Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Il primo esperimento di optogenetica ridara' la vista ai ciechi

L’avanguardia delle neuroscienze potrà anche questo: curare la cecità e le malattie neurodegenerative grazie ad una nuova scienza nata dall’uso della genetica sui processi attivazione-inibizione neuronali, l’optogenetica. Il caso specifico nasce dal tentativo di curare i malati di Retinite Pigmentosa (RP), che indica un gruppo di patologie degenerative il cui principale meccanismo è precoce e lenta dipartita dei fotorecettori, a seguito della mutazione di alcune proteine responsabili della visione al livello primordiale. Lo studio texano è condotto dai medici della Retina Foundation of the Southwest, da cui deriveranno anche i pazienti che saranno sottoposti il mese prossimo ad un’operazione che potrebbe cambiare la loro vita. Infatti, lo scopo del trattamento appena messo a punto è di riprogettare il DNA delle cellule gangliari della retina, iniettandovi un virus derivato da alghe fotosensibili, in modo che possano rispondere alla luce inviando segnali al cervello e dunque fornendo la percezione visiva di cui sono mancanti.

 

Curare la cecità con l'optogenetica

Curare la cecità con l'optogenetica

← IndietroAvanti →

1 di 3

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Per la vastità delle forme di RP, sono stati scelti pazienti con cecità altamente invalidante, i quali sono a stento in grado di identificare una mano in movimento davanti al proprio viso, ma l’operazione non può ancora fare miracoli, trattandosi di una cura sperimentale. I pazienti potranno individuare grandi oggetti, come tavoli e sedie, nello spazio circostante o anche leggere grandi lettere, come si augura l’amministratore delegato Sean Ainsworth della RetroSense Therapeutics, sponsor di questa ricerca. L’optogenetica, nonostante giovanissima branca delle neuroscienze nata appena una decina di anni fa, è in grado di promettere simili risultati poiché utilizza l’ingegneria genetica per modificare dei meccanismi cerebrali come la neurodegenerazione. Se quest’esperimento dovesse andare a buon fine, dunque, si aprirebbe la strada a cure concrete contro Parkinson, Alzheimer e molte altre patologie che finora sono ritenute inarrestabili e contro cui si può solo agire per alleviare i sintomi.

 

In questo frangente, una delle ricorse italiane nel campo delle neuroscienze sarà Antonello Bonci, neurologo e neuropsicofarmacologo nostrano diventato il direttore scientifico del programma di ricerca intramurale presso il National Institute on Drug Abuse di Baltimora. Secondo il suo parere, lo studio texano cambierà non solo le sorti dei pazienti presenti e futuri, ma dell’optogenetica stessa, che diverrà una vera e propria “miniera d’oro” per gli sviluppi futuri di questa scienza. E probabilmente sarà proprio così, se la risposta al test sarà positiva.

 

http://www.vnews24.it/2016/02/25/optogenetica-rp-texas/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

La rivoluzione dell'optogenetica - Un nuovo metodo per controllare i neuroni con la luce

L'optogenetica permette di attivare e disattivare specifici neuroni modificati geneticamente usando solo un impulso di luce. Grazie ai recenti successi ottenuti nei topi di laboratorio, la tecnica potrebbe essere presto sperimentata sugli esseri umani, con l'obiettivo di curare specifiche patologie o di alleviare il dolore cronico

Nel corso degli ultimi 10 anni, una tecnica chiamata optogenetica ha trasformato le neuroscienze, consentendo ai ricercatori di attivare e disattivare specifici neuroni in animali da esperimento. Controllando questi interruttori neurali, ha fornito indizi sui percorsi cerebrali coinvolti in malattie come la depressione e il disturbo ossessivo-compulsivo.

“L'optogenetica non è un fuoco di paglia”, spiega Robert Gereau, neuroscienziato della Washington University a Saint Louis. "Consente di fare esperimenti impensabili fino a pochi anni fa: è un vero punto di svolta, come poche altre tecniche".

Fin dalla pubblicazione dei primi lavori sull'optogenetica, a metà degli anni duemila, alcuni ricercatori hanno immaginato di poterla usare un giorno sui pazienti, per ottenere per esempio un interruttore per “spegnere” la depressione. La tecnica, tuttavia, richiederebbe che un paziente si sottoponga a una serie di procedure mediche altamente invasive: a partire dall'ingegnerizzazione genetica dei neuroni per inserirvi gli interruttori molecolari necessari per attivare o disattivare le cellule, associata all'inserimento di una fibra ottica nel cervello per comandare quegli interruttori.

Un segnale wireless attiva un diodo a emissione di luce (LED) impiantato in prossimità del midollo spinale di una coppia di topi: la luce blu attiva neuroni geneticamente modificati, mentre la luce gialla li spegne. (Credit: Jose Grajales-Reyes, Gereau Lab)Tra le numerose start-up che ora stanno valutando la possibilità di condurre studi clinici basati sull'optogenetica, vi è la società fondata sulla scia di una serie di recenti progressi dal pioniere dell'optogenetica Karl Deisseroth, insieme ad altri ricercatori della Stanford University, allo scopo di arrivare a una sperimentazione su pazienti entro i prossimi anni. La Circuit Therapeutics, fondata nel 2010, sta portando avanti progetti per trattare in modo specifico le malattie neurologiche, e sta collaborando con aziende farmaceutiche sulla sperimentazione animale con l'obiettivo di scoprire nuovi bersagli farmacologici per le malattie umane.

La

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Circuit vuole iniziare le sperimentazioni cliniche dell'optogenetica nel trattamento del dolore cronico, una terapia che sarebbe meno invasiva rispetto ad applicazioni che richiedono un impianto profondo all'interno del cervello. I neuroni coinvolti nel dolore cronico sono relativamente accessibili, perché risiedono dentro e appena fuori il midollo spinale, un obiettivo più facile da raggiungere del cervello. Anche le terminazioni nervose della pelle possono essere usate come bersagli, ancora più facilmente raggiungibili.

“Nel modello animale funziona incredibilmente bene”, sottolinea Scott Delp, neuroscienziato della Stanford University, che collabora con Deisseroth. L'azienda sta anche lavorando per sviluppare terapie per il morbo di Parkinson e per altri disturbi neurologici. L'interesse per l'optogenetica e per le terapie strettamente correlate nei pazienti sta crescendo. La RetroSense Therapeutics, una società con sede in Michigan, ha comunicato l'intenzione di iniziare presto la sperimentazione umana per una condizione genetica che causa cecità.

La nuova tecnologia si basa sulle opsine, una classe di proteine che costituiscono un particolare tipo di canale ionico. I neuroni contengono centinaia di diversi tipi di canali ionici, ma le opsine si aprono in risposta alla luce. Alcune opsine sono presenti nella retina umana, ma quelle utilizzate in optogenetica sono derivate da alghe e da altri organismi.

Elaborazione grafica della molecola di rodopsina bovina (Wikimedia Commons)Le prime opsine usate in optogenetica, chiamate rodopsine di canale, si aprono per consentire agli ioni carichi positivamente di entrare nella cellula quando sono attivate da un lampo di luce blu, innescando l'invio di un impulso elettrico nel neurone. Altre opsine lasciano passare, in risposta alla luce, ioni carichi negativamente che hanno un ruolo inibitorio, rendendo possibile anche il silenziamento dei neuroni. Con l'ingegneria genetica, i ricercatori hanno notevolmente ampliato l'arsenale di opsine disponibili, per esempio producendone alcune che rimangono aperte in risposta a un breve impulso di luce.

Prima che le terapie optogenetiche diventino una realtà, la sfida principale è far sì che i geni per le opsine possano essere usati come bersagli nei neuroni umani adulti. Nei roditori, i ricercatori hanno utilizzato due strategie principali: la prima è transgenica, in cui i topi sono allevati per produrre opsine in specifici neuroni, un'opzione inadatta per l'uso nell'uomo.

L'altro metodo si serve un virus per inserire un gene in un neurone. I virus attualmente sono già utilizzati per altri tipi di terapia genica negli esseri umani, ma rimangono alcuni inconvenienti. Devono penetrare neuroni maturi e consegnare il loro carico genico senza innescare una reazione immunitaria. Inoltre, il neurone deve esprimere le opsine nel sito giusto e deve produrre la proteina continuamente, in teoria per sempre.

Delp e altri hanno ottenuto effetti analgesici nei roditori con un vettore virale, attivando un'opsina per interrompere un circuito in grado di produrre dolore. “Due settimane dopo una singola iniezione nel nervo periferico di virus contenente un gene per un'opsina inibitoria, si osserva una robusta espressione della proteina nei neuroni in tutto il tratto a monte, fino alla pelle”, spiega Delp. “Siamo in grado di sopprimere la sensibilità al calore e alla stimolazione tattile dolorosa, uno dei maggiori problemi nei pazienti con dolore cronico: tutto ciò che dobbiamo fare è illuminare la pelle”. Resta da verificare se la tecnica potrà mai funzionare negli esseri umani.

Il secondo ostacolo è fornire luce ai neuroni contenenti opsine per attivare o disattivare il circuito cerebrale desiderato. Negli esseri umani, far arrivare luce al cervello richiederebbe interventi chirurgici importanti di chirurgia, ma silenziare i neuroni che trasmettono il dolore sarebbe molto meno invasivo, per esempio applicando un dispositivo a emissione di luce.

Recentemente Gereau, in collaborazione con John Rogers, della University of Illinois a Urbana-Champaign, ha sviluppato dispositivi, applicati ai roditori al termine dei nervi periferici o del midollo spinale, che sono miniaturizzati, completamente impiantabili e alimentati in modalità wireless da energia a radiofrequenza. Ada Poon, della Stanford University, in collaborazione con Delp e Deisseroth, ha recentemente messo a punto un dispositivo impiantabile wireless simile per l'uso nei roditori.

Anche se i neuroni esterni al cervello sono più accessibili, sono anche difficili da attivare con la luce, perché, proprio come le persone, gli animali sperimentali sono raramente in quiete, e un dispositivo emettitore di luce rigida potrebbero danneggiare il delicato tessuto nervoso. Ma i nuovi dispositivi di Gereau sono flessibili ed estensibili, e possono così muoversi insieme con gli animali. Il ricercatore è convinto che l'optogenetica per le terapie umane sia ora nelle prime fasi di sviluppo.

"Sono certo che l'optogeneticaci ha un potenziale terapeutico", conclude il ricercatore. Nel giro di un decennio, disattivare i neuroni del dolore potrebbe essere come far scattare un interruttore della luce.

(La versione originale di questo articolo è apparsa su Scientificamerican.com il 5 gennaio. Riproduzione autorizzata, tutti i diritti riservati)

http://www.lescienze.it/news/2016/01/09/news/optogenetica_tecnica_rivoluzione_neuroscienze-2922999/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Sii originale ! Le riconnessioni

Un originale

 

Un Originale solca il mare aperto della coscienza con le vele spiegate, pronto per essere trasportato lontano dal successivo “vento” di ispirazione. Non si affanna semplicemente per il denaro o per avere consensi. Per lui/lei, è il SUCCO del momento che conta! Ogni momento di ogni giorno esplode di nuova vita, nuova nascita, e scaturisce da una fonte invisibile, che si trova in profondità nel centro del suo essere.

ogni “movimento” significativo di pensiero o stile comincia con un “Originale”……… un individuo che sembra proprio avere quello che ci vuole per far sì che le cose accadano in un particolare campo, o nella vita. Un Originale rivolge i suoi desideri verso una meta agognata e l’intero processo comincia istantaneamente a dispiegarsi. Questo succede perché il processo ha origine nel centro del suo essere. È soltanto quando seguaci interessati cominciano a riunirsi intorno a lui (o lei) che le cose possono diventare confuse.

In primo luogo, questo è dovuto al fattore “separazione” che si verifica quando le persone cominciano a proiettare il proprio Aspetto Dio/Dea su qualche individuo, gruppo o idea che credono esista fuori di loro.

 

IL VERO CAMBIAMENTO

 

Se nel nostro mondo vediamo qualcuno che ci commuove, l’ultima cosa che vogliamo dire è: “voglio essere così”. Lucifero vide Dio seduto sul suo trono ed espresse quelle stesse parole. Guardate cos’è successo. Giù, giù, giù al pianterreno, Signore!

 

Nell’Unità, non siamo COME una persona o una cosa. Fluiamo con la consapevolezza di ESSERE quella persona o cosa che ha catturato la nostra fantasia. E lo stesso è vero al contrario, quando si tratta di Oscuri Sé Ombra. La forma separa. È parte dell’illusione ottica che chiamiamo 3D. L’illusione non è che qualcosa esiste. Tutto esiste. Anzi, l’illusione è che ciò che vediamo in ogni spazio è TUTTO CIÒ CHE ESISTE in quello spazio. Tutto esiste ovunque. Questa è la natura dell’Unità. Sembra soltanto esistere qui, o là, così che possiamo differenziare, osservare e toccare elementi individualizzati.

 

Nel profondo, però, sappiamo di essere TUTTO QUELLO, fingendo di essere solo una parte. E in questo si trova la nostra liberazione, o la nostra schiavitù. Ci gloriamo nella nostra “totalità” o languiamo quando ne sperimentiamo solo “un po’”? La risposta a questo si trova nel nostro itinerario di vita personale, qui nel Mondo della Forma. Il Cambiamento di Fase in corso, tra sé umani e meta-umani è un incredibile Gioco che stiamo facendo proprio adesso. Stiamo già cominciando ad ammettere la nostra attrazione al dolore così come al piacere. Portiamo, adesso, le cose un passo avanti, così da portare quelle sensazioni a casa.

 

Quando una persona legge un libro, o partecipa a un seminario, generalmente chiede all’autore o all’istruttore: “Dimmi come fare quello che fai.” E questo ha senso, non è vero? Dato che abbiamo ceduto l’eredità della nostra infanzia come coloro che SENTONO e SPERIMENTANO… l’unica cosa che per noi rimane aperta è diventare coloro che FANNO.

 

Il vero cambiamento non riguarda questo. Volere “fare ciò che fanno loro” è la stessa cosa che voler “essere come” delle persone che adorate. Non riesce, perché la premessa di base delle nostre azioni è costruita su false fondamenta. NON siamo separati. NON siamo MAI stati separati. È stato soltanto tutto un Gioco.

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Un Originale FLUISCE nell’energia dell’esperienza del Momento Adesso. Il suo viaggio comincia e finisce DENTRO DI LUI, non fuori. Questo è il motivo per cui per un Originale è facile dimenticare se stesso. Sa che IL MONDO INTERO è il suo corpo ed egli è libero di vagare attraverso quel corpo, sia che la sua focalizzazione si trovi al livello della "prima persona", od oltre.

 

Non osserviamo una persona ideale e ci chiediamo: “come fanno a farlo?” Invece, ci domandiamo quella persona QUALE PARTE DEL SÉ rappresenta. Osserviamo L’IO CHE SEI TU, dentro. Per farlo, dobbiamo sospendere temporaneamente l’incredulità in noi stessi come Dio. Come ci si sente a ESSERE quella persona laggiù? Non come cammina, parla o siede… ma quale ESPERIENZA INTERIORE ha proprio adesso? Se poniamo le giuste domande, il nostro “genio” interiore sicuramente risponderà.

 

Nella vita gli “Anelli Magici”, gli ANELLI DEL POTERE, se volete… si trovano DENTRO ogni persona. Li vedete lì, li sentite, siete A CONOSCENZA DELLA LORO ESISTENZA. Poi, in un istante, osate tirarne uno. BOOM!...... il vostro “mirino interiore” individua una connessione e, all’improvviso, siete LÀ. Ma dove? Dove siete andati? Siete andati dove siete sempre stati. Siete andati ovunque, fingendo di essere da qualche parte.

 

Dopo averlo fatto, guardiamo nello specchio per vedere se l’abbiamo fatto bene? Misuriamo le nostre azioni, i nostri “risultati”? Ooops! Ecco che torniamo giù. Ci siamo separati di nuovo. È lo stesso errore fatto dall’Apostolo Pietro mentre camminava sulle acque andando incontro a Gesù. “Ehi, Maestro! Guarda cosa sto FACENDO……!!!..” Ooops! Splash! Glu-Glu. Mi dispiace, non dovevi guardare giù, ricordi?

 

Abbiamo appena iniziato a comprendere tutto questo. Nel momento in cui introduciamo il nostro Sé Percettivo, affinché si fonda con il nostro Intelletto, sperimentiamo la meraviglia della Sizigia – l’Unione dell’Anima e dell’Animus. Diventiamo “WHOLLY ROLLERS”, che si muovono estaticamente al ritmo con tutto e tutti. Urrà! È tempo di festeggiare…

 

Sento che ci sarà altro su questo. Che nome vi darete, quando diventerete ufficialmente una chiesa? Per la mia sto pensando al titolo “DANIMISMO”. Ogni persona nel proprio universo e ogni universo ha la sua religione. “Anche voi farete le cose che io faccio.” Non è quello che ha detto Gesù?

 

Non abbiamo più bisogno di “Guerre di Religione”, per sconfiggerci l’uno con l’altro. SIAMO uno e l’altro. E da esplorare ci sono universi in quantità. Tutti vibriamo secondo la nostra firma vibratoria, perciò i mutamenti delle idee passeranno uno attraverso l’altro, come nebbia che passa attraverso una rete di recinzione. Questo è ciò che significa essere CHIARI, vedete? Non dobbiamo nascondere il nostro ego. Il nostro ego ha semplicemente bisogno di diventare TRASPARENTE… CRISTALLINO…… affinché non intralci l’apprezzamento del resto dello scenario della vita.

 

E così è. Non un mandato. Non una rivoluzione. Tutto è veramente perfetto, sapete. È un altro modo di vedere le cose, il che……… a proposito……… è la vera essenza della TRASFORMAZIONE.

di Daniel Jacob

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

UNA SPINA NELL'ANIMA - Le Riconnessioni

La maggior parte di noi viene in questo universo recando doni e ovvie abilità.

 

Portando un’immensa grandezza di spirito, una buona parte di noi assolda anche vari “sicari”, affinché intenzionalmente ci colpiscano e reprimano i nostri poteri innati per un po’, così da poter sperimentare una sorta di “vacanza nella limitazione…”

 

Una volta è stato scritto: “Non siamo esseri umani che hanno esperienze spirituali… Siamo veramente esseri spirituali che hanno un’esperienza umana…”

 

Sia che, nei primi anni di vita, la repressione venga realizzata attraverso l’abuso fisico, sessuale o emozionale – o veniamo semplicemente ostacolati da circostanze avverse – sembra che il nostro Genio Interiore (il Genio in noi) scelga di ANDARE IN LETARGO per una stagione… così il nostro Sé Ego confuso e vulnerabile riesce a vedere com’è essere mortale e a registrare le esperienze umane affinché siano condivise da tutti…

 

 

 

Dopo molti anni di interazione con anime in evoluzione di tutto il mondo, sono arrivato alla conclusione che il “punto di assopimento” originale di ogni persona viene determinato dalla presenza di una “Spina nell’Anima”…… una riconoscibile e limitante credenza riguardo al sé che manda fuori strada la nostra coscienza spirituale… Da quel momento in poi, entriamo in trance in un Sistema Mondiale 3D separatista – con le sue preoccupazioni, desideri, strategie e frustrazioni… e ci allontaniamo dalla dolce saggezza che soltanto un cuore aperto e innocente può riconoscere…

 

Nel momento del nostro “risveglio”, un campanello d’allarme interiore inizia a squillare… e annuncia alla nostra mente sub e inconscia, che la nostra “vacanza nella limitazione” sta per finire… Veniamo avvicinati da “Guide” o “Maestri Spirituali”, il cui compito sarà quello di assisterci (come levatrici) mentre ri-raduniamo la saggezza e l’energia creativa che abbiamo messo da parte quando siamo venuti nella forma umana… RICORDEREMO dove si trova la nostra spina e la lasceremo andare, una volta per tutte.

 

Adesso è quel momento di ri-sveglio… Da ogni angolo del nostro mondo, arrivano energie e abilità orfane che premono il loro naso contro le finestre della nostra anima. Le riconosceremo? Ricorderemo? Sentiremo la musica che suonano e APRIREMO LE NOSTRE PORTE, affinché si uniscano di nuovo a noi in questo magnifico viaggio?

 

Una delle “spine” più penetranti che l’uomo si è assegnato, nel profondo del cuore, è la credenza nel “male”… la credenza che, in profondità, siamo inaffidabili, inadeguati o cattivi. L’inizio della separazione implica SEMPRE una separazione iniziale da NOI STESSI nella vergogna e colpa private. Spesso la spina conficcata in natura è TONALE, perché quando arriva siamo piccoli. Successivamente si attribuiranno biasimo e sospetto agli altri – e con questi verranno la paura, l’invidia, il risentimento e il conflitto.

 

Il Nocciolo del Nuovo Paradigma è la credenza che tutto e tutti sono parte dello stesso UNICO ESSERE. E, se questo fosse vero, l’energia di attivazione che una credenza simile contiene deve o annientare o amplificare la presenza della nostra “spina”…… producendo tutti i generi di positività o negatività…… a seconda di dove sia conficcata e di come il veleno si sia diffuso nella nostra vita…

 

L’unico modo in cui qualcuno può cominciare a proiettare ombre all’esterno è se da qualche parte, qualche volta, in qualche modo un’ombra abbia trovato il modo di entrare nella sua anima e sia rimasta bloccata lì… e abbia portato con sé questi messaggi: “SEI CATTIVO. SEI MALVAGIO. Sei infetto, inadeguato, sbagliato…” Una volta che questa “spina” penetra, ha inizio la suppurazione… e con essa, il nostro tono vibratorio comincia a diminuire…

 

Quello che ci sembra “malvagio”, in un certo momento, è puramente colorato dalla presenza di questa spina purulenta, che è la nostra credenza nel “male” come stato separato… prima dentro il SÉ, poi rivolto all’esterno verso gli altri…

 

Il nostro stato naturale è l’INNOCENZA… ed è questo il motivo per cui quasi ogni sospetto che viene arrestato, con un’accusa qualsiasi, protesterà di essere INNOCENTE… Nella nostra stessa mente, TUTTI siamo innocenti… e siamo TUTTI UNO, fino a quando il veleno prodotto da quella “spina” avvelena le nostre percezioni… Poi, in spasmi di paura tossica, paranoia, ostilità o lussuria… non c’è limite a ciò che potremmo fare… e, facendolo, a sentirci anche estremamente giustificati.

 

Dobbiamo estrarre questa spina, rilasciare il giudizio, perdonare il nostro “Peccato Originale” (qualunque cosa sembri essere)…

 

Poi, lentamente……… con il tempo…… vedremo il nostro mondo cominciare a guarire… E come non potrebbe? È un mondo bellissimo… E noi siamo bellissimi esseri che vivono su di esso…

 

Sentendo questo, c’è chi potrà dire: “Non può essere così semplice……”

 

Io, però, ho vissuto un discreto numero di anni su questa Terra… In alcuni ho sofferto, in altri ho amato tanto, ho imparato la mia parte……… e sono lentamente arrivato a comprendere che: “Non può neanche essere così difficile…”

 

Il vero potere in questa splendente Nuova Era, dimora in un’immutabile verità: “Il modo in cui pensate, il modo in cui parlate, il modo in cui sentite e credete, così sarà per voi…………” Ma SOLTANTO per voi. Tutti hanno questo stesso potere creativo. E con questo arriva una scelta.

Ma prima… nella benedetta luce della fiducia, della sicurezza, della compassione e del sincero rispetto umano… dobbiamo aiutarci l’uno con l’altro a trovare queste “spine” e a sradicarle, una volta per tutte.

Non succederà prima che sia tempo, e non potrà essere fermato quando quel campanello squillerà.

Perciò, siate pronti. State all’erta.

Il momento del ricordo è a portata di mano. Di fatto, credo che ci saranno MOLTE mani coinvolte in questo ricordo.

E io sono veramente riconoscente perchè adesso ho trovato le vostre.

di Daniel Jacob

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Le Riconnessioni

O seguite il vostro Spirito senza esitazione, o finirete per seguire la vostra esitazione senza Spirito.”

 

Adesso. Adesso è il momento.

 

Qui, nelle lontane distanze dello spazio interiore si trova un portale. È una porta verso l’ignoto. Ci troviamo, come James Spader davanti ad un imponente “Stargate” (Portale Stellare), guardando il nostro riflesso come acque fresche e scintillanti. Infiliamo dentro una mano, sentiamo la sensazione e poi la ritiriamo velocemente. Dentro, da qualche parte, sapevamo che sarebbe stato così!

 

Decisioni. Decisioni. Oso attraversarla? Sembra che ci siano degli occhi dietro di me. Persone, alcune di loro hanno investimenti mentali, emozionali o finanziari in me, e vogliono che io “lo faccia per loro”. Mi domando quanti antenati e parenti porto con me in questo viaggio. Quanti hanno cercato questa visione, solo per cadere al lato della strada – bloccati dalla paura o dalla pre-occupazione per i problemi terreni?

 

Eppure…… qui, in questo momento, “loro” non ci sono più. Ci sono solo io, da solo. Questa, credo, è la più grande paura nota all’uomo – stare per conto proprio…… da soli. Quando oso pensarci e sento veramente come sarebbe, indietreggio con orrore ed esitazione.

 

Tutto il mio scrivere, tutto quell’insegnamento (dato ad “altri”), tutte quelle sessioni canalizzate al computer o in gruppi – tutto quanto è ora ridotto a questo. Una parte di me ora riconosce che sono un uomo (o una donna), perso in un luna park fatto interamente di specchi. Scrivo ad “altri” e ricevo “risposte” – ed è un’illusione! È un Gioco. Mi sono divertito, e continuo a divertirmi. Ora, però, una parte di me sa.

 

Stare “per conto mio” ed avere paura è essere da solo. Stare “per conto mio” ed essere in pace è essere tutto uno. Persino la parola “alone” (solo) è una contrazione  come lo è l’esperienza emozionale chiamata “lonely” (solitaria). E così…… attraverso il tempo…… nei miei vari stati di contrazione, prendo il mio TUTTO UNO e “lo faccio a pezzi”. Ho frammentato il mio mondo, creando l’illusione di “me” separati così da poter imparare di più riguardo a me stesso e a godermi me stesso di più. Questa non è una cosa cattiva. Non è una cosa buona. È, semplicemente.

 

Oh sì, mi rendo conto che là fuori ci sono “altri”. Non riesco a convincermi ad espandere il mio ego così tanto da pensare che non esista nient’altro che questa forma fragile e confusa. Il problema è, tuttavia, che non riesco a VEDERE quegli altri. I miei occhi sono coperti da un ego. Quell’ego, o griglia percettuale, “filtra” realmente ciò che percepisco e fa sì che si veda esattamente come una parte di me. Come potrebbe fare altrimenti? Ho bisogno di quei “concetti di me” per definire la mia realtà.

 

Anche se la griglia è meravigliosamente complessa, e incredibilmente creativa nella varietà di espressioni che ne scaturiscono, sto veramente cominciando a rendermi conto – ai livelli mentale ed emozionale – del “tessuto comune” da cui tutte queste “forme” sono tagliate. Sto unendo tutti i “frammenti” e sto cominciando a vedere un disegno più grande.

 

Il mondo “là fuori” è una cosa abbagliante a volte. Viaggio, incontro persone, formo relazioni. Acquisisco cose, gioisco delle esperienze, faccio l’amore.

 

Distrae coooosì tanto ed è affascinante. Mi fa dimenticare ciò che questa parte di me ora sa. Mi fa voler lavorare, trattare, lottare e logorare – cercando di costruire “là fuori” quello che manca dentro. Ma alla fine, quando la musica si abbassa ed il fumo si dissolve – quando le attrazioni del circo hanno fatto i bagagli e se ne sono andate e tutto il pubblico è andato “a casa” – mi ritrovi ancora qui, accanto a La Porta.

 

 

 

La Porta è davvero di più di quello che implica il suo nome. È davvero un armadio con due porte. Una porta si interfaccia con questo Mondo della Forma. L’altra porta si apre verso il Multiverso – una compilation di tutte le manifestazioni possibili/probabili di ogni universo, ogni essere vivente, ogni oggetto, ogni volto di Dio/Dea/Tutto Ciò Che È, che è sempre stato o potrebbe mai essere.

 

Questo “armadio” comincia con un lungo corridoio. In realtà, è stato spesso descritto come un tunnel, al cui termine, sembra sempre esserci una luce. Il colore “bianco” è sempre stato un simbolo di purezza e salute. Questo perché è l’unico colore che contiene tutti i colori. Alla fine del “tunnel” c’è tutto. Certamente doveva essere bianco!

 

 

 

Ci sono altre porte qui, in questo armadio. Questo armadio, questo corridoio è fiancheggiato da loro. Ognuna rappresenta una versione alternativa del nostro Mondo della Forma. Ci sono qui milioni e trilioni di variazioni, pronte per essere esplorate. Proprio come si aspirava precisamente e ci si focalizzava su quello “Stargate” nel film – consegnando i suoi “viaggiatori” in un batter d’occhio, in un momento qualsiasi e verso dovunque desiderassero andare – allo stesso modo allora, è pronta questa Porta per portarMI ovunque desidero andare.

 

Ma ho paura. Ho DIRITTO di entrare qui? Sono abbastanza responsabile da gestire quello che troverò? Sarò schiacciato dal peso della mia stessa atmosfera/paura] o sarò fritto non appena la oltrepasserò – perdendo questo corpo fisico che considero essere il mio solo sé? Farà male, se dovesse accadere?

 

Sono pronto.

 

Ah sì, c’è la mia preoccupazione!!! Sono veramente PRONTO a fare questo?

 

E così, aspetto. Rimango davanti a questa Porta, o vago nelle vicinanze. Mi siedo su una pietra e penso. Mi è rimasto qualcosa da “fare” qui in questo Mondo di Limitazione? Come anticipazione di questo tempo, la mia stessa forza vitale, ha installato certe “cinture di sicurezza” – come la responsabilità per altre persone, posti o situazioni. Ho connessioni qui…… amici, un lavoro, una famiglia. E loro? Li rivedrò ancora?

 

Mi gira la testa. Alcuni momenti prima, le cose sembravano tutte così chiare. Ora, mentre ri-entro in questa nebbia del dubbio, una densa coltre di paura cade intorno a me. Mi alzo dalla mia pietra e mi avvio di nuovo verso il portale.

 

La mia mano entra. La tiro indietro velocemente. C’è un flusso improvviso, una sensazione di intorpidimento, un formicolio. Poi, inserisco un piede. C’è dolore e una terribile sensazione di costrizione. Di nuovo, mi allontano dal portale. Arrivo a rendermi conto di qualcosa di molto importante sul mio mondo!

 

Adesso vedo che tutte le malattie nel mio universo hanno origine in questa stessa esperienza che sto avendo ora! Tutte le malattie sono il risultato di un essere finito, che si avvicina ad un’esperienza di “Trasformazione Totale”, che mette solo una parte del suo corpo attraverso la Porta!

 

La “decomposizione” che sopravviene nel corpo quando passiamo attraverso La Porta è una parte necessaria del processo di teletrasporto energetico e “ricomposizione” in qualsiasi altra dimensione scegliamo. Tuttavia se un viaggiatore mette solo una parte del suo corpo attraverso la Porta, e poi si ritira velocemente, sentirà e sembrerà che qualcosa stia cominciando a mangiare la sua carne e deve sicuramente distruggerla.

 

Questo è il “prezzo” dell’esitazione. L’esitazione rallenta l’esperienza. Pollice dopo pollice, mano dopo mano, piede dopo piede – indecisione, paura, agitazione. Attraverso, indietro. Attraversa, corri e nasconditi – nasconditi e pensa. È il gioco del NASCONDINO! Ma cosa cerco? Cerco una ragione per NON ANDARE. Chiedo una cosa, una persona, un obbligo benedetto che mi farà DIMENTICARE tutta questa faccenda – lasciarla per un altro giorno! Perché? Perché voglio così tanto continuare a dimenticare?

 

È perché sono grandioso. Vengo dal nucleo di Tutto Ciò Che È. Vengo dal centro del potere, dal culmine della conoscenza e della saggezza. Nella mia tenuta precedente, ero/sono un Essere di una tale grazia ed abilità infinite che possono essere o avere, piuttosto letteralmente, qualsiasi cosa io desideri.

 

A causa di questo, cerco la “ricreazione”. Occasionalmente ho bisogno di fare una vacanza. Se già arrivate da un tale potere e da una tale saggezza, dove andate per avere un po’ di “R & R?” Venite qui, in questo posto – il Mondo della Limitazione. Fate il possibile per DIMENTICARE. Spegnete la vostra maestà, mettete via la vostra saggezza e vi piantate fermamente nel terreno – nascete in una famiglia di “mortali” e persone che si trovano sotto le “leggi” planetarie.

 

Lottate e vi fate strada attraverso le avversità. “Assoldate” malviventi che vi vengano a violentare, maltrattare, abusare e FERIRE. Assoldate genitori, insegnanti, figure autoritarie e “guru” spirituali che buttano all’aria il vostro pensiero e nascondono la vostra divinità da voi! Tutto è per il buono e puro divertimento. Un universo qui, una galassia là, campi gioco per gli Antichi e gli Splendenti.

 

Sebbene il Velo dell’Oblio nasconda alquanto efficacemente questa motivazione contorta dalla mente cosciente, io sono davvero un “Houdini” Cosmico che cerca di competere con se stesso riguardo al numero di “svantaggi” che posso superare!

 

Non esito davanti a questa Porta perché “dubito” che funzionerà!

Lo so che funzionerà. Innanzi tutto questa Porta è il modo in cui sono arrivato qui!

Esito come farebbe chiunque – chiunque si trovi alla cassa del supermercato facendosi quella domanda universale:

“Ora… c’è qualcos’altro di cui ho bisogno mentre sono qui?”

Bene……………… C’È?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“CHIARIRE MOTIVI E TROVARE LA PROPRIA STRADA”

di Daniel Jacob

 

Gli scritti che si trovano QUI tendono ad utilizzare linguaggi e metafore che sono intesi essere suggestivi……… provocatori, anche……… per i meccanismi interiori che contengono la vostra conoscenza personale e la vostra connessione con il Pianeta Terra. Non lasciatevi intimidire da quello che leggete qui o che altri vi dicono. Al meglio, i messaggi che provengono dall’esterno sono intesi essere un riflesso del nostro stesso potere e della nostra stessa conoscenza, che sono ancora addormentati dentro di noi. Si risveglieranno esattamente in tempo, come ognuno di noi ha pianificato che fosse.

 

Se vi sentite spaventati, o insicuri…… ecco alcuni suggerimenti. Come ho detto, non sostituiscono la nostra saggezza interiore, ma, in alcuni casi, vi possono sostenere ed iniziarvi ad una comunione più profonda con essa:

 

Durante questi tempi di elevata infusione energetica, suggerisco alle persone di essere molto ORGANICHE con il loro senso della guida. Lasciate che il vostro corpo sia il vostro “contatore Geiger”……… che vi dice se siete diretti al bersaglio con quello che al momento state facendo, o vi fa propendere verso cose nuove. La maggior parte della gente pensa in termini di “Vorrei”…… “Voglio”…… “Ho bisogno di”…… o “Dovrei”.

 

Le cose “vorrei” sono motivazioni che non sono ancora maturate bene. Rimangono sullo sfondo della mente e del cuore di una persona, come pentole sui fuochi posteriori di una stufa. Lasciate stare per adesso, ma fate attenzione ad ogni cambiamento che sopravviene mentre il tempo passa.

 

Le cose “voglio” sono definite. Sono mete verso cui la vostra anima vi fa propendere, come calamite che vi chiamano a casa. Sebbene non si possa forzare la manifestazione delle cose attraverso la semplice forza di volontà, possiamo creare una focalizzazione ed attraversare certi processi di manifestazione

 

Le cose “ho bisogno di” hanno origine dalle mete “voglio”. Sono passi necessari che dobbiamo fare tutti per crescere. Se siete sicuri delle vostre motivazioni “voglio”, allora gli elementi “ho bisogno di” fanno come gli altri. Se così non è, potreste aver bisogno di aspettare ulteriore guida e chiarezza.

 

Le cose “dovrei” sono alquanto pericolose per la tranquillità di una persona. Sono motivazioni che ci hanno agguantati, ma non in un modo carino. Ci assillano invece di inneggiare a noi. Cercate i dovrei, e andate dalla parte opposta. Se foste stati veramente convinti, avreste fatto quello che è necessario sia fatto. Se c’è esitazione, consideratela come un’indicazione che qualcosa non è ancora “a posto”. Non colpevolizzatevi perché non riuscite a stare al passo con i vostri “dovrei”. Cercate invece quelle cose che sono definite – più in linea con il vostro flusso naturale.

 

L’Insicurezza e l’Esitazione sono punti d’ancoraggio durante questi tempi di cambiamento. In mancanza di una chiara indicazione di ciò che si vuole o di cui si ha bisogno, il vostro dubbio vi manterrà stabili fino a che i vostri “venti dell’avversità” saranno passati. Non vedeteli come nemici. Se ogni cosa è VOI……… se siamo TUTTI UNO……… allora ogni energia ha il suo posto. Abbiate fiducia nel vostro processo, abbiate fiducia dei vostri tempi, ed abbiate fiducia di ciò che è e sembra giusto quando arriva a voi. Altro sarà rivelato in tempo.

 

Le Riconnessioni

 

 

 

 

 

 

“L’INQUISITORE”

di Daniel Jacob

Ogni cosa che incontriamo è una parte del SÉ…… un aspetto di quell’UNICO ESSERE, che illustra e personifica una qualità o essenza che vuole essere notata – forse anche studiata. Alcune di queste essenze sono fisiche ed assumono una vita propria. Altre sono energetiche e possono essere capite soltanto attraverso la consapevolezza espansa delle sensazioni e un riconoscimento dei “corpi sottili” che sono in moto. Mi riferisco ad un’energia simile come a L’INQUISITORE.

Per vivere nella 3D, tutti dobbiamo adottare una “firma” energetica unica, che vibra ad una particolare tonalità che rappresenta il nostro personale “atteggiamento mentale” su come dovrebbe essere vissuta la vita. Questo “atteggiamento” energetico (se volete) attrae danze di polarità con gli “altri” che vivono nella 3D. Per ognuna delle danze cui prendiamo parte, la nostra coscienza crea un’“ambientazione” su ciò che sembra essere un gigantesco equalizzatore della mente, della volontà, delle emozioni e del corpo.

Quando la Kundalini è attivata, un vortice inizia a girare – salendo attraverso ogni chakra del corpo. È quest’energia che chiamiamo “L’Inquisitore”. Sfida ed esamina accuratamente ognuna delle “ambientazioni” dell’Equalizzatore Attitudinale di una persona per determinare se quell’energia rappresenta adeguatamente chi è la persona.

Quando “L’Inquisitore” inizia a muoversi, nel corpo tutto prende vita. Avviene un’Accelerazione, durante cui le OMBRE sono illuminate e motivi nascosti possono essere rivelati.

Questo non è solamente un processo mentale. In natura è bio-energetico e ha a che fare con tutti gli aspetti della personalità umana in una volta. Questo è il motivo per cui il movimento della Kundalini può essere così rapido. Alcuni individui che sperimentano “il levarsi”, lo paragoneranno all’inserimento della base della propria colonna vertebrale in una presa elettrica. Nel momento in cui l’energia sale lungo la colonna vertebrale ed esce dal chakra della corona, emette una sorta di “tono handshake” (come potrebbe emettere un fax) che è il segnale all’universo che qui c’è un individuo pronto a “fare affari” con lo Spirito!

Le Riconnessioni ci dicono che un’enorme percentuale di casi di depressione e stanchezza possono essere riportati ad Attivazioni della Kundalini che sono stati rifiutati o interrotti.

Talvolta, la gente entra semplicemente troppo nella propria testa. Quando avviene questo, essi tendono a rifiutare i movimenti d’energia che hanno origine “laggiù in basso” per paura delle ramificazioni che potrebbero sopravvenire nel vivere la vita quotidiana. Durante i momenti di attivazione ad energia elevata, questo può essere un peccato. Alcune “finestre” di opportunità si aprono solo una volta…… e una volta che vengono rifiutate, si verifica nel corpo una sorta di “afflizione”.

“O seguite il vostro Spirito senza esitazione, o finirete per seguire la vostra esitazione senza Spirito.”

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli