Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Omeopatia e medicine alternative sono ufficialmente riconosciute dal Governo svizzero e sono a carico dello stato

Il Ministro dell’Interno Svizzero ha annunciato che cinque terapie complementari tra cui l’omeopatia sono legittimate come medicina e hanno lo stesso status della medicina convenzionale. Saranno quindi rimborsate dallo stato.


Le cinque medicine complementari sono:

Omeopatia
Medicina olistica
Fitoterapia
Agopuntura
Medicina tradizionale cinese
Queste terapie acquisiranno lo stesso status dellai medicina convenzionale da maggio 2017. In realtà già da gennaio 2012 esse sono rimborsate dalla spesa sanitaria nazionale grazie al referendum costituzionale del 2009 in cui due terzi degli svizzeri hanno votato per includere questi cinque importanti modalità di guarigione nella lista costituzionale dei servizi sanitari pagati dal stato.

 
Il governo svizzero si rende esempio di apertura verso queste antiche medicine che sono state soppresse nel tempo dalla medicina allopatica basata sui farmaci che non ha avuto il successo sperato, e anzi il consumo di farmaci è davvero dannoso in molti casi. Per chi non lo sapesse infatti, uno studio del 2014 ha dimostrato che i farmaci sono la terza causa di morte al mondo dopo malattie cardiache e cancro, sia in Europa che negli USA.

Un’altra ricerca francese ha passato al setaccio 4.000 farmaci esaminando la reale efficacia, i rischi per il paziente ed i costi dei medicinali prendendo in esame anche molti aspetti del mondo dei medicinali come storia, incidenti e  vicoli ciechi. Il risultato?  Il 50% dei farmaci sono inutili, che il 20% sono mal tollerati e che il 5% arrivano ad essere anche molto pericolosi.

 
Il lato positivo e per cui risulta utile la medicina allopatica è il pronto soccorso e la medicina d’urgenza, ma togliamoci dalla mente che sia una medicina conclusiva e panacea per tutti i mali, come di fatti tutti noi possiamo testimoniare come è molto più frequente che un disturbo guarisca cambiando alimentazione e stile di vita, piuttosto che provare tanti farmaci che sopprimo solo i sintomi (anti-infiammatori, anti-dolorifi, anti-ecc..) peggiorando nel tempo la salute.

Uno studio del 2014 sui medici ha dimostrato che il loro scetticismo verso le medicine alternative deriva dal fatto che non sono informati e infatti non hanno alcuna argomentazione contro di esse mostrando un pregiudizio, affermando solamente che non esiste una evidenza scientifica sufficiente a supporto dell’omeopatia. Probabilmente non hanno letto gli studi menzionati sopra sui danni dei farmaci che prescrivono, oppure di quanto sono pericolose le statine che nella maggior parte dei casi non stanno salvando la vita a nessuno anzi, dei farmaci per l’insonnia che causano demenza, o degli studi scientifici che dimostrano l’efficacia dei rimedi omeopatici. Per questa ragione gli autori dello studio affermano che l’unica soluzione sia includere le medicine complementari nel curriculum scolastico così che i medici possano avere una reale conoscenza di esse.

 
In realtà lo studio a cui tutti i media hanno dato echo è quello del 2005 che avrebbe dimostrato che l’omeopatia non funziona. In realtà, come tutti gli scienziati sanno, è molto facile manovrare i dati per raggiungere la conclusione che si vuole. Infatti se si legge l’intero studio (Shang A et al. Lancet 2005; 366:726-32) si arriva a capire come mostra il prof. Hahn nel suo studio (Hahn RG Forsch Komplementmed. 2013;20:376-81) che “Per concludere che l’omeopatia manca di effetti clinici è stato necessario ignorare più del 90% di tutti I trials disponibili“. Insomma gli autori dello studio del 2005 volevano abbattere l’omeopatia e tutti i media li hanno acclamati. Peccato che nessuna testata giornalistica ha dato risalto agli studi che hanno dimostrato che quello studio manca di criterio scientifico e non è stato eseguito correttamente. Inoltre, casualmente, i media non danno nessuna voce quando si parla dei danni dei farmaci e di tutti i casi di persone guarite dal cancro con la medicina complementare. Guarda caso parlano solo quando uno muore di cancro rifiutando la chemioterapia. Che ci siano interessi in gioco?

Non a caso la Regina Elisabetta si cura con l’omeopatia e sembra stare bene in salute con i suoi 90 anni. Quando alcuni anni fa si volevano chiudere in Regno Unito i centri sanitari che includevano un reparto omeopatico nelle spese sanitarie nazionali dopo le pressioni della comunità medica convenzionale, la famiglia reale si è chiaramente opposta bloccando la riforma.

Il paragone con la situazione italiana giunge spontaneo: nonostante gli oltre 11 milioni di italiani che usano medicine complementari e gli oltre 20.000 medici che le prescrivono, dal punto di vista legislativo, la medicina omeopatica e le altre medicine complementari rimangono prive di regole. Da notare che questi sono dati statistici del 2011, quindi oggi saranno raddoppiati questi numeri se consideriamo il boom delle medicine alternative negli ultimi anni.

Una statistica di fine 2012 ha messo in evidenza che un europeo su due utilizza medicine complementari. E in Europa ogni centomila abitanti ci sono 65 professionisti certificati, medici e non, che le prescrivono: i medici di base sono 95 ogni centomila.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

In Germania, Francia e Regno Unito la regolamentazione, la tutela e la formazione sulle medicine complementari è anni luce avanti rispetto alla nostra e nei centri sanitari, affianco allo studio del medico convenzionale c’è spesso quello dell’omeopata o dell’agopuntore.

 

COMPLEANNO IN VISTA? FAI GLI AUGURI CON LE E-CARD

Come fare gli auguri nell'era digitale? Con le e-Card!
Segui la nostra guida per principianti e scoprirai dove e come crearli e soprattutto perché le e-card ti semplificano la vita, sono convenienti e divertenti!

 

SCOPRI COME SI USANO

 
La medicina tradizionale cinese vanta una grande mole di benefici che può offrire alla popolazione e abbiamo già descritto come la scienza ha dimostrato l’esistenza dei meridiani energetici sui cui si basa.

Per non parlare della fitoterapia ovvero l’uso dei rimedi erboristici basati sulle piante che vanta un’enorme quantità di casistiche essendo praticata da migliaia di anni con risultati a cui i farmaci non possono neanche avvicinarsi. Ma a chi conviene? Una pianta non si può brevettare e non può essere venduta a caro prezzo.

Purtroppo la medicina convenzionale si è allontanata dal suo obiettivo originario che è quello di curare l’essere umano senza danneggiare, come dice il fondamento di Ippocrate. In realtà prescrive farmaci che tolgono sintomi causando effetti collaterali. Quindi non cura né l’interezza dell’essere umano dato che non lavora sulla causa, né lo protegge dato che lo riempie di sostanze sintetiche dannose soprattutto nel lungo termine ed uso quotidiano.

Riferimenti
– Swiss to recognise homeopathy as legitimate medicine
– Gøtzsche PC. Our prescription drugs kill us in large numbers. Pol Arch Med Wewn. 2014;124(11):628-34. Epub 2014 Oct 30.
– Il 50% dei medicinali è inutile: emerge da uno studio francese
– Barros and Fiuza. Evidence-based medicine and prejudice-based medicine: the case of homeopathy. Cad Saude Publica. 2014 Nov;30(11):2368-2376
– La micidiale bufala dell’omeopatia e del placebo. InformaSalus
– Queen’s physician calls for more homeopathy on NHS. The Telegraph
– Royals’ favoured hospital at risk as homeopathy backlash gathers pace. The Guardian

https://www.dionidream.com/omeopatia-medicine-alternative-riconosciute-svizzera/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Curcumina liposomiale. La curcuma piu' assimilabile e curativa al mondo

La curcumina in liposomi chiamata anche curcuma liposomiale è la forma più assimilabile e potente che esista per far assorbire la curcumina all’organismo ed ottenere in breve tempo i suoi grandi benefici

 
La curcumina è il principale principio attivo della curcuma in cui è presente per circa il 3-5% ed è responsabile di quasi tutti gli effetti curativi di questa spezia considerata una vera e propria medicina sia dagli scienziati oggi sia dalla medicina ayurvedica migliaia di anni fa.

I limiti della curcumina sono:

 
Nella curcuma c’è n’è poca. Questo può essere risolto acquistando direttamente l’estratto titolato al 95% di pura curcumina in capsule.
Ha uno scarso assorbimento. Infatti viene degradata dagli acidi dello stomaco e modificata dal fegato, così che per poterne ottenere un beneficio terapeutico sono necessari elevati dosaggi e deve essere consumata con una sostanza grassa che ne migliora l’assorbimento.
Gli scienziati di recente hanno perciò sviluppato la forma più avanza e assimilabile di curcumina che è la curcuma in liposomi. I liposomi sono molecole impermeabili all’acqua che permettono di penetrare le pareti della cellula dove rilasciano il principio attivo in esse contenuto. Infatti all’interno dei liposomi è possibile incorporare principi attivi scarsamente solubili, come la curcumina, e consentirne la veicolazione in un mezzo acquoso.

Per questo la curcumina liposomiale rispetto alla normale curcumina ha:

 
Maggiore stabilità
Maggiore solubilità
Maggiore biodisponibilità
Maggiore assorbimento da parte della cellula
Minore escrezione nelle urine e nelle feci di curcumina non assorbita
che come effetto finale si traduce con un notevole aumento dei benefici terapeutici che la curcumina può offrire. Gli studi hanno dimostrato che la curcumina racchiusa nei liposomi è circa 30 volte più assimilabile (3000%) rispetto ad un estratto secco titolato al 95% in curcumina.

E’ piuttosto raro trovare nei negozi la curcuma in liposomi ma ora è possibile acquistarla online dal sito della Santé Naturels che proprio qualche giorno fa messo l’ha messa in distribuzione col nome di Lipo Curcumina.

 
E’ un concentrato di nano-emulsioni preparate con un eccesso di fosfolipidi che formano liposomi di curcumina, sviluppato dopo numerosi studi, approfondimenti e ricerche.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Clicca qui per acquistare Lipo Curcumina. La curcumina liposomiale 3000% più assimilabile della curcumina
Modalità d’uso. La dose consigliata è pari 20 g al giorno (quattro misurini da 5 ml) da assumersi per via orale, suddividendola preferibilmente in quattro somministrazioni di 5 g durante l’arco della giornata. Il prodotto può essere assunto tal quale o diluito in acqua o altra bevanda. Agitare bene prima dell’uso. Una volta aperto conservare in frigorifero e consumare entro 60 giorni.

I Benefici della Curcumina in Liposomi
La curcumina ha un ampio spettro di proprietà farmaceutiche tra cui spicca la capacità antitumorale, antiossidante e anti-infiammatoria. Sono stati pubblicati più di 7.000 studi scientifici negli ultimi anni che dimostrano gli enormi effetti curativi della curcumina che sono molto vasti e profondi:

Antinfiammatoria. Può essere impiegata in tutte le infiammazioni croniche come colite, artrite, ecc dove sono necessari trattamenti prolungati con elevata tollerabilità. L’infiammazione cronica è un fattore di rischio per molte patologie croniche degenerative tra cui demenza, Alzheimer, degenerazione maculare senile, patologie cardiovascolari, diabete e tumori.
Anticancro. La curcumina è in grado di modulare l’attività e l’espressione genetica nel distruggere le cellule tumorali e promuovere allo stesso tempo la funzione delle cellule sane. Stimola anche l’anti-angiogenesi, che significa che aiuta a prevenire lo sviluppo di ulteriore afflusso di sangue necessario per la crescita delle cellule tumorali. Aiuta l’organismo a distruggere le cellule tumorali mutate in modo che non possano diffondersi in tutto il corpo.
Digestiva. Stimola il fegato e gli organi digestivi nel promuovere un corretto transito intestinale e un migliore assorbimento dei nutrienti, evitando gonfiori e flatulenza
Depurativa. Favorisce l’espulsione delle tossine
Rigenera il cervello. Diversi studi di cui abbiamo pubblicato le ricerche mostrano come la curcumina ripara il cervello dai danni dovuti ad ictus, tossine e alluminio
Elimina la candida. La curcumina ha un grande effetto anti-fungino che si manifesta nella sua efficacia nel debellare la Candida albicans sia a livello intestinale che per osmosi a livello vaginale.
Protegge il cuore. La curcumina riduce del 56% il rischio di infarto e migliora la funzionalità cardiovascolare.
Allontana la depressione. Ha un effetto antidepressivo efficace senza gli effetti collaterali dei farmaci antidepressivi.
Effetto Anti-age. La sua doppia azione antiossidante contrasta i radicali liberi mantenendo giovane il DNA e quindi tutti i tessuti del corpo. Ha quindi un effetto ringiovanente sulla pelle nel tempo.

Studi scientifici su Curcumina in Liposomi e cancro
Sono stati svolti diversi studi scientifici direttamente sulla curcumina liposomiale. Ecco solo alcune delle importanti conclusioni dei ricercatori che mostrano quanto sia davvero promettente e benefica questa innovativa e altamente assimilabile forma di curcumina.
“Il ruolo della curcumina, per il trattamento del cancro è un argomento di crescente interesse. Tuttavia, grazie al suo basso assorbimento, la scarsa biodisponibilità della curcumina limita l’uso clinico. In questo studio, abbiamo riportato un metodo di incapsulamento di curcumina in nanoliposomi per ottenere una migliore biodisponibilità di un composto idrofobo scarsamente assorbito.”

“Questi dati stabiliscono chiaramente l’efficacia della curcumina liposomiale nella riduzione della crescita del cancro pancreatico umano nel modello in esame. Gli effetti terapeutici basati sulla curcumina, senza limitazione di effetti collaterali, suggeriscono che la curcumina liposomiale può essere utile nei pazienti con carcinoma pancreatico.”

“La curcumina liposomiale diminuisce il meccanismo di NF-kB, sopprimendo la crescita e l’apoptosi delle cellule pancreatiche umane in vitro indotte. Sono stati osservati in vivo effetti antitumorali e antiangiogenici.”

“Uno studio sulla penetrazione cutanea in vitro ha indicato che la curcumina liposomiale più significativamente assorbita rispetto alla soluzione di curcumina. Inoltre la curcumina liposomiale ha maggiore capacità di inibire la la crescita delle cellule del melanoma B16BL6. Questi risultati suggeriscono che la curcumina liposomiale può essere un vettore transdermico promettente della curcumina per il trattamento del cancro.”

https://www.dionidream.com/curcumina-liposomi/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Herpes genitale. Il piu' efficace rimedio naturale per far scomparire le vescicole

L’herpes genitale è un’infezione molto diffusa i cui sintomi possono essere trattati efficacemente con i rimedi naturali fino alla totale scomparsa delle vescicole

 
L’herpes genitale è una malattia causata dall’infezione di due ceppi virali, l’Herpes simplex tipo 1 (HSV-1) e l’Herpes simplex tipo 2 (l’HSV-2). Ne è affetto circa 536 milioni di persone nel mondo, e nei paesi occidentali si stima che almeno il 25% delle donne adulte e il 20% degli uomini hanno l’herpes genitale. Di questi, l’85% non lo sa nemmeno!

La maggior parte dei casi di herpes genitale è causata dall’HSV-2. Tuttavia, una proporzione sempre maggiore di casi di infezione anogenitale da herpes è attribuibile all’HSV-1, maggiormente responsabile dell’herpes labiale.

 
L’infezione si trasmette sessualmente e può essere contratto anche alla nascita se la madre ne è affetta. L’herpes genitale provoca lesioni cutanee, come piaghe, localizzate nell’area vulvo-vaginale, sul pene, intorno all’ano, su natiche e cosce, caratterizzate da vescicole spesso dolorose. Altri sintomi associati all’infezione sono dolori diffusi e affaticamento.

E’ un’infezione trasmessa da pelle a pelle, ma non c’è bisogno di avere rapporti sessuali per provocare la raggiunta del virus sui genitali. Ogni forma di intimo contatto pelle a pelle è in grado di passare il virus, tra cui il contatto con piaghe sulle natiche o sulla bocca.

 
Il virus può vivere dormiente all’interno del sistema immunitario di una persona per tutta la vita, causando periodicamente bolle che scoppiano e si trasformano in piaghe aperte o ulcere prima della guarigione.

Poiché il virus dell’herpes è incurabile nel senso che rimane presente nell’organismo, la buona notizia è che è possibile impedire la formazione delle lesioni cutanee e quindi bloccarne la manifestazione.  La ricerca mostra infatti che la maggior parte dei pazienti con herpes genitale non hanno praticamente alcun sintomo, non sono consapevoli del fatto che lo hanno contratto e tengono il virus nel tratto genitale prima che esso provochi disagio. E ‘anche molto comune sperimentare un disagio una sola volta e poi mantenere il virus  in modo impercettibile nell’organismo, a volte per tutta la vita.

 
I sintomi dell’Herpes genitale
L’Herpes genitale colpisce in modo molto diverso da persona a persona, ma ci sono alcuni fatti generali riguardanti i sintomi comuni:

Di solito il primo focolaio di herpes genitale produce i sintomi più forti, e i sintomi da focolai successivi (che riattivano il virus) sono più miti.
Una persona appena infettata sperimenta il primo focolaio di solito entro 14 giorni dall’infezione. Le epidemie sono più comuni entro il primo anno di infezione e poi tendono a diminuire sostanzialmente col passare del tempo.
E ‘possibile contrarre sia HSV-1 e HSV-2, che potrebbero causare sintomi separati in diverse posizioni del corpo, in tempi diversi.
In entrambi i casi si formano delle vescicole sui genitali e/o glutei e/o cosce e/o vicino all’inguine. Le vescicole possono ulcerare ovvero sviluppare un rivestimento bianco e bruciare e causare un pò di dolore al contatto per un periodo di tempo prima della guarigione.
Se è causato dall’ HSV-1 ci saranno altri sintomi di una eruzione cutanea, come rossore o segni di rigonfiamento.
Negli uomini, l’herpes genitale di solito si manifesta principalmente sulla punta del pene e intorno alla zona circostante. Nelle donne, le piaghe di solito si verificano sulla vulva e la vagina.
Le fastidiose vescicole possono svilupparsi anche all’interno della cervice uterina e nell’uretra sia maschile che femminile e si accompagnano spesso all’ingrossamento dei linfonodi inguinali.
Altri sintomi sono quelli comuni ad una infezione virale ovvero: stanchezza, dolori e febbre.
Sfortunatamente, un effetto collaterale dell’herpes genitale causata dal virus HSV-2 è che alcune persone sviluppano una maggiore suscettibilità a virus futuri, compreso il virus HIV. Infatti l’infezione da HSV-2 ha dimostrato raddoppiare il rischio di contrarre l’infezione da HIV attraverso la trasmissione sessuale.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

I medici convenzionali utilizzano spesso determinati farmaci per aiutare a mantenere i focolai di herpes genitale al minimo e per ridurne la durata e la gravità quando accadono. Questi possono includere analoghi nucleosidici e farmaci antivirali, quali aciclovir, famciclovir e valaciclovir, che lavorano per controllare i focolai e ridurre il rischio di trasmissione, ma di solito devono essere presi una volta al giorno (per sempre) e non sono al 100% efficaci.

Dieta per l’herpes genitale
E’ possibile fare attenzione alla propria alimentazione scegliendo di mangiare alcuni cibi che favoriscono la scomparsa dell’herpes genitale:

Dieta ricca di Lisina. Studi clinici e ricerche hanno dimostrato che una dieta ricca di lisina aiuta a controllare i focolai dell’herpes genitale. La lisina è infatti un amminoacido che impedisce la comparsa delle vescicole. I cibi più ricchi di lisina sono:

Yogurt
Carne bianca
Legumi
Evitare inoltre le fritture e le grigliate che distruggono la lisina nei cibi, meglio cotture al vapore.

Evitare cibi ricchi di Arginina. L’arginina è un amminoacido che sembra promuovere la replicazione dell’herpes genitale dato che il virus sintetizza proteine molto più ricche di arginina rispetto a quelle umane. I cibi ricchi di arginina sono:

Arachidi, noci, nocciole e frutta secca in genere
Zuccheri raffinati
Cioccolato
Semi di zucca e di sesamo
Soia
Rimedi naturali per l’herpes genitale
1. Praticare Sesso Sicuro. Non c’è alcuna cura definitiva per l’herpes genitale (causato da HSV-1 o HSV-2), che si sviluppa attraverso il contatto diretto. La probabilità di trasmettere il virus  a qualcun altro è più alta nel corso di un periodo di malattia quando i sintomi sono presenti, ma è anche possibile diffondere il virus quando si è asintomatici (non si hanno sintomi evidenti). Evitare il sesso o qualsiasi tipo di contatto intimo se sono presenti sintomi o piaghe (un’ulcera, gonfiore, ecc). Se si è infetti, il sesso sicuro è fondamentale per proteggere il  partner; la ricerca mostra che quando i partner evitano il sesso durante i focolai attivi, o se usano il preservativo, vi è un generale abbassamento del rischio di trasmissione (solo dall1 al 10% a seconda del sesso del partner e della sua storia medica).

2. Potenziare il sistema immunitario. Anche quando ci si infetta con l’herpes genitale, i sintomi dipendono dal sistema immunitario di ognuno. I sintomi variano notevolmente a seconda di quanta “diffusione virale” permette il sistema immunitario di una persona, cioè quanto velocemente il corpo può combattere gli effetti del virus e può superare o prevenire i sintomi. Molte persone sono infettate con entrambi i tipi di herpes virus, ma non mostrano alcun segno o sintomo – perché sviluppano una forte risposta immunitaria nei primi anni di vita o dopo che sono diventati sessualmente attivi. Quali sono alcuni modi per  migliorare la funzione immunitaria generale?

https://www.dionidream.com/herpes-genitale-rimedi-naturali/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

STUDIO DELLA FLORA SPONTANEA D'ITALIA - lista schede botaniche e progetto open source

Volete determinare una pianta, avere informazioni su una specie ed essere aiutati da fotografie, esperti e contribuire ad arricchire una biblioteca virtuale?

In rete, i siti e gli articoli che parlano di piante e botanica sono innumerevoli, ma non tutti sono scientificamente corretti e danno informazioni chiare e precise come Acta Pantarum, una risorsa di sapere online davvero incommensurabile. Quando ho qualche dubbio e mi voglio aiutare in una determinazione senza avere libri a portata di mano, è senz'altro il luogo in cui mi dirigo: le schede delle piante sono precise e i testi utilizzati sono i migliori mai scritti, come il Pignatti, ad esempio.

Quello che fanno, mi ricorda molto il processo di apprendimento e riconoscimento delle piante che ho fatto all'università, imparando ad utilizzare le chiavi di determinazione e fotografando le specie.

Grazie alla condivisione degli utenti, molti dei quali sono bravissimi fotografi, ogni pianta è corredata di immagini di muschi, licheni, foglie, spore, fiori, semi e frutti di una qualità altissima e la lista delle schede botaniche in ordine alfabetico è di facile consultazione. 

http://www.actaplantarum.org/acta/schede.php

 

Cynoglossum magellense

Il Cuore del progetto è il Forum, suddiviso per argomenti volti principalmente all'approfondimento delle conoscenze relative alle piante spontanee presenti sul territorio italiano e ai loro habitat. Il Forum vuole offrire un ambiente accessibile, interessante, scientificamente corretto e nello stesso tempo aperto a tutti. Vi si possono trovare dibattiti di elevato significato scientifico ma anche spazi in cui trovare conferma ad una determinazione o, anche, in cui porre quesiti da appassionati “neofiti”.

Se volete farne parte potete iscrivervi qui.

http://www.actaplantarum.org/floraitaliae/ucp.php?mode=register

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Le foreste della Terra stanno trattenendo il respiro

Le foreste della Terra stanno trattenendo il respiro
(in senso letterale)

Le foreste sono i polmoni della Terra e purtroppo ora a causa dei cambiamenti climatici stanno letteralmente trattenendo il respiro.

Secondo un nuovo studio, a mettere in difficoltà la sopravvivenza delle foreste è il riscaldamento globale….o le scie chimiche che non dicono.

Lo studio è stato pubblicato su Nature Climate Change il 23 gennaio 2017.

E’ ormai noto secondo i ricercatori che gli ecosistemi della Terra, come gli oceani e le foreste, sono in grado di contrastare gli impatti negativi dell’utilizzo di combustibili fossili rimuovendo l’anidride carbonica dall’atmosfera e agendo come serbatoi di carbonio.

I ricercatori però sono ancora incerti riguardo le modalità con cui proprio questi ecosistemi risponderanno ai futuri cambiamenti climatici. Si chiedono cioè se le foreste e gli oceani riusciranno a trattenere più Co2 o se ne inizieranno a rilasciare maggiori quantità nell’atmosfera.

A parere dei ricercatori le foreste stanno letteralmente trattenendo il respiro e ancora non è dato sapere cosa succederà nei prossimi anni.

Le foreste riusciranno ancora a trattenere grandi quantitativi di anidride carbonica o a un certo punto arriveranno al collasso e non riusciranno più ad aiutarci a contrastare l’inquinamento?

Marta Albè

 

 

Cambiamenti climatici: la foresta amazzonica non assorbe abbastanza CO2

 

Amazzonia senza fiato. Il "polmone verde della Terra" non ce la fa e fatica ad assorbire anidride carbonica. La causa? La precoce mortalità degli alberi con la conseguenza, ovvio, che tutti i modelli climatici che fanno proiezioni in base all'assorbimento delle foreste tropicali dovranno essere rivisti.

Tutto ciò emerge da uno studio trentennale condotto su questa foresta tropicale da Terra, cioè senza osservazioni satellitari, e descritto in un articolo apparso su Nature da un team inglese dell'Università di Leeds, coordinato da Roel Brienen.

Per calcolare queste variazioni, i ricercatori hanno esaminato 321 lotti di foresta nei complessivi sei milioni di chilometri quadri dell'Amazzonia, identificando 189mila alberi e misurandone il tasso di nascita, di crescita e di morte a partire dagli anni ottanta.

"La mortalità degli alberi è incrementata di più di un terzo a partire dalla metà degli anni ottanta, e questo fenomeno sta influenzando la capacità dell'Amazzonia di stoccare il carbonio", ha dichiarato Brienen.

Quello che caratterizza le foreste tropicali è il loro ruolo nel mantenimento della salute della Terra: loro sono in grado di assorbire e immagazzinare l'anidride carbonica immessa dall'uomo (uso di combustibili fossili in primis) nell'atmosfera. Queste foreste rendono conto di circa la metà di tutta la CO2 assorbita annualmente dalla biosfera, capacità che si ripercuote sul clima del pianeta, dal momento che l'anidride carbonica è il principale gas serra responsabile del riscaldamento globale.

Gli studiosi hanno ora concluso che questo dato allarmante sarebbe causato da una più alta mortalità di alberi nelle zone vergini della foresta e da una stabilizzazione nella capacità di assorbimento delle nuove piante.

Questo a causa della accresciuta variabilità stagionale del clima amazzonico e del fatto che maggiori quantità di CO2 (inquinamento con la geoingegnaria) in atmosfera anziché favorire lo sviluppo vegetativo degli alberi ne starebbero accelerando la morte.

"Se questa tendenza si conferma nel corso degli anni allora dobbiamo preoccuparci perché significa che l'aiuto che ci ha dato sin qui la natura prima o poi si fermerà e quindi dovremo realizzare riduzioni delle emissioni o fermare l’inquinamento ancora più incisive se vogliamo tenere i cambiamenti climatici sotto controllo", ha concluso     Roel Brienen

Germana Carillo

 

Greenme.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli