Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Il Risveglio e' Compassione. Non buonismo !!!

 

Il Risveglio è Compassione. Non buonismo  !!!

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
il linguaggio informatico di Dio
LIBRO IN VENDITA Scritto dal Dott. Emanuel Celano - Un testo unico che coniuga informatica, fisica quantistica e spiritualità
IL LINGUAGGIO INFORMATICO DI DIO [ QUI ]


Aleggia in diversi ambienti un concetto molto buonista della non-dualità per il quale si dovrebbe sempre subire tutto in totale silenzio e compassione in quanto tutto è funzionale al gioco della Coscienza. Se tutto è uno, si pensa, chi te lo fa fare di prendere posizione, fare considerazioni scomode, porsi in modo critico rispetto a questo e quello: Critica=ego=male. 

Si dimentica che anche le prese di posizione e le critiche fanno parte ugualmente dello stesso gioco impersonale che muove la commedia del mondo. Il fatto che tutto sia Uno, che è chiaramente la Realtà, non deve farci dimenticare che sul piano relativo volenti o nolenti non possiamo esimerci dal prendere posizione. Anche quando pensiamo di non prendere posizione alcuna e ci accomodiamo in una non-critica buonista, stiamo comunque prendendo una particolare posizione. 

Trattasi tra l'altro di una posizione abbastanza grave perchè, come è facile constatare, una folla di ignavi buonisti è quanto di meglio le dittature politiche, ideologiche e religiose si siano sempre augurate.

C'è tuttavia una differenza enorme tra una critica che esce da una coscienza identificata, egoica, e una critica che accade in un essere umano in cui la Coscienza si è risvegliata a se stessa. 

La prima è una critica personale. La seconda impersonale. La prima è un movimento nel tempo, intrisa di separazione, competizione e conflitto mentre la seconda avviene istantaneamente, senza strascichi di odio e separazione. La prima nasce dall'ego, la seconda è un atto compassionevole, di amore, anche se non tutti se ne possono rendere conto. 

Per questo i più grandi saggi dell'umanità, senza eccezione alcuna, sono stati non solo dei dispensatori di conoscenza ma anche dei grandi "criticoni", talvolta pagando con la vita questo affronto: da Buddha a Shankara, da Lao-Tse a Cristo, da Kabir a Nisargadatta, ecc. 

Come ci può essere liberazione se non siamo in grado di vedere in modo critico la gabbia virtuale in cui ci siamo rinchiusi e che spesso ideologie, religioni, morali non fanno altro che indorare?
……  siamo, siate compassionevoli e non buonisti!!!!!!

fonte: https://nonduale.wordpress.com/2011/07/07/il-risveglio-e-compassione-non-buonismo/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Malattia mentale: per gli sciamani e' un dono

Malattia mentale: per gli sciamani è un dono

Malattia mentale. Già il solo fatto di pronunciare queste parole ci mette a disagio.

 

Nella nostra società tutto ciò che a che fare con le emozioni, con le difficoltà e con l’incomprensibile spaventa e di conseguenza si preferisce inibire tutto ciò piuttosto che affrontarlo e capirlo. Borderline, schizofrenici, autistici, psicotici, dappisti….catatonici, anoressici etc….

 

Fortunatamente non viviamo tutti allo stesso modo e confrontarci con culture diverse dalla nostra è un vero toccasana.

 

Pensate che la malattia mentale per gli sciamani non è considerata un problema bensì un dono da custodire e da scartare pian piano. E’ un segno da cogliere e accogliere.

Solo se ci si pone in questo modo chi è considerato affetto da malattia mentale può trasformarsi in guaritore.

 

A capovolgere il nostro punto di vista sulla malattia mentale è Malidoma Patrice Somé, uno scrittore africano originario delle tribù dei Dagora che mediante i suoi libri cerca di portare un pò di Africa in Occidente. Grazie ai suoi scritti comprendiamo le meravigliose abitudini dei popoli africani, l’importanza dei loro riti, la bellezza della loro cultura.

 

Malidoma (che vuole dire “amico degli stranieri”) fu rapito all’età di 4 anni da missionari gesuiti con l’intento di convertirlo al cristianesimo. Riuscì a scappare solo a 20 anni. Quando ritornò tra il suo popolo, gli sciamani, dovette riapprendere tutte le sue origini, le abitudini, la lingua. Si riappropriò del suo mondo e decise di raccontarlo a tutte le culture.

 

La malattia mentale per il popolo Dagara è “una buona notizia”. Significa che quella persona è stata scelta come ponte tra questo mondo e quello spirituale, dovrà affrontare una crisi personale per poter far nascere il guaritore che è in sè.

 

Il concetto è straordinario. Solo affrontando le proprie fatiche riesce ad emergere l’Io vero, guarito, forte ed in grado finalmente di possedere una saggezza tale da poterla donare agli altri.

 

Malidoma giunse negli Stati Uniti nel 1980 e lì ebbe un’esperienza importante che lo convinse ancora di più a diffondere il più possibile le tradizioni africane nel mondo. Venne a conoscenza di come venivano “curati” i malati mentali in Occidente.

 

Queste le sue parole:

 

Ero così scioccato. Quella fu la prima volta che mi sono ritrovato faccia a faccia con ciò che viene fatto qui alle persone che presentano gli stessi sintomi che ho visto nel mio villaggio.

Camicie di forza, farmaci, celle di contenimento… una realtà che lo scioccò non poco. Pensò:

 

Così è questo il modo in cui i guaritori che stanno tentando di nascere vengono trattati in questa cultura.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
il linguaggio informatico di Dio
LIBRO IN VENDITA Scritto dal Dott. Emanuel Celano - Un testo unico che coniuga informatica, fisica quantistica e spiritualità
IL LINGUAGGIO INFORMATICO DI DIO [ QUI ]

Che peccato! Che peccato che una persona finalmente allineata con la potenza dell’altro mondo venga così sprecata.

 

 

Nel popolo Dagara tutta la comunità aiuta la persona con malattia mentale a rendere armoniose le energie di questo e dell’altro mondo. La crisi personale sfocia sempre nella nascita di un guaritore. Questa nascita avviene in seguito a rituali messi in atto per ricongiungere le due energie. Talvolta può capitare che esistano solo energie negative che non portano alla nascita di un guaritore: queste energie vengono identificate e, sempre mediante rituali appositi, rimosse da quella persona.

 

Non dobbiamo pensare al rituale come a qualcosa di magico ma come un atto simbolico importantissimo. La nostra società occidentale è purtroppo povera di rituali e ne risentiamo non poco di questa mancanza.

 

Lo stesso Malidoma afferma:

 

dire che il rituale è necessario nel mondo industrializzato è un eufemismo. Abbiamo visto con la mia gente che è probabilmente impossibile vivere una vita sana senza di esso….senza i rituali….

 

Riti di giovani che dall’età infantile passano a quella adulta, riti di passaggio, falò che simboleggiano il bruciare la rabbia, l’ostilità… ogni rito porta con sè un simbolo carico di significato che solo per il fatto di riconoscerlo e agirlo fa stare bene. (vedesi per noi il rito della segnatura!)

 

 

Anche il filosofo Umberto Galimberti sottolinea più volte nei suoi libri l’importanza dei riti e la quasi totale assenza di essi nella nostra cultura.

 

Pensate che Malidoma portò con sè nel suo villaggio un ragazzo schizzofrenico con tendenze suicide, allucinazioni e gravi depressioni. I genitori di Alex, il ragazzo in questione, accettarono l’idea di Malidoma perchè non avevano visto mai un miglioramento nel figlio. Alex restò nel villaggio 4 anni per poi ritornare negli Stati Uniti ed intraprendere gli studi per diventare psicologo.

 

Malidoma ha scritto dei libri davvero interessanti sulla malattia mentale che s’intitolano “Dell’Acqua e dello Spirito” e “La saggezza guaritrice dell’Africa”.

http://www.eticamente.net/32046/malattia-mentale-per-gli-sciamani-dono.html

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Preghiera per i cani

Il Ponte dell'Arcobaleno

(traduzione di Alessandra Ori)

C'e' un posto in Paradiso, chiamato "Ponte dell'Arcobaleno".

Quando muore una bestiola che è stata particolarmente cara a qualcuno, questa bestiola va al ponte dell'arcobaleno.
Ci sono prati e colline per tutti i nostri amici tanto speciali così che possano correre e giocare insieme.
C'è tanto cibo, acqua e sole, ed essi sono al caldo e stanno bene.

Quelli che erano vecchi e malati sono ora forti e vigorosi. Quelli che erano feriti o storpi sono di nuovo integri e forti, come noi li ricordiamo nel sogno dei giorni e dei tempi passati.
Sono felici e contenti, tranne che per una piccola cosa: ognuno di loro sente la mancanza di qualcuno molto amato, qualcuno che hanno dovuto lasciare indietro...

Corrono e giocano insieme, ma un bel giorno uno di essi improvvisamente si ferma e guarda lontano, verso l'orizzonte. I suoi occhi lucidi sono attenti, trema per l'impazienza: tutto ad un tratto si stacca dal gruppo e comincia a correre, volando sul verde prato, sempre più veloce.

Ti ha riconosciuto, e quando finalmente sarete insieme, vi stringerete in un abbraccio pieno di gioia, per non lasciarvi più. Una pioggia di baci felici bagnerà il tuo viso; le tue mani accarezzeranno di nuovo l'amata testolina e fisserai ancora una volta i suoi fiduciosi occhietti, per tanto tempo lontano dalla tua vita ma mai assente dal tuo cuore.

Allora attraverserete,insieme , il Ponte dell'Arcobaleno.......

ONORIAMO E RICORDIAMO I NOSTRI ANIMALI AMATI

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
il linguaggio informatico di Dio
LIBRO IN VENDITA Scritto dal Dott. Emanuel Celano - Un testo unico che coniuga informatica, fisica quantistica e spiritualità
IL LINGUAGGIO INFORMATICO DI DIO [ QUI ]

Una preghiera per i nostri animali malati e morenti, rendiamo omaggio ai nostri cuccioli pelosi che sono andati avanti, al Ponte dell'Arcobaleno.
Un giorno, li rincontreremo, con abbracci, lacrime e baci, e cammineremo insieme nell'eternità, verso la nostra nuova casa.
Fino a quel giorno benedetto, onoriamo queste anime preziose e  ricordiamole guardando le stelle che brillano, mandando un messaggio di amore, luce, guarigione e speranza.

PREGHIERA: Dio, Creatore di tutte le cose viventi, chiediamo nella nostra preghiera che, il calore guaritore dell'amore fluisca nei cuori spezzati che stanno custodendo i loro animali sofferenti. Dà loro la Tua forza e il Tuo conforto.

Che possa l'eccitazione REGNARE SUPREMA mentre le code che si muovono e le fusa estatiche sentono, ancora una volta, il nostro tocco gentile.
Possano conoscere la gratitudine che conserviamo nei nostri cuori per la loro fedeltà e per il dono di amore incondizionato mentre vengono ricordati per sempre.
Siamo temporaneamente separati per solo un piccolo momento soltanto.
La corda d'argento che ci collega attraverso il tempo e lo spazio non può mai essere spezzata.

AMEN.

Non guarderò indietro perché là è il dispiacere.
Non guarderò all'oggi perché c'è la nostalgia.
Guarderò avanti perché là è il NOSTRO domani.

In onore di tutti gli animali senza casa, dimenticati, abbandonati, abusati.
Per i cuccioli pelosi senza nome che hanno dato le proprie vite agli altri, per la ricerca e come risultato della disumanità del genere umano.
Che i Poteri più Alti possano dimenticare la crudeltà.
Noi accendiamo questa candela per loro.
Mentre le nostre luci brillano luminose attraverso la galassia, possano gli angeli sorridere sopra di noi, e sapere che, per un breve momento, noi abbiamo messo da parte le differenze del mondo per legarci come UNA COSA SOLA.

-- 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

quando due persone sono arrabbiate i loro cuori si allontanano molto

Quando voi discuterete ...
Voi sapete perchè si grida?
Un giorno, un pensatore indiano fece
la seguente domanda ai suoi discepoli:
"Perché le persone gridano quando sono arrabbiate?"
"Gridano perché perdono la calma" rispose uno di loro.
"Ma perché gridare se la persona sta al tuo lato?"
disse nuovamente il pensatore.
"Bene, gridiamo perché desideriamo che l’altra persona
ci ascolti" replico un altro discepolo.
E il maestro torno a domandare:
"Allora non é possibile parlargli a voce bassa?"
Varie altre risposte furono date ma nessuna convinse il pensatore.
Allora egli esclamò: "Voi sapete perché si grida
contro un’altra persona quando si e arrabbiati?


Il fatto é che quando due persone sono arrabbiate i loro cuori si
allontanano molto.
Per coprire questa distanza bisogna gridare per potersi ascoltare.
Quanto piu arrabbiati sono tanto più forte dovranno
gridare per sentirsi l’uno con l’altro.


D’altra parte, che succede quando due persone sono innamorate?
Loro non gridano, parlano soavemente.
E perché? Perché i loro cuori sono molto vicini.
La distanza tra loro é piccola. A volte sono talmente vicini i
loro cuori che neanche parlano, solamente sussurrano.
E quando l’amore é piu intenso non é necessario
nemmeno sussurrare, basta guardarsi.


I loro cuori si intendono. E’ questo che accade quando
due persone che si amano si avvicinano."
Infine il pensatore concluse dicendo:
"Quando voi discuterete non lasciate che i vostri cuori si allontanino,
non dite parole che li possano distanziare di più, perché arriverà
un giorno in cui la distanza sarà tanta che non incontreranno mai più
la strada per tornare."


(Mahatma Gandhi)

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Ecco come fanno le formiche a spostare pesi giganteschi

Ecco come fanno le formiche a spostare pesi giganteschi

Decine di esemplari si coordinano e trasportano un enorme pezzo di cibo in direzione del proprio formicaio: in che modo? Lo svela uno studio pubblicato su Nature Communications

 

Simone Valesini

Pubblicato

(foto: Asaf Gal and Ofer Feinerman)

Vi sarà capitato, magari durante un picnic estivo, di stupirvi di fronte ad un gruppo di formiche che si da alla fuga con qualche avanzo di cibo di dimensioni impressionanti. Che vi riescano, almeno da un punto di vista prettamente fisico, non è strano, se pensate che una formica può sollevare carichi pari a diverse volte il proprio peso corporeo (una capacità comunque considerevole, tanto da ispirare il prossimo film della Marvel: Ant-Man). A stupire gli scienziati infatti è piuttosto un altro punto della faccenda: come riescono decine di formiche che si muovono in modo apparentemente caotico a coordinarsi, e trasportare il cibo proprio in direzione del formicaio? La risposta arriva da un nuovo studio del Weizmann Institute of Science, in Israele, appena pubblicato su Nature Communications.

I ricercatori israeliani hanno osservato per quasi quattro anni filmati di formiche impegnate a spostare carichi pesanti, e hanno elaborato un modello matematico che predice il comportamento dei diversi individui del gruppo. La loro analisi dimostra che da un punto di vista matematico le formiche hanno evoluto un bilanciamento perfetto tra due tipi di comportamenti: quello conformista, che permette di combinare la meglio gli sforzi seguendo la maggioranza ma offre poca flessibilità, e quello individualista, che introduce variabilità al comportamento del gruppo e la possibilità di rispondere a nuove informazioni provenienti dall’ambiente, con il rischio però di diminuire l’efficacia degli sforzi comuni.

Nonostante l’apparente caos in cui si muove un gruppo di formiche, i ricercatori hanno appurato che nel 90% dei casi gli individui si comportano in realtà in modo conformista, spingendo o tirando tutti nella stessa direzione. Nel 10% dei casi però un nuovo individuo che possiede informazioni più precise sulla direzione da seguire, chiamato scout dai ricercatori, si unisce al gruppo e inizia a spingere in una direzione differente, correggendo la rotta seguita dal gruppo per raggiungere al meglio la destinazione (il formicaio), o per superare un ostacolo.

L’ipotesi dei ricercatori è che le formiche siano programmate geneticamente per comportarsi in questo modo: quando si trovano nel mucchio e non possono raccogliere nuove informazioni sulla rotta da seguire, si limitano a spingere nella direzione scelta dalla maggioranza; se non stanno partecipando al trasporto e notano la necessità di apportare una modifica alla direzione del carico si uniscono invece al gruppo, eleggendosi temporaneamente leader e apportando una spinta nella giusta direzione, piccola ma sufficiente per modificare gli sforzi dell’intero gruppo.

I ricercatori hanno scoperto inoltre che questo comportamento risulta perfetto per trasportare oggetti di una dimensione specifica corrispondente più o meno a quella dell’ingresso del formicaio, oltre la quale l’efficacia della strategia si fa via via minore. Inducendo in laboratorio le formiche a trasportare carichi di grandezza maggiore, i ricercatori hanno notato che all’aumentare delle dimensioni, diminuisce la capacità delle formiche che spingono di riconoscere la forza impressa dall’individuo che si unisce con nuove informazioni, e l’intero gruppo perde quindi la capacità di modificare correttamente la rotta.

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli