Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Vademecum vacanze al mare : problemi e soluzioni con l'omeopatia

Hai prenotato volo e albergo, comprato costumi e abiti leggeri e sei pronta a partire per il mare? Bene, ma oltre a creme solari e doposole, ci sono anche altre protezioni da considerare per la tua pelle. Ovvero rimedi omeopatici che schermano corpo e viso dagli effetti nocivi dei raggi UVA/UVB o che ovviano a punture di insetti, meduse, dermatiti, etc... D.it ha consultato a questo proposito il dottor Ruggero Cappello, medico chirurgo e docente di omeopatia presso la Scuola di Medicina bioterapica per medici e farmacisti e docente di Medicina non convenzionale presso Uted, Università della terza Età e del Tempo Disponibile, in provincia di Trento.

Può darci qualche regola generale da seguire in spiaggia durante i “bagni di sole”?
Come tutti sanno, ma pochi fanno, bisogna evitare le ore dalle 12 alle 16, ma abbronzarsi in modo progressivo, bere molta acqua a temperatura ambiente, mangiare leggero con tanta verdura e frutta rossa contenente la vitamina A. Un eccesso di abbronzatura causa un precoce invecchiamento della pelle, indipendentemente che si abbia la carnagione chiara o scura.

Quali sono i farmaci omeopatici adatti alle persone molto chiare di carnagione?
Questa tipologia di pelle è più soggetta a colpi di calore ed eritemi solari. Si può ovviare con Belladonna a pelle arrossata, gonfia e dolorante, anche in caso di mal di testa di tipo pulsante per eccessiva esposizione al sole. Nella fase acuta, invece, con presenza di febbre si può ricorrere ad Aconitum.

E chi invece ha la pelle olivastra?
Le persone con la carnagione scura difficilmente si scottano, ma possono essere soggette alla comparsa di macchie che si può prevenire assumendo Sepia. Per chi ha la pelle secca, inoltre, c'è Cedro del Libano, per quella umida Hulmus Campestris e in generale consiglio sempre Belladonna come trattamento doposole.

Cosa suggerisce a chi proprio non sopporta il caldo ed è a rischio eritemi solari?
Chi è insofferente al sole dovrebbe assumere Natrum Carbonicum, utile anche alle donne in menopausa che hanno spesso le vampate. Riguardo, invece, agli eritemi solari consiglio Apis: da prendere anche in via preventiva a partire da 3-4 giorni prima dell'arrivo al mare ed è particolarmente indicato per i bambini che hanno la pelle molto delicata e sensibile. Se l'eritema evolve in eruzioni di tipo vescicoloso (con acqua) Ad Apis si deve aggiungere Cantaris.

E come possiamo contrastare le punture d'insetti e di meduse? Contro le punture di zanzara c'è Apis, trattamento per via orale, utile anche in fase preventiva: si può cominiciare ad assumerlo 2-3 giorni prima della partenza e si può proseguire durante la vacanza, poiché funge da agente repellente delle zanzare, sia negli adulti sia nei bambini. Chi, invece, è soggetto a punture di insetti che tendono a quadri infiammatori più gravi può ricorrere a Caladium per ridurre la reattività alla puntura d'insetto, desensibilizzando la zona cutanea interessata. Se la puntura d'insetto provoca prurito consiglio Urtica, ideale anche per le punture di medusa associate a dolore e bruciore.

È facile in piscina o in palestra contrarre verruche e per chi corre d'estate anche dermatiti (“piede d'atleta”) per il caldo, cosa fare in questi casi?
Se la verruca si forma sulla pianta del piede o sul palmo della mano con aspetto di lesione dermatologica di consistenza dura si può prendere Antimonium Crudum e Tuya. Se, invece, la verruca è vicina all'unghia ci vuole Graphites, se è sotto l'unghia Causticum. Inoltre, a chi pratica sport con scarpe da ginnastica d'estate, può soffrire del “piede d'atleta”, ovvero una dermatite tra un dito e l'altro a causa del sudore: il rimedio in questo caso è Cilicia.

Per quanto riguarda, infine, i problemi di stomaco che si possono avere viaggiando in paesi con un'alimentazione diversa dalla nostra, dove l'igiene scarseggia, cosa si deve fare?
Si può già cominciare a ingerire, due settimane prima della partenza, Vaccinum Vitis Idaea, per migliorare la funzionalità digestiva e potenziare il sistema immunitario intestinale. A chi ha l'intestino ancora in disordine, a causa di antibiotici precedentemente presi, consiglio Rosa Canina; e da portare in vacanza Arsenicum Album per le tossoinfezioni intestinali da alimentari mal conservati. Importante, infine, nei paesi esotici evitare di bere bevande con il ghiaccio, perché non si sa se l'acqua sia quella della bottiglia. Per problemi di cistite, invece, c'è Cantaris.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]


http://d.repubblica.it/beauty/2013/06/24/news/omeopatia_vacanze-1711970/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Ancora nessun commento ...
Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Entra ora !