Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Le migliori acque da bere con minore residuo fisso - classifica 2016

I VARI TIPI DI ACQUA MINERALE

Le tipologie di acqua minerale in commercio sono:

acque fortemente minerali: residuo fisso 1.500 mg/L
acque mediamente minerali: residuo fisso > 500 e ≤ 1.500 mg
acque oligominerali: residuo fisso > 50 e ≤ 500 mg/L
acque minimamente mineralizzate: residuo fisso ≤ 50 mg/L

Tra queste ci sono le effervescenti naturali e quelle addizionate con anidride carbonica.

IL RESIDUO FISSO

La differenza tra questi tipi di acqua è il cosiddetto “residuo fisso” obbligatoriamente riportato sull’etichetta. Il residuo fisso è la parte solida, composta dai sali minerali, che rimane di un litro d’acqua dopo l’evaporazione a secco a 180°. Più è alto il residuo fisso più è “mineralizzata” l’acqua. Le persone che hanno maggiormente bisogno di apporto di sali minerali, tra cui il calcio, sono sia gli sportivi, che i giovani e gli anziani. Coloro che hanno necessità di stimolare la diuresi devono invece orientarsi verso le acque oligominerali, che sono appunto chiamate diuretiche. Bisogna invece sfatare la credenza comune che dice che le acque ricche di sali minerali possono far aumentare il rischio di calcoli renali. Infatti chi è predisposto o soffre di calcoli dovrebbe preferire il consumo di acque oligominerali proprio per la loro funzione diuretica.

Vi sono acque ricche di sali minerali (come Uliveto) che facilitano i processi digestivi. Per esempio il residuo fisso dell’acqua Ferrarelle è superiore a 1200 mg/litro mentre quello dell’acqua Acqua S. Bernardo è 35,5 mg/litro, quasi trentacinque volte meno. L’acqua San Bernardo viene raccolta in montagna, dove la presenza umana è più rarefatta, contiene solo lo 0,002 mg/litro di arsenico. Per l’acqua Appia, raccolta vicino alla capitale, 8,8 mg /litro. Sono valori entro i limiti imposti dalla legge ma l’acqua Appia ha un contenuto di nitrato di quasi 3000 volte più alto rispetto alla San Bernardo.

IMBOTTIGLIAMENTO

Un dato importante è quello che riguarda l’imbottigliamento delle acque. L’acqua per poter essere imbottigliata così come sgorga dalla sorgente, non deve mai fermarsi se non dentro la bottiglia a caduta naturale, invece, su 250 marche attualmente in commercio, circa 220 vengono raccolte dai pozzi sorgivi. Questo accade perché nella stagione estiva l’acqua può scarseggiare e le aziende hanno bisogno di fare “scorta”. Il rischio è che nell’acqua “ferma” inizino a proliferare microorganismi che possono essere dannosi per la salute, ed ha quindi bisogno di essere trattata non essendo più “naturale” come promesso dall’etichetta.

Leggendo l’etichetta verificate la zona di raccolta, se è in montagna ad esempio è più facile che la naturalezza dell’acqua sia intatta.

Inoltre se nella zona di imbottigliamento sono presenti industrie, campi agricoli e insediamenti umani anche la purezza dell’acqua sarà inevitabilmente compromessa dall’inquinamento.

TABELLA DEI VALORI

  • I nitritisono sostanze tossiche che, legandosi all’emoglobina, ostacolano l’ossigenazione. Particolarmente a rischio sono i neonati, nei quali la scarsa ossigenazione può causare difficoltà respiratorie e, in casi estremi, asfissia. Il limite per legge nelle acque minerali è di 0.02 mg/litro.
  • I nitratisono composti a base di azoto e ossigeno e sono frutto di una modificazione dell’ambiente indotta dall’uomo. Eccessiva concimazione del suolo con fertilizzanti chimici, forte concentrazione di capi di bestiame in piccoli appezzamenti, dispersione nel sottosuolo degli scarichi civili o industriali.
  • L’arsenicoè classificato dall’Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro come elemento cancerogeno certo di classe 1. É posto in diretta correlazione con molte patologie oncologiche, e in particolare con il tumore del polmone, della vescica, del rene e della cute. La legge non obbliga i produttori a riportarne la presenza in etichetta (che deve per legge essere inferiore a 10 microgrammi /litro), non significa quindi che non sia presente. Un’indagine realizzata nell’ambito del progetto Atlante Europeo dell’EuroGeoSurveys Geochemistry Expert Group ha permesso di conoscere tutti i dati relativi alla composizione delle acque minerali. Riportiamo qui quello delle acque italiane con un a tabella riassuntiva. Segnati in rosso i valori alti e in verde quelli più bassi.

Classifica migliore acqua 2016

migliore acqua con minore residuo fisso

 

Fonte:

http://www.biolis.it/mc/635/Acque-minerali-come-sceglierle-quali-vi-consigliamo

 

ALTRO ARTICOLO INTERESSANTE :

Trovato ARSENICO nelle acque minerali italiane : LA LISTA

L’arsenico è molto pericoloso per la salute dell’uomo. Purtroppo alcune acque minerali in commercio ne presentano delle tracce che se assunte ogni giorno diventano pericolose.

Vediamo l’elenco completo.

 

Di arsenico ne abbiamo parlato anche in precedenti articoli, recentemente per il rischio di intossicazione in Cina e un anno fa invece abbiamo trattato le problematiche legate alle zone del viterbese.

 

Quello dell’arsenico nelle acque minerali italiane è stato un tema molto caldo, a causa anche degli sforamenti dei limiti in molte città italiane. L’Unione Europea ha imposto un limite di 10 microgrammi per litro (valido sia per le acque minerali che per quelle destinate al consumo umano) sotto il quale le acque minerali possono considerarsi sicure sia per adulti che per neonati.

Perché l’arsenico è pericoloso

L’arsenico è classificato dall’Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro come elemento cancerogeno certo di classe 1, e posto in diretta correlazione con molte patologie oncologiche, e in particolare con il tumore del polmone, della vescica, del rene e della cute.

L’assunzione cronica di arsenico, soprattutto attraverso acque minerali contaminate, è indicata, da una rilevante documentazione scientifica, anche quale responsabile di patologie cardiovascolari, neurologiche, diabete, lesioni cutanee, disturbi respiratori, disturbi della sfera riproduttiva e malattie ematologiche.

L’arsenico nelle acque minerali

Una indagine realizzata nell’ambito del progetto Atlante Europeo dell’EuroGeoSurveys Geochemistry Expert Group ha permesso di conoscere tutti i dati relativi alla composizione delle acque minerali europee.

Nel caso di quelle italiane è stato quindi possibile conoscere tra gli altri, anche il valore per litro del tanto discusso arsenico.

Ecco la tabella delle principali acque minerali e relativo valore di arsenico.

 

Denominazione Acqua Minerale/Fonte Valore (microgrammi per litro)

Acqua Gaudianello 0.619

Acqua Santa Croce 0.124

Acqua Leggera  4.650….alla faccia dell’arsenico….…molto leggera!!!!

Acqua Lilia 1.900

Acqua Sveva 2.740

Acqua Ferrarelle 6.810 ….esagerato….

Acqua Lete 0.759

Acqua Lieta (Conad) 0.238

Acqua Galvanina 0.162

Acqua Monte Cimone (Coop) 0.098

Acqua di Nepi 5.710…..alto

Acqua Claudia 0.059

Acqua Egeria 8.910….esageratissimo

Acqua Fiuggi 1.850…..

Acqua Boario 0.056

Acqua Coop (Sorgente Grigna) 0.390

Acqua Frisia 5.640….alto…

Acqua Levissima 6.200 …..molto alto

Acqua Maniva 0.675

Acqua Norda (Sorgente Daggio) 3.730---alto

Acqua Norda (Nuova Acqua Chiara) 0.161

Acqua San Pellegrino 1.380

Acqua Sant’Antonio 0.475

Acqua Vitasnella 0.117

Acqua Gaia 0.248

Acqua Nerea 0.102

Acque Alpi Cozie 1.040

Acqua Alte Vette (Iper) 0.407

Acqua Crodo Liesel 0.088

Acqua Cime Bianche 0.798

Acqua San Bernardo 0.489

…no ai  bambini: Acqua Sant’Anna (Fonte Vinadio) 5.220 …..altissimo per i bambini

acqua Candida 5.410…..alto…

Acqua Funte Fria 5.690…alto…

Acqua Isola Antica 7.440…altissimissimo…

Acqua Pejo 0.091

Acqua Fonteviva 0.153

Acqua Panna 0.355

Acqua Uliveto 0.088

Acqua Fabia 0.404

Acqua Rocchetta 0.198

Acqua Sangemini 0.204

Acqua Viva 0.109

Acqua Dolomiti (Esselunga) 0.533

Acqua Guizza 0.428

Acqua Recoaro 0.054

Acqua San Benedetto 0.468

Acqua Vera 1.410

Acqua Lauretana 0.019…. la piu’ bassa in assoluto !!!

Anche se ora le acque sono tutte piu’ o meno inquinate…vedesi anche quelle del rubinetto che sono molto inquinate e ….occorre mettere dei depuratori…..

[ QUI il PDF con le analisi complete delle acque italiane *


https://www.ambientebio.it/salute/rischi-salute/tutti-i-valori-di-arsenico-nelle-acque-minerali/

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Ancora nessun commento ...
Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Entra ora !