Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


CANCRO : Apigenina, il composto che lo uccide

L’apigenina, un composto presente in diverse piante, tra cui il sedano, la camomilla e il prezzemolo, è in grado di svolgere un’azione antitumorale. Lo rivela uno studio finanziato dal National Cancer Institute e dalla National Natural Science Foundation of

 

China. La ricerca ha dimostrato che l’apigenina, che si può trovare in quantità apprezzabili nel sedano, è molto efficace nella lotta a vari tipi di cancro, tra cui quello alle ovaie, al pancreas, alla mammella e ai polmoni.

 

Un estratto del composto è stato somministrato a dei ratti che avevano in precedenza sviluppato tumori resistenti alla chemioterapia e alla fine dello studio i ricercatori hanno constatato chel’apigenina era risultata efficace nel sopprimere vari tipi di metastasi.

 

 

 

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Ma questa non è l’unica ricerca che suggerisce il potenziale antitumorale dell’apigenina. La rivista scientifica Molecular Cancer aveva pubblicato uno studio simile, condotto in vitro, che dimostrava la capacità di questo composto di bloccare la crescita delle cellule cancerose nel pancreas. Un’ulteriore ricerca, realizzata dall’Università dell’Illinois ha rilevato che l’apigenina e la luteolina (un composto che si trova in carote, nel finocchio, nei peperoni e nel sedano) sono efficaci nel provocare la morte delle cellule cancerose nel pancreas.

 

Questo composto, per di più, è in grado di ridurre i tumori della mammella se stimolati dalla progestina, un tipo di ormone.

 

 

 

 

fonte: http://www.lafucina.it/2015/01/05/apigenina-composto-uccide-cancro/

http://terrarealtime.blogspot.it/2015/03/lapigenina-il-composto-che-uccide-il.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

POLMONI : Le 9 migliori Erbe per ripulire i tuoi Polmoni e aiutare il sistema respiratorio

I polmoni sono l’organo più grande nel sistema respiratorio. Situato nel torace e protetto dalla gabbia toracica, i polmoni ci aiutano respirare circa 20.000 volte al giorno. Il sistema respiratorio è costantemente al lavoro! Ogni giorno, per tutto il giorno, è il veicolo che permette all’ossigeno di entrare nel vostro corpo.

Purtroppo però può anche essere un punto di ingresso per inquinanti, irritanti, tabacco, polveri, muffe, funghi, organismi nocivi e altre tossine. A meno che non stai vivendo in una sfera di cristallo, con l’andare del tempo queste sostanze “inquinanti” tendono a danneggiare le cellule polmonari e a compromettere la loro funzione, fino a incorrere in malattie respiratorie tra cui: irritazioni alla gola, bronchite, asma e persino il cancro ai polmoni.

 

 

Se stai riscontrando gli effetti negativi dovuti all’inalazione di queste tossine, o semplicemente vuoi garantire ai tuoi polmoni il massimo delle loro prestazioni, la natura ha messo a disposizione una serie di erbe e piante che forniscono una profonda nutrizione per il sistema respiratorio.

 

 

Mah… in che modo le erbe possono apportare beneficio al sistema respiratorio?

 

Le erbe, in generale, supportano il sistema polmonare e compiono il loro “lavoro” offrendo uno o più dei seguenti benefici:

•Azione Espettorante, per rompere ed espellere la congestione del torace.

•Azione Lenitiva, per le vie nasali e respiratorie irritate.

•Azione Rilassante, per i muscoli vicino all’apparato respiratorio superiore che sedano la tosse.

•Azione Calmante, nel momento del rilascio di istamine.

•Azione Protettiva, per la lotta contro gli organismi nocivi che possono produrre problemi respiratori superiori.

•Come fonte di antiossidanti, riducendo l’arrossamento e il danno ossidativo.

 

Sotto forma di erbe, la natura offre soluzioni per quasi ogni problema di salute.

 

Qui ci sono le 9 migliori erbe per la salute respiratoria:

 

1. Osha

 

Conioselinum scopulorum

L’Osha è un’erba nativa che cresce nelle zone delle Rocky Mountain, in Colorado, USA, e storicamente è stata utilizzata dai nativi americani come supporto respiratorio. Le radici di questa pianta contengono la Canfora e altri composti che ne fanno una delle migliori erbe in America, come supporto ai polmoni. Uno dei principali vantaggi della radice di Osha è che aiuta ad aumentare la circolazione all’interno dei polmoni, facilita la respirazione e aiuta a calmare le irritazioni respiratorie.

 

2. Eucalipto

 

2-eucalipto

Originaria dell’Australia, la pianta di Eucalipto non è utile solo ai piccoli orsi Koala! Gli aborigeni, i tedeschi e gli americani hanno tutti usato l’aroma rinfrescante dell’Eucalipto per promuovere la salute respiratoria e lenire l’irritazione della gola. L’Eucalipto è un ingrediente comune all’interno di sciroppi e pastiglie per la tosse, e la sua efficacia è dovuta a un composto chiamato Cineolo. Il Cineolo ha numerosi benefici: è un espettorante, lenisce la tosse e i passaggi del seno irritato, e combatte la congestione. Come bonus aggiuntivo, poiché l’eucalipto contiene antiossidanti, supporta il sistema immunitario durante una malattia.

 

3. Polmonaria

 

3-polmonaria

La Polmonaria è una pianta che appartiene alla famiglia delle Boraginaceae e la sua crescita è effettivamente simile al tessuto polmonare. È la specie forse più diffusa in Europa, chiamata “officinalis” da Carlo Linneo, in quanto usata nelle farmacie dell’epoca nella cura della tosse e delle malattie del petto, forse per la sua dura pelosità (effetto espettorante). Già fin dal 1600, questa pianta veniva utilizzata per promuovere la salute dei polmoni e delle vie respiratorie ed eliminare la congestione. La Polmonaria contiene anche altri composti che sono potentemente efficaci contro gli organismi nocivi che influiscono sulla salute respiratoria.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

 

4. Origano

 

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Sebbene l’Origano contenga le vitamine e le sostanze nutrienti richieste dal sistema immunitario, i suoi principali vantaggi sono dovuti al suo contenuto di Carvacrolo e Acido Rosmarinico. Entrambi i composti sono naturali decongestionanti e riduttori di istamina che creano benefici diretti e positivi sul flusso d’aria nel passaggio nasale e nelle vie respiratorie. L’Origano ha talmente tanti benefici per la salute, che ognuno di noi dovrebbe avere una bottiglia di Olio di Origano Biologico nella propria dispensa dei medicinali di casa.

 

5. Piantaggine

 

5-piantaggine

La foglia di Piantaggine è stata usata per centinaia di anni per alleviare la tosse e lenire le mucose irritate. Studi Clinici hanno dimostrato che ha enormi benefici contro la tosse, il raffreddore e i polmoni irritati. Con benefici anti-infiammatori e immunitari, la foglia di Piantaggine ha un ulteriore qualità, in quanto essa può aiutare ad alleviare la tosse secca che causa poi la produzione di muco nei polmoni.

 

6. Inula

 

6-inula

Greci, Romani, Cinesi e Indiani hanno citato l’Inula come ottimo supporto respiratorio e, dal 1800 sono state prodotte dalla radice dell’Inula gocce per la tosse. Il motivo? L’Inula ha un effetto rilassante sui muscoli tracheali lisci. Ci sono due composti attivi nella radice Inula che forniscono l’effetto benefico, laInulina, che lenisce il passaggio bronchiale e l’Alantolactone, un espettorante con azione anti-tosse.

 

7. Lobelia

 

7-lobelia

Lo sapevate che i cavalli, ai quali viene data la Lobelia, sono in grado di respirare più profondamente? I suoi benefici non sono limitati alle sole persone. Si pensa che la Lobelia sia uno dei più preziosi rimedi a base di erbe in esistenza. La Lobelia contiene un alcaloide noto come Lobelina, che assottiglia il muco e ferma la congestione. Inoltre, la Lobelia stimola le ghiandole surrenali a rilasciare epinefrina e questo permette di rilassare le vie respiratorie e favorire una respirazione più facile. Poiché la Lobelia aiuta a rilassare i muscoli lisci, è inclusa in molti rimedi di tosse e raffreddore. La Lobelia dovrebbe essere parte del protocollo di supporto respiratorio di tutti!

 

8. Chaparral

 

8-chaparral

Chaparral, pianta originaria del sud-ovest, è stata apprezzata dai nativi americani per disintossicare i polmoni e aiutare il sistema respiratorio. Chaparral contiene potenti antiossidanti che resistono all’irritazione e l’NDGA, antiossidante noto per la lotta contro la risposta di istamina. Chaparral è anche un’erba che combatte gli organismi nocivi. I benefici del Chaparral sono più efficaci in un’estrazione di tintura e il tè di Chaparral è in grado di supportare i problemi respiratori favorendo un’azione espettorante per eliminare il muco dalle vie aeree.

 

9. Menta Piperita

 

9-menta-piperita

La Menta Piperita e l’Olio di Menta Piperita, contengono Mentolo, un ingrediente lenitivo conosciuto per rilassare la muscolatura liscia delle vie respiratorie e indurre una respirazione libera. Associato all’effetto antistaminico della Menta Piperita, il Mentolo è un fantastico decongestionante. Molte persone applicano balsami terapeutici nel petto e altre sostanze inalanti che contengono Mentolo per aiutare a rompere la congestione. Inoltre, la Menta Piperita è un antiossidante e combatte gli organismi nocivi.

 

Tutte le erbe di cui sopra sono disponibili in varie forme, come supplementi nutrizionali e in miscele di tè. Inoltre, molte persone crescono queste erbe nel loro giardino e le utilizzano come cibo. Non è una cattiva idea! Potresti coltivare tu stesso queste erbe e averle a disposizione in ogni momento, inoltre, sapresti che la loro origine è biologica, non contengono pesticidi, è eticamente corretto e saresti sicuro di dargli acqua pulita. Naturalmente, sarà necessario imparare a determinare il dosaggio appropriato che fa al caso tuo, perché ogni problema alle vie respiratorie è differente l’uno dall’altro.

 

Ti è già capitato di utilizzare una di queste erbe sopra descritte per i tuoi problemi alle vie respiratorie o anche solo per aiutare il tuo apparato respiratorio? Se sì, quali vantaggi hai riscontrato? Se ti va, condividi la tua esperienza con noi!!

http://terrarealtime.blogspot.it/2015/03/le-9-migliori-erbe-per-ripulire-i-tuoi.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Cari studenti, sono un'insegnante e vi chiedo scusa

Lizanne Foster è un'insegnante canadese e ha scritto questo articolo sul suo blog. Dopo aver ricevuto decine di messaggi dagli studenti italiani, ha risposto con un'altra lettera bellissima. Eccole entrambe.

 

Cari studenti delle superiori del ventunesimo secolo,

la settimana prossima comincerà un nuovo semestre e mi sento costretta a chiedervi scusa. Nonostante tutti i nostri sforzi, noi insegnanti non siamo riusciti a persuadere quelli che hanno il potere politico a cambiare il nostro sistema educativo. A quanto sembra, non siamo capaci di convincere il nostro premier che investire sulla vostra istruzione andrebbe a vantaggio di tutti noi e non inquinerebbe né l'acqua né l'aria.

Perciò, finché i vostri bisogni educativi non prevarranno su quelli delle multinazionali straniere, vi prego di accettare le mie scuse.

Mi dispiace che dobbiate venire a scuola così presto la mattina, anche se varie ricerche nel campo delle neuroscienze hanno appurato che il cervello degli adolescenti non funziona in modo ottimale prima delle dieci.

Mi dispiace che dobbiate chiedermi il permesso di uscire dalla classe per andare a fare pipì anche se avete già la patente, un lavoro part-time e state prendendo decisioni importanti per il vostro futuro dopo la scuola.

Mi dispiace che ogni giorno siate costretti a stare seduti per sei ore anche se molti studi hanno dimostrato che stare seduti troppo a lungo danneggia sia le capacità cognitive sia la salute

 

Mi dispiace che siate divisi per età e costretti a procedere attraverso il sistema scolastico con i vostri coetanei come se l'età anagrafica avesse qualcosa a che vedere con l'intelletto, la maturità, le competenze o l'abilità.

Mi dispiace che quelli di voi che incontrano difficoltà a scuola non ricevano il giusto sostegno perché finanziare i vostri bisogni non è tra le priorità dell'attuale politica economica.

Mi dispiace che dobbiate studiare materie che non vi interessano in un'epoca in cui la somma totale delle conoscenze umane raddoppia ogni dodici mesi.

Mi dispiace che vi facciano credere che per ottenere il massimo dei voti dovete competere tra voi, quando i progressi umani sono sempre stati frutto di una collaborazione che spesso a scuola viene considerata "imbrogliare".

Mi dispiace che siate costretti a usare dei libri di testo che contengono informazioni superate e troviate a scuola tecnologie obsolete della cui manutenzione nessuno si occupa.

Mi dispiace che quello che chiamano insegnamento personalizzato in realtà non lo sia affatto. L'insegnamento veramente personalizzato costa troppo, lo capite?

Mi dispiace che sia improbabile che la Strategia innovativa, la riforma scolastica della British Columbia tanto strombazzata dal governo attuale, produca cambiamenti significativi a parte un nuovo modo per calcolare quello che si fa a scuola.

Ma, soprattutto, mi dispiace che il sistema educativo vi costringa a far parte di un'economia estrattiva quando il nostro ambiente, senza il quale non ci sarebbe nessuna economia, sta subendo una crisi climatica che ci imporrà una rapida riconfigurazione di tutto quello che stiamo facendo in campo sociale, politico ed economico, e per la quale siamo del tutto impreparati.

Mi dispiace moltissimo.

Vorrei che la vostra curiosità non fosse soffocata dal conformismo scolastico.

Vorrei avere una bacchetta magica per darvi il tipo di scuola in cui ci sono spazi per analizzare ed esplorare, sperimentare e apprendere in modo diverso.

Vorrei avere il potere di riaccendere la passione e il desiderio di imparare che leggo nei vostri occhi prima che entriate a scuola.

Vorrei potervi aiutare a ricordare che prima di essere studenti eravate scienziati che sperimentavano, scoprivano, si ponevano domande e facevano collegamenti.

Eravate anche poeti... vi ricordate quanto divertiva e sorprendeva gli adulti intorno a voi il modo in cui descrivevate le cose?

Siete nati per imparare. Non potete non imparare.

Mi dispiace che vi facciano credere che l'unico apprendimento che conta sia quello che avviene a scuola. Anzi, poi, solo quello che avviene in classe. E nemmeno conta tutto quello che si impara in classe: alla fine conta solo quello che troverete nei test.

Vorrei potervi portare in altri posti dove il sistema educativo pubblico è una priorità di politici convinti che la futura società del loro paese dipenderà dalle caratteristiche del sistema educativo.

In un'epoca in cui la nostra vita dipende dall'ingegnosità nel risolvere i problemi più difficili, sprechiamo le potenzialità che ha la nostra mente di trovare soluzioni creative. L'adolescenza è il periodo in cui gli esseri umani raggiungono il culmine del loro sviluppo cognitivo. Le prove della vostra capacità di pensare "fuori degli schemi" e di trovare soluzioni creative sono ovunque intorno a noi.

Vorrei poter mostrare alle autorità ciò che dovrebbero vedere per rendersi conto di quello che siete capaci di fare, se solo ve ne dessero la possibilità.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Se solo...

Con sincero affetto.

Un'insegnante

Ecco la risposta di Lizanne Foster alle centinaia di studenti italiani che le hanno scritto per ringraziarla

Cari studenti italiani,

i vostri messaggi sono stati strazianti e commoventi. Riceverli mi ha scaldato il cuore, ma ho sofferto nel leggere le vostre frustrazioni. Ho pensato di dirvi qualcosa di più su di me per farvi capire che anche a voi andrà tutto bene.

Sono stata educata negli anni settanta in Sudafrica, durante il periodo dell'apartheid. Ero considerata una cittadina di seconda classe, indegna dei soldi che lo stato spendeva per l'istruzione dei sudafricani bianchi. Sapevo che dopo la laurea ci sarebbero stati dei lavori ai quali non avrei potuto aspirare per via del colore della mia pelle.

Ma sono sopravvissuta lo stesso. Ho avuto la fortuna di crescere in una casa piena di libri. Quando ci comportavamo bene, mio padre ci premiava regalandoci libri e fumetti che venivano dal Regno Unito.

Leggevo continuamente e questo mi aiutava a rifugiarmi nei luoghi più felici della mia mente.

Ho imparato il gioco della scuola, a fare quello che era necessario per tirare avanti. Uno dei "vantaggi" di essere vissuta sotto l'apartheid è stato che sono nata per resistere. Sapevo che quello che mi diceva il governo non era vero, perciò ho imparato a leggere il mondo diversamente, tra le righe e fuori delle righe.

Quando indossavo l'uniforme della scuola, ero una studentessa che stava perfettamente al gioco, quando me la toglievo, ero solo me stessa e imparavo quello che volevo.

Sono diventata insegnante per caso. Era l'ultima cosa che volevo fare, perché a scuola avevo vissuto tante esperienze orribili. I professori ci picchiavano e ci punivano ingiustamente.

Ma quella di insegnante era una delle poche carriere alle quali lo stato consentiva di accedere a chi aveva la pelle del mio colore. E così per venticinque anni ho cercato, prima in Sudafrica e poi qui in Canada, di essere il tipo di insegnante che mi sarebbe piaciuto avere quando ero una studentessa.

Mi dispiace che anche voi stiate vivendo la stessa esperienza degli studenti canadesi e americani perché i politici tagliano i fondi alle scuole pubbliche e incoraggiano la privatizzazione dell'istruzione.

Sappiate che non siete soli in questa lotta.

Sappiate che anche voi ce la farete.

Vi do qualche consiglio per riuscirci meglio.

Accumulate esperienze che vi permettano di uscire dalla vostra zona di sicurezza. Che cosa succede al vostro cervello e al vostro corpo quando passate un'ora in un bosco o sulla riva di un fiume a guardare semplicemente l'acqua che scorre?

Cercate di stare con chi condivide i vostri interessi e le vostre preoccupazioni. La vostra "tribù" è lì fuori che vi aspetta. Unitevi a persone che fanno arte, fanno musica o fanno la differenza in altri modi.

Esprimete quello che avete imparato, quello che avete visto e notato. Disegnate. Cantate. Ballate.

Voi siete importanti. C'è un motivo per cui siete qui. Il mondo aspetta il risveglio della vostra passione e della vostra creatività.

Namaste,

Lizanne

http://www.coscienzeinrete.net/arte/item/2325-cari-studenti,-sono-un%E2%80%99insegnante-e-vi-chiedo-scusa

(Traduzioni di Bruna Tortorella)

Fonte: http://www.internazionale.it/opinione/lizanne-foster/2015/03/12/scuola-studenti-lettera-insegnante

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

L'Autoguarigione: Processo Cerebrale?

L’Autoguarigione: Processo Cerebrale?

Da segnalare uno studio effettuato presso L’Harvard Medical School di Boston, secondo cui la preghiera ed in particolare la recitazione del rosario ed anche di un mantra ripetuto, avrebbe la capacità di regolarizzare la pressione arteriosa ed il battito cardiaco. In effetti, è dimostrato che queste pratiche tendono ad abbassare il tono del sistema simpatico a favore di un’ attivazione di quello parasimpatico, predisponendo al rilascio di ormoni quali serotonina, (l’ormone del benessere) dopamina, endorfine, citochine. Le sostanze neurotrasmettoriali come le citochine, la serotonina attivano le indispensabili difese immunitarie dell’organismo.

Groddeck fornisce tutte le indicazioni tendenti a mantenere questo particolare stato mentale….. L’autore dunque rileva che l’autoguarigione sia possibile attraverso il ridimensionamento dell’IO a favore dell’ES, ovvero dell’energia vitale che è presente dentro ognuno di noi e che fa funzionare insieme tutte le cellule, ricostruisce il corpo rinnovandolo continuamente, ci difende dagli attacchi e ci cura. Questo principio, in netto anticipo sui tempi, è una prima forma di lettura “scientifica” la quale propone anche una visione unitaria o come diremmo oggi, olistica dell’uomo.

…..Un IO che è incapace di accogliere tali principi che portano a negare le sensazioni ed i bisogni reali fa  prevalere il cervello razionale sul limbico creando cosi’ le condizioni per l’instaurarsi di un assetto neurochimico tipico dell’ansia o degli attacchi di panico. Quante depressioni, attacchi di panico o stati ansiogeni potrebbero trovare soluzione se soltanto ci si orientasse all’ascolto dei propri bisogni. Queste comuni manifestazioni psicosomatiche, sono supportate da un’iperattività del sistema nervoso autonomo, in particolare dalla sezione simpatico. Non solo ansia e attacchi di panico!

Stress, forte autocontrollo, producono le stesse molecole le quali indeboliscono il nostro sistema salute. Cortisolo, (l’ormone dello stress) adrenalina, radicali liberi sono le molecole responsabili, quando prodotte in eccesso e per molto tempo, dell’ indebolimento del sistema immunitario, cardiovascolare, gastrointestinale.  Continua….

 

 

Abstract: Il corpo umano possiede delle capacità di autoguarigione che si manifestano anche in condizioni patologiche gravose. Definito scientificamente come guarigione spontanea, detto fenomeno sembra avere quale substrato anatomo – fisiologico

l’asse ipotalamo-ipofisario- sistema immunitario. Esso sembra essere il responsabile, in date circostanze, della produzione di ormoni e molecole favorenti l’autoguarigione.

La PNEI è la scienza a cui dobbiamo tali evidenze. Le circostanti favorenti la messa in circolo di molecole quali citochine, serotonina, dopamina, sono attivate mediante il sistema limbico e rafforzati da uno status mentale creativo, da un’ alta autostima, dalla preghiera nonché dall’eliminazione di eccessi alimentari, abuso di sostanze nocive per l’organismo, etc,etc.

Il cervello è capace di creare tutte le condizioni necessarie nel rilevare, affrontare e risolvere i disturbi corporei? anche i più gravi? Sembra proprio di sì e sembra che questo fenomeno possa essere attivato mediante meccanismi immunitari ed adeguate secrezioni.

L’occidente, con il proprio modus pensanti, attribuisce certe guarigioni straordinarie e inspiegabili per la scienza, a fattori miracolistici. Definito come guarigione spontanea, in realtà è un fenomeno che inizia ad avere delle risposte da parte della PNEI e che sostanzialmente, sembra attivare alcune sostanze chimiche, i neurotrasmettitori. PNEI è l’acronimo di psiconeuroendocrinoimmunologia, disciplina che studia le interrelazioni tra psiche, sistema immunitario, endocrino e nervoso, nonché come questi si influenzino vicendevolmente.

Grazie alla PNEI, alla sua scientificità, sono cadute molte teorie tendenti alla frammentazione del essere umano, teorie che hanno trovato spazio, considerazione e protezione da parte della medicina convenzionale.

La liberazione dei neurotrasmettitori avviene continuamente ed è influenzata da innumerevoli fattori: il nostro stato mentale in primis, la tendenza ad essere positivi anche nelle condizioni critiche, lo stile di vita ed il vissuto emotivo. Cosicché ad esempio, essere diffidenti sulle proprie capacità, possedere uno scarso grado di autostima e di risorse interiori, provoca allo stesso modo dell’ uso indiscriminato di farmaci e/o abuso di sostanze nocive un indebolimento del fenomeno dell’autoguarigione.

Da segnalare uno studio effettuato presso L’Harvard Medical School di Boston, pubblicato nel 2002, secondo cui la preghiera ed in particolare la recitazione del rosario ed anche di un mantra ripetuto, avrebbe la capacità di regolarizzare la pressione arteriosa ed il battito cardiaco. In effetti, è dimostrato che queste pratiche tendono ad abbassare il tono del sistema simpatico a favore di una attivazione di quello parasimpatico, predisponendo al rilascio di ormoni quali serotonina, (l’ormone del benessere) dopamina, endorfine, citochine. Le sostanze neurotrasmettoriali come le citochine, la serotonina attivano le indispensabili difese immunitarie dell’organismo.

Accanto alle preghiere o ai mantra, la produzione di dette molecole è incrementata dalla capacità reattiva che il nostro corpo è in grado di porre in atto nonché dalla creatività, l’amore, lo sport, il sesso e la pratica di un’arte.

Processo che verrebbe da dire origina dall’organo più nobile e sconosciuto del corpo umano, il cervello, ed è da esso quindi che deriva la nostra capacità di non ammalarsi. Mi viene da pensare come sia errato il life style assunto da noi occidentali e l’errata direzione alla quale viene spinta la nostra vita, lontana dall’interiorità, dall’ascolto dei bisogni primari in favore di una esistenza che dire superficiale è un eufemismo.

Viene allora naturale considerare il sintomo fisico come un cialtrone da debellare ed il corpo che lo manifesta come uno sciocco strumento meccanico da riparare al più presto, veicolo di disservizio e di rallentamento dei ritmi quotidiani. Quanta cecità! Basti pensare che in presenza di sintomi come la febbre o un banale raffreddore, questi sono stroncati immediatamente, assumendo il primo farmaco a portata di mano ed in più attraverso l’ automedicazione.

Il substrato anatomo – fisiologico dell’autoguarigione

Il potenziale di auto guarigione, sembra si verifichi specificatamente attraverso la mediazione dell’asse ipotalamo-ipofisi – sistema immunitario. Georg Groddeck, medico e psicoanalista, padre della moderna psicosomatica, all’inizio del ‘900 descrisse le capacità del corpo umano di ripararsi da sé in seguito a malattia. Groddeck riteneva che i nodi da sciogliere per sconfiggere la malattia si trovassero nella parte razionale del cervello, la quale doveva essere ridimensionata per permettere all’energia vitale (ES)di emergere e guarirci.

Nel suo bellissimo libro, NASAMECU, acronimo ippocratico di natura sanat medico curat, Groddeck fornisce tutte le indicazioni tendenti a tale scopo. L’autore dunque rileva che l’autoguarigione sia possibile attraverso il ridimensionamento dell’IO a favore dell’ES, ovvero dell’energia vitale che è presente dentro ognuno di noi e che fa funzionare insieme tutte le cellule, ricostruisce il corpo rinnovandolo continuamente, ci difende dagli attacchi e ci cura. Questo principio, in netto anticipo sui tempi, è una prima forma di lettura “scientifica” la quale propone anche una visione unitaria o come diremmo oggi, olistica dell’uomo.

L’Es, definibile anche come forza totipotente, viene ostacolata dunque dall’IO. L’IO è figlio di una cultura dominante di superficie, di un’educazione cieca di fronte alle diversità e che ci vuole omologati ed in tendenza con il sistema.

L’ IO è rafforzato dai luoghi comuni, dalla routine quotidiana e da tutte quelle condizioni che ci spingono verso direzioni innaturali, le quali porteranno, prima o poi verso la malattia. Ogni malattia rappresenta non solo una lacerazione della propria trama di vita, ma rappresenta un forte appello della nostra intelligenza interiore che altro non chiede di ripristinare l’omeostasi e dunque la salute. Spesso il disagio è già in sé la soluzione: basterebbe riportare in primo piano i segnali che il corpo invia, ascoltare le sue sensazioni ed esserne maggiormente consapevoli. Tanti segnali vengono ignorati o addirittura soppressi ma, questi sono segnali di denuncia di una disarmonia che va ben oltre il corpo stesso. La PNEI dimostra scientificamente, ciò che Groddeck teorizzava. La psiche con i suoi processi, il pensiero, la coscienza, le emozioni sono elementi compresenti in ogni processo nervoso, endocrino ed immunitario. Tutto dunque nasce dalla mente, in particolare dall’ area limbica, sede delle emozioni e dei comportamenti istintuali.

All’interno dell’area limbica giungono continuamente afferenze da tutti gli organi.

David Servan – Schereiber dell’ Università di Pittsburgh, Pennsylvania, afferma che il “ il cervello emotivo” possiede due meccanismi naturali di autoriparazione. Si tratta di capacità innate di ritrovare l’equilibrio ed il benessere…paragonabile alla cicatrizzazione di una ferita. Inoltre l’area limbica è la centralina di funzioni vitali come la respirazione, il battito cardiaco, la libido, il sonno, la pressione arteriosa, la secrezione ormonale e la risposta immunitaria.

1. Cosa ostacola il processo di autoguarigione?

2. Cosa invece lo favorisce?

3. Alla base dell’effetto placebo, vi è questa risposta?

Sicuramente alla prima domanda si poterebbe rispondere che primo fra tutti, l’ostacolo primario per il nostro guaritore interno è il cervello razionale. L’IO, ovverosia le convinzioni, gli schemi mentali e la cerebralità, il ruminìo mentale, il modo di pensare, i falsi obiettivi e/o progetti che ci imponiamo, le credenze e il modo di agire nella realtà ci orientano verso un’operatività rigida, legata a contingenze quotidiane. Ciò promuove un disallineamento tra i due cervelli, generando uno stato di caos e disarmonia del biochimismo corporeo.

Un IO che è incapace di accogliere le sensazioni ed i bisogni reali. Il prevalere del cervello razionale sul limbico crea le condizioni per l’instaurarsi di un assetto neurochimico tipico dell’ansia o degli attacchi di panico. Quante depressioni, attacchi di panico o stati ansiogeni potrebbero trovare soluzione se soltanto ci si orientasse all’ascolto dei propri bisogni. Queste comuni manifestazioni psicosomatiche, sono supportate da un’iperattività del sistema nervoso autonomo, in particolare dalla sezione simpatico. Non solo ansia e attacchi di panico!

Stress, forte autocontrollo, producono le stesse molecole le quali indeboliscono il nostro sistema salute. Cortisolo, (l’ormone dello stress) adrenalina, radicali liberi sono le molecole responsabili, quando prodotte in eccesso e per molto tempo, dell’ indebolimento del sistema immunitario, cardiovascolare, gastrointestinale.

Esse provocano tra l’altro, una riduzione dei globuli bianchi ed anche l’innalzamento della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, predisponendo l’uomo ad un aumentato rischio di incappare in frequenti malattie (virali, batteriche)e di innalzare i fattori di rischio di ictus o infarto del miocardio.

E’ possibile allontanarsi da questi pericoli, attraverso la “riprogrammazione” della propria attività mentale: essere in sintonia con i propri bisogni e quindi con se stessi, essere liberi di esprimere emozioni, ridere, meditare, vivere una sessualità appagante, coltivare interessi e passioni, essere creativi, dedicarsi allo sport preferito favoriscono la salute, promuovono la crescita dell’autostima del buonumore, dell’empatia. Tre condizioni che il nostro cervello plastico adora e che gli fanno produrre le sostanze della felicità e della salute: endorfine, serotonina, dopamina, citochine, linfochine. La seconda domanda può trovare risposta dalla teoria esposta dal ricercatore Enzo Soresi.

Il ricercatore, autore de il “cervello anarchico” (UTET) propone la tesi dello “shock carismatico”.

Con detta tesi, Soresi teorizza sulle remissioni spontanee che alcuni individui hanno comportato durante patologie serissime e conclamate. Definiamo cosa è lo shock carismatico; esso è secondo l’autore “un cambiamento profondo dello stato mentale della persona quando incontra un soggetto molto carismatico”.

All’interno del libro viene segnalato un caso di un contadino afflitto da melanoma che guarisce dopo un incontro con Madre Teresa di Calcutta. E’ indubbio che l’uomo abbia questa risorsa e la stessa trova testimonianza in questa come in tante altre guarigioni inspiegabili. Lo stesso effetto placebo, è ipotizzabile che esso sia riconducibile ad una modificazione biochimica del cervello, generata dalla fiducia riposta nel farmaco da parte del paziente.

Evidenze chiare circa l’effetto placebo non ve ne sono, però in letteratura scientifica l’esempio maggiormente significativo è dato dal confronto tra l’attività antidolorifica prodotto dalla morfina con quella prodotta dall’acqua, somministrata in pazienti ignori dello scambio.

I dati ci dicono che la scomparsa del dolore nel campione placebo è del 60%. Mentre la medicina ufficiale etichetta l’effetto placebo come un processo di autosuggestione, l’auspicio è quello di poter approfondire, conoscere a fondo questo promettente ambito di ricerca e svelare gli intimi e meravigliosi segreti dell’autoguarigione.

Fonte: http://www.neuroscienze.net/?p=566

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Il Ministero della Salute lancia l'allarme per prodotti pericolosi e cancerogeni che potreste avere in casa

Il Ministero della Salute lancia l’allarme per prodotti pericolosi e cancerogeni che potreste avere in casa. Ecco quali...

 

Il Ministero della Salute Italiana ha istituito un sito che permette di controllare e quindi avvisare i cittadini sulla pericolosità di prodotti in vendita in Italia potenzialmente dannosi per la salute o addirittura cancerogeni. Potete tenervi aggiornarvi a questo link

Tra gli ultimi prodotti inseriti:

Prodotto: termos

Marca: Nuova idea Casa h.X.srl

Rischio: cancerogeno in caso di rottura presenza di fibre di amianto nell’intercapedine

 

Prodotto: Kit cosmetico giocattolo

Marca: Easy Toys

Rischio: microbiologico

 

Prodotto: AQUA COLOR

Marca: TOY’S FIELD

Rischio: Soffocamento il giocattolo si espande con l’acqua

 

Prodotto: Scarpa da uomo , mocassino

Marca: Pazolini

Rischio: chimico allergogeno, da dimetilfumarato

 

Il sito da l’allerta soprattutto per i prodotti provenienti dall’estero ed in particolare:

Articoli di abbigliamento

Gli articoli di abbigliamento (vestiti e scarpe) sono prodotti a libero consumo ben rappresentati tra le notifiche Rapex. Il rischio, principalmente correlato all’abbigliamento per bambini, sta nella presenza di lacci liberi, possibile causa di strangolamento e ferite. Questi articoli non sono conformi alla norma tecnica armonizzata EN 14682.

Altre notifiche sono associate alla presenza di coloranti azoici (in grado di rilasciare ammine aromatiche cancerogene) vietati dal punto 43 dell’allegato XVII del Regolamento Reach, alla presenza di Cromo VI, cancerogeno e fortemente allergizzante, alla presenza di ftalati, utilizzati per ammorbidire impermeabili, scarpe per bambini o per applicazioni poste a volte su bavaglini o tutine, al nichel (vietato quando la sua cessione supera il limite consentito dal punto 27 dello stesso allegato XVII). Va segnalato, infine, quanto accaduto nell’anno 2009.

Il sistema Rapex registrò un gran numero di articoli con dimetilfumarato (DMF), biocida mai autorizzato in Europa, responsabile di dermatiti anche gravi, riscontrato nelle bustine con funzione essiccante-antiumidità, che accompagnavano articoli a libero consumo (soprattutto calzature, abbigliamento, borse). Questa sostanza evaporando dalle bustine, viene contestualmente assorbita dagli articoli, determinando, nei soggetti suscettibili, lesioni da contatto ulcerative.

ADVERTISEMENT

La vigilanza attuata dal Ministero della salute sui prodotti di importazione, testimoniata dalle numerose analisi effettuate dall’Istituto superiore di sanità e dai molti sequestri, ha evitato un gran numero di dermatiti da contatto.

Pigmenti per tatuaggi

I pigmenti per tatuaggi, utilizzati per usi estetici, non sono coperti dalla normativa dei cosmetici. Infatti, ai sensi della Direttiva 76/768/CEE, i cosmetici sono sostanze o preparazioni destinate ad essere applicate sulle superfici esterne del corpo umano, mentre i pigmenti sono iniettati sotto l’epidermide.

Paradossalmente pur essendo dotati di maggior rischio rispetto ai tessili e ai capi di abbigliamento, a causa della loro costante e permanente localizzazione intradermica, non si trovano nell’Allegato XVII del Reach, nel punto relativo ai coloranti azoici. E’ quindi indispensabile per la protezione dei consumatori, in assenza di specifico altro riferimento normativo, applicare la Direttiva 2001/95/CE relativa alla sicurezza generale dei prodotti, operativa grazie al D. Lgs n 206/2005 detto Codice del Consumo.

Da ciò ne discende, come indicato nella Circolare 13 maggio 2009 dal Ministero della salute alle regioni, l’applicazione della Risoluzione Europea del 20 febbraio 2008, che detta requisiti e criteri da applicare in merito alla sicurezza dei tatuaggi. In Europa sono state notificate nel sistema Rapex 16 tipologie di pigmenti; anche l’Italia ha notificato e sequestrato pigmenti non conformi, provenienti per lo più dagli USA per presenza di coloranti azoici.

Casalinghi

Tra i casalinghi, in genere notificati nel sistema Rapex, soprattutto per rischio incendio e rischio elettrico, ricordiamo i casi particolari che riguardano la presenza di amianto.

Si tratta di articoli provenienti dalla Cina, ove l’amianto non è vietato e quindi regolarmente prodotto e utilizzato nei beni di consumo per la sua proprietà di fornire resistenza al calore e al fuoco. In Italia tra il 2006 e il 2007 sono state numerose le notifiche relative ai termos di produzione cinese, che nell’intercapedine, tra i due vetri, presentavano un dischetto biancastro, solitamente visibile ad occhio nudo, costituito da cartone pressato e amianto (per lo più crisotilo, ma anche crocidolite).

Queste pasticche, circolari o cilindriche, fino a tre per contenitore, erano poste nell’intercapedine del doppio involucro in vetro, come distanziatori per conferire maggiore resistenza all’articolo.

In Italia, in quegli anni, sono stati sequestrati quasi 60.000 articoli. Tutti gli importatori sono stati segnalati alla pertinente autorità giudiziaria, per violazione della Legge 257/92 e del DPR 10 settembre 1982 n. 904. I sequestri hanno coinvolto quasi tutte le regioni; il rischio sanitario, connesso alla liberazione di fibre di amianto, era legato alla possibile rottura del contenitore in vetro e alla manipolazione della pasticca. Gli articoli erano accompagnati da certificati di conformità (cinesi) a testimonianza della scarsa conoscenza della normativa italiana ed europea.

Successivamente la presenza di amianto è stata rilevata dal Ministero della salute italiano nelle fiaccole da giardino in bambù provenienti dalla Cina. Presentavano, infatti, una rondella di cm 3 di diametro, costituita da cartone di crisotilo e, quindi, estremamente friabile (tenore in amianto 75%), utilizzata per ridurre la temperatura e posta tra lo stoppino della fiaccola e il tappo del flacone per l’olio combustibile. In questo caso il rischio era sicuramente superiore rispetto a quello costituito dalla pastiglia in amianto presente nei termos, perché la rondella era facilmente asportabile e non vincolata.

Si è quindi proceduto al ritiro dal mercato, al richiamo presso i consumatori (la distribuzione aveva investito numerosi supermercati e grandi magazzini) al sequestro e alle denunce degli importatori alla autorità giudiziaria. Attualmente il divieto di fabbricazione, immissione e uso delle fibre di amianto è vietato dal punto 6 dell’allegato XVII del Regolamento Reach.

Gadget

L’azione di vigilanza con le relative notifiche e sequestri si esplica anche su numerosi gadget, portachiavi muniti di puntatori laser, scambiati spesso come giochi, appartenenti alla classe III ai sensi CEI EN 60825, quindi lesivi per la vista e vietati dall’Ordinanza del Ministero della salute 16 luglio 1998, accendini fantasia vietati dal D.M 10 agosto 2007, penne dotate di capsule esplosive in grado di ustionare e di determinare lesioni agli occhi.

Altri gadget sono in apparenza simili a prodotti, ma in realtà del tutto differenti (accendigas, telecomandi, telefoni cellulari, penne a sfera, gomme da masticare etc.) in grado di fornire scariche elettriche fastidiose o dolorose in persone, ignare della loro reale natura; questi articoli sono ritenuti pericolosi e come tali non dovrebbero essere posti sul mercato (Circolare Ministero salute 11 maggio 2010, n. 44711).

 

http://www.retenews24.it/rtn24/salute-2/allarme-prodotti-cancerogeni-il-ministero-della-salute-pubblica-lelenco-attenti-se-li-avete-casa/

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli