Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Spezie Indiane: Proprieta' e Benefici

Durante il mio viaggio in India, ho avuto modo di gustare e acquistare diversi tipi di spezie, gli indiani le usano praticamente in grandi quantità in tutti i loro piatti, sia per dare sapore alle preparazioni ma anche perchè conoscono molto bene le loro incredibili e numerose proprietà terapeutiche dato che molte di esse sono anche alla base della medicina ayuverdica tradizionale.Al mio rientro mi sono informata sulle proprietà delle diverse spezie indiane e ho scoperto che molte di queste sono dei veri e propri toccasana per alleviare alcuni tipi di disturbi comuni. Ecco una lista delle spezie che non possono mancare in cucina e dei loro effetti benefici per l’organismo.

 

 

 

Proprietà delle spezie indiane:

 

 

 

 

Cardamomo

 

cardamomoE’ una spezia molto usata dagli indiani soprattutto nella preparazione del riso, nei dolci e nel chai (bevanda tipica a base di the, latte e mix di spezie); è usata anche nei paesi arabi miscelato al caffè, per la preparazione del famoso qahwa (caffè arabo ).

Questa spezia è presente in diverse varietà ma le più comuni e commercializzate sono il cardamomo verde, dal sapore molto intenso ed aromatico e quello nero, più facilmente reperibile e meno costoso, che invece ha un gusto più amarognolo.

 

 

 

Proprietà del Cardamomo

 

I benefici del cardamomo sono contenuti nei semi, che sono la parte commestibile dell’intera pianta. I semi, racchiusi in una capsula, sono molto utilizzati nella medicina ayurvedica per la cura di diversi disturbi legati soprattutto all’apparato digerente. Il cardamomo, infatti, è utile per stimolare la digestione, alleviare i bruciori di stomaco e ridurre la flatulenza.

In India, spesso si masticano i semi di cardamomo dopo i pasti, perché contribuiscono a combattere l’alitosi e quindi rinfrescare la bocca; la masticazione dei semi, inoltre, aiuta anche a ridurre il senso di nausea.

I semi di cardamomo schiacciati con un mortaio, posso essere utilizzati per aromatizzare salse, piatti a base di riso, tisane o aggiunti alla miscela del caffè.

 

 

 

Cannella

 

cannellaE’ probabilmente una delle spezie più antiche al mondo, originaria dello Sri Lanka, molto diffusa in tutta l’Asia ma anche in Europa. La cannella è una spezia profumatissima che non può mancare nelle nostre cucine non solo per il suo gusto dolce e aromatico ma anche per le sue numerose proprietà benefiche e salutari.

 

 

 

Proprietà della Cannella

 

La cannella è una spezia conosciuta soprattutto per le sue proprietà antiossidanti, antisettiche, antidiabetiche ed antinfiammatorie dimostrate da diversi studi scientifici.

Questa spezia, difatti, è in grado di agire contro la formazione dei radicali liberi ma è anche utile per ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” (LDL) e trigliceridi nel sangue e quindi anche il rischio di malattie cardiovascolari.

Nella medicina tradizionale è usata, in combinazione con lo zenzero, per il trattamento di raffreddori e stati influenzali ma anche come disinfettante naturale grazie alla sua azione antisettica nei confronti di funghi e batteri, soprattutto l’Escherichia Coli.

Numerosi studi hanno dimostrano, inoltre, che la cannella ha la capacità di ridurre i livelli di zucchero nel sangue e quindi può essere molto utile nel trattamento del diabete di tipo 2.

In commercio è reperibile la cannella macinata in polvere o sotto forma di bastoncini, ricavati dalla corteccia della pianta; può essere utilizzata per aromatizzare dolci o nella preparazione di tè e tisane.

 

 

 

Chiodi di Garofano

 

chiodi di garofanoSpezia di origine indonesiana, molto diffusa e utilizzata da millenni in tutto l’Oriente, ha un sapore forte, molto aromatico e leggermente pepato che può risultare non piacevole a tutti. I chiodi di garofano sono spesso utilizzati anche nella cucina italiana, si possono trovare facilmente al supermercato insieme alle altre spezie, nei negozi specializzati o nelle erboristerie.

 

 

 

 

Proprietà dei Chiodi di Garofano

 

Grazie all’elevata presenza di composti fenolici, i chiodi di garofano sono considerati come uno dei migliori antiossidanti naturali più diffusi al mondo, in grado di contrastare, quindi, la formazione dei radicali liberi e di conseguenza rallentare l’invecchiamento cellulare.

Le proprietà antinfiammatorie e antisettiche dei chiodi di garofano sono dovute principalmente all’eugenolo, il cui estratto è utilizzato in ambito odontoiatrico in quanto svolge un’azione leggermente anestetica e antibatterica.

 

Grazie a queste sue proprietà, questa spezia può essere impiegata in caso di mal di denti e come colluttorio per disinfettare il cavo orale. I chiodi di garofano sono, infatti, alla base di molte preparazioni come dentifrici, colluttori e spray per il mal di gola.

In cucina possono essere utilizzati per preparare infusi e tisane, aggiungendone un cucchiaino (circa 7 chiodi) all’acqua in ebollizione, per aromatizzare i dolci (biscotti, torte e creme), nei soffritti a base di verdure o nella preparazione delle mele al forno insieme alla cannella.

Masticare chiodi di garofano, inoltre, aiuta a profumare l’alito e ad alleviare il senso di nausea.

 

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

Per approfondimenti sul potere delle spezie indiane vedi qui.

 

Nel prossimo articolo parleremo di altre tre spezie indiane dalle numerose proprietà benefiche: il cumino, lo zenzero e la curcuma.

Come abbiamo visto nella prima parte dell’articolo, le spezie indiane non solo insaporiscono i nostri piatti, ma possiedono anche numerose proprietà benefiche per la nostra salute e per la cura di piccoli disturbi quotidiani. Oltre al cardamomo, alla cannella e ai chiodi di garofano, nella cucina orientale e nella medicina ayuverdica sono molto diffuse anche il cumino, lo zenzero e la curcuma, facilmente reperibili in commercio e dalle proprietà terapeutiche davvero interessanti.

 

 

 

Spezie indiane: proprietà e benefici

 

Cumino

 

cuminoSpezia molto comune nella cucina indiana ma tradizionalmente utilizzata in tutta l’Asia e il Medio Oriente per la preparazione di diversi piatti; i semi di cumino sono per l’aspetto molto simili a quelli di finocchietto ma leggermente più piccoli e di colore più scuro. Di solito si posso acquistare nelle erboristerie, nei supermercati più forniti o nei negozi specializzati.

 

 

 

 

Proprietà del Cumino

 

Questi piccoli semi, oltre ad avere delle proprietà antiossidanti, apportano diversi benefici per la salute dell’apparato digerente in quanto aiutano a stimolare l’appetito, migliorare i processi digestivi e a ridurre i gonfiori addominali. Sono pertanto consigliati per chi ha problemi di digestione lenta e per chi soffre di meteorismo, coliche addominali e aerofagia.

In cucina il cumino può essere utilizzato insieme ad altre spezie per preparare il curry, aromatizzare il cous cous, soffritti, zuppe, piatti a base di riso o di verdure, patate al forno e salse.

Masticarne una manciata dopo i pasti aiuta a favorire la digestione, in alternativa si può preparare una tisana digestiva a base di semi di cumino, zenzero e finocchietto.

 

 

 

Zenzero

 

zenzeroE’ un ingrediente indispensabile nella cucina indiana e asiatica in generale. Per secoli, in Oriente, lo zenzero è stato utilizzato per il trattamento della tosse, del raffreddore comune e per la cura di altri piccoli disturbi di diversa entità. Ha un sapore molto speziato e piccante ed è facilmente reperibile al supermercato sia fresco (nel reparto ortofrutticolo) che macinato in polvere.

 

 

 

Proprietà dello Zenzero

 

Questa spezia è conosciuta per le sue proprietà carminative in quanto aiuta l’eliminazione dei gas intestinali e antispastiche perché favorisce il rilassamento del tratto intestinale ed è quindi un ottimo rimedio per chi soffre di disturbi di digestione, reflusso e meteorismo.

Lo zenzero non solo può essere il rimedio ideale per riscaldarsi nelle giornate fredde ma spesso è utilizzato anche per ridurre i sintomi dell’ influenza e del raffreddore come mal di gola, tosse, catarro ed infiammazioni alle vie respiratorie; in questo caso un tè a base di zenzero tritato, limone e miele è la soluzione ideale e più naturale per curare questi disturbi.

La radice di zenzero è particolarmente efficace per chi soffre di mal di mare in quanto allevia nausea, vomito, sudorazione fredda e vertigini ed è proprio per questa sua azione calmante e anti-vomito che è consigliato anche alle donne in gravidanza.

Allo zenzero sono state attribuite anche proprietà antinfiammatorie dovute all’azione dei gingeroli (composti fenolici che gli conferiscono il caratteristico sapore piccante), efficaci in caso di artrite reumatoide e osteoartrosi.

In cucina, oltre che nelle tisane, lo zenzero può essere utilizzato sia per insaporire torte e biscotti ma anche per dare più gusto ai piatti a base di riso, verdure, insalate e persino frullati di frutta e macedonie; se si acquista la radice fresca basta sbucciarla e grattugiarla in quantità diversa a secondo del gusto che vogliamo ottenere.

 

 

 

Curcuma

 

curcumaLa curcuma è utilizzata da secoli nella medicina cinese ed ayurvedica perché oltre che una spezia, può essere considerata un vero e proprio rimedio “medicinale” contro diversi tipi di disturbi e malattie, come continuano a dimostrare tutti gli studi condotti su questa pianta. Tutti i benefici della curcuma sono dovuti principalmente alla curcumina, il pigmento che conferisce a questa spezia il suo caratteristico colore giallo intenso.

 

 

 

Proprietà della Curcuma

 

Come è stato rilevato da diversi studi, la curcuma è uno dei più potenti antinfiammatori naturali conosciuti al mondo, per questo è usata soprattutto per il trattamento dell’artrite reumatoide e dell’artrosi in quanto è in grado di alleviare i dolori e le infiammazioni alle articolazioni.

Questa spezia, inoltre, agisce anche come “detergente” su tutto l’organismo perchè migliora la capacità del corpo di eliminare le scorie e le tossine, proteggendo anche la funzione dei reni e purificando il fegato. Gli effetti positivi della curcuma sono stati riscontrati anche sul sistema digestivo e cardiovascolare; in particolare i ricercatori hanno scoperto che la curcumina è efficace per mantenere i livelli di colesterolo sotto controllo e per regolare la fluidità del sangue .

Molti studi scientifici hanno rilevato la sua azione anti-cancro, dimostrando come la curcumina previene la formazione di cellule tumorali e ne impedisce la diffusione, soprattutto in caso di tumore alla seno, alla prostata e al colon.

La curcumina, inoltre, è riconosciuta anche per le sue spiccate proprietà antiossidanti perchè aiuta a combattere i radicali liberi, a prevenire e ritardare i processi degenerativi dell’Alzheimer e a promuovere la salute in generale.

In cucina la curcuma in polvere può essere usata praticamente ovunque: per insaporire zuppe, dolci, biscotti, purè di patate, piatti a base di riso, verdure, succhi di frutta, gelati, prodotti da forno, pop corn ecc.

http://vitalibera.it/spezie-indiane-proprieta-benefici-parte-ii/

http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__spezie-pizzico-di-salute.php?=4680

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Ancora nessun commento ...
Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Entra ora !