Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Pressione bassa. 10 Rimedi naturali, integratori ed erbe per alzarla

La pressione bassa può essere trattata naturalmente con molti rimedi naturali efficaci.

I sintomi della pressione bassa sono

Vertigini, capogiri e senso di instabilità
Annebbiamento della vista
Senso di svenimento o svenimento vero e proprio (sincope)
Stanchezza generale
Nausea e vomito
Problemi di concentrazione
Sudori freddi
Palpitazioni
La pressione sanguigna considerata normale negli adulti è attorno ai 120/80 mmHg. Si parla di pressione bassa o ipotensione quando la pressione è inferiore ai 90/60 mmHg. Spesso la pressione bassa è semplicemente un segno di disidratazione, quindi ricordarsi di bere a sorsi 2 litri di acqua ogni giorno.

 
 

10 Rimedi erboristici per alzare la pressione sanguigna bassa
Di seguito sono riportate alcune erbe utili per normalizzare la pressione sanguigna quando risulti essere bassa.

Curcuma
Cannella
Liquirizia
Pepe nero
Cardamomo
Biancospino (bacche)
Equiseto
Karkadè
Cardo mariano
Magnesio e Potassio
1. Curcuma per la pressione bassa
La curcuma è una pianta coltivata per il suo rizoma da cui si ottiene una spezia gialla usata da migliaia di anni nella medicina ayurvedica per le sue proprietà medicinali. Oggi centinaia di studi scientifici ne hanno dimostrato tali proprietà includendola a tutti gli effetti tra gli integratori naturali fitoterapici usati dalla medicina.

 
 

Molti casi di bassa pressione sanguigna sono dovuti ad un problema di digestione. La curcuma stimola il sistema digestivo, riduce l’infiammazione intestinale e normalizza il metabolismo. Migliorando l’intera funzione digestiva favorisce la normalizzazione della pressione sanguigna. Svolge anche azioni antinfiammatorie, antitumorali, antiossidanti e neuroprotettrici (demenza e Alzheimer).

Il modo migliore per assorbire tutti i benefici della curcuma è di consumarne circa 3 grammi al giorno (un cucchiaio) oppure, ancor meglio, affidandosi ad un integratore di curcumina, il principio attivo della curcuma concentrato.

2. Cannella (Cinnamomum zeylanicum)
La cannella è una spezia che deriva dalla corteccia interna dell’albero Cinnamomum. Nella medicina orientale è considerata una pianta ad effetto “riscaldante” che favorisce la circolazione sanguigna e la digestione. La cannella aumenta la vitalità, riscalda, stimola tutte le funzioni del corpo, controlla la congestione, migliora la digestione, allevia gli spasmi addominali e aiuta nella circolazione periferica, normalizzando così la pressione bassa.

Loading...
 

Nella medicina tradizionale cinese, la cannella è utile per raffreddori, flatulenza, nausea, diarrea e periodi mestruali dolorosi. Può migliorare l’energia, la vitalità e la circolazione nelle persone che hanno solitamente mani e piedi freddi.

Nell’Ayurveda, la cannella viene usata come rimedio per il diabete, dato che normalizza l’indice glicemico. Molti studi clinici suggeriscono infatti che la cannella può avere un effetto normalizzante sui livelli di zucchero nel sangue e sul colesterolo, rendendola particolarmente indicata per le persone con diabete di tipo 2 e colesterolo alto. La cannella è un’ottima fonte di manganese, fibre alimentari, ferro e calcio.

 
 

3. Liquirizia (Glycyrrhiza glabra)
Uno dei rimedi naturali più conosciuti per la pressione bassa è la liquirizia. Questa radice vanta numerose proprietà farmacologiche: aiuta ad alzare la pressione (quindi, è controindicata se si soffre di ipertensione), fa bene allo stomaco (consigliata in caso di ulcera e gastrite), calma la tosse e funziona persino da afrodisiaco.

Perché la liquirizia faccia effetto rapidamente, in caso di ipotensione, va consumata pura. Non agiscono altrettanto efficacemente, dunque, le caramelle gommose” o le famose “rotelle”. La liquirizia pura, sotto forma di pasticche, si acquista in erboristeria o nei negozi di alimenti naturali e andrebbe sempre tenuta in borsetta se si soffre di ipotensione.

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

L’effetto di far salire la pressione della liquirizia è dovuto alla glicirizzina in essa contenuta che, come sale dell’acido glicirrizinico, inibisce un enzima (l’11-beta idrossisteroido-deidrogenasi) adibito alla “frammentazione” degli ormoni cortisolo e aldosterone, allungandone quindi la vita e l’attività. Che cosa fanno questi due ormoni? Il cortisolo e l’aldosterone aumentano la ritenzione di sodio e la perdita di potassio da parte dell’organismo a livello dei reni, aumentando di conseguenza la pressione.

4. Pepe nero (Piper nigrum)
Il pepe nero comunemente usato come spezia, è anch’esso una pianta curativa usata da sempre nella medicina ayurvedica. Il pepe nero utile per trattare coliche, stitichezza, diarrea, flatulenza, bruciore di stomaco, perdita di appetito e nausea. È un’erba stimolante, riscaldante ed energizzante.

Il pepe nero può stimolare le papille gustative (recettori del gusto presenti sulla superficie superiore della lingua, palato molle, esofago superiore ed epiglottide), aumenta la secrezione di acido cloridrico dallo stomaco, che aiuta la digestione. Ha proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antiossidanti. Promuove l’assorbimento di diversi micronutrienti nel corpo come il coenzima Q-10, il beta-carotene e l’EGCG (un potente antiossidante).

Il pepe nero favorisce l’aumento di pressione sanguigna. Dovrebbero evitarlo coloro che soffrono di emorroidi.

5. Cardamomo (Elettaria cardamomo)
Il cardamomo è una spezia indiana della medicina ayurvedica. Può portare sollievo dai problemi digestivi, gas addominali, debolezza e toglie l’odore di aglio dalla bocca rinfrescando l’alito. Il cardamomo aiuta a trattare le infezioni di denti e gengive, problemi alla gola, congestione polmonare, tubercolosi polmonare e infiammazione delle palpebre. Favorisce l’aumento della pressione sanguigna.

6. Bacche di Biancospino (Crataegus)
Il biancospino è un albero usato per le proprietà farmacologiche delle sue foglie e delle sue bacche. Il biancospino apre le arterie coronarie e migliora il flusso sanguigno. La bacca di biancospino è indicata per l’ipotensione in quanto diminuisce l’indurimento delle arterie e rafforza il muscolo cardiaco rendendolo più efficace nel rilasciare il sangue al corpo. È un ottimo rimedio stabilizzatore della pressione, alzandola quando è bassa ed abbassandola quando è troppo alta

Il biancospino è efficace nel trattamento dei disturbi circolatori e delle malattie respiratorie. Tradizionalmente, le bacche erano utili per il trattamento di problemi cardiaci che vanno da battito cardiaco irregolare, ipertensione, dolore al petto, indurimento delle arterie e insufficienza cardiaca. Oggi, le foglie e i fiori sono applicati in medicina, e ci sono buone prove che il biancospino può trattare l’insufficienza cardiaca da lieve a moderata.

7. Equiseto (Equisetum)
L’equiseto è una pianta spontanea anche in Italia, conosciuta comunemente con il nome di coda di cavallo, è usata nella medicina popolare da sempre per le sue proprietà farmacologiche. E’ ricchissimo di silicio e minerali essenziali, utili a tutte le persone con debolezza, pressione bassa, perdita di capelli, fragilità delle unghie, dolori ossei. L’Equiseto è un grande ristoratore e si trova in erboristeria in polvere, in capsule o in fiale.

8. Eleuterococco (Eleutherococcus senticosus)
L’eleuterococco è una pianta le cui radici sono usate come adattogeno per abbassare lo stress, fornire energia all’organismo ed è in grado nelle donne di far alzare la bassa pressione durante il ciclo mestruale. Viene indicato negli stati di tensione e sovraffaticamento, nella astenia, nelle convalescenze, nell’esaurimento psico-fisico, nella stanchezza, nella ipotensione, e quando è richiesta una maggiore capacità di rendimento nella attività sportiva o di concentrazione e di attenzione nello studio e durante la preparazione di esami. La dose della tintura madre è 50 gocce per 3 volte al giorno, nei giorni di flusso abbondante. Oppure si consiglia di assumere 2 capsule di estratto secco al giorno per 2-3 mesi consecutivi.

9. Cardo mariano (Silybum Marianum)
Il cardo mariano è famoso per la sua attività curativa a livello del fegato, cresce spontaneo in tutte le zone d’Italia ed è da sempre coltivato nei monasteri dai frati per le sue azioni farmacologiche. Favorisce il rilascio della bile, migliora la digestione, fornisce energia e fa abbassare la febbre. Molto efficace nel far alzare la pressione bassa, il cardo mariano va assunto come tintura madre nella dose di 30-35 gocce prima dei 3 pasti principali. Il decotto di radici di cardo mariano sono anche un ottimo rimedio contro l’ipotensione

10. Magnesio e Potassio
Indicati soprattutto d’estate quando fa molto caldo e si tende a sudare e ad essere stanchi, perdendo molti minerali preziosi, magnesio e potassio sono tra i migliori rimedi in caso di ipotensione. Il magnesiocontribuisce a trasformare gli zuccheri in energia e a contrastare la stanchezza. Il potassio invece aiuta a regolare la pressione. Devono essere integrati costantemente ogni giorno in caso di situazioni che causano un abbassamento della pressione, come il caldo eccessivo. Il potassio, in particolare, si disperde rapidamente tramite il sudore e deve essere quindi costantemente reintegrato.

Sono cibi ricchi di potassio: albicocche soprattutto secche, cacao fondente, fagioli bianchi, patate, spinaci, zucche e zucchine, banane, uva essiccata e mandorle.
Fonti di magnesio sono invece: verdure a foglia verde, cioccolato amaro, mandorle, pistacchi, frutta oleosa in generale, riso integrale e crusca.

Nota. Consultare il proprio medico. Se si assumono farmaci questi integratori e fitoterapici possono interagire con i farmaci a seconda del tipo utilizzato. Se la pressione bassa non passa può essere un segno di altre condizioni di salute sottostanti che vanno trattate come: disturbi ormonali, malattie cardiache, ipotiroidismo, carenza di vitamina B12.

Dioni aka Riccardo Lautizi

https://www.dionidream.com/pressione-bassa-rimedi-naturali/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Ancora nessun commento ...
Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Entra ora !