Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Categoria: "Vivere naturalmente"

ERBE SPONTANEE : Come raccogliere le erbe spontanee

Alcune erbe spontanee si usano principalmente a scopo alimentare, molte hanno valori terapeutici dall’efficacia dimostrata. Ma la di là di quello che facciamo con le erbe, già andare a raccoglierle, passare del tempo all’aperto, entrare in contatto con la natura, scoprire quanti tesori sono nascosti nei campi è terapeutico e nutritivo. Quando raccogliamo le erbe, i fiori e i frutti, ringraziare Madre Natura per i doni che ci regala è altrettanto importante per il nostro benessere.Semplicemente andare in raccolta non è sufficiente, bisogna farlo nel modo giusto. Io ritorno a casa con un’energia incredibile e gli occhi che mi brillano, ma ho notato con stupore che alcuni conoscenti anche dopo alcune ore passate a raccogliere i doni della Natura sono infelici e si lamentano. Perché loro non riescono a sentire la connessione rigenerante con la Natura?Anche in questa attività, l’attitudine fa la differenza. Ecco alcuni ingredienti che rendono la raccolta delle erbe spontanee un’esperienza per l’anima.

-          Il primo ingrediente è la consapevolezza: addentriamoci nella natura e scopriamo quanti preziosi tesori ci offre. Consigliato in momenti di insoddisfazione, apatia o preoccupazione, ci fa prendere coscienza di quanta abbondanza è già a nostra disposizione.

-          Il secondo ingrediente è la meraviglia. Apriamo gli occhi e il cuore e meravigliamoci di tutto ciò che ci circonda. Ci sono capolavori tutto intorno a noi. Non passiamo una vita indifferente ricercando il piacere in stimoli sempre più forti e cose sempre più complicate. La bellezza sta nelle cose semplici. Osserva la margherite. Osservane dieci, venti, cento. Sono tutte diverse e tutte bellissime. E così sono le persone.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
Notte di natale
24 DICEMBRE (a bOLOGNA)
LE SEGNATURE : L'ARTE DEL BENEDIRE

LA NOTTE DI NATALE DI OGNI ANNO LA NOSTRA ASSOCIAZIONE ORGANIZZA UNA SERATA CON FINI UMANITARI PER TRAMANDARE GLI INSEGNAMENTI DELLA NOSTRA TERRA CHE DESIDERIAMO NON VADANO PERDUTI ! Per imparare a segnare il fuoco sacro-herpes zoster- l'herpes labiale, le bruciature, le lombalgie, per togliere gli ossiuri, per la segnatura del "sangue" ed altre segnature ...'. [ Continua la lettura e/o iscriviti ... ]

-          Il terzo ingrediente è la presenza. Cerchiamo di essere presenti in ciò che stiamo facendo quando raccogliamo un’erba, la laviamo, la trasformiamo. Apprezziamone la consistenza e il profumo. Già così la sua energia inizia ad agire su di noi, e quando mesi dopo utilizzeremo la tisana, la tintura o l’oleolito che abbiamo preparato, ne riconosceremo l’energia che ci ricorderà quel momento di profonda connessione con la Natura.

-          Il quarto ingrediente è la connessione. Sentiamoci connessi alla natura, agli alberi e ai fili d’erba. Ascoltiamo le loro vibrazioni. Nelle nostre giornate che ci portano a vivere tra edifici, computer ed automobili, spesso ci dimentichiamo di questa connessione, e di conseguenza perdiamo la connessione con noi stessi. Non sentiamoci padroni di distruggere la natura per i nostri interessi, perché così facendo distruggiamo noi stessi. Possiamo raccoglierne con rispetto le piante e i fiori, che ci regalano la loro energia per sostenere il nostro cammino su questo pianeta. Dovremo cercare di restituire al pianeta una vibrazione il più possibile pura e amorevole come quella che abbiamo ricevuto dalle piante.

Continua a leggere: http://www.meravigliaviva.com/2014/05/come-raccogliere-le-erbe-spontanee.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Fertilizzanti naturali

Le bevande ottenute dalle piante officinali garantiscono effetti positivi sulla nostra salute. Gli stessi infusi sono utili per fertilizzare le piante dell'orto e del giardino. A partire dalle erbe o dalle parti di scarto di frutta e verdura potrete preparare degli infusi per fertilizzare le piante, sia sotto forma di vera e propria tisana che come macerati.

 

 

Li potrete spruzzare di tanto in tanto alla base delle vostre piante per fertilizzarle e favorire la crescita, in sostituzione dei prodotti comunemente in vendita.

Abbiamo raccolto per voi alcuni consigli adatti ad ottenere dei fertilizzanti naturali per orto e giardino.

1) Infuso alle alghe

 

Viene utilizzato prevalentemente da chi abita in zone di mare ed ha la possibilità di raccogliere delle alghe. Altrimenti è possibile acquistare dell'alga kelp. Versate le alghe in un secchio dopo averle risciacquate. Riempite il secchio d'acqua e lasciate riposare con il coperchio per due mesi. Otterrete un macerato da diluire in acqua e da spruzzare alla base delle piante per velocizzare lo sviluppo di fiori e frutti.

Leggi anche: Alghe: le diverse tipologie, le proprieta' e come utilizzarle

2) Infuso alle bucce di verdura

 

Riponete in un secchiello le bucce dei vostri ortaggi appena pelati. Coprite con acqua bollente e lasciate riposare per tutta la notte o fino a due giorni. Al mattino, scolate il tutto, filtrate e utilizzate il liquido ottenuto per innaffiare le piante. Scegliete soltanto scarti vegetali e non altri tipi di avanzi di cibo.

3) Infuso di equiseto

 

L'infuso di equiseto viene utilizzato sia come antifungino che per nutrire le piante dell'orto. Lo si prepara utilizzando dell'equiseto fresco o secco, proprio come se si trattasse di una normale tisana ottenuta per infusione. Si porta ad ebollizione un pentolino d'acqua, si aggiunge una piccola quantità di equiseto, si lascia riposare il tutto per 10-15 minuti e si filtra il preparato. Lo potrete utilizzare dopo averlo lasciato raffreddare. Clicca qui per saperne di più.

4) Infuso di ortica

 

L'infuso di ortica viene ottenuto per macerazione dell'intera pianta o delle sole foglie. Può essere utilizzato come fertilizzante, in particolar modo per piante come i pomodori. Come spiega il Forum di Agraria, si può diluire il macerato di ortica per impiegarlo come fertilizzante per le piantine dei pomodori a partire da 10 giorni dopo il trapianto. Si possono utilizzare anche le foglie fresche di ortica, da interrare nelle buche dove trasferirete le piantine.

Leggi anche: Come preparare il macerato di ortica per l'orto

5) Infuso al caffè

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
Notte di natale
24 DICEMBRE (a bOLOGNA)
LE SEGNATURE : L'ARTE DEL BENEDIRE

LA NOTTE DI NATALE DI OGNI ANNO LA NOSTRA ASSOCIAZIONE ORGANIZZA UNA SERATA CON FINI UMANITARI PER TRAMANDARE GLI INSEGNAMENTI DELLA NOSTRA TERRA CHE DESIDERIAMO NON VADANO PERDUTI ! Per imparare a segnare il fuoco sacro-herpes zoster- l'herpes labiale, le bruciature, le lombalgie, per togliere gli ossiuri, per la segnatura del "sangue" ed altre segnature ...'. [ Continua la lettura e/o iscriviti ... ]

Si tratta di uno dei numerosi usi alternativi del caffè. L'infuso al caffè per fertilizzare le piante viene ottenuto semplicemente versando un po' di caffè avanzato nell'acqua che utilizzerete per l'annaffiatura. In alternativa, potrete cospargere dei fondi di caffè attorno alle radici delle piante. Il rimedio è particolarmente adatto per le azalee, i mirtilli e i rododendri.

Leggi anche: 20 usi alternativi per il caffe'

6) Infuso di ortaggi

 

Conservate sempre l'acqua di cottura delle verdure che avrete portato ad ebollizione e che avrete lessato. Per utilizzarla per innaffiare e fertilizzare le piante, l'acqua di cottura non dovrà risultare salata. Se dovrete conservarla per le piante, dunque, non aggiungete sale e insaporite le verdure solo dopo la cottura. Nell'acqua rimarranno tutte le sostane benefiche che gli ortaggi avranno rilasciato. Fate raffreddare, diluite nell'innaffiatoio e utilizzate il liquido ottenuto come fertilizzante naturale per le piante dell'orto.

7) Infuso di camomilla

 

Il normale infuso di camomilla può essere utilizzato come fertilizzante per le piante attraverso la preparazione del compost. Infatti aggiungere dell'infuso di camomilla al compost formato semplicemente da terriccio e scarti alimentari permette di accelerare la decomposizione dei residui organici. In questo modo con scarti di cucina, terriccio e infuso di camomilla si ottiene un ottimo fertilizzante naturale.

8) Infuso di calendula

 

L'infuso di calendula è utile per rendere vigorose le piante dell'orto o coltivate in vaso. preparate sempre piccole quantità di infuso da utilizzare in breve tempo, spruzzandolo sul terreno alla base delle piante. Ad esempio, per 250 ml d'acqua bollente bastano 2 cucchiaini di calendula essiccata. Lasciate riposare per 10-15 minuti e fate raffreddare prima dell'utilizzo.

9) Infuso di tarassaco

 

L'infuso di tarassaco stimola la crescita delle piante e arricchisce il terreno. Versate due cucchiaini di tarassaco essiccato in una tazza d'acqua bollente. Lasciate in infusione per 10-15 minuti, filtrate e raffreddate. Spruzzate alla base delle piante in piccole quantità, come se si trattasse di un comune fertilizzante per l'orto.

10) Infuso alle bucce di banana

 

Le bucce di banana sono un rimedio naturale adatto a fertilizzare le rose. Tagliate a pezzetti una buccia di banana e versatela in un contenitore con spruzzino. Riempite d'acqua il flacone prescelto, tappate e lasciate riposare per due settimane. Così le bucce di banana potranno fermentare prima dell'utilizzo. Otterrete un fertilizzante naturale liquido da spruzzare di tanto in tanto alla base delle vostre rose per favorire la fioritura.

Leggi anche: 10 trucchi bizzarri da usare per orto e giardino

Conoscete altri rimedi naturali per fertilizzare le piante?

Marta Albè

http://www.greenme.it/abitare/orto-e-giardino/12401-fertilizzanti-naturali-infusi-piante

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

GRAVIDANZA : MODIFICAZIONI FISIOLOGICHE

La gravidanza è uno dei momenti più importanti nella vita della donna, caratterizzato da profondi cambiamenti non solo organici ma anche psicologici e del rapporto di coppia.

L'aumento dei livelli ormonali è il principale responsabile di questo adattamento indispensabile alla madre per nutrire il bambino, preparare il proprio corpo al travaglio-parto e al successivo allattamento. Tutti gli organi sono coinvolti in queste mutazioni fisiologiche che talvolta però possono accompagnarsi a problemi di salute o disagio per la donna.

 

1) PESO CORPOREO L'aspetto generale della donna si modifica essenzialmente per la ritenzione d'acqua ( Glossary Link edema) nei tessuti. E' considerato ideale in una donna normopeso un aumento di 11-12 Kg: 2 kg nelle prime 20 settimane e poi 400-500 gr alla settimana fino a termine. Molteplici sono però i fattori influenzanti: il peso prima del concepimento, il grado di edema, il metabolismo, la dieta, il vomito o la diarrea, la quantità di liquido amniotico e la grandezza del bambino. Schematicamente la distribuzione ideale del peso raggiunto a fine gravidanza è: muscoli e grasso 2,2 kg ; sangue e liquidi 2,5 kg, mammelle 900 gr, utero 900 gr, placenta 500-600 gr, liquido amniotico 900 gr, peso fetale 3000gr. I disturbi principali sono gonfiori a mani e piedi, per la ritenzione idrica (soprattutto nel III trimestre); emorroidi e Glossary Link varici vulvari, gambe indolenzite e tendenza alle varici per la compressione esercitata dal peso di utero e feto sul ritorno venoso.

2) SISTEMA CARDIO-CIRCOLATORIO Il lavoro maggiore richiesto per far fronte alle esigenze del feto determina un progressivo aumento della Glossary Link gittata sistolica (cioè del volume di sangue messo in circolo dal cuore ogni minuto). La frequenza cardiaca aumenta in media di 10-15 battiti/minuto. Mano a mano che l'utero aumenta di volume il diaframma si alza facendo ruotare il cuore verso l'avanti e a sinistra. Soggettivamente talvolta si possono lamentare delle aritmie (sensazione di un battito in più) o più raramente tachicardia. La pressione arteriosa rimane immodificata o si abbassa leggermente per la vasodilatazione periferica determinata dal progesterone che favorisce il flusso di sangue al feto, questo può talvolta causare svenimenti soprattutto in situazioni di prolungata stazione eretta o decubito dorsale. Si considera patologica una pressione minima maggiore di 90 mmHg e massima maggiore di 140 mmHg riscontrata a riposo in almeno due misurazioni successive.

3) SISTEMA EMOCOAGULATORIO La massa sanguigna, pur con ampie variabilità individuali, aumenta sensibilmente durante la gravidanza, in particolare si ha un incremento di circa il 50% (da 2500 ml a 4000 ml) della parte liquida (plasma) in cui è sospesa la componente cellulare (globuli rossi e bianchi) che ha un'espansione più limitata e lenta (circa il 30% in più). Questo meccanismo di emodiluizione fisiologica protegge la donna dall'emorragia del parto e rende meno viscoso il sangue, quindi in grado di passare più facilmente nei piccoli vasi placentari. I globuli rossi aumentano per fornire la maggior quantità di ossigeno richiesta dai tessuti materni e placentari, ma il maggior incremento del plasma ne determina agli esami di laboratorio una "apparente diminuzione", con valori di emoglobina che da circa 12 g/dl possono scendere a un minimo normale in gravidanza di 10,5 g/dl. In questo caso non è corretto parlare di Glossary Link anemia.

I globuli bianchi aumentano leggermente. Le piastrine rimangono stabili o lievemente diminuite. I fattori della coagulazione aumentano, determinando una riduzione del tempo coagulatorio, con effetto protettivo nei riguardi delle emorragie, ma con un lieve aumento del Glossary Link rischio trombotico.

 

4) APPARATO RESPIRATORIO Nella seconda metà della gravidanza l'utero sospinge in alto il diaframma e le escursioni respiratorie sono rese più difficili; si avrà un aumento della profondità dei singoli atti. Il tipo di respirazione diventa perlopiù costale, per cui sono più frequenti episodi di Glossary Link dispnea, specie sotto sforzo (per esempio difficoltà a salire le scale)

 

5) APPARATO URINARIO Si ha riduzione del tono e della Glossary Link peristalsi ureterale e vescicale (effetto del progesterone). L'uretere, specie quello di destra, viene dislocato lateralmente e compresso dall'utero; la vescica è spinta anteriormente in alto. Si verifica una dilatazione delle vie urinarie con difficoltà allo svuotamento e aumentato rischio di infezioni o coliche renali. Uno dei disturbi più frequenti è l'aumento della frequenza minzionale ( Glossary Link pollachiuria). La Glossary Link filtrazione glomerulare aumenta del 50% già alla 15 settimana, poi decresce e torna ai livelli normali alla terza settimana dopo il parto. Questo comporta un'aumentata escrezione urinaria di varie sostanze quali: il glucosio, gli aminoacidi, le vitamine idrosolubili, i farmaci. L'aumento della Glossary Link glicosuria (zucchero nelle urine) è fisiologico anche se un incremento eccessivo, deve far escludere una possibile infezione urinaria o un diabete. Gli Glossary Link estrogeni favoriscono invece la ritenzione di sodio e acqua che talora può dar luogo a edemi.

6) APPARATO GENITALE L'utero aumenta di volume soprattutto a livello del fondo. La cervice (o collo uterino) si ispessisce per aumento della vascolarizzazione e del contenuto di acqua, costituendo una barriera contro le infezioni grazie anche al muco denso che ne ostruisce il canale (il Glossary Link tappo mucoso). A gravidanza avanzata, in risposta alle aumentate contrazioni preparatorie indolori ( Glossary Link contrazioni di Braxton Hicks), la cervice va incontro ad un processo di "maturazione", diventando più molle e di consistenza pastosa. La vagina, per effetto degli estrogeni, è più elastica, quindi più facilmente dilatabile durante il parto e più vascolarizzata. Inoltre l'epitelio di rivestimento vaginale si ispessisce, con un cambiamento dell'ecosistema e un abbassamento del pH. Le secrezioni vaginali aumentano sono biancastre ( Glossary Link leucorrea) e se non associate a sintomi non devono destare preoccupazione. Il prurito è spesso correlato alla vasodilatazione con aumento della temperatura locale. E' consigliabile indossare indumenti ampi e di cotone.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
Notte di natale
24 DICEMBRE (a bOLOGNA)
LE SEGNATURE : L'ARTE DEL BENEDIRE

LA NOTTE DI NATALE DI OGNI ANNO LA NOSTRA ASSOCIAZIONE ORGANIZZA UNA SERATA CON FINI UMANITARI PER TRAMANDARE GLI INSEGNAMENTI DELLA NOSTRA TERRA CHE DESIDERIAMO NON VADANO PERDUTI ! Per imparare a segnare il fuoco sacro-herpes zoster- l'herpes labiale, le bruciature, le lombalgie, per togliere gli ossiuri, per la segnatura del "sangue" ed altre segnature ...'. [ Continua la lettura e/o iscriviti ... ]

7) APPARATO GASTROINTESTINALE La crescita dell'utero verso destra spinge lo stomaco e le anse intestinali in alto e a sinistra. Per effetto del progesterone vi è una riduzione del tono muscolare di stomaco, esofago, colecisti e di tutto l'intestino. Questo comporta un rallentamento dello svuotamento gastrico e intestinale che se da un lato massimizza l'assorbimento di nutrienti dall'altro è responsabile di disturbi come difficoltà digestiva, bruciore gastrico (per reflusso di acidi verso l'esofago), nausea o stipsi.

Le gengive talora si presentano edematose, con facile tendenza a infiammazioni e al sanguinamento.

La salivazione è normale; ciononostante, viene riferita da molte donne la sensazione soggettiva di ipersalivazione ( Glossary Link scialorrea), dovuta in realtà ad una maggiore difficoltà a deglutire.

 

8) SISTEMA ENDOCRINO La Tiroide e le paratiroidi, il surrene e l' Glossary Link ipofisi aumentano di volume e risultano modicamente iperfunzionanti, si verifica così un incremento dei livelli ematici di alcuni ormoni fondamentali per regolare il metabolismo e il riassorbimento di determinate sostanze.

 

grav02.jpg9) SISTEMA NERVOSO Il nostro cervello è più ricettivo in gravidanza ed è influenzato anche dell'ambiente circostante: paura, preoccupazione e senso di colpa sono malesseri diffusi nella maggior parte delle donne, in particolare nei primi tre mesi e nelle ultime settimane di gravidanza. La labilità emozionale (effetto del progesterone), può associarsi a uno stato di ansia e ambivalenza affettiva, amore/rifiuto, nei riguardi del bambino. Il secondo trimestre è caratterizzato da una stabilizzazione emozionale: la donna dimostra fiducia in se stessa e attivismo. Nel terzo trimestre compare spesso un certo grado di apatia, svogliatezza, affaticamento.

 

10) CUTE E APPARATO MUSCOLO-SCHELETRICO A livello cutaneo aumenta la pigmentazione. Alcune sviluppano macchie sul volto, il cosiddetto Glossary Link cloasma. o una linea pigmentata ( Glossary Link linea nigra) che dal pube va all'ombelico. Anche l'areola del capezzolo è coinvolta: in preparazione all'allattamento la deposizione di melanina la irrobustisce. Man mano che la gravidanza procede si verifica lo stiramento dello strato di collagene della cute a livello mammario e addominale. In alcune donne le aree di massimo stiramento si assottigliano ed appaiono delle linee rosse, le "smagliature". Spesso si sente più caldo per effetto del progesterone che aumenta la temperatura corporea di circa 0.5°C e la vasodilatazione. I legamenti più lassi e il cambiamento del centro di gravità con alterazione della postura possono accompagnarsi a disturbi come lombosciatalgia, dolori intercostali e pubalgia. Un'attività fisica regolare, il cambiamento frequente della posizione, l'uso di scarpe comode con tacco basso e il limitato aumento di peso migliorano o prevengono questi disturbi.

FONTE :

http://www.iltuouniversodonna.it/home2/index.php/gravidanza/62-le-modificazioni-fisiologiche-della-gravidanza.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

MESTRUAZIONI : come spiegare le mestruazioni alle proprie figlie

Non è facile parlare con i figli di sessualità e lo è ancor meno affrontare l'argomento del primo ciclo mestruale. Bisogna farlo con parole semplici, rassicuranti ma esaustive. Non sarà facile spiegare in cosa consiste quella tortura fisica e psicologica che scandisce ogni mese della vita di tutte le donne: il ciclo mestruale. La cosa complicata è affrontare questo argomento così delicato in una fase esistenziale di equilibrio psicologico ed emotivo precario come l'adolescenza.

 

Ogni ragazzina, in questa fase della sua vita oscilla tra la voglia di usare ancora la sua immagine di bambina e il bisogno di essere trattata come un'adulta. La dottoressa Federica Zanetto, pediatra dell'ACP, Associazione Culturale Pediatri spiega che quando si decide di parlare di questa trasformazione verso il mondo adulto e in particolare di mestruazioni e sessualità, bisogna rivolgersi a lei come a una persona che sta crescendo. Bisogna inoltre accettare il fatto che sia lei a decidere quando e di quali aspetti si sente di parlare.

 

menarca

L'argomento non dovrebbe essere affrontato con lunghi discorsi o come delle raccomandazioni, ma a piccole tappe, con semplicità e chiarezza, e come un aspetto importante dello sviluppo, di cui poi parlare regolarmente. Le regole per affrontare questo discorso spinoso sono: delicatezza, gradualità, rispetto per i tempi e i modi della bimba.

 

Un altro interrogativo è su quale sia l'età giusta per affrontare il discorso. Secondo la dottoressa Emanuela Iacchia, Psicologa e Psicoterapeuta dell'età evolutiva l'età indicata è 8-9 anni, nel momento della pre-adolescenza, della curiosità e della scoperta. La cosa fondamentale e necessaria è che il genitore abbia già in qualche maniera affrontato l'argomento della sessualità, accennando alla fisiologia del corpo femminile e maschile e al modo in cui vengono concepiti e nascono i bambini.

 

A questi discorsi può far seguito, dopo non molto, un secondo approccio in cui si prepara la bambina alla prima mestruazione. Non bisogna aspettare troppo però: oggi le ragazzine si sviluppano molto presto e per un avvento del genere serve una preparazione d'anticipo.

 

Ci si domanda anche chi è la persona che deve affrontare con la bambina questo discorso: naturalmente la mamma che ha la sensibilità femminile e la conoscenza del corpo della figlia necessarie per affrontare un argomento così intimo.Parlare di questo con la mamma inoltre può spianare la strada per un rapporto di confidenza e intimità che permetterà di trattare senza pudore altri argomenti scottanti (i rapporti sessuali o la contraccezione).

 

L'apertra da parte della mamma è fondamentale, in caso contrario il pericolo è che l'adolescente confusa e debole cada vittima dell'informazione approssimativa dei mass media o delle amiche più grandi. Le parole da usare sono molto importanti e il messaggio-chiave che la mamma deve trasmettere è: normalità. Il corpo femminile è così perfetto che ogni mese si prepara come un nido ad accogliere una nuova creatura.

 

Ogni mese questo nido si rompe, e solo quando la bambina sarà donna e pronta per diventare mamma, il nido si riempirà. La gravidanza è un evento che avverrà da adulta, all'interno di un progetto d'amore, ma già oggi è in preparazione. Se a queste rivelazioni segue un vero e proprio blocco psicologico, sappiate che è normale e frequentissimo: è il timore di crescere.

 

Sta alla sensibilità della mamma far capire che crescere non deve far paura. Si deve far capire alla bambina che la mamma capisce il suo disagio, ma spiegarle che questa è la vita e bisogna accettarla. Accogliendo la paura come esperienza inevitabile e che si può condividere e superare. In questa delicata fase di passaggio è importante che le madri parlino alle proprie figlie dello sviluppo femminile prima all'evento del menarca, così che la bambina non sarà presa alla sprovvista conoscendo già il funzionamento del suo corpo.

 

E' importante preparare la bambina in modo da rendere l'evento emotivamente importante ma non sconvolgente. Parlare del primo ciclo mestruale con le bambine molto tempo prima della sua comparsa serve a dare una risposta a quei dubbi o timori che potrebbero presentarsi. Sottolinearne la normalità del ciclo mestruale eviterà l' angoscia e l' insicurezza che potrebbe creare una situazione del tutto sconosciuta sino a quel momento.

 

Anche se le ragazze parlano di questi cambiamenti con le loro coetanee è importante che le madri spieghino in maniera semplice cos' è il ciclo mestruale, a cosa serve e le regole d' igiene da seguire. Il menarca, ma più in generale la crescita della propria figlia deve essere vissuta in famiglia come un evento naturale, dandogli la giusta importanza. Vietato non parlarne dell'argomento, ma allo stesso tempo non bisogna caricare questo momento di eccessive ansie e timori facendolo diventare un problema.

 

http://www.mammedomani.it/donna/articoli/4344-come-spiegare-le-mestruazioni-alle-proprie-figlie.html

 

----------------

 

LA PRIMA MESTRUAZIONE: INIZIA UNA NUOVA FASE DELLA VITA

 

Il termine medico è “ Glossary Link menarca” e fa un pò impressione perché sembra quasi una malattia. Invece, altro non è che il momento in cui compare la prima mestruazione. Insomma, quella data che da sempre segna l’uscita definitiva dall’infanzia.

Gli studi hanno evidenziato che nei Paesi occidentali si sta verificando un continuo anticipo del menarca. Basti pensare che era attorno ai 17 anni agli inizi del Novecento e che negli ultimi cento anni l’età si è abbassata fino agli attuali 11-12 anni. Inoltre c’è un aumento della frequenza dei casi precoci prima dei 10 anni. Sul motivo di questo anticipo non ci sono ancora certezze scientifiche, ma si sa per certo che hanno un ruolo scatenante alcuni fattori.

 

Perché la prima mestruazione arriva sempre prima….

Un ruolo più che certo è dato dai chili di troppo, perché il tessuto adiposo produce un ormone, la leptina, che è uno dei fattori importanti nel dare il via alla maturazione sessuale. C'è poi una predisposizione familiare, cioè è più facile che la pubertà anticipi se ci sono dei precedenti casi in famiglia.

Infine pare che contribuisca ad anticipare i tempi della prima mestruazione la presenza nell'ambiente e nell'alimentazione di xenoestrogeni. Sono tutte quelle sostanze esterne ed estranee all'organismo che hanno la capacità di comportarsi come gli ormoni Glossary Link estrogeni e che di conseguenza hanno un influsso nel determinare la maturità sessuale. Le sostanze incriminate sono alcuni coloranti, conservanti e additivi.

 

 

E perché arrivano “dopo”

Altre volte invece il menarca compare tardi, tra i 16 e i 18 anni. E’una situazione abbastanza frequente che non deve allarmare perchégeneralmente non è legata a una malattia. Nella maggioranza dei casiinfatti dipende da una predisposizione familiare e cioè la mamma o lanonna a loro volta hanno avuto una pubertà tardiva.

Inoltre può capitare più spesso nelle bambine che fanno un’attivitàfisica intensa, di tipo agonistico, o che seguono regimi alimentarisquilibrati. Ambedue queste situazioni hanno un influsso sugli ormoni.

 

I segnali da non trascurare

Che sia regolare, precoce, oppure ritardato, il menarca viene sempreanticipato da alcuni segnali. Iniziano più o meno nei due anni cheprecedono la comparsa della prima mestruazione e segnalano l’iniziodella pubertà. Non vanno sottovalutati, anche perché sono l’occasioneper preparare la propria piccola ed evitare che le prime mestruazioniabbiano un impatto negativo a livello psicologico. Sono:

- crescita della peluria al pube e alle ascelle

- modificazione dell'aspetto dei capezzoli e comparsa del seno

- cambiamento dell'odore del sudore che diventa acre

- aumento di peso e della statura

 

Che cosa fare

L’ideale è evitare di concentrare troppo l’attenzione sul momento,oppure al contrario di ignorarlo completamente. Quello che deve essereben chiaro, infatti, è che le mestruazioni sono una fase del tuttonaturale. La ragazzina non deve pensare di essere un’invalida in “quei”giorni. Può andare in palestra, uscire, insomma, comportarsi comesempre.

Che cosa fare allora in pratica?

Spiegare nella maniera più semplice possibile che cosa succedenell’organismo tra una mestruazione e l’altra. Serve anche per farcapire alla bimba che a partire da questo momento, benché all’inizionon sempre le mestruazioni siano regolari, è possibile una gravidanza.

Deve sapere che il flusso non è sempre uguale e che inoltre quellodella propria amica sarà sicuramente differente. Le va quindi spiegatoche può durare da tre a otto giorni, può essere più o meno abbondante epiù o meno doloroso. Per quanto riguarda in particolare i dolori, èbene che sappia che, se sono difficili da sopportare, ne deve parlarecol medico. A volte infatti si risolvono con un antidolorifico, altrevolte invece nascondono una malattia come l’endometriosi.

Insegnarle la “gestione” pratica delle mestruazioni. Gli assorbentiideali sono quelli in cotone anallergici per ridurre il rischio diirritazioni e allergie. Vanno cambiati ogni due, tre ore circa. Civuole anche più cura per quanto riguarda l’igiene intima. Mattina esera è bene utilizzare un detergente delicato. E se la ragazzina ha iltimore di sentirsi “sporca” durante il giorno, lasciarle portare con séun detergente intimo in schiuma che può utilizzare senz’acqua.

Infine, abituarla a segnare sul calendario della sua agenda la data del primo giorno di flusso.

 

Quando ci vuole il medico

Quando l'anticipo dell'età della pubertà è lieve non c'è dapreoccuparsi, anche se è sempre meglio parlarne al proprio pediatra. Difronte invece ai primi segni di una pubertà precoce, è consigliabileper i genitori portare la propria figlia dal pediatra per una visita dicontrollo. E’ importante anche per valutare insieme il tipo dialimentazione che sta seguendo la bambina e se è il caso di integrarlacon dei supplementi. Il colloquio con il pediatra è poi fondamentalesempre per cogliere quei segnali anche lievi di disagio psicologico chepossono manifestarsi proprio con il menarca. Questo perché per moltebambine le prime mestruazioni vengono vissute in modo amplificato comel’ingresso nella vita dei “grandi”.

http://www.iltuouniversodonna.it/home2/index.php/archivio-argomenti/436-la-prima-mestruazione-inizia-una-nuova-fase-della-vita.html

 

-------------------

 

Le prime mestruazioni: sintomi e consigli

Sintomi prime mestruazioni

Sintomi prime mestruazioni

Se siete capitate su questa pagina probabilmente avete tra i 10 e i 16 anni, oppure siete mamme di una figlia di quell’età.

Le prime mestruazioni o “menarca” compaiono durante la pubertà, tra gli ultimi anni delle elementari, le medie e i primi anni delle scuole superiori.

 

Per quanto l’argomento non sia più tabù come un tempo, può provocare preoccupazioni e imbarazzo, perchè contrassegna il passaggio fondamentale nello sviluppo fisico di una donna, con tutte le conseguenze psicologiche che questo implica. “E’ diventata una signorina”, “non è ancora una signorina”: quanto imbarazzano possono provocare affermazioni di questo genere? Ci si sente diverse: diverse dalle compagne di classe che si scambiano consigli sugli assorbenti e occhiate di intesa “sulle loro cose” (loro e non tue!, pensi tu); diverse dalle amiche che di mestruazioni magari non hanno ancora sentito parlare, mentre voi dovete fare i conti con mal di pancia e paura di sporcarvi i vestiti. Diverse da come si era prima, perchè il nostro corpo sta rapidamente cambiando.

Niente paura! Siamo tutte uguali, almeno in questo senso, quello che cambia è l’età in cui avvengono certi cambiamenti, che invece può variare da persona a persona. Inoltre la comparsa delle mestruazioni è segno che il nostro corpo funziona correttamente e che è entrato nel periodo fertile, cioè che è pronto per la riproduzione, anche se questo non significa affatto che sia il momento per rimanere incinta.

 

Cosa accade esattamente al nostro corpo quando compaiono mestruazioni? Nel corpo di una donna in età fertile, la mucosa che ricopre la cavità uterina, l’endometrio, subisce delle modificazioni periodiche allo scopo di preparare la mucosa stessa all’impianto dell’ovulo fecondato. Quando la fecondazione non avviene l’endometrio si sfalda provocando il sanguinamento mestruale.

 

Come si annuanciano le prime mestruazioni? Anche in questo caso non esiste una regola: a partire da alcuni mesi prima possono comparire delle perdite biancastre e alcuni giorni prima si può sentire dolore alla pancia o tensione al seno, ma alcune ragazze non hanno nessun tipo di “sintomo” e si ritrovano semplicemente le mutande sporche di macchioline rosse o scure. Se temete di sporcarvi, magari proprio mentre siete a scuola, sappiate che di solito le prime mestruazioni sono di entità lieve e in ogni caso vi sentirete più tranquille se porterete nella borsa un assorbente.

Dopo le prime mestruazioni è possibile che passino dei mesi prima che ricompaiano e normalmente occorrono 1-2 anni prima che si regolarizzino, cioè che compaiano regolarmente ogni 28 giorni circa. Il dialogo tra genitori è figli è importante in questo periodo: ricordate che anche le vostre mamme hanno attraversato questa fase e che quindi possono darvi preziosi consigli sull’igiene intima e su come affrontare eventuali disagi.

 

A proposito di mamme. Avete osservato in vostra figlia i segni della pubertà (comparsa del seno e dei peli pubici) in aticipo rispetto a quento vi aspettavate? Innanzitutto considerate che alcuni studi hanno rilevato un abbassamento dell’età del menarca negli ultimi decenni, perciò oggi se una bambina ha le prime mestruazioni a 10/11 anni è del tutto normale. Se i segni di sviluppo sessuale si manifestano quando la bambina è prima degli otto anni si può parlare di pubertà anticipata, che probabilemente condurrà a un menarca anticipato: questo fenomeno può essere determinato da numerosi fattori, tra cui per esempio il sovrappeso: il tessuto adiposo infatti produce un ormone, la leptina, che è un dei fattori che concorrono all’avvio della maturazione sessuale. Secondo alcune ricerche anche l’assunzione di certe sostante come coloranti, conservanti e additivi possono anticipare la comparsa delle mestruazioni. Viceversa in ragazze sottopeso o che svolgono un’intensa attività fisica le prime mestruazioni possono comparire in ritardo rispetto all’età media. In entrambi i casi si consiglia di rivolgersi al pediatra (nel caso in cui la bambina sia piccola) o al dietologo, senza la pretesa di posticipare o anticipare un evento che deve obbedire necessariamente ai ritmi naturali del corpo, ma con lo scopo di apprendere comportamenti alimentari corretti anche nell’ottica di un armonico sviluppo sessuale.

http://mestruazioni.info/prime-mestruazioni/sintomi-consigli-prime-mestruazioni/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

PAESAGGI MERAVIGLIOSI

Visitate questo sito per vedere immagini spettacolari :

http://www.airpano.com/360Degree-VirtualTour.php?3D=Brasil-Argentina-Iguazu-Falls-2012

 

http://www.airpano.com/360Degree-VirtualTour.php?3D=Brasil-Argentina-Iguazu-Falls-2012

 

Victoria Falls, Zambia . Venezuela, Surroundings of Angel Falls, Venezuela . Angel falls, Venezuela . Kalyan Minaret, Bukhara, Uzbekistan . Miami, USA . Las Vegas, USA . Lake Powell, USA . Manhattan, New York, USA . Golden Gate Bridge, San Francisco, USA . Millennium UN Plaza Hotel, New York, USA . Oahu, Hawaii, USA . Las Vegas, Nevada, USA . Millennium UN Plaza Hotel, New York, USA . Golden Gate Bridge, USA . Statue of Liberty, New York, USA . Manhattan, New York, USA . Hollywood, California, USA . San Juan and Colorado rivers, USA . Goosenecks, Utah, USA . Mono Lake, California, USA . Millennium UN Plaza Hotel, New York, USA . Chicago, Illinois, USA . Los Angeles, California, USA . Kiev, Ukraine . Ay-Petri, Ukraine . Dubai, UAE . Dubai, Islands, UAE . Palm Jumeirah, Dubai, UAE . Bangkok, Thailand . Sankt-Moritz, Switzerland . Cape Good Hope, South Africa . Cape-Town, South Africa . Moscow, MSU, Russia . Moscow, Kremlin, Bolotnaya Square , Russia . Moscow, Russia . Moscow Kremlin, Russia . 55.748765;37.540841, Russia . Moscow City, Russia . Kremlin, Moscow, Russia . Moscow City, Russia . Trinity Lavra of Sait Sergius, Russia . Saint-Petersburg, Russia . New Jerusalem Monastery, Russia . Saint Petersburg, Russia . Novodevichy Convent. Moscow, Russia . Ramenki,Moscow, Russia . MKAD, Moscow, Russia . Moscow, Russia . Moscow, Russia . Krokus Expo Center, Moscow, Russia . Moscow Region, Russia . Moeraki Boulders, New Zealand . Fiordland, New Zealand . Nepal, Nepal . Maldives, Maldives . Kuala-Lumpur, Malaysia . Grimsvotn, Iceland . Amsterdam, Holland . Neuschwanstein Castle, Germany . Egyptian Pyramids, Egypt . Hong Kong, China . The Iguassu Falls, Brazil . Twelve Apostles Marine National Park, Australia . Sydney, Australia . Buenos Aires, Argentina . Egyptian Pyramids, Egypt

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

1 3 4 5 ...6 7