. Hanno detto che dobbiamo sapere questo, perché gli scienziati stanno facendo la stessa cosa ora.

L’esperimento del Large Hadron Collider in Svizzera è la stessa cosa. Sono nei guai con l’antimateria. Gli scienziati che ora scherzano con l’esperimento del Collider non hanno alcuna idea di quello che stanno realmente facendo, ed è molto pericoloso.

Se questi esperimenti fossero continuati al tempo di Atlantide, avrebbero distrutto la griglia del pianeta, causando un implosione della Terra e il tutto sarebbe riverberato al punto da rompere le griglie basse dell’intero universo. Ma si sono fermati prima, ma la distruzione sulla terra ha avuto luogo.”

Alla domanda su chi critica il suo lavoro, Dolores dice che trova divertenti le osservazioni della gente che dice che lei è una ‘scrittrice di fantascienza’.

“Non avrei mai potuto fare questo. Ho libri in commercio, e tutto questo è giunto attraverso i casi su cui ho lavorato con la persona media. Non conoscevo queste persone fino a quando non hanno attraversato la porta del mio ufficio, di ogni estrazione sociale che si possa immaginare: amministratori delegati delle aziende, professori di università, sacerdoti, sciamani e molte persone comuni. Non ho trovato nessuno che non ha avuto una vita passata. Quando ho cominciato a scrivere la serie Convoluted Universe, mi chiedevo se qualcuno là fuori sarebbe in grado di capirlo, perché ho detto che il libro è per le persone che vogliono che le loro menti siano piegate come prezel. La gente quando legge i miei libri dice ‘Conosco questa cosa e non so come, ma so che che è vera’.”

Nel segmento finale della sua intervista con The Edge, a Dolores è stato chiesto se ci fossero considerazioni finali che voleva condividere riguardo al cambiamento di coscienza.

“Ci stiamo muovendo in una nuova frequenza, una nuova dimensione in cui nascerà la Nuova Terra e sarà estremamente bello. Essi hanno descritto nei libri – la bellezza dei colori, che tutto è amore totale.

Ci stiamo allontanando dalla negatività della Vecchia Terra e stiamo andando verso una completa inversione di tendenza, oltre ogni immaginazione e stiamo tutti andando lì adesso. La Bibbia nel Libro delle Rivelazioni parla del Nuovo Cielo e della Nuova Terra. Questa è la stessa cosa che stiamo avendo ora. E’ solo che san Giovanni, quando ha avuto la visione sull’isola di Pathos, non si rese conto che ci sarebbero voluti un altro paio di migliaia di anni prima che ciò potesse accadere.

La cosa più importante è che stiamo vivendo il momento più importante nella storia dell’Universo, ed è molto importante essere qui ora. Ci sono migliaia di anime che vogliono essere qui per sperimentare questo – anche se possono essere qui solo per un paio d’ore. Dicono che, anche se moriranno subito dopo, vogliono poter dire: “Io c’ero quando questo si è verificato.” Questo per far capire quanto questo sia importante per l’intero Universo. Quindi, stiamo vivendo in un momento molto bello che non si ripeterà mai più.

Fonti:http://ununiverso.altervista.org/blog/dolores-cannon-stiamo-vivendo-nel-periodo-piu-importante-della-storia-delluniverso/

http://www.dolorescannon.com/

FONTE: visionealchemica.com

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

E se l'Universo Fosse un Grande Organismo Vivente?

E Se L’Universo Fosse Un Grande Organismo Vivente?

 

 

“Le leggi di natura sono perfettamente sintonizzate, in modo che l’Universo possa ospitare la vita», spiega Smolin. “Immaginiamo cosa succederebbe se cambiassimo anche solo leggermente queste leggi: l’Universo non sarebbe più così ospitale. Resta un mistero il motivo per cui l’Universo è così accogliente nei confronti della biologia». I cosmologi si scontrano da tempo con questo enigma chiamato “Perfetta Sintonizzazione”. Se una qualsiasi delle forze della natura fosse più forte o più debole di una percentuale inferiore all’1%, le stelle e le galassie non si formerebbero mai. Persino gli atomi non esisterebbero. Per molti, questo è il segno che il nostro Universo è stato accuratamente plasmato dalla mano di un creatore che la concepito in modo da fargli ospitare la vita umana….

 

Dal microbo più piccolo al mammifero più grande, l’uomo è convinto di riuscire a riconoscere la vita. Ma potrebbe esistere anche su scala molto più grande, diciamo a “livello cosmico”, in cui i pianeti fungono da cellule e i buchi neri da DNA dello spazio?

I segreti del cosmo potrebbero risiedere nella biologia invece che nella fisica? Insomma, l’Universo è vivo?

 

Cosa rende vivo un organismo? Cosa ci rende diversi da un sasso o da un robot?

È il battito del cuore? Sono i pensieri che abitano la nostra mente? O per il fatto che nasciamo, cresciamo e moriamo?

Alcuni scienziati hanno pensato che potremmo condividere questi aspetti con qualcosa di molto più grande: è possibile che l’intero cosmo sia un unico organismo vivente, nel quale viviamo e ci muoviamo?

 

Tutta la vita può essere fatta risalire ai pochi organismi unicellulari che esistevano nell’Archeano. Oggi, dopo circa 4 miliardi di anni, ci troviamo a condividere il pianeta con elefanti, balene e altre 8 milioni di specie eucariotiche.

 

Chiaramente, tutti gli esseri viventi sul nostro pianeta sono interconnessi, tanto da far pensare di essere tutti parte di un unico organismo vivente. Siamo come le centinaia di diversi tipi di cellule del nostro corpo che costantemente muoiono e si rinnovano? Facciamo parte di un organismo complesso più grande di noi?

 

Il primo in Occidente a concepire l’universo come un grande organismo fu il filosofo greco Anassagora che in opposizione al meccanicismo atomistico pensava all’esistenza di un Nous (mente) che organizzasse il cosmo risollevandolo dal caos originario. Ma l’idea dell’universo come organismo vivente è stata ampiamente formulata anche da Platone, poi dagli stoici, da Plotino e dal neoplatonismo.

 

Secondo la visione “organicista”, le strutture che compongono l’Universo, cioè galassie, buchi neri, quasar, stelle, nebulose, pianeti e noi compresi, sono da considerare come i tessuti di un gigantesco essere vivente, un po’ come le parti che compongono il nostro organismo.

 

Se è vero che una delle caratteristiche degli esseri viventi è quella di nascere, crescere, riprodursi e morire, questi aspetti sono più che plausibili anche per l’Universo: il Big Bang è praticamente la venuta al mondo del cosmo (probabilmente da un universo antenato); il fatto che l’Universo si espanda significa semplicemente che cresce; in futuro, quando l’entropia si sarà equilibrata, l’Universo morirà come tutti gli altri esseri viventi.

 

E per quanto riguarda la riproduzione? Tutti gli esseri viventi hanno una caratteristica in comune: provengono da un altro organismo. Se il nostro Universo fosse vivo, avrebbe anch’esso un genitore? E, a sua volta, potrebbe dare vita ad un Universo figlio?

 

Il fisico teorico Lee Smolin, uno dei fondatori del Perimeter Institute for Theoretical Physics, sostiene la possibilità che il nostro Universo abbia già dato vita ad una intera famiglia di universi-figli nascosti al di là dell’orizzonte oscuro dei buchi neri.

 

“Le leggi di natura sono perfettamente sintonizzate, in modo che l’Universo possa ospitare la vita», spiega Smolin. “Immaginiamo cosa succederebbe se cambiassimo anche solo leggermente queste leggi: l’Universo non sarebbe più così ospitale. Resta un mistero il motivo per cui l’Universo è così accogliente nei confronti della biologia».

 

I cosmologi si scontrano da tempo con questo enigma chiamato “Perfetta Sintonizzazione”. Se una qualsiasi delle forze della natura fosse più forte o più debole di una percentuale inferiore all’1%, le stelle e le galassie non si formerebbero mai. Persino gli atomi non esisterebbero.

 

Per molti, questo è il segno che il nostro Universo è stato accuratamente plasmato dalla mano di un creatore che la concepito in modo da fargli ospitare la vita umana.

 

Smolin, tuttavia, cercava una spiegazione più osservabile, trovandone una non nella fisica, ma nella teoria biologica dell’evoluzione. “La selezione naturale spiega come le strutture intricate della vita si sviluppano progressivamente», commenta Smolin, chiedendosi se anche il nostro Universo così complesso sia il frutto di una versione cosmica dell’evoluzione biologica.

 

“L’Universo potrebbe avere una storia? Potrebbe avere degli antenati? Mentre si è evoluto nel corso della storia, potrebbero esserci state variazioni casuali delle leggi, e poi una selezione delle stesse, privilegiando quelle che introducevano le strutture più complesse?», si chiede Smolin. A suo parere, la “selezione naturale cosmologica” potrebbe essere la risposta: “è la migliore che abbia trovato finora!», ammette lo scienziato.

 

Perchè la Teoria della Selezione Naturale Cosmologica di Smolin possa funzionare, ci deve essere un meccanismo per cui un intero cosmo possa riprodursi e subire una mutazione come nella trasmissione del DNA.

 

Secondo Smolin, la risposta si trova nel centro impenetrabile dei buchi neri, dove le leggi della fisica conosciuta smettono di esistere, con il sopravvento di altre leggi relative alla gravità quantistica finora ignote. Il fisico teorico ritiene che quando una stella esplode lasciando il posto ad un buco nero, in quel momento avviene la nascita di un nuovo universo.

 

“La stella che ha creato il buco nero collassa, e poco prima di diventare infinitamente densa, rimbalza e ricomincia ad espandersi», spiega Smolin. “A quel punto, si creano nuove regioni di spazio tempo, sempre all’interno dell’orizzonte del buco nero, le quali potrebbero crescere e diventare grandi come ha fatto il nostro Universo dopo il Big Bang».

 

Dunque, il nostro Universo potrebbe essere un germoglio spuntato su un ramo di un gigantesco albero cosmico sempre in crescita. “Nel cosmo funziona come in biologia: esiste una popolazione di universi che generano una progenie attraverso i buchi neri», continua Smolin.

 

Ma questo non è l’aspetto più interessante della teoria di Smolin. Mentre studiava quali leggi della fisica permettono ad un piccolo universo di essere più prolifico, Smolin ha scoperto una misteriosa analogia tra l’albero genealogico cosmico e quello biologico.

 

“Perchè si formi un buco nero, occorre una stella molto grande. Inoltre, occorrono enormi nuvole di gas e polveri fredde, in modo che queste sostanze si trasformino in monossido di carbonio, quindi occorrono sia il carbonio che l’ossigeno, i due atomi essenziali per la formazione della vita», continua il ricercatore.

 

Questi due elementi sono presenti nell’universo in misura massiccia, quindi “la spiegazione per cui il cosmo ospita la vita non è altro che un effetto collaterale della sua stessa fertilità in termini riproduttivi».

 

La Vita del Cosmo

 

Lee Smolin

 

Secondo l’autore, la fisica contemporanea dovrebbe superare la vecchia impostazione newtoniana, e il pensiero fisico dovrebbe tener conto a tutti i livelli dei più recenti sviluppi teorici:

 

l’universo si comporta come se fosse soggetto alle leggi dell’evoluzione e della selezione naturale.

 

È tutto plastico, e le sue leggi non sono immutabili; esiste addirittura una “competizione tra universi possibili”, che dà come risultato la realtà in cui viviamo.

 

Se Smolin ha ragione, le leggi della fisica che conosciamo sono state accuratamente regolate in modo da mantenere fertile il cosmo per la sua riproduzione. Le stesse leggi rendono il nostro universo un luogo in cui la vita basata sulla chimica del carbonio può prosperare.

 

Seconto la Teoria della Selezione Naturale Cosmica, l’Universo in cui ci troviamo è un organismo vivente, e che quello della vita non è un fenomeno solo locale, ma anche scalare, cioè capace di manifestarsi non solo in diversi luoghi dell’Universo, ma anche su diverse scale di grandezza, tanto grandi da risultare a noi irriconoscibili.

 

In fin dei conti, siamo versioni in scala differente della stessa cosa.

 

fonte

 

FONTE: E se l’Universo fosse un grande organismo vivente?

 

http://misteri.newsbella.it/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Sciroppo d'acero aiuta antibiotici, rende batteri più vulnerabili

Lo sciroppo d'acero, o meglio un suo concentrato, 'aiuta' gli antibiotici a sconfiggere l'infezione, rendendo i batteri più vulnerabili ai farmaci.

E' il risultato di uno studio realizzato da una ricercatrice, Nathalie Tufenkji, dell'università canadese McGill di Montréal, pubblicato su Applied and Environmental Microbiology.

Le conclusioni sono promettenti soprattutto per aprire nuove strade per risolvere il grave problema della resistenza batterica agli antibiotici.

I ricercatori hanno preparato un concentrato di sciroppo d'acero, costituito essenzialmente da composti fenolici, di cui il prodotto è ricco.

I test di laboratorio hanno poi rivelato che alcuni batteri che causano infezioni urinarie, erano 'indeboliti' dall'estratto.

Quando, poi, l'estratto è stato utilizzato in combinazione con gli antibiotici si è notata la capacità di distruggere colonie batteriche normalmente resistenti.

Tufenkji e la sua equipe puntano ora a test in vivo e alla sperimentazione clinica, per misurare gli effetti reali sull'uomo.

Secondo l'equipe, le componenti dell'estratto di sciroppo d'acero potrebbero essere aggiunte agli antibiotici per migliorarne l'efficacia, anche perché la sostanza sembra interferire con il

http://www.lasaluteinpillole.it/salute.asp?id=28522codice genetico dei batteri sopprimendo i geni che contribuiscono all'antibioticoresistenza.

Tutti gli sciroppi utilizzati in questa sperimentazione, spiegano gli scienziati, sono stati comprati nei supermercati della regione di Montreal prima di essere trasformati.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli