Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


Disinfettanti naturali

Disinfettare è davvero indispensabile? Ricordate che è praticamente impossibile vivere il quotidiano senza entrare in contatto con germi e batteri. Il nostro stesso organismo è popolato da germi e batteri ed il sistema immunitario ha il compito di difenderci dalle infezioni.

 

E' impossibile isolare del tutto dai batteri persino i neonati e forse non è nemmeno auspicabile, dato che il contatto con l'ambiente esterno, anche quando sono presenti dei germi, li aiuta a sviluppare le difese immunitarie.

 

E' vero, ci sono alcuni casi in cui disinfettare a fondo è altamente consigliato, ma per quanto riguarda le pulizie di ogni giorno sarebbe più corretto pensare a pulire bene piuttosto che a disinfettare, magari con prodotti aggressivi che potrebbero lasciare tracce di sostanze potenzialmente dannose per l'ambiente e per la salute. Pulire significa rimuovere lo sporco e dunque cercare di rallentare la proliferazione dei batteri.

 

Il buon senso nell'igiene e nella pulizia della casa deve essere sempre al primo posto. Un luogo sempre ben pulito non avrà bisogno che agiate ogni giorno con disinfettanti potenti. Scegliete dunque il più possibile prodotti delicati ed ecologici per le pulizie. E quando serve disinfettare, affidatevi soprattutto al vapore, alle alte temperature e all'acqua bollente, oltre che ad altri prodotti e stratagemmi ecologici.

 

Disinfettare frutta e verdura

 

disinfettare-frutta-verdura

 

E' davvero necessario disinfettare frutta e verdura? Più che altro e raccomandabile lavarle molto bene per eliminare eventuali residui di terriccio che potrebbero essere presenti sulla su questi alimenti, in particolare tra le foglie di insalata. Il consiglio è di lavarvi bene le mani prima di maneggiare frutta e verdura, di occuparvi della pulizia di taglieri e coltelli e di risciacquare la frutta e la verdura sotto un filo di acqua corrente o immergendola in una ciotola. Meglio non utilizzare prodotti a base di candeggina o in ogni caso prodotti aggressivi sugli alimenti. Alcuni rimedi della nonna per lavare bene frutta e verdura consigliano l'aggiunta all'acqua di aceto, di bicarbonato o di succo di limone. Ma nelle nostre case non abbiamo a disposizione un laboratorio che ci permetta di testare se con questi metodi abbiamo eliminato davvero fino in fondo tracce di batteri o di pesticidi. Se siamo in dubbio per quanto riguarda la presenza di residui di sostanze indesiderate sulla buccia di frutta e verdura, possiamo decidere di pelarle prima di consumarle. Cerchiamo di preferire frutta e verdura bio e di lavarla bene prima di consumarla semplicemente seguendo il comune buon senso.

 

LEGGI anche: 5 consigli per rimuovere i pesticidi da frutta e verdura

 

Disinfettare il bucato

 

Come fare per disinfettare il bucato in modo ecologico? In caso di necessità potete fare dei lavaggi in lavatrice a temperature elevate. In alternativa, per i comuni lavaggi di abiti di adulti e bambini, tenete conto di poter utilizzare il percarbonato di sodio. Viene consigliato come disinfettante sostitutivo della candeggina per i pannolini lavabili, ma è adatto anche agli abiti, con particolare riferimento ai tessuti in cotone, ai jeans e ai tessuti resistenti. In ogni caso il percarbonato è molto più delicato della candeggina ed è considerato un prodotto ecologico. Il percarbonato è adatto soprattutto per lavaggi in acqua calda, a partire dai 50°C, temperatura consigliata per ottenere, inoltre, un buon effetto di rimozione delle macchie e sbiancante sulla bianchieria.

 

Disinfettare oggetti per bebè

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
scuola di reiki bologna
REIKI : ARTE DI CURA CON LE MANI
SCUOLA DI REIKI BOLOGNA [ CLICK QUI ]

 

Per quanto riguarda gli oggetti per i bebè esistono degli appositi sterilizzatori che agiscono grazie alle alte temperature del vapore. Il metodo più comodo e comune per sterilizzare ciucci e tettarelle è immergerli in un pentolino con acqua bollente per 5 minuti. Ciò che conta per quanto riguarda i bambini piccoli è utilizzando un detergente delicato. Lavate e risciacquate sempre bene ciucci e tettarelle prima di sterilizzarli. Pulite bene i biberon dopo la pappa in modo che non rimangano residui. Asciugate subito gli oggetti sterilizzati con un panno pulito e lavatevi le mani prima di toccare gli oggetti appena trattati. Lavate bene i giocattoli in materiali resistenti con acqua calda e sapone naturale. Potete lasciarli in ammollo, di tanto in tanto, in acqua calda e percarbonato di sodio. Oppure, per disinfettare in modo rapido piccoli oggetti di uso quotidiano, potete strofinarli con dell'acqua ossigenata al 3% (la stessa che si usa per disinfettare le ferite) aiutandovi con un batuffolo di cotone.

 

Disinfettare la coppetta mestruale

 

coppetta-mestruale

 

Come disinfettare la coppetta mestruale? Il metodo più comune richiede di lavare bene la coppetta mestruale dopo l'ultimo utilizzo, o al momento del bisogno, e di immergerla per 5 minuti in un pentolino con acqua bollente. Esistono anche dei contenitori appositi che permettono di sterilizzare la coppetta mestruale in microonde. Si possono utilizzare anche gli sterilizzatori a vapore. Durante l'uso è bene lavare la coppetta mestruale con acqua e con un detergente liquido delicato adatto all'igiene intima. Esistono anche prodotti ecologici appositi per la pulizia della coppetta mestruale, utili in particolare quando si è fuori casa. Se la coppetta mestruale si è ingiallita, provate ad aggiungere un cucchiaino di percarbonato di sodio in un pentolino con acqua molto calda e ad immergerla in questa soluzione, come fareste per sterilizzarla. Così la coppetta tornerà come nuova.

 

Disinfettare le mani

 

Come fare per disinfettare le mani, in particolare quando si è fuori casa? Se sentite la necessità di un disinfettante mani da viaggio o da avere sempre con voi nel momento del bisogno potrete preparare un prodotto fai-da-te adatto per la pulizia rapida delle mani seguendo le ricette che abbiamo raccolto per voi. Nei disinfettanti per le mani fai-da-te ci si affida alla potenza antibatterica degli oli essenziali, come l'olio essenziale di Tea Tree, l'olio essenziale di limone, di eucalipto o di bergamotto. Altri ingredienti utili per preparare il vostro disinfettante mani fai-da-te sono il gel d'aloe vera e l'alcol alimentare.

 

 

LEGGI anche: Disinfettante per le mani homemade: 5 ricette

 

Quali sono i vostri consigli per pulire e disinfettare al meglio?

 

Marta Albè

http://www.greenme.it/consumare/detergenza/15458-alternative-amuchina-disinfettanti

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Ancora nessun commento ...
Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Entra ora !