Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


STUDIO DEI BENEFICI DEL REIKI IN OSPEDALE

Studio sul Reiki presso l'Ospedale Ramón y Cajal, Madrid, con la collaborazione della Associazione Alaia, presentato al XII Congresso della Società Spagnola di Oncology Nursing 3 al 6 giugno 2009 a Santiago de Compostela

Testo tradotto automaticamente dal sito http://www.alaia-duelo.com/blog/estudio-de-los-beneficios-de-la-aplicacion-de-la-terapia-reiki-en-pacientes-oncohematologicos-2/

Muela Maza Cristina Beatriz Lozano Chao. Servizio di Ematologia.

Ramón y Cajal Hospital dell'Università di Madrid

 

INTRODUZIONE

Nell'estate del 2003, attraverso una unità di infermiere Marrow Transplant (utmo) Ramón y Cajal Hospital di Madrid, è venuto un Master Reiki offerta per dare questa tecnica ai pazienti. Dopo la ricerca della letteratura sulla tecnica e il suo impiego in altri ospedali, e ottenere l'autorizzazione del medico di servizio, ha cominciato a essere applicato a quei pazienti che sarebbero maggiormente beneficiato e / o sono stati più ricettivi ad esso. Diversi pazienti inviate lettere di ringraziamento, mettendo in evidenza la dedizione di questo maestro di Reiki e sottolineando il vantaggio di questa applicazione nel processo di cura del paziente. Poco dopo ALAIA Association (Associazione per l'aiuto ai malati di Graves e lutto) si mise in contatto con il Servizio mostrando interesse ad andare in un pianificato e ordinato per amministrare Reiki ai pazienti che volevano. Hanno presentato il loro programma di Servizio cura del paziente, inquadrando l'applicazione del Reiki all'interno dell'accordo di collaborazione con l'ospedale. Dal 2004 Alaïa volontari dell'Associazione offrono Reiki ai pazienti ammessi ai servizi di Ematologia e utmo dal 2007 al reparto di oncologia e dall'estate del 2008, il Dipartimento di Pediatria. I pazienti che stanno offrendo loro due volte a settimana (Martedì e Giovedi) e ogni seduta dura circa 20 minuti.

 

Come infermiere, crediamo nell'importanza di esaurire tutte le vie possibili per i pazienti al fine di garantire la migliore qualità di vita, e gli effetti nocivi più bassi. Reiki è un buon esempio di aiutare le persone con malattie tumorali, che anche se non raggiunto gli effetti desiderati, sappiamo che non rischia di pregiudicare o rappresenterebbe un ulteriore problema per la salute.

 

E 'stato dimostrato in diversi studi l'efficacia di terapie complementari applicate all'assistenza sanitaria per le persone, migliorando il benessere dei pazienti e delle loro famiglie (1). Nella cura del cancro è molto difficile da raggiungere il benessere dell'individuo, i pazienti si lamentano spesso di dolore, nausea e vomito, ansia, disturbi del sonno ... Questi problemi possono influenzare i parametri come la pressione arteriosa, frequenza cardiaca, respirazione, ecc ., inducendo maggiore disagio per il paziente (2, 3). Pertanto, riteniamo che il Reiki è un metodo per raggiungere questo bene, o almeno a contribuire.

 

Soggettivamente, abbiamo trovato che i pazienti di cura richiedere questa terapia in una grande maggioranza e positivo loro effetti, da qui il nostro interesse a sviluppare un programma di ricerca a dimostrare i benefici dell'utilizzo di terapia Reiki e livello oncohematologic della loro soddisfazione con la tecnica.

 

Si noti la poca letteratura disponibile su questo argomento e anche se ci sono sempre più studi che dimostrano l'efficacia di terapie complementari come più attenzione nella cura della salute, le persone non sono abbastanza sicuri in queste nuove terapie.

 

È importante che si sta cercando e innovando su nuove terapie per il sollievo dei segni e dei sintomi derivanti da malattia oncologica e promuovere così il benessere delle persone che, dopo tutto, sono l'asse principale su cui gira la nostra professione.

 

In conclusione, per dire che l'approccio deve essere malati di cancro olistici e raggiungere l'obiettivo di assicurare il massimo comfort possibile (4). E per questo ci si avvarrà dei benefici del Reiki nel campo della salute e della guarigione (5, 6).

 

OBIETTIVI

- Conoscere il grado di accettazione della terapia Reiki per i malati di cancro.

- Descrivere la percezione dei pazienti con tumore trattati con il Reiki.

- Valutare il livello di soddisfazione dei pazienti ricoverati in ematologia e utmo Ramón y Cajal Hospital di Madrid con la terapia Reiki.

 

M ATERIALE E METODI

Essi hanno condotto uno studio trasversale.

Il campo di studio erano Ricovero Unità utmo Ematologia e Ramón y Cajal Hospital di Madrid. E i soggetti studiati pazienti ricoverati oncohematological unità di degenza citati.

 

Ha distribuito un questionario di auto-progettato con 38 domande, di cui 35 sono state chiuse con risposte multiple, dicotomiche o Likert, e 3 domande aperte. Il questionario era costituito da tre blocchi principali: uno con le variabili socio-demografiche (età, sesso), altre variabili culturali (familiarità di pazienti con terapie complementari) e il terzo blocco sulla terapia Reiki (informazioni ricevute, la soddisfazione con la terapia e terapeuta sensazioni percepite, sintomi alleviati e utilizzare in altri ospedali).

La raccolta dei questionari è stata condotta durante i nove mesi tra maggio 2008 e gennaio 2009. Essi sono forniti in un auto-somministrato a tutti i pazienti al momento del ricovero per le unità di studio che richiedono la loro cooperazione. Allo stesso tempo informando loro una terapia illustrativo. I questionari sono stati raccolti prima della dimissione.

Per il trattamento dei dati è stato utilizzato SPSS 15.0 con il supporto dell'Unità di Biostatistica. Le variabili qualitative sono state espresse come frequenze assolute e relative e variabili continue come gamma mediana e interquartile (IR).

 

RISULTATI

 

175 pazienti sono stati ricoverati nel periodo di tempo segnato, di cui 56 sono stati riammissioni, in modo che il campione ha incluso 119 pazienti per nuove entrate. A conclusione di raccolta dati, sono stati ottenuti 50 questionari. La ragione per ottenere solo 50 questionari, nonostante che il campione ha incluso 119 pazienti è la scarsa condizione di questi, oltre ai exitus prodotte in unità di Ematologia e trapianto di midollo osseo.

Dei 50 questionari raccolti, il 46% erano donne e 53,2% uomini. L'età media era di 59 anni (RI 68-43), di età più giovane essendo pari al 17 e 84 il più alto.

Il 60% dei pazienti era stato ricoverato tra 1 e 20 giorni, il 25% tra 21 e 30 giorni, e il 15% oltre i 30 giorni. Visite ricevute sempre 65,3% e il 24,5% quasi sempre.

63,3% crede nell'efficacia delle terapie complementari e il 34% del totale del campione ritiene che queste terapie a volte accompagnano la medicina tradizionale, aumentando i suoi effetti. Terapia Risate Terapia era noto per il 46%, anche se tutte le terapie di cui erano noti: Reiki (38%), aromaterapia (33%), la terapia termica (34%) e Colorterapia (10%).

In quasi tutti gli intervistati sono stati distribuiti la brochure della terapia (85,4%) e ha spiegato quello che stava per essere (91,5%), la terapia personale delle forze è stato identificato in 91 , 7% dei casi da parte dei pazienti. 100% sono stati soddisfatti con il loro trattamento da parte del terapeuta.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

L'8% dei pazienti non ha accettato il Reiki. La maggior parte di essi (71,1%) hanno ricevuto tra 1 e 5 sessioni durante il ricovero, corrispondente al 17,8% che ha ricevuto tra 6 e 10 sedute, 2,2% tra 11 e 15 sessioni e 8,9% più di 15 sessioni. Le sensazioni provate sono state: il calore (65,8%), il rilassamento muscolare (61,5%), il sonno (31,6%), ansia ridotta (30%) e un miglioramento dell'umore (30%).

Il 35,7% ha riferito di aver dolore riferito quasi sempre (23,1%) e lunga (23,1%). E il 44,7% ha riferito l'ansia e / o tensione muscolare, sperimentando sollievo ansia che quasi sempre (36%) o sempre (24%).

 

Hanno affermato di avere problemi di sonno 35,6%. Il 42,4% del totale prendere qualsiasi farmaco di sonno. Dopo aver ricevuto Reiki 48,3% ha riferito dormire meglio.

 

Al 70,8%, era cosa molto buona offerta Reiki in ospedale, 97,9% dicendo che dovrebbe essere esteso ad altri servizi / ospedali e incorporarlo come complemento al trattamento medico (89,1%). Un 93,2% ripeteva, essendo soddisfatti (46,7%) o molto soddisfatto (44,4%).

 

DISCUSSIONE

 

I risultati mostrano che sempre più persone conoscono terapie complementari e sono accettati nella cura della salute delle persone.

Attraverso l'uso di terapie complementari come Reiki molti pazienti hanno alleviato alcuni dei sintomi. A supporto di questa ipotesi sono i risultati di una revisione di tutti gli studi randomizzati controllati e quasi tocco terapeutico (7). Esso menziona l'efficacia del tocco terapeutico nel trattamento di ansia, stato in risposta al ricovero ospedaliero e le procedure utilizzate per la stessa, ma evidenzia anche la mancanza di ricerca su questo argomento. Un altro studio (8, 9) mostra l'influenza su ansia Reiki misurata dal State Trait Anxiety Inventory (STAI) e livelli di cortisolo e pazienti IgA. Nel nostro sondaggio, il 44,7% ha riferito di ansia e / o tensione muscolare, sperimentando sollievo ansia che sempre e quasi sempre dopo aver ricevuto Reiki. Tuttavia, non può essere oggettivato che sollievo è stato dura da 50% ha dichiarato che erano stati, mentre il restante 50% ha rifiutato. Lo studio condotto presso l'Ospedale Duran e Reynals della Catalogna (10) coincide con i nostri risultati in termini di miglioramento di riposo e relax a induzione.

 

Il 48,3% ha riferito di dormire meglio dato che stavo ricevendo Reiki, ma è inaffidabile e che il 42,4% dei soggetti ha preso alcun farmaco per il sonno.

Nessun cambiamento significativo sono stati osservati nella riduzione del dolore o diminuendo nausea e vomito.

Stanno rivedendo i dati di letteratura riguardanti l'applicazione del Reiki è diminuito il numero di giorni in cui i pazienti sono rimasti ricoverati in ospedale (11). Anche se il nostro questionario si riferisce alla durata del ricovero, non ha analizzato se l'applicazione di questa terapia ha influenzato questo parametro, in quanto non si è tenuto conto dei pazienti che non hanno accettato il Reiki, e quindi non può essere fare un confronto.

La maggior parte dei pazienti sono stati soddisfatti con la terapia e sarebbe ripetere.

È importante sottolineare che l'inclusione di queste nuove terapie nella cura della salute dal momento che secondo il nostro studio mostra 70,8% dell'offerta è sembrato giusto in ospedale, corroborando questo dobbiamo fare riferimento per l'utilizzo del Reiki negli ospedali in Europa e negli Stati Uniti (11, 12 ).

 

Come limiti di questo studio dovrebbero essere menzionati che inizialmente comprendeva i servizi di Ematologia e Oncologia utmo Ramón y Cajal Hospital di Madrid, ma alla fine scartato quest'ultimo per mancanza di cooperazione nella raccolta di questionari, di conseguenza il Oncologia questionari non sono stati inclusi nello studio. La ragione per cui abbiamo trovato era che molti pazienti erano in pessime condizioni.

 

Il completamento della stessa è stato fatto senza spiegazioni preliminari da parte dell'intervistatore, che ha portato a diverse interpretazioni che si verificano nella stessa variabile, ma assicurando che essi non sono stati condizionati.

 

Un'altra limitazione è che dobbiamo includere recall bias di pazienti dal momento in cui hanno completato il questionario, anche se la maggior parte rimase per meno di 30 giorni (il 60% di loro sono stati ammessi tra 1 e 20 giorni, il 25% tra 21 e 30 giorni).

 

Dobbiamo anche evidenziare la limitata letteratura disponibile sul Reiki, e l'esistenza di studi con risultati insignificanti. Pertanto la ricerca futura potrebbe essere interessante.

 

CONCLUSIONI

 

Dopo aver analizzato i risultati ottenuti indicano che gli obiettivi sono stati raggiunti:

- Abbiamo incontrato l'accettazione della terapia Reiki per i malati di cancro, con il 82% che ha accettato di Reiki durante il ricovero.

- Le sensazioni vissute dai pazienti trattati con il Reiki sono: calore, rilassamento muscolare, il sonno, diminuzione dell'ansia e miglioramento dell'umore, pur rilevando come ha influenzato la terapia sul reddito sintomi derivati ​​(il dolore, l'ansia e / o la tensione muscolare e modello di sonno disturbato).

- Erano soddisfatti 46,7% e il 44,4% molto soddisfatto.

Inoltre, soggettivamente, il personale medico delle unità incluse nello studio hanno dimostrato l'efficacia della terapia Reiki per alleviare gli effetti della malattia e come trattamenti aggressivi utilizzati in oncologia ematologica. Ricevere commenti positivi sulla terapia personale e di volontariato e della domanda più spesso.

Nelle conclusioni che abbiamo tratto e la letteratura Proponiamo che il passo successivo sarebbe quello di condurre uno studio con metodologia potenza sufficiente in quali ipotesi contrastanti derivanti da questo studio descrittivo: analizzare che il Reiki riduce i sintomi derivanti dalla malattia stessa e dei farmaci utilizzati, per la dovremo considerare la qualità di vita dei pazienti e una diminuzione di ritenzione dei pazienti in ospedale.

 

##############################

 

SCUOLA DI REIKI

"SPAZIO SACRO" A BOLOGNA

http://www.spaziosacro.it/corsi/reiki/

 

##############################

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Ancora nessun commento ...
Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Entra ora !