Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Errori medici, otto volte su dieci la vittima ottiene il risarcimento

I dati dell'Ania, l'Associazione italiana delle imprese assicuratrici. Aumentano i costi per le compagnie, ma anche per Asl, ospedali e cliniche che devono pagare polizze sempre più care. Nel 2011 il 10% delle strutture sanitarie ha disdetto il contratto.

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

ROMA - Aumentano i risarcimenti per le presunte vittime di errore sanitario che nell'80% dei casi riescono a ottenere un indennizzo. Un dato positivo per chi in sala operatoria ha subito un danno, ma che fa lievitare i costi delle assicurazioni con costi sempre meno sostenibili per ospedali e cliniche. Nel 2011 ha deciso di rinunciare alla polizza il 10% delle strutture sanitarie.

presentata questa mattina a Roma in Commissione parlamentare d'inchiesta sugli errori e disavanzi sanitari.

"Circa l'80%" delle denunce di errori o malpracticemedica porta a un risarcimento assicurativo, che in media costa alla compagnia il 160% rispetto al premio incassato", spiega Dario Focarelli, direttore generale dell'Ania. Un costo che per le imprese assicuratrici è lievitato rapidamente. "Negli anni '90 incassavamo 100 e pagavamo tra 300 e 400. Ora il trend è in discesa, ma essenzialmente perché sono aumentati i premi", osserva Focarelli. 

L'INCHIESTA 2 Troppi errori medici, a rimetterci è la Sanità italiana 3

Polizze alle stelle. Cresce il numero di denunce per malpractice e il fenomeno travolge il sistema sanitario. Le polizze sono costate 485 milioni di euro nel 2009, mentre nel 2010 hanno sfiorato i 500 milioni. Il report dell'Ania rivela un aumento fino al raddoppio della stima dei costi dei rimborsi negli anni. La crescita esponenziale di richieste danni per presunti casi di malasanità fa fuggire le Asl dalle assicurazioni, perché sempre più care. Mentre le assicurazioni preferiscono rinunciare a contratti troppo poco vantaggiosi e decidono di disdire. Il report dell'Ania rivela un aumento fino al raddoppio della stima dei costi dei rimborsi negli anni. 

Secondo l'Ania, i sinistri più vecchi, denunciati e "protocollati" da più tempo, vedono progressivamente aumentare negli anni, fino al raddoppio, la stima del loro costo medio: ad esempio, per quelli protocollati nel 1994, dopo otto anni le imprese di assicurazione avevano stimato mediamente di pagare circa 18.200 euro, mentre a distanza di 10-12 anni la valutazione aveva raggiunto "quello che sembra oggi il costo medio 'ultimo' dei sinistri di quella generazione" cioè circa 36mila euro. 

Un aspetto che non rappresenta "una anomalia italiana" perché "in tutti i principali paesi risulta che le stime iniziali dei danni che implicano delle lesioni fisiche registrino necessariamente degli aumenti". Secondo l'Ania, il 3,8% delle denunce protocollate nel 1994 è ancora in attesa di essere liquidata. 

Disdette il 15% delle polizze a strutture. E' sempre più difficile il rapporto tra Asl, cliniche e ospedali e le compagnie di assicurazioni. Nel 2011 sono state disdette il 15% delle polizze alle strutture sanitarie. Di questo 15%, il 5% è stato disdetto per volontà della compagnia, mentre circa il 10% dalla struttura sanitaria in quanto le nuove condizioni tariffarie non sono state ritenute convenienti.

A fare questa scelta sono più spesso le strutture pubbliche, quasi sempre per l'eccessivo costo dell'assicurazione. Le compagnie invece si tirano indietro, spiega l'Ania, quando pensano che il sistema di prevenzione della struttura sia talmente poco efficace che è impossibile assicurarle. La stima dei premi per il settore delle strutture sanitarie per il 2010 è pari a 290 milioni di euro, che rappresentano il 58% del totale del settore Rc sanitaria.

Premi fino a 20.000 euro l'anno.
Le assicurazioni professionali per medici e operatori sanitari hanno raggiunto premi, "fino a qualche anno fa, impensabili, che arrivano a 15-20.000 euro annui - spiega Antonio Palagiano, presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sugli errori e disavanzi sanitari - . I massimali previsti dalle polizze, però, non saranno sufficienti ad indennizzare le vittime di errore sanitario quando la causa arriverà a sentenza definitiva. Questo è anche dovuto ad una vera e propria esplosione delle denunce, cui stiamo assistendo negli ultimi anni e che si traducono in una spesa abnorme per l'interno servizio sanitario nazionale". 

Il danno. Fra le priorità c'è anche quella di rivedere il sistema per risarcire le vittime. "Occorre uniformare, in tutta Italia, il risarcimento dovuto per danno biologico - dice Palagiano - .Questo vuol dire stabilire che la perdita di una funzione o il prezzo di una vita umana, venga risarcito in modo uguale, sia che la malpractice si sia verificata a Catania che a Bolzano, cosa che oggi non accade".

Secondo le stime dell'Ania, in 15 anni le denunce sono triplicate e sono aumentate dell'8,2%. Nel 1994 i casi erano 9.567, mentre nel 2009 sono diventati 34.035 e 33.682 nel 2010. Solo nel 2010 sono stati denunciati 21.353 sinistri avvenuti all'interno di una struttura sanitaria.

Medicina difensiva. Di errori medici si è occupato anche appena approvato al Senato. Per arginare il fenomeno della cosiddetta "medicina difensiva", che porta alla prescrizione di esami diagnostici inutili per la salute del paziente, ma utili ai medici come garanzia delle eventuali responsabilità civili, con costi altissimi per la finanza pubblica, è stata introdotta la "depenalizzazione della colpa lieve", nei casi in cui i medici seguono le linee guida internazionali. Inoltre, verrà istituito un fondo ad hoc per garantire l'idonea copertura assicurativa agli esercenti le professioni sanitarie.

http://www.repubblica.it/salute/medicina/2012/10/31/news/errori_medici_8_volte_su_10_la_vittima_ottiene_il_risarcimento-45646810/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php


#spaziosacro

TROVA LA CURA NATURALE

TROVA LA CURA NATURALE CON UN CLICK

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

https://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli