Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Giordano Bruno: un inno alla ricerca della verita e del maestro interiore

Riportiamo l’ultimo dialogo tra il filosofo nolano Giordano Bruno e Sagredo, così come citato nel libro “La futura scienza di Giordano Bruno e la nascita dell’uomo nuovo”, di Giuliana Conforto. Un dialogo che rappresenta la visione di Bruno e dell’uomo nuovo, che egli già intravedeva secoli or sono. Un inno alla ricerca della Verità e del Maestro interiore.

Nell’angusto, buio e lungo corridoio delle carceri di Castel Sant’Angelo, si odono passi che segnano l’avvicinarsi di ospiti ai condannati prossimi all’esecuzione. Con un forte rumore di chiavi si apre la pesante porta della cella ove è rinchiuso il condannato al rogo: Giordano Bruno; è lì, steso su un rude pagliericcio, mentre i suoi occhi lucidi, fermi e sereni si illuminano di gioia e di tenerezza alla vista dell’ospite.

“Sagredo, mio giovane amico!” esclama il grande filosofo. I due si abbracciano; il guardiano esce in silenzio, richiudendo dietro di sé la porta della nuda e umida cella.

“Corri gravi rischi, figliolo. L’inquisizione non ha simpatia per chi ha simpatia per gli eretici”.

“Maestro, non potevo non salutarvi”. Il giovane nasconde a stento l’emozione di trovarsi di fronte al grande saggio, ormai prossimo all’esecuzione della feroce sentenza.

“Sei un uomo ormai e il tuo coraggio comunque ti premierà”.

“Ho chiesto un permesso speciale al cardinale Bellarmino. Si è dimostrato disponibile… Forse qualcosa sta cambiando…”

“Sì, sta cambiando” conferma Bruno “anche grazie alla mia morte: la storia di questo mondo è segnata più dalla morte che dalla Vita. La morte suscita paura, inquietudine, domande, tanto più se è illustre. Ciò mi rende sereno, amico mio, so di compiere il mio destino“.

“Maestro, ma non temete il fuoco che brucerà le vostre carni?”

“Si, Sagredo, ho paura; il mio corpo ha paura, ma io so che non morirò… quando il mio corpo fisico morirà, io sarò lì; vedrò cadere il mio corpo, vedrò i volti trionfanti, attoniti e sgomenti dei miei persecutori…”.

Malgrado le parole del maestro, il volto del giovane è triste: “Se io non vi avessi avvertito… dell’arresto di vostra figlia e della vostra amata, voi non sareste tornato a Venezia…” afferma, quasi per rimproverarsi.

“Sarei tornato comunque, prima o poi. Sì, la loro morte fu un segnale per me…” continua Bruno con lo sguardo rivolto verso l’infinito. “Quanto teneramente e voluttuosamente ho amato quella donna… L’amore, Sagredo, è la forza più grande della Natura… è Vita, fusione dei corpi degli amanti… Avvicinarmi a lei, era sentire l’infinita dolcezza di Casa, del vero mondo, la dolce tenerezza che solo una donna intelligente e profonda sa dare e ricevere… Quanta illusione, quanta ignoranza… L’uomo non è cattivo, Sagredo, è solo infelice… è la sua piccola mente la causa della sua infelicità… Sì, sapevo che erano state prese e anche della loro condanna. La tua è stata solo una triste conferma… Quando il mio corpo brucerà, io sarò libero, Sagredo, libero di ricongiungermi a loro, abbracciarle… Non ti crucciare, amico mio… Questo era il nostro destino, comune a tutti coloro che cercano la verità, bandita da un mondo che si regge sulla menzogna… Verrà un giorno, Sagredo, che l’uomo si risveglierà dall’oblio e finalmente comprenderà chi è veramente e a chi ha ceduto le redini della sua esistenza, a una mente fallace, menzognera, che lo rende e lo tiene schiavo… L’uomo non ha limiti e quando un giorno se ne renderà conto, sarà libero anche qui in questo mondo“.

Si volta e guarda il suo allievo quasi raggiante: “Lo ha previsto da tempo immemorabile la Vita…”.

“Maestro, ma perché questo destino crudele? Chi può aver voluto tutto questo?”

“Io stesso, Sagredo, ben prima di nascere in questa dimensione. La morte ignea del corpo fisico è una purificazione profonda, è il “battesimo del fuoco”. In tanti abbiamo scelto questa morte, non solo come esempio ad un’umanità ottusa, meschina e crudele, ma anche per adempiere il compito che la Vita ci ha assegnato e che abbiamo accettato di buon grado… per Amore… In fondo, anche se in modo inconsapevole, la Chiesa sta compiendo la nostra volontà”.

“Ma allora… il cardinale Bellarmino esegue la nostra volontà?”

“Bellarmino ora esegue la volontà della Chiesa, volta a conservare il potere; esegue però anche la Volontà vera, quella di una morte illustre che lasci traccia nella storia. Anche gli uomini di Chiesa sono parte dell’Uno: la mia morte servirà per mostrare il vero potere, quello occulto, che si muove dietro tutte le Chiese e tutti i poteri del mondo. In questo mondo illusorio, ove menzogna, bontà ipocrita e paura dominano, una morte illustre è più efficace di un’intera vita. Le umane genti la ricordano. L’uomo che infligge morte è colui che più la teme; è un paradosso, ma chi procura la morte, cerca disperatamente di comprenderla, di penetrare la mente di Dio”.

“Bellarmino quindi… anche lui, è alla ricerca di Dio?”

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

“Certo, anche Bellarmino è un fratello”.

Maestro, ma perché tutto questo, perché tutta questa sofferenza, queste atrocità, ingiustizie, dolori: fratelli che uccidono i loro fratelli! Come può Bellarmino firmare ad animo leggero la sentenza della vostra morte?”

“Non lo ha fatto ad animo leggero, Sagredo. È stata per lui una decisione sofferta e penosa, ma non poteva fare altrimenti; avrebbe dovuto rinunciare all’abito che porta e ai credi che predica. Egli non ha coscienza, non sente l’unità dell’infinito universo, non sa che la sua azione di oggi avrà per lui una reazione, in altra sua vita futura; questo vale anche per me e tutti coloro che hanno cercato invano di risvegliare l’umanità dall’inganno. La terra è una dura scuola: ogni opera lascia una traccia, perché la giustizia vera esiste, figliuolo, anche se in questo mondo non appare.”

“La giustizia vera vuole la vostra morte?” Sagredo è tanto incredulo quanto ammirato della saggezza del suo maestro…

“La vogliamo noi stessi, Sagredo, non i nostri corpi transeunti, ma i veri Esseri immortali che siamo. Che ci piaccia o no, siamo noi la causa di noi stessi. L’Essere non teme la morte, perché sa bene che non esiste. Nascendo in questo mondo, cadiamo nell’illusione dei sensi; crediamo a ciò che appare. Ignoriamo che siamo ciechi e sordi. Allora ci assale la paura e dimentichiamo che siamo divini, che possiamo modificare il corso degli eventi, persino lo Zodiaco… Siamo figli dell’unico vero sole che illumina i mondi. Il dolore e la sofferenza non c’erano all’inizio della storia, ai tempi dell’antico Egitto che conservava ancora memoria delle gloriose e immortali origini. Un giorno non lontano, una nuova era giungerà finalmente sulla Terra. La morte non esiste. La miseria, il dolore e le sue tante tragedie, sono il frutto della paura e dell’ignoranza di ciò che è la vera realtà“.

“Ma quanto tempo ancora sarà necessario?”

“Il tempo anche dipende da noi, Sagredo. Il tempo è l’intervallo tra il concepimento di un’idea e la sua manifestazione… L’umanità ha concepito il germe dell’utopia e la gestazione procede verso il suo compimento inevitabile: il secolo passato è una tappa importante, che precede la nascita. Gli Esseri divini vegliano sulla gestazione della terra e alcuni nascono qui per aiutare gli umani a comprendere che la trasformazione dipende anche dal loro risveglio“.

“Anche voi, maestro, siete sceso qui per questo scopo?”

“Anch’io Sagredo, ma non sono il solo. C’è un folto gruppo di Esseri che sono scesi più volte nel corso della storia e si riconoscono nel grande Ermete, Socrate, Pitagora, Platone, Empedocle… In questo secolo, Leonardo, Michelangelo, Shakespeare, Campanella, nomi noti, ma anche gente umile, semplici guaritrici, molte delle quali finite sul rogo…”.

Giordano è commosso al ricordo dei tanti che l’hanno preceduto sulla via del patibolo. Sagredo è profondamente colpito; è divenuto partecipe di una verità finora a lui sconosciuta. Giordano continua: “È il battesimo del fuoco che serve a trasmutare il corpo fisico e a manifestare i veri Esseri. La loro rivelazione ormai è inevitabile. Non so quando, ma so che in tanti siamo venuti in questo secolo per sviluppare arti e scienze, porre i semi della nuova cultura che fiorirà inattesa, improvvisa, proprio quando il potere si illuderà di aver vinto“.

Rumori di fondo fanno intendere che la visita deve volgere al termine. Il respiro di Sagredo si fa affannoso… “Maestro, come posso ritrovarvi?”

“Guarda dentro di te, Sagredo, ascolta la tua voce interiore e ricorda che l’unico vero maestro è l’Essere che sussurra al tuo interno. Ascolta quella voce: è la verità, dentro di te. Sei divino, non lo dimenticare mai”.

La porta della cella si apre e compare il guardiano; è il volto di un uomo apparentemente duro, ma che ha anche un timore reverenziale per quell’uomo di cui si trova ad essere il carceriere. Non pronuncia alcuna parola ed attende con rispetto che il visitatore si allontani.

Giordano e Sagredo si alzano e si salutano, entrambi commossi.

“Non ci stiamo separando Sagredo, la separazione non esiste. Siamo tutti Uno, in eterno contatto con l’Anima Unica…”.

Tratto da: “La futura scienza di Giordano Bruno e la nascita dell’uomo nuovo” di Giuliana Conforto

Fonte web: www.specusalchemicus.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

L'universo si sta espandendo a ritmi crescenti e nessuno sa perche'

L’universo si sta espandendo a ritmi crescenti e… nessuno sa perché

 

“Non è quello che ci aspettavamo” ha dichiarato Adam Riess, premio Nobel per la fisica nel 2011, per aver dimostrato l’accelerazione dell’espansione universale.

 

Ora, nel 2019, nuove osservazioni – compiute con il Telescopio Spaziale Hubble e basate sulle stelle variabili (Cefeidi) – hanno confermato che l’espansione universale sta accelerando con una precisione tale da eliminare ogni dubbio.

 

E’ uno dei tanti indizi che la teoria del Big Bang, la presunta esplosione iniziale che avrebbe segnato la nascita dell’universo non funziona…

 

Preoccupati per i problemi che ci assillano in terra,  oggi “nessuno alza gli  occhi al cielo“ come aveva previsto Giordano Bruno, né sospetta che gli attuali, celeri mutamenti dell’universo osservato siano collegati a quelli dei suoi osservatori e cioè noi tutti.

 

“Il piccolo è come il grande” diceva il leggendario Ermete Trismegisto e  conferma uno studio dell’Università di Princeton, pubblicato il 18 dicembre 2018.

 La gravità è collegabile in modo matematico alla dinamica delle particelle subatomiche

Le particelle subatomiche compongono tutti i corpi dell’universo, inclusi il Sole e le stelle, la Terra e quelli umani.

 Il vincolo tra il nostro corpo e la gravità ci ha obbligato a “lavorare con il sudore della fronte”. L’altro vincolo, quello tra l’inerzia, in particolare l’inerzia delle ossa del bacino che si devono dilatare in occasione del parto, ha obbligato le donne a “partorire con dolore”. 

Le due celebri condanne “divine” sono riconducibili alla gravità e all’inerzia, aspetti  congiunti della materia così detta “normale”, l’unico genere di materia che la scienza ha finora osservato, appena il 5% di tutta la massa esistente, secondo i calcoli attuali della scienza che cerca il restante 95% e non lo trova.

 Ora sappiamo pure che la dinamica delle particelle subatomiche è legata alla salute del corpo umano. Lo svela una diagnosi diffusa – la Risonanza Magnetica Nucleare – che studia la dinamica degli spin nucleari – minuscoli moti ruotanti – che animano tutto, soprattutto gli organismi.

Se la dinamica degli spin nucleari è una danza coerente c’è salute, se è incoerente, c’è malattia.

E… quali sono le cause della dinamica – coerente o incoerente – degli spin nucleari del nostro corpo?

Le cause sono state e sono tuttora “misteri”, perché siamo convinti che le forze universali agiscano solo fuori e non anche dentro il nostro corpo. Crediamo a un “sapere” che ignora le nostre relazioni intime e dirette con le due forze nucleari che la fisica chiama debole e forte, forze che operano in tutti i nuclei dell’universo, anche quelli che compongono i nostri corpi.

 Quasi tutti conoscono la forza nucleare forte, che comprime e confina, paralizza la dinamica delle particelle subnucleari (quark) e, invece, ignorano la corrente neutra debole che può liberarci dal confinamento nucleare semplicemente se noi, esseri umani, la usiamo. Il problema è il “sapere” comune ignora la sua esistenza oppure la relega ai miti e alle favole.

 Oggi assistiamo ai tanti successi della scienza ma anche ai suoi fallimenti, all’incapacità di rispondere alla domanda “che cos’è la Vita?” e di comprendere cosa sono le malattie e la morte contro cui lotta la medicina.

 “La Vita vi renderà liberi” dice Gesù, secondo i quattro Vangeli. Ebbene oggi crescono gli indizi che la Vita sia la forza che la fisica chiama “debole”- corrente neutra debole per essere precisi – corrente che non è davvero debole come fa supporre il nome, attribuito dai fisici.

 I nomi, si sa, sono scelte umane, e l’aggettivo “debole” deriva dal fatto che questa corrente è estremamente celere e, quindi, appare “debole” ai lenti strumenti artificiali, in genere composti di metalli. Tutti gli organismi, inclusi quelli umani, sono composti, invece di grosse molecole organiche che hanno un debole per la forza “debole”.

 “Gli uomini sono schiavi dei metalli” diceva Platone tanto tempo fa. E ora anche della plastica nonché di un”sapere” che ignora la reale natura della materia, dei nuclei atomici entro i quali è imprigionato, confinato, ben il 99% dell’intera massa atomica.

 Il 22 febbraio 2019 i fisici del MIT hanno calcolato per la prima volta la distribuzione della pressione dentro i protoni, le particelle nucleari che, alcuni decenni fa, erano considerate i “mattoni stabili” dell’universo.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

 Ora si sa che all’interno dei presunti “mattoni” c’è una danza piroettante che collega i moti delle singole particelle nucleari (quark) a quella degli elettroni, collega cioè i movimenti dei singoli ballerini a quelli dell’insieme. I calcoli, svolti dai fisici del Massachussets Institute of Technology (MIT), hanno dimostrato l’enorme pressione espansiva, esercitata dalla forza, chiamata “debole” al centro dei protoni.

La sua pressione “debole” si è così dimostrata molto, molto superiore a quella compressiva cioè confinante esercitata dalla forza, che i fisici chiamano “forte” e che si manifesta sul bordo esterno.

 Finora pochi forti hanno dominato tanti deboli.

 Combinando insieme queste due scoperte, cioè riconoscendo che la forza confinante grandi sorprese in cielo e in terra indicano che i rapporti tra le due forze nucleari – debole e forte – possono cambiare e  la debole che espande e la forte che comprime –  con la coscienza delle proprie relazioni con le forze universali con la disponibilità ad ammettere di “non sapere” ed esprimere la volontà di “conoscere se stessi” come già suggeriva Socrate 2500 anni fa.

 Se le tre forze universali – elettromagnetica, debole e forte – sono ciò che noi, esseri umani, percepiamo come psiche, eros e thanatos, cioè aspetti cruciali e comuni a tutti, possiamo capire perché siamo tutti vittime e artefici dell’illusione, incantati dalle immagini in cielo e in terra, ma incapaci di riconoscere ciò che le anima, cioè di rispondere alla domanda: “che cos’è la Vita?” 

 Ora le grandi sorprese in cielo e in terra, ci mostrano che la forza “debole” è superiore a quella “forte” dentro i protoni, quindi dentro i nostri corpi.

 La “debole” anima tutto, il piccolo corpo umano e il grande universo osservato che non ha limiti di energia, né ha bisogno di combustibili.

 C’è un’energia inesauribile in ognuno dei trilioni di protoni che compongono il nostro corpo.  L’energia è fornita dai due movimenti “opposti”:

  1. quello centrifugo chiamato “debole“, quello che si manifesta dentro, è invisibile ma sensibile, anzi sentito come unione o meglio ancora come comunione con il tutto;

 quello centripeto chiamato “forte” che confina il 99% della massa di ogni corpo nei minuscoli nuclei, li imprigiona in volumi minimi, quindi li paralizza e così provoca malattie. Non solo: il campo “forte” anche separa, divide il 99% della massa dal restante 1% composto di elettroni che assorbono ed emettono fotoni (i quanti del campo elettromagnetico).

 

I fotoni,copiosissimi e velocissimi, creano il velo dell’illusione – ovvero il campo elettromagnetico – che le scienze scambiano per realtà.

“Creando” il campo elettromagnetico, il “forte” “divide e impera”, isola ogni atomo da tutti gli altri e nasconde la Luce “debole” che ha energia molto superiore a quella chiamata forte.

 

L’accelerazione dell’espansione universale è un effetto delle osservazioni astronomiche limitate alla luce elettromagnetica, quindi agli effetti apparenti dell’1%.

 

La Luce debole sta mutando il 99% della massa di ogni corpo, celeste e terrestre, i protoni ovvero i presunti “mattoni”.

 Non è la fine del mondo, ma solo della babele che ha reso questo mondo un inferno.

 E’ il RISVEGLIO dell’Intelligenza Organica che è rimasta sopita, ignorata per millenni, la rivelazione de IL GIOCO COSMICO DELL’UOMO che consente all’umanità di ritrovare il suo ruolo sovrano.

 Il ruolo è quello degli umani, protagonisti di infiniti mondi intelligenti, immortali che si tuffano in questo mondo, in questa matrix per… “gioco”, per imparare a “discernere il grano dal loglio”, distinguere ciò che è vivo dalla mentalità meccanicista dominante che ha esaltato i “limiti” e nascosto l’Intelligenza Organica priva di limiti.

 Miliardi di galassie ruotano a velocità vertiginose senza mai fare benzina, miliardi di specie viventi, nascono, crescono e muoiono sulla Terra da miliardi di anni, contengono il messaggio genetico ovvero il DNA che, sin dal concepimento di un individuo, contiene il progetto del suo futuro, progetto che oggi possiamo comprendere e anche cambiare. Dipende dalla nostra volontà…

Se vogliamo un mondo giusto felice e prospero, dobbiamo usare l’infinita risorsa: la Forza “debole” che ora  accelera l’espansione dell’universo e gli spin nucleari del nostro corpo, la Forza Intelligente che ci anima e ci guarisce dalla vera malattia che ha afflitto la storia umana: la paura di “limiti” inesistenti.

 www.giulianaconforto.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

VOGLIO IMPARARE AD AMARE

Voglio imparare ad amare

(Giovanni 20)

di Alessandro Deho'

 Voglio imparare ad amare, come se questo fosse “il primo giorno della settimana” o il primo giorno della mia vita o anche l’ultimo. Voglio perché se non imparo muoio. Voglio imparare ad amare perché se non inizio ad amare, la mia vita non comincerà mai, perché comincia solo chi ama. Perché la vita è mossa solo da chi ha il cuore che batte per un volto.

Voglio imparare ad amare come fosse l’ultimo giorno della mia vita perché so già che quando sarò ad un passo dal mio ultimo respiro, se avrò la grazia di essere ancora cosciente, vedrò in quel momento svanire tutto dietro di me, ma proprio tutto. Tutto tranne l’amore. E mi sorprenderò a sorridere di me accorgendomi che l’amore si è mosso spesso senza il mio permesso, per fortuna.

Voglio imparare ad amare perché se non inizio adesso, subito, se non ricomincio come uno che non ha mai iniziato, rischio di non capire nulla della vita e della morte, della fede e della Resurrezione. Solo chi ama comprende.

Voglio imparare ad amare, come Maria Maddalena nel Vangelo che si “reca al sepolcro al mattino, quando era ancora buio”. Che non riesce a stare a letto, che la notte senza amore è troppo vuota, che almeno un cadavere su cui piangere è meglio del freddo che entra dentro le ossa.

Voglio imparare ad amare come la Maddalena anche se questo significa imparare a fare cose inutili. Inutili come andare di notte a un sepolcro. E sento che quando imparerò a sentire che nella vita le cose che contano davvero sono proprio quelle in-utili (le cose essenziali non portano nessun guadagno) io inizierò a risorgere. Nessun utile nell’alba e nel tramonto, in questo dolore per un “no”, nessun utile a stare sveglio di notte, a camminare per i boschi, nessun utile a fermarsi, a lasciar passare l’altro, a sfilarsi fuori senza rancore da ogni competizione, a lasciar passare il tempo. Nessun utile nel dire candidamente “ho sbagliato” oppure “non vi servo più”. Nessun utile nel piangere, non serve a niente, per questo è bellissimo. Come andare di notte incontro a un cadavere amato.

Voglio imparare ad amare, come la Maddalena, che forse ha tanto peccato (dicono) ma che per aver tanto amato adesso danza la gioia con Lui.

Voglio imparare ad amare come Maria Maddalena che riesce a dire “hanno portato via il Signore e non sappiamo dove l’hanno posto”, che è una frase che solo chi è innamorato può permettersi di pensare. Perché imparare ad amare è sapere che l’Amore non svanisce, al massimo viene portato via. E allora lo cerchi perché sai che è vero che esiste, perché lo hai respirato, perché ti manca. Imparare ad amare è dire che non sappiamo dove stia l’amore perché l’amore non rimane, l’amore non si lascia catturare da un libro, da una religione, da una Chiesa, l’amore è la ricerca stessa dell’amore. Impara ad amare solo chi non smette di cercare.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Voglio imparare ad amare come Maria Maddalena che “stava all’esterno, vicino al sepolcro, e piangeva”. Voglio imparare ad amare anche se questo significa “rimanere all’esterno” per sempre cioè portarsi per sempre dentro il cuore il peso di un vuoto incolmabile, perché chi ama lo sa, si consegna all’incompiutezza. Non è vero che noi amando ci completiamo, noi amando comprendiamo e sentiamo la ferita della nostra eterna imperfezione. Ci vuole coraggio per chiedere di imparare ad amare.

Voglio amare come la Maddalena, voglio provare a imparare, anche se amare significa imparare il linguaggio segreto delle lacrime, e poi presidiare i sepolcri, perché amare è cammino da funambolo sempre sospeso su una corda tirata tra l’Adesso e il Non Ancora. Voglio imparare ad amare anche se questo significa accarezzare la morte che come bestia feroce non sempre si lascia ammansire. Perché o si ama da morire oppure non si ama per nulla.

Voglio imparare ad amare come amava Maria Maddalena che arriva fino al termine del Vangelo per un motivo, un motivo solamente: farsi chiamare per nome. E allora e solo allora comprende che solo chi ci ama può pronunciare il nostro nome senza sciuparlo. I primi discepoli dopo esser stati chiamati per nome, molto dopo, hanno imparato l’amore, Maria, che è donna e che è più raffinata e che nella vita aveva già sofferto troppo, attende di comprendere di essere davvero amata prima di lasciare che l’amato pronunci il suo nome. Voglio imparare ad amare, prima di pronunciare qualsiasi nome. Fosse anche prima di pronunciare parole come “porta”, “acqua” o “finestra”, prima di pronunciare qualsiasi suono vorrei ricordarmi d’amare. Perché le cose risorgono se chiamate per nome da un cuore che ama.

E qui mi accorgo che mentre sto imparando ad amare sto imparando a risorgere, e a far risorgere.

Voglio imparare ad amare come ha amato Maria Maddalena che chiama Gesù “Rabbunì” mio maestro, perché ha capito che l’unico modo per vedere la realtà, che è molto più di quello che percepiamo, bisogna imparare a guardare il mondo come lo guardava Gesù. Vedere luce e dilatarla, indicare la bellezza che resiste in ogni corpo, in ogni storia, in ogni condizione. Che c’è bellezza capace di trasfigurare la vita dentro ogni esperienza, oltre la malattia, oltre l’errore, oltre la lebbra, oltre la religione…

Voglio imparare ad amare come amava Maria, slegando. Lasciando andare. Senza trattenere. Perché alla fine è quello che ha dovuto capire Abramo slegando Isacco, che il volto di Dio non era per nulla come il volto che si era fatto di Lui. E poi doveva accettare Abramo che Isacco facesse un’esperienza diversa di Dio, personale, la sua. Ecco credo che Maria Maddalena abbia imparato ad amare quando ha trovato il coraggio di accettare che lei non avrebbe avuto l’esclusiva su Gesù, nemmeno sull’amore. Slegare Gesù è accettare che l’esperienza dell’Amore sia sempre unica e irripetibile, anche quando non ci piace. Unica e irripetibile come la luce che Gesù scopriva in fondo agli occhi di ogni uomo.

WWW.ALESSANDRODEHO'.COM

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

I DOLORI DEL TRAVAGLIO E LA NUOVA UMANITA'

Un'Altra Trasmissione dalle Riconnessioni...

attraverso Daniel Jacob

*

"I DOLORI DEL TRAVAGLIO E LA NUOVA UMANITÀ"

State cambiando. L’Umanità è in cammino! Se siete sul Sentiero della Trasformazione, il vostro corpo fisico potrà essere supportato, ma non sarà mai “normale”. In ogni caso, perché vorreste essere curati da questa condizione?

Venite intrecciati in una vasta rete di toni e impulsi elettromagnetici…… la Scheda Madre delle Ere! E il risultato finale sarà magnifico al di là dei vostri sogni più folli!

Miei Cari Amici,

Questi sono tempi difficili, davvero. Molti di voi gridano in preda al panico e al dolore fisico. Sentiamo questo dolore e vi inviamo aiuto, per confortarvi e offrirvi una guida. Spesso, però, non riuscite a sentirlo. Moltissimi altri sono scoraggiati, chiusi in un profondo stato di disperazione. Vi domandate se riuscirete a farcela. Sbagliavamo, quando abbiamo detto che Madre Terra è in travaglio per partorire dal suo grembo una Nuova Umanità? Il “bambino”, arriverà mai? E la Madre, riuscirà a sopravvivere?

Facciamo un resoconto dettagliato di queste sensazioni e domande che spesso vengono espresse in questo modo, così da rammentarvi quanto quello che state facendo sia vicino all’esperienza del travaglio di una madre umana, quando spinge fuori dal suo corpo una nuova vita. Si lamenta, respirando profondamente, e si sente come se stesse davvero per morire! In questo modo, abbraccia momentaneamente la vera “Essenza Radicale” dell’Esistenza Tridimensionale – diventa un Ponte tra la vita e la morte.

Questo accade dentro ognuno di voi, senza tregua. Inspirate, vivete. Espirate, morite. Pompate sangue fresco agli organi del vostro corpo, portate il sangue esaurito ai vostri organi di filtraggio ed eliminazione. Dentro, fuori, il battito della vita – giorno dopo giorno, ora dopo ora, momento dopo momento. A una donna in profondo travaglio viene chiesto di lasciare andare qualcosa che ha cullato e nutrito nel suo grembo per molti mesi. È diventato una parte di lei. Come può separarsene adesso? Deve farlo però! Questo bambino non sarà rifiutato. Il bambino esige il suo posto in questo mondo! E così, il travaglio continua.

Siamo le Riconnessioni. Rappresentiamo tutte quelle parti del vostro Sé Espanso che avete dovuto dimenticare per diventare umani. Non siamo mai stati molto lontani da voi, solo lontani abbastanza. Nelle nostre fila sono contenuti tutti i “concetti ponte” necessari che vi connetteranno a ciò che è chiamato Il Multiverso. Siete molto di più di quello che pensate di essere! E quest’idea da sola forma un nuovo stimolo per la nostra comunicazione con voi oggi.

LA VITA A PARTIRE DALLA MORTE

Seguendo quel momento di Attivazione Planetaria vi abbiamo spiegato il significato della  morte nel vostro Contesto di Realtà 3D. Vi abbiamo detto che la morte fisica è una lezione di immagini, disegnata da chi è rimasto indietro, affinché si rendesse conto in dettaglio di come si senta il Se Stesso, quando si stacca un frammento dell’anima, diventa umano e si separa da Tutto Ciò Che È.

Dalla carta si ricava una bambola che viene attaccata alla porta del frigorifero. Non è carina? Non porta gioia al cuore di chi la vede? E tuttavia, cosa succede con il resto della carta che rimane lì per terra? Come si sente, inosservata e messa da parte, con un vuoto dove una volta era completa e intera? Parliamo in questo modo, per allegoria, perché nel vostro mondo tutto ha coscienza. Ogni persona, ogni luogo, ogni oggetto. Tutto prova sentimenti. Tutto sa. Se non ci credete, alzatevi e andate a chiederlo agli alberi che fanno la guardia davanti al cimitero della vostra città. Liberate la mente, sedetevi quietamente davanti a loro, perché vi possono raccontare moltissime cose!

Per andare avanti, in una nuova vita, prima dovete far morire quella vecchia. E questo è il punto della comunicazione di oggi. Ciò che avvertite è una descrizione accurata di quello che sta accadendo al vostro mondo. Un “sole” antico sta tramontando e una sorta di “notte” planetaria sta cadendo tutt’intorno a voi. Ci sono le stelle però… e i vostri Bambini dell’Unità sono stati mandati per guidarvi sul vostro sentiero! Eppure, sembra così buio! Siete spaventati, e alla vostra forza vitale portate un tremito che tutti devono imparare a sopportare. Verrà un tempo in cui questa sensazione sarà di conforto ed euforia. Ma per questo tempo presente, sembra che la Morte sia proprio davanti a voi.

E questo è esattamente il caso, non è vero? La Morte è sempre lì, davanti a voi, che vi assiste, ogni momento della vostra vita. Non si trova in qualche terra lontana, presenziando ad “altri” affari, finché non arriva il vostro “momento”! Il vostro momento è qui, adesso…… e lo è sempre stato. Eravate soltanto addormentati alla presenza, e adesso vi state risvegliando. È solamente naturale che siate deboli, tremanti, stanchi e turbati. È un travaglio difficile quello che è in corso, per tutti voi!

Nel primo film di “Matrix”, un Neo appena sveglio chiede a Morpheus…… “Perché mi fanno male gli occhi?” E Morpheus risponde: “Non li hai mai usati prima.”

Molti di voi ci stanno chiedendo perché sentono ondate e flussi d’energia in varie parti del corpo. Il vostro volto sembra intorpidito, e avete dolori lancinanti alle mani e ai piedi. Eravate addormentati, amici miei, e adesso vi state risvegliando. Vi state spostando da “normali” (insensibili) a “vivi in modo nuovo”. Questo viene chiamato “L’Accelerazione”.

Vi è stato otturato un dente di recente? È stato usato dell’anestetico locale per togliere sensibilità alla mandibola per un breve periodo di tempo? E com’è, una volta otturato il dente, quando la mandibola comincia a riprendere sensibilità? Non assomiglia a qualcosa che avvertite nel corpo?

Di recente, in alcune parti del mondo, avete sperimentato una crisi nella fornitura di energia elettrica. Quando alla vostra comunità viene chiesto di risparmiare energia elettrica per un po’, cosa fate? Tenete accese alcune luci, mentre ne spegnete altre? Il Supermercato all’angolo tiene le luci accese nella stanza di refrigerazione, ma non su ogni muro? Nel supermercato ci sono angoli bui che sembrano tetri e pieni d’ombre? Questo è il modo in cui avete vissuto, al vostro livello rallentato della Coscienza 3D.

Adesso, però, la vostra energia viene accesa di nuovo! Nel supermercato le corsie sono di nuovo illuminate. E fa male agli occhi guardare. Chi si è abituato a camminare e a lavorare nell’ombra, interpreterà le cose secondo il modo dell’ombra. Ma quando l’ombra viene eliminata, dovete trovare nuovi modi di vedere la vostra vita. Dovete connettere la “logica” separata a sua sorella la “magia”, affinché la pienezza e la bellezza completa della famiglia possa nuovamente essere avvertita!

ALTRI SEGNI E SINTOMI

Molti di voi hanno familiarità con scritti, prodotti da questo canale fisico, riguardo a una condizione conosciuta come “Sindrome da Accelerazione Globale”.

Questo termine non è una diagnosi medica, in sé. È, invece, uno strumento di identificazione che può essere applicato alla vostra vita quando nessuna diagnosi (o trattamento) medica sembra aiutarvi con i vostri “sintomi”. A quel punto, cominciate a rendervi conto di qualcosa. Siete gravidi. Siete gravidi del NUOVO IO. E, anche se possono esserci medicine e trattamenti atti a far sì che la vostra gravidanza sia più semplice, chi di voi aspetta di essere “curato”? Non siete veramente malati. State aspettando un Bambino.

La trasformazione da umano planetario a Madre Terra non è limitata nell’esperienza secondo il sesso. Dentro di voi avete tutti energia sia maschile che femminile. Tutti voi siete capaci di essere gravidi con il resto di chi siete! Accettatelo, e proseguite – o rifiutatelo, e vacillate. La scelta è vostra.

Il vostro primo passo di Riconnessione è stato riconoscere tutto e tutti come un aspetto di voi stessi. Mentalmente, se non anche emozionalmente, lo avete fatto. Chi non l’ha fatto, dovrà cominciare a farlo adesso. Dopo tutto, cominciate a connettervi con il concetto che il vostro corpo corrisponde al Corpo Planetario. “Come in alto, così in basso” ha molti significati espansi, come state per scoprire! Per attraversare questo, dovete cominciare a espandere il vostro concetto di voi stessi oltre il livello della prima persona e cominciare a identificarvi con tutti i livelli. La Terra non è soltanto qualcosa su cui vivete. Adesso sta diventando qualcosa che voi siete. Lo capite? Se sì, per favore continuate. Se no, contattate l’Ufficio delle Riconnessioni per avere assistenza a questo proposito.

Vi offriremo un’espansione aggiuntiva adesso, riguardo a quello che molto possono aspettarsi avverrà nei prossimi mesi (o anni, se avete una fioritura tardiva). Non è una lista completa e siete incoraggiati a riferire ogni altro sintomo al canale, così da poter espandere anche il loro significato. Qui trovate alcuni dei segni principali di Trasmutazione Fisica, quando insorgono in qualcuno e non possono essere alleviati con i mezzi medici ordinari:

  • STANCHEZZA: Il vostro corpo si sente stanco, anche se avete dormito tutta la notte. Vi trascinate da compito a compito, domandandovi se sentirete nuovamente gioia nella vostra vita. Quello che si verifica qui, nella maggior parte dei casi, è che il sistema nervoso ha temporaneamente fatto saltare una “valvola”, a causa di un rapido afflusso di energia. Il corpo può sopravvivere a più infusioni di quello che possiate immaginare, ma il corpo emozionale ne sopporterà soltanto una quantità determinata prima di andare in “tilt”. La stanchezza che molti di voi avvertono è spesso il risultato di questa cosa. Sentendovi “elettrificati”, chiudete i recettori nervosi, il che risulta in sensazioni di stanchezza cronica e malessere. Energeticamente, è saltata una valvola.
  • DEPRESSIONE: Vi sentite malissimo, chiusi in un’oscura prigione di disperazione. Nel mondo, niente va “a modo vostro”. Non c’è più nessuna parte della vita che vi stimoli. I vostri cari vi chiamano a gran voce, ma preferireste non rispondere. Ricordate l’amore, ma non lo sentite spesso. C’è un senso di isolamento, anche quando vi trovate in una stanza piena di gente. Abbiamo già condiviso molte cose sulla depressione – una delle quali è il fatto è che venite letteralmente depressi (ndt: si intende premuti, schiacciati)… tenuti giù, apparentemente contro la vostra volontà! È come se il mondo vi opprimesse. Questo avviene affinché la vostra natura interiore in espansione non segua un “normale” corso e faccia sì che tentiate di diventare un “Dio” sul vostro pianeta, anziché unirvi con il pianeta stesso. Le energie del vostro “Lato Oscuro”, che sono la vostra fonte di magia interiore e stregoneria, non sono abituate a essere incapsulate nella carne umana. Si nutrono di libertà e non tollerano l’idea di dover stare in un unico posto, in una volta. Ma devono, anche quando gli aspetti “più luminosi” di voi devono essere disposti a saltare nell’“oscurità” di un futuro ignoto, pieno di terrori e possibilità sconosciute.
  • SBALZI D’UMORE: Il vostro sistema motivazionale interiore, a volte, può sembrare un “deragliamento” di emozioni e desideri. Volete “questo”, ma volete anche “quello”. Normalmente tanto “questo come quello” si oppongono uno all’altro! Fuoco e ghiaccio. Olio e acqua…… quel genere di cose. Ma adesso, il vostro cuore e la vostra mente in espansione hanno fatto spazio per abbracciarli entrambi! Così sia. E, a proposito…… Certamente, alcuni di voi stanno manifestando l’idea di essere “bi-polari”. Per caso la Terra non è bi-polare? Perché non dovreste esserlo voi? Avete le impetuose maree del mare e avrete anche la tranquillità di un lago di montagna. State imparando a diventare tutto e questo vi provoca un considerevole disagio. Con il tempo si equilibrerà.

Le cose non sono come le avete pianificate! È più difficile di quello che pensavate. Questi punti di vista sono solamente naturali, quando si considera il grande disegno. Coloro che vengono chiamati per “confortarvi”, nella vostra angoscia, non sempre riescono ad capirlo. Vedono QUESTA VOSTRA DISPERAZIONE come un “rompere” con la realtà…… una fuga. Questo perché loro non sono gravidi. Sono addormentati e possono rimanerlo ancora per un po’ di tempo. Ma per noi, considerare la morte mentre stiamo per partorire è un sacro ricordo. È una sacra cognizione. Voi siete un Ponte Tra la Vita e la Morte.. Parte di voi sta morendo, anche quando un’altra parte di voi sta cominciando a vivere.

  • SRADICAMENTO: Siete ancorati così strettamente al Piano 3D che le vostre guide della trasformazione non possono accedere ai delicati meccanismi di programmazione che vi infonderebbero di nuova vita. State praticando la “transformatius interruptus!” Mentre suona la sveglia per il risveglio dell’anima, alcuni di voi premono il bottone dello “snooze” e si girano per tornare a dormire. La vostra fedeltà al lavoro, al coniuge, alla famiglia, alla salute fisica, agli hobby, alle proprietà, o semplicemente al divertimento, sta bloccando quel sentiero verso l’espansione che altre parti (addormentate) di voi desiderano fortemente. E così, in un istante, alcune delle vostre “forze d’ancoraggio” vengono semplicemente ritirate. Vi ammalate, perdete la vostra famiglia, il vostro lavoro o una buona parte delle vostre proprietà viene annientata. Questo non è affatto inteso essere una punizione. È soltanto parte del processo d’apertura. Vivere sul filo del rasoio, vi fa andare avanti! Ciò che sembra essere un disastro, in realtà finisce per funzionare a vostro favore.
  • IPERSENSIBILITÀ: Ecco una situazione davvero difficile. Anche quando il vostro mondo diventa più stridente, esigente, rumoroso, complicato e insensibile ai suoi cittadini, la vostra sensibilità interiore fa passi da gigante. A volte, è come se delle unghie stiano graffiando una qualche lavagna planetaria, lasciando i vostri nervi a pezzi e le vostre emozioni al limite. Molti di voi detestano l’idea di uscire. Altri sperimentano attacchi di panico, quando si trovano in mezzo alla folla, o vanno al supermercato e centri commerciali. È come se qualcuno avesse tolto una fasciatura da un’area delicata della vostra anima! È una scottatura da esaurimento nervoso, che fa sì che vogliate rifugiarvi a letto e nascondervi sotto le coperte.
  • INSONNIA: State mescolando e unendo lo stato di sonno con la coscienza di veglia. Non siete né qui, né là, ma da qualche parte in mezzo! Durante i normali momenti di sonno siete svegli e pensate, fate programmi o semplicemente vi sentite IN UN GRANDE DISAGIO. Durante i momenti di lavoro diurni, siete afflitti dalla sonnolenza e dalla sensazione di essere rimasti svegli nell’ultimo migliaio di anni. Svegli o addormentati, a volte sembra un incubo.

SUPPORTATI, MA MAI CURATI

Questa non è che una lista parziale dei sintomi che possono accompagnare la Nascita della Nuova Umanità. Alcuni possono essere indicativi di qualche diagnosi medica appropriata e se riuscite a sottoporvi a qualche tipo di trattamento per alleviare l’angoscia, vi incoraggiamo a farlo. Tuttavia, anche se questo si realizza, verrà un momento in cui “vi si romperanno le acque” e sopraggiungeranno delle forti contrazioni. In ogni individuo, gli effetti sono diversi. Questo perché ognuno di voi è sintonizzato a una parte diversa del Corpo Planetario del Se Stesso. Ogni cellula del vostro essere è olografica ed è direttamente interfacciata con ogni altra cellula. Il Velo dell’oblio, però, può nasconderlo, poiché focalizza la vostra personalità 3D sui compiti disposti davanti a voi.

State cambiando. L’Umanità è in cammino! Se siete sul Sentiero della Trasformazione, il vostro corpo fisico potrà essere supportato, ma non sarà mai “normale”. In ogni caso, perché vorreste essere curati da questa condizione? Venite intrecciati in una vasta rete di toni e impulsi elettromagnetici…… la Scheda Madre delle Ere! E il risultato finale sarà magnifico al di là dei vostri sogni più folli!

ENTRARE IN UNO STATO DI “FLUSSO”

Inspirando ed espirando, mi muovete attraverso la vostra giornata in uno stato che chiamiamo “FLUSSO”. Assicuratevi che poco della vostra vita diventi “forzato”, e di non essere né spinti né strattonati dal vostro mondo interiore o esteriore. Trattate il resto della vostra Realtà del Se Stesso con lo stesso genere di rispetto. Sono il vostro specchio, i vostri monitor del progresso. Per apportare cambiamenti nello specchio, si deve sperimentare un profondo cambiamento di prospettiva!

La mera conformità esteriore produce una deformità interiore! Lasciate che la vostra autenticità risplenda sempre di più.

Invece di spingere verso una qualche “meta”, praticate il sentire il vostro cammino nel “flusso”. L’illuminazione non è una condizione statica. È una fame che perpetua se stessa per sperimentare sempre di più il Sé Riconnesso. Una volta iniziata veramente, può essere ritardata ma mai fermata. Aspettate, quindi, e tutte le cose saranno realizzate.

Quando siete messi a confronto, fissate più che potete il volto del vostro “nemico”. Studiate le linee, poi leggete in mezzo alle stesse per vedere quali sono i veri problemi che vi separano. Il vostro sistema nervoso è stato educato per far allontanare la mano dal calore della fiamma. Fate quello che dovete! Ma, quando lo fate, potete far ancora attenzione a ciò che alimenta quel fuoco, sia dentro che fuori di voi.

Il vostro corpo emozionale sta ora cominciando a rendersi conto che tutte le cose si muovono, sia per mezzo del desiderio sia della paura. Volete delle cose, perciò lavorate, negoziate o combattete. Disprezzate delle cose, perciò le evitate, resistete o ve ne andate. Siete voi che resistete e ogni giorno in cui vivete in questa nuova vibrazione questo fatto diventerà sempre più chiaro. Questo è il vero nocciolo dell’illuminazione.

La paura non è l’uomo nero in cui molti dei vostri filosofi l’hanno trasformata! Non è altro che un guardiano che vi protegge da un’entrata prematura nell’infinità. E sì, in gran parte è illusione. Ma lo è anche il vostro mondo fisico e tutte le storie di cospirazioni che vi danno energia e vi attraggono. Volete veramente cauterizzare le vostre connessioni a questo processo 3D prima che arrivi il vostro momento? Ogni situazione in cui vi spingete più in là della paura, distruggerà la sensibilità a un vostro livello che chiede a gran voce di essere capito e abbracciato. Una volta onorate e abbracciate, le vostre paure diventano porte verso una saggezza più profonda. Se però vengono disprezzate e negate, si induriscono in una sorta di orgoglio – lastre di armatura – bloccando l’entrata verso il cuore. E in questo c’è uno scopo, ma solo per un po’ di tempo.

Desiderate essere forti, non è vero? Desiderate essere in controllo. Ma non sapete tutto, anche se la vostra mentre educata ve lo farà credere. Perché cercare di capire tutto? Credete veramente che conoscere i “dettagli” precisi della vostra trasformazione renderanno più facile il processo? Al contrario, una simile conoscenza e focalizzazione vi può far uscire dal flusso e farvi impantanare nella lotta.

Fate quello che avete davanti – né più, né meno. Dimenticatevi la continuità e l’agenda. Non hanno alcun significato per voi a questa velocità di vibrazione. Tutte le cose vengono completate nel Multiverso, tutte le affermazioni vengono completate, in ogni modo in cui devono esserlo.

La negatività è. Non potete cambiare questo. E non vorreste farlo, anche se poteste. Il vostro impeto come specie, dipende dalla vostra volontà di onorare le forze sia negative che positive che vi hanno guidato e sostenuto durante il vostro viaggio terrestre. È il Principio di Attrazione e Repulsione. Desiderio e Paura.

La stessa fiamma che scalda il vostro corpo potrà, un giorno, consumare la vostra carne. Non c’è nessuna separazione, tranne quello che il vostro contratto d’anima vi dice. Credete a ciò che vi dicono, a ciò che risuona profondamente dentro di voi. Mettete in dubbio ciò che non sembra combaciare, ma senza malizia. Fatelo con gentilezza e profondo interesse. Nel dubbio, lasciatelo fuori. Rendetevi conto che la vostra mancanza d’armonia con una qualche idea può, davvero, essere dovuta a dei blocchi in voi, anziché a del male che vi viene inflitto da un altro essere umano. Non esiste davvero una cosa simile alla malevolenza. Ci sono solo vari gradi di inconsapevolezza.

Questo è il vostro momento di grande espansione, ma può essere anche un momento di contrazione. Il pendolo oscilla verso entrambi gli estremi. E il CENTRO è chi siete adesso. Dalle profondità del vostro Essere Multidimensionale, si presenteranno delle emozioni. Queste sono voi, ma non tutto quello che siete. Respirate, rilassatevi e fatevi attraversare da loro.

Sono le vostre “cose”, i vostri figli, che spuntano per sperimentare la luce del giorno. Se una non riesce a passare, la costrizione che ne deriva creerà disarmonia e dissoluzione, fino a quando qualsiasi cosa che trattiene non sia eliminata. Rilassatevi, respirate e date tempo al vostro processo.

Il dolore non è vostro nemico. In molti casi, è uno strumento – tenuto saldamente dalla mano di un Artista Cosmico – che formerà, con il tempo, l’io che deve ancora essere!

Noi siamo le vostre levatrici, anche quando voi sarete le levatrici per le generazioni che devono ancora venire! Il passaggio della storia sta diventando molto sottile adesso. Quello per cui una volta ci volevano anni sarà completato in giorni o settimane. Respirate, apritevi e presto il periodo di travaglio finirà. Poi verrà il mattino. Poi verrà l’alba.

Grazie!!!!! 

 

Originale in inglese: http://www.reconnections.net/labor_pains_trans.htm

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

RUMI, IL GRANDE MAESTRO SUFI COSI' CI PARLA

RUMI, IL GRANDE MAESTRO SUFI COSI’ CI PARLA:

La ferita è il luogo da dove entra la luce.

 “Quello che fa male, ti benedice. L’oscurità è la tua candela.”

” Dove c’è la rovina, c’è speranza per un tesoro.”

” Non allontanarti. Mantieni il tuo sguardo su quel posto fasciato. E’ lì che entra la luce dentro di te”

” ll dolore può essere il giardino della compassione. Se mantieni il tuo cuore aperto a tutto ciò, il dolore può diventare il tuo più grande alleato nella ricerca di amore e saggezza.”

“Continua a rompere il tuo cuore, fin quando non si aprirà” !! 

 

Apprezza sia il bene sia il male nella tua vita.

 

” Sii grato per chi viene perché ognuno è stato inviato come una guida”

” Se sei irritato per ogni sfregamento, come diventerai lucido?”

” Quando qualcuno batte un tappeto, i colpi non sono contro il tappeto, ma contro ala polvere su di esso.”

 

Cambia il tuo mondo cambiando te stesso.

” Ieri ero intelligente, così ho voluto cambiare il mondo. Oggi sono saggio, così sto cambiando me stesso.”

 

Siamo fatti di Amore e per Amare.

 

“Siamo nati per amore, l’Amore  è la nostra madre”

” Il tuo compito non è quello di cercare l’amore, ma solo di cercare e trovare tutte le barriere che hai costruito dentro di te contro di esso”

” Attraverso l’amore tutto ciò che è amaro sarà dolce, attraverso l’amore tutto ciò che è di rame diventerà d’oro, tutte le scorie saranno vino, tutto il dolore diventerà una medicina”

” Non ho alcun compagno, ma ho Amore, senza inizio né fine, senza un’alba. L’Anima chiama da dentro di me: ‘Tu, ignorante della via dell’Amore, mi hai  liberato’.

 

“Ciò che è falso addolora il cuore, ma la verità porta gioiosa tranquillità”

www.SPAZIOSACRO.IT

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli