Se ti piace il nostro sito votalo adesso con un click sul pulsante Google +1 qui sotto :


ACNE : CURE NATURALI

L'acne è una condizione sgradita della pelle, abbastanza comune. Abbastanza frequente negli adolescenti, in preferenza maschi, a causa di fluttuazioni ormonali che avvengono durante la pubertà, si presenta all'incirca anche nel 20% degli adulti, in maggior parte donne in età pre menopausa.

Indipendentemente dall'età, l'acne si verifica dallo stesso processo ovvero da una dermatosi infiammatoria del follicolo pilosebaceo e del tessuto perifollicolare distribuito soprattutto su volto e torace. E' caratterizzata dalla presenza contemporanea o in fasi successive di comedoni, papule, pustole o cisti.

 

La pelle contiene mediamente circa 4 milioni di pori, ognuno dei quali è costituito da un follicolo pilifero e ghiandole sebacee che forniscono sostanze nutritive e oli lubrificanti (sebo) attraverso il canale del follicolo.

 

Gli ormoni, come il testosterone, stimolano le cellule del canale follicolare che creano cheratina, una proteina che serve nella costituzione di pelle, capelli e unghie. Contemporaneamente, questi ormoni innescano un eccesso di produzione di sebo. L'insieme di cellule morte ed eccesso di sebo ostruiscono il canale follicolare, causando infiammazioni. Se il blocco è parziale, sulla pelle diventa visibile il comedone comune, se il blocco è completo, si forma come una piccola ciste che rimane sotto la pelle, non trovando sfogo verso la superficie. A complicare la situazione potrebbe intervenire qualche batterio, che nutrendosi del sebo in eccesso, aggrava lo stato di infiammazione. Questo è il quadro di massima che da origine alla formazione dei brufoli che caratterizzano l'acne.

 

E 'facile notare che questo processo è indotto dalla produzione di testosterone in eccesso negli adolescenti. Tuttavia, uno squilibrio di ormoni si verifica anche negli adulti, in particolare nelle donne in pre-menopausa.

 

Un'altra azione biologica che porta alla formazione di acne negli adulti possono essere livelli elevati di un'enzima che provoca la conversione del testosterone in una forma più concentrata che favorisce non solo l'acne ma è anche un fattore importante nella prostata e nella calvizie allargata negli uomini.

 

 

Alcuni luoghi comuni in merito all'acne

Molti pensano che il consumo di alcuni alimenti, ad esempio il cioccolato e le patatine fritte, possano essere causa di acne, ma non vi è alcuna dimostrazione scientifica a riguardo.

E' più facile che vi sia un'associazione tra le due cose, per il fatto che negli adolescenti vi sia un consumo più elevato di questi alimenti.

Tuttavia, poiché la pelle è un organo di filtrazione e di eliminazione, potrebbe essere prudente ridurre il consumo di cibi ad alta concentrazione di zuccheri raffinati, di acidi grassi ossidati (oli fritti) e acidi grassi trans.

E' consigliato quindi adottare una dieta povera di grassi e ricca di cereali integrali, frutta e verdura.

Non c'è alcuna prova diretta che una tale dieta può prevenire l'acne ma è stato notato che numerosi popoli indigeni in tutto il mondo, privi di problemi di acne, non consumano alimenti raffinati e trasformati industrialmente.

 

Occorre infine ricordare che esiste una correlazione tra acne e alimenti iodati, come il sale. Attenzione quindi ad alimenti naturalmente ricchi di iodio come alghe, fegato, formaggi e frutti di mare.

Un altro fraintendimento è che si può prevenire o curare l'acne con la pulizia frequente e vigorosa. Tuttavia, detergenti aggressivi possono irritare e infiammare ulteriormente la pelle incline all'acne, nonchè impoverire lo strato superficiale dell'epidermide di sostanze necessarie per nutrirla e neutralizzare i batteri invasori.

Bisogna ricordarsi che l'acne si forma sotto la pelle e non sulla superficie, come molte pubblicità per i trattamenti per l'acne portano a credere.

 

Trattamenti naturali per l'acne

 

Di seguito sono riportate alcune raccomandazioni generali:

- Pulire la pelle con le mani, senza strofinare e con delicatezza usando un detergente delicato, acqua tiepida (non bollente). Forme di pulizia più aggressive compromettono l'equilibrio del pH della pelle e portano solo a più irritazioni e brufoli.

- Mantenere idratata la pelle utilizzando una crema da giorno idratante e non grassa al giorno per mantenere un pH sano.

- Utilizzare cosmetici naturali ed evitare creme o fondotinta che contengono sostanze grasse ed oli pesanti.

- Nutrire la tua pelle dall'interno adottando una dieta sana povera di grassi e ricca di cereali integrali, frutta e verdura.

Oltre alle misure generali adottate sopra vi sono raccomandazioni più specifiche da seguire:

- Evitare l'uso eccessivo di trattamenti commerciali per l'acne che possono bruciare la pelle, specialmente quelli che contengono perossido di benzile, zolfo o zinco. Cercate di preferire prodotti che contengono erbe come il tè verde, con proprietà antiossidanti per ridurre al minimo l'infiammazione. Applicazioni topiche di prodotti contenenti olio di tea tree sono molto efficaci nel controllare molti tipi di batteri, tra cui quello specifico per l'acne. Di particolare interesse è anche l'acido azelaico, ingrediente derivato ​​da cereali, quali frumento, segale e orzo. L'efficacia dell'acido azelaico in termini di regolazione della produzione di cheratina è stata paragonata a quella per uso topico del Retin-A e la tetraciclina, ma senza effetti collaterali nocivi. Tutte queste sostanze, seppure naturali, non vanno utilizzate allo stato puro ma diluite in concentrazioni opportune, da testare per ogni diversa forma di gravità e problematica della pelle

- Essere consapevoli che gli antibiotici per via orale possono aiutare a ridurre certe forme di acne ma possono anche distruggere la flora batterica intestinale benefica necessaria per mantenere una sana digestione e per neutralizzare le tossine, anche quelli generati dal normale metabolismo del corpo.

- Altri farmaci orali comunemente utilizzati nel trattamento di acne, come l'isotretinoina, sono pericolosi durante la gravidanza e possono contribuire a depressione, artrite e perdita di densità ossea.

 

 

Supplementi nel trattamento di acne : Vitamine e Minerali

Vitamina B6, in forma di piridossina, promuove il normale metabolismo degli ormoni steroidei. Infatti, una carenza di questa vitamina è associata ad alterata captazione e la sensibilità al testosterone.

La vitamina A migliora efficacemente l'acne, inibendo l'eccessiva produzione di sebo e cheratina. Prescrizione di vitamina A hanno dimostrato il suo valore cometrattamento anti-acne. Tuttavia, dosi molto elevate di questa vitamina pongono dei rischi, compresi quelli legati alal gravidanza .

D'altra parte, un adeguato apporto di vitamina A può essere garantita da consumare almeno cinque porzioni di frutta e verdura fresca al giorno.

Il selenio ha un impatto diretto che aiuta a ridurre l'infiammazione dei follicoli dei capelli. Come nel caso della vitamina B6, molte persone affette da acne possono essere carenti di selenio.

La vitamina E non è solo un antiossidante ma è anche necessaria per il metabolismo della vitamina A e del selenio.

Lo zinco sostiene il meccanismo della vitamina A ed inibisce la conversione del testosterone in diidrotestosterone. La forma più efficace di zinco nel trattamento di acne sembra essere il gluconato di zinco. La migliore fonte alimentare di questa forma comune di zinco si trova nelle proteine ​​animali e nelle carni rosse (ad esempio, manzo, maiale, ecc.).

 

 

Erbe utili per curare l'acne

La bardana è molto utilizzata per trattare una varietà di disturbi della pelle, tra cui l'acne. L'estratto liquido ottenuto dalla radice di questa pianta contiene numerosi composti chimici, due dei quali hanno dimostrato proprietà antibatteriche, antifungine e anti-infiammatorie. La radice essiccata non possiede lo stesso livello di beneficio come l'estratto liquido. Fortunatamente, la radice fresca è commestibile.

Non c'è una grande evidenza clinica che questo vegetale sia utile nel trattamento dell'acne, nonostante questo gli erboristi lo consigliano per questo scopo da molti anni. La ragione potrebb essere nel fatto che i preparati a base di radice essiccata stimolano le secrezioni gastriche, favorendo la digestione e la purificazione dalle tossine ambientali e alimentari. La radice è anche una ricca fonte di selenio e magnesio, che possono contribuire ulteriormente alla reputazione di questa erba nell'aiutare a migliorare l'acne.

Trifoglio rossoIl trifoglio rosso contiene isoflavoni ed altri elementi che possiedono proprietà estrogene. Per questo motivo, è spesso consigliato anche nei sintomi della menopausa nelle donne. Tuttavia, è anche possibile che questa erba possa contribuire a migliorare l'acne e altre malattie della pelle grazie alla sua azione di bilanciamento ormonale.

Tarassaco (dente di leone)Le preparazioni di tarassaco stimolano la produzione e il rilascio di bile dal fegato. Contribuiscono nel processo di disintossicazione e promuovono la degradazione degli ormoni steroidei. Gli erboristi spesso consigliano preparati a base di foglie essiccate in combinazione con l'estratto di radice di bardana.

NeemIl neem è un albero della famiglia delle Meliaceae nativo dell'India e della Birmania. Le foglie contengono composti come il nimbidol, che presentano caratteristiche antimicotiche molto efficaci. Un botanico importante nella medicina ayurvedica ha dimostrato che il neem è efficace come mediatore antinfiamatorio nel ridurre l'effetto del "propionibacterium acnes".

 

Consigli di cautela

 

- Non utilizzare vitamina A in caso di gravidanza. Dosi di 5000 UI o più sono correlati a difetti di nascita.- La vitamina A dovrebbe essere evitata se si stanno assumendo anticoagulanti.- Lo zinco può causare disturbi digestivi /o produrre un sapore metallico in bocca.- Alte dosi di zinco possono ridurre le quantità di rame, magnesio e ferro nel corpo, alterare la funzione immunitaria, e ridurre i livelli sierici di colesterolo HDL (tipo 'buono').- Non assumere integratori di zinco, se si sta prendendo amiloride (un diuretico), pichè si potrebbe verificare un accumulo tossico di zinco.- Preparati di bardana possono causare sensibilità nei soggetti allergici al crisantemo.- La bardana può causare stimolazione uterina e deve essere evitata durante la gravidanza.

- Evitare il trifoglio rosso se stanno assumendo anticoagulanti o vi sono problemi legati agli estrogeni.

 

http://dizionariodelbenesserevitale.blogspot.it/2011/11/trattamenti-naturali-per-lacne.html

 

Come purificare il vostro viso dalle impurità dell'acne nel modo più naturale ed efficace possibile? Se i più tradizionalisti corrono ai ripari con un asciugamano e un semplice suffumigio di acqua calda, ideale per sciogliere le impurità senza troppe difficoltà, gli anticonformisti renderanno la pulizia del viso un'esperienza naturale, rilassante e all'insegna del proprio benessere.

 

L’acne è un’infiammazione delle ghiandole e dei follicoli sebacei che può essere migliorata con accorgimenti intelligenti e del tutto naturali:

1) Primo rimedio: limone e bicarbonato

limone

Per pulire i pori ostruiti da pus o punti neri mescolate questi due ingredienti: bicarbonato di sodio e succo di limone in una tazza con dell'acqua tiepida. Unite un cucchiaino di bicarbonato di sodio con uno di succo di limone in mezzo bicchiere d'acqua tiepida e tamponate il viso nei punti più infiammati, lasciate agire per qualche minuto poi lavate e asciugate.

2) Secondo rimedio: la cipolla

cipolla

L'articolo che stai leggendo continua sotto :
Se respiri meglio riderai di più
11 MARZO (a BOLOGNA)
SE RESPIRI MEGLIO RIDERAI DI PIU'
 

Se respiri meglio riderai di piu' : BREATHWORK e YOGA DELLA RISATA

SESSIONE ESPERIENZIALE : POTERE DEL RESPIRO BREATHWORK + YOGA DELLA RISATA

Potrai conoscere un nuovo modo di respirare e anche esperirlo, potrai attraverso una sola esperienza iniziare a comprendere quanto sia importante respirare correttamente per migliorare la tua vita e la tua salute mentale, fisica e spirituale…E POTRAI ANCHE INIZIARE A RIDERE DI PIU' nel pomeriggio con lo Yoga della Risata.

La sessione si terra' dalle ore 9,30 alle 12,30 .     L'investimento e' di 45 Euro
PER LEGGERE DI PIU' : http://www.spaziosacro.it/se-respiri-meglio-riderai-di-piu/

La cipolla ha proprietà antimicrobiche e può aiutare a combattere i batteri che causano l'acne. Tagliate la cipolla fresca a strisce e applicatela direttamente sul viso, renderà la pelle più morbida purificandola da foruncoli e acne.

Un'altra variante, ancora più efficace, è utilizzare il succo di cipolla. Sono state dimostrate le sue proprietà benefiche contro le cicatrici da acne e la sua azione antibiotica su vari batteri, causa di infezioni della pelle.

 

3) Terzo rimedio: oli essenziali

Utilizzate gli oli essenziali per curare punti neri, brufoli, cisti sebacee superficiali o cicatrici.

 

Olio di lavanda: l'olio di lavanda ha proprietà antisettiche e contribuisce a eliminare i batteri dai pori della pelle. Inoltre è una pianta dal profumo inebriante che per eccellenza aiuta a rilassare e alleviare lo stress. Aggiungete un po’ di olio di lavanda nella crema da giorno (possibilmente senza aggiunta di altre essenze profumate) o pulite il viso con dell'olio di lavanda diluito.

Olio di Melaleuca: anche il Tea tree oil (olio dell'Albero del tè) o olio di Melaleuca ha proprietà antisettiche. Si tratta di un olio di origine australiana con un'azione antibiotica naturale importante. Può essere usato per combattere un'infezione della pelle o una dermatite seborroica frizionando il viso con un batuffolo di cotone imbevuto di 2-3 gocce di olio essenziale diluite in dell'olio di mandorle. Continuate il trattamento per un periodo prolungato (1 o 2 mesi). Alcuni studi clinici recenti hanno dimostrato che usare quest'olio per migliorare i difetti della pelle contribuisce a ridurre bruciori, pruriti e secchezze al confronto di chi fa uso di perossido di benzoile.

Olio di calendula: è un olio estratto dai fiori di calendula, rimedio antisettico particolarmente efficace nel trattamento delle macchie o dei rossori lasciati dai brufoli più infiammati. Applicatelo direttamente sulle macchie. Si distingue per la sua delicatezza, per le sue proprietà cicatrizzanti e migliora lo stato fisiologico della pelle se usato costantemente.

Olio di citronella: L'Olio di citronella é un ottimo astringente e aiuta a curare l'acne e la pelle grassa. Aggiungete poche gocce di olio diluito in acqua e applicatelo sul viso con un batuffolo di cotone. Non è indicato per la pelle secca ma utile per curare l'acne e disinfettare la pelle.

Olio di semi di lampone: l’olio di semi di lampone é un olio biologico: riduce al minimo le macchie. Restringe i vasi sanguigni, riduce l'infiammazione e il rossore, minimizzando l'effetto “tenero”, se pur antiestetico, delle macchie rosse che compaiono sul volto dinnanzi a un grande evento. L'olio di semi di lampone è un olio multivitaminico: contiene la vitamina E, A, gli omega-3 e gli omega 6. Uno studio effettuato nel 2000 ha rivelato come l'olio di semi di lampone agisca da schermo contro i raggi UVA e UVB. Ciò lo rende un' ottima alternativa come protezione solare. Prima di comprare un olio di semi di lampone assicuratevi sempre che sia veramente biologico ottenuto da lamponi non trattati con i pesticidi. I lamponi sono tra i frutti più contaminati da questi residui chimici.

4) Quarto rimedio: avocado

avocado

Contro infiammazioni e rossori frullate una porzione di avocado e tamponatela sui brufoli. E' una crema naturale che renderà la vostra pelle vellutata e un suggerimento last-minute da provare non solo per la pelle del viso ma anche per ammorbidire i vostri capelli. Per un viso perfetto affidatevi alle cure naturali. Rilassatevi con questi dolci accorgimenti e migliorerete la vostra pelle e il vostro benessere interiore perché curare l'acne significa purificare il vostro corpo non solo esternamente, ma internamente con una dieta adeguata e anche interiormente con il piacere di creare alternative salutari sempre più green!

Michela Silvestri

http://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/3586-rimedi-naturali-contro-lacne

 

-----------------------------------------

 

Acne: rimedi naturali

Acne: rimedi naturali

 

Introduzione

Crema naturale contro l'acne

Rimedio naturale depurativo

Maschera d'argilla

Impacchi con oli essenziali

Introduzione

 

Il mondo fitoterapico offre una certa varietà di rimedi naturali derivati dalle piante, atti ad intervenire non solo sull'acne, ma anche sui fattori che la scatenano.

Come sappiamo, la manifestazione acneica è correlata alla quantità di sebo prodotta: la cute risulta grassa, le ghiandole pilo-sebacee infiammate ed i pori dilatati.

Acne: rimedi naturali erboristeriaI rimedi naturali efficaci contro l'acne devono espletare proprietà antinfiammatorie, astringenti, antisettiche e disintossicanti, allo scopo di diminuire le impurità della pelle. Valutando, poi, che le cause dell'acne sono molteplici e svariate, il rimedio dovrà essere mirato per quel determinato disturbo; per esempio, i disordini epato-intestinali possono riflettersi anche a livello cutaneo attraverso manifestazione acneica. A tal proposito, è dovere dello specialista indirizzare il paziente verso il trattamento naturale più efficace a riportare l'equilibrio a livello epatico ed intestinale: si dovranno prediligere le droghe coleretiche-colagoghe, disinfettanti e purificanti. Ancora, l'acne potrebbe essere conseguenza di disordini ormonali, pubertà e mestruazioni: in tal caso, sarà appropriato l'uso di piante medicamentose ad azione follicolino-simile, atte a regolarizzare il ciclo mestruale.

Inoltre, anche la condizione psicologica del soggetto costituisce una probabile causa scatenante: le tensioni, le preoccupazioni, le ansie, sono percepite a livello delle ghiandole surrenali, che rispondono con un'iper-produzione di ormoni (tra tutti, il cortisolo). In simili circostanze, come rimedio naturale, l'erborista può consigliare droghe i cui principi attivi agiscono come ansiolitici e calmanti del sistema nervoso centrale. Di conseguenza, la cute risentirà meno dello stress a cui è sottoposto l'individuo, ed è probabile che l'acne si attenui, fino a scomparire.

Se l'acne è riflesso di un'allergia alimentare, il rimedio più efficace è l'eliminazione dell'alimento dalla dieta: l'allergia scompare, così come l'acne.

I rimedi naturali, tuttavia, non possono determinare un'involuzione netta dell'acne se il soggetto affetto segue un regime alimentare sbilanciato: per sconfiggere l'acne sono indispensabili alcuni piccoli accorgimenti personalizzati:

Una corretta alimentazione bilanciata, priva di eccessi, povera di cibi grassi e ricchi di zuccheri

Bere almeno due litri d'acqua al giorno

Evitare l'applicazione di creme cosmetiche irritanti

Evitare l'uso di sostanze grasse sulla pelle, che possono aggravare l'acne

Evitare di scoppiare i punti neri, che possono infettare le cellule vicine e potenziare l'acne

Non strofinare continuamente la zona intaccata dall'acne

Solo nel caso si rispettino queste semplici accortezze, l'uso di rimedi naturali è appropriato: in erboristeria si possono trovare vari preparati naturali quali tisane depuratrici, sciroppi, elisir, compresse e gocce per uso interno, oppure creme, pomate, gel, impacchi o maschere per un'applicazione locale. Per un'azione potenziata, è consigliato l'accostamento di un prodotto per os ad un preparato ad azione topica.

Di seguito sono riportati quattro modelli di rimedi naturali efficaci contro l'acne; analizzeremo brevemente ogni preparato erboristico per combattere la manifestazione acneica.

Crema naturale contro l'acne

 

Una crema erboristica contro l'acne va spalmata sulla pelle pulita, possibilmente dopo un bagno caldo, poiché i pori della pelle sono “preparati” ad accogliere il rimedio naturale. Questa crema è caratterizzata da droghe capillarotrope, vasoprotettrici, antinfiammatorie, astringenti e lenitive.

Bardana (Arctium lappa) probabilmente è il rimedio naturale più indicato per il trattamento dei disturbi legati all'acne. La bardana è definita un “endocosmetico” perché favorisce la corretta fisiologia della cute grazie a sesquiterpeni, composti solfonati poliacetilenici, acidi caffeilchinici (acido cloregenico) ed inuline, che promuovono attività depurativa e decongestionante. La bardana si configura anche come un ottimo rimedio naturale formulato come tisana, grazie alle inuline, che determinano attività diuretica; ulteriormente, la bardana purifica i reni ed il fegato per la presenza di sostanze germicide. Inoltre, è ricca di mucillagini che attribuiscono alla crema proprietà lenitiva; i poliacetileni presenti, invece, promuovono l'attività antibatterica ed antimicrobica.

Ippocastano (Aesculus hippocastanum) l'estratto d'ippocastano è un rimedio naturale particolarmente indicato per il trattamento delle pelli decongestionate, infiammate ed acneiche: il fitocomplesso è costituito da saponine, utili a stimolare la micro-circolazione. L'ippocastano migliora la funzionalità dei capillari, essendo capillarotropo e vasocostrittore.

Biancospino (Crataegus monogyna) il fitocomplesso è caratterizzato da flavonoidi (iperoside, vitexina), procianidine, catechine, acidi fenolici, amine e triterpeni: il rimedio naturale è inserito in una crema anti-acne principalmente per le sue proprietà antinfiammatorie.

Amamelide (Hamamelis virgiliana): anche l'amamelide è sfruttata per le sue spiccate proprietà antiflogistiche (diminuisce l'infiammazione), astringenti - vasocostrittrici e cicatrizzanti.

Aloe (Aloe vera gel) è un ottimo rimedio naturale per l'acne, poiché promuove l'attività antinfiammatoria, riepitelizzante ed astringente della crema. I soggetti affetti da acne tendono a graffiarsi la cute interessata: a causa dello sfregamento, la pelle viene lacerata, si crea una piccola emorragia e si forma una piccola crosticina: l'aloe agisce come un buon cicatrizzante.

Una crema formulata con queste droghe favorisce la chiusura dei pori dilatati, mantiene la pelle tonica e la protegge, creando una pellicola che funge da barriera contro batteri e fattori ambientali. Sarà inoltre favorita la normalizzazione della produzione di sebo cutaneo.

Rimedio naturale depurativo

 

Tarassaco (Taraxacum officinale): ottimo rimedio naturale pensato per un prodotto ad uso interno (opercoli). Il tarassaco è costituito da sesquiterpeni lattonici, fenilpropani e fitosteroli, che promuovono l'attività diuretica e depurativa; inoltre, stimola il glomerulo, quindi mantiene attiva l'attività renale.

Fermenti lattici vivi (probiotici): i fermenti lattici rappresentano sicuramente un rimedio biotecnologico indispensabile per l'equilibrio della flora batterica intestinale. Come abbiamo analizzato, infatti, anche le ripercussioni intestinali possono sfociare a livello della pelle con la formazione dell'acne. Di conseguenza, i probiotici sono utili per la fisiologia della popolazione batterica.

Maschera d'argilla

 

Periodicamente, anche le maschere d'argilla (Bolus alba) sono consigliate, perché efficaci nella purificazione della pelle dalle tossine e dai batteri. È nota la capacità dell'argilla di inglobare le impurità, prelevandole dalla pelle. L'argilla dev'essere impastata con l'acqua (magari aggiungendo un estratto glicolico di bardana, echinacea, carciofo o fumaria), fino al raggiungimento di una massa abbastanza solida. L'argilla ha la capacità di arricchire la pelle con oligoelementi come silicio, ferro, calcio, magnesio e alluminio e, contemporaneamente purificare la cute. L'applicazione della maschera dovrà protrarsi per 15-20 minuti, in modo da dare all'argilla il tempo necessario per esplicare la propria azione. In genere, quando si toglie la maschera con l'acqua, la pelle appare molto secca: a tal proposito si consiglia l'applicazione di una crema semi-grassa nutriente (preferibilmente, crema alla calendula).

Impacchi con oli essenziali

 

Gli oli essenziali rappresentano un interessante rimedio naturale contro l'acne, per dare tono alla pelle e, soprattutto, per disinfettarla dalle impurità acneiche. Gli oli essenziali di timo, origano e limone agiscono con un ampio spettro antibatterico, ma anche la salvia, il mirto, il geranio, l'arancio amaro, il bergamotto, il cedro e la canfora sono rimedi molto efficaci. Gli oli essenziali possono essere diluiti in pochissima acqua ed applicati sulla cute con un batuffolo di cotone, oppure essere addizionati a creme, maschere od oli leggeri.

 

In questo articolo si sono riportati solamente quattro semplici modelli diversi di preparazioni erboristiche, per dare un'idea di come le droghe possano esplicare la propria azione per combattere l'acne; in commercio esistono molte altre preparazioni naturali, adatte per pelli grasse, acneiche ed impure. L'erborista o il dermatologo consiglierà al paziente il rimedio naturale maggiormente indicato per le sue esigenze, allo scopo di contrastare l'acne.

 

http://www.my-personaltrainer.it/benessere/acne-rimedi-naturali.html

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato con UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/newsletterspazio/operazioni.php

Corsi in Arrivo

reiki bologna


breathwork il potere del respiro

AMI LEGGERE ?

libri gratuiti benessere e crescita personale e spirituale

ACCEDI SUBITO ALLA BIBLIOTECA GRATUITA DI LIBRI DEL BENESSERE, CRESCITA PERSONALE E SPIRITUALE PIU' GRANDE DEL WEB. SCARICA I LIBRI GRATUITI CON UN CLICK QUI :

http://www.spaziosacro.it/interagisci/libri/index.php

FIRMA PER UNA LEGGE SULLE DISCIPLINE BIO-NATURALI

UNA LEGGE PER LE DISCIPLINE BIO-NATURALI : FIRMA ANCHE TU

Ultimi 80 articoli

Ancora nessun commento ...
Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Entra ora !