Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


MrgFUS: il nuovo macchinario per trattamento di alcuni sintomi del Parkinson....ad esempio il tremore...


MrgFUS: il nuovo macchinario per trattamento di alcuni sintomi del Parkinson.

GONDOLA® 19 febbraio 2018


Mentre molti festeggiavano San Valentino, in Italia il 14 febbraio veniva inaugurata la prima macchina MrgFUS (acronimo di Magnetic Resonance guided Focused Ultrasound, ovvero Trattamento con Ultrasuoni Focalizzati guidati dalla Risonanza Magnetica), un innovativo macchinario che eroga una terapia utile anche per il trattamento del tremore nel Parkinson.

Tale apparecchio, sviluppato già circa 10 anni fa, risulta efficace in molti trattamenti tra cui i tremori dovuti al Parkinson. Dal comunicato stampa di presentazione del macchinario risulterebbe che MrgFUS sia efficace per circa l’80% dei pazienti, presentando molti vantaggi rispetto ad altre terapie oggi in uso per tale sintomo: non emette radiazioni non sembra avere effetti collaterali, non è dolorosa e non è invasiva, inoltre non richiede ospedalizzazione del paziente, e, soprattutto, sembra sia sufficiente una singola applicazione per ottenere i risultati.

Come funziona la MrgFUS e quali patologia tratta

Il dispositivo si basa sulla sinergia di due tecnologie: la risonanza magnetica a 3 Tesla in abbinamento ad ultrasuoni focalizzati: la prima serve per individuare l’area esatta da trattare con gli ultrasuoni, che hanno il compito di rimuovere i tessuti malati.

Questa terapia non sembra efficace solo nel trattamento del tremore del Parkinson, ma anche di tremori derivanti da altre patologia, quali tremore essenziale e dolori di origine neuropatica.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

In futuro si ritiene che potrà essere utile anche in altre patologie, ad esempio per il trattamento di alcuni tipi di tumore o per rilasciare farmaci nel cervello.

Presentata in Italia la prima MrgFUS dell’Europa

La MrgFUS è stata presentata in Italia durante una conferenza stampa tenutasi presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, a breve sarà possibile sottoporsi alla terapia l’Ospedale Borgo Trento, dove è già installata.

Alla conferenza hanno partecipato il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, il Sindaco di Verona Federico Sboarina e il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria.

L’Italia è stato il primo paese ad acquistare questo rivoluzionario dispositivo, che è costato oltre 7 milioni di euro, dei quali una parte (1 milione 360 mila) donati dalla Fondazione Cariverona.

Per info contattare Ospedale Borgo Trento, ai numeri
Centralino: 045 812 11 11
Prenotazioni: 045 812 12 12

https://www.gondola-parkinson.com/it/notizie/tremore-nel-parkinson-il-nuovo-macchinario-per-il-trattamento-mrgfus/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

IL BIOMAGNETISMO

Il biomagnetismo

Il Biomagnetismo è lo studio della rigenerazione del sistema elettromagnetico delle cellule del nostro organismo. Esse infatti possono essere considerati dei micro campi magnetici simili a quello presente naturalmente sulla Terra. Proprio come la Terra, macromagnete per eccellenza, la cellula ha due poli: il polo nord (+) e il polo sud (-). La cellula riceve energia elettromagnetica e si ricarica esattamente come fa il nostro organismo col campo geomagnetico. 
Utilizzando l’energia del magnete, o i magneti della nostre dita, possiamo rigenerare le miliardi di cellule che ci costituiscono in maniera naturale e assolutamente non invasiva. 

Lo scopo della magnetoterapia o della cura del campo magneto-dactila, a campo stabile è di riportare a valori ottimali la carica energetico-magnetica delle nostre cellule, rigenerarle attraverso l’applicazione biomagnetica, agendo sulla causa e non sul sintomo del disturbo che la mancanza di energia provoca.

 

Le applicazioni del biomagnetismo
Tre sono le principali applicazioni del biomagnetismo:

– decontratturante: i magneti (o le dita aperte al REIKI) avranno il compito di decontrarre la muscolatura incluse le fibre muscolari presenti nei vasi sanguinei, consentendo una vasodilatazione e quindi un conseguente aumento della circolazione sanguinea e dell’ossigenazione del sangue. Quest’azione permette un aumento del metabolismo cellulare con una più rapida eliminazione dei metaboliti di scarto e delle tossine (presenti nelle aree ove è in corso un processo infiammatorio) accelerando così il processo di guarigione

– ricaricante: i magneti dovranno ricaricare gli elettroni che formano le nostre cellule attraverso l’energia rilasciata dall’applicazione del polo negativo del magnete a contatto con la pelle. Infatti, si è registrato che gli elettroni presenti nelle cellule dei tessuti colpiti da fenomeni patologici, hanno una caduta di carica energetica fino al 50%. Mettendo a disposizione degli stessi un campo magnetico a carica negativa, gli elettroni sono in grado di riassorbire energia fino a ristabilirne i valori naturali e così ripristinare la salute delle cellule

– antidolorifica: i magneti (le dita aperte al REIKI) dovranno aiutare a interrompere il segnale del dolore attraverso l’interazione con gli ioni positivi e negativi presenti nelle cellule nervose che trasmettono i messaggi dalla periferia al cervello.

Le caratteristiche terapeutiche delle applicazioni del magnete o le dita aperte al REIKI, sono utili anche come forma preventiva per le persone sane, sono ricostituenti nelle convalescenze e favoriscono la stimolazione del sistema immunitario incrementando di conseguenza la potenzialità auto curativa. Hanno un ruolo anche nel mantenimento estetico e come contributo al miglioramento delle attività celebrali (memoria, riflessi, fisicità, ansia, stress, insonnia ecc).

 

La verità scientifica
Ecco come il nostro organismo è in stretta correlazione con il magnetismo:
– Il corpo umano è formato da circa 60 trilioni di cellule immerse in un liquido chiamato acqua che nascono, si riproducono, funzionano, trasmettono, ricevono informazioni e muoiono obbedendo alle leggi dell'elettromagnetismo. Queste cellule si comportano come oscillatori elettromagnetici e ciò vale per tutti i tessuti viventi. Ogni singola cellula elabora circa 10.000 reazioni elettrochimiche al secondo.

 

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

 

– Anche la catena elicoidale del DNA cellulare può essere paragonata ad un solenoide il cui campo magnetico è dell’ordine di un cento miliardesimo di GAUSS. Ha inoltre le caratteristiche di un circuito oscillante che può ricevere e trasmettere onde elettromagnetiche e quindi informazioni ad altre cellule e ad altri organi.

– Il nostro corpo produce minutissimi cristalli, quasi microscopici, di una sostanza definita magnetite biogenica, ovvero microcristalli ad azione magnetica creati dal nostro stesso organismo (biogenici).

 

L'acqua magnetizzata o trattata col REIKI
Per il nostro benessere, abbiamo bisogno di un continuo ricambio idrico in quanto l’acqua serve anche per trasportare le sostanze tossiche e permette una più agevole e profonda eliminazione. Più dinamica è questa azione di ricambio idrico e più il corpo riesce a detossicarsi; per garantire questo, meglio che l’acqua sia viva, magnetizzata, “energizzata”.

Magnetizzando l’acqua, possiamo renderla un veicolo di salute e benessere. Infatti, considerando anche gli aspetti relativi alle frequenze elettro-magnetiche che possiede, si può affermare che l’acqua vitale può stimolare positivamente le funzioni dell’organismo in generale, dal punto di vista fisico e chimico.

L’acqua ha la sua caratteristica frequenza o vibrazione, e quando entra in contatto con l’organismo, questa frequenza entra in comunicazione con tutti gli organi, i tessuti e le cellule. È così, se si immette una vibrazione attiva, sana e vitale, le cellule o le molecole meno attive cominciano, per risonanza, a vibrare in modo positivo ed efficace.

Un’acqua che porta con sé un "messaggio vibrazionale" di energia e salute, suggerisce all’organismo ed a tutte le sue cellule, qual è la vibrazione che deve ottenere e mantenere per ritornare e star bene.

 

http://www.pharmabiomagnetica.it/la_scienza/la_verita_scientifica.html

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

LA DIGITOPRESSIONE PER FAVORIRE LA PERDITA DI PESO

La digitopressione è una tecnica antichissima, che nel corso dei secoli ha aiutato moltissime persone a curarsi. Di seguito ti spieghiamo come applicare la digitopressione per favorire la perdita di peso.

La digitopressione sfrutta canali energetici per curare molti disturbi, basandosi sulla teoria che ciascun punto specifico del corpo è connesso ad un organo.

Segui queste istruzioni per accelerare il metabolismo e favorire la perdita di peso.

Orecchio

  

Massaggiando il lobo dell’orecchio potrai accelerare il metabolismo, favorendo la velocità con cui vengono bruciati i grassi. Effettua un massaggio usando il pollice per circa 3 minuti, 3 volte al giorno. La pressione deve essere leggera, ma costante.

Viso

 

Questo punto si trova sotto la narice e sopra le labbra. Stimolalo 2 volte al giorno per 5 minuti. Questo massaggio aiuta a controllare appetito ed ansia. Alza la pressione in caso di svenimento

Braccio

Un punto chiave della digitopressione. Massaggiando l’avambraccio (3 dita sotto la piega del gomito), libererai il corpo dall’eccesso di calore corporeo, migliorando il transito intestinale. Massaggia questo punto per circa 1 minuti, 3 volte al giorno.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

digitopressione braccio

Gamba

  

Questo punto, chiamato Zu San Li, migliora la digestione e blocca alcuni processi infiammatori del corpo. Si chiama anche “punto della longevità”, e si trova sulla parte anteriore della gamba, appena sotto la piega del ginocchio.

Massaggia questo punto ogni pomeriggio, in senso orario e 9 volte per ciascuna gamba. L’esercizio deve durare 10 minuti (5 per gamba).

 

Consigli

Per prendere confidenza con i vari punti di digitopressione situati lungo il corpo, potrebbe esserti utile procurarti una mappa di riflessologia. Cerca di individuare soprattutto i punti di digitopressione dello stomaco, dell’intestino crasso, delle ghiandole surrenali, dei reni e delle orecchie. Quando pratichi la digitopressione, puoi usare come riferimento le tue mappe di riflessologia.

Fonte

 http://www.rimedio-naturale.it/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

L'ascolto secondo Alfred Tomatis : il metodo Tomatis

L’ascolto secondo Alfred Tomatis

Alfred Tomatis ha dimostrato che è possibile una inconsapevole chiusura all'ascolto, che si esprime fisiologicamente con un allentamento dei muscoli dell'orecchio, come tentativo dell'uomo di difendersi da condizioni emozionali dolorose.

 

 Il Dott. Alfred Tomatis, medico francese di fama internazionale ha nei suoi oltre 50 anni di lavoro, ha trasformato il concetto di ascolto, fornendo alla scienza moderna una nuova chiave di lettura di quello che è tale processo.

Egli ha dedicato tutta la sua attività di ricercatore a questa fondamentale funzione, da cui dipendono il livello qualitativo della nostra vita e la possibilità di esprimere appieno e in vari ambiti tutte le potenzialità che ci sono proprie, e che rimangono a volte inespresse.

L’apparato uditivo, svolge un ruolo fondamentale nel corpo umano, come punto d’incontro tra sistema nervoso e organismo e ambiente esterno.

Tomatis ha evidenziato nei suoi anni di ricerca, le relazioni che intercorrono tra orecchio e i numerosi aspetti della vita umana: la voce, la lettura, il linguaggio, la comunicazione, la postura, la motricità e lo sviluppo psicoaffettivo.

Ha evidenziato il complesso lavoro svolto dal sistema sensoriale Vestibolare e Cocleare il cui compito è quello di fornire consapevolezza spazio temporale, l’analisi del suono e la trasduzione in segnale elettrico inviato al nostro sistema nervoso. Ruolo importante gioca quindi l’orecchio come integratore sensoriale dell’organismo arrivando ad influenzare lo sviluppo somatico, psichico e sociale.

Tomatis ha sviluppato un metodo rieducativo che utilizza l’udito quale “canale aperto” per agire sul sistema nervoso, sia per la diagnosi che per il trattamento.

Il metodo lavora sul nostro ascolto attraverso l’utilizzo di un “orecchio elettronico”, strumento ideato e messo appunto da lui che mediante oscillazioni di frequenze musicali, agisce sui disturbi e sul funzionamento del sistema nervoso centrale.

L’apparecchio di Tomatis impone all’orecchio, e quindi all’organismo, una serie continue di stimolazioni uditive; queste, essendo continuamente ripetute, modificano il modo di ascoltare e conseguentemente di esprimersi del soggetto.

Il metodo Tomatis può essere considerato una pedagogia rieducativa dell’ascolto.

I vissuti quotidiani che ogni essere umano è costretto ad affrontare, possono compromettere con delle chiusure la capacità di ascolto della persona.

Attraverso il metodo, la persona viene sottoposta a stimolazioni sonore, il cui compito è scardinare quelle chiusure, e di modificarle in un nuovo equilibrio.

Questo richiede al soggetto una grande motivazione al cambiamento.

In determinati casi risulta consigliabile affiancare al percorso Tomatis un percorso di supporto psicologico, utile a sostenere la persona nel percorso intrapreso.

Il Dott. Tomatis è stato il primo medico a sostenere e dimostrare che il feto è in grado di ascoltare già in fase uterina a partire dalle prime settimane di vita, sentendo da subito il suo rumore cellulare che genera la sua stessa vita in evoluzione.

Il desiderio comunicativo insito nel uomo risiede quindi già in utero, stimolato dalle infinite frequenze acute filtrate dal liquido amniotico che la stessa voce materna passa e diviene nutrimento affettivo, ma anche stimolo per lo sviluppo adeguato del sistema nervoso.

L’orecchio elettronico sviluppato da Tomatis, è stato studiato per simulare al meglio l’ascolto intrauterino, e riportare la nostra capacità di ascolto ad un livello arcaico.

http://www.arteascolto.it/come-funziona-il-metodo-2/

 Alfred Tomatis: il Metodo Tomatis
Il Metodo Tomatis nasce come un metodo per rieducare all'ascolto, ma anche come strumento per far emergere potenzialità finora inespresse. Alfred Tomatis ha creato una tecnica rivoluzionaria basata su due livelli: stimolazione sonora e rieducazione pedagogica. Il fine del suo metodo è quello di migliorare la funzionalità dell'orecchio, l'udito, che a sua volta produce un effetto a catena e si riflette positivamente sulla comunicazione verbale, sul non verbale, sull'immagine corporea, sul sistema motorio e sulla consapevolezza.

 Alfred Tomatis ha dimostrato che non sempre i problemi all'udito sono effetti di danni organici: esiste un mondo emozionale che può influenzare la capacità di ascolto, così come possono esistere dei ritardi nello sviluppo o funzionamenti non completi che influenzano negativamente la capacità di ascoltare. Tomatis ha evidenziato come un cattivo funzionamento del sistema "orecchio" può incidere sulla capacità di comprendere, apprendere, sulla motivazione a perseverare nei compiti, portando anche a stati in cui compaiono fatica e sintomi depressivi.

 Alfred Tomatis ha dimostrato che è possibile una inconsapevole chiusura all'ascolto, che si esprime fisiologicamente con un allentamento dei muscoli dell'orecchio, come tentativo dell'uomo di difendersi da condizioni emozionali dolorose.

Wilhelm Reich parla di corazza muscolare: possiamo farne un parallelismo, vero? Il Metodo Tomatis è  un viaggio rivolto a persone che soffrono di autismo,  di disturbi dell’apprendimento, deficit dell'attenzione, difficoltà scolari, disturbi del linguaggio, dislessia, problemi motori, problemi alle orecchie,persone che intendono perfezionare l'ascolto, musicisti, cantanti, donne in gravidanza.

 

Fonte immagine: photl.com

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

l'acufene : i sintomi e Terapia del suono per gli acufeni

acufeni e terapia del suono

I sintomi dell’acufene possono variare la tipologia di suono, l’intensità, e il livello di disturbo. L’acufene può manifestarsi sotto diverse forme di suono: squilli, cinguettii, sibili, ronzii, fischi o ticchettii.
L’acufene può presentarsi alcune volte al mese oppure molte volte in una singola giornata. Può durare qualche istante oppure delle ore, o può essere costante senza sollievo nemmeno durante il sonno. Può presentarsi ad episodi intermittenti, che non danno eccessivo fastidio, oppure come un rumore costante che influenza negativamente la vita quotidiana.

L'acufene è reale?
L’acufene è da considerarsi reale, poiché si tratta di un “suono” udito dalla persona che ne soffre (acufene soggettivo), a prescindere dal fatto che possa essere udito da qualcun altro (acufene oggettivo). In effetti, le scansioni in MRI, imaging a risonanza magnetica, mostrano che c'è attività cerebrale associata a percezione uditiva. 

L'acufene deve essere sempre considerato un sintomo e non una malattia, così come il dolore al braccio è sintomo della frattura ossea che lo provoca. Poiché l'acufene può essere precursore di certe complicazioni patologiche, non va mai trascurato o sottovalutato.

Si dice comunemente che l'acufene abbia tre caratteristiche che lo definiscono. Innanzitutto, l'acufene è una percezione del suono e quindi deve essere udibile dal paziente. In secondo luogo, è involontario, nel senso che non viene prodotto intenzionalmente. Infine, si origina nella testa.

Cosa puoi fare?
Anche se nella maggior parte dei casi l'acufene è innocuo e semplicemente il prodotto secondario del sistema uditivo danneggiato, in ciascuno dei seguenti casi è consigliabile consultare un audioprotesista:

·         se soffri di acufene persistente

·         percepisci l’acufene in un solo orecchio

·         l'acufene è accompagnato da vertigini e/o problemi di equilibrio

·         l'acufene influisce negativamente sulla vita di tutti i giorni

Cosa causa l’acufene e il ronzio nelle orecchie
L'acufene può svilupparsi gradualmente o apparire dal nulla. Le cause dell’acufene sono varie e difficili da definire.  Nella stragrande maggioranza dei casi, tuttavia, l'acufene non è correlato a nessuna grave condizione fisica.
Si ritiene che l’acufene sia un suono spontaneo amplificato che si manifesta come un “campanello nel cervello”.

 

L’acufene può avere molte cause tra cui:
·         Perdita dell’udito: circa 4 su 5 delle persone affette da acufene soffrono anche di ipoacusia in forma più o meno grave

·         Blocchi fisici, come il cerume, che ci rendono più consapevoli dei suoni che si verificano all’interno della nostra testa

·         Stress o trauma

·         Fluido nell’orecchio medio, infezione all’orecchio o altra malattia dell’orecchio medio

·         Alta pressione sanguigna e indurimento delle arterie

·         Esposizione a suoni eccessivamente forti, inclusi rumori sul luogo di lavoro, musica ad alta intensità e armi da fuoco

·         Malattie dell'orecchio interno, come la malattia di Meniere

·         Farmaci, tra cui prescrizioni, rimedi da banco, integratori vitaminici e di minerali

·         Troppo stress, oltre ad un uso eccessivo di dolcificanti artificiali, zucchero, alcol, tabacco e caffeina

·         In casi molto rari, problemi al cervello 

 

 Terapia del del suono per gli acufeni 

La Sound Therapy (terapia del suono) è uno dei trattamenti più noti dell’acufene. Implica l’introduzione del suono in relazione agli acufeni. La Sound Therapy può essere introdotta in molti modi per mezzo di oggetti di uso quotidiano tra cui TV, radio, lettori musicali portatili, apparecchi acustici con generatore di suoni di acufene, app specializzate (come l’app Tinnitus Calmer), ventilatori, cuscini sonori e generatori di suoni da tavolo. Infine, grazie ai progressi tecnologici nel settore degli apparecchi acustici, è possibile utilizzare gli accessori 

wireless per personalizzare un piano di Sound Therapy (terapia del suono). 

Il Beltone Tinnitus Breaker Pro negli apparecchi acustici Beltone ha un’opzione per generare un rumore bianco a basso volume o suoni della natura, rendendo meno evidente il fastidioso rumore dell'acufene e inizia a riqualificare il cervello per filtrare il suono dell'acufene. Poiché il cervello si adatta gradualmente a un livello più alto di attività acustica, il segnale dell’acufene è percepito come meno importante e gradualmente la mente gli presta meno attenzione.

Questo tipo di Sound Therapy (terapia del suono), associata a un servizio di consulto informato, si è rivelata molto efficace nel trattamento dell'acufene.

Rompi il circolo vizioso

La severità dell'acufene dipende dal grado di attenzione che il paziente rivolge ad esso. Quando l'acufene suscita sensazioni negative, il paziente può reagire prestando maggiore attenzione al fenomeno. La terapia dell'acufene serve a rompere questo circolo vizioso.

 

L’ analogia con la candela
Pensa all’acufene come a una candela in una stanza buia. La luce della candela attira naturalmente la tua attenzione. All’improvviso qualcuno aziona un interruttore e la stanza è illuminata dalla luce. Ora la luce della candela diventa insignificante e puoi concentrarti più facilmente su altre cose nella stanza. 
L’idea alla base della terapia del suono è quella di diminuire il contrasto tra il suono dell'acufene e l'ambiente acustico in cui si trova "accendendo la luce":

La tua attenzione attirata da una candela in una stanza buia è simile al modo in cui una persona può finire concentrandosi sul loro acufene. 

Accendendo la luce, la candela non è più al centro dell'attenzione. Proprio come il bagliore di una candela in una stanza illuminata diventa praticamente invisibile, così la Sound Therapy (terapia del suono) fa sì che l'acufene si confonda con i suoni di sottofondo. Il circolo vizioso si rompe e provi sollievo.

App Tinnitus Calmer Calmer
Beltone ha sviluppato una speciale app gratuita per l’acufene per iPhone, iPad, iPod e dispositivi Android. L’app utilizza una Sound Therapy (terapia del suono) ed esercizi rilassanti al fine di distrarre il paziente dal suo acufene. Con l’app Tinnitus Calmer puoi riprodurre suoni dalla libreria dell’app, creare mix audio personalizzati e persino aggiungere la tua musica al mix. Puoi rendere questa app parte della tua terapia quotidiana per l'acufene. Disponibile in determinati paesi. Scaricalo gratuitamente da App Store o Google Play.

 

https://www.beltone-hearing.com/it-it/hearing-loss/tinnitus/tinnitus-relief

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli