Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


LA FAMIGLIA NON E’ PIU’ QUELLA DEL FOCOLARE

Purtroppo viviamo in una società che oramai vive senza passato.

Nella società tradizionale, premoderna, preindustriale, prevalentemente agricola e caratterizzata dalla trasmissione orale . . . era l’ anziano che deteneva il sapere, che conosceva meglio del giovane le cose spesso indispensabili per la vita e la sopravvivenza o anche, più semplicemente, per un buon andamento del tran tran quotidiano, a lui ci si rivolgeva, a lui spettava l’ ultima parola, era rispettato, aveva importanza, autorità, prestigio, un posto, una funzione, un ruolo di tutto rilievo e la sua vita aveva ancora un senso che, per l’ anziano, era proprio quello di trasmettere la propria esperienza ai più giovani, non di gareggiare goffamente e inutilmente con essi, trangugiando l’ amarezza di un confronto, impari, all’ inseguimento impossibile di un’ età e di un tempo irrimediabilmente perduti.

Nella società attuale avviene l’ opposto, le rapidissime trasformazioni tecnologiche fanno dell’ anziano, e sempre più spesso anche di chi biologicamente non lo è ancora, un analfabeta, la sua esperienza non serve più a nulla, non conta più nulla. Ad aggravare poi ulteriormente le cose, c’ è quell’ inarrivabile crudeltà: la pensione. Da un giorno all’ altro si passa dall’ avere un ruolo nella comunità al magazzino dei ferri-vecchi inutili. Individui di cui la società si aspetta solo che schiattino, perché la smettano di gravare sulla società.

Soltanto un 2% degli anziani abita con i propri figli o i propri nipoti.

L’ anziano, non più facente parte direttamente del mondo del lavoro è abbandonato, messo in disparte anche da chi dovrebbe controllare tutto questo. E’ necessario che i pensionati siano rappresentati anche nelle istituzioni e che vengano perseguiti progetti già iniziati tipo la “ Consulta degli Anziani ( 1 ) ”, a differenza di altre categoriche che attraverso le loro consulte hanno il diritto di partecipazione. Riproporre al centro degli interessi “ l’ UOMO “, con i suoi bisogni, con le sue aspirazioni . . .

Forse è solo un sogno . . . !

Occorre rimuovere ogni ostacolo per un’ effettiva tutela della terza età, senza limitazione di sesso, ceto, razza e religione, in attuazione del dettato costituzionale in materia di solidarietà umana e diritti di cittadinanza.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

 

Riccardo FERRARI Socio fondatore de:

“ Il Simpatizzante dei Pensionati “

Diploma di Medaglia d’ Oro

“ Polesani che hanno onorato la Provincia in Italia e nel Mondo “;

http://www.pensionatiitaliani.it/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli