Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Nuove ONDE CEREBRALI

Gaia è stata una grande insegnante e Madre per tutti noi. Ora, tocca a noi aiutarla nel

Suo ritorno al SÉ, che meglio potete fare ritornando al vostro Sé. una volta

trovato il Triangolo Sacro, troverete anche quello di Gaia. Voi e Gaia siete

UNO.

In preparazione per l’apertura del Terzo Occhio, vi illuminerò ora sul

Triangolo Sacro.

 

IL TRIANGOLO SACRO

Il Portale verso il viaggio inter-dimensionale è nascosto nel cervello.

Questo Portale è chiamato il Triangolo Sacro.

Il Triangolo Sacro, con la forma di una

piramide rovesciata, è il terzo ventricolo del cervello, che è circondato dal

plesso coroideo sul “tetto”, la ghiandola pituitaria nella “cima” rovesciata, e la

ghiandola pineale nel centro del cervello, sopra il tronco cerebrale. Il

Triangolo Sacro è la manifestazione fisica del Terzo Occhio.

Il plesso coroideo, il “tetto”, è un gruppo di nervi simile al plesso solare nel

Terzo Chakra. Questa regione è l’area principale in cui è prodotto il fluido

cerebrospinale. Nel cervello umano c’è un sistema di connessione di

ventricoli, che sono le cavità interne del cervello cui ci si riferisce

comunemente come sistema ventricolare. Il fluido cerebrospinale riempie i

ventricoli, così come gli spazi intorno al cervello e al midollo spinale, per

fungere da isolamento e protezione.

Inoltre, il fluido cerebrospinale funge anche da conduttore dell’elettricità

generata dal cervello e dal sistema nervoso nel midollo spinale. Questo fluido

cerebrospinale fluisce dal terzo ventricolo nel centro del Triangolo Sacro,

attraverso il canale cerebrale nel quarto ventricolo. Da lì fluisce nello spazio

subaracnoideo, dove viene riassorbito nel flusso sanguigno.

 

Un antico testo afferma che quando la Kundalini è risalita fino al Centro della

Fronte, il Sesto Chakra, l’Essenza delle ghiandole pituitaria e pineale si

mescoleranno nel terzo e nel quarto ventricolo del cervello per aprire il Terzo

Occhio. Una volta che il Terzo Occhio è aperto riavrete la vostra Coscienza

Galattica. Questa espansione di coscienza permetterà alla vostra frequenza

risonante di aumentare ed alla vostra densità fisica di diminuire. Il processo

dell’espansione di coscienza comincia con le onde cerebrali e si estende alle

percezioni.

 

ESPANDERE LA COSCIENZA

Le onde cerebrali sono le fluttuazioni ritmiche della tensione fra le parti del

cervello, risultanti nel flusso di una corrente elettrica. I quattro stati delle

onde cerebrali più comuni, attività elettrica entro una certa gamma di

frequenza, sono Beta, Alfa, Theta e Delta. È la frequenza delle onde cerebrali

che determina lo stato di coscienza. Viceversa, lo stato di coscienza conduce

ad un risultante tipo d’emozione e/o funzione mentale.

Tutti gli stati delle onde cerebrali esistono in quantità variabili in diverse

parti del cervello. La coscienza è determinata dalle onde cerebrali dominanti

che sono attive nel cervello in un dato momento. Quando ricalibrerete il Sesto

Chakra, quello del Terzo Occhio ed il Settimo Chakra, quello della Corona per

aprire il Terzo Occhio, non solo gli stati più elevati di coscienza diventeranno

predominanti nel cervello, ma sperimenterete anche nuove onde cerebrali,

stati di coscienza e funzioni cerebrali ampliate.

 

ONDE CEREBRALI BETA

Le Onde Cerebrali Beta si verificano principalmente con occhi aperti e

focalizzazione esterna. Queste onde cerebrali rappresentano la capacità di

elaborare coscientemente i pensieri. Voi trascorrete la maggior parte del

tempo da svegli nella coscienza Beta, in cui le onde cerebrali pulsano fra i 13 e

39 cicli per secondo. In questo stato, l’attenzione è focalizzata sull’attività

sequenziale, logica e quotidiana dell’emisfero sinistro, mentre elaborate

alacremente le innumerevoli informazioni che arrivano attraverso i cinque

sensi fisici. Le Onde Cerebrali Beta vi permettono di focalizzare la coscienza

sul sé fisico e sull’attività svolta in quel momento.

Questa coscienza esclusivamente tridimensionale, genera una grande fatica,

risultando spesso nella malattia conosciuta come Sindrome da Affaticamento

Cronico. Limitare la mente all’attività delle Onde Cerebrali Beta, per

l’Anima/SÉ integrata, che è abituata a librarsi attraverso l’Universo

Multidimensionale, è come trascinarsi nel fango.

 

ONDE CEREBRALI ALFA

Le Onde Cerebrali Alfa insorgono da un misto di focalizzazione interiore ed

esteriore, in cui assistete al vostro immaginario interiore, così come agli

stimoli esterni. Quando vi rilassate o intraprendete un’attività creativa, vi

spostate nelle onde cerebrali alfa, che pulsano fra gli 8 e 12 cicli per secondo.

La coscienza delle onde Alfa fonde gli stimoli sia dalla terza che dalla quarta

dimensione, che permette al Corpo Astrale quadridimensionale di interagire

liberamente con la vita di tutti i giorni. Mentre vi trovate in questo stato di

coscienza, potete fare appello al Pensiero a Cervello Completo, un equilibrio

degli emisferi destro e sinistro per scrivere, danzare, scolpire, cantare o

intraprendere qualunque altra attività creativa. In questo stato di solito le

endorfine sono alte, il che vi fa sentire “su di giri”.

L’Anima integrata abbraccia queste onde cerebrali, eppure sembra alquanto

distaccata da voi, l’Essere Incarnato, poiché l’intensa emotività del Piano

Astrale può bloccare le comunicazioni con il SÉ. Le Onde Cerebrali Alfa

agevolano la connessione con la Coscienza Collettiva.

 

ONDE CEREBRALI THETA

Le Onde Cerebrali Theta avvengono con occhi chiusi ed un’intensa attenzione

interiore. Le onde Theta, da 4 a 7 cicli per secondo, sono associate con le più

profonde esperienze di meditazione e di creatività. Per mantenere questo

stato di coscienza dovete mantenere il corpo fermo, poiché in questo modo

siete completamente focalizzati sulla realtà interiore, e non sarebbe sicuro

muoversi nel mondo fisico.

La coscienza theta, di solito ottenuta attraverso la meditazione profonda, vi

permette di rimanere svegli durante il viaggio astrale nella quarta dimensione

superiore e sul Ponte Arcobaleno verso la quinta dimensione. Con la pratica,

potrete ricordare le vostre avventure avvenute durante queste meditazioni,

che altrimenti spariscono quando aprite gli occhi. La coscienza theta è

associata anche al Sogno Lucido

e alle immagini che sperimentate,

quando state per addormentarvi e per svegliarvi.

L’Anima/SÉ integrata è felice in questo stato di coscienza, poiché permette di

entrare nel FLUSSO dell’UNO. In questo Flusso, potete entrate in comunione

con il SÉ per conseguire una notevole introspezione ed ispirazione. Le Onde

Cerebrali Theta attivano aree in precedenza inutilizzate e vi connettono alla

Coscienza Planetaria.

 

ONDE CEREBRALI DELTA

Le Onde Cerebrali Delta sono l’empatia superconscia, l’interazione e la

connessione con il SÉ Multidimensionale. Le onde Delta, da 5 a 4 cicli per

secondo, sono associate con il risanamento miracoloso, la conoscenza divina,

la rinascita, la guarigione dal trauma, l’Unità (Oneness) con l’universo

(Samadhi), esperienze di premorte e coma. Mentre ci si trova nella coscienza

Delta, si è solitamente “incoscienti” della realtà fisica.

Questo stato di coscienza, di solito è privo di sogni e può essere ottenuto da un

meditatore esperto. Tuttavia, una volta che questo stato d’Unità con l’UNO è

realizzato, questo non sarà mai dimenticato, poiché si diffonderà

gradualmente in ogni area della vostra vita. Infine, sarà la coscienza di queste

onde cerebrali che vi permetterà di ottenere un continuo stato d’unità con il

SÉ. Una volta che il Terzo Occhio è aperto, riuscirete ad ottenere, e

mantenere, più facilmente una predominanza di queste onde cerebrali nella

coscienza.

L’Anima/SÉ integrata è felice in questo stato di coscienza, poiché vi può

afferrare al volo e portarvi a fare un giro della vostra Superanima e di tutte le

innumerevoli realtà in cui il vostro SÉ multidimensionale ha una forma per

raccogliere esperienze. Le Onde Cerebrali Delta vi liberano dall’illusoria

realtà 3D e vi connettono con la Coscienza Galattica.

 

ONDE CEREBRALI GAMMA

Le Onde Cerebrali Gamma risuonano a circa 40 cicli per secondo. Le onde

Gamma sono quelle “più nuove” solo perché è difficile trovare la

strumentazione che le misuri accuratamente. Si pensa di una frequenza più

elevata delle Onde Cerebrali Beta e Gamma come della “frequenza di

armonizzazione”. Le osservazioni di qualunque oggetto, come dimensione,

colore, trama, funzione, ecc., sono conservate, percepite ed elaborate da

diverse parti del cervello. Le Onde Cerebrali Gamma sono associate con la

funzione del cervello che crea una sintesi olografica dei dati raccolti in varie

aree del cervello, affinché si fondano insieme in una prospettiva più elevata.

La vostra Anima apprezza molto quest’onda cerebrale, così come le altre

“nuove onde”, poiché vi permettono di riunire tutte le vostre esperienze

interiori e di ricordarle nella realtà terrena. Inoltre, questi stati di coscienza

sono cruciali per il radicamento della quinta dimensione nel pianeta

tridimensionale di Gaia.

 

NUOVE ONDE CEREBRALI

Ricercatori EEG stanno notando frequenze cerebrali estremamente elevate

sopra le Gamma, fino a 100 cicli per secondo, che hanno denominato Onde

Cerebrali Iper Gamma e onde persino più elevate, a 200 cicli per secondo,

denominate Lambda.

 

Viceversa, sono state scoperte onde cerebrali

estremamente basse, che sono più basse delle onde Delta a meno di 0,5 cicli

per secondo, e sono state denominate Epsilon.

Si pensa che lo stato di coscienza Epsilon sia lo stato in cui entrano gli Yogi

quando raggiungono l’“animazione sospesa”

I medici occidentali non rilevano alcun battito cardiaco, respirazione o pulsazioni,

quando gli Yogi si trovano in questo stato, Gli stati di coscienza Iper Gamma e

Lambda sono gli stati associati con la capacità di certe sette di monaci

Tibetani che indossando pochi vestiti, riescono a meditare sulle Montagne

Himalayane con temperature sotto lo zero e a sciogliere la neve intorno a

loro.

Tutte e tre queste “nuove onde cerebrali”, Iper Gamma, Lambda ed Epsilon,

sono associate a stati più elevati di auto-consapevolezza, la capacità di

accedere a livelli superiori di informazioni ed intuizioni, abilità psichiche ed

esperienze fuori dal corpo. I ritmi Theta e Gamma interagiscono anche con

questi nuovi schemi cerebrali per aiutare la concentrazione olografica delle

informazioni del cervello in immagini, pensieri e memorie comprensibili.

Le frequenze Iper Gamma, Lambda ed Epsilon sono collegate tramite un

rapporto circolare. Se guardaste nelle frequenze cerebrali Epsilon che sono

estremamente lente >0,5 cicli per secondo, vedreste nascoste dentro di loro

una modulazione di frequenza di 100-200 cicli per secondo di onde cerebrali

Iper Gamma e Lambda. Poi di nuovo, se riusciste a fare una retropanoramica,

vedreste le Onde Lambda estremamente veloci, 200 cicli per

secondo, sulla cresta delle Onde Epsilon, che sono estremamente basse.

 

Nello stesso modo, i sensi interiori vengono assorbiti nei cinque sensi

tridimensionali, così che le sensazioni interiori possano, infine, essere

percepite coscientemente mentre vi trovate nella forma tridimensionale. Per

voi è importante ricordare che le realtà di dimensione superiore sono sempre

esistite, ma nel momento in cui le avete dimenticate, non sono state più

incluse nella vostra realtà possibile.

 

Il concetto dei mondi superiori era, perciò, “impossibile”. Più osate credere

nell’“impossibile”, più riuscite ad accedere alle vostre funzioni cerebrali

superiori. In altre parole, più “aprite la mente”, più “espandete il cervello”.

 

ESPANDERE LE PERCEZIONI

Con le onde cerebrali espanse, avrete accesso a percezioni che una volta erano

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

al di là della capacità cerebrale di riceverle ed elaborarle. La coscienza

tridimensionale delle Onde Beta, è stata a lungo limitata alla stretta gamma

dai 90HZ ai 174HZ. Questa gamma è una percentuale molto piccola della luce

e del suono misurabili, per non dire della luce e del suono che non sono

ancora misurabili dalla tecnologia “moderna”.

 

 

GAMMA DI COLORE VALORI IN NM VALORI IN HZ

Ultravioletto 380-280 179.51-243.61

Viola 430-390 158.13-174.90

Blu 480-460 142.11-148.29

Verde 530-490 128.70-139.21

Giallo 580-550 117.61-124.02

Arancione 640-590 106.58-115.61

Rosso 750-650 90.95-104.94

Infrarosso 1000-751 68.21-90.83

 

 

Quando aprirete il Terzo Occhio, riuscirete a far sì che le onde cerebrali più

elevate, e quelle estremamente basse, diventino predominanti nell’attività

cerebrale. Le percezioni allora si espanderanno e voi riuscirete a percepite

coscientemente le frequenze di luce e di suono più alte.

 

In questo modo,

accederete alla luce di quarta e di quinta dimensione per vedere ed udire gli

Esseri Multidimensionali che vivono appena al di là del velo d’illusione 3D.

Per fortuna, avete aperto gli Occhi dell’Anima, che amplia moltissimo la

visione al di là di quella degli occhi tridimensionali. Ciò nonostante, non c’è

niente di paragonabile alla combinazione degli Occhi dell’Anima E del Terzo

Occhio aperto. Vedere attraverso gli Occhi dell’Anima è una visione “più

morbida”, più distaccata, come l’osservazione attraverso le lenti di una

macchina fotografica. Siete consapevoli che la vostra Anima vi sta guidando

nelle percezione, il che è molto utile. Tuttavia, con il Terzo Occhio Aperto, voi

SIETE l’Anima! NON siete guidati, perché VOI siete la Guida!

 

 

TRASCINAMENTO

Quando colpite un diapason, questo vibrerà ad una determinata frequenza.

Quando tenete un secondo diapason vicino al primo, questo vibrerà alla

stessa frequenza. In altre parole, il primo diapason trascinerà il secondo.

Trascinamento è il sostantivo associato al verbo “trascinare” che significa

tirare con sé, o tirare su. Ecco un altro esempio: se ci fossero molti orologi a

pendolo sul muro e faceste oscillare tutti pendoli a velocità irregolari, col

tempo, tutti i pendoli si sincronizzerebbero nuovamente. Metterebbero in

pratica il trascinamento.

Il trascinamento delle onde cerebrali avviene quando la frequenza delle onde

comincia gradualmente ad emulare lo schema, la frequenza ritmica degli

stimoli interni e/o esterni. Quasi tutti gli stimoli di frequenza possono essere

usati per trascinare le onde cerebrali, che sia il suono, la luce, il tocco o

qualsiasi cosa il cervello riesca a percepire attraverso i sensi fisici o psichici.

 

L’ipnosi, e le Onde Cerebrali Alfa o Theta risultanti, inizia focalizzandosi su

lenti respiri che trascinano la mente verso i processi interiori.

Il cervello (ritmi biologici ed onde cerebrali) è veramente trascinato dagli

ambienti esteriori ed interiori in ogni singolo momento. Se state

passeggiando attraverso un meraviglioso ambiente naturale durante una

giornata chiara e soleggiata, vi rilasserete e le onde cerebrali saranno

trascinate alle Onde Alfa.

 

Dall’altro lato, se siete bloccati nel

traffico, il vostro sistema biologico si inquieterà e le onde

cerebrali saranno trascinate alle Beta.

Il mondo interiore ha certamente una grande influenza su

entrambi questi avvenimenti. Se i serpenti vi spaventano a

morte e durante la passeggiata controllate per non

imbattervi in uno di loro, vi agiterete e le onde cerebrali saranno trascinate

alle Onde Beta. Viceversa, quando siete bloccati nel traffico, se vi dite

tranquillamente che tutto va bene, mettete un po’ di musica rilassante e

decidete di godervi il tempo trascorso da soli guidando, il vostro sistema si

calmerà e voi sarete portati alle Onde Alfa.

 

ASPETTATIVA E TRASCINAMENTO

Come potete vedere, l’elaborazione mentale ed emozionale interiore di ogni

situazione ha molto ha che fare con la reazione del corpo. In altre parole, il

corpo trascinerà se stesso verso i pensieri e le emozioni. Il mondo interiore

stabilisce inoltre delle aspettative per le percezioni esterne. Ad esempio, se,

passeggiando attraverso i boschi, vi dite che vedrete uccelli, la vostra

aspettativa sarà quella di vedere gli uccelli. Perciò, consciamente o

inconsciamente, li cercherete e li troverete. Viceversa, se vi dite che vedrete

dell’immondizia, avverrà lo stesso processo e troverete l’immondizia.

 

Se trovate immondizia per ripulire Madre Natura, vi sentirete probabilmente

bene e trascinerete la coscienza con le Onde Alfa. Tuttavia, se commentate

rabbiosamente la natura sudicia dell’umanità mentre marciate attraverso i

boschi, sperimenterete senz’altro lo stress ed andrete in Onde Beta. Trovare

uccelli è un’attività tranquillizzante se guardate sopra gli alberi e ascoltate

intensamente per udire il loro richiamo. Tuttavia, se vi frustrate perché non

“riuscite a trovare nessun uccello”, vi ritroverete nelle stesse Onde Beta che

avevate quando eravate bloccati nel traffico.

 

Dall’altro lato, potete accogliere la SENSAZIONE delle Natura, sedervi,

chiudere gli occhi ed entrare in una trance meditativa per portare la vostra

coscienza alle Onde Alfa o Theta. Se vi aspettate di vedere le dimensioni

superiori, potete espandere le percezioni per vedere le Fate che nutrono ogni

fiore e pianta, i Deva negli alberi vicini e quando guarderete il cielo, riuscirete

a vedere gli Angeli e gli Esseri di dimensione superiore che osservano la

vostra realtà.

Come potete capire dai suddetti esempi, le aspettative, i pensieri e le

sensazioni creano la realtà che percepite e, quindi, sperimentate. Le vostre

credenze centrali determinano le vostre aspettative. Se credete che la realtà è

solo ciò che potete sperimentare attraverso i cinque sensi fisici, allora la terza

dimensione sarà l’unica realtà che sperimenterete.

Dall’altro lato, se credete che ci sono molte altre realtà dimensionali

“nascoste in”, o che “si sviluppano sopra” la terza dimensione, vi aspetterete

di vederle. L’aspettativa di queste “altre realtà” trascinerà i sistemi corporei

per attivare onde cerebrali “nuove”, estremamente alte e/o estremamente

basse, per percepire altre realtà dimensionali.

 

In altre parole, se scegliete di

GUARDARE, VEDRETE.

Con quest’aspettativa potete sperimentare:

un albero come una persona – OPPURE – come un portale che

conduce in un’altra dimensione.

L’aspettativa di vedere una realtà multidimensionale porterà la vostra

coscienza a quella vibrazione. Avete vissuto così tante incarnazioni sulla Terra

tridimensionale che il vostro corpo Deva, il vostro personale “detentore della

forma”, si aspetta di percepire gli stimoli solo dalla terza dimensione.

Tuttavia, se riuscite a ricordare di “aspettarvi” di trovare le dimensioni

superiori intrecciate con la vostra vita terrena, porterete la vostra coscienza a

schemi cerebrali che permettono quella percezione.

 

COMPONENTI BIOLOGICI

Ci sono anche componenti biologici nella vostra percezione

multidimensionale. Fisiologicamente, il talamo è la regione del cervello che

riceve tutti gli stimoli. Gli stimoli ricevuti dal talamo vengono passati

attraverso il filtro del Sistema di Attivazione Reticolare.

Il Sistema d’Attivazione Reticolare, conosciuto anche come formazione

reticolare, del cervello sceglie quali stimoli saranno inoltrati alla coscienza

tridimensionale. In altre parole, la formazione reticolare sceglie quali stimoli

saranno immagazzinati nel 10/15% del cervello a cui i cinque sensi fisici

hanno accesso.

Per fortuna, con il ritorno del Potere della Dea, la polarizzazione del maschile

e del femminile viene bilanciata in un corpo e in un cervello più androgini. A

causa di questo, il Pensiero a Cervello Completo è possibile, e vi dà accesso ad

aree del cervello che erano “inconsce”. Dentro queste aree, l’altro 80% del

cervello, la capacità di percepire coscientemente un più ampio spettro di luce

e di suono, sta aspettando di essere attivato.

La meditazione permette ai sensi interiori di interfacciarsi con i cinque sensi

esterni, così da poter vedere più facilmente le dimensioni superiori nella

realtà esterna. Di solito questa sembra un’esile copertura su un più vivido

paesaggio esteriore. Perciò, più espandete la coscienza, più i sensi interiori

possono interfacciarsi con i sensi esteriori. Questo grado d’espansione di

coscienza, avverrà naturalmente quando integrerete

l’Anima/SÉ nei chakra.

Una volta che l’Anima/Sé è integrata nei primi cinque chakra,

l’energia della Kundalini può facilmente risalire lungo i chakra

ed entrare nei Triangolo Sacro attraverso il chakra del Terzo

Occhio. Simultaneamente l’Anima/Sé entra nel corpo fisico

attraverso il Chakra della Corona aperto. È l’ascesa della Dea

dalla Radice e la discesa del Dio attraverso il Chakra della

Corona, che permette lo Sposalizio Mistico del Dio con la Dea

ed il risveglio del Bambino Divino.

Questo Sposalizio Mistico del Dio e della Dea, attiva anche il Triangolo Sacro.

Quando il Triangolo Sacro è attivato, la ghiandola pituitaria prepara il corpo

per la sfida della consapevolezza della coscienza degli stimoli

multidimensionali. Poi, la ghiandola pineale accetta gradualmente sempre

più luce nel vostro sistema.

Il plesso coroideo, che è sulla sommità del Triangolo Sacro e sopra il

terzo ventricolo, riceve dei segnali affinché crei del fluido cerebrospinale

che risuona ad una frequenza superiore, che, a sua volta, inonda il

cervello e il midollo spinale, ricalibrando gradualmente il sistema

nervoso per riconoscere ed accettare stimoli di dimensione superiore.

Questo fluido cerebrospinale di vibrazione superiore, fluisce poi dal terzo

ventricolo attraverso il canale cerebrale per riversarsi nel quarto ventricolo.

Da lì, passa nello spazio subaracnoideo dove viene riassorbito nel flusso

sanguigno. Quindi, con il fluido cerebrospinale di frequenza superiore non

vengono inondati solo i nervi, ma l’intero corpo riceve la frequenza più

elevata tramite il flusso sanguigno.

 

FONDERSI CON IL PIANETA

L’attivazione del Terzo Occhio è vitale per vostra totale fusione con il corpo

planetario di Gaia, la Terra. Quando vi siete fusi nell’Unità con Gaia, la vostra

coscienza si espanderà al di là della Coscienza Planetaria ed abbraccerà la

Coscienza Galattica.

Una volta riottenuta la Coscienza Galattica, sarete in grado di ricordare

chiaramente le forme di vita della vostra Anima/Sé su altri pianeta, galassie e

dimensione. Questi frammenti di dimensione superiore del vostro sé totale,

saranno allora di grande aiuto nel vostro servizio come membro della nostra

Squadra d’Ascensione Planetaria.

Siete pronti per integrare il Sesto e il Settimo Chakra, così da poter aprire il

Terzo Occhio.

Ritornerò per aiutarvi ancora.

Mytria.

* * * * * * * * * *

Originale in inglese: http://www.multidimensions.com/TheVision/int_073006.html

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

IL DNA PUO ESSERE MODIFICATO DA MODELLI SONORI, INCLUSO IL LINGUAGGIO PARLATO

Questo articolo intrigante è sparito dal sito originario, quindi abbiamo deciso di crearne una copia, aggiornata, preparando la Seconda Parte dell’ articolo “Il DNA sta Cambiando!”

L’ ORIGINALE E’ ANDATO PERSO

State per leggere il piu’ innovativo, affascinante, sommario cambia-mondo della ricerca sul DNA mai messo sul web e ora lo carichiamo con terrificanti e nuove pillole di informazione! Speravamo di linkare l’articolo a quello originario su fosar-bludorf.com, ma non abbiamo trovato riferimenti sul sito, nemmeno tramite Archive.org.

Potreste averlo già visto, in quanto ha creato un enorme flusso di spam sulle e-mail nel 2003 ed è stato riportato su circa 600 siti web differenti. Sembra esistere un ciclo virale che ogni 4 mesi lo rimette in circolo. Per prima cosa volevamo collegarci ad uno di questi siti “specchio”, ma sembra che tutti abbiano prodotti o servizi da vendere.

Gli autori originali hanno un utile programma software chiamato Hyper2000 in vendita per supportare il loro lavoro e nessuno di questi siti specchio ha inserito un link a questo scopo. Questo software utilizza diversi fattori per calcolare il momento migliore per meditare o attuare ricerche di alta coscienza, basandosi sulla nostra posizione rispetto al Centro Galattico come anche l’ attività della Griglia Globale e le fasi lunari. Abbiamo seri dati per confermare l’ utilità di questi indicatori temporali:

 

L’ ANGOLO TAGLIENTE STA DIVENENDO CHIARO

Quello che ci prepariamo a postare nella Parte Due di “Il DNA sta Cambiando!” sarà un passo maggiore in avanti per comprendere la scienza che impostiamo in questo articolo. Quando avrete finito di leggere vi apparirà fantastico, ma sarà solo una parte introduttiva! Alcuni piccoli controlli ai riferimenti dalle piu’ recenti ricerche, si sono trasformati in una nuova enorme massa di dati che sintetizzeremo. Ci scusiamo, in origine la Parte Due doveva essere piu’ piccola, ma ora siamo come bambini in un negozio di caramelle e tutti i pezzi si uniscono magnificamente !

Abbiamo rispolverato questo articolo del 2003 in quattro modi diversi. Prima di tutto, abbiamo aggiunto molti aggiornamenti fra parentesi. Quindi abbiamo incluso delle immagini per chiarirne dei punti. Abbiamo aggiunto dei soggetti per renderlo piu’ semplice da leggere. Infine, abbiamo ripulito la sintassi sempre per semplificarne la lettura. Se non lo avete mai visto, allora siete in pericolo davvero ! Sfortunatamente non è ben documentato o collegato ad altri siti che riportano la ricerca, ma ne abbiamo confermato ogni suo aspetto noi in maniera indipendente.

SCOPERTE RUSSE SUL DNA

Riassunto di Baerbel

*Modificato e tradotto

Maestri esoterici e spirituali sapevano da millenni che il nostro corpo è programmabile col linguaggio, parole e pensiero. Questo ora è stato provato scientificamente e spiegato. Il DNA umano agisce come una versione biologica di Internet ma è superiore a quello artificiale in molti modi. La ricerca piu’ recente del russi spiega direttamente o indirettamente i fenomeni come chiaroveggenza, intuizione, guarigioni spontanee e remote, tecniche di affermazione, auree e luci inusuali attorno alle persone (maestri spirituali), l’ influenza della mente sui modelli temporali e molto altro.

In aggiunta, ci sono evidenze per un intero nuovo tipo di medicina in cui il DNA può essere influenzato e riprogrammato con parole e frequenze, senza tagliare e rimpiazzare i signoli geni.

LE SEQUENZE DI DNA “SPAZZATURA” SEMBRANO LINGUAGGIO PARLATO

Solo il 10% del nostro DNA è utilizzato per costruire proteine. E’ questa la parte delDNA di cui si interessano i ricercatori occidentali, è stata esaminata e catalogata. Il restante 90% della molecola è considerata “spazzatura”. I ricercatori russi, invece, sono convinti che la natura non sia cosi’ sciocca. Hanno unito linguisti e genetisti in una avventura per esplorare questo 90% di DNA “spazzatura”. I loro risultati, scoperte e conclusioni sono semplicemente rivoluzionarie! In base alle loro scoperte, il nostroDNA non è solo responsabile della costruzione del nostro corpo, ma è un mezzo di immagazzinamento di dati e comunicazione. I linguisti russi hanno rilevato che il codice genetico, specialmente nel 90% “inutile”, segue le regole del nostro linguaggio umano.

Hanno confrontato le regole di sintassi (il modo in cui le parole sono messe assieme per formare frasi), semantica (studio del significato delle parole) e le regole di base della grammatica. Hanno scoperto che gli alcalini del nostro DNA seguono la normale “grammatica” e con le stesse regole del nostro linguaggio. D’altronde, i linguaggi umani non sono apparsi per coincidenza, ma come riflesso dei modelli ereditari nel nostro DNA.

IL DNA PUO ESSERE MODIFICATO DA MODELLI SONORI, INCLUSO IL LINGUAGGIO PARLATO

Il biofisico e biologo molecolare russo Pjotr Gariaev e i suoi colleghi hanno anche esplorato il comportamento vibrazionale del DNA. In breve, il concetto di fondo è stato: “I cromosomi vivi funzionano come un computer olografico, usando radiazioni laser endogene nel DNA”. Questo significa che hanno tentato, ad esempio, di modulare certi modelli di frequenze (suono) in un raggio tipo laser, che ha influenzato la frequenza del DNA e questo ha modificato da solo l’informazione genetica.

Premesso che la struttura base del DNA e il linguaggio (come suddetto) sono simili, non è necessaria alcuna decodifica del DNA. Si possono usare semplicemente parole e frasi del linguaggio umano! Questo è stato provato scientificamente. La sostanza viva del DNA (nel tessuto vivo, non in vitro) reagisce ai raggi laser modulati dal linguaggio, anche con le onde radio, se l’ appropriata frequenza (suono) viene usata. Questo spiega scientificamente perché affermazioni, ipnosi e simili possano avere un effetto tanto forte sugli umani e i loro corpi. E’ completamente normale e naturale per il nostro DNA il reagire al linguaggio.

PROBLEMI POSSIBILI NEI PROGETTI SPERIMENTALI

(“Prova” può essere un termine troppo forte per questo aspetto della ricerca di Gariaev e colleghi. Possono esserci problemi col progetto in termini di scienza della coscienza. La mente dell’ osservatore può avere effetto sul DNA in base a ciò che ci si aspetta di vedere. Sappiamo già che l’ osservatore ha un forte effetto sul DNA dal lavoro del Dr. Glen Rein, come spieghiamo su “The Science of Peace”. Egli ha scoperto che gli stati emozionali negativi causano la contrazione del DNA e gli stati emozionali positivi ne causano l’ espansione, che è necessario per guarire.

Gariaev e il suo gruppo dovrebbero isolare l’ effetto del linguaggio parlato sul DNA in un sistema completamente casuale e chiuso che non venga osservato da nessuna coscienza umana fino al completamento di test multipli. Questo renderebbe piu’ chiaro che il linguaggio stia agendo sul DNA e non l’ osservatore.

ESEMPIO: GLI STUDI SULL’ ACQUA DI EMOTO

Questo è lo stesso problema che abbiamo con gli esperimenti di Masaru Emoto, dove dell’ acqua ghiaccia in bellissimi cristalli se in presenza di energia emozionale positiva oppure, crea strutture spiacevoli in presenza di energia emozionale negativa, come mostrato in “What the Bleep Do We Know” e in altre fonti. Alcuni di questi esperimenti sono avvenuti su acqua chiusa in contenitori sui quali sono state scritte frasi come “Ti amo” o “Ti odio”.

 

Non abbiamo visto ancora prove definitive sul fatto che Emoto abbia trovato il modo per assicurarsi che la persona al microscopio, osservando e fotografando i cristalli mentre si formavano, non abbia influito mentalmente sul formarsi dei cristalli in tempo reale, in modo da ottenere il risultato che voleva.

BACKSTER HA SVILUPPATO I NUOVI PROTOCOLLI CON LA RICERCA SULLE PIANTE

Siamo stati avvisati di questi problemi nel protocollo della scienza della coscienza, dalla nostra intervista col Dr.Cleve Backster (primaryperception.com), che ha condotto studi sconvolgenti in questa scienza emergente per oltre 40 anni ad oggi. Il suo lavoro verrà mostrato nel nostro film CONVERGENCE.

Dovreste ricordare Backster come lo scienziato che ha collegato le sue piante di casa con un poligrafo (macchina della verità) e ha scoperto che “gridano” come gli esseri umani sotto shock quando vengono spaventate col fuoco, anche solo avendo pensato di bruciarle. Questo è il risultato della sua osservazione originale del 1966:

 

Backster piu’ tardi ha scoperto che era davvero molto difficile avere un effetto di coscienza realmente “casuale”. L’ unico modo col quale potesse raggiungerlo nei suoi esperimenti sulle piante era che non fosse presente nessun altra persona nel palazzo dove si trovava. Ha usato le creature viventi piu’ sacrificabili a cui potesse pensare, il gamberetto, e ha testato se le piante rispondessero alla loro morte casuale nell’ acqua bollente. La seguente immagine mostra il diabolico aggeggio che ha usato:

 

Le piante erano molto piu’ interessate alle persone nel palazzo che alla morte casuale di pochi gamberetti. Solo quando le piante si trovavano fredde e sole, senza alcun umano col quale distrarsi, lanciavano le loro “grida” quando i gamberetti morivano improvvisamente in un circuito a scelta casuale. Abbiamo mostrato questa e molte altre storie su Backster, in “The Science of Peace”. Ora, torniamo all’ articolo precedente..)

I MODELLI DEL DNA POSSONO ESSERE TRASMESSI AD ALTRI ORGANISMI

Mentre i ricercatori occidentali tagliano un singolo gene dal DNA e lo inseriscono da qualche parte, i russi hanno creato con entusiasmo un dispositivo che influenza il metabolismo cellulare attraverso frequenze radio e di luce, riparando difetti genetici.(Come mostreremo nella Parte Due di “Il DNA sta Cambiando!”, questo include il rianimare le cellule morte a causa delle radiazioni di Chernobyl!) Inoltre hanno catturato i modelli informativi da una particolare molecola di DNA e li hanno trasmessi in un’ altra. Le cellule sono state così riprogrammate con un menoma diverso. Hanno trasformato con successo, per esempio, embrioni di rana in embrioni di salamandra semplicemente trasmettendo il modello di informazione del DNA.

Tutte le informazioni necessarie per creare una salamandra sono state trasmesse in una rana senza effetti collaterali o disarmonie come quelle causate dal tagliare e reintrodurre singoli geni dal DNA. Questo rappresenta una incredibile rivoluzione che puo’ cambiare il mondo: semplicemente applicando una vibrazione (frequenze sonore) e linguaggio, otteniamo un effetto di clonazione senza usare l’ arcaica procedura taglia-incolla. Questo esperimento punta all’ immenso potere della genetica ondulatoria, che ovviamente ha una enorme influenza sulla formazione degli organismi e sui processi biochimici delle sequenze alcaline.

NON SERVONO AGGEGGI: PUOI PROGRAMMARE IL TUO DNA

I maestri esoterici e spirituali sapevano da secoli che il nostro corpo è programmabile dal linguaggio, parole e pensiero. Ora è scientificamente provato e spiegato. Precisamente, la frequenza deve essere corretta. Questo è il motivo per cui non tutti hanno eguale successo o possono sfruttare effetti della coscienza con lo stesso livello di forza. Ogni individuo deve lavorare sui suoi processi interiori e di sviluppo per poter stabilire una comunicazione cosciente col DNA. Il ricercatori russi hanno lavorato su un metodo che non dipende da questi fattori ma funziona sempre, basta usare la corretta frequenza. Ma piu’ e’ sviluppata la coscienza di un individuo, meno è necessario l’ uso di qualsiasi tipo di dispositivo, ognuno puo’ raggiungere da solo i risultati. La scienza finalmente ha smesso di ridere su questa idea e confermerà e spiegherà i risultati. Non finisce qua.

IL DNA SI INTERFACCIA CON L’ ENERGIA DEL “VUOTO”

Gli scienziati russi hanno scoperto che il DNA può creare modelli invisibili e strutturati nell’ energia del vuoto nello spazio, questo crea wormholes magnetici! (Qua ci si riferisce agli studi di Garaiev e Poponin sul fenomeno da loro chiamato “Effetto DNAFantasma”. Questo verrà spiegato dopo nell’ articolo.) I wormholes sono l’ equivalente dei cosiddetti ponti Einstein-Rosen nelle vicinanze dei buchi neri (che rimangono dalla morte delle stelle). Questi sono tunnel tra diverse aree nell’ universo, tramite i quali l’ informazione può essere trasmessa fuori da spazio e tempo.

LO STRESS DISTRUGGE LA CAPACITA’ DI RICEVERE L’ “IPER-COMUNICAZIONE”

Il DNA attrae bit di informazione e li passa alla nostra coscienza. Questo processo di ipercomunicazione (telepatia, channeling) è piu’ efficiente in stato di rilassamento. Lo stress, le preoccupazioni o l’ iperattività intellettuale blocca il successo dell’ ipercomunicazione o le informazioni ricevute vengono totalmente distorte e divengono inutili.

I CAMPI MORFOGENETICI IN NATURA ORA HANNO SPIEGAZIONE

In natura l’ iper-comunicazione viene applicata con successo da milioni di anni. La vita organizzata degli inisetti lo prova pienamente. L’ uomo moderno la conosce solo al suo livello piu’ basso come “intuizione”. Possiamo però riguadagnarla pienamente. (In questa sezione si riferiscono agli studi dei “campi morfogenetici” come documentati per primo dal Dr. Rupert Sheldrake.)

Come esempio in natura, quando l’ ape regina viene separata dalla colonia, le restanti api operaie continuano a costruire seguendo il piano. Se la regina viene uccisa pero’, tutto il lavoro della colonia si ferma. Nessuna ape sa cosa fare. Sembra che la regina trasmetta i “piani di costruzione” anche se si trova molto lontano, attraverso la coscienza di gruppo. Puo’ trovarsi lontano quanto vuole, fin quando è viva.

IPER-COMUNICAZIONE NEGLI UMANI

Negli umani l’ iper-comunicazione si osserva quando una persona ottiene all’ improvviso una informazione che è fuori dalle sue conoscenze di base. Questa iper-comunicazione viene presa come una ispirazione o una intuizione (come durante la canalizzazione in trance). Il compositore italiano Giuseppe Tartini, sogno’ una notte che il diavolo sedeva al suo fianco, suonando il violino. La mattina dopo Tartini fu capace di segnarsi il pezzo esatto nei suoi ricordi. Lo intitolo’ La Sonata del Trillo del Diavolo. Per anni, un infermiere di 42 anni ha sognato una situazione in cui era connesso ad una specie di CD-ROM pieno di informazioni. Informazioni verificabili di ogni tipo immaginabile gli vennero trasmesse e fu capace di ricordarsene al mattino. Si trattava di un fiume di informazioni pari a quelle di una intera enciclopedia che gli venne trasmesso di notte. La maggioranza di queste erano fuori dalla sua cultura di base e raggiungevano un dettaglio tecnico di cui non sapeva assolutamente nulla. (Pensiamo che l’ identità di questa persona venga rivelata nella versione tedesca del libro. Esistono moltri altri esempi. Il grande matematico Srinivasa Ramanujan espose formule matematiche a fine 1800 così avanzate che vengono ancora usate nella fisica iperdimensionale. Quando gli venne chiesto come ci riuscì, disse che semplicemente le ricevette dalla “Dea Namakkal” nei suoi sogni.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Diversi bambini prodigi sembrano stare seguendo questa linea, sviluppando incredibili abilità fin da giovanissimi. Questo tipo di fenomeni non sono stati ancora adeguatamente spiegati, come persone con problemi cognitivi, mostrano incredibili talenti. Questo viene mostrato nel film di Dustin Hoffman “Rain Man”, per esempio.)

EFFETTO FANTASMA DEL DNA

Quando avviene l’ iper-comunicazione, si possono osservare fenomeni sovrannaturali nel DNA, come negli umani. Gli scienziati russi hanno irradiato campioni di DNA con la luce laser. (Le seguenti immagini mostrano la configurazione del laboratorio e il diagramma di come questo incredibile esperimento sia stato preparato. Il DNA è stato conservato in una piccola scatola nera visibile sotto il disco bianco a sinistra nella terza figura. Una linea nera punta al disco bianco. La piccola scatola è etichettata “cuvette” nel diagramma. Il laser è ovviamente a destra)

 

 

Su uno schermo si è formato un tipico modello di onda, rivelando la presenza del DNA. (Prima di tutto, questo è quello che il monitor ha mostrato quando il DNA era nel “cuvette”…uno scattare casuale di punti. Ogni punto è un fotone di luce)

 

(Di seguito vediamo il “tipico modello di onda” causato dalla presenza del DNA)

Quando hanno rimosso il campione di DNA, il modello di onda non è scomparso, è rimasto ancora lì ! (Questo è il diagramma del “fantasma” creatosi nella camera)

 

Diversi esperimenti controllati hanno mostrato che il modello rimaneva stabile dopo aver rimosso il DNA. Il campo di energia del campione sembrava rimanere da solo sul posto. (Infatti, il Fantasma del DNA rimase per un mese dopo aver rimosso il campione !) Questo effetto ora è chiamato Effetto Fantasma del DNA. Si ipotizza che questa energia fuori da tempo e spazio continui a fluire attraverso i micro-wormholes attivati a seguito della rimozione del DNA.

DISTURBI ELETTROMAGNETICI DEGLI UMANI: EFFETTO DNA FANTASMA SU LARGA SCALA ?

L’ effetto collaterale che si incontra spesso nell’ iper-comunicazione umana, è la presenza di inspiegabili campi elettromagnetici nelle vicinanze della persona interessata. Dispositivi elettronici come lettori CD e altri che possono esserne influenzati, smettono di funzionare per ore. Quando il campo elettromagnetici lentamente svanisce, i dispositivi tornano a funzionare normalmente. (Non si tratta veramente di campi elettromagnetici, ma di campi di torsione, questo è il nome che i russi hanno dato ai campi con questi effetti di creazione di micro-wormholes) Molti guaritori e psichici conoscono questi effetti dal loro lavoro: migliore è l’ atmosfera e l’ energia e peggio funzionano i dispositivi di registrazione. Spesso il mattino dopo tutto torna normale. (Questo è un problema classico dei campi di torsione e inoltre spiega l’ effetto “EMP” che disattiva le apparecchiature elettroniche dopo una esplosione nucleare. Questo viene causato da una forte sorgente di campi di torsione durante il processo di fusione nucleare)

Questo può rassicurare coloro che hanno frequenti problemi alle apparecchiature, non è dovuto alla loro incapacità di usarle,ma probabilmente al fatto che sono bravi nella iper-comunicazione. (I circuiti dei computers sono molto vulnerabili a causa della sensibilità sei singoli elettroni che viaggiano attraverso i percorsi nel silicio. Anche le lampadine sono sensibili per i loro filamenti fatti di tungsteno, molto ricettivo ai campi di torsione, come scoperto dai russi, tipo di energia della coscienza che si interfaccia e modella il nostro DNA. Si può danneggiare gravemente un computer con un dispositivo di generazione di campi-torsionali russo, noi abbiamo danneggiato un portatile e un desktop con questi esperimenti in passato. Ora ci assicuriamo che nessun computer si trovi in linea col raggio prima di accendere il dispositivo.

Richard C.Hoagland ha riportato questi simili problemi coi computers, mentre prendeva delle misure nell’ “area vortice” naturale al “Coral Castle” di Ed Leedskalnin in Florida. Si tratta di una bizzarra costruzione creata in una sorta di parco museo. Si suppone che Leedskalnin abbia scoperto l’ effetto anti-gravità in qualcosa che sarebbe legato a questa posizione geografica sulla Terra).

GLI UMANI HANNO PERSO LA CAPACITA DI IPER-COMUNICAZIONE PER INDIVIDUALIZZARSI: ORA LA STIAMO RIGUADAGNANDO

Nel loro libro Vernetzte Intelligentz, Grazyna Gosar e Franz Bludorf spiegano queste connessioni precisamente e chiaramente. Gli autori riportano fonti che ipotizzando che in passato l’ umanità sia stata come gli animali, molto connessa dalla coscienza di gruppo. Agiva come un gruppo. Per sviluppare una coscienza individuale, gli umani hanno dovuto dimenticare l’ iper-comunicazione quasi completamente. Ora che sia, che può :

- inserire dati nella rete,

- recuperare dati dalla rete

- stabilire un contatto con altri partecipanti nella rete

Guarigione a distanza, telepatia o “sensazione remota” sullo stato di un altra persona. Alcuni animali sanno quando in anticipo i loro padroni torneranno a casa. Questo può essere compreso tramite il concetto di coscienza di gruppo e iper-comunicazione. (Vedere il libro del Dr. Rupert Sheldrake “Animals Who Know Their Owners Coming Home”)

INDIVIDUI UMANI + COSCIENZA DI GRUPPO = “ASCENSIONE”

Ogni forma di coscienza collettiva non puo’ essere davvero usata finchè ogni membro prima non sviluppa una distinta individualità. Altrimenti torneremmo al primitivo istinto che puo’ essere facilmente manipolato. L’ iper-comunicazione nel nuovo millennio è qualcosa di molto diverso. I ricercatori pensano che se umani con piena individualizzazione riguadagnassero la coscienza di gruppo, avrebbero poteri divini per creare, alterare e modificare le cose sulla Terra ! Sembra che l’ umanità si stia muovendo verso questa coscienza di gruppo di nuovo tipo.

(Su DivineCosmos.com usiamo il termine “Ascensione” per riferirci a questa ipotetica abilità dell’ umanità, della quale vediamo solo i passi iniziali per ora. In “Il Dna sta Cambiando!”, mostriamo il perchè sembra che stiamo vivendo una fondamentale evoluzione del DNA in questo momento).

“BAMBINI INDACO” ALTRO EFFETTO DEL CAMBIAMENTO DEL DNA

Il 50% dei bambini diventa un problema appena vanno a scuola, finchè il sistema non li mette insieme e chiede adattamento. L’ individualità dei bambini di oggi è così forte che si rifiutano di adattarsi e resistono dall’ abbandonare le loro idiosincrasie in molti modi diversi. Allo stesso tempo nascono sempre più bimbi chiaroveggenti. Qualcosa in questi bimbi si sposta di forza verso questo nuovo tipo di coscienza di gruppo e non può più essere soppressa.

IL CLIMA PUO ESSERE MANIPOLATO DALLA COSCIENZA DI GRUPPO

Il modello climatico è ben difficile da influenzare per un signolo. Puo’ pero’ essere influenzato dalla coscienza di gruppo. (Nulla di nuovo per alcune tribu’ indigene). Il clima è molto influenzato dalle frequenze di risonanza della Terra (frequenze di Schumann). Le stesse frequenze sono prodotte dal nostro cervello!

Quando molte persone sincronizzano i loro pensieri o quando individui (maestri spirituali, soprattutto) puntano i loro pensieri come un laser, non c’e’ nulla di sorprendente sul fatto che possano influenzare il clima. Una moderna civilizzazione che sviluppi coscienza di gruppo potrebbe evitare problemi ambientali o scarsità di energia. Se usasse questo tipo di poteri mentali come una civiltà unificata, avrebbe il controllo delle energie del pianeta come naturale conseguenza. (Le scoperte russe sulle piramidi di cui abbiamo scritto sul nostro sito Divine Cosmos, provano che i “campi di torsione” possono creare effetti di coscienza positivi, fenomeni di guarigione miracolosa e diminuzione notevole di terremoti e attività climatiche pericolose nelle vicinanze della piramide.

Il buco nell’ ozono sembra chiudersi sopra le piramidi e l’ acqua sotto di esse è purificata. La produzione di petrolio incrementa del 25% e il materiale pompato è piu’ pulito del solito. Guardate il nostro seminario video gratuito su DivineCosmos.com per altre informazioni).

L’ EFFETTO MAHARISHI – ALTRO IMPORTANTE COLLEGAMENTO

Quando un grande numero di persone si uniscono con una forte intenzione di meditare sulla pace, la violenza potenziale si dissolve. (Questo è stato chiamato “Effetto Maharishi”, dopo che il fondatore della Meditazione Trascendentale che ha postulato l’ idea ha raccolto sufficienti partecipanti e ha eseguito il test. Notevole riduzione nella guerra, crimine e aggressione è stato il risultato di una meditazione di un grande numero di persone nella stessa zona. Mostriamo esplicitamente questo punto e in dettaglio nella nostra serie di mp3, “The Science of Peace”, disponibile sul nostro sito web).

IL DNA E’ UN SUPERCONDUTTORE ORGANICO A TEMPERATURA CORPOREA

Sembra che il DNA sia un superconduttore organico che lavora a temperatura corporea normale, l’ opposto dei superconduttori artificiali che richiedono temperature estremamente basse tra -200° e -140°C per funzionare. Inoltre, tutti i superconduttori possono immagazzinare luce e informazioni. Questo spiega come il DNA possa immagazzinare tanti dati. (Per saperne di piu’ sui superconduttori, potete cercare sul fenomeno del “Condensato Bose-Einstein”. In breve, a temperature estremamente fredde, fotoni e atomi come l’ elio-4 diventano “legati”, in modo da condividere i loro stati quantici.)

“DOMINIO DEL VUOTO” – WORMHOLES STABILI

Esiste un altro fenomeno legato al DNA e ai wormholes. Normalmente, questi piccolissimi wormholes sono molto instabili e sono mantenuti solo per una frazione di secondo. Sotto certe condizioni, dei wormholes stabili si possono organizzare da soli, formando un “dominio del vuoto”. In queste formazioni, la gravità si può trasformare in elettricità, per esempio. I domini del vuoto sono sfere auto-radianti di gas ionizzato che contengono una conisderabile quantità di energia. Ci sono regioni in Russia in cui queste sfere appaiono spesso. Dopo una certa confusione, i russi hanno iniziato un programma di ricerca intensivo, arrivando alla conclusione delle scoperte suddette. (Abbiamo provveduto a fornire diverse di queste scoperte sui “domini del vuoto” su Divine Cosmos.

I “DOMINI DEL VUOTO” POSSONO INTERAGIRE NATURALMENTE CON LA NOSTRA COSCIENZA

Diverse persone conoscono i domini del vuoto come sfere brillanti nel cielo. Per sapere cosa fossero una volta ho pensato : “Ciao lassu’. Se volete apparire come un UFO, volate in formazione triangolare”. All’ improvviso si sono mosse e si sono sistemate a triangolo. Oppure hanno accelerato come un disco da hockey: sono passate da 0 a velocità assurde silenziosamente nel cielo. Io e molti altri, hanno pensato a loro come ad UFO. Sinceramente, mi è parso, che abbiano volato a triangolo solo per farmi piacere. Ora, i russi scoprono, nelle regioni dove i domini del vuoto appaiono spesso, che gli orbs a volte volano come sfere di luce, da terra verso il cielo. Queste sfere possono essere guidate dal pensiero.

DOMINI DEL VUOTO EMETTONO ONDE A BASSA FREQUENZA COME QUELLE DEL CERVELLO

E’ stato anche scoperto che i domini del vuoto emettono onde a bassa frequenza prodotte anche nel nostro cervello. Per questa somiglianza, possono reagire ai pensieri. Entrare accidentalmente in un dominio del vuoto a livello terrestre può non essere una grande cosa, perchè queste sfere di luce possono contenere immensa energia e possono mutare i nostri geni. (L’ effetto anti-gravitazionale può anche bloccare il passaggio del sangue al cuore causando la morte)

IL FENOMENO “ ORB” NELLE FOTOGRAFIE: ALTRE PROVE DEI DOMINI DEL VUOTO

Molti maestri spirituali producono sfere e colonne di luce visibili durante la meditazione profonda o lavoro energetico, che causano sensazioni piacevoli e nessun pericolo. Sembra che questo dipenda da un certo ordine, qualità e origine dei domini del vuoto. Alcuni maestri spirituali, come il giovane inglese Ananda, per esempio, che apparentemente non mostrava nulla di particolare, ma quando qualcuno tentava di fargli una fotografia durante una sua meditazione o iper-comunicazione, poteva solo ottenere una nuvola bianca sulla sedia. In certi progetti di guarigione della Terrra, questi effetti di luce appaiono sulle foto. Questo fenomeno, detto semplicemente, ha a che fare con la gravità e le forze anti-gravità. Sembrano essere forme stabili di wormholes che si manifestano attraverso iper-comunicazione con energie fuori dal nostro spazio e tempo.

(Tenete in mente che non tutti gli “ orb” nelle foto sono di natura metafisica. Su Rense.com è stato dimostrato che particelle di sabbia tirate difronte alla videocamera, ad una certa distanza di messa a fuoco, possono creare perfetti “orbs” nella fotografia. Alcune foto però dobbiamo ammettere che non sono facilmente spiegabili.) Passate generazioni che hanno esperienza di questa iper-comunicazione e di visibili domini del vuoto, erano convinte di vedere degli angeli. Non possiamo essere troppo sicuri su quale forma di coscienza avremmo accesso usando l’ iper-comunicazione. Sebbene non avessero prove scientifiche della reale esistenza di queste alte forme di coscienza, le persone che hanno avuto queste esperienze non soffrono di allucinazioni. Abbiamo semplicemente fatto un altro passo gigante nella comprensione della realtà.

ANOMALIE GRAVITAZIONALI: ALTRA MANIFESTAZIONE DEI “DOMINI DEL VUOTO”

La scienza ufficiale sa che le anomalie della gravità sulla Terra contribuisce alla formazione dei domini del vuoto. Recentemente queste anomalie sono state rilevate a Rocca di Papa, a sud di Roma… (vedi qui Sfortunatamente l’articolo si interrompe senza conclusioni. Tutto OK. Leggete “Il Dna sta Cambiando!” per vedere come tutte queste informazioni legano sulla evoluzione della vita sulla Terra. Speriamo che la seconda parte sia pronta per questo fine settimana.)

Da Divinecosmos - Vedi: http://eng.wavegenetic.ru/

SCOPERTE SUL DNA DALLA RUSSIA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Che Tipo di Donna Sei? Scopri la Tua Femminilita'

Che Tipo di Donna Sei? Scopri la Tua Femminilità
Scritto da Simona Oberhammer

«Mi dicono che sono troppo dura»

«Faccio fatica ad imporre la mia volontà. Sono debole e fragile»

«In famiglia mi fanno notare che mi comporto come un generale»

«Il mio compagno non mi rispetta».

Sono frasi che sento dire spesso dalle donne. Hanno una caratteristica: sono l'una l'opposto dell'altra. E spesso vengono riassunte in una frase che dice: «Non mi sento equilibrata».

Perché? Perché le donne si sentono o troppo rigide o troppo cedevoli?

C'è un motivo.

Non vivono bene la loro femminilità.

Il principio femminile e maschile
Se siamo nate donne è proprio dal principio femminile che siamo caratterizzate. Come gli uomini sono caratterizzati da quello maschile. Ciò non significa che nelle donne non ci sia una parte di energia maschile e negli uomini una parte di energia femminile. Per essere in equilibrio una donna deve però avere come energia principale quella femminile e come energia secondaria quella maschile.
Per chiarezza ecco una schematizzazione con delle percentuali. Anche se è una semplificazione esagerata può aiutarti a comprendere il concetto.
La donna in equilibrio dovrebbe avere:

·         un 60-70 per cento di energia femminile

·         un 30-40 per cento di energia maschile.

Cosa succede se le percentuali cambiano?

Se l'energia maschile aumenta di percentuale c'è la donna troppo maschile. Io la definisco donna mascolinizzata. Metaforicamente la donna ruvida.
Se invece è l'energia femminile ad essere troppa, senza una certa dose di quella maschile, c'è la donna con una femminilità in eccesso. Io la definisco donna iperfemminile. Metaforicamente la donna molle.
Ma come sono queste donne? Forse te lo stai chiedendo.

Ecco una descrizione.

 

La donna ruvida: la mascolinizzazione
Per riconoscere la donna mascolinizzata non dobbiamo pensare che si presenti vestita come un uomo, oppure che sia poco truccata o poco curata. Potrebbe invece anche indossare abiti ricercati, avere le unghie smaltate e i tacchi alti. Ciò che la rende una donna mascolinizzata è il suo comportamento. Vediamolo.

L'affetto
Per questa donna è difficile esprimere l'affetto. Se ti abbraccia la senti che resta rigida, mantiene il corpo distaccato. Oppure ti stringe in una rude stretta da cow-boy e subito si stacca. Spesso preferisce una stretta di mano al contatto del corpo.

Il lavoro
È facile riconoscere una donna mascolinizzata in ambito lavorativo. Di solito è la più intransigente, la più aggressiva. O la più cameratesca, quella con la battuta sempre pronta. Per il resto, non condivide emozioni, sensazioni, sentimenti. Sembra impermeabile, inattaccabile. Racconta fatti di cronaca, ma della sua vita ben poco. Fa fatica a capire le situazioni, i problemi altrui.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

L'amicizia
Se ha delle amiche la donna mascolinizzata sarà la perfetta organizzatrice di uscite, eventi, decisioni, iniziative comuni. Cena al ristorante? Ha già prenotato e deciso l'itinerario e i posti in macchina. Indica con sicurezza dove parcheggiare, dà consigli sul menù e destina i posti a tavola: «Tu lì, tu alla sua destra, tu dall'altra parte... ».

I figli
Se ha figli, una donna mascolinizzata stabilisce con loro norme ben precise. «Poche discussioni. In questa casa ci sono regole da rispettare!».
Sul modo di educare i figli è piuttosto intransigente. E lo sostiene davanti agli altri genitori, al partner, agli insegnanti. È la madre che non si lascia affatto impietosire da uno scoppio improvviso di pianto, se non è più che motivato. Che non cede di fronte ai tentativi di evitare interrogazioni, impegni presi, doveri. «Ti alzi e vai» sono le sue parole.
Questa madre non abbraccia e bacia i figli troppo spesso, fa fatica ad accarezzarli sussurrando dolcemente: «Ti voglio bene, tesoro».

L'adolescenza
L'adolescente mascolinizzata è piuttosto individualista, con il viso poco aperto alle emozioni. Spesso è decisionista, grintosa e determinata, sempre in battaglia con tutti: amici, ragazzi, interessi, scuola, sport. Nella sua vita non ci sono partecipanti, ma solo vincitori o vinti.

La coppia
E infine, il rapporto col mondo degli uomini.
Come li vive, in generale, una donna mascolinizzata?
Quando può li dirige, dà ordini, indica cosa fare. «No, non devi fare in questo modo. È così che si fa». Oppure: «Prendi questo, passa di là, porta quest'altro, andiamo su... ». Lei sa meglio di lui qual è il film migliore per la serata, o il dentista più competente, l'abito più adatto, l'itinerario più veloce.
E ha già deciso.
Nelle discussioni è categorica:
«Ho il diritto di sapere... ».
«Certo che è una mia decisione. E mi assumo le mie responsabilità».
«Allora, come spieghi questo comportamento?».
Spesso le piace sfidare gli uomini. Non tanto – o non solo – per sedurre, ma per misurarsi su chi è il migliore. Nel lavoro, nello sport, nel gioco, nello studio... La competizione è il suo forte, è il carburante della sua vita.

La donna molle: l'iperfemminilità
Vediamo invece come si riconosce una donna iperfemminile.
Riprendiamo gli esempi di prima.

L'affetto
Lei quando abbraccia sospira, abbandonando il viso sulla spalla. Si lascia avvolgere e cerca conforto, calore, tenerezza. Chiude gli occhi. In alcuni casi si abbarbica strettamente. «Tienimi stretta» sembra dire il suo corpo.

Il lavoro
Spesso è la più assecondante, quella che non vuole scontri, evita i litigi, scansa le situazioni spinose. Oppure è la persona che preferisce tacere perché si sente sempre e comunque inadeguata. I suoi giudizi, pensa inesorabile, sono certo sbagliati, le sue parole senza peso. Lei stessa è un essere trasparente, di cui non importa nulla a nessuno. Chiude occhi, bocca e orecchie e svolge in silenziosa riservatezza il suo lavoro.

L'amicizia
Nel gruppo delle amiche, una donna iperfemminile lascia sempre decidere gli altri. Per lei va bene comunque. Se gli altri sono contenti, lei si adatta. Su di sé accetta proposte, consigli, indicazioni. Spesso li chiede, in cerca di sicurezza e protezione. Protesta debolmente nelle discussioni, obietta senza troppa convinzione. E alla fine cede.

I figli
Se ha figli, una donna iperfemminile è una chioccia protettiva. Arruffa le penne alla minima contrarietà, al primo accenno di pericolo, schierandosi in difesa del "suo bambino". Che può essere anche un maturo signore professionalmente affermato.
È la madre premurosa che rincorre il figlio aprendogli lo zainetto: «Fa' vedere se hai preso tutto... ».
Nella giornata chiama una, due, dieci volte per le raccomandazioni: ai figli propri e altrui, agli amici dei figli, ai nipoti...
È una mamma globale.
Estremizza spesso e volentieri. Due linee di febbre ed è già panico. Una giornata storta della figlia e subito va in ansia: «È in crisi... Sarà la scuola, il suo ragazzo, o qualcosa che non vuole dirmi?».
Più che risolvere i problemi li prevede, li anticipa, simula cause e conseguenze.
Le madri iperfemminili si illuminano ad ogni piccolo gesto d'affetto che ricevono, piangono quando i figli si trasferiscono, si commuovono per ogni piccola cosa. E fanno un mare di telefonate.

L'adolescenza
L'adolescente iperfemminile si fa sommergere da chiunque di richieste, consigli, approvazioni. È pronta a intenerirsi per ogni cosa, a disperarsi se il suo ragazzo si dimentica un giorno di chiamarla. E cerca di essere sempre carina con tutti. Perché piacere a tutti è proprio ciò che più desidera.
È anche la ragazza sempre incline a considerarsi "un po' meno". Un po' meno bella, un po'meno intelligente, un po' meno simpatica di tutte le altre.

La coppia
Con il mondo degli uomini le cose vanno più o meno nello stesso modo. Lei pensa di non valere molto, cerca un uomo che le dia forza, sicurezza e protezione.
È la donna che focalizza tutto nella relazione affettiva. Il partner diventa il "centro del mondo". Lei, per lui, è sempre disponibile: ai suoi orari, alle sue telefonate – che arrivano o non arrivano – ai suoi programmi. Si dedica alle passioni di lui, anche se la annoiano.
Si veste come piace a lui, anche se non si sente a suo agio con quegli abiti. Persino le amicizie di lui diventano le sue.
E se cambia uomo?
Cambia anche lei, adeguandosi al nuovo partner.
Gli uomini che sceglie spesso sono quelli che la fanno soffrire: è nel dolore che la donna iperfemminile sente che l'amore c'è davvero. Non consciamente, è ovvio. È a livello inconscio che questa donna cerca storie d'amore laceranti, a cui dedicare tutta se stessa. Diventando la vittima della situazione.
Se più relazioni falliscono cresce dentro di lei una rabbia inespressa, ammantata di paura, verso gli uomini. «Sono crudeli, insensibili, prepotenti. Ti fanno soffrire, sono egoisti... ».

La donna in equilibrio
Vicino alla donna mascolinizzata e a quella iperfemminile, c'è però anche la donna in equilibrio.
Purtroppo è piuttosto rara perché le donne oggi devono ancora fare un passo importante nella capacità di esprimersi con la loro energia di genere.

Mi spiego meglio.
Le donne, dopo la rivoluzione femminile, hanno raggiunto un obiettivo fondamentale.
Sono diventate libere nel fare.
Sono libere di lavorare, guadagnare, studiare, di scegliere il partner, di decidere i loro obiettivi personali.
Le donne devono però ancora fare un secondo passo importantissimo.
Riuscire a diventare libere nell'essere.

Cioè diventare libere nel loro modo di esprimersi, "al femminile", attraverso il loro sentire, i loro codici espressivi.
Le donne devono ottenere risultati e diventare protagoniste della loro vita attraverso una "forza morbida". Cioè utilizzando l'energia femminile con equilibrio.

Né troppa.

Né troppo poca.

Attraverso un percorso al femminile è possibile raggiungere questo risultato: diventare donne forti e morbide.

 

scritto da Simona Oberhammer
http://www.macrolibrarsi.it/speciali/che-tipo-di-donna-sei-scopri-la-tua-femminilita.php?pn=2668

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

I Disturbi della Menopausa: Risolverli Positivamente

 

I Disturbi della Menopausa: Risolverli Positivamente
Scritto da Simona Oberhammer

«Ho paura di andare in menopausa: leggo, e sento, che mi riempirò di disturbi».

«Che fatica vivere con queste vampate, mi sfiniscono».

«Da quando sono in menopausa mi sembra di avere perso qualcosa: non mi sento una donna completa».

Quando le donne entrano in menopausa – anzi parecchio tempo prima – sono angosciate. Timorose si chiedono: «Cosa mi succederà?» come se un cataclisma si dovesse avventare sul loro corpo. Si domandano: «Mi ammalerò?», «La mia salute peggiorerà?», «Cosa dovrò fare?» come se fosse necessario contrastare qualcosa di pericoloso.

La menopausa è un aspetto della vita femminile molto controverso. Poche sono le donne che vivono serenamente questo evento. Tante sono invece quelle che vanno incontro a disturbi e disagi. Oggi le proposte curative sono numerose: farmacologiche e naturali.

Io sono naturopata e consiglio il secondo tipo di intervento, quello naturale. Però mi sono accorta di un aspetto importante: la donna prima di tutto deve cambiare il suo approccio alla menopausa. Se non succede i risultati sono limitati: perché è difficile vivere serenamente qualcosa che si rifiuta, o si teme.

 

Donne con la data di scadenza

In menopausa non sono più donna?

«Da quando sono andata in menopausa ho smesso di guardarmi allo specchio. Perché non mi sento più quella che ero. Non mi sento più come donna».

Menopausa = data di scadenza.

Il pensiero femminile formula questa equazione. Con rigore matematico. Scadenza di cosa? Non solo della propria fertilità. C'è in gioco molto di più: la femminilità, il potere seduttivo, la sessualità, l'avvenenza, la giovinezza. In menopausa non sono più donna. È il lapidario comunicato che il mondo femminile legge in questa parola.

 

È solo una perdita

L'inizio della fine?

Insorgono allora una infinità di paure e disagi. La menopausa è solo una "perdita". Non si acquista niente.
Le donne camminano a passi incerti verso questa fase della vita. Si sentono sfiorire, come una rosa che fa cadere i suoi petali su un terreno inaridito.
La menopausa è "l'inizio della fine". La donna si sente "a metà", come se la scomparsa delle mestruazioni segnalasse la mancanza di una femminilità completa, un declino della salute, della sessualità, della vitalità.

 

Manca davvero qualcosa?

Non è detto

Ma in realtà manca qualcosa? La risposta potrebbe essere sì. Ma anche no.
Ricordo un fatto che mi fece riflettere. Stavo studiando naturopatia negli Stati Uniti. Ero all'università. Avevo una cara amica con cui condividevo la camera. Era di Delhi. Quando ci trovammo a studiare la menopausa lei mi disse: «Simona, da noi la menopausa non è una malattia come qui in occidente. Le donne entrano in questa fase senza particolari sintomi. Semplicemente smettono di avere le mestruazioni».

Mentre parlava lei mi guardava come se fosse la più normale – e la più semplice – delle cose. Effettivamente in molte culture le donne non riportano i disagi della menopausa quali secchezza vaginale, disidratazione della pelle, insonnia, osteoporosi, problemi cardiaci. Certamente lo stile di vita è diverso. Ma anche l'approccio mentale è diverso.

 

La menopausa in testa

Le influenze della psiche

La psiche ha un'influenza enorme sul nostro corpo e sul nostro benessere. Come naturopata constato continuamente quanto le terapie naturali siano efficaci. Ma constato anche quanto la nostra mente sia potente sul nostro corpo.

·         Se la mente è positiva tutto è facile.

·         Se la mente è negativa tutto è difficile.

·         Se la menopausa viene affrontata come un dramma, se gli assestamenti del corpo si cristallizzano nel rifiuto, tutto si acuisce.

Non c'è il flusso verso un nuovo passaggio, non c'è la possibilità di riequilibrarsi, rinnovarsi, trasformarsi. E ci si ammala.

 

L'effetto nocebo

Donne preoccupate

Si parla di effetto placebo. Si assume una pastiglia a base di "niente" e si guarisce. Ci sono tante ricerche che lo dimostrano: a un gruppo di persone viene fatto assumere il farmaco, a un altro gruppo solo pastiglie "vuote", prive di principi attivi.

Molto spesso la guarigione accade nei due casi. Perché? È la mente. Lei è potente. Se "pensa" che quella pastiglia funzioni, il corpo guarisce.

Bene, con il verdetto della menopausa, le donne creano l'opposto.
L' "effetto nocebo".

La mente è stata informata riguardo a un elenco interminabile di disturbi correlati alla menopausa. "Pensa" che il corpo si ammalerà. E così succede.
Ma la menopausa è davvero tutto questo? Sì, se la donna la concepisce in questo modo. No, se l'approccio è diverso.
Il nostro modo di affrontare le cose conta molto. Moltissimo.

«Ho le vampate». Quando le donne me lo dicono sono nervosissime. Spesso mi raccontano che le odiano. Le vedo sventolare nervosamente la mano, con le spalle tese e il viso contratto.
Cosa può fare il nostro corpo in queste condizioni? Quali messaggi può ricevere? Di rifiuto.
Ma quando c'è il rifiuto un'alterazione momentanea si cronicizza. E si acuisce.
Come naturopata consiglio diverse terapie naturali per la menopausa, ma ho notato che ce n'è una particolarmente efficace. Spesso rende le altre marginali.


Si chiama accoglienza. Quando accogliamo il nostro corpo e le sue reazioni tutto si normalizza. Il nostro corpo sa cosa fare. Sa dove portarci.

Sa come trovare il suo nuovo equilibrio. Se lo accogliamo, se ci rilassiamo, se ci ammorbidiamo il benessere ritorna.

L'ho potuto constatare più e più volte. Sono arrivate da me donne piene di disturbi e dopo aver acquisito concetti positivi sulla menopausa – ce ne sono diversi – e aver fatto alcuni interventi di stile di vita, tutto si è normalizzato.

 

scritto da Simona Oberhammer http://www.macrolibrarsi.it/autori/_simona-oberhammer.php

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

ESISTE LA COSCIENZA? 8 ESPERIMENTI FRA FISICA QUANTISTICA E NEUROSCIENZE PER CAPIRE CHE SIAMO ENERGIA

Sei vuoi essere un nuovo paziente per nuovi dottori, se vuoi essere il nuovo medico di te stesso, questa può diventare un'importante oltre che interessante lettura.

Se curioso, vuoi leggere di come l'antico sapere vedico e la scienza moderna riescono a fondersi, di come la fisica quantistica ci dimostra come noi tutti siamo interconnessi, di come noi con il tutto siamo interconnessi chiedendoti se una coscienza esiste, dove sta e cosa vuol dire, questa può diventare un'importante oltre che interessante lettura.

Negli ultimi tempi ha preso sempre più campo il concetto di salto quantico, il dire che tutti siamo interconnessi, che esiste una mente estesa, che noi possiamo controllare il nostro corpo attraverso la mente e che sempre la nostra mente può, interconnessa, influenzare il comportamento generale quando viene raggiunta una massa critica di pensiero..
Concetti davvero affascinanti che portano quindi a livello individuale ad una stretta applicabilità con l'autoguarigione, a livello globale trovano invece un'affascinante applicabilità con l'interconnessione mentale.

Una nuova visone dell'Universo quindi?
Potrebbe sembrare ma solo perchè nuovi termini vengono usati, in realtà la fisica quantistica e tutti gli esperimenti legati alle neuroscienze ed epigenetica, altro non fanno che "raccontarci in modo scientifico" attraverso dimostrazioni, un antico sapere filosofico, esoterico, potremmo dire archetipo racchiuso in noi, nell'Universo.

Nei Veda, nei Rgveda con precisione , una delle quattro suddivisioni canoniche dei Veda ( "Inni della Conoscenza", essendo il sostantivo ṛgveda composto da ṛc ="inni" o "strofe", e veda ="sapienza" o "conoscenza") che secondo Maharishi è una delle più importanti, si parla di Shruti → la Vibraizone dell'intelligenza in forma sonora che è generata dalla Coscienza. Ovvero l'autocoscienza, autoreferenziale, che riferisce a sè, genera una vibrazione.

Perchè noi siamo l'Universo, noi creiamo il Tutto fuori e dentro di noi.
La nostra mente, questo potente strumento non è stato reso disponibile per essere schiavo dell'Ego ma per essere a nostro servizio nella nostra strada della conoscenza attraverso le nostre vite del Kharma.
L'esistenza quindi di una coscienza diventa evidente ed essenziale, perchè il nostro il cervello non lavora solo su basi computazionali, nemmeno quando affronta questioni matematiche, mentre i computer, compresi i modelli paralleli, non possono fare altrimenti.
Indubbio che il computer disponga di una qualità simile all'intelligenza umana ma una macchina non può avere consapevolezza di sé, anche se può eseguire compiti meglio e molto più rapidamente di un individuo molto intelligente.

Questo la scienza, i transumanisti lo sanno benissimo, per questo in parallelo al classico robot quello che stanno portando avanti è l'uomo sintetico.
L'incontro 'segreto' (tenuto presso la Harvard Medical School a Boston che ha visto la partecipazione di 150 "esperti" ) per valutare la creazione di un genoma umano sintetico, era proprio per dare prossimamente origine ad un uomo senza genitori, costruito puramente in laboratorio.

Se la nostra esistenza è energia , la stessa che ci unisce al tutto
Se la nostra esistenza è una evoluzione di coscienza attraverso l'esperienza delle vite
Se la nostra esistenza, dimostrato con l'epigenetica, è anche il frutto di un bagaglio biologico, emotivo, chimico, energetico dei genitori (che si tramutano in fenotipo e memoria archetipa ed antica)... a questo nuovo essere sintetico, quali esperienze verranno innestate? Con quali memorie verrà alla luce? Con quali progetti base la sua mente emozionale e fisica inizierà a percepire il mondo circostante?

Non sentite aria di "cancellazione dell'umanità"?

Porteremo qui in parole fruibili alcuni esperimenti di fisica quantistica, dimostrazioni in campo neuroscientifico, importanti da assimilare al fine della comprensione che noi siamo essenza energetica, e che una matrix energetica sottende l'intera nostra esistenza (la Shruti dei Rgveda) e che non possiamo lasciarcela cancellare.



Esperimento doppia fenditura

Possiamo vederlo come il portone d'accesso all'intera comprensione.
Dimostra non solo la nostra esistenza energetica, dimostra che la nostra percezione determina ciò che osserviamo, quindi la realtà che viviamo e non solo nel momento definibile presente ma anche a ritroso.
Quando la coscienza, la percezione si muove anche il passato cambia.
Basti vedere che quando noi andiamo a lavorare su traumi, emozioni tossiche eventi nel presente, una volta risolti avremo una percezione profondamente diversa di noi e di quei fatti nel loro tempo passato.
In base a come noi percepiamo il mondo esterno ed interno ( stimoli- emozioni) determineremo la nostra realtà futura, passata e quindi presente.
Per le leggi del campo quantico, NOI abbiamo cambiato il nostro passato, quindi la nostra realtà.

Esperimento
Il concetto è che gli elettroni quando passano attraverso una doppia fenditura se non vengono osservati si comportano come un'onda ovvero danno un'immagine d' interferenza, se vengono osservati si comportano come una particella ovvero danno un'immagine a righe.
Stessa cosa per i fotoni, quando si decide di non rilevarli i fotoni danno un'immagine corrispondente all'interferenza di onde, quando invece si decide di rilevarli il risultato è quello di tanti puntini come se fossero particelle singole e non onde.

Per decenni i fisici si sono dibattutiti a riguardo poi è arrivayo John Wheeler

Lui decide di smettere di misurare gli elettroni/fotoni nel momento in cui passano dalle due fenditure. Si concentra invece nel misurarli dopo il passaggio pensando così di risolvere l'inghippo, se sono passati come particella sono passati particella, se sono passati come onda sono passati come onda..
Risolvere la domanda: Quando l'elettrone o fotone parte è lui che decide come partire sotto forma di onda o particella e che tipo di comportamento mostrare, vista la doppia valenza?

Wheeler non aveva previsto la possibilità che un fotone possa mantenere sia la natura di onda che la natura di particella fino al momento in cui termina la sua vita, ad esempio quando è assorbita da un elettrone che acquisisce la sua energia.


Ha piazzato così due telescopi dietro lo schermo su cui il fascio di elettroni passa, per rilevare quindi la loro costituzione dopo il passaggio, quindi ritardare la chiusura del circuito (delayed cho ice) a quando il fotone lo sta già percorrendo, in modo tale da capire se la sua decisione di essere onda o particella sia stata già presa o no, indipendentemente dalla conoscenza del percorso.

Cosa rileva è sorprendente.
Quando si decide di misurare, a posteriore, si ottiene immagine puntiformi -di particella- quando si decide di non misurare si ottiene un'immagine a rifrazione, quindi onde.

Wheeler infatti dichiara ." L'osservatore crea la realtà e la modifica anche a ritroso".

« Ciò che ci induce a discutere su quando e come il fotone venga a sapere che l'apparato sperimentale si trova in una certa configurazione, e quindi cambi da onda a particella per soddisfare le esigenze di configurazione dell'esperimento, è il presupposto che un fotone abbia una qualche forma fisica prima che lo si riveli. In entrambi i casi si tratta di un'onda o di una particella: per quanto si sia propagato in entrambe le direzioni intorno alla galassia oppure abbia preso una sola direzione. In realtà, i fenomeni quantistici non possono considerarsi né onde né particelle, ma sono intrinsecamente indefiniti fino al momento in cui vengono misurati. In un certo senso il filosofo inglese George Berkeley aveva ragione quando affermava due secoli fa che "essere significa essere percepito". »


Ulteriore conferma arriva di recente con l'esperimento di un team di fisici dell'università di Bristol, fra cui compare un «cervello in fuga» italiano, Alberto Peruzzo. Sono riusciti ad inventare uno strumento in grado di misurare contemporaneamente la doppia natura dei fotoni.

A Quantum Delayed-Ch oice Experiment
Alberto Peruzzo1,*, Peter Shadbolt1,*, Nicolas Brunner2,†, Sandu Popescu2, Jeremy L. O’Brien1,‡

http://science.sciencemag.org/content/338/6107/634.abstract
e nel 2015

Simultaneous observation of the quantization and the interference pattern of a plasmonic near-field
L Piazza, T.T.A. Lummen, E Quiñonez, Y Murooka, B.W. Reed,
B Barwick & F Carbonehttp://www.nature.com/ncomms/2015/150302/ncomms7407/full/ncomms7407.html


La prima foto che mostra la luce sia come onda che come particella (Ansa/Carbone/Epfl)

Nel momento in cui noi cambiamo idea ed osserviamo in un modo invece che nell’altro, il fotone che sta arrivando è già preparato alla nostra scelta!
In pratica, come dice l’articolo di J.Horgan (Le Scienze n.289), “i fotoni devono aver avuto una sorta di premonizione, per sapere come comportarsi in modo da soddisfare una scelta che sarebbe stata fatta da esseri non ancora nati su un pianeta ancora inesistente”!
Si può affermare che l’universo non si trova in uno stato pienamente oggettivo, ma le sue caratteristiche fisiche sono in parte determinate dall’osservatore cosciente.


Questi esperimenti dimostrano anche che dobbiamo cambiare il nostro concetto di tempo.
Il tempo lineare forse non è così lineare, come sempre pensato.
Si dice in gergo che l'osservatore crea il collasso d'onda.
Nel momento che io osservo la materia, che ha questa natura doppia, cade, collassa, perchè io sono entrato in campo, io l'ho osservata.


Entanglement

Parola inglese traducibile come “intreccio-non-separabile” e si riferisce ad un interessantissimo quanto mai inspiegabile (attraverso le nostre categorie mentali) fenomeno che avviene tra le particelle.
Confermato sperimentalmente negli anni ’80 del secolo scorso, il cui significato ritroviamo in tantissimi aspetti della nostra vita, dimostra che esistono eventi sincronici e non locali. Ovvero che accade qualcosa qui ed istantaneamente accade da un'altra parte.
Pur considerandoci entità distinte, siamo parte di un sistema più vasto e costantemente collegati.
Questo spiega empatia, medianità, preveggenza, telepatia ...

Quindi oltre al ruolo dell'osservatore, rivelatoci dall'esperimento della doppia fenditura, abbiamo anche un campo in cui siamo interconnessi.
Perchè quello che accade nell'esperimento non è solo relativo a fotoni-elettroni ma accade quotidianamente fra noi uomini, in particolare fra persone legate sentimentalmente, nel rapporto madre figlio, moglie marito, nei gemelli...


Esperimento
Due elettroni che appartengono allo stesso atomo e poi vengono separati, quando si modifica lo spin di uno dei due, l'altro elettrone allontanato a Km di distanza, avrà la stessa trasformazione. Istantaneamente avrà la stessa modificazione dello spin.

L’esempio classico usato per descrivere l’Entanglement quantistico è un sistema costituito da due elettroni appartenenti allo strato più esterno di un atomo, che hanno la caratteristica di mantenere i loro spin sempre in direzione opposta. In parole più semplici, in una stessa zona intorno al nucleo atomico, i due elettroni devono essere orientati in modo opposto per poter stare in quella stessa zona.

Quello che è stato osservato negli esperimenti è, che essendo i due elettroni in questione entangled, cioè collegati, qualunque sia il valore dello spin assunto da una delle due particelle, il corrispondente valore assunto dall’altra particella è sicuramente opposto al primo e questo non accade solo quando i due elettroni sono vicini, ma accade qualunque sia la distanza tra i due, da pochi nanometri ad anni luce.

Per esempio nel 2008 un gruppo di ricercatori dell’Università di Ginevra ha lanciato due fotoni entangled dall’università fino a due paesi vicini, attraverso un tunnel quantistico in fibre ottiche che non interferiva con le singole particelle. Dopo un viaggio di quasi 18 km, si è dimostrato che cambiando lo stato di uno dei due fotoni, il suo gemello cambiava il suo stato simultaneamente !!

Riconfermato a tre fotoni
Entanglemente a tre
http://www.sciencemag.org/news/1999/02/physicists-create-trio-entangled-particles

e recentemente nel 2016 riconfermato a 4 fotoni.


L’entangelment ci dimostra che TUTTO è collegato.
Concetto che ci era stato già offerto con l'affermazione " un’azione compiuta qui ha un effetto là", bene ora le ricerche dimostrano che possiamo usare la connessione consapevolmente!

Attraverso il collegamento che unisce tutte le cose, la “sostanza” di cui è fatto l’universo (onde e particelle di energia) sembra infrangere le leggi spazio-temporali fin ora conosciute.

Dal DNA del corpo umano agli atomi che costituiscono l’universo, gli elementi naturali sembrano scambiarsi informazioni più rapidamente della velocità della luce, cioè più velocemente di quanto Einstein avesse predetto.

Questa "connessione" dimostrata con l'entanglement non riguarda solo gli esseri umani ma tutti gli esseri animati, di movimento (animali e piante)

Cleve Buster, per anni consulente della CIA, ha pubblicato sulla reazione al poligrafo delle piante.
Applicandolo alle piante si è accorto che la registrazione poligrafica cambiava a seconda se lui si avvicinava con un fiammifero, un coltello o senza fare nulla se lui pensava di bruciare la pianta!

 

Rilevazioni poligrafo: "Le piante hanno pensieri, emozioni, coscienza"

Effetto Maharishi

Arriva negli Stati Uniti negli anni settanta, è maestro di Meditazione ed influenza tantissimi anche medici ad Harvard.
Con lui vengono fatti tanti esperimenti.
Un esperimento importantissimo venne fatto durante la guerra fra Israele e Libano, nei primi anni '80. Vennero trasferite persone ben addestrate a portare calma nella loro mente e corpo in aree colpite dalla guerra. Quando queste persone provavano contemporaneamente il senso diffuso di pace, hanno rilevato una riduzione evidente di incidenti, di violenza nell'aria, del crimine, pronto soccorso, cessavano anche le attività terroristiche. Quando i praticanti cessavano la loro attività meditativa anche l'effetto "pace" terminava.
Poiché queste persone avevano appreso la pratica meditativa da Maharishi questo esperimento divenne noto come "effetto Maharishi"
I risultati erano così evidenti che i ricercatori poterono determinare la percentuale esatta necessaria per avere questo effetto.

La radice quadrata dell'1% di una quantità di popolazione.

Quando si forma questa massa critica, gli effetti sono visibili, ovvio più persone partecipano meglio è.
La radice quadrata dell'1% sono appena 100 persone su 1.000.000 e sono 8.000 sulla popolazione attuale mondiale di 6.500.000 di persone. Questo è quanto occorre per fare la differenza.

Quindi un gruppo ristretto di persone con intenzione focalizzata ha grande potere nel determinare la risposta della nostra realtà e nel mondo
Sviluppa una coerenza interna che lo rende integro ed in grado di produrre coerenza anche nel mondo circostante.

La coerenza è la forza che crea unità, pace, armonia, sinergia dinamica..
Secondo il concetto quantistico quando gli elettroni che trasportano la corrente si muovono in coerenza tutti insieme come se fossero un'unica particella, la corrente scorre senza ostacoli ( effetto Meissner). Allo stesso modo quando soggetti entrano in stato di comunicazione empatica silenziosa, tra le onde elettroencefalografiche dei loro cervelli si produce un forte aumento di coerenza e questo, come è stato ripetutamente dimostrato, determina lo stesso effetto anche nella coscienza collettiva.
Lo stato di armonia sperimentato dal singolo contemporaneamente agli altri individui del gruppo, si irradia all'esterno provocando uno stato di coerenza a livello globale. Un numero minimo richiesto per attivare il cambiamento di coscienza è la radice quadrata dell'1% della popolazione. Quando si forma questa massima critica, gli effetti diventano visibile, ovvio più persone partecipano maggiori saranno gli effetti.
8.000 persone che imparano a sentire emozionalmente la pace e la sentono contemporaneamente, sarebbero sufficienti per portare la pace sul nostro pianeta. Ovviamente ognuno è libero di usare il proprio metodo per andare nello stato di pace. 8.000x8 = 64.000 è il numero considerato più giusto che mette al riparo da eventuali errori nella natura umana.

Quindi chi ci sta intorno con la sua coerenza o incoerenza ci può influenzare..

I bambini che hanno meno costrutti sono maggiormente favoriti a percepire la realtà circostante con il loro campo elettromagnetico del cuore.

 

Campo elettromagnetico del cuore -I cuori battono all'unisono-

Siamo immersi nel campo, siamo tutti collegati, la matrix ci sottende e ci avvolge ma non ce ne accorgiamo.
Così tutti gli studi di Nicola Tesla tornano in auge per questa ragione.

All'Università di Los Angeles alla UCLA, c'è uno psicologo Emilio Ferre che studia come i campi elettromagnetici del cuore si coordinano in persone legate da un sentimento.
Le persone innamorate hanno i campi elettromagnetici in fase ed i loro cuori battono all'unisono.


Studi di Luc Montangier sul DNA

Questi studi ci introdurranno maggiormente all'interno del discorso coscienza,
poichè Montagnier si è dedicato allo studio del DNA da un punto di vista vibrazionale. Una scoperta sorprendente dimostra che il DNA è in grado di trasportarsi attraverso onde elettromagnetiche (vibrazioni) in un altro luogo e che le frequenze hanno trascinato la materia, quindi agiscono su di lei.
Un esperimento che ci porta a riflettere di quanto possa accadere con il pensiero.
Il pensiero cosa non è se non vibrazione.
Il pensiero , quindi attraverso l'energia, va ad agire sulla materia.
Ne consegue che il concetto di autoguarigione, ad esempio, non è più fantascienza ma inizia concretamente a prendere forma.

La realtà che noi viviamo è determinata quindi non solo dalla nostra percezione ma anche dal nostro pensiero che a sua volta determina la percezione.
Pensate al circolo che si forma nel momento che arriva uno stimolo, questo scatena una reazione energetica che attiva l'amigdala con i suoi ricordi antichi, la memoria emozionale entra in gioco e si determina la percezione, la reazione allo stimolo.

 

Esperimento
In una provetta con dell'acqua viene disciolto del DNA precedentemente separato dal nucleo delle cellule e viene utilizzata un' onda elettromagnetica che irradia la provetta. Questa onda sulla sua strada di uscita dalla dalla prima provetta incontra un'altra provetta contenete sola acqua. Dopo qualche tempo anche nella seconda provetta compare una struttura a doppia elica, filamenti di DNA.

Studi di Garjajev sul DNA

Quindi diviene evidente che realtà esterna (corpo) e realtà interna (pensiero-mente) sono un tutt'uno e se siamo in grado di alterare la realtà interna mediante il sogno, la meditazione, il pensiero, qualsiasi attività della mente, così possiamo alterare e trasformare la nostra realtà esterna.

Garjajev fa la cosa contraria a Montagnier.
Verifica con il suo team la posizione dei fotoni all’interno del tubo, trovandovi una distribuzione “normale”, pone il DNA in questa provetta e fa si che capti delle frequenze. Dopo qualche tempo i fotoni della provetta da organizzazione casuale assumono un'organizzazione ondulatoria elicoidale, e la mantengono anche dopo aver tolto il DNA,come se esistesse ancora una struttura in grado di dare loro un andamento diverso dalla casualità. Abbiamo il DNA fantasma.
Con la semplice trasmissione di questi dati rimasti riuscirono a riprogrammare un altro genoma.

 

Entrando ancora più all'interno della scienza...

Al CERN si ha LHC ovvero un acceleratore di particelle per provare a far venire un Big Ben nel sottosuolo. Chiamata anche "La macchina di Dio" perchè dovrebbe dimostrare come la materia viene creata dalla pura energia.

 

 

 

 

 

Stephen Hawking conosciuto per tutti i modelli dell'universo basati sulle dimensioni addizionali.
Oltre alle tre dimensioni a cui noi siamo abituati ve ne sono altre, la terza, la quarta e così via..

Lisa Randall ha parlato di spazio iperdimensionale, uno spazio più grande che contiene l'Univero. Concetto che riprenderemo fra poco.

Elisabeth Rauscher ha sostenuto con calcoli fisici una teoria argomentata con equazioni che questo spazio iperdimensionale è lo stesso spazio dei fenomi della mente. Teoria che era già di Carl Popper.


Campi morfogenetici

Rupert Sheldrake, biologo, parla di Campi Morfogenetici.
Sono campi che si strutturano a partire da informazioni.
Ad esempio un paziente convinto di non avere speranza arriva da un dottore il quale pensa di poterlo guarire. Il campo energetico paziente e dottore si stanno incontrando creando un terzo campo, frutto dei due campi informazionali paziente - dottore.
Immaginate ora cosa accade se il medico pensa che non potrà guarire, i due campi si rinforzano.
Pensate invece se il paziente pensa di poter guarire con un medico convinto uguale!!
Il concetto del rinforzo del campo si sviluppa nel tempo.


Alla prima visita ad esempio si ha una creazione, l'incontro informazionale fra medico-paziente.
La volta dopo si ha un ulteriore incontro fra il campo del dottore che poniamo x e quello del paziente xy, diventando così 2x+y, e mano a mano il campo morfogenetico si incrementa.
Esiste quindi in qualche modo una mente estesa, che è frutto dei due campi informativi.

Dal mito della Caverna di Platone al film Matrix
Il mito della caverna Platonica quindi ritrova attuazione nella matrix.
Quindi noi uomini siamo incatenati in una caverana, quello che vediamo sono solo ombre che si stagliano sulla parete della caverna, ed il filosofo è colui che esce dalla caverna ed inizia a guardare la realtà per quello che è.
Stesso concetto che ritroviamo nel film Matrix.
La realtà che percepiamo in termini fisici è ristretta, esiste qualcosa di più rispetto a ciò che percepiamo.

Se proviamo ad uscire dobbiamo per forza prendere in considerazione una realtà diversa, non fatta solo di lunghezza, altezza larghezza, quindi tridimensionale, ma anche una quarta come minimo... il tempo.


Infatti quando si parla del tempo, come afferma Jon Taylor, non si dice altro che qualcosa di spaziale: da/a.
Da un punto ad un altro. Il tempo esiste come ulteriore coordinata dello spazio. Noi pensiamo al presente ed al futuro pensiamo di essere in un prima ed un dopo, in realtà siamo in due punti diversi dello spazio.
Quindi tra ricordo e premunizione non esiste differenza.
Ricordare è automatico, siamo nella dimensione di ritrovare il passato, ma anche la premunizione usa lo stesso sistema di rientro nel sistemo limbico dell'amigdala, cioè un rientro di sensazioni.
Quando le sensazioni rientrano si connettano alla corteccia e ci fanno avere una certa memoria, noi possiamo ricordare eventi futuri. Ed è lo stesso che fa Jhon Weeler nella doppia fenditua, ricordiamo eventi accaduti nel futuro. Se consideriamo il tempo come coordinata dello spazio noi possiamo andare indietro come avanti.


Theilar de Chardin infatti già ci aveva parla di tre piani.
Geosfera (materia inanimata) la biosfera (vita biologia) la noosfera (piano della mente).
La noosfera , sfera dei nostri pensieri, lui la immaginava come una sfera che è attorno al nostro pianeta. I nostri pensieri noi li creiamo e vivono da qualche parte.
Sul tema della noosfera fisici, psicologi di Princeton hanno fatto molti esperimenti a riguardo,progetti portati avanti da veri istituti.
Uno fra questi il Global Consciousness Project con il progetto P.E.A.R

Vengono installati in varie parti del Mondo dei generatori casuali di numeri, come vengono anche installati dei rilevatori di frequenze.
Lo scopo è quello di ricercare le anomalie rilevate da questi strumenti.
Una delle attività che si conoscono di più su questo progetto è ciò che è accaduto l'11 Settembre 2001
I rilevato di frequenze (più di 70) hanno rilevato un incremento in concomitanza dell'attacco. Idem i satelliti che misuravano il campo geomagnetico della terra. L'incremento delle rilevazioni è avvenuto QUALCHE ISTANTE PRIMA che avvenisse fisicamente il fatto.

Questi rilevatori sono stati usati anche per fare esperimenti riguardo la possibilità di modificare l'emissione dei numeri.

Questi generatori infatti generano il numero 0-1 in base a come la particella entra in un semiconduttore.
Hanno preso delle persone, gli hanno chiesto di concentrarsi sul numero 0 o sul numero 1.
A quel punto hanno rilevato il cambiamento statistico sulla generazione del numero 1 o 0 in base alla concentrazione di pensiero su quei numeri.

Sempre a Princeton i risultati più importanti, finora, sono stati ottenuti nello studio dell’ESP (citiamo in particolare gli esperimenti di “telepatia onirica” condotti negli anni ’60 e ’70 al Maimonides Medical Center di Brooklyn da Montague Ullman e Stanley Krippner, i test condotti con metodo ganzfeld e le prove di visione a distanza svolte tra gli anni ’70 e gli anni ’90 dagli scienziati dello Stanford Research Institute di Menlo Park, in California, per conto della CIA e della Defence Intelligence Agency nell’ambito del Progetto Stargate), della PK (grazie soprattutto all’enorme lavoro svolto da Robert Jahn e dai suoi colleghi del PEAR - il Princeton Engineering Anomalies Research Laboratory – con i generatori di numeri casuali di cui parlato prima) e, per quanto riguarda la casistica spontanea, del poltergeist (tra i casi meglio documentati ricordiamo quello di Sauchie, in Scozia, quello di Rosenheim, in Germania, quello di Enfield, in Inghilterra).

Per i scettici.. chiedersi come mai ci dicono che non è vero e poi Agenzie come la CIA, corporazioni Militari, la NASA studiano tutti questi fenomeni spendendo, investendo miliardi?

Quindi abbiamo
una coscienza che può interagire con i sistemi fisici
esiste un collegamente fra le coscienze individuali
la coscienza è un'entità che esiste in un'altra dimensione (nosfera)


Abbiamo visto che il pensiero modifica la realtà, in altri termini possiamo anche dire che la volontà diventa attore principale nella riuscita della creazione.
Infatti fra i tanti esperimenti è stato dimostrato, per chiudere il cerchio, come
la volontà dello sperimentatore vada ad incidere nella riuscita o meno dell'esperimento.


Microtuboli di Hameroff

Grazie infatti agli studi di Hameroff (anestesiologo e docente presso l'Università dell'Arizona) ed agli studi sui microtuboli si è potuto dimostrare come la fisica quantistica non sia solo qualcosa relegato ad esperimenti al CERN ma trasportabile sulle computazioni della nostra mente.

Affascinato dal vedere come sotto effetto di alcuni gas si avesse una perdita di consapevolezza, Hameroff supponeva che le sostanze usate per l’anestesia totale dovessero interferire in qualche modo con l’attività elettrica interna ai microtubuli. Questa attività in seguito addormenta la consapevolezza. Se ciò fosse vero, allora sarebbe vero anche il contrario: l’attività elettrica dei microtubuli, che compongono la parte interna dei dendriti e dei neuroni nel cervello, deve essere in qualche modo il cuore della consapevolezza. I microtubuli sono l’impalcatura della cellula, visto che mantengono la sua struttura e la sua forma.Hameroff aveva scoperto anche un elevato grado di coerenza fra i tubuli tra loro confinanti, in modo che una vibrazione in un microtubulo tende a risuonare all’unisono attraverso i microtubuli vicini.
Quindi una pacchetto di memoria che viene trasmesso ad ogni cellula del nostro corpo.. Memoria cellulare attraverso processi quantistici.

Dimostrazione portata in parallelo da tanti altri scienziati come da Mari Jibu, del dipartimento di anestesiologia dell’Università di Okayama, in Giappone, oppure da un fisico italiano, Enzo Insinna dell’Associazione per la Ricerca nella Bioelettronica.

Finalmente molti di questi scienziati, ognuno dei quali sembrava avere in mano un pezzo del puzzle, decisero di collaborare. Pribram, Yasue, Hameroff e Scott Hagan dal Dipartimento di Fisica dell’Università McGill, assemblarono una teoria collettiva relativa alla natura della consapevolezza umana. In base alla loro teoria, i microtubuli e le membrane dei dendriti rappresentano la rete Internet del corpo. Ogni neurone del cervello può entrare nel sistema nello stesso momento e parlare a ogni altro neurone simultaneamente grazie ai processi quantistici interni. I microtubuli aiutano a mettere in ordine l’energia discordante e a creare una coerenza globale delle onde del corpo – un processo chiamato “superradianza” – e quindi permettono a questi segnali coerenti di vibrare attraverso il resto del corpo. Quando la coerenza viene raggiunta, i fotoni possono viaggiare per tutta la lunghezza dei canali leggeri, come se fossero trasparenti, un fenomeno questo chiamato “trasparenza auto-indotta”

 

Se ciò fosse vero, spiegherebbe l’unità di pensiero nella consapevolezza – ovvero che non pensiamo a un mucchio di cose disparate nello stesso momento. attraverso questo meccanismo, la coerenza diventa contagiosa, passando dalle cellule individuali agli insiemi di cellule – e nel cervello, da alcuni insiemi di cellule neurali ad altri. Ciò darebbe una spiegazione per il funzionamento istantaneo dei nostri cervelli, il quale si verifica in una quantità di tempo compresa tra un decimillesimo e un millesimo di secondo, richiedendo che l’informazione venga trasmessa a una velocità compresa tra 100 e 1.000 metri al secondo – una velocità che supera le capacità di qualsiasi connessione già nota esistente fra gli assoni e i dendriti dei neuroni. La superradianza lungo i canali leggeri potrebbe anche spiegare un fenomeno che è stato osservato da diverso tempo – la tendenza delle configurazioni degli E.E.G. del cervello a sincronizzarsi. Hameroff aveva notato che gli elettroni fluiscono facilmente lungo questi canali leggeri senza rimanere impigliati nel loro ambiente – ovvero, senza disporsi in qualsiasi stato fisso. Ciò vuol dire che possono rimanere in uno stato quantistico – una condizione di tutti gli stati possibili – permettendo al cervello di scegliere fra di essi alla fine. Questa potrebbe essere una buona spiegazione della libera volontà.


Cambiare punto di osservazione

La biologia è un processo quantistico quindi. Tutti i processi del corpo, inclusa la comunicazione cellulare, vengono innescati da fluttuazioni quantistiche, e tutte le funzioni più elevate del cervello e la consapevolezza sembrano funzionare a livello quantistico.


Proviamo a vedere la realtà sotto un'altra prospettiva, cambiare il punto di osservazione.
La consapevolezza che il nostro modo di sentire e di pensare influenzano la
nostra fisiologia apre a nuove incredibili realtà...
Siamo elementi attivi e non passivi nel determinare non solo il nostro stato di salute fisica ma anche il nostro benessere psicologico ed emozionale.
Se tutto è azione e risonanza e se tutto è un campo, possiamo per prima cosa smettere di osservare gli altri, le scelte degli altri, smettere di fare considerazioni sugli altri perchè evitando di pensare agli altri,quindi all'esterno come causa potremmo finalmente pensare a noi come elemento attivo e cocreatore della nostra realtà.
Gli eventi abbiamo visto che non sono imput che arrivano per distruggerci ma solo che farci crescere nella nostra esperienza, quindi osservarli in modo diverso, come esperienza di comunicazione che porterà qualcosa di buono per noi, perchè vedremo qualcosa che prima non vedevamo.
Quindi modificare i nostri percorsi neurali tracciati da anni di rivisitazione di vecchi schemi di paura, attingendo ad una memoria emozionale ricca di blocchi.
Quindi mettersi in ascolto di noi stessi.

“ Per trovare qualcosa che corrisponda alla lezione offertaci dalla teoria atomica dobbiamo rivolgerci a quel tipo di problemi epistemologici che già pensatori come Buddha e Lao-Tzu hanno affrontato nel tentativo di armonizzare la nostra posizione di spettatori e attori a un tempo del grande dramma dell’esistenza.”

Niels Bohr(1885-1962), fisico danese, premio Nobel per la fisica.

Fisica quantistica e conoscenza

 

 

 

Letture correlate:

COSA È L' EPIGENETICA: COME PENSIERI, EMOZIONI, L' AMBIENTE, INFLUENZANO LE NOSTRE CELLULE

MALATTIA COME PORTATRICE DI LUCE: Un nuovo medico, una nuova medicina per nuovi pazienti.

LA MALATTIA COME MESSAGGIO DEL CORPO E NON UNA PUNIZIONE

COME GUARIRE, L'AUTOGURARIGIONE IN 5 PUNTI TRA FILOSOFIA E NEUROSCIENZA

IL PERDONO, IL LETTING GO: COSA È COME AVVIENE,IL SALTO QUANTICO
TRAPIANTI D'ORGANO: TRA VITA, MORTE E TRANSUMANESIMO,PERDITA DELL' INDIVIDUALITÀ. L'UOMOFORMAZIONE

RELAZIONI: PERSONE SPECCHIO, ANIMA GEMELLA PER RAGGIUNGERE LA CONSAPEVOLEZZA (Malanga)

Entanglement
http://www.lescienze.it/news/2014/09/27/news/un_nuovo_stato_della_materia_creato_con_l_entanglement_quantistico-2308668/
http://www.lescienze.it/news/2016/02/22/news/risolto_paradosso_traiettorie_surreali-2981200/

http://www.corriere.it/scienze/cards/2015-10-scoperte-scientifiche-piu-importanti-dell-anno/luce-onda-particella-ora-si-puo-vedere_principale.shtml

 

Fonte :

http://www.lifeme.it/2016/05/esiste-la-coscienza-8-esperimenti-fisica-quantistica.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli