Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Escherichia Coli e Cistiti. Cause, Sintomi e 11 Rimedi naturali per prevenire e trattare l’infezione

Diversi tipi di batteri esistono nel corpo con varie ed importanti funzioni, l’Escherichia coli è la specie di batterio più nota del genere Escherichia, costituisce parte integrante della normale flora batterica intestinaledell’uomo e di altri animali e, nonostante la maggior parte dei ceppi di Escherichia coli siano innocui, esistono dei ceppi che possono mettere a rischio la salute umana causando disturbi anche molto gravi. Ricordiamo tutti lo scandalo tedesco del 2011: prima i famigerati cetrioli e poi i germogli hanno causato la morte di oltre 50 persone.

Questi ceppi patogeni di Escherichia, i cosiddetti ceppi enteroemorragici (EHEC) sintetizzano potenti esotossine, responsabili di:

Colite Emorragica, una particolare forma di gastrointerite
Sindrome Emolitico Uremica, un’insufficienza renale molto pericolosa
I sintomi dell’infezione di solito si manifestano 3-4 giorni dopo l’esposizione al batterio, può risultare molto pericolosa soprattutto per bambini e anziani, i quali sono più vulnerabili e potrebbero sviluppare gravi complicazioni.

 

I sintomi più comuni dell’infezione da Escherichia Coli
Dolori e crampi addominali
Febbre
Nausea e/o vomito
Diarrea (anche sanguinolenta)
Cistite (L’80% dei casi di cistite è causata dall’Escherichia Coli nella vescica)
L’infezione da Escherichia Coli può scatenarsi in seguito all’assunzione o anche solo al contatto con acqua contaminata o con cibi contaminati crudi o parzialmente crudi.

I principali rischi di infezione da E. Coli derivano da
Acqua non potabilizzata (rubinetti e fontane)
Piscine
Frutta
Verdura
Latte non pastorizzato
Carne non cotta a sufficienza
Carne non macellata correttamente (specialmente hamburger e carne macinata)
Fortunatamente la cottura dei cibi permette di neutralizzare l’eventuale batterio contaminante, infatti l’Escherichia coli è sensibile al calore.

 
 

Spesso però la pastorizzazione e la cottura eliminano preziosi nutrienti dai nostri alimenti, non c’è assolutamente alcuna necessità di pastorizzare, distruggere o aggiungere sostanze chimiche nocive alla nostra alimentazione se prepariamo e cuciniamo con spezie come aglio, chiodi di garofano, cannella, origano e salvia.

Queste spezie uccidono i batteri di E. coli e il nostro cibo sarà più saporito ma soprattutto molto più salutare e nutriente. E’ così infatti che fanno in India.

È importante capire che le infezioni da E. coli non sono in grado di essere trattate con terapie farmacologiche come antibiotici o antidiarroici, anzi, questi farmaci prolungano il decorso della malattia e ne aumentano i sintomi.

Loading...
 

Consigli pratici per evitare le infezioni da Escherichia Coli
Questo può essere considerato assurdo per molte persone, spesso ci aspettiamo il farmaco adatto alla cura di ogni malattia, ma per l’infezione da E. coli non esistono farmaci specifici, però ci sono misure che si possono prendere per evitare la disidratazione e per alleviare i sintomi dell’infezione.

Lavare accuratamente gli alimenti da consumare crudi.
Evitare i più cibi “a rischio” (carne non cotta a sufficienza, latte non pastorizzato).
Lavare molto bene gli utensili da cucina prima e dopo il contatto con alimenti a rischio.
Lavarsi molto bene le mani prima di manipolare gli alimenti.
Utilizzare contenitori separati per ogni alimento, per evitare eventuali contaminazioni
Nessun farmaco, è in grado di proteggere dall’infezione da Escherichia coli, è altamente sconsigliato assumere farmaci, specialmente antibiotici sperando di contrastare questa infezione. Si favorirà solamente l’antibiotico-resistenza.

 
 

11 Rimedi naturali per l’Escherichia Coli
Generalmente, l’infezione causata da E. Coli deve semplicemente fare il suo corso, tuttavia, molti trattamenti naturali possono prevenire l’infezione, alleviarne i sintomi, evitare complicazioni ed abbreviare il corso della malattia.

MIELE DI MANUKA. Il miele di manuka aiuta a stimolare il sistema immunitario e a sradicare le tossine, inoltre è in grado di inibire l’attività batterica. 1
ACETO DI MELE. L’acido acetico è il principale composto benefico presente nell’aceto di mele ed è in grado di uccidere i batteri patogeni, compreso l’Escherichia coli. Agisce come un potente purificante intestinale grazie ai suoi batteri amici dell’organismo. 2 E’ importante acquistare un aceto di mele bio non pastorizzato preferibilmente con la “madre” (i marchi migliori sono Bragg, Biona e Voelkel).
CURCUMA. Il principio attivo della curcuma, la curcumina ha ormai ben note proprietà antivirali, antibatteriche ed antimicotiche. 3
AGLIO. L’allicina è dotata di attività ad ampio spettro contro vari batteri e altri microrganismi (funghi, parassiti e virus). 4
CIPOLLA. Uno studio condotto presso la J. Nihon University School of Dentistry, dimostra che la cipolla ha azione antibatterica, un più forte effetto antibatterico si avrà consumando cipolla cruda. 5
ZENZERO. Grazie al suo potere antibatterico, lo zenzero evita alterazioni nella flora intestinale. elimina i batteri o i microrganismi come l’Escherichia coli che provoca diarrea nei bambini, ma anche quelli responsabili della gastroenterite. È un anti-vomito molto efficace: è uno dei migliori rimedi per combattere la nausea. 6
SUCCO DI MIRTILLO ROSSO. Inibisce l’adesione del batterio alle pareti del tratto urinario, impedendo le gravi complicazioni dell’infezione. 7
UVA URSINA. Molto consigliato in caso di cistite, studi dimostrano che ha un’attività antimicrobica diretta nei confronti dell’Escherichia coli. 8
ESTRATTO DI SEMI DI POMPELMO. L’estratto di semi di pompelmo è ricco di vitamine e di sostanze amare che tonificano stomaco … e antimicotiche, unite alla capacità di contrastare numerosi virus e batteri, tra cui l’E. Coli. 9
ARGENTO COLLOIDALE. Le proprietà depurative dell’argento colloidale sono risapute, è interessante ai fini dell’argomento trattato uno studio effettuato in Nebraska: è stata dimostrata l’efficacia dell’argento colloidale decontaminando uno stagno volontariamente inquinato con Escherichia coli, passando attraverso filtri dotati di elettrodi d’argento l’acqua è stata completamente purificata in sole tre ore. 10
CANNELLA. Le proprietà antimicrobiche della cannella sono così efficaci che la ricerca dimostra che questa spezia può essere utilizzata anche come alternativa ai conservanti alimentari tradizionali: è stato dimostrato che diverse spezie, tra cui l’aglio e la cannella, hanno ucciso il 99% dei batteri di E. coli. presenti in un succo di mela. 11, 12, 13
Poiché gli antibiotici non sono consigliati nelle infezioni da E. coli, spetterà al vostro sistema immunitario debellare l’infezione, fortunatamente, il sistema immunitario è in grado di farlo, serve il tempo necessario, possibilmente stando a riposo e il supporto adeguato, dato dai numerosi rimedi naturali che abbiamo a disposizione.

Consultate il vostro medico per una diagnosi adeguata e una eventuale terapia di sostegno!

Riposate, idratatevi (poiché si perdono molti liquidi in questo tipo di disturbo) e lasciate che il sistema immunitario faccia il suo lavoro!

https://www.dionidream.com/escherichia-coli-rimedi-naturali/

 

------------

 

Il D-mannosio contro la cistite

Pubblicato da Luca Avoledo alle 12:30
Toilette delle donne Il sintomo classico è lo stimolo frequente a urinare, ma compaiono anche bruciore e senso di peso al basso ventre. Contro la cistite il D-mannosio è un rimedio naturale tra i più validi.

Cistite: cos'è e quali sono le cause

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
Se respiri meglio riderai di più
11 MARZO (a BOLOGNA)
SE RESPIRI MEGLIO RIDERAI DI PIU'
 

Se respiri meglio riderai di piu' : BREATHWORK e YOGA DELLA RISATA

SESSIONE ESPERIENZIALE : POTERE DEL RESPIRO BREATHWORK + YOGA DELLA RISATA

Potrai conoscere un nuovo modo di respirare e anche esperirlo, potrai attraverso una sola esperienza iniziare a comprendere quanto sia importante respirare correttamente per migliorare la tua vita e la tua salute mentale, fisica e spirituale…E POTRAI ANCHE INIZIARE A RIDERE DI PIU' nel pomeriggio con lo Yoga della Risata.

La sessione si terra' dalle ore 9,30 alle 12,30 .     L'investimento e' di 45 Euro
PER LEGGERE DI PIU' : http://www.spaziosacro.it/se-respiri-meglio-riderai-di-piu/

La causa scatenante più comune della cistite (infiammazione della vescica che colpisce in modo particolare le donne) è un'infezione batterica e il primo imputato è Escherichia coli, un microrganismo ospite dell'intestino umano che occasionalmente può virulentarsi, innescando processi patologici.

Il batterio Escherichia coli è il responsabile dell'80% di tutte le cistiti e le altre infezioni del tratto urinario.

Presente nei residui fecali, Escherichia coli migra dalla zona perianale a quella genitale e, attraverso l'uretra (il condotto da cui fuoriesce l'urina), arriva alla vescica, contaminandola e provocando i fastidi che caratterizzano la cistite. Come se non bastasse, i batteri possono anche raggiungere la vescica dall'intestino, attraverso la circolazione sanguigna e linfatica.

D-mannosio cura naturale per la cistite
Il D-mannosio è uno dei rimedi naturali più efficaci per la cistite.

Le proprietà del D-mannosio

Al di là degli antibiotici, comunemente prescritti nella cistite ma non sempre risolutivi né privi di effetti collaterali, una soluzione dolce ed efficace arriva dalla natura: si tratta del D-mannosio, un monosaccaride (cioè uno zucchero semplice, costituito da un'unica molecola) estratto dal legno della betulla o del larice.

Questo zucchero viene poco metabolizzato dall'organismo (quindi non innalza la glicemia né fa ingrassare, come invece il saccarosio, il comune zucchero da cucina) e così giunge inalterato nelle vie urinarie. Ed è proprio qui che il D-mannosio si rivela utile: la sua particolare struttura fa sì che i batteri si leghino più tenacemente al D-mannosio anziché aderire alle pareti della vescica, per essere poi espulsi con le urine insieme a questa sostanza.

Sai qual è il rimedio naturale più efficace per la cistite?
Il logo di Twitter

Controindicazioni ed effetti collaterali del D-mannosio

L'azione del D-mannosio è delicata e selettiva. E' un presidio che non interferisce in maniera indiscriminata con tutta la flora batterica e non danneggia quindi il popolamento di batteri "amici" indispensabili per la salute dell'organismo, come invece fanno gli antibiotici.

Il D-mannosio è un rimedio naturale sicuro, privo di controindicazioni ed effetti collaterali significativi. Il più frequente è il meteorismo, che in genere scompare dopo pochi giorni.

Quando e come prendere il D-mannosio

Bere più acqua per evitare le cistiti
Contro la cistite bisogna bere di più.
Il D-mannosio si assume a stomaco vuoto e dopo aver urinato. Non si ingeriscono né cibo né liquidi per circa un'ora, in modo da concentrare il prodotto nelle urine, quindi si beve abbondantemente. E' comunque importante bere acqua in abbondanza durante tutta la giornata, per favorire l'eliminazione dei batteri dalle vie urinarie.

Utile l'assunzione di D-mannosio anche dopo i rapporti sessuali, qualora questi siano in grado di scatenare la cistite (quella peculiare forma che viene appunto chiamata "cistite da luna di miele").

Dosaggio del D-mannosio

La posologia del D-mannosio è in genere inizialmente di 2 bustine o 3-4 capsule al giorno per 2-4 settimane, per poi dimezzare o comunque ridurre le dosi e proseguire così anche per diversi mesi nelle cistiti recidivanti.

Gli altri rimedi naturali utili nelle cistiti

Allo scopo di potenziare l'efficacia del D-mannosio risulta ottima l'associazione sinergica con presidi naturali che rinforzano le difese immunitarie, quali zinco, reishi, shiitake, astragalo ed echinacea, nonché con mirtillo rosso americano (anche noto con il nome inglese di cranberry), che ha azione analoga al D-mannosio nelle infezioni urinarie.

Mirtillo rosso americano (cranberry) biologico

Le cistiti croniche

Per chi soffre spesso di cistite una precisazione tuttavia è d'obbligo. Le cistiti ricorrenti, come molti altri processi in cui l'infiammazione gioca un ruolo rilevante, possono essere la spia di uno squilibrio più ampio, sostenuto da un'ipersensibilità a certi cibi.

Soprattutto se tanti approcci nel tempo hanno fallito, verificare l'esistenza di un'intolleranza alimentare può realmente cambiare la prospettiva e contribuire a risolvere una volta per tutte il problema della cistite.
PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
Quando la cistite dipende da un'intolleranza alimentare
I rimedi naturali più efficaci contro le cistiti
Cistite: utile anche rame oligoelemento
Il pau d'arco o lapacho (Tabebuia impetiginosa) per la cistite
Cistite e prostatite: le proprietà di Serenoa repens


Leggi tutto l'articolo: Il D-mannosio contro la cistite | Luca Avoledo - Salute, alimentazione e rimedi naturali http://www.lucaavoledo.it/2012/10/d-mannosio-cistite-rimedi-naturali.html#ixzz52Y2YJutN

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Ancora nessun commento ...
Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Entra ora !