Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


L'annuncio del geologo : Ho trovato la tomba di Gesu' Cristo

L'annuncio del geologo: "Ho trovato la tomba di Gesù Cristo"

„L'annuncio del geologo: "Ho trovato la tomba di Gesù Cristo”

L'annuncio del geologo: "Ho trovato la tomba di Gesù Cristo"

„Il geologo Aryeh Shimron ha dichiarato di aver rinvenuto "tracce inequivocabili" del sepolcro di Gesù. Sarebbe stato tumulato con sua moglie Maria Maddalena e suo figlio Judah

 

Il geologo Aryeh Shimron ha dichiarato di aver rinvenuto, a Gerusalemme, "tracce inequivocabili" del sepolcro di Gesù Cristo. Oltre ad indicare il luogo esatto in cui fu sepolto, la scoperta di Shimron proverebbe - il condizionale è d’obbligo - che Gesù ha condiviso la sua tomba con sua moglie Maria Maddalena e suo figlio, Judah.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

All’interno del sepolcro sono stati ritrovati diversi ossuari, sui quali sono state rinvenute delle iscrizioni recitanti le parole "Gesù figlio di Giuseppe", "Maria" ed altri nomi attribuili al Nuovo Testamento. Secondo il geologo, il luogo della sepoltura di Gesù sarebbe la così detta Tomba di Talpiot, sito funebre scoperto nel 1980 e chiamato “L’ultima tomba di Gesù” in un documentario del 2007 diretto da James Cameroon.

La faccenda dunque non è nuova. In passato molti studiosi hanno espresso perplessità su questa teoria, in quanto i nomi trovati all’interno delle tombe erano molto comuni all’epoca. Ma Shimron ha in mano altre informazioni. Secondo il geologo, infatti, un decimo ossuario sarebbe stato rubato e acquistato nel 1970 da un collezionista israeliano.

Si tratta di una tomba recante l’incisione: "Giacomo figlio di Giuseppe fratello di Gesù": un ossuario che secondo il geologo proverrebbe proprio da quel sepolcro. Lo stesso proprietario dell’ossuario ha detto al Times che Shimron "non è ancora giunto a risultati definitivi". La comunità scientifica ha invece spiegato che si esprimerà in merito solo dopo aver valutato i risultati di alcuni test eseguiti sull’ossario.

Fonte http://www.today.it/mondo/tomba-gesu-cristo.html

Leggi articolo completo in inglese qui http://www.independent.co.uk/news/world/world-history/the-lost-tomb-of-jesus-scientist-claims-he-has-virtually-unequivocal-evidence-that-could-help-explain-the-whereabouts-of-christs-remains-10158514.html

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Stafilococco resistente agli antibiotici ? Ci pensa l'aglio

Stafilococco resistente alla meticillina, gli esperti hanno deciso di guardare al passato per trovare una soluzione al problema. Sarà possibile contrastare lo stafilococco resistente agli antibiotici grazie a un antico rimedio anglosassone a base di aglio.

La dott.ssa Christina Lee, esperta della Università di Nottingham, ha ricreato una "pozione" risalente al 10° secolo per verificare se avrebbe realmente funzionato come rimedio antibatterico. La ricetta per preparare questo antico rimedio prevede di utilizzare due specie di Allium (aglio, cipolla o porro), vino e bile di mucca.

 

Il manoscritto di riferimento descrive un metodo ben preciso per ricavare la miscela, che deve riposare per 9 giorni prima dell'uso. Nessuno degli esperti si aspettava che lo strano miscuglio avrebbe funzionato. Grande stupore dunque di fronte all'efficacia di questa antica formula contro l'MRSA. A conferma che esistono antibiotici naturali più efficaci di quelli tradizionali.

 

LEGGI anche: Antibiotici naturali: 10 cibi ed erbe, veri e propri farmaci

 

I ricercatori sono rimasti davvero meravigliati dagli esperimenti condotti in laboratorio. E hanno – finalmente – affermato che la ricerca moderna sulle malattie può davvero cercare risposte e beneficiare della conoscenza del passato, a partire da quanto contenuto in testi non scientifici.

 

La ricetta è stata tradotta dal Leechbook, un antico manoscritto conservato nella British Library, che è considerato uno dei primi testi di medicina a noi noti e che contiene consigli anglosassoni con ricette per la preparazione di medicinali, unguenti e trattamenti.

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

La dott.ssa Lee ha spiegato che i manoscritti medievali e gli erbari contengono molti rimedi per il trattamento di infezioni batteriche, ferite, infezioni di occhi e gola, malattie della pelle e non solo. Starà alla scienza di oggi verificarne il funzionamento.

 

Gli ingredienti, combinati secondo la ricetta dell'antico manoscritto, hanno permesso di contrastare quasi del tutto lo stafilococco super resistente negli esperimenti di laboratorio. I ricercatori ritengono che l'effetto antibatterico della ricetta non sia dovuto ad un solo ingrediente ma alla combinazione utilizzata e al metodo di fermentazione. Sono previsti ulteriori esperimenti per capire come e perché l'antico rimedio funzioni.

 

L'effetto antibatterico di alcuni degli ingredienti utilizzati è già stato dimostrato dalla scienza ed ora la curiosità riguarda la loro combinazione, che è risultata davvero efficace rispetto alle aspettative di partenza, che erano nulle. Il rimedio è risultato buono, se non addirittura migliore degli antibiotici tradizionali per affrontare lo stafilococco super resistente.

 

Il team di Nottingham ora sta cercando nuovi fondi per estendere la ricerca in modo che il rimedio possa essere testato sugli esseri umani. I risultati sono stati presentati in occasione della conferenza annuale della Society for General Microbiology in corso di svolgimento Birmingham dal 30 marzo 2015.

 

Marta Albè

http://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/16118-antico-rimedio-aglio-contro-batteri-super-resistenti

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

TIROIDE SANA ? Ecco le sostanze giuste

Per una tiroide sana, ecco le sostanze che aiutano la nostra salute

 

 

 

Una tiroide che funziona bene è fondamentale per il buon equilibrio ormonale a tutte le età. Inoltre, in molti casi, è un modo per controllare efficacemente il peso, essendo l’ipotiroidismo spesso sinonimo di difficoltà a perdere chili in eccesso. Qui di seguito le sostanze utili per risvegliare questa ghiandola importantissima per il metabolismo:

•Iodio Ed L-Tirosina: sono indispensabili per la produzione degli ormoni tiroidei; l’organismo produce naturalmente la tirosina a partire dagli altri aminoacidi ma, con l’invecchiamento, questa produzione diventa più rara e diventa indispensabile integrarla.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

•Zinco: rinforza il funzionamento della tiroide: sembra che contribuisca alla conversione della T4 (tiroxina) in T3 (triiodotironina), essendo quest’ultima l’ormone tiroideo più attivo.

•Selenio: è più concentrato nella tiroide che in qualsiasi altro organo. La protegge grazie alle sue proprietà antiossidanti e agisce come cofattore facilitando la produzione degli ormoni tiroidei e favorisce la conversione della T4 in T3. E’ uno dei componenti dell’enzima Tiroxina 5-deiodinasi di tipo 1 che interviene in questa conversione. Nelle persone anziane, la diminuzione della conversione di T4 in T3 è spesso dovuta a una carenza di selenio.

•Magnesio: un’integrazione di magnesio previene la diminuzione dell’attività della tiroide alimentata dalla pratica di un’attività sportiva stancante, negli sportivi così come negli uomini sedentari.

•Forskolina: la forskolina, estratta dal Coleus forskohlii, agisce attivando l’enzima adenilato ciclasi, aumentando l’adenosina monosfosfato ciclica (cAMP) nelle cellule; la conseguenza principale è l’aumento della produzione degli ormoni tiroidei e la stimolazione della loro liberazione.

•Guggul: i guggulsteroni, estratti dal Commiphora mukul, stimolano l’attività della ghiandola tiroidea e aumentano la conversione della T4 in T3. E’ a questi effetti che è attribuita la capacità dei guggulsteroni di favorire la perdita di peso. L’assunzione di guggulsteroni si accompagna anche alla diminuzione delle lesioni ossidative a livello del fegato, sito principale di stoccaggio della T4 e della conversione in T3.

http://www.naturopataonline.org/rimedi-naturali/oligoelementi/9986-per-una-tiroide-sana-ecco-le-sostanze-utili.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Parto orgasmico: mito o realta' ?

“Partorirai con dolore” minacciarono le Sacre Scritture (facendo intendere che fino a quel momento non era così), innescando una maledizione femminile che si è protratta fino ai giorni nostri. E’ certo che chiunque pensi al momento della nascita, non può che immaginare urla strazianti e donne sofferenti, complici la televisione e i film. Ma è davvero inevitabile passare le pene dell’inferno per dare alla luce o esistono esperienze differenti che possano sminuire la paura del dolore che si diffonde nel genere femminile all’idea di partorire?

 

 

 

Eppure di studi e articoli di giornali (come El Mundo, La Stampa e altri) che dimostrano il contrario ce ne sono. Frederick Leboyer, ostetrico e ginecologo francese, propulsore del parto dolce e del massaggio neonatale , fu fra i primi, già negli anni ’70, a considerare le contrazioni dolorose durante il travaglio come sintomi patologici la cui causa si può attribuire alla paura del dolore stesso. Quando una persona si aspetta dolore, si irrigidisce ed effettivamente percepirà dolore. La paura mantiene infatti attivo il sistema simpatico e non permette il rilassamento dei muscoli responsabili dell’ apertura del collo dell’utero, rendendo le contrazioni dei terribili crampi. Invece, quando la partoriente è rilassata, l’ossitocina (uno degli ormoni che si liberano, insieme alla prolactina e alle beta-endorfine, durante il parto e anche durante il coito) fa sì che l’utero si rilassi e si espanda accompagnato da sensazioni piacevoli. L’ossitocina sintetica invece, iniettata in vena bloccando così la produzione di quella naturale, irrigidisce i muscoli uterini provocando forti contrazioni spasmodiche e dolorose.

 

b2ap3_thumbnail_689961_html_m29cc6136.jpg

 

 

 

Altre autorità in materia di parto naturale sono la biologa spagnola Casilda Rodrigañez Bustos e l’ostetrico francese Michel Odent, che nei loro scritti hanno sottolineato l’affinità ormonale (ma non solo) dei processi biologici di accoppiamento e parto e la necessità di ridurre la medicalizzazione di questi ultimi. Entrambi evidenziano l’importanza di recuperare la naturale flessibilità di un utero represso sessualmente fin dall’infanzia, rendendolo rigido a tal punto da vivere processi naturali (come il parto o le mestruazioni) como dolorosi.

 

Per parto orgasmico si intende un parto dove la donna, non necessariamente raggiungendo il climax, entra in uno stato estatico di forte connessione con il bebé, amore profondo e piacere fisico. I fattori determinanti ovviamente sono molti, come durante un incontro amoroso: intimità, sentirsi al sicuro e protetta, fiduciosa e a proprio agio con il proprio corpo e con le persone accompagnanti . Sapere di essere in grado di partorire, in quanto donna, ed avere una relazione sana e positiva con il proprio corpo sono punti chiave del cammino di preparazione fisica, emotiva e spirituale a questo rito di passaggio.

 

b2ap3_thumbnail_images_20150404-150418_1.jpg

 

Benché l’ esperienza del parto estatico non sia comune, per le condizioni in cui avviene la maggior parte di essi e la grande medicalizzazione che inibisce la segregazione naturale dell’ossitocina, vi sono numerosi casi di donne che, pur non raggiungendo l’orgasmo, provano piacere o perlomeno non provano dolore.

 

Uno studio francese (fra i vari realizzati in tutto il mondo) capeggiato dal ricercatore Thierry Postel e pubblicato sulla rivista Sexologies, ha indicato come lo 0,3% dei parti (circa 1.536) si sia rivelato orgasmico. Su 206.000 nascite monitorate, 668 furono indicate tali dalle ostetriche su testimonianza delle madri, mentre altre 868 solo su osservazione delle ostetriche. Curiosamente, solo 9 donne confermarono personalmente di averlo vissuto, il che apre una finestra sul tabù della nostra società a riguardo.

 

Il pluri-premiato documentario Orgasmic Birth (2008) di Debra Pascali-Bonaro raccoglie le testimonianze di 11 madri che hanno avuto la fortuna di vivere quest’esperienza, portando alla luce una tematica alquanto silenziata dai media.

 

Le prove ci sono insomma, schivare la minaccia biblica si può, ora sta a noi percorrere il cammino del cambio e far sì che esso accada, prima di tutto dentro di noi.

 

Christine Michel F.

http://www.greenme.it/spazi-verdi/spirali-di-luna/2263-parto-orgasmico-mito-o-realt%C3%A0

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

POLMONI SANI E DEPURATI ? UTILIZZA 9 ERBE

L’apparato respiratorio è costantemente al lavoro. Tutto il giorno, tutti i giorni, è il veicolo per l’ossigeno per il tuo corpo. Purtroppo, può anche essere un punto di ingresso per gli inquinanti, sostanze irritanti, polvere, muffe, funghi, organismi nocivi, e altre tossine. A meno che non si viva in una bolla, l’assalto costante di impurità può prendere piede.

Fortunatamente, se si stanno sperimentando gli effetti negativi di tossine per inalazione, o semplicemente si vuole garantire di avere i polmoni al massimo delle prestazioni, la natura ha fornito una serie di erbe e piante che forniscono nutrimento profondo per il sistema respiratorio.

Quali sono le erbe benefiche per il sistema respiratorio?

Le erbe che supportano la salute dei polmoni lo fanno tipicamente offrendo uno o più dei seguenti vantaggi:

• Agendo come espettorante – che aiuta a rompere ed espellere congestione del torace.

• Lenitivo per gli irritati passaggi nasali e le vie respiratorie.

• Rilassa i muscoli in prossimità del sistema respiratorio superiore per sedare la tosse.

• Calmare il rilascio di istamina.

• Combattere gli organismi nocivi che possono produrre problemi alle vie respiratorie superiori.

• Come fonte di antiossidanti, per ridurre il danno ossidativo e l’arrossamento.

Diamo uno sguardo alle nove migliori erbe per la salute dell’apparato respiratorio!

1. Radice di Osha

L’Osha è una pianta originaria della zona delle Montagne Rocciose ed è stata storicamente usata dai nativi americani per il supporto alle vie respiratorie. Le radici della pianta contiene canfora e altri composti che la rendono una dei migliori erbe per i polmone in America. Uno dei principali vantaggi di radice OSHA è che aiuta ad aumentare la circolazione verso i polmoni, che aiuta a rendere più facile prendere respiri profondi. Anche … quando le allergie stagionali divampano i seni nasali, la radice OSHA, che non è un antistaminico reale, fa produrre un effetto simile e può contribuire a calmare l’irritazione delle vie respiratorie!

2. Eucalipto

Nativo in Australia, l’eucalipto non è solo per gli orsi Koala! Gli aborigeni, i tedeschi, gli americani e tutti hanno usato l’aroma rinfrescante di eucalipto per promuovere la salute respiratoria e lenire l’irritazione della gola. L’Eucalipto è un ingrediente comune nelle caramelle a forma di losanga per la tosse e negli sciroppi e la sua efficacia è dovuta ad un composto chiamato cineolo. Il Cineolo ha numerosi vantaggi – è un espettorante, e può facilitare il colpo di tosse, combatte la congestione, e lenisce i passaggi dell’aria nel seno nasale irritato. Come bonus aggiuntivo, l’ eucalipto contiene antiossidanti, e supporta il sistema immunitario durante un raffreddore o altre malattie.

3. Lungwort

Il Lungwort è un lichene che cresce sull’albero che assomiglia in apparenza al tessuto polmonare. Tuttavia, questo rimedio naturale non si limita a salvaguardare la parte. Già nel 1600, il lungwort è stato utilizzato per promuovere la salute del polmone e la salute respiratoria e liberare dalla congestione. Il Lungwort contiene composti che sono potentemente efficaci contro gli organismi nocivi che colpiscono la salute dell’apparato respiratorio.

4. Origano

Sebbene l’origano contenga le vitamine e le sostanze nutritive necessarie per migliorare il sistema immunitario, i suoi benefici principali sono dovuti al suo contenuto di acido rosmarinico e carvacrolo. Entrambi i composti sono decongestionanti naturali e riduttori di istamina che hanno, effetti positivi diretti sul tratto respiratorio e nasale e il passaggio del flusso di aria. L’Origano ha così tanti benefici per la salute che una bottiglia di olio di origano biologico dovrebbe essere sempre presente nell’armadietto dei medicinali di tutti.

5. Foglia di banano

La foglia di banano è stata utilizzata per centinaia di anni per alleviare la tosse e lenire le mucose irritate. Gli studi clinici hanno trovato che ha un effetto favorevole contro la tosse, il raffreddore, e l’ irritazione dei polmoni. Con benefici anti-infiammatori e immunitari, la foglia di piantaggine ha un ulteriore bonus in quanto può contribuire ad alleviare una tosse secca per la deposizione delle uova di produzione di muco nei polmoni. Roba buona!

6. Enula campana

L’enula campana per i greci, i romani, i cinesi, e anche nella medicina ayurvedica indiana è stata citata per il supporto respiratorio e, dal 1800, si producono pasticche e gocce per la tosse dalla radice di enula campana. La ragione? L’enula campana ha un effetto rilassante sulla muscolatura liscia tracheale. Ci sono due composti attivi nella radice di elecampane che forniscono un effetto benefico – inulina, che lenisce il passaggio bronchiale, e alantolactone, espettorante con l’azione antitosse.

7. Lobelia

Lo sapevate che se ai cavalli viene data la Lobelia sono in grado di respirare più profondamente? I suoi benefici non sono limitati ai cavalli. La lobelia, da alcuni racconti, è considerata uno dei rimedi più preziosi tra le erbe esistenti. La Lobelia contiene un alcaloide chiamato lobelina, che riduce il muco, rompe la congestione. Inoltre, la Lobelia stimola le ghiandole surrenali a rilasciare adrenalina, in effetti, questo rilassa le vie aeree e consente una respirazione più facile. Inoltre, perché la lobelia aiuta a rilassare i muscoli lisci, e questo aiuta molto in caso di tosse e di raffreddore. La Lobelia dovrebbe essere parte del protocollo di supporto respiratorio per tutti!

8. Chaparral

La Chaparral, è una pianta originaria del sud-ovest degli Stati Uniti (California, i monti Chaparral) è stata apprezzata dai nativi americani per la disintossicazione del polmone e il supporto respiratorio. La Chaparral contiene potenti antiossidanti che resistono all’irritazione e NDGA che è noto per combattere risposta istaminica. La Chaparral è un’erba che combatte gli organismi nocivi. Per avere il massimo dei vantaggi di chaparral è meglio una tintura madre, ma il tè chaparral può supportare problemi respiratori favorendo un’azione espettorante per eliminare il muco dalle vie respiratorie.

9. Menta piperita

la menta piperita, e olio di menta piperita, contengono mentolo – un ingrediente lenitivo noto per rilassare la muscolatura liscia delle vie respiratorie e promuovere la libera respirazione. Accoppiato con l’effetto antistaminico della menta piperita, il mentolo è un fantastico decongestionante. Molte persone usano balsami da spalmare sul petto come terapia e altri lo inalano in quanto contiene mentolo per contribuire a liberare dalla congestione. Inoltre, la menta piperita è un antiossidante e combatte gli organismi nocivi.

Per finire con le erbe di supporto all’apparato polmonare

Tutte le erbe sopra elencate sono disponibili, in varie forme, come integratori alimentari e in miscele di tè. Inoltre, molte persone coltivano le erbe nel loro giardino e semplicemente le consumano come cibo. Non è una cattiva idea!

Se si coltivano da soli, potete stare tranquilli sapendo l’origine biologica, non contenendo pesticidi, è eticamente raccolto, e avete dato acqua pulita, ecc

Naturalmente, è necessario fare il vostro lavoro per determinare il dosaggio appropriato per voi e la vostra singole circostanze di salute. Questi non sono fattori che consentono una migliore assunzione -è opportuno però saper fare il giusto disagio e la corretta assunzione.

Per rendere le cose più facili, al Global Healing Centre che abbiamo fatto il nostro blend Allertrex, che contiene tutte le erbe di cui sopra – sono prodotti biologici e naturali – così come la buccia d’arancia, cristalli di mentolo, e lo iodio nascente.

https://casabenessere.wordpress.com/2015/03/12/9-erbe-per-polmoni-sani-e-depurati-the-9-best-herbs-for-lung-cleansing-and-respiratory-support/

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli